Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

E' uscito Eberron: Rising from the Last War

A partire da oggi, 19 Novembre 2019, è disponibile in tutti i negozi Eberron: Rising from the Last War, il primo supplemento cartaceo dedicato a Eberron, l'ambientazione steampunk fantasy di D&D. All'interno del manuale potranno essere trovate informazioni generali sul mondo di Eberron (un luogo in cui la magia e la tecnologia medievaleggiante convivono con armi da fuoco, navi volanti, treni folgore, grattacieli e molto altro ancora), informazioni più specifiche sull'area in cui risiede la città di Sharn,  una campagna ambientata nel Mournland, la nuova Classe dell'Artefice, 16 nuove Razze/Sottorazze, (tra cui sono compresi i Marchi del Drago), la meccanica del Patrono di Gruppo, nuovi mostri, nuovi oggetti magici e altro ancora. Il manuale, attualmente disponibile solo in lingua inglese, ha un costo di 49,95 dollari.
La Asmodee Italia non ha ancora rivelato nulla riguardo l'uscita della versione tradotta in lingua italiana.
Se desiderate avere maggiori informazioni su Eberron: Rising from the Last War potete leggere qui e  qui gli articoli che abbiamo scritto riguardo al suo contenuto.
Qui di seguito, invece, potete trovare le anteprime rilasciate in questi mesi sul manuale:
❚ Regole e immagini varie da Fantasy Ground
❚ Il Sommario
❚ L'oggetto magico Arcane Propulsion Arm
❚ Gli incantesimi viventi ci dicono molto riguardo Eberron

Read more...

Anteprima Eberron: Rising from the Last War #3: L'oggetto magico Arcane Propulsion Arm

Come anticipazione all'uscita di Eberron: Rising from the Rising War (potete trovare qui e qui maggiori informazioni sul supplemento), il quale sarà disponibile in tutti i negozi a partire da oggi pomeriggio/stasera (negli USA il 19 Novembre inizierà fra qualche ora), la WotC ha deciso di mostrare una nuova anteprima del manuale: si tratta di un oggetto magico, l'Arcane Propulsion Arm (Braccio a Propulsione Arcana, traduzione non ufficiale), che vi consentirà di fornire al vostro personaggio un braccio bionico come nei film di fantascienza, solo che si tratterà di un braccio con uno stile Steampunk. Come sempre, cliccate sull'immagine per ingrandirla:

Read more...

D&D 3E e il sentore generale di D&D

Articolo di Jonathan Tweet del 08 Novembre
Per la Terza Edizione di Dungeons & Dragons l'idea generale era di far ritornare il gioco alle sue origini, invertendo la direzione che AD&D aveva preso nel rendere il gioco più generico. Il piano era di supportare con decisione l'idea che i personaggi fossero personaggi di D&D in un mondo di D&D. Volevamo enfatizzare l'andare all'avventura e in particolare l'esplorazione dei dungeon, sia con le regole che con i moduli di avventura. Volevamo riportare i giocatori ad una esperienza di gioco condivisa, dopo che la 2E li aveva sparpagliati in varie direzioni.

Per porre l'attenzione sull'andare all'avventura eliminammo vari elementi della 2E che reputavamo portassero i giocatori fuori strada. In particolare rimuovemmo i PG malvagi, le ricompense individuali di PE, le fortezze e la classe chiamata "ladro" (thief in originale, NdT)
I "thieves" vennero rinominati "rogues" per togliere enfasi al concetto che li vedeva continuamente alle prese con furti e borseggi di PNG *. Un tale approccio solitamente si riduceva al sottrarre tempo di gioco agli altri e monopolizzare l'attenzione del DM. E se un ladro rubava agli altri PG per rimanere "nel personaggio" era solo peggio.
* qui sorge una discrepanza con la traduzione italiana, in cui Rogue è stato comunque tradotto come Ladro andando in direzione contraria rispetto alle idee dei creatori, NdT.
Sin da OD&D guerrieri e chierici di alto livello potevano crearsi delle fortezze e decidemmo di eliminare la cosa. Se vi divertivate a giocare il vostro personaggio come un avventuriero nel corso dei livelli perché avreste dovuto improvvisamente voler iniziare a giocare aspetti non legati alle avventure dal 9° livello? Queste fortezze erano presentate come dei benefici quindi se non ne creavate una sembrava che steste perdendo un bonus che vi eravate guadagnati. Gestire una fortezza inoltre era un'attività individuale, non qualcosa per il gruppo. Peggio ancora, se i giocatori volevano divertirsi facendo gestire delle fortezze ai loro personaggi perché forzarli ad andare all'avventura finché non raggiungevano il 9° livello prima di poterlo fare? Nella mia campagna personale alla 3E ho fornito al gruppo la possibilità di gestire un fortino in una zona di frontiera quando i personaggi sono arrivati a livello 6 e hanno deciso di farlo. Si trattava di un progetto che seguirono come gruppo, così come il resto della loro carriera da avventurieri.
Eliminammo le ricompense individuali di PE che invogliavano classi diverse a fare cose diverse. I guerrieri ottenevano dell'esperienza bonus quando uccidevano dei mostri per esempio, e i ladri ottenevano esperienza rubando cose. Sembrava una buona idea in teoria, ma ricompensava i personaggi laddove seguivano obiettivi differenti. Volevamo che i giocatori perseguissero gli stessi obiettivi, specialmente quelli che prevedevano abbattere porte e combattere ciò che ci si trovava dietro.
I personaggi malvagi in D&D hanno le loro origini in Chainmail, un gioco per miniature in cui giocare un'armata malvagia era cosa ordinaria. Avere nello stesso gruppo personaggi buoni e malvagi portava solo a problemi e spesso ad attriti personali tra i giocatori. In una campagna di AD&D 2E che svolgevo nelle pause pranzo alla Wizards un PG malvagio vendette dei finti oggetti magici agli altri PG; i giocatori che furono truffati non la presero bene. Durante un playtest della 3E uno degli sviluppatori creò in segreto un PG malvagio che, alla fine della sessione, ci tradì. Era una sorta di test e il risultato di tale test fu che i PG malvagi non rendevano migliore l'esperienza. La 3E dava delle aspettative per cui i PG erano solitamente buoni o neutrali, uno dei rari casi in cui restringemmo le opzioni dei giocatori invece di espanderle.
Personalmente una parte del processo di creazione della 3E che apprezzai molto fu il descrivere il mondo di D&D nei suoi termini, invece di fare riferimento alla storia e alla mitologia del mondo reale. Quando scrivo per giochi di ruolo mi piace molto aiutare i giocatori ad immergersi nell'ambientazione e ho sempre considerato i riferimenti al mondo reale come delle distrazioni. Nel Manuale del Giocatore il testo e le immagini si concentravano sull'immaginazione dei lettori nei confronti delle esperienze con D&D, a cominciare da un paragrafo scritto da una prospettiva interna la mondo che introduceva ogni capitolo.
In AD&D 2E le regole facevano riferimento alla storia e a figure leggendarie per descrivere il gioco, ad esempio presentando Merlino come esempio di un mago oppure Hiawatha come un archetipo del guerriero. Nel momento in cui cominciai a lavorare sulla 3E D&D aveva avuto un impatto così grande sul fantasy che potevamo usare D&D come fonte per sé stesso. Per esempio la 2E eliminò i monaci dal Manuale del Giocatore, in parte perché degli artisti marziali non avevano un posto in un fantasy medievale. Noi li introducemmo di nuovo perché i monaci avevano decisamente un loro posto nel fantasy alla D&D. Lo stesso vale per gli gnomi. Lo gnomo come razza della 3E è presente perché gli gnomi sono parte importante delle storie di D&D, non per rappresentare gli gnomi del folklore del mondo reale.
Mettemmo l'enfasi sull'andare all'avventura anche creando un avventuriero standard, o "iconico", per ciascuna classe. Negli esempi delle regole, nelle illustrazioni e nella narrativa interna al mondo facevamo riferimento a questi avventurieri, in particolare a Tordek (nano guerriero), Mialee (elfa maga), Jozan (chierico umano) e Lidda (ladra halfling). Laddove AD&D usava i nomi propri per identificare dei maghi particolarmente potenti, come Bigby e i suoi vari incantesimi "mano XXXXX di Bigby", noi usammo i nomi propri per spostare l'attenzione sugli avventurieri, anche se erano dei guerrieri di 1° livello.
Per le illustrazioni di 3E ci impegnammo molto per fare sì che non rappresentassero dei personaggi fantasy in generale, ma nello specifico degli avventurieri di D&D. Per esempio molti di loro avevano degli zaini. Per i personaggi iconici stilammo delle liste di equipaggiamento che un personaggio di 1° livello avrebbe potuto avere all'inizio della sua carriera e le illustrazioni li raffigurano con tale equipaggiamento. Le illustrazioni del Manuale del Giocatore di 2E ci mostrano molti umani guerrieri, maghi umani e castelli. Immagini che rappresentano le normali atmosfere di un fantasy medievale standard, mentre le illustrazioni della 3E riflettono ciò che ci si immagina quando si gioca a D&D.
Le descrizioni delle armi in 2E facevano riferimento a precedenti storici, per esempio se un'arma era stata usata nell'Europa rinascimentale o in Egitto. Con altre 20 tipologie di armi ad asta la lista delle armi sembrava più pensata per dei soldati su un campo di battaglia medievale che per un gruppo eterogeneo di avventurieri pronti a calarsi in un dungeon. Eliminammo i riferimenti storici, come il mazzapicchio, e fornimmo ai nani l'ascia da guerra nanica. E se un'ascia da guerra nanica non era abbastanza, perché non andare su una spada doppia o una catena chiodata?
Le divinità della 2E erano generiche, per esempio il dio della Forza. Usammo le divinità di Greyhawk in modo da avere nomi propri e simboli sacri specifici che erano parte della storia di D&D. Sapevamo che molti DM avrebbero creato i propri mondi, così come avevo fatto io per la mia campagna, ma le divinità di Greyhawk facevano sì che il gioco sembrasse più legato alle sue origini. Questo ci aiutò a dare ai giocatori un punto di partenza condiviso, il che era parte del piano di Ryan Dancey per riportare i fruitori di D&D ad una esperienza condivisa.

I fan furono entusiasti per il modo in cui la 3E dava valore all'avventura, l'esperienza base in cui D&D dà il meglio di sé e che offre l'attrattiva più generale. Fummo fortunati visto che D&D nel 2000 aveva una storia e una solidità tali per cui poteva reggersi in piedi da solo senza fare riferimento alla storia o alla mitologia del mondo reale. Una delle ragioni per cui i fan furono disposti ad accettare gli enormi cambiamenti fatti alle regole fu il fatto che la 3E sembrava più D&D di quando lo fosse stata la 2E. A volte mi chiedo che successo avrebbe potuto avere la 4E se avessi cercato di rafforzare alla stessa maniera l'esperienza alla D&D che forniva, invece di cercare di ridefinirla alla radice.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/3e-and-the-feel-of-d-d.667269/
Read more...

Una breve storia commerciale di D&D sotto la TSR

Articolo di Morrus del 7 Novembre
Nota per il lettore: Nell'articolo si usa il termine D&D per riferirsi alle varie linee commerciali di Basic Dungeons&Dragons (B/X, BECMI, Rules Cyclopedia) in opposizione alle linee di Advanced Dungeons&Dragons (prima edizione, seconda edizione, seconda edizione rivisitata).
La 2° edizione di AD&D vendette molto bene quando fu distribuita per la prima volta. La Guida del Dungeon Master e il Manuale del Giocatore hanno venduto più di 400.000 copie nel primo anno. Si tratta di una cifra altissima. Non furono il prodotto di maggior successo della TSR, ma rimangono comunque numeri rimarchevoli. Per fare un raffronto legato allo stesso periodo storico, nel 1981 il D&D Basic Rules Set vendette più di 650.000 copie nel suo primo anno. Per fare invece un paragone con la precedente edizione di AD&D, la GdDM e il MdG di AD&D 1E vendettero 146.000 copie nel 1979. Osservando questi numeri, viene da pensare che AD&D 2E sia stato un successo strepitoso. Ma in realtà nascondono un problema molto più grande.

AD&D 2E non si dimostrò solido sul lungo periodo come AD&D 1E. Le vendite di GdDM e MdG della 1E aumentarono nei primi anni, vendendo più di 390.000 copie nel 1980, più di 577.000 nel 1981, più di 452.000 nel 1982 e 530.000 nel 1983 prima di scendere finalmente alle 234.000 nel 1984, anno della prima crisi della TSR. Nel frattempo, la versione della 2E degli stessi prodotti non ha mai superato le 200.000 copie annue dopo il 1989. In breve, la 2E non stava vendendo bene come il suo predecessore.
Ma se AD&D 2E sembra non reggere il confronto con AD&D 1E entrambe impallidiscono rispetto a Dungeons&Dragons. Inclusa la 1E, la 2E, la 2E revisionata e i set introduttivi, AD&D ha venduto nel complesso un totale di 4.624.111 manuali tra il 1979 e il 1998. D&D, invece, ha venduto 5.454.859 copie nello stesso periodo, la maggior parte dei quali tra il 1979 e il 1983.
La TSR non era più in grado di ottenere le stesse vendite di un tempo. Persino D&D, con vendite migliori di entrambe le edizioni di AD&D, ha avuto un calo negli anni '90 rispetto al decennio precedente. Cos'era cambiato? Perché qualcosa era sicuramente cambiato, ma cosa? L'estromissione di Gary Gygax, forse? Qualche errore con la 2E? Un cambiamento sgradito nel regolamento? Un'eccessiva complessità? Era troppo poco complesso? I GdR erano forse una moda ormai passata? Avrebbero dovuto cancellare l'intera linea di AD&D per focalizzarli su D&D, migliore dal punto di vista delle vendite?
Questi numeri avrebbero dovuto essere un'occasione per delle riflessione interne e per delle correzioni da parte dell'intera TSR.
Ma non fu così.
Questi numeri furono lasciati negli uffici dei manager di alto profilo. Zeb Cook in persona ha dichiarato di non aver mai visto alcun numero concreto di vendite per AD&D 2E. La decisione gestionale di Lorraine Williams di tenere i numeri delle vendite riservate ai soli vertici della compagnia fu indubbiamente un errore. Gli sviluppatori non potevano avere un riscontro delle vendite dei loro prodotti da questi feedback economici. Quando ho visto questi numeri, ho pensato immediatamente che la clientela della TSR aveva comprato i manuali della 2E, li aveva letti e non li aveva amati particolarmente. (Sebbene io sia di parte e li apprezzi molto, dato che sono ciò con cui sono cresciuto). Ma Zeb Cook non lo sapeva, quindi come avrebbe potuto essere in grado di migliorare i propri prodotti per il futuro?
Benjamin termina parlando della sua fonte: "Ho una fonte che mi ha inviato un paio delle pagine dei dati di vendita della TSR. E' materiale di "prime parti". Non ho tutti i dettagli, ma ho i dati contenuti nel post qui sopra." Al momento sta scrivendo un libro sulle vendite della TSR fino al passaggio alla Wizard of the Coast.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/the-sales-of-d-d-vs-ad-d-vs-ad-d-2nd-edition.668409/
Read more...

Guida per torturare i vostri amati avventurieri: nello stile di Rick and Morty

Articolo di Dan Telfer del 05 Novembre
Heilà avventurieri, e Wubba Lubba (e penso che conosciate questo tormentone, è in giro ormai da un bel po' no?).
Come forse già sapete ho scritto un paio di articoli sul prossimo boxed set in arrivo per il gioco di ruolo più famoso del mondo, intitolato Dungeons and Dragons vs. Rick e Morty, e a questo punto ho persino avuto l'opportunità di giocarlo come Dungeon Master. Penso che i fan di entrambi i franchise lo adoreranno e, si spera, andrà veramente a ruba come una certa salsa per le McNugget ormai fuori produzione.

Mentre giocavo con questo set da Dungeon Master, mi sono accorto di una cosa in particolare. In passato ho giocato molte partite divertenti a D&D e con i giocatori abbiamo spesso scherzato sul fatto che io fossi o meno una forza onnipotente ed antagonistica nel gioco, ma in questo caso Rick Sanchez è una forza indiscutibilmente ostile e quasi onnipotente, che trascina la sua famiglia attraverso una serie di situazioni letteralmente infernali. Quindi aggiungere questo tono e stile ad una partita implica prepararsi a delle sessioni veramente antagonistiche.
Quindi nell'interesse di tutti voi colleghi nerd che vi divertite un sacco a tormentare durante le partite le vostre persone care del mondo reale, ho deciso di condividere qualche consiglio SENZA SPOILER su come rendere gestibili le vostre tendenze malvagie in stile Rick, e dunque vi mostrerò quello che ho.
La Bontà Che Si Cela Nel Profondo

Avrete alcune ovvie opportunità come Dungeon Master per forzare, schernire e sminuire i vostri cari. La scelta più ovvia è quella di interpretare un dio malvagio, che guarda questi eroi come ingenue pedine per le quali ha un disprezzo infinito.
Ma ricordiamoci anche che Rick Sanchez è una specie di co-protagonista con Morty e, nonostante abbia visto sofferenza e solitudine nel corso di una infinita distesa di tempo e spazio, deve occasionalmente essere qualcuno con cui potersi "identificare" e quindi possedere una certa fragilità umana. In altre parole, la forza ultraterrena simile a un dio che guida questi personaggi ha empatia per essi ed è nella propria essenza una forza benigna.
Questo non è un esempio preso direttamente dall'avventura, ma immaginiamo per ipotesi che un personaggio che assomiglia tantissimo a Jerry, il genero tira e molla, finisca impalato su degli spuntoni di ferro e stia supplicando di essere aiutato. La scelta più ovvia, presumendo che il Dungeon Master sia la voce diretta di Rick, è di prendere in giro Jerry su quanto assomigli ad una fetta di groviera.
Tuttavia, Rick prova anche pena per Jerry, e più che deriderlo quando è in preda al dolore, gli farebbe un cupo monologo sulle conseguenze delle sue scelte.
Inoltre, un Rick onnipresente e incorporeo non parlerebbe nemmeno direttamente con Jerry a meno che lui non abbia fatto un tiro con CD 10 su Intelligenza (Religione), quindi fate in modo che Jerry si genufletta al vostro altare, per modo di dire.
Questo È L'Orrore Da Cui Vi Ho Protetti
É anche possibile che ci siano visioni di sventura e cattivi presagi da cui qualcuno come Rick difficilmente si farebbe spaventare o sorprendere, ma che sicuramente terrorizzerebbero un fragile avventuriero. Questo è un momento eccellente per i Dungeon Master per improvvisare un po', perché dal punto di vista di Rick questi orrori si nascondevano sotto gli occhi dei personaggi da tutta loro vita senza che loro si accorgessero di nulla ed il fato, se non direttamente la mano protettiva di Rick, fino adesso è stato semplicemente troppo clemente nel fargli passare liscia la loro inaccortezza.
Quando trappole e mostri incombono in grande quantità e le loro minacce di violenza promettono la fine delle vite di coloro che Rick ama, sarebbe carino da parte sua controbattere dicendo che tutte queste paure e preoccupazioni se le sono andate a cercare. Del resto, sono loro che sono scesi giù per una scalinata buia per entrare nel dungeon, cos'altro si aspettavano?
Cioè, quando mai una scalinata buia ha mai portato a qualcosa di divertente? Tutti sanno che i regali di Natale sono nascosti in soffitta e non in cantina. In cantina non ci sono nient'altro che predatori antropomorfi e sogni infranti. È ora di affrontare direttamente la realtà e farsi crescere i cosiddetti.
Un Dungeon Master che incanali Rick non si diletterebbe nel descrivere questi orrori. Descriverebbe invece nel dettaglio le metafore che essi rappresentano, le scelte sbagliate rese manifeste, lo stupido viaggio per andare in un parco acquatico pubblico il cui unico risultato è trovarsi, nel bel mezzo dello scivolo ad acqua, con dei cerotti abbandonati e pieni di malattie che vi si attaccano alle cosce come delle lamprede non morte.
La Morte: Un Momento Di Apprendimento

Questo è Dungeons and Dragons, dopo tutto, e qualunque sia il legame che questi eroi possano sviluppare tra di loro, c'è un'alta probabilità che prima o poi la matematica dei punti ferita smetta di favorirli e uno di loro debba essere riportato in vita, o semplicemente riapparire in qualche modo grazie all'antica scuola di magia di "vogliamo che continui a giocare con noi, quindi ecco un personaggio uguale al precedente".
Un dio crudele e indifferente potrebbe farsi beffe della situazione, ma cari Dungeon Master, non pensate a questa come ad un'opportunità per augurare la morte ai vostri amici. Queste morti sono un'occasione per riflettere su una vita trascorsa male davanti ad una sfera di cristallo interdimensionale, osservando storie inutili che si svolgono su piani di nessuna importanza, quando invece avrebbero potuto pensare di effettuare un tiro di Intelligenza (Indagare) su quella botola prima di afferrarla disperatamente come se fosse un'innocua tetta aliena.
Perché quando i personaggi muoiono, incontrano il loro creatore, e dato che il creatore di questo gioco non è letteralmente nella stanza, sarete la cosa più vicina che potranno vedere. E potrete divertirvi col meta-gioco e far loro presente questa cruda realtà nella vostra migliore e roca imitazione di Rick. Sta a voi decidere se farli riapparire nella stanza accanto, tornando in vita come Super Mario ma con un braccio solo, o praticamente identici a prima ma con un nome più umiliante. E ricordare loro che queste scelte sono nelle vostre mani significa essere comprensivi, in un certo qual modo.
Ma la cosa più importante è che direzioniate i vostri tossici rutti divini lontano da loro. Perché puzzano veramente di brutto.
Link all'articolo originale: https://www.dndbeyond.com/posts/656-a-guide-to-torturing-players-you-love-rick-and
Read more...
Bomba

Capitolo Nove - Rune di sangue

Recommended Posts

Flurio Pascolari (umano cavaliere) 

"NON OSARE ACCUSARE NOI! MAI! HAI CAPITO??? MAAIII!!! MAAAIIIII!!!!!!" gli gridò un Flurio infuriato oltre ogni dire mentre la punta della sua spada andava pericolosamente a pesare sulla gola del nano. 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi alle parole di Tom Po si calmò quel tanto che bastava per non commettere qualcosa che avrebbe macchiato la sua rettitudine per sempre. Gli tremava la mano al pensiero delle parole del nano, parole di chi non aveva imparato nulla, di chi non si era pentito di niente e che vilmente cercava pure di passare per innocente. Vigliacco. 

"Infatti, sono qui di fronte ai Lord riuniti per chiedergli un processo per direttissima e sotto legge marziale. Che paghi care le sue colpe. Che paghi per il sangue su cui nuovamente sputa, vilmente, con le sue parole spregevoli. Senza nemmeno la spina dorsale di raccogliere la colpa delle proprie azioni, merita di restare per terra, orizzontale, come il verme che è!" disse il cavaliere con estremo astio verso al felinide, per poi alzare la spada ed aspettare il giudizio dei Lord. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner

Lo scontro, come previsto da Trull, si innescò. Come una catena troppo tesa si spezza all'aggiunta di una piuma, così si incendiarono in scontri gli attriti fra le due fazioni. Grimnar Schiacciagoblin, figlia d'un padre vigliacco almeno quanto despota, aveva in sé l'idealismo della gioventù e il plagio del genitore: Trull aveva capito fin dalla sua prima parola che non avrebbe lasciato spazio ad altro che alle armi, legata al proprio ruolo dal patetico foglio che esibiva come fosse scudo, corona e scettro tutti insieme. 

Gioie e dolori erano destinati ad avvicendarsi, sebbene dire che fossero di uguale portata non corrispondente a verità. L'animo di Trull era straziato dal vedere le tante morti che non erano state evitate. Fu un feroce urlo che eruppe, nel vedere Yashia viva e incolume, nell'abbracciarla, poiché egli aveva temuto di scoprirla violata. Ma anche quella legittima gioia contribuiva ad aumentare la vergogna di Trull, dove gli altri non avevano che lacrime. Il sorriso piangente della cugina acuiva il suo pungente senso di colpa.

La affidò al proprio cugino, fratello della chierica, poi prese a cercare colei che aveva giurato di proteggere, ma che aveva perso di vista durante la battaglia: l'irruenza Vedra. Cadde in ginocchio, accanto a Dervagar, quando li vide piangere accanto ad un corpo completamente deforme, sfiancato dalla certezza di aver perso una valida nana, e di aver mancato al proprio giuramento. Riuscì a balbettare qualcosa. “Questa... questa morte... questo scempio... è solo colpa mia. Farò di tutto per riportarla in vita, anche se non sarà come averla salvata.”

Spoiler

Trull si assume l'onere di pagare la resurrezione, come scotto della propria promessa a Beregar. Chiederà un prestito ai suoi, da restituire per corrispondenza.

Si allontanò mestamente, riconoscendo fra i caduti cugini, fabbri, panettieri, e guerrieri. Tutti nani. Troppi. 

Fu allora che vide Thorlum e Tom Po emergere dalle segrete, dove il primo aveva sacrificato un occhio ed un orecchio alla propria vendetta, la quale gli era per giunta sfuggita di sotto il martello, quando era certo d'averla legata all'incudine.

I compagni si avventarono su di lui, Flurio su tutti. Puntando la sua spada. Trull considerò di usare la sua arma, la catena. Se lo impedì, troppo facile. Era una cosa da fare con le proprie mani, sporcandole di altro sangue.

Si avvicinò a Thorlum, e allungò la mano destra. Afferrò la spada di Flurio per la lama, saldamente, ed il proprio sangue scese lungo il filo dal palmo inciso. “Basta. Basta. Basta!”

Tenendo ancora la lama, voltò lo sguardo su tutti, dando le spalle s Thorlum. “Non un'altra morte violenta, non un'altra ferita, non un'altra tortura, né la minima vessazione. Qui, oggi, chiudiamo con il passato, recente o remoto. Che Thorlum si crogioli nel tormento della vendetta negatagli, se vuole, per quanto avvenuto ai suoi. Continui a cercare inutile vendetta, perdendo parti del proprio corpo e della propria anima. Qui deve chiudere Huruk-Rast, questa città non deve cadere nella spirale mortale di una faida come quella fra il clan perduto del re deposto ed il clan che era perduto ed oggi si svela ricostituito. La roccia di cui siamo fatti è più salda del tempo, e tale deve restare. Occorrono gesti plateali.”

Lasciò andare la spada diFlurio, e si rivolse direttamente ai capi dei clan.

“Chiedo che a Thorlum siano magicamente ridati vista ed udito, ed a Grimnar, figlia di Hurgar, sia ridata la vita.”

@DMù

Spoiler

A diplomazia Trull ha appena +2, ma non si sa mai.

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner Dei Forgiacciaio

Il nano diede la propria disponibilità a fermarsi per una settimana. C'era così tanto da fare che sarebbe rimasto volentieri un mese, se solo gli fosse stato possibile.

Ma non lo era.

Andò da Tonum“Mi spiace essermi trovato di opinione opposta alla tua, in merito a Thorlum. Spero non ci sia rimasta ruggine, per questo, fra noi.”

Spoiler

Lo scopo della sua visita era duplice:  verificare che l'amicizia fosse ancora salda, e chiedere notizie dall'altra squadra.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni

Non degnai nemmeno Thorlum nemmeno di avere il mio sguardo rivolto verso di lui, mentre mi parlava e sputava idiozie.

Tu sei un pazzo, Thorlum. Sei semplicemente pazzo feci sprezzante al nano, liquidando tutte le sue parole rivolte a me, che ritenevo alla stregua di spazzatura. 
E tu sei troppo buono, Trull; stavolta non te lo dico come complimento, amico mio. Una persona come lui non si può perdonare. Flurio, capisco e condivido la tua rabbia, ma lascia perdere, ora. Hai sentito anche tu i vaneggiamenti di Thorlum: ogni parola spesa con lui è fiato sprecato. Lasciamo che i capoclan prendano le loro decisioni. Io ho la facoltà di riportare in vita le persone, Trull dissi, guardando il mio compagno Ma purtroppo non dispongo del materiale necessario, purtroppo, poichè è molto costoso. Si tratta di diamanti, per un costo di diverse migliaia di monete d'oro. Se riuscite a disporre di quanto necessario mi offro volontario per officiare il rito. Invece, se sarà stabilito che Thorlum vada curato, mi dispiace ma non contate su di me.


Poco dopo, Trull mi parlò. In tutta risposta, gli diedi un abbraccio.
Hai visto la tua gente massacrarsi e alcuni cari perire, e ora ti premuri di non avermi fatto un torto eccessivo? Sei una persona dal cuore d'oro, Trull, non potrei volerti male nemmeno se mi sforzassi di farlo. Non preoccuparti. Ognuno ha la sua opinione; spiace anche a me che tu non condivida la mia, e spero che il concilio prenda una decisione che credo tu troverai spiacevole, ma hai fatto bene a dire la tua. Però attento, Trull proseguii, staccandomi da lui ma mantenendo una mano sulla sua spalla la tua bontà delle volte può essere eccessiva, e può essere dannosa per te stesso. Come in questo caso. Non capisco sinceramente come puoi voler perdonare e concedere la libertà a Thorlum. Io proprio non me ne capacito. Ma tant'è. Immagino che tu non riesca a essere diverso.

@PietroD

Spoiler

Purtroppo Tonum non ha preparato Inviare, a sto giro. Si dovrà aspettare il giorno successivo 😉

 

@DM: 

Spoiler

Tengo sempre d'occhio Thorlum, come da spoiler del mio ultimo post.
Inoltre, i giorni successivi, Tonum aiuta come può. IN particolare, si serve dei seguenti incantesimi, se necessario:

- Muro di pietra (se c'è qualche parte architettonica da riparare)
- Scolpire pietra (vedi sopra)
- Rianimare morti
- Forza del toro (per aiutare a spostare macerie o simili, se ve ne sono)
- Ristorare (se altri pagano la componente materiale)
- Ristorare inferiore
- Riposo inviolato (per conservare eventuali cadaveri per più giorni, nel caso venga richiesto)
- Riparare
- Rendere integro
- Creare cibo e acqua 
- Parlare con i morti (interrogando cadaveri Schiacciagoblin per tentare di capire dove sia fuggito il re)
- Rimuovi cecità/sordità/malattie

prove di guarire bonus +15

 

Edited by ilmena
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum TagliaRocce

 

Tom Po continuò a difendere Thorlum. Pareva l'unico abbastanza assennato da comprendere la situazione. Le urla di Flurio non impressionarono il nano, nonostante la lama iniziasse a pungere la carne del nano. E difficile da digerire la verità vero? Tempo fa hai parlato di esperienze tragiche ma evidentemente non ne hai conosciute abbastanza. Sei come un bambino che si affaccia nel mondo. Sicuro di conoscerne i meccanismi, mentre invece non ne conosci nessuno. Ma nonostante ciò, non ho il cuore di augurarti ciò che ho passato io....se poi l'odio verso di me ti servirà a farti dormire meglio, allora odiami....ma ricorda che dormirai sicuro nelle tue notti grazie a me.... rimase in silenzio. Sputare nel mio sangue....guardò di lato, in lontananza, i segni dello scontro, mentre Flurio allentava la pressione della spada grazie alle parole di Tom Po....io lo difendo il mio sangue, perché è mio dovere farlo....ho cercato di tagliarmi la lingua in quella maledetta prigione, mentre Razak si divertiva a tagliarmi pezzo per pezzo...disse tristemente....mentre voi...cosa stavate facendo in quel momento, mentre c'era realmente bisogno di voi?

Arrivò Trull che prese la lama in mano per toglierla completamente dal corpo di Thorlum. Vendetta negatami? No, Trull...sono sicuro che ci saranno vari SchiacciaGoblin che devono ancora pagare per tutto questo......inoltre Razak.....se non è morto negli scontri sono sicuro che sarà da qualche parte, e prima o poi lo troverò... disse con fredda determinazione.... questa faida non finirà finché loro saranno in vita.... ho visto ciò che possono fare, lo sentito nel corpo, nell'anima. Loro sono il male assoluto e non meritano di calpestare questa terra....non saremo mai al sicuro finché saranno in vita!

Io pazzo? Sorrise beffardo a Tonum..... mi piacerebbe esserlo...ma non me lo posso permettere....non posso permettermi di perdere il senno....c'è ancora molto da fare per tenere tutti al sicuro....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

La verità taciuta

Mentre Tom Po e Trull si davano da fare per difendere Thorlum, i deliri del Tagliarocce si facevano sempre più estremi. Difendere il tuo sangue, Thorlum? Ti sei separato dal gruppo. Ti sei fatto catturare. Non hai in alcun modo partecipato agli scontri. Come hai protetto la tua gente, dimmi? Inoltre... Disse il mago orientale, gli occhi ridotti a fessure ... Quando ci siamo trovati contro le forze avverse, tra di loro non c'erano Bronzopinta, né Grossoferro... Come se gli Schiacciagoblin sapessero esattamente quali clan erano in accordo con noi. Nessuno in Huruk-Rast sapeva delle nostre alleanze, a parte noi, i capiclan... E tu. Cosa dirai ora a tua discolpa, Traditore del tuo Sangue? Continuerai a vaneggiare di come siamo tutti al sicuro grazie a te? Piangerai? Negherai tutto? O darai ancora la colpa di tutto ad altri? A Vedra, magari? Non mi interessa più, in realtà. Sei solo una delusione e un' onta per tutti noi, Thorlum. Le tue parole sono polvere. Si allontanò, senza più badare ai deliri del nano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner dei Forgiacciaio

"Queste tue parole sono esattamente il motivo per cui chiedo di lasciarti vivere, sano, ma esiliato da Huruk-Rast. Condannarti alla prigione per la tua intera vita potrebbe essere 'umano', ma non nanico, non per chi ha vite lunghe come le nostre. Senza contare che aspetteresti in eterno l'occasione d'uscire e vendicarti, incancrenendo forse l'odio contro i tuoi stessi carcerieri. No, la tua faida deve essere portata lontano dalla citta' sotto la montagna. Vai a sterminare gli Schiacciagoblin fuggiaschi, cercali in ogni anfratto e braccali in ogni ombra. Lontano da qua."

Si volse verso i capiclan.

"In ragione delle sue attuali parole, che non mostrano cambiamento d'attitudine e di progetto, io chiedo al Consiglio costituendo di decretare l'esilio dalla citta' di Huruk-Rast, e dalla Montagna tutta per Thorlum TagliaRocce, figlio  di Toror, nipote di Thoric il ForteMartello. Chi lo richiede e' Trull Tanner dei Forgiacciaio, figlio di Tregoer, discendente di Borl, di Varforg, di Xaden e di Ciwolg."

Recitata la formula e i patronimici, per dare peso ed ufficialita' alla sua richiesta di condanna come gia' aveva fatto in occasione del suo giuramento circa Kardhaan a Beregar, si zitti', rimanendo fiero e impettito. La mano con cui aveva afferrato la spada gocciolava sempre piu' lentamente sangue, nel pugno che andava sbiancandosi per la forza con cui era serrato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

Trovava folle la bontà d'animo di Trull, capiva i suoi propositi, ma davvero tenere vivo od anche solo libero Thorlum era fuori discussione, era un pericolo per tutti ancor più che per sè stesso. 

"Il tuo tradimento, non è meno grave poiché sotto tortura, ma perché facilmente evitabile, se solo non avessi creato tutto questo casino, se solo non ti ossi fatto catturare. Tua è la colpa di tutto questo. Forse saremmo arrivati comunque ad uno scontro ma non ci sarebbero stati tutti questi morti. Il Re e tutti principali colpevoli degli Schiacciagoblin sarebbero stati arrestati, il resto del clan tenuto sotto controllo e disarmato. Ora invece un intero clan se ne è andato da Huruk-Rast, per cospirare con il Katai quasi sicuramente. Tutto perché hai parlato, perché hai confessato, rivelato i nostri piani e chissà che altro. Forse hai persino rivelato al nemico, i piani di Firedrakes, le nostre identità e capacità. Sei un onta per questo popolo. Che la tua barba possa essere recisa così come la tua appartenenza ai Tagliarocce, che tu divenga un Senzacasta ed imprigionato a vita. I tuoi averi confiscati e rivenduti a risarcimento di Huruk Rast tutta." dico in tono duro affiancando le parole del saggio e giusto Zhuge, senza badare ai vaneggiamenti del nano e guardando dritto i Lord perché acconsentano a portarlo in giudizio e giudicarlo immediatamente per le proprie evidenti ed inconfutabili colpe.

Con Trull e Tonum

Raggiunsi Trull e Tonum per confrontarmi con loro sulla settimana a venire per aiutare Huruk Rast e prepararci a riunirci con il resto del gruppo che sarebbe giunto dalle Colline Cremisi. Non avevo astio per le posizioni prese da Trull o da Tom Po sul destino di Thorlum e nemmeno sulla decisione presa dai Lord, rispettavo in assoluto il loro giudizio. Per me Thorlum era morto e non volevo ritrovarmelo vicino per il resto dei miei giorni. Concordai con il parere di Tonum ma non mi permisi di esprimermi per non assillare Trull e perché certamente meno in confidenza che con il nano rispetto al chierico. "Comunque sia andata, è tempo di pensare alla città. Abbiamo una settimana, molti di noi come me e Trull non possono fare molto se non prestare le proprie braccia, ma io ho una idea migliore per impiegare le nostre capacità. Trull io e te dobbiamo parlare al Re ed ai Clan. Bisogna far loro rendere conto della pericolosità della fuga degli Schiacciagoblin, hanno sicuramente usato dei passaggi segreti, potrebbero essere più vicini di quanto pensiamo, pronti a fare un blitz al Palazzo di Governo per uccidere il nuovo Re od i Lord del nuovo governo. Dobbiamo assicurarci assieme a degli esperti battitori dove siano andati gli Schiacciagoblin e fare una cernita di tutti i passaggi segreti o meno che portano alla città. Decidere quali far sorvegliare e quali eventualmente bloccare o distruggere. Huruk Rast è più vulnerabile che mai con un clan alleato al Katai che ne conosce debolezze e criticità, in questi anni di governo chissà quali vie segrete potrebbero aver costruito o che altro. Dobbiamo accertarcene per la sicurezza e solidità di tutto il popolo nanico."

"Per quanto riguarda Vedra, hai il mio assoluto appoggio Trull. Considera tutti i miei averi a disposizione per pagare i diamanti necessari al rito se i Lord o Devargar non vorranno o potranno pagare quella cifra. E se nemmeno noi riuscissimo a raccoglierla potremmo sempre comprare o creare quella sostanza conservante magica che abbiamo usato per la testa di Azariaxis ed applicarla su Vedra e far inviare le sue spoglie a suo padre affinchè la Corte di Firedrakes paghi per il rito oppure che si possa preservare il corpo in attesa del momento propizio per farla risorgere. In ogni caso Vedra tornerà in vita, presto o tardi, hai la mia parola ed il mio oro Trull." disse con tono serio al nano. 

"Adesso è meglio rendere partecipi anche gli altri riguardo ai propositi su Vedra e su cosa fare in questa settimana. Tonum tu puoi benissimo aiutare con la ricostruzione così come anche Zhuge. Io, Tom Po e Trull e forse anche Oceiros, è meglio che ci accertiamo di che fine hanno fatto gli Schiacciagoblin e della sicurezza della città."

Edited by Pyros88
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner dei Forgiacciaio

Con Tonum, e chi vuole, ma in assenza di tutti i capiclan o altri PNG.

Spoiler

"Perdonare e concedere la libertà a Thorlum? No. Perdonare e concedere la liberta' a noi, Tonum.
Dimmi, come e' finita questa giornata? Te lo dico io: con migliaia di nani morti, in un'epica battaglia fratricida, innescata da una marcia pacifica. Come sarebbe potuta finire, invece? Te lo dico io... solo nella stessa, identica, maniera. Perche' noi avevamo bisogno di aprire il passo."

Trull guardo' Tonum negli occhi, coprendo con la propria mano quella del chierico che era posata sulla propria spalla, perche' Tonum non la spostasse di la'. Gli occhi non lacrimavano, ma erano di un nero profondo accentuato dall'aureola bianca del suo crine.

"Forse non lo ricordate. Il giorno stesso in cui siamo partiti per Huruk-Rast, dopo gli aggiornamenti di Vedra sulla politica negli ultimi vent'anni, ho cominciato a tentare di trovare un modo di rovesciare il governo. Mai ho pensato che sarebbe stato incruento, persino passare per il Consiglio prevedeva, facilmente, che ci sarebbe stata una ritorsione armata." 
"Non ho consultato una cartomante, ne' le carte di Propp, ma gia' allora la mia proposta e' stata quella di una marcia pacifica che inducesse gli Schiacciagoblin a reagire, per poterli cacciare con la forza mantenendoci dalla parte della ragione. Si', e' esattamente quel che ho riproposto due giorni fa, lo vedete, e questa volta mi avete dato ascolto."
"Due settimane fa i tempi non erano maturi, avevate ragione in questo, stendere le alleanze ci ha permesso di essere tutti insieme, ben sei clan e persino i senza casta, in quella piazza, oggi. Senza tutti questi giorni spesi in questo, senza la mirabile opera diplomatica di Oceiros, se solo mi aveste dato ascolto quel giorno, ci saremmo ritrovati a combattere contro l'esercito, per giunta soli, forse con i soli due clan Murodipietra e Forgiacciaio a darci man forte, e con i Cavalieri d'Onice spettatori gaudenti ed illesi del massacro fra fratelli. L'esito finale sarebbe stato ugualmente mortale... ma profondamente diverso, opposto! Avevo sbagliato i tempi, e se allora vi avessi convinti, tutto sarebbe finito vanamente... per la nostra lotta allo Xorvintaal!!!"
"Thorlum e' stato solo un casus belli, non avevano bisogno di lui per essere despoti. Puo' aver parlato, sotto tortura... avrebbero trovato qualcun altro da torturare al suo posto, forse sapendo prima, e meglio, quel che accadeva. Non abbiamo mai nascosto le nostre visite 'diplomatiche'. Potevano catturare Vedra, o Yashia, o uno qualsiasi dei figli dei Capiclan, magari la futura sposa di Dwain. Di questo Thorlum dobbiamo ringraziarlo, poiche' ha sofferto lui e non altri. Ha offerto se stesso come capro espiatorio, come esca."
"Abbiamo una vittoria, il prossimo Consiglio riaprira' il passo. Questo massacro e' colpa nostra, perche' avevamo bisogno di rompere gli equilibri di Huruk-Rast per un bene superiore, garantire il contributo di Firedrakes alla lotta contro i Draghi. E' solo colpa nostra."

Strinse la mano di Tonum per un attimo poi la lascio' andare.

Circa la proposta di Flurio

Spoiler

"Sono d'accordo. Se dai capiclan non giungeranno proposte specifiche relative ai modi per impiegare la settimana che ci attende, potremmo occuparci di rendere piu' sicura la citta' cercando i passaggi usati per fuggire, e tutte le criticita' nella difesa della citta'."

 

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

Con Trull e Tonum

Spoiler

"Trull, capisco il tuo discorso, ma Vedra e tutti gli altri si sono mossi sempre in gruppo, non sarebbero riusciti a catturare nessuno se Thorlum non si fosse esposto in quel modo e da solo, con nemmeno i propri mercenari ad affiancarlo e proteggerlo. E sono convinto che, per quanto le nostre visite "diplomatiche" fossero palesi, il Re non si aspettasse il voltafaccia dei Bronzopinta a capo di metà delle forze armate così come non si aspettasse che saremmo riusciti a convincere i Runastella. No, senza l'intervento di Thorlum e le sue rivelazioni, avremmo avuto comunque uno scontro dopo la mozione di sfiducia, ma forse al quel punto avremmo avuto i Bronzopinta dalla nostra nel conflitto, i Martellonero o i Denetedipietra di fronte ad una maggioranza così soverchiante forse non sarebbero scesi in campo o forse lo stesso ma con il morale ben più a terra. Morti ce ne sarebbero stati, ma probabilmente molti meno. Forse saremmo stati in grado di impedire al Re ed agli Schiacciagoblin di fuggire ed allearsi con il Katai. No Trull, ogni morto in più di tutta questa faccenda, ogni cosa in meno che abbiamo ottenuto dal nostro piano iniziale, è colpa di Thorlum." disse con durezza il cavaliere, ma senza astio verso il nano dal cuore troppo buono.

 

Edited by Pyros88
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros 

Osservò gli altri spostarsi e sospirò un poco.

<<Oh beh, se non ci pensa Tonum...>> disse avvicinandosi a Tom Po e a Thorlum. <<Dovrò pensarci io.>> disse ponendo le mani sul nano ed investendolo di energia curativa ( quel poco che gli era rimasta) ed utilizzando parte dei poteri della cintura.

<<Domani Thorlum utilizzerò qualche incantesimo più specifico, non ho alcun incantesimo rigenerante però.>>

Disse prima di allontanarsi dai due, facendo un profondo inchino verso i lord nanici.

<<Mi raccomando miei signori, pietà e mano pesante sono da distribuire in modo intelligente. Troppo dell’una e dell’altra non vi porterà lontano, ahimè.>>

@Bomba, riepilogo di quanto proposi 

Spoiler

Diplomazia +26 (12+14 Divine insight) per infliggere la pena di morte ai prigionieri Schiacciagoblin ( addossando tutta la colpa del conflitto a loro), liberare con sanzione gli altri. Clero da spennare (Roknar ovviamente), ogni clan paghi una quota di ricostruzione ma Dentedipietra e Martellonero doppia.

A quel punto, con i suoi “compagni” impegnati a parlare, si diresse a cercare se qualcuno avesse bisogno di qualcosa. 

Spoiler

Il giorno dopo uso un incantesimo su Thorlum che serve a rinfrancare dalla tortura ( non ricordo il nome, ma cura pf e malus a saggezza e rinfranca il corpo), poi passo la settimana ad aiutare i lord e la ricostruzione con le parole e con gli incantesimi ( fra riparare, rendere integro, potenziamenti fisici su forza e simili, cure e creazione di acqua e cibo per chi potrebbe non averlo) e controllo i quartieri Schiacciagoblin in cerca di indizi e preziosi.

spot +5 e search +16 ( +2 +14 Divine Insight) 

Le sere le passo con i nani senzacasta ad offrire birra e a ridere e scherzare ( per quanto possibile), buttando 200 mo in festeggiamenti vari.

Aspetto ancora le informazioni dell’imp sullo Schiacciagoblinche seguiva, metti caso ci da indizi su dove sono xD

 

 

Edited by Zellos
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni

Con Trull, Flurio e chi vuole:

Spoiler

Non sono d'accordo con te, Trull, e mi dispiace, se pensi che noi avevamo preventivato un disastro simile. Tutti i nostri sforzi, o quantomeno i miei pochi, visto che ora pare che ognuno la pensi in modo diverso, erano volti a rovesciare il governo nella maniera più pacifica possibile. Concordo con Flurio: sono fermamente convinto che, se le cose si fossero concluse come stavano andando, non ci sarebbe stata una carneficina. Al massimo, gli Schiacciagoblin avrebbero attaccato il nostro gruppo, o il luogo dove si sarebbe riunito il consiglio, e sono sicuro che li avremmo respinti senza problemi. Perchè caxxo avrebbero dovuto attaccare i senzacasta, che non ne sapevano nulla? Stronxate. 
Comunque, questi discorsi sono inutili. Ammettere che una via era migliore dell'altra non riporterà indietro il tempo e non farà risorgere le vittime. Attendiamo la decisione dei capi e basta. Tu... c'è qualche Forgiacciaio, tra le vittime? Qualche parente stretto? Spero di no.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Tonum e gli altri

Spoiler

Dopo aver chiesto commiato ai lord ed aver girottolato un poco, si avvicinò agli altri.

<<Trull, Flurio, Tonum. Se non vi dispiace, io sarei per rimanere una settimana in città per dare una mano a rimettere tutto a posto, oltre che magari cercare indizi e prove sugli schiacciagoblin. Ammetto di avere il doppio fine di rimanere fuori dal carcere un altro poco...>> disse con espressione un poco mesta.

 

  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni

Con Trull, Flurio, Oceiros e chi vuole:

Spoiler

Strabuzzai gli occhi.

Come fuori dal carcere?? Cioè... ci stai dicendo di essere qui in libertà provvisoria? Dovresti tornare in cella? E dove, di grazia? E perchè ne sei fuori? E perchè ce lo dici solo ora?!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Con gli altri

Spoiler

<<In verità avevo già detto che Vedra mi aveva tirato fuori dalle patrie galere. E visto il macabro e deludente finale dubito che il lord cancelliere non vorrà farmici tornare, no?>> dico con una risata amara.

<<Ma non preoccupatevi troppo, magari sono solo io che esagero.>>

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

I corpi dei caduti vennero delicatamente portati ai templi, in attesa di sviluppi. Tra di essi Trull riconobbe diversi parenti collaterali, di solito gli stessi che nelle ricorrenze gli chiedevano se aveva una ragazza o gli regalavano brutti maglioni fatti a mano. Frattanto sempre più gente si era riunita, una folla di nani che superava i tremila abitanti.

I toni accesi tra gli avventurieri raccolsero l'attenzione non solo di Dwain, ma anche a poco a poco del resto dei capiclan. Alla fine il lord Forgiacciaio annuì Vedremo quello che verrà deliberato disse prima che tutti i rappresentanti di governo, compresi quelli dei Martellonero e dei Dentedipietra, si riunissero in una seduta straordinaria al palazzo di governo, che venne tenuta a porte chiuse con la sola presenza dei migliori guerrieri dei Murodipietra e dei Bronzopinta.

Dopo più di due ore, dalla cima del palazzo, le porte-finestra sul balcone si aprirono e ne uscì Dwain Forgiacciaio Un nuovo governo è nato quest'oggi. Diamo il saluto al nuovo re, Dervagar Murodipietra! Dervagar uscì, vestito con un pesante mantello di visone e una corona in ferro solcata da zaffiri. La folla, ancora mista tra i membri dei clan e dei senzacasta, applaudì il nuovo re in quello che però era un applauso spento, ancora afflitto dai lutti che imperversavano per la città.

Il nuovo re dei nani si rivolse quindi al popolo Abitanti di Huruk-Rast, il sangue di troppi di voi è stato versato sotto l'egida di Hurgrim Schiacciagoblin. I suoi Cavalieri d'Onice hanno vessato i deboli, mentre noi politici eravamo troppo impegnati a litigare. Di questo ve ne chiedo perdono il re trasse la corona e se la appoggiò sul petto Quasi un quarto della nostra popolazione è caduta, la nostra città non sarà più la stessa, ma noi dovremo essere pronti a rimanere stoici, a combattere per la nostra vita specialmente in questo momento in cui una guerra si prospetta su di noi esclamazioni soffocate dalla folla Ma noi saremo forti come la pietra, come ai tempi dei nostri avi che scavarono questa montagna che noi abitiamo e difenderemo anche dal nostro stesso sangue che ci ha traditi. Poichè noi siamo Huruk-Rast!

Dopo gli applausi della folla, Dervagar passò ad elencare le prime iniziative di governo: la riapertura del tempio di Moradin, suggellata dall'iniziativa di Zhuge che valse le lacrime dei più anziani abitanti della montagna Hai compiuto un grande gesto nei loro confronti, forse uno dei veri conforti di cui avevano bisogno commentò Nicolette. L'arresto e la condanna ai lavori forzati a vita per i prigionieri Schiacciagoblin, una cinquantina in tutto, il cui clan sarebbe stato iscritto nella lista nera dei nemici del popolo nanico. La revisitazione della tassazione dei templi e dei clan, con il tempio di Roknar e i clan Dentedipietra e Martellonero chiamati a rimborsare tutte le cifre non versate durante la tirannia di Hurgrim. Infine, accolta da un boato dei senzacasta, una serie di iniziative volte a fornire ai senzacasta lavori migliori, più protetti, oltre a un bonus di ottanta monete di rame al mese.

Il re scese quindi in piazza, scortato dai suoi uomini migliori, accogliendo le strette di mano e i cinque della folla riunita. Infine raggiunse il gruppo di eroi Avventurieri, i vostri sforzi hanno portato a una rivoluzione, ma so che i vostri intenti erano buoni. I passi verranno riaperti al più presto e ho conferito con mio fratello per informare il principe Derbel, per informarlo che nel nostro piccolo forniremo l'aiuto necessario contro la minaccia del Katai. Accetterò inoltre il vostro aiuto per riportare in vita mia nipote, se la sua anima avrà trovato un motivo per tornare tra di noi.

Quindi il cipiglio del re si fece severo, squadrando Thorlum con severità Le tue colpe sono gravi, Thorlum, e il fatto che i tuoi stessi compagni invochino le peggiori pene parla da sé. Ho disquisito a lungo con mio fratello, poiché tu non solo sei un nano di Huruk-Rast, ma anche un cavaliere di Firedrakes disse per poi puntare il dito contro di lui Thorlum Tagliarocce, con l'autorità conferitami come re di Huruk-Rast e dal tuo capoclan Helgor, a distanza, osservò sconsolato il cugino Ti dichiaro Senzacasta. Non sei più un Tagliarocce, né potrai risiedere in una delle sedi dei clan. Verrai ora marchiato come tale e invitato a non avere famiglia, poiché l'onta dei tuoi crimini segnerebbe anche la vita della tua prole un paio di guardie afferrarono Thorlum, prima di procedere alla condanna. La barba venne rasata con spietata efficienza al nano orbo, lasciando spazio al mento del combattente. Infine un sacerdote si avvicinò e mormorò alcune parole prima di incidere un rettangolo appena sopra il sopracciglio destro dell'ex Tagliarocce. A quel punto Dervagar parlò di nuovo Condanne assai più severe ti attenderebbero, ma devi rispondere anche dei crimini compiuti al tuo codice, perciò ti dichiaro prigioniero e, appena una carovana sarà disponibile, verrai condotto in ceppi al castello di Firedrakes, dove risponderai al tuo lord Derbel Von Gebsatell dei crimini compiuti. Ho parlato.

Thorlum venne quindi ammanettato e condotto via senza troppe cerimonie. Quale il suo destino sarebbe stato, esso si sarebbe compiuto a sud, a Firedrakes.

x tutti

Spoiler

Thorlum Senzacasta non potrà partecipare al resto dei capitoli che compongono Nella fredda fredda luce del nord

In accordo con la maggioranza, gli avventurieri rimasero una settimana in più per aiutare la ricostruzione della città, potendo però concedere a Tom Po di prendere aria all'ingresso della città, oltre a una grossa cesta di vimini foderata, offerta da un paio di artigiani buontemponi. Tonum ebbe modo di utilizzare diamanti durante la sua permanenza, ma come scoprì molti dei nani rifiutavano di tornare E' una ragione filosofica disse uno dei sacerdoti di Moradin Molti di noi sanno che alla morte torneranno ad essere materia nelle mani del Padre dei Nani e che torneranno con una nuova vita. E' solo questione di tempo al termine della settimana, solo un centinaio di nani erano tornati tra a calcare le terre dei vivi. A seguito di ciò la domanda di diamanti divenne impressionante, creando una stagflazione nel mercato che avrebbe coinvolto anche il resto di Arth.

x tutti

Spoiler

Dato l'aumento del valore del prezzo dei diamanti, le risorse necessarie per gli incantesimi che li richiedono come focus sono aumentate di prezzo del 50% (la cosa verrà annotata anche ufficialmente nella sezione Ambientazione e Creazione PG)

Quando però il gruppo si riunì per vedere gli sforzi per riportare tra loro Vedra, la nana sembrò accettare il ritorno. Il tempo di riaprire gli occhi, cisposi e appannati dopo la traumatica esperienza del ritorno nel mondo dei vivi, che la Murodipietra si gettò su Trull colpendolo con una serie di pugni Thorlum, brutto figlio di p*****a! P***o d*o te lo avevo promesso e ora ti ammazzo! Ti s****o il culo e ci faccio fare un quadro da Oceiros! urlò come un'invasata prima che il qui pro quo venisse a galla Oh, Trull... pensavo fossi Thorlum! Non volevo! disse. La nana non sembrò addolorata dalla dipartita dell'ex Tagliarocce Se l'è cercata, siete stati anche troppo buoni!

Vedra si profuse in un semplice discorso con gli eroi Avete fatto un piacere a me e alla mia famiglia, non lo dimenticherò. Quando ci sarà da combattere lo faremo al vostro fianco, anche se non saremo tanti quanti avremo voluto la nana sospirò

Nicolette, finora poco loquace, espresse agli avventurieri il suo parere tecnico Non so che cosa prevedere per il futuro. Credo che gli unici che ci abbiano guadagnato da tutta questa storia siano Felda e i Bronzopinta, tutti indenni e con una capoclan più che mai lanciata verso potere. Il suo clan potrebbe diventare uno dei più potenti, se non il più potente, nei decenni a venire valutò.

X Tonum

Spoiler

Sorprendentemente la nana chiese un momento in privato con Tonum. A discapito del tono con cui lo aveva chiamato (Vieni, deficiente! Io e te dobbiamo fare quattro chiacchiere!) la nana tenne lo sguardo basso nei confronti del sacerdote Senti Tonum, io... vorrei rin.. ring... la nana strinse i denti, per poi guardarlo dritto negli occhi Grazie, Tonum Almeni. Adesso ho capito perchè siete degli eroi nel vostro paese la nana sorrise, un sorriso che la rendeva più femminile. La Murodipietra allungò la mano, stringendo quella del sacerdote D*o, se fossi stato nano ti avrei staccato il c***o a furia di s******i rise. Quel giorno era nata una strana amicizia.

Il mercato rimase chiuso per tutta la settimana, tale era la crisi creata. Tuttavia giunsero anche buone notizie. Tramite fonti non ben precisate di Oceiros, Flurio e Trull ebbero modo di trovare alcuni passaggi usati per i traffici degli Schiacciagoblin, oltre al cadavere di Vevek tra i cavalieri morti nella piazza principale. Coordinando squadre formate dai migliori combattenti dei Murodipietra e dei Bronzopinta, vennero fatte incursioni contro avamposti drow pericolosamente vicini alla città, oltre alla riuscita detonazione di alcuni condotti sotterranei ad opera dei Grossoferro. La città divenne più sicura.

Quando giunse il momento del commiato per gli eroi essi trovarono riuniti Vedra, Yashia, Tregoer, Delida, Dalit, Wylna, Dwain e i suoi fratelli e re Dervagar Vedi di mangiare, piccolo mio disse Delida dando dei baci sulle guance del figlio TREGOEEEERRR!!! sbraitò, con il padre del Forgiacciaio che allungò al figlio una teglia di orecchiette con le cime di rapa. Vedra si rivolse loro Eroi, non vi seguirò. Il mio destino è ora di aiutare la mia gente, anche se avrei pagato per sbattere in faccia a quella checca di drago d'argento il nostro arrivare prima ridacchiò Seguite il sentiero e non potrete mancare Gedser. Lì aspetterete i vostri compagni e verrete raggiunti da un altro agente del nord. Si paleserà lui a voi. Siete tipi piuttosto riconoscibili. Intanto tossicchiò Buona fortuna a tutti voi!

Re Dervagar fece portare loro alcuni piccoli scrigni Abbiamo sequestrato molti beni al tempio di Roknar, soprattutto ingenti somme di danaro. Spero che possano aiutarvi nella vostra impresa disse il re, prima di accomiatarsi.

Le grandi porte di Huruk-Rast, sul lato opposto a quello in cui erano entrati, si spalancarono. Una fredda corrente di tramontana raggiunse il viso dei viaggiatori, mentre ai loro occhi si stendeva un paesaggio candido, una cinta di montagne che partiva dalla loro posizione abbracciando ad ovest un'ampia landa, a tratti boscosa, dal cielo plumbeo e solcato in lontananza da precipitazioni di neve. Muovendo i primi passi, gli avventurieri si addentrarono quindi nei Fiordi.

x tutti

Spoiler

Ogni pg (tranne Thorlum ovviamente) può aggiungere ai propri risparmi 3000mo

Spoiler

Fine del Capitolo Nove

 

  • Like 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.