Jump to content

Regolamento gdr narrativo


aedan
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti! 

Premetto che ho già cercato su internet, ma ho trovato poco o nulla: cercavo il funzionamento dei gdr narrativi. 

Per gdr narrativo intendo un gioco dove ognuno racconta una parte della storia (ho visto che ci sono giochi del genere), quindi non esiste un unico master che narra le vicende. 

Qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo? O il nome (o link) di qualche sistema di gioco? 

Grazie in anticipo, spero di essermi spiegato :)

Link to comment
Share on other sites


Grazie per aver specificato - si parla spesso di gdr "narrativi" ma ognuno poi intende una cosa un po' diversa. 

Mi sembra che tu sia interessato ai gdr GMless (senza la figura tradizionale del GM).

Ci sono diversi giochi che potrebbero fare al caso tuo, ma la domanda a questo punto è: che tipo di storie vuoi raccontare?

una delle caratteristiche dei giochi narrativi è che sono spesso focalizzati su certi tipi di storie (per esempio, Polaris è un gioco molto focalizzato sul raccontare storie tragiche in un contesto tematico e di ambientazione molto specifico), quindi questo dettaglio è molto importante.

Un gioco molto popolare è Fiasco (trad it Come Fare Fiasco), che è focalizzato sul raccontare storie di individui che si lanciano in imprese sgangherate che poi finiscono male.

 

Link to comment
Share on other sites

I

14 ore fa, greymatter ha scritto:

Ci sono diversi giochi che potrebbero fare al caso tuo, ma la domanda a questo punto è: che tipo di storie vuoi raccontare? 

Bhe la mia idea sostanzialmente era di giocare a d&d ma senza la figura di un master che racconta la sua storia (o una pubblicata). Quindi credo che masterless sia più preciso, o comunque un gdr narrativo fantasy.  

Io pensavo una cosa del tipo: il master inizia a raccontare la storia poi però, quando vuole, un giocatore può cambiare eventi o fare accadere cose (sotto ovviamente approvazione del master).

In questo modo il master ha sempre il potere, dato che ha l'ultima parola, però la narrazione è affidata anche ai giocatori. 

Esempio: il master fa raggiungere i giocatori nella stanza del tesoro. Un giocatore interviene ed oltre al tesoro dice che giace svenuto un uomo; se il master lo trova plausibile, allora i giocatori troveranno anche l'uomo (so che è brutto come esempio, ma sorvoliamo xD). 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, aedan ha scritto:

Io pensavo una cosa del tipo: il master inizia a raccontare la storia poi però, quando vuole, un giocatore può cambiare eventi o fare accadere cose (sotto ovviamente approvazione del master).

In questo modo il master ha sempre il potere, dato che ha l'ultima parola, però la narrazione è affidata anche ai giocatori.

Allora siamo ben lontani dal campo dei giochi GMless, onestamente.

Quello che cerchi è ottenibile anche con un gioco tradizionalissimo, ammesso che piaccia.

Sei il master ha sempre e comunque  l'ultima parola su tutto, quale sarebbe l'autorità narrativa dei giocatori?

Sarebbero tutto al più dei suggerimenti per il master e nulla più!

4 ore fa, aedan ha scritto:

Esempio: il master fa raggiungere i giocatori nella stanza del tesoro. Un giocatore interviene ed oltre al tesoro dice che giace svenuto un uomo; se il master lo trova plausibile, allora i giocatori troveranno anche l'uomo (so che è brutto come esempio, ma sorvoliamo xD). 

In senso buono, se io fossi quel giocatore mi sentirei un po' preso per i fondelli e, a mio avviso, una situazione del genere potrebbe portare dei problemi al tavolo: meglio che ci siano delle regole più definite rispetto al solito "tanto si fa come dice il master" (e, rimanendo al tuo esempio, io metterei in discussione la presenza dell'uomo svenuto solo se palesemente incongrua e/o incosistente con l'ambientazione e gli eventi in corso e soprattutto se siano anche i giocatori a ritenerla tale: in questo caso, io lascerei decidere a loro e, da master, interverrei solo se i giocatori chiedessero esplicitamente il mio parere o stiano palesemente mandando in stallo il gioco perché non riescono a mettersi d'accordo in tempi decenti).

In ogni caso, rileggendo il tuo intervento, forse un gioco come 13th Age potrebbe più fare al caso tuo.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Checco ha scritto:

Sei il master ha sempre e comunque  l'ultima parola su tutto, quale sarebbe l'autorità narrativa dei giocatori?

Ma in questa tipologia di gdr non dovrebbe comunque esserci una autorità? Nel senso: io decido di narrare e, in una ambientazione fantasy, faccio trovare uno con la pistola che spara ad uno con la spada laser! 
Il mio discorso del master è che ci fosse uno che comunque faccia rispettare le regole di gioco e l'ambientazione.

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, Albert Rosenfield ha scritto:

Non c'è bisogno di qualcuno che fa rispettare le regole di gioco e l'ambientazione se le regole di gioco e l'ambientazione sono pensate per fare a meno di qualcuno che le faccia rispettare.

Fidati e prova Fiasco, ti aprirà un mondo ;)

In effetti ha un senso! XD 

Comunque ora cercherò fiasco e lo proverò, sono proprio curioso! 

Ma, perdonami ormai ne approfitto, ma la differenza tra gdr masterless e narrativo quale sarebbe? (perché ho cercato a giro, ma non trovo nulla: ne una guida, ne un esempio, manco dei gdr gratuiti...) 

Link to comment
Share on other sites

@aedan

Guarda il discorso è molto complesso e credo prescinda dal tema del thread o almeno ne è una sua deviazione in approfondimento.

Io non sono uno dei più esperti in questioni terminologiche, ma leggendo qua e la si capisce bene che anche su valore "scientifico" di termini come -narrativo- c'è grossa discussione e alcuni tendono a non utilizzarli più, perchè forieri di confusione e basta. C'è una enorme discussione nel mondo dei giochi di ruolo, in particolare degli autori dei giochi di ruolo, sulla necessità di una catalogazione razionale delle tipologie di gioco.

Se ti affidi un po' a google per cercare qualche discussione o articoli, ne troverai delle belle.

Su GMless è un po' più facile, più o meno si intendono giochi che fanno a meno della figura autoriale canonicamente incarnata dal GM. Anche qua ci sarebbero delle sfumature credo, ma per capirsi molti di questi sono giochi in cui non c'è un GM di alcun tipo e i giocatori sono tutti allo stesso livello di partecipazione.

Alcuni giochi GMLess che mi vengono in mente sono Fiasco (che continuo caldamente a consigliarti), Annalise o Un Penny Per I Tuoi Pensieri.

 

Edited by Albert Rosenfield
Link to comment
Share on other sites

On 7/26/2017 at 10:49 AM, aedan said:

Bhe la mia idea sostanzialmente era di giocare a d&d ma senza la figura di un master che racconta la sua storia (o una pubblicata). Quindi credo che masterless sia più preciso, o comunque un gdr narrativo fantasy.  

Io pensavo una cosa del tipo: il master inizia a raccontare la storia poi però, quando vuole, un giocatore può cambiare eventi o fare accadere cose (sotto ovviamente approvazione del master).

In questo modo il master ha sempre il potere, dato che ha l'ultima parola, però la narrazione è affidata anche ai giocatori. 

Ti consiglio qualche gioco:

1) Donjon, di Clinton R. Nixon. Probabilmente il gioco piu' simile a quello che hai in mente. E' in inglese, ma e' disponibile gratuitamente su internet. In breve funziona cosi': quando un giocatore fa una prova di qualcosa, in base al numero di successi che ha ottenuto puo' aggiungere un fatto relativo alla propria azione, che diventa "vero". Per esempio, se il giocatore ha successo ad una prova di, es., percezione, puo' dire cosa il personaggio vede. Questo proprio in due parole, e' un po' piu' complesso di cosi. Fantasy.

2) On Mighty Thews (tradotto in Italiano da Coyote Press). Anche questo abbastanza simile a quello che hai in mente. E' un gioco Fantasy ma molto orientato sullo stile Sword & Sorcery (pensa a Conan e simili). Il setting e' creato collettivamente; in generale, il GM usa molto gli "input" dei giocatori nel narrare le scene. Anche qui, quando hai successo in una prova, il giocatore ha un parziale controllo narrativo e puo' definire dettagli sul mondo di gioco.

3) Fate (tradotto in Italiano da Dreamlord Press e il cui testo e' disponibile gratuitamente online). Generico piuttosto che fantasy; anche qui i giocatori possono aggiungere elementi al mondo di gioco (principalmente creando aspetti), anche se non credo sia proprio quello che hai in mente.

4) Microscope. Questo e' un gioco un po' strano - in sostanza, invece di giocare un gioco alla D&D con protagonisti fissi, si racconta la storia di una ambientazione decisa dai giocatori.

5) Dungeon World. Anche DW non e' proprio quello che hai in mente, ma e' simile - e' un gioco essenzialmente tradizionale, ma il GM utilizza gli input dei giocatori, facendo domande e utilizzando le loro risposte. Ha in definitiva l'ultima parola, ma facendo domande conferisce in modo indiretto un potere narrativo ai giocatori. E' molto vicino a D&D come tipo di fantasy (in effetti, lo scopo di DW e' un po' quello di "emulare" D&D con regole diverse).

6) The pool (gratuito, in inglese e in italiano) - anche qui, quando i giocatori hanno successo hanno la possibilita' di narrare il loro successo.

 

On 7/27/2017 at 3:59 PM, aedan said:

Ma, perdonami ormai ne approfitto, ma la differenza tra gdr masterless e narrativo quale sarebbe? (perché ho cercato a giro, ma non trovo nulla: ne una guida, ne un esempio, manco dei gdr gratuiti...)

Un gioco gmless/masterless e', per definizione, un gioco in cui non e' presente la figura del GM, inteso come un singolo giocatore che ha autorita' narrativa su tutto cio' che non e' un personaggio giocante. La funzioni che sono tradizionalmente ricoperte dal GM sono sempre presenti, ma ripartite in modo diverso in base alle regole del gioco.

"Narrativo" e' un termine che vuol dire poco, e' spesso frainteso e andrebbe evitato; un gioco "narrativista" e', in parole semplici, un gioco progettato secondo logiche particolari che danno priorita' alla creazione di una storia.

Sono reduce dal turno di notte - ho scritto un po' di fretta, spero sia tutto chiaro :)

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 28/7/2017 alle 17:44, greymatter ha scritto:

Ti consiglio qualche gioco:

Sei stato perfetto!! Ti ringrazio tantissimo: ora mi leggo un pò i regolamenti dei giochi e guardo quale mi ispira di più!

Grazie ancora!

Link to comment
Share on other sites

Ti consiglio anche l'italiano Microfiction (la figura del narratore è a giocata a turni ed ha un meccanismo di risoluzione delle azioni e di controllo della durata della partita davvero notevole).

 

Altro ottimo autore è Ben Robbins con il suo "Follow", senza master per creare collaborativamente saghe avventurose di ampio respiro. 

Poi sarebbe d'obbligo guardare anche Arcipelaghi e Il mio fantasy di Giovanni Micolucci

 

Infine Avventure in Prima serata ci sta sempre :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.