Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

GDR realistico


nolavocals
 Share

Recommended Posts


  • Moderators - supermoderator
1 ora fa, nolavocals ha scritto:

Quale sistema di gioco è più adatto per una avventura investigativa fatta da persone normali ambientata negli anni 80.

Grazie

Dipende su cosa vuoi incentrare le meccaniche, parliamo proprio del mettere al centro la parte investigativa deduttiva? Oppure vuoi ricreare piu l'atmosfera di un procedurale? Quanto contano i rapporti tra personaggi?

Link to comment
Share on other sites

Io andrei di Basic Role-Playing, il sistema generico alla base di Runequest e Call of Cthulhu (in pratica funziona come in CoC ma senza la sanità mentale). Funziona bene un po' per tutto, quindi non dovresti avere problemi ad adattarlo agli anni '80.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Alonewolf87 ha scritto:

Dipende su cosa vuoi incentrare le meccaniche, parliamo proprio del mettere al centro la parte investigativa deduttiva? Oppure vuoi ricreare piu l'atmosfera di un procedurale? Quanto contano i rapporti tra personaggi?

Domande giustissime: l'idea era che i giocatori abbiano personaggi "realistici" in un ambiente realistico. Sono degli investigatori oppure persone con lavori trascinati dentro un omicidio o un amico scomparso. i rapporti dei personaggi poco, vorrei fare una cosa per 1-2 giocatori massimo. Non vedo bene il gruppo in una storia del genere. la modalità è anche creare tensione e paura, quindi meno sono e più il timore resta. Sapendo che si muore come nella realtà (da qui cercavo un sistema realistico per ferite). 

Spero d'aver chiarito meglio. 

Come gioco adatto conosco bene Call of Cthulhu ma se c'erano alternative ero interessato a conoscerle.

4 minuti fa, Percio ha scritto:

Io andrei di Basic Role-Playing, il sistema generico alla base di Runequest e Call of Cthulhu (in pratica funziona come in CoC ma senza la sanità mentale). Funziona bene un po' per tutto, quindi non dovresti avere problemi ad adattarlo agli anni '80.

si infatti sono i sistemi su cui punterei, ma volevo vedere se c'erano alternative. sistemi fatti ad doc per questo.

esempio

di sulle tracce di cthulhu che permette di non perdere indizi.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, nolavocals ha scritto:

esempio

di sulle tracce di cthulhu che permette di non perdere indizi.

Tieni presente che puoi ovviare al problema gestendo l'avventura in modo che i PG abbiamo sempre almeno tre diversi indizi per ogni cosa, e/o non affidando gli indizi ai tiri di abilità ma alle idee del giocatore (ad esempio fai trovare le tracce di sangue a chiunque dica che esamina la stanza, senza richiedere un tiro preciso) 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Percio ha scritto:

Tieni presente che puoi ovviare al problema gestendo l'avventura in modo che i PG abbiamo sempre almeno tre diversi indizi per ogni cosa, e/o non affidando gli indizi ai tiri di abilità ma alle idee del giocatore (ad esempio fai trovare le tracce di sangue a chiunque dica che esamina la stanza, senza richiedere un tiro preciso) 

un ottimo consiglio, è una cosa che già utilizzo, infatti cercavo un sistema per la funzione fisica e qualche altra cosa 

 

Link to comment
Share on other sites

6 hours ago, nolavocals said:

Quale sistema di gioco è più adatto per una avventura investigativa fatta da persone normali ambientata negli anni 80.

Grazie

È ancora abbastanza ampia come domanda: un'ambientazione realistica non definisce ancora il tipo di gioco e di struttura narrativa che si cerca di evocare. Aggiungo una domanda per chiaririmi meglio le idee: se fosse un film?

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, bobon123 ha scritto:

È ancora abbastanza ampia come domanda: un'ambientazione realistica non definisce ancora il tipo di gioco e di struttura narrativa che si cerca di evocare. Aggiungo una domanda per chiaririmi meglio le idee: se fosse un film?

Vado sul conosciuto, se può andare. Strange think, Sherlock holmes. In pratica una persona normale, abile in un determinato campo per dargli una specifica dote. Call of cthulhu si presta bene ma mi chiedevo, visto la moltitudine di GDR usciti se ci fossero alternative.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
11 minuti fa, nolavocals ha scritto:

Strange think,

Citare Stranger Things (se ho presunto bene) come storia con ambientazione realistica secondo me non è proprio azzeccato forse è il caso che ci chiarisci se vuoi introdurre del sovrannaturale o meno. Comunque se ti interessa qualcosa su quella falsa riga ci sono Tales from the Loop (con personaggi fanciulli) e Things from the Flood (con personaggi adolescenti/giovani adulti) come GdR investigativo ambientato negli anni '80 e con un tocco di mistero e sovrannaturale.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

11 minutes ago, nolavocals said:

Vado sul conosciuto, se può andare. Strange think, Sherlock holmes. In pratica una persona normale, abile in un determinato campo per dargli una specifica dote. Call of cthulhu si presta bene ma mi chiedevo, visto la moltitudine di GDR usciti se ci fossero alternative.

Se intendi Stranger Things, andiamo sull'Urban Fantasy più che sul realistico. FATE Dresden Files è un capolavoro assoluto ad esempio. Tales from the Loop l'ho visto giocato e sembra molto divertente e adatto, ma ne so poco.

Una storia alla Sherlock Holmes invece è più difficile, onestamente non si presta molto ad essere giocato come GdR: le atmosfere del film richiedono più un gioco di narrazione per pochi amici e azioni in qualche modo definite. Sharlock Holmes Consulting Detective per esempio è un capolavoro da giocare in 2 (ma non ti senti decisamente Sherlock Holmes giocandolo, ti senti più che altro Watson che viene continuamente umiliato da Sherlock Holmes).

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Si, scusate, dal cellulare non scrivo mai bene. Stranger things. Lo citavo per il soprannaturale ma se venisse giocato come lo sceriffo o la madre. Nessun bambino giocante. Tales, infatti sembra bello, ma la meccanica se non ricordo male è molto specifica per il gioco. Dresden file ho il GDR uscito prima del sistema fate (potrebbe essere valido, dovrò capire come giocarlo). Sherlock dalle premesse non sembra molto valido. Il problema che forse non ho specificato è che molti giochi ora vertono sull'interpretazione (bello ma non per tutti). Volevo trovare un gioco con scheda completa, meccaniche non troppo incasinate (da contabile) ma che fosse completo di regolamento. Grazie per le dritte, vedo di approfondire quelle da voi citate, nell'attesa di altre idee.

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

56 minutes ago, nolavocals said:

Stranger things. Lo citavo per il soprannaturale ma se venisse giocato come lo sceriffo o la madre. Nessun bambino giocante.

Per Urban Fantasy d'azione con una spolverata di investigazione e personaggi maturi (alla Dresden's Files appunto), il FATE di Dresden è davvero ottimo. Ha meccaniche ben strutturate e in generale un aspetto ludico importante quanto quello interpretativo/narrativo (quasi... non è D&D).

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
2 ore fa, bobon123 ha scritto:

Se intendi Stranger Things, andiamo sull'Urban Fantasy più che sul realistico. FATE Dresden Files è un capolavoro assoluto ad esempio. Tales from the Loop l'ho visto giocato e sembra molto divertente e adatto, ma ne so poco.

Concordo con Fate Dresden Files come ottimo gioco per l'Urban Fantasy, ma ho la sensazione che l'OP voglia qualcosa di più elaborato e dettagliato a livello di meccaniche.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Concordo con Fate Dresden Files come ottimo gioco per l'Urban Fantasy, ma ho la sensazione che l'OP voglia qualcosa di più elaborato e dettagliato a livello di meccaniche.

Sul sistema FATE purtroppo non ho conoscenza, vorrei avere da quel punto più occasioni di provare GDR. 

Per elaborato e dettagliato @Alonewolf87 ha ragione

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Butto il sasso e nascondo la mano: Gurps?

Lo ricordo molto incasinato, ma vedo di darci un occhio, grazie.

per ora la rosa di gdr utili allo scopo sono:

CALL OF CTHULHU / TRAIL OF CTHULHU (classico)

FATE  dresden file (Per ora pensavo di leggere il sistema FATE magari basta quello)

TALES OF THE LOOP (ricordo che è incentrato sul'uso di ragazzi, con sistema di gioco sull'ambientazione specifica, meno adattabile)

SHERLOCK HOLMES CONSULTING DETECTIVE (mai sentito, ma a detta di @bobon123, non totalmente valido)

GURPS (da controllare)

Ora che ci penso, un'altro telefilm che rende l'idea del gioco/ambientazione da ottenere è x-file, se non ricordo male era uscito un gdr, qualcuno l'ha provato?

Edited by nolavocals
Link to comment
Share on other sites

Il grosso dell'incasinamento di GURPS è a monte. Nello scegliere quali regole usare e quali no, e nel creare i personaggi (GURPS Character Assistant aiuta immensamente nel processo).

Una volta fatto quello, che sicuramente richiederà tempo ed impegno, al tavolo di gioco non dovrebbe essere particolarmente più o meno incasinato di D&D 3.5 o di derivati di Basic Role-Playing.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Ash ha scritto:

Il grosso dell'incasinamento di GURPS è a monte. Nello scegliere quali regole usare e quali no, e nel creare i personaggi (GURPS Character Assistant aiuta immensamente nel processo).

Una volta fatto quello, che sicuramente richiederà tempo ed impegno, al tavolo di gioco non dovrebbe essere particolarmente più o meno incasinato di D&D 3.5 o di derivati di Basic Role-Playing.

Concordo; il regolamento base di Gurps è di una facilità allucinante: tutto si basa sulle abilità, se con 3d6 ottieni meno o uguale al valore dell'abilità allora sei riuscito nella prova.
Sono le regole opzionali che rischiano di incasinare il tutto, se ne usi troppe.
Un'altra cosa è che devi avere bene a mente il pg che vuoi, prima di partire con la creazione, o con tutte le opzioni che ci sono rischi di perderti per strada.
Alla fine, devi decidere se e quali supplementi vuoi usare, per il tipo di avventure che hai in mente.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, MattoMatteo ha scritto:

Concordo; il regolamento base di Gurps è di una facilità allucinante: tutto si basa sulle abilità, se con 3d6 ottieni meno o uguale al valore dell'abilità allora sei riuscito nella prova.
Sono le regole opzionali che rischiano di incasinare il tutto, se ne usi troppe.
Un'altra cosa è che devi avere bene a mente il pg che vuoi, prima di partire con la creazione, o con tutte le opzioni che ci sono rischi di perderti per strada.
Alla fine, devi decidere se e quali supplementi vuoi usare, per il tipo di avventure che hai in mente.

i giocatori devono creare una persona normale. Soprattuto per quanto riguarda il ferirsi e guarire, soffocare ecc. insomma danni realistici. Unica cosa aggiunta che serve è un lavoro con competenza specifica 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Takeru
      Salve a tutti, sto giocando una campagna in cui faccio un bardo, sono a livello 2 e quindi mi stavo chiedendo come potessi creare un mio focus incantatore. Basta al bardo saper suonare uno strumento per farlo diventare focus incantatore o esiste un procedimento, non specificato, per crearne uno ex novo? Il discorso vale anche per gli altri incantatori che possono usare un focus per castare magie.
    • By Hero81
      Ciao,
      la base del gioco, vagamente ispirata a Active Exploits, è semplice....
       
      Risoluzione conflitti:
      Se caratteristica_1 + abilità_1 + punti_fortuna_1 > caratteristica_2 + abilità_2 + punti_fortuna_2
      allora 1 infligge 'danno' (fisico, mentale o sociale) a 2 pari a (caratteristica_1 + abilità_1 + punti_fortuna_1) - (caratteristica_2 + abilità_2 + punti_fortuna_2)
      Inoltre 2 non spende punti_fortuna_2 ma li guadagna.
      Strategia ottima: si può puntare a fare danno, allora conviene spendere quanti più punti fortuna possibili, o puntare a incrementare i punti fortuna per fare danno dopo, allora, a parità di statistiche, conviene spendere un numero di punti fortuna appena inferiore a quanti si prevede ne spenderà l'avversario. La strategia ottima non è banale e dipende dalle statistiche proprie, da quelle dell'avversario, dai punti fortuna che si hanno nel pool e da quelli che ha l'avversario.
       
      Vi vengono in mente problemi o loophole?
    • By Lord Danarc
      Piccolo OT: posto che il numero degli oggetti magici dipende molto dall'ambientazione scelta, una high magic chiaramente avrà più oggetti di una low magic, alla fine non ci trovo nulla di male nel fatto che i PG abbiano tutti N oggetti magici, sopratutto considerando che molti di tali oggetti necessitano di attunement e quindi sono limitati a 3. E in ogni caso il 5e c'è quindi un cap dato dalle regole rispetto alle edizioni precedenti.
      Detto ciò gli oggetti magici non compresi nel calcolo dei GS creano un ulteriore problema nel bilanciamento di incontri che come appare pacificamente sono già un incubo. Non riesco proprio a capire come mai la 5e abbia un sistema fatto così male non solo nel calcolo dei GS (l'ultima volta una sfida che doveva essere molto difficile - assurda per le regole - è finita con la ritirata del mobile dopo 2 turni e un solo PG ferito in modo abbastanza grave ma non in pericolo di vita). Anche gli scontri molto brevi in realtà mi fanno abbastanza schifo. Questo significa che ad alti livelli un mago o comunque un caster avrà 3 round in cui lanciare 3 incantesimi potenti prima della fine dello scontro. Questo lo rende praticamente in grado di affrontare sempre tutto, visto che non avrà particolari problemi nel gestire i suoi incantesimi, se non decidere se è il momento di lanciare la spell più potente che ha 1v/g. 
      Fine OT.
    • By Lyt
      Allora, rieccomi con un altro pensiero a random😁 (sia chiaro che mi faccio queste domande più che altro per passare il tempo)
      Immaginiamo di avere un party malvagio (o che per qualche motivo si deve comportare per vie non proprio legali). Il gruppo rapisce una persona per semplicità, e per rimanere a tema, la cavia sarà una principessa (Siamo pur sempre dei villain che apprezzano le tradizioni😂) Ma potremmo puntare a sostituire chiunque altro.
      Al suo posto vogliamo mettere un Doppelganger per rubare informazioni dal palazzo, e manovrare i fili di nascosto a nostro favore.
      Come fareste? Io ho pensato a 2 soluzioni, ma vorrei sapere la vostra
      Si usa l'incantesimo del mago Creare Omuncolo, e creiamo una copia della principessa. Pro Mentre l’omuncolo si trova sullo stesso piano di esistenza del suo padrone, può comunicare magicamente al suo padrone quello che percepisce, e i due possono comunicare telepaticamente, attivo 24 ore su 24 Contro non sa parlare (risolvibile fingendo che il rapito abbia mal di gola) è di stazza minuscola, quindi al massimo 75 centimetri che va bene per uno gnomo... ma non per tanto altro (risolvibile in parte con l'incantesimi Sembrare "Questo incantesimo camuffa l'aspetto fisico oltre agli abiti, l'armatura, le armi e l'equipaggiamento. Ogni creatura può apparire 30 cm più alta o più basse e apparire magra, grassa o di corporatura normale" ma dura solo 8 ore, quindi va rilanciato 3 volte al giorno) Si usa Dominare Mostri su un mostro "Doppelganger" e gli si ordina di agire come nostra spia Pro il Doppelganger può Leggere Pensieri quindi è una spia perfetta, e non ha limiti di Mutaforma Contro l'incantesimo Dominare Mostri dura solo 1 ora con lo slot di livello 8, e 8 ore con quello di livello 9, quindi si hanno un massimo di 9 ore per agire, dopo di che si deve nascondere il mostro (magari rinchiudendolo in una cassa) e aspettare il giorno dopo (risolvibile se si dispone di più maghi), inoltre non è detto che l'incantesimo vada a buon fine Questo è quello che ho pensato, che ne pensate altre idee? Ci sono incantesimi di illusione/ammaliamento di cui mi sono dimenticato che potrebbero tornare utili?
      Grazie in anticipo
      Firmato: un pessimo mago oscuro🧛🏻‍♀️
      Muahahahahahahahahahahhahahaha
    • By Azog il Profanatore
      Saluti a tutti,
      sì, lo so, siete stufi di me e delle mie domande strambe, ma ho proprio bisogno di un parere da parte di altri Dm.
      Partiamo con la prima domanda, probabilmente semplice:
      Secondo voi è meglio essere pro gruppo o imparziali tra nemici e pg?
       
      Poi: voi assecondereste le proposte strambe di riuscita delle situazioni dei giocatori?
      Esempio: Il Tiefling è sul tetto, con un hobgoblin alle spalle. 
      Tiefling (1pf): utilizzo taumaturgia, e, con la scossa, lo faccio cadere dal tetto.
      Io: Non puoi, sulle regole c'è chiaramente scritto che si tratta di una scossa innocua. E poi, per spingerlo giù, devi superare il suo tiro di acrobazia con atletica.(ora non ricordo se sia esattamente così)
      Lui: Beh, ma è una sciocchezza. La scossa non se l'aspettava, deve fare un TS in destrezza, altrimenti piomba di sotto e si rompe l'osso del collo.
      Io: No, aspetta un momento. Primo: la caduta è di tre metri, e il trucchetto non potrebbe farlo cadere...
      E qui c'è il punto. Cosa avreste fatto? Avreste assecondato la richiesta? E con altre simili?
      Poi mi accusano di essere troppo legato alle regole. Ok, lo ammetto, mi piace attenermi al regolamento (altrimenti perché lo avrebbero scritto?), ma questa cosa mi pare un po' troppo sforante da esso. 
      E un'ultima cosa: voi mostrate i dadi del Dm, le Ca dei mostri e le CD dei tiri salvezza?
      Ho letto qui sul forum che se lo si fa si aumenta l'immersione. Voi che dite?
      Cosa mi consigliate? Io opterei per mostrare CA e CD, ma non i tiri dei dadi.
      Grazie a tutti.
       
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.