Jump to content

Tattiche militari per la battaglia finale


 Share

Recommended Posts

Se dovessi creare una battaglia finale per la mia campagna (anche se al momento siamo in alto mare), cosa potrei fare? Un semplice scontro in pianura tra due eserciti enormi mi sembra poco. Anche il solito assedio al castello. Ci vogliono colpi di scena. C'è qualcuno che ha scritto un articolo in merito? Una serie di battaglie credibili, atte a prendere territori seguendo una certa logica strategica, come la organizzo? Non so se mi sono spiegato... ho visto una puntata del trono di spade che diceva tipo "prenderemo quei territori e poi faremo così e cosà, in modo che il nemico si ritiri di qua e di la..." (ora nn ricordo bene perche non mi è rimasto impresso il trono d spade e l'ho mollato XD)

Edited by Pau_wolf
Link to comment
Share on other sites


Sicuramente sul manuale Heroes of Battle potresti trovare molti spunti interessanti, ma quello che secondo me dovresti capire è che in base alla tipologia di ambientazione (con più o meno magia) non sono solo i semplici fanti o cavalieri a combattere, nella mischia dovrai aggiungere gli incantatori che con i loro incantesimi modificano/alterano il campo di battaglia, uccidono intere unità con un singolo incantesimo o evocano bestioni per maciullare chiunque si trovi sul loro cammino.

Detto questo non limitarti solamente alle classiche componenti di un esercito simil-medioevale, usa la fantasia, per esempio, per rendere eccitante un semplice assedio potresti far usare agli assedianti invece delle normali rocce per le catapulte magari degli elementali della terra che seminino devastazione ovunque atterrino, gli assediati potrebbero difendere una breccia nelle mura con dei soldati sotto ingrandire persone, i maghi potrebbero ricostruire le mura istantaneamente con muro di pietra e così via, le possibilità sono infinite. 

Per il secondo quesito semplicemente le varie parti coinvolte nella guerra reagiranno alle sue evoluzioni in base all'abilità dei loro strateghi e alle loro risorse militari, nessun regno è suicida e tenderà sempre a proteggere maggiormente le città interne, più grandi e popolate delle campagne dove ci sono solo campi coltivati.

Edited by Gevers
Link to comment
Share on other sites

Va bene, grazie. Però non volevo solo capire l'esecuzione, ma anche altre cose, i ragionamenti che stanno dietro ad un "piano militare", ciò che rende un piano passabilmente astuto. Non un semplice "uccidiamo gli incantatori prima che castino palle di fuoco". Ma anche il come ucciderli... infiltrazioni notturne, avvelenamento dei pozzi ecc.

privare una nazione delle scorte alimentari, attaccare prima coloro che riforniscono il regno di armi, prendere ostaggi... cose così insomma

Edited by Pau_wolf
Link to comment
Share on other sites

Io farei capire ai PG che potrebbero combattere direttamente l'esercito avversario...

Oppure potresti farli capire che l'esercito può venire indebolito, gli dici che volete fare?

E allora i PG potrebbero dire: vogliamo avvelenare l'acqua! E tu avrai già preparato un bel dungeon che rappresenta l'accampamento dei nemici con incontri e cisterna!

Vogliamo dire ai soldati che non dovrebbero combattere!

Incontro di abilità bello pronto!

Capisci che intendo?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Gli ultimi mesi della mia campagna sono stati tutto un preludio a questa battaglia finale.

Quello che deve contare, secondo me, sono le scelte dei PG.

1. Da loro una deadline: per esempio "l'esercito nemico e' in marcia, saranno qui tra..." boh, 1 mese, 1 settimana.

2. Offri loro opzioni, non tutte mutuamente esclusive ma che non siano effettuabili tutte nel tempo a disposizione. Infiltrarsi nell'esercito nemico e colpirlo dall'interno, sabotarlo. Cercare alleati e (soprattutto) fare in modo che arrivino al luogo della battaglia in tempo. Recuperare un antico artefatto che potrebbe dare loro un enorme vantaggio. Restare sul posto e preparare il campo di battaglia con trappole magiche e cose del genere.

3. Al momento della battaglia, magari ci sono vari fronti dove combattere. Tendenzialmente, se i PG restano uniti, il fronte dove essi combattono dovrebbe avere vita piu' facile, ma magari gli altri potrebbero venire decimanti. Oppure i PG potrebbero dividersi, ma a quel punto ognuno di loro rischia molto di piu'.

3b. Inoltre far si che quello che hanno fatto in precedenza (o che non hanno fatto) abbia delle conseguenze visibili. Non hanno sabotato il nemico? Il nemico ha tutte le armi piu' forti a disposizione. Non hanno cercato alleati? Saranno in netto svantaggio numerico. Non hanno recuperato la lancia di adamantio anatema degli X? Il capo dei nemici e' un X resistente ai danni/adamantio, e molte delle unita' piu' forti sono tipo costrutti o golem resistenti ai danni/adamantio. Non hanno preparato (o dato ordini di preparare) il campo di battaglia? L'esercito nemico non ci mettera' molto a sfondare le mura della citta'.

Non la giocherei molto sui tiri di dadi ma sul dare peso (e sottolinearlo) alle loro scelte.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao, ti rispondo perché quando hai scritto eravate ancora in alto mare.

 

Occhio con le battaglie. Secondo me sono un tema davvero complesso preso troppo spesso alla leggera, e ad elevato rischio stupidaggini. 

 

La cosa davvero importante è come viene gestita la battaglia a livello di meccaniche di gioco e di punto di vista dei PG. E mostrare come i PG influenzino la battaglia (se la influenzano, mi aspetto sia questo il caso; alternativamente si possono mostrare altre cose, ad esempio quanto sia confusionaria o estenuante o pericolosa, in questo caso è più semplice etc). E' molto difficile fare avere questa sensazione ai PG perché le meccaniche di DnD non sono state pensate per le battaglie. Questo è più importante di quanto "piena di colpi di scena" o scenograficamente centellinata sia la battaglia. 

Occhio ai caster che hanno pochi incantesimi per giorno. 

 

Ad ogni modo, nel Perfetto Combattete trovi vari obiettivi per i PG durante una battaglia. Oltre a quelli, so che Pathfinder ha un manuale specifico per le battaglie su larga scala, controllalo, non so cosa ci sia scritto. Dai un'occhiata anche a questo sito http://www.warfare.it/tattiche.html

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.