Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio sul futuro di D&D 5e di Luglio 2020

La Wizards of the Coast ha finalmente rilasciato il consueto sondaggio annuale dedicato al conoscere gli interessi dei giocatori, in modo da decidere le mosse da compiere nel prossimo futuro editoriale di D&D 5e. In questo nuovo Sondaggio, infatti, ci verranno fatte domande riguardanti i nostri gusti, le nostre abitudini di gioco e il materiale che vorremmo veder pubblicato o maggiormente supportato in futuro.
In particolar modo, nel Sondaggio del 2020 la WotC vuole sapere quali sono le nostre ambientazioni preferite, quanto tempo vorremmo poter dedicare al gioco se non avessimo limiti di sorta, quali sono per noi le caratteristiche che identificato un buon Dungeon Master, quali sono le risorse e i supporti di gioco da noi usati tradizionalmente e quali abbiamo utilizzato durante il Lockdown causato dal COVID-19, quali sono i game designer di D&D che conosciamo e quanto ci farebbe piacere leggere i loro nomi sui manuali, e così via.
Rispondendo al sondaggio, quindi, potrete contribuire a decidere il contenuto e la forma dei prossimi manuali di D&D. Se volete dire la vostra, rispondete al seguente sondaggio:
sondaggio sul futuro di d&d di luglio 2020
 

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/news/dd-survey-2020
Read more...

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...
AndreaP

Capitolo 1. Cercasi avventurieri coraggiosi

Recommended Posts

 

Cita

 

Due mesi prima...

L’uomo guardò fuori dalla grossa finestra: il vetro spesso non nascondeva la neve che scendeva lenta sul Reik. In lontananza, nella notte, si vedevano chiaramente le torce che illuminavano il Glorreichen Brücke, il ponte che univa HandelBezirk con Aver Island.
Le luci che illuminavano la Città Stato di Nuln mostravano un mondo vivo, nonostante l’ora, nonostante il freddo.
"Gente che si muove, che cambia il mondo” disse sottovoce con un sorriso che gli increspò leggermente il viso.
L’odore delle candele e dell’incenso riempivano l’aria. 

Il pianto di un bambino lo riportò al presente.

Alle sue spalle sentì dei movimenti. Erano arrivati tutti.  Si voltò e li osservò. 
Alzò le mani e pronunciò le parole che segnavano l’inizio del rituale.

"…al momento opportuno sorgeremo dai nostri luoghi segreti e abbatteremo le città dell’Impero. I nostri fratelli sorgeranno dalle foreste per massacrare e bruciare. Il Chaos coprirà la terra e noi, i servi scelti, saremo elevati ai SUOI occhi.
Onore a Tzeentch, Colui che Cambia le Strade. Njawrr’thakh ‘Lzimbarr Tzeentch"

Un urlo si levò dai presenti, andando a coprire i singhiozzi dei bambini.

 

@all

Spoiler

Questo è un post dedicato ai giocatori: i personaggi non sanno nulla di tutto questo

 

Edited by AndreaP
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angestag 23 Jahrdrung 2512 i.c. - tramonto [parzialmente nuvoloso - metà primavera]

Le acque del fiume Delb scorrevano lentamente. 

La primavera ormai era iniziata nel 2512o anno dalla fondazione dell'Impero. Ormai di giorno si poteva godere del caldo tepore che scacciava i soffi invernali. E la stagione dei commerci stava iniziando riportando alla vita la cittadina con i mercanti che dalle grandi città dell'ovest sarebbero venuti alla ricerca di pregiati vini e legni della zona.
La buia DrakWald Forest innondava Delberz dei profumi della natura che rinasceva. 
Un sole rosso stava tramontando al di la delle Gray Mountains e in cielo Mannslieb, la grande luna che dall'alto guardava il mondo, iniziava ad affacciarsi. 

Con il tramonto un freddo vento da nord, dalle Middle Mountains, aveva inondato il porto ricordando a tutti che il regno di Ulric, dio dell'Inverno, non era del tutto passato.

La gekochtes Wildschwein inn sorgeva sulle rive del fiume da sempre: era frequentata nei mesi invernali dai pescatori e dagli artigiani del paese ma già da qualche settimana si vedevano facce nuove. Il vecchio Olaf la gestiva con la moglie e ogni sera disponeva i tavoli fuori dal locale dando agli avventori una vista sul molo.

Ad un tavolo cinque avventori stavano seduti davanti a boccali di birra tiepida, chiara e allungata con acqua. Erano tutti compaesani.
Lo sguardo del gruppo, mentre parlava, andava verso il centro di Delberz dove sorgeva la vecchia quercia: davanti alla quercia si riuniva il concilio cittadino nelle sedute pubbliche, alla quercia venivano impiccati i malfattori, e sotto la quercia veniva tenuta la grande festa il 18 di Sigmarzeit, in onore del patrono dell'Impero. Ma soprattuto sulla quercia veniva appesi bandi e fogli. 

E li nel pomeriggio del giorno precedente un banditore aveva letto alla popolazione un messaggio di un Principe Imperiale, la ricerca di persone, e aveva appeso un foglio.
Ed era proprio quel foglio che aveva attirato la loro attenzione.
 

p4twPIz.jpg


Rappresentava l'occasione per qualcosa che tutti loro cercavano: qualcosa che avrebbe potuto cambiare la loro vita

"Allora siete proprio decisi?" chiese Olaf, il padrone, che da sempre li conosceva. Il suo arrivo era sempre annunciato da un rancido odore di sudore misto alla birra che imbrattava il suo grembiule da ormai troppo tempo. 
"Comunque se volete rispondere a quello è meglio che vi sbrighiate. Da qui ad Altdorf saranno 3 giorni se trovate un passaggio, anche 4 o 5 a piedi. Sempre che ce la facciate. Si sentono delle voci in giro"

"E' vero" intervenne Hilde, sua moglie "La strada per Altdorf è infestata di banditi. Solo la settimana scorsa una Carrozza di Linea da Middenheim non ce l'ha fatta a raggiungere Altdorf. E i Roadwardens, le guardie delle strade, sono tutte corrotte e non ci si puÚ fidare. Sono tempi bui ed è ora che l'Imperatore inizi ad occuparsi della gente comune".

"Non esagerare" riprese Olaf "E' vero però che le strade sono comunque meglio dei boschi. Mai lasciare la strada. Quelli che lo fanno non ritornano mai. Sono mangiati da Beastmen o qualcosa di peggio... Pensate di andare per strada o via fiume?"


 

Edited by AndreaP
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Octo Tintenfischtentakeln

Cita

il giovane promettente apprendista mago, in pochi anni è riuscito a raggiungere e superare il livello del più anziano apprendista del severo Heyronimous Blitzen, rinomato mago uscito dall'Università di Altdorf. Non è facile entrare in confidenza con Octo, distaccato e calcolatore, si fida poco degli altri. Di sicuro, di tutte le persone che conosce al paese, era seduto a bersi una birra, con le sole realmente interessanti.

a5fbc6172be425b634537179c082a0d1.jpg

 

Penso che questa sia la nostra opportunità, ci faremo conoscere e chi sa quante cose potremmo apprendere in un lungo viaggio. Quanti segreti potremo discernere? Quante gemme nascoste potremmo trovare? 

 

Il 11/4/2020 alle 19:56, AndreaP ha scritto:

Pensate di andare per strada o via fiume?"

Ll'ideale sia il fiume, penso sia più sorvegliato, abbiamo anche un abile barcaiolo con noi. tocco con il gomito il braccio di Lulu' indicando il nano al tavolo.

Edited by Octopus83

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Lulu' lamour 

Eh? disse la ragazza. Come suo solito stava fissando Matt con ogni sognanti, quel giorno si era proprio messo in gingheri ed era un piacere per gli occhi. Oh si certo il fiume, perché noi partiremo vero ragazzi? È un occasione troppo ghiotta per non provarci.

( ovviamente in questo momento Lulu è vestita da popolana )

Screenshot_20200411-115659_Pinterest.jpg

Edited by shadizar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gruttag 'Longhook' Bromsson

Il nano beveva spesso da solo. Certo non con la comitiva con cui si trovava quella sera.

Non c'erano molti nani in città ed era l'unico fra essi che faceva il barcaiolo: motivo già sufficiente per il quale non sentiva un particolare afflato verso la ricerca dei propri simili. Nè verso la compagnia di chiunque altro non avesse da aprire bocca per raccontare la rava e la fava delle sue faccende da viaggiatore.

Quella sera, invece, aveva deciso di fare una eccezione. Si trovava in ristrettezze economiche. Non eccessive, ma certamente maggiori di quanto gli sarebbe piaciuto che fossero, per potersi permettere qualcosa di più pastoso al palato. Osservando i tavoli intorno, aveva notato la comitiva. Riconobbe quello che chiamavano Maus, e quella che avrebbe gradito essere il suo scaldino per il letto, cioè Lulù, una delle cameriere.

Gruttag aveva imparato che avere una cameriera come amica rende la birra meno costosa e, più raramente, meno annacquata, perciò aveva tentato di agganciare il gruppo alla prima occasione. A quanto pareva, non era tuttavia stato lui quello abile ad agganciarli. Forse avevano un peculiare interesse per lui e per il suo mestiere in particolare. Diede un sorso, resistendo alla tentazione di sputare quel pissio e protestare con il proprietario.

"La mia opinione potete indovinarla, ovviamente. La barca non è mia ma potrei convincere il proprietario a farvi un piccolo sconto, mi occuperei io della navigazione, naturalmente, ma se scendo con voi dovrete pagare anche il pilota per il ritorno."

Spoiler

danny-pavlov-5.jpg?1520611255

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dieter Halb

"Fiume, strada... qualsiasi cosa, basta che ce ne andiamo da qua", Dieter disse la sua, tra un sorso e l'altro della sua birra. 

Guardò verso 'Maus', suo cugino, cercando una nota di conferma sul suo volto. 

Dieter non era mai stato uno di troppe parole, a meno che non fossero state da impiegare per convincere qualcun altro a dare retta,  il più in fretta possibile. 

Si stava dondolando sulla vecchia sedia cigolante, gli occhi che saettavano in tutte le direzioni: non vedeva l'ora di andarsene da quella cittadina pulciosa, sebbene fosse l'unico posto che avesse mai chiamato casa. 

Dieter (immagine)

Spoiler

 

 

 

Human rogue_.jpeg

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matthäus "MAUS" Schönen

Come spesso accadeva, nelle discussioni restava in silenzio per la maggior parte del tempo. Ascoltava, immagazzinava informazioni che rielaborava più lentamente degli altri. Aveva imparato a farlo come difesa personale, più di una volta lo avevano deriso in passato. Era solo un pochino più lento degli altri nel capire. 

In più al tavolo c'era Lulu che lo fissava sempre in modo strano e lo metteva a disagio. Era molto bella. Aveva difficoltà a guardarla negli occhi.

Si voltò verso suo cugino Dieter e annuì "io voglio andare ad Altdorf" si limitò a dire.

Herz si mosse ai suoi piedi e alzò il muso come approvando quello che aveva detto il suo padrone poi si rimise a terra sonnecchiando.

"Ma non so nuotare" aggiunse dal nulla come a seguire un filo logico solo nella sua testa. "E non sono mai stato in montagna" concluse guardandosi le unghie sporche delle mani

 

Cattura.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angestag 23 Jahrdrung 2512 i.c. - tramonto [parzialmente nuvoloso - metà primavera]

Olaf sorrise alle parole dei ragazzi: si allontanò un momento andando al bancone per poi tornare con una vecchia mappa ripiegata in quattro che aprì sul loro tavolo

"Mi sembra abbiate qualche dubbio. Questa ve la posso lasciare e può darvi un'idea di ciò che dovete fare" disse in tono bonario 

fHT8SWw.jpg

"Da Delberz vi è un sentiero che conduce attraverso la Drakwald forest fino alla strada che da nord collega Middenheim ad Altdorf. Per raggiungere la strada è una giornata di cammino a piedi. Lì troverete una locanda di via, un posto di sosta per le carrozze di linea. Potete prenderne una per Altdorf e ci vorrà un altro giorno per arrivarci"

"Altrimenti potete ridiscendere il Delb fino al punto in cui si immette nel Talab: ci metterete una giornata. Lì preparatevi a pagare il passaggio: si entra nel Talabecland c'è la tassa. Poi ridiscendete il Talab fino alla capitale. Altri due giorni direi." aggiunse sorridendo.

"Io non sono uomo d'acqua quindi andrei a piedi, ma vi capisco..." disse ancora quando venne interrotto ancora dalla moglie "Sì, Sì parli tanto ma tu ad Altdorf non ci sei mai andato. Lascia decidere i ragazzi"

L'uomo un po' imbronciato si allontanò

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andimus

Il servitore si era licenziato da poco, e si trovava in ristrettezze economiche. 

"Io ci sono assolutamente! Devo trovare mio fratello..."

Lanciò uno sguardo a Lulù

"... e probabilmente è andato anche lui ad Altdorf in cerca di fortuna..."

Fissò la mappa, pensieroso.

"Non so se abbiamo abbastanza soldi per la tassa, o se riusciremmo a procurarcene. Forse andare per strada, anche se più pericoloso, potrebbe essere l'unica via, no?"

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dieter Halb

"E ci vuole anche un giorno in più. Se facciamo prima, risparmiamo magari qualcosa...

Vabbè che anche la carrozza ci costerà, eh...", rimuginó Dieter, facendo finta di intenderaene di queste cose di mondo, sebbene tutta la sua prospettiva di vita si fosse esaurita sempre e solo a Delberz.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angestag 23 Jahrdrung 2512 i.c. - tramonto [parzialmente nuvoloso - metà primavera]

Fu Maus a fornire le risposte che i compagni cercavano: il giovane aveva sentito da amici che una carrozza, dalla locanda all'incrocio fino ad Altdorf sarebbe costata poco più di mezza corona. Quanto alle tasse di passaggio di solito si pagavano a gamba, da 3 a 5 scellini secondo diverse versioni che al giovane avevano raccontato.

Gruttag confermò invece ai compagni che la stagione dei trasporti fluviali era iniziata e il tempo pareva ottimo anche perché tutto il viaggio sarebbe stato seguendo la corrente.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maus

Prese il suo borsello dove teneva il denaro e ci guardò dentro infilandoci poi le mani come per contarne il contenuto. Dopo diversi secondi "Non posso prendere la carrozza" disse un po' a disagio.

"Quanto costa con la barca?" chiese a Gruttag rimettendo il borsello nascosto al meglio contro i malintenzionati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lulu' lamour

E chi le guida? Chiese la ragazza già pensando ad un metodo alternativo per pagarsi il viaggio. "ogni soldo risparmiato è un soldo guadagnato " era il suo motto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Octo Tintenfischtentakeln

Non saranno pochi scellini fermarci! io ne ho abbastanza per pagare due viaggiatori .. purchè non abbiano più di due gambe! La tratta in barca potrebbe doverla pagare ance il cagnolino indico il compagno di Maus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angestag 23 Jahrdrung 2512 i.c. - tramonto [parzialmente nuvoloso - metà primavera]

Il problema dei soldi era evidente per i compagni. 

Per il tragitto via terra, che avrebbe guadagnato quai un giorno di tempo, avrebbero dovuto farsi un giorno di cammino quindi cercare, presso la locanda di via un trasporto fino alla capitale: vi erano i costi della carrozza e probabilmente l'alloggio durante il percorso presso le locande

Per il tragitto via fiume forse avrebbero potuto chiedere un passaggio a una barca che scendeva, magari a quella su cui lavorava Gruttag. Vi era il problema del tassa da pagare su cui l'unica soluzione era provare ad evadere il posto di riscossione, attraversando per un tratto il bosco. Anche lì ovviamente vi era il tema del dove dormire e mangiare dato che il percorso era più lungo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andimus

Non possiamo farci fermare certo da un problema di vil moneta!

Pensò l'ex servitore. Non aveva mai visto il suo padrone soffermarsi a farsi i conti in tasca prima di decidere alcunché!

Bastardo, quanto avrebbe voluto quel tipo di libertà...

"E se trovassimo un lavoretto in zona per guadagnarci il passaggio? Qualcosa di semplice, se affrontato tutti insieme, ma che da soli non potremmo fare!"

Cominciò a pensare se aveva sentito qualcosa che poteva fruttare un po' di sghei...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dieter Halb

"Possiamo provare a farci assumere come scorte per la carrozza", provò allora a proporre Dieter. 

"Tanto, lo sanno tutti che le strade fanno schifo e sono piene di topi di fogna - nessuna offesa, cugino, so quanto li ami - e schifo della foresta... Magari gli possiamo fare comodo".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lulu' lamour 

Bella idea quella di farsi assumere,  magari una chiatta mercantile potrebbe aver bisogno di baldi giovani per caricare e scaricare la mercanzia. Chissà,  magari per una volta potrei indossare un paio di calzoni  e provarci anch'io disse ridacchiando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maus

Sorrise alla battuta del cugino, era stata divertente. 

"Ma se dopo un giorno di viaggio a piedi, arriviamo alla locanda di via e nessuno ha bisogno di una scorta? Siamo fregati" si zittì per alcuni secondi rimuginando quello che aveva detto Lulu "Non ho mai lavorato su una barca...sarà perchè non so nuotare! Io proverei lì" concluse guardando la ragazza ma distogliendo repentinamente lo sguardo quando lei lo ricambiò

 

Edited by Vortex Surfer

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.