Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Old School Essentials sarà pubblicato in Italia da Need Games

Old School Essentials è basato sulla versione B/X (Base/Expert) di Dungeons&Dragons a cura di Tom Moldvay (Base) e David Cook (Expert) rilasciata nel 1981 dalla TSR. Per chi non lo sapesse la B/X è la versione di Basic D&D precedente al BECMI (quella con la famosa Scatola Rossa, anche se sarebbe più corretto parlare di BECM visto che l'Immortal Set non fu mai tradotto in Italia), il quale fu la prima versione ad arrivare in Italia.

Le differenze tra le due versioni sono minime e ciò permette a Old School Essentials di essere compatibile anche col materiale che fu pubblicato in Italia all'epoca dalla Editrice Giochi.

Old School Essentials, nella sua versione originale, è un gioco modulare composto da 7 supplementi:
Core rules: con le regole base del gioco. Genre Rules: dove si trovano le classi giocabili (Guerriero, Mago, Chierico, Ladro) assieme ad Elfo, Nano ed Halfling (che sono classi e non razze in questo regolamento). Treasures: con la descrizione di tesori ed oggetti magici. Monsters: il Manuale dei Mostri. Advanced Fantasy Genre Rules: con le regole per emulare la prima edizione di Advanced Dungeons&Dragons, scindendo le razze dalle classi ed aggiungendo classi come il Paladino, l'Assassino, il Bardo, il Ranger, l'Illusionista e il Barbaro. Cleric and Magic User Spells: il libro degli incantesimi di Maghi e Chierici. Druid and Illusionist Spells: il libro degli incantesimi di Druidi ed Illusionisti. Oltre alla versione in 7 supplementi esiste anche la versione in tomo unico, al momento non si sa quale delle due versioni verrà pubblicata dalla Need Games.

Per celebrare l'evento, Gavin Norman, il creatore di Old School Essentials, sarà presente alla NeedCon (ribattezzata quest'anno NeedPunk) la convention organizzata dalla Need Games per presentare i suoi prodotti e le sue novità. L'evento si terrà il 22 Febbraio 2020 presso la Casa dei Giochi a Milano, in Via Sant’Uguzzone 8 con il seguente programma:
Ore 10:00, apertura porte Ore 15:00, presentazione di Old School Essentials Ore 15:30 -19:00, partita a Old School Essentials con Gavin Norman come DM. Old School Essentials sarà disponibile in Italia a partire da Settembre 2020.

Annuncio ufficiale del NeedPunk sul sito della Need Games: https://www.needgames.it/eventi/needpunk2020/
Read more...

5 Cose che Fortunatamente D&D si è Lasciato alle Spalle

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Febbraio
Al giorno d'oggi se entrate in un negozio di giochi potete godervi l'enorme gamma ed evoluzione dei giochi moderni. Volete darvi alle avventure fantasy? Potete scegliere quello che volete, con Pathfinder e D&D presenti praticamente ovunque, ma con svariati altri sistemi disponibili. Non vi ispira il fantasy? Ci sono una gran varietà di giochi sci-fi. Non siete ancora soddisfatti? Perché non provare un gioco dove siete dei punk che distruggono dei centri commerciali? O magari dove interpretate un lavoratore part-time? O ancora potreste esplorare le stranezze degli anni '80 di una linea temporale alternativa.
A qualunque cosa decidiate di giocare, non ci sono dubbi che l'hobby in generale abbia fatto passi da gigante. E perché possiate meglio apprezzare cosa abbiamo a disposizione al giorno d'oggi, diamo uno sguardo alle cose che fortunatamente ci siamo lasciati alle spalle.
Doversi Colorare i Propri Dadi

Questa categoria potrebbe anche chiamarsi set incompleti, alternative cartacee ai dadi o in generale scarsità di prodotti. Nel momento in cui erano arrivati alla quarta ristampa, se volevate comprarvi un set di OD&D era probabile che sareste diventati gli orgogliosi possessori di un sacchetto con sei dadi non colorati e una matita di cera bianca o nera da usare per delineare voi stessi i numeri.
Già questa cosa non era il massimo. Ma man mano che gli anni passarono le cose non migliorarono certamente e, anzi, la cosa divenne ancora più comune. Si poteva praticamente vedere la scorta di dadi della TSR diminuire a vista d'occhio. Nel 1979 le scorte finirono e dovettero includere dei cartoncini con dei "dadi da ritagliare", dei foglietti di cartone con quadratini con sopra vari numeri da ritagliare e pescare casualmente

Al giorno d'oggi o prendete un set completo della Chessex o li ordinate a peso. Si possono comprare dadi di ogni forma e dimensioni, con simboli speciali di ogni genere. Io stesso possiedo un set di dadi con simboli di ossa per quando gioco un necromante o per generiche cose da cattivo. Viviamo davvero in un'epoca di abbondanza.
Requisiti Differenziati per Salire di Livello

Qui sopra ne ho inclusi solo due di esempio, ma 'c'è stato un tempo (AD&D) durante il quale ogni classe cresceva di livello ad un ritmo differente. Quindi anche se riuscivate a fare sì che tutti i giocatori si presentassero ad ogni sessione finivate comunque ad avere delle discrepanze di livello. Perché niente è così divertente come rimanere uno o due livelli indietro rispetto al resto del gruppo e rischiare di morire ancora più facilmente.
Vale lo stesso discorso con i limiti massimi di classe/razza. Certo le prime edizioni del gioco erano volutamente umanocentriche, ma questo limitava anche in parte il divertimento. Al giorno d'oggi si può scegliere una qualsiasi combinazione di razze e classi, e si sale di livello tutti allo stesso ritmo. Il che implica doversi preoccupare solo di assegnare al meglio le caratteristiche.
THAC0

Parlando di matematica prendiamo la cosa "preferita" di tutti riguardo a D&D, ovvero il determinare quali numeri sommare tra di loro. Assicuriamoci, quindi, che i giocatori debbano fare un ulteriore passaggio di calcolo da poi confrontare con un altro valore.
Siamo sinceri, la questione è ancora presente (anche se non così terribile alla fine, solo noiosa). Semplicemente quel passaggio di calcolo ulteriore viene saltato visto che la CA è presentata come numero bersaglio invece che calcolata a livello astratto da uno 0. Questo ha anche il bonus aggiunto di fare sì che tutti i bonus che ottenete salendo di livello siano ad incrementare. E d'altronde ottenere dei numeri sempre più grandi non è forse da sempre alla base del voler salire di livello?
Miniature di Piombo

Le miniature sono molto migliorate con gli anni. Certo c'è comunque un certo fascino nostalgico nelle miniature "vecchia scuola" di piombo. Forse è il peso o il chiedersi se potrebbe essere il caso di farsi un richiamo del tetano se ci si graffia sopra un dito cercando di montare le ali ad un gargoyle.
Per il resto di noi ci sono tantissime miniature di plastica leggere, dettagliate e soprattutto (relativamente) economiche a disposizione sul mercato al giorno d'oggi. Che si tratti di miniature già dipinte (che è sicuramente l'andazzo del futuro) o dei prodotti della Reaper's Bones, le miniature moderne sono molto più variegate e particolari e sono più semplici da gestire.
Satana

Nessuno oggi pensa che il nostro hobby sia satanico, ma c'è stato un periodo in cui c'era chi lo pensava Che si tratti della volta in cui D&D ha traumatizzato Tom Hanks...

O di quella volta che i giornali hanno deciso che D&D era roba da stregoni...

C'è stato un periodo in cui giocare a D&D implicava essere un adoratore del diavolo e un membro degli Illuminati. Come per ogni altro franchise che è stato travolto da un panico moralista, tutto quello che queste notizie fecero fu rendere miserabile la vita di molte persone per un lungo tempo e non aiutarono certo chi pretendevano di voler aiutare.
Ad ogni modo al giorno d'oggi il futuro del nostro hobby appare radioso.
Ci sono altri aspetti del nostro hobby che siete contenti siano caduti in disuso? Pensate che ci siamo sbagliati e che la THAC0 fosse in realtà una gran cosa? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-five-trends-gaming-left-behind-for-good-reason.html
Read more...
By Psyco

Retrospettiva: AD&D 1E Monster Manual

Il Manuale dei Mostri di AD&D è stato il primo manuale a copertina rigida per Dungeons & Dragons ed è stato un enorme passo avanti, sia per il gioco che per la TSR (l’editore originale di D&D – NdR). Nelle sue 112 pagine troviamo stipati oltre 350 mostri per il nuovo gioco “Advanced” Dungeons & Dragons, e la loro presentazione e il loro layout furono rivoluzionari.
La maggior parte dei giocatori oggi non ha idea di come i mostri venivano presentati nei manuali originali di D&D: sotto forma di lunghe tabelle e, nelle pagine seguenti, c’erano dei paragrafi che descrivono e spiegavano le forme speciali di combattimento che sfruttavano. Il Manuale dei Mostri ha cambiato questo approccio: ogni singolo mostro aveva ora le sue statistiche insieme alla sua descrizione e normalmente anche una illustrazione. Avere le immagini della maggior parte dei mostri fu un grande passo avanti rispetto ai manuali originali di D&D e ha aiutato molto sia DM che giocatori.
Questo manuale è stato “il primo” di tante cose che oggi diamo per scontate: il primo manuale a copertina rigida, il primo dedicato interamente ai mostri e il primo manuale di AD&D.
Se Eldritch Wizardry ci ha dato i demoni, il Manuale dei Mostri ci ha dato i diavoli e i Nove Inferi, i draghi metallici, i non morti più potenti e molti altri mostri. Inoltre ha aggiunto molte sottorazze agli elfi, nani ed halfling: Elfi dei Boschi, Acquatici, Mezzelfi e Drow; Nani delle Colline e delle Montagne; Halfling Alti e Tozzi. Quindi non solo più mostri, ma anche più dettagli sui quelli che già conoscevamo.

Copertine rispettivamente del: 1977, 1983, 2012
Le illustrazioni sono state fatte da David C. Sutherland III, David Trampier, Tom Wham e Jean Wells, con la copertina originale di Sutherland. Jeff Easley ha illustrato la copertina rivista alcuni anni dopo. Mentre la copertina originale non vincerà mai alcun premio per l'abilità tecnica, l'idea di mostrare le creature sia sopra il suolo che in un tunnel sotto terra è stata sicuramente un'idea eccellente – anche se ha dato agli addetti al layout della TSR un problema su dove mettere le scritte del prodotto!
Sutherland e Trampier hanno realizzato la maggior parte delle illustrazioni, ma la più memorabile per me è la vignetta di Tom Wham riguardante un gruppo di avventurieri che incontra una lince in un deserto innevato. È abbastanza in contrasto con il modo relativamente serio in cui quasi tutto il resto viene disegnato e descritto.

I mostri sono descritti in base a: N. per incontro (nelle terre selvagge), Frequenza, Classe armatura, Movimento, Dadi vita, % in Tana, Tipo di tesoro, Numero di attacchi, Danno/Attacco, Attacchi speciali, Difesa speciale, Resistenza magica, Intelligenza, Allineamento, Taglia e Capacità psioniche.
In teoria, la frequenza veniva utilizzata per determinare il loro numero sulle tabelle degli incontri casuali e sul terreno, ma non conosco molti che l’abbiano usata in quel modo. N. per incontro era un valore problematico, poiché raramente corrispondeva a qualcosa di utile: quanti se ne potevano incontrare in un dungeon sarebbe stato un valore decisamente più importante, ma quel valore si trovava nella GdDM. Lo scopo di % in Tana era per capire se (a) avevate incontrato il mostro nella sua tana in un incontro casuale nelle terre selvagge, e (b) vedere se aveva qualche tesoro.
C'è una certa propensione delle statistiche verso il rendere i mostri utili per un gioco nelle terre selvagge. È qualcosa che non ha avuto un grande utilizzo nei successivi supplementi di D&D, i quali tendevano ad essere ambientati in sotterranei o in luoghi più controllati, ma almeno l'opzione c’era per quelli che la volevano!
Gary Gygax ha tratto i mostri da Original D&D e dai suoi supplementi, dalle riviste (Dragon e Dungeon) e in parte ne ha creati di nuovi. Nella prefazione per l'ispirazione/creazione di nuovi mostri, infatti, ringrazia Steve Marsh, Erol Otus, Ernie Gygax e Terry Kuntz, anche se è improbabile che siano entrati inalterati nelle pagine del manuale: praticamente ogni mostro è stato cambiato nelle statistiche e nell’aspetto rispetto alla versione originale (se non altro perché il sistema AD&D, pur attingendo da Original D&D, era in realtà un nuovo sistema con parametri diversi).

Il nuovo AD&D, quando uscì il Manuale dei Mostri, non era ancora da considerarsi come “definitivo”. La cosa si evince anche da un fatto curioso: non c'è nessun mostro nel manuale con una CA di 10. In OD&D, una CA di 9 era considerata la peggiore (nessuna armatura). Nel Manuale del Giocatore di AD&D, Gygax ha aumentato questo valore a 10, ma la cosa non si riscontra nel Manuale dei Mostri, che è stato rilasciato, ricordiamolo, un anno prima del Manuale del Giocatore.
La filosofia alla base del design dei primi mostri di AD&D era semplice: mostri stimolanti da sfidare e con caratteristiche derivate dalle leggende. In effetti, la maggior parte dei mostri era semplice e in realtà possedeva solo valori di CA, DV, #AT e danno. Tuttavia, alcuni piccoli cambiamenti hanno avuto un grande impatto: un Gargoyle era una bestia abbastanza standard, ma il fatto che fosse necessaria un'arma +1 o migliore per ferirlo lo trasformò in un temibile nemico per i gruppi impreparati o di basso livello. I ghoul paralizzavano con un colpo le vittime, i wight avevano la spaventosa capacità di risucchiare i livelli. E visto che gli incantesimi per ripristinare quei livelli persi erano di alto livello e difficili da acquisire, questi non morti di basso livello diventarono un incubo per i giocatori.
I mostri che hanno ricevuto maggiore attenzione sono stati gli umanoidi – come orchi, goblin, coboldi – assieme ai pezzi grossi di D&D: demoni, diavoli e draghi. Questi ultimi tre avevano ciascuno una sezione descrittiva generica prima delle voci dei singoli mostri che componevano tale sezione. Ci sono alcune regole interessanti qui che chiariscono cose non descritte altrove. Ad esempio, "Tutti i diavoli possono dirigere i loro attacchi contro due o più avversari se ne hanno modo", un chiaro caso de "l'eccezione che conferma la regola" visto che implica il fatto che normalmente un mostro non possa dividere i propri attacchi contro più avversari. Molti dei demoni e diavoli più potenti avevano la possibilità di lanciare incantesimi, con vari incantesimi di esempio. I draghi avevano una probabilità di poter parlare e lanciare incantesimi – oltre a poter essere scoperti mentre dormivano nelle loro tane e a poter quindi usare attacchi non letali su di loro (il che dava adito alla possibilità di rivenderli in seguito!)

Il Manuale dei Mostri di AD&D presenta un'omissione importante: i PE e il livello dei mostri. Questi valori verranno forniti – talvolta in modo abbastanza impreciso – in una tabella riassuntiva nella GdDM. Soltanto nei successivi manuali dei mostri di AD&D verranno inclusi questi valori. Quindi non c'erano all'epoca regole rigide e veloci per determinare una sfida corretta per un gruppo di avventurieri di un certo livello. La GdDM dava alcune linee guida, che spesso non funzionavano. Il modo migliore per giudicare la difficoltà di un incontro era dato dall'esperienza acquisita durante il gioco. La cosa all’epoca non mi disturbava; ci sarebbero volute le successive edizioni per farmi comprendere l'utilità di un Grado di Sfida – specialmente con molti nuovi mostri mai usati prima.
La resistenza alla magia era uno di quei valori che, per la sua poca chiarezza, causava molte discussioni. La percentuale di base (quella indicata) era riferita ad un utilizzatore di magia di 11° livello; questo valore veniva incrementato o decrementato del 5% per ogni livello di differenza dell’attaccante. È una regola piuttosto goffa che per fortuna AD&D 2E ha reso una percentuale secca.
Nonostante questi difetti, la qualità del manuale non ne risente. I piccoli problemi riscontrati non adombrano le novità che ha introdotto e la natura generalmente poco complessa dei mostri è apprezzabile. Questo non vuol dire che i mostri di D&D non possano diventare complessi, ma gestire un Orco in AD&D è sicuramente una cosa semplice e ha portato a partite emozionanti.
Questo Manuale dei Mostri certamente non vi travolge con i dettagli: il Doppleganger ha solo poche righe di descrizione e non ha nulla sul suo habitat e sulla sua società, ma già solo la sua capacità di mutare forma racchiude in sé i semi per un’avventura. E poiché la maggior parte dei mostri presenti deriva dalla mitologia, i giocatori già si potevano fare un'idea e immaginarsi di cosa si trattava (o potevano in ogni caso scoprire facilmente altri dettagli).

Alla fine, il Manuale dei Mostri è stato un lavoro eccezionale, facendo ciò che era necessario per permettere ai Dungeon Master di gestire al meglio il gioco. Le versioni successive avranno sicuramente fornito diversi livelli di complessità e dettaglio, ma sono ancora colpito da quanto sia eccellente il materiale fornito da questo manuale. È stato sicuramente il punto di partenza di molte avventure memorabili della mia giovinezza. Sfogliando una delle mie copie fisiche o sfogliando il PDF, provo lo stesso senso di meraviglia che ho provato 40 anni fa.
Articolo tratto da:
https://rpggeek.com/thread/711001/talking-lynx
http://theotherside.timsbrannan.com/2019/11/monstrous-monday-review-monster-manual.html

Questo manuale è disponibile in PDF sul sito DMGuild.com
Read more...

Registrato il primo calo di D&D su Roll20

Articolo di Morrus del 05 Febbraio
Le ultime statistiche di Roll20, relative a fine 2019, sono arrivate. In termini di partite giocate D&D ha mostrato la sua prima flessione dal mio ultimo resoconto su Roll20, passando dal 51,87% nel secondo trimestre del 2019 al 47,54% nel quarto trimestre (anche se risulta comunque leggermente più alto del 45% del terzo trimestre, le cui statistiche non avevo riportato!). Call of Cthulhu è passato dal 14,3% del secondo trimestre al 15,3%. Pathfinder è calato dal 6,5& a circa il 5% (ma si è ripreso da un pesante tracollo nel terzo trimestre, che era atteso vista l'uscita della nuova edizione). In termini di numeri totali di giocatori D&D è calato di circa l'1% mentre Pathfinder è aumentato del 2% circa. Call of Cthulhu ha visto un incremento notevole del 7%.
Quello che risulta strano sono i numeri di PF2. Solo poco sopra l'1% nel quarto trimestre del 2019 (che è comunque un incremento del 82% in proporzione). Mi chiedo se alcuni dei dati di PF1 e PF2 stiano venendo mischiati sotto la voce generica "Pathfinder".

Queste sono le statistiche legate al numero di partite giocate su Roll20 con un dato sistema

Queste sono le statistiche legate al numero di account su Roll20 legati ad un dato sistema
Il rapporto pubblicato dall'Orr Group (l'azienda che gestisce Roll20 - NdT) ci mostra anche un nuovo parametro interessante, ovvero i giochi in maggior crescita in questo ultimo trimestre.

Il forte incremento di Ironsworn RPG coincide con l'uscita della campagna in streaming interna di Roll20 che usa questo sistema, quindi non è strano che la cosa si rifletta sulle statistiche.
Eccovi la lista completa:







 
Qui invece abbiamo l'andamento, diviso per trimestri, dei tre principali GdR nel 2019:

Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/roll20-reports-first-drop-for-d-d.670107/
Read more...

Andamento finanziario dei principali GdR dal 2004 ad oggi

Articolo di Morrus del 06 Febbraio
Ho creato un foglio di calcolo con tutte le valutazioni di ICv2 dal 2004 ad oggi, dopodiche le ho trasformato in un grafico. Lo potete trovare qui sotto e potete cliccarci sopra per ingrandirla.

Questo è un conteggio totale (inverso) delle valutazioni negli ultimi 15 anni per ogni GdR elencato. Più è alto meglio è:

Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/chart-of-icv2-rankings-back-to-2004.670122/
Read more...
Zellos

[Atto I] Aracnofobia

Recommended Posts

Dopo aver abbandonato la taverna fortificata di Oleg e la sua tranquillità ( oltre che le sue comodità), iniziate ad intraprendere la vostra strada verso sud. 

Non ci vuole molto prima di notare la vostra destinazione: un grande albero solitario su una collina. La cosa che un po’ vi inquieta è la quantità di ragnatele che lo ricopre vedibili anche a distanza. 

Superata l’ora del pasto, manca meno di un’oretta al vostro albero ed alle creature che lo abitano.

@Ian Morgenvelt

Spoiler

Ti pare di sentire un rumore di respiro accelerato, come di qualcuno che sta soffrendo per una ferita, provenire da una macchia di sterpaglie e rovi poco distante da dove siete accampati.

@tutti

Spoiler

Check point venerdì sera. Se decidete di andare subito alla caverna, prego postare caratteristiche per combattimento, iniziativa e valori vari che potreste ritenere utili alla bisogna. 

Segnate soprattutto ( in generale) la CA, CA di Sprovvista e la DMC  

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

In viaggio

Percorro la strada tenendomi vicina a Lily, preoccupata da quel che mi ha raccontato. Non è niente di piacevole, bensì un altro problema che si somma a quelli già presenti in queste terre. Ma ogni cosa a suo tempo, penso osservando il paesaggio. 

Cerco di essere comunque di compagnia, positivamente colpita dal tentativo di Koen di stringere legami con il resto del gruppo. Avrei dovuto pensarci da tempo, piuttosto che attendere passivamente che le cose si sistemassero da sole. "Questi posti sono davvero belli. Io ho passato buona parte della mia vita in città, e la campagna mi affascina sempre. Jasmine, tu vieni da un luogo ben diverso, per clima e vegetazione...o così ho sentito dire. È vero?"

L'albero dei ragni

Arriviamo a destinazione abbastanza in fretta. Osservo l'obbiettivo da distante e concentrata. Sguaino la spada e faccio qualche passo avanti per poi voltarmi verso i miei compagni "Abbiamo già lottato spalla a spalla. Oggi però dovremo affrontare nemici non comuni, pericolosi. Ebbene, sono comunque pronta a combattere sapendo di avervi al mio fianco. Juliano, Jasmine, in testa con me sarebbe la posizione migliore per voi. Raja può proteggere le retrovie, o preferisci darle un ruolo diverso? Beregor starà bene nel centro, per via della sua arma, e con lui Lily. Koen e Colin, mi fido del vostro giudizio. Domande? Richieste?"

DM

Spoiler

Luce sul simbolo che disegno sull'armatura.

CA 21 impreparata 20 contatto 11

DMC 18

Iniziativa +1 TS 7/2/8 (+2 vs emozioni e dolore)

Se tiriamo iniziativa PG DA DEFINIRE SU DISCORD può tirare due volte e tenere il risultato che preferisce (dominio tattica)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

In viaggio

Dei Grandi Antichi... Aesocar onnipotente, queste terre sono veramente in una situazione disastrosa. E se quelle creature fossero in qualche modo collegate? Creature sconosciute, apparentemente guidate solamente dalla fame... Direi che sono coerenti con i Grandi Antichi, stando a Lily. Son chiaramente preoccupato durante il primo giorno di viaggio, cerco quindi di svagarmi continuando nel mio intento di fare conoscenza, mostrandomi più collaborativo e socievole rispetto al viaggio per arrivare qui.

Master

Spoiler

Conoscenze (Piani) +11 e Religioni +12 sui Grandi Antichi.

L'albero dei "ragni"

Siamo, a spanne, ad una oretta dall'albero e il sole è abbastanza alto in cielo. Hey, un momento... Quello è un respiro! C'è qualcuno! Prendo un profondo respiro e annuisco alla formazione proposta da Valena, pronunciando delle parole arcane in rapida successione per mettermi in contatto con tutti. Io rimarrò sul retro, dove potrò sfruttare meglio la mia arma. Dico prima di parlare attraverso il legame appena creato.

Master

Spoiler

Uso Messaggio due volte, così da mettere tutti in contatto.

Messaggio

Spoiler

C'è una qualcosa in mezzo alla sterpaglia... Qualcosa di ferito, a giudicare dal respiro

 

Edited by Ian Morgenvelt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jasmine Al-Alrae

Durante il viaggio, studio il territorio attorno a me, infastidita da questo clima umido ed opprimente, ben lontano dai caldi secchi e luminosi di Qadira, che elogio in tutta risposta a Valena: "Sì, l'aria è ben diversa. Il sole scalda e brucia, la terra di distrugge in sabbia e le gole ardono di una sete che può essere mortale, ma non c'è questa opprimente sensazione di aria irrespirabile e le pozze d'acqua sono preziose, non marcilente e melmose... ah, quanto mi manca".

In prossimità dell'albero

"Io e Rajah siamo una cosa sola... potete chiederci di stare lontane, ma sarebbe come mozzarci il fiato", spiego a Valena, in vista della minaccia. 

Farò ciò che deve essere fatto, ovviamente, alla fine. Ma spiego le mie ragioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Locanda

Alle parole della ragazzina accenno ad un lieve sorriso: nonostante il suo animo gentile, la ragazzina ha il fuoco dentro e non solo perché è una ifrit "Proprio quello che volevo sentire." dico guardandola negli occhi, per poi rivolgermi a tutto il gruppo tornando al mio solito fare severo "Diamoci una mossa con la colazione, abbiamo molto da fare."

Albero infestato

"Io sto in testa assieme a voi, ovviamente." dico a Valena e Jasmine tirando fuori la mia mazza per poi stringere a pugno la mano guantata 2-3 volte di seguito, per assicurarmi che sia ben legato alla mano.
"Sono solo degli animali, per quanto fastidiosi, non dovrebbero essere un problema." Dico avanzando pronto allo scontro, una volta assicuratomi che il mio gruppo mi stia seguendo.

Spoiler

HP 38, CA 20, Tocco 12, Flat-footed 18, DMC 19
iniziativa +2


 

Edited by Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

Sto per rispondere a Jasmine, per dirle che non intendo separarla dalla sua amica se così preferisce, quando Koen usa una magia per permetterci di comunicare a bassissima voce. Una cosa comoda, lo ammetto.

Messaggio a tutti

Spoiler

Se è una creatura ferita dovremmo aiutarla. Mi muovo io, voi copritemi e state pronti ad aiutarmi se vengo attaccata. Lily, tu stai attenta al circondario, con Koen. Non vorrei fosse una trappola.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lily

Durante il viaggio

La piccola Ifrit rimase all'interno del carro, seduta sul limitare di questo ad osservare la strada che veniva lasciata dietro al gruppo. Gli occhi arancioni non parevano distogliersi da quella vista, mentre le mani si tenevano sul limitare del carro e le gambe si altalenavano tra loro, accompagnando il tutto da una leggera e soffusa cantilena dedicata a chissà chi o cosa. Il piccolo geco se ne stava tra le provviste del gruppo, come se volesse fare la guardia.
Zarastrikaran tu cosa sai dei grandi antichi?
Chiese in quel momento per voltarsi in direzione dello pseudo drago bianco, cercando qualche informazione da parte sua, intimorita e allo stesso tempo incuriosita da ciò che aveva visto.. Voleva andare più a fondo e, forse, essere sicura che non avrebbe avuto problemi nei giorni a seguire.. Quella visione non era stata proprio meravigliosa.
La vicinanza di Valena fu sentita da Lily che decise di scambiare qualche parola con lei, giusto per distrarsi.

Chissà come sarà il regno che fonderemo.. Sappi che io sono d'accordo con te e con Jasmine al cento per cento! Potete contare su di me! Voglio un posto dove tutti possano essere liberi di fare e credere in ciò che gli pare, ovviamente senza dar fastidio agli altri.
Disse per annuire convinta.
Era il nostro sogno
Aggiunse, sollevando lo sguardo verso il cielo sereno, storcendo un poco il nasino.

Anche quando Koen si avvicinò per fare conversazione, Lily non si tirò indietro, nonostante mostrasse un certo imbarazzo a parlare con lui. Era ben visibile.
Hehehe.. Sì.. Beh.. E' una bella giornata non credi?
Domandò per portarsi la mano destra a grattarsi un poco la guancia con fare nervoso.
S-senti.. Tu.. Ecco.. Se mai fosse vero che ti danno la caccia.. Io ci sono..
Aggiunse, sorridendo un pochetto e guardando verso il terreno che scorreva sotto di lei.
Con questo non voglio dire che non sei in grado di affrontarli.. Solo che.. Beh.. Posso esserti d'aiuto..
Continuò per poi portare la mano destra a giocare un poco con i capelli sospinta da quella magica brezza diurna, continuando a farli apparire come lingue di fuoco.

Albero infestato
Annuisce alle parole di Valena, prima di portarsi verso il centro della formazione insieme a Beregor, osservandolo un poco. Ascoltò il messaggio di Koen e cercò di guardarsi intorno per vedere se riusciva a notare qualcosa.
x DM

Spoiler

Perception +8

Pronta al supporto!
Disse successivamente, attendendo ciò che avrebbe portato la loro scelta.
Ragni.. Che schifo..

x DM

Spoiler

Iniziativa +8
CA 18 / 14 (Colta alla sprovvista) / 14(Tocco)
TS For +2 / Ref +8 / Wil +5
DMC 17
+4 ai ts su effetti sonori e linguaggi.
+5 alla cd per intimidirla


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Colin Jacques Boeckl(Medico della peste) 

Spoiler

Colin 32 / 32 PF CA 19

Iniziativa +4

Colto alla sprovvista 15

Contatto 14

Tempra 7 Riflessi 9 Volontà 3

+2 contro veleni

(giuro che cerco di rimettermi in pari dalle prossime) 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

In viaggio

Chiacchiero con Lily, vedendola chiaramente preoccupata e desiderosa di distrarla un po'. "Il nostro regno...o baronia che sia. Chissà come sarà, davvero. Non ho ancora osato pensarci davvero, a cosa fare dopo che avremo liberato le terre. A volte penso che demandare tutto al futuro possa essere un problema, ma al contempo non voglio concedermi troppe distrazioni. Ecco, ma tu come lo vorresti, questo regno?" chiedo alla giovane ifrit per tenerle la mente occupata. 

L'albero dei ragni

Attendo la risposta dei miei compagni, spada alla mano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lungo il viaggio per l’albero, Zarastrikaran rispose allla domanda della giovane Lily.

<<Ne so ben poco e ne sono lieto, poiché la conoscenza, in questo caso, è nemica della sanità della mente.>> parla con la voce del sessantenne, l’anello sulla sua coda brilla.

<< I grandi antichi si dice siano entità presenti e dominanti la realtà quando ancora era...appena nata? Oppure in procinto di nascere. Sono entità crudeli e capricciose, folli ed incuranti. Per loro, noi, i loro stessi adoratori non siamo nulla. Bramano questo e gli altri mondi solo per marchiarli come loro, deturparli e distruggerli. Poi se ne andranno, attenderanno di nuovo la nascita di qualcosa per rovinarlo nuovamente. >>

 

Poco dopo il messaggio mentale di Koen, vi disponete per avanzare compatti verso la fonte di quel respiro rauco che si fa sempre più un sussurro quando iniziate a sentirlo. 

In mezzo ai rovi ed alle sterpaglie, giace innanzi uomo, le vesti sacerdotali devastante e sporche di sangue. Avrà una quarantina d’anni, i capelli biondi rasati corti. È visibilmente ferito da vari tagli e ricoperto da una brodaglia grigiastra simile per consistenza a delle ragnatele. 

Quando lo raggiungete è appena svenuto, e non c’è bisogno di essere un cerusico per capire che è in fin di vita.

@ToGrowTheGame, @Plettro, @Ghal Maraz, @Nilyn, @Pippomaster92, @Ian Morgenvelt, @Organo84

Spoiler

Prossimo checkpoint domani mattina u.u

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

Vedendo l'uomo ferito impugno la spada con una mano e mi avvicino a grandi passi verso di lui, pregando ad alta voce l'Erede affinché mi consenta di salvare la vita a questo sconosciuto. 

DM

Spoiler

Sorry per il doppio post.
Stabilizzare. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jasmine Al-Alrae

Impugno la lama più saldamente, mentre chiamo Rajah al mio fianco, iniziando a scrutare assieme a lei tutt'attorno, per coprire le spalle della mia compagna già intenta ad occuparsi di quel poveretto. 

DM

Spoiler

Jasmine:

Percezione +12. CA 17, alla sprovvista 16; DMC 18, alla sprovvista 17.

Rajah: Percezione +9; CA 21, alla sprovvista 18; DMC 19, alla sprovvista 16; può agire anche nei round di sorpresa. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sentite tutti Rajah ringhiare e snudare i denti nella direzione di un altra macchia di cespugli, poco distante. Da lì a breve, un movimento sinuoso rivela una strana creatura al duo di Qadira e poi a tutti gli altri.

spacer.png

L’artiglio è sporco di sangue. 

@Pippomaster92

Hai stabilizzato il poveruomo.

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

Sono intenta a tenere in vita il ferito, quando il ringhio di Raja mi fa alzare la testa...verso una creatura terrificante e bizzarra. Istintivamente mi verrebbe voglia di attaccarla, anche perché per sommi capi riconosco le descrizioni che mi sono state fatte di queste creature. Però l'Erede insegna che la violenza cieca non ha motivo di esistere in un cuore puro. 
Sollevo la spada, ma invece di calarla sulla creatura in una carica feroce resto dove sono e cambio verso all'impugnatura dell'arma, afferrandola con la mano nuda subito sotto all'elsa, nel primo tratto della lama. Il filo della spada mi taglia leggermente, poche gocce di sangue scorrono sul lucido metallo mentre porto mano e spada al petto. 
"Iomedae, guida i cuori dei miei compagni affinché distinguano il bene dal male, il giusto dall'errore" scandisco accoratamente. 

DM e tutti

Spoiler

Fullround, uso il Divine Style di Iomedae: tutti gli alleati entro 9m che mi sentono e mi vedono per 1 round hanno un +2 morale a txc, skill e TS. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La bestia, nonostante non abbia occhi, muove un poco la testa. 

Pochi istanti e torna nel roveto e nelle piante, iniziando ad andarsene. 

La cosa che lascia stupiti tutti, è il fatto che non solo nessuno ha mai visto o sentito parlare minimamente di queste creature, ma non riuscite neppure a comprendere esattamente che cosa siano.

È però evidente, per tutti, che si tratti o di bestie magiche o di aberrazioni, anche se sulle seconde dubitate: per quanto strane, non sembrano non rispettare le basilari leggi della natura, ma di essere semplicemente...strane.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jasmine Al-Alrae

Faccio cenno a Rajah di venire con me e procedo qualche passo verso il sottobosco in cui si è fatta largo quella creatura, per cercare, almeno, di coglierne le tracce. 

DM

Spoiler

Jasmine: Percezione +12, Furtività +7.

Rajah: Percezione +9, Fiuto, può agire nei round di sorpresa; Furtività +7.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koen

In viaggio

Imbarazzata, come se fosse... Oh, Aesocar onnipotente! Mi guardo intorno quando sento Lily parlare di essere ricercati, rispondendo quindi alla ragazza No, non puoi aiutarmi. Non per essere scortesi, ma è una questione che riguarda il sottoscritto. Sarò anche un codardo, ma non userò una ragazzina come scudo! 

Davanti all'albero dei ragni

Faccio un cenno d'assenso a Valena e avanzo con il fucile puntato davanti a me, trasalendo quando vedo le condizioni dell'uomo. Chi può avergli fatto questo? La risposta alla mia domanda arriva dopo poco: una strana creatura, che ci "guarda" per qualche istante prima di scomparire in mezzo alla boscaglia. È lei! Corrisponde alla descrizione... Ma comunque non mi sembra di ricordare nulla in merito a creature simili, come se non esistessero. Aspetta, Jasmine. Il bosco è pieno di sterpaglie e rovi, potresti ferirti. Dico estraendo una pergamena dallo zaino per passarla a Lily. Saresti così gentile da attivarla? Chiedo alla ragazzina, riprendendo quindi il fucile per guardarmi intorno circospetto. Se qualcuno ha delle cure che abbiamo azione immediata, le somministri all'uomo. Dopo ci penseremo io e messer Boeckl a suturare le ferite.

Master

Spoiler

Percezione +9. Guarire +9 per capire da cosa sono state causate le ferite dell'uomo, Artigianato (Alchimia) +8 per capire la natura della "ragnatela".

Passo a Lily una pergamena di Feather Step da usare su Jasmine

 

Edited by Ian Morgenvelt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Valena Aurica

La creatura scappa e la situazione torna abbastanza calma. Mentre gli altri cercano di capire chi o cosa fosse lo strano mostro, mi chino sull'uomo ferito.

"Possa Iomedae lenire le tue ferite. Possa il mio aiuto mondare i miei peccati" poso una mano sul petto del moribondo e lo irradio di una tenue luce divina.

DM

Spoiler

Converto un divine favor in Cure Light Wounds, 1d8+3

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Che essere disgustoso... dico mentre lo guardo allontanarsi.
Come sta l'uomo? E' stabile? chiedo a Valena senza distogliere lo sguardo dalla creatura.
Questi esseri sono pericolosi, vanno eliminati il prima possibile... dico rivolgendo lo sguardo alle ferite dell'uomo.
Appena si risveglia lo portiamo al carretto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Ian Morgenvelt

Spoiler

Le ferite sono diverse: alcune, più vecchie, sono di lame affilate e frastagliate, mentre le più nuove sono di artigli dati di punta.

la sostanza assomiglia ad una ragnatela, mista a fluido sanguigno. È estremamente più dura di una normale ragnatela ed ha una leggera reazione urticante sulla pelle ( forse per indurre a rimanere ferme creature più piccole). 

@Ghal Maraz

Spoiler

Inizi a curiosare, dando una occhiata. Vedi che nella terra c’è un foro: probabilmente hanno cunicoli. C’è un leggero odore di acido nell’aria.

Quando il potere di Iomedae si propaga per il corpo del ferito, alcune delle sue ferite ( le più gravi) si chiudono e cicatrizzano. 

Si sveglia con una inspirazione simile a quella di una persona che stava per annegare appena giunta all’aria ed immediatamente e febbrilmente, si guarda intorno, rannicchiandosi. È spaventato, terrorizzato ed istintivamente porta la mano a qualcosa che forse aveva alla cintura ma senza trovarlo. Poi, come se si ricordasse le ferite ( o l’adrenalina scemasse) emette un verso di dolore, respirando affannosamente.

<<Dove...dove...chi siete? Perché...>> so guarda le mani sporche di sangue.

<<Chi...chi sono io?>> 

@tutti

Spoiler

Aspettandomi già l’ondata di percepire intenzioni, vi sembra sincero.

prossimo checkpoint domenica mattina: decidete se andare all’albero o meno u.u

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.