Jump to content

Mass Avascular


Coren
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti. Ieri sera durante la sessione, il nostro gruppo di pg si è trovato ad aver a che fare con un branco di 7 vampiri. Il capoccia del gruppo, un necromante, ha lanciato Mass Avascular centrato sul dire polar bear recentemente reso amichevole con un tiro di empatia fortunato del ranger. Premetto a questo punto che l'ambiente era di tipica pianura fredda, senza appigli degni di menzione. Oggi leggendo il testo dell'incantesimo ho dedotto che dovesse essere lanciato fra due superfici opposte, come per ragnatela (quindi muro/muro o parete/soffitto) e che quindi non ci fossero le condizioni per ancorarlo. Il master la pensa diversamente. L'incantesimo alla fine si è rivelato comunque un inconveniente di leggera entità e non è risultato nella brutale macellazione di nessun pg, tuttavia per future eventualità mi piacerebbe fugare questo dubbio una volta per tutte.

Grazie in anticipo delle risposte.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 12
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Direi di sì, ha bisogno di (almeno) due punti di ancoraggio (opposti):

The avascular mass instantaneously erupts from the subject and must be anchored to at least two opposed points - such as floor and ceiling or opposite walls - or else the mass collapses and has no effect.
Link to comment
Share on other sites

Direi di sì, ha bisogno di (almeno) due punti di ancoraggio (opposti):

Sono il Dm in questione :-)

Il problema è dato dal definire cosa si qualifica come punto di ancoraggio, perchè se non è necessario come requisito che siano perpendicolari fra loro, in teoria qualsiasi coppia di punti (opposed points = punti agli estremi di un diametro) può essere presa per poi poterci iscrivere al suo interno una circonferenza e calcolare conseguentemente l'area d'azione.

Link to comment
Share on other sites

Gli esempi sono chiari: gli agganci devono essere due superfici opposte o qualcosa di equivalente...

Si, il problema è se queste superfici debbano essere

1) Dei piani orizzontali fra loro paralleli e con il diametro (dato dai punti di ancoraggio) perpendicolare ai piani

2) Due punti opposti fra loro, ovvero che delimitano un segmento (il quale poi sarà il diametro), su cui si calcolerà l'area d'effetto

Link to comment
Share on other sites

Sono il Dm in questione :-)

Il problema è dato dal definire cosa si qualifica come punto di ancoraggio, perchè se non è necessario come requisito che siano perpendicolari fra loro, in teoria qualsiasi coppia di punti (opposed points = punti agli estremi di un diametro) può essere presa per poi poterci iscrivere al suo interno una circonferenza e calcolare conseguentemente l'area d'azione.

Giusta osservazione, alla quale è necessario rispondere con un argomento un po' più generale. Nella descrizione degli incantesimi di D&D, si sono fatte alcune assunzioni semplificanti, in particolare alcune definizioni sono state lasciate all'interpretazione del lettore. Prendo l'esempio classico: "immobile", parola apparentemente innocua. Tuttavia, basta un attimo di attenta riflessione per capire che, se non è specificato rispetto a cosa, "immobile" non ha alcun significato (evito di sparare con il cannone, ma mi sto riferendo al concetto di sistema di riferimento). Chiaramente, si può sempre dire che "immobile" si riferisca all'esperienza quotidiana di un osservatore solidale alla Terra, e questa interpretazione può sembrare ragionevole e tranquilla, ma inizia a cedere quando si prendono in considerazione Piani molto diversi dal Piano Materiale (come il Limbo). In quei casi, le cose iniziano a complicarsi e concetti apparentemente ovvi (come "immobile") non sono più tali; scavando a fondo, si possono costruire casi degeneri.

Lo stesso identico discorso vale per "punto di ancoraggio", "opposto" e simili. In questo caso, oltre ad avere l'esperienza quotidiana come base di giudizio, ci si può ispirare agli esempi proposti sul manuale, con l'accortezza di notare che gli esempi non sono esaustivi e che, anche qui, scavando a fondo si possono costruire casi degeneri. La morale della favola è che è strettamente necessario che sia il DM a prendere posizione in quei casi; bisogna quindi accettare la possibilità che esista una gamma di diverse interpretazioni possibili, non avendo una definizione rigorosa alla base (vedi nota).

Il messaggio finale è il seguente: fare analisi comparative tra diverse interpretazioni può dare risultati utili e certamente interessanti (io stesso ne ho fatta una con un certo incantesimo, Crumble), ma alla fine ciò che conta è fissare una interpretazione, rispettarla con coerenza, e (soprattutto) capirne i limiti, senza avere la pretesa di dichiararla assoluta e/o universalmente valida. Spero di essermi spiegato! :)

Nota: Il ché, IMHO, è paradossalmente meglio, dato che (quasi) tutte le volte che hanno provato a dare definizioni rigorose hanno creato delle aberrazioni.

P.S. Il tutto rigorosamente IMHO.

Link to comment
Share on other sites

Personalmente trovo che la descrizione dell'incantesimo sià abbastanza chiara:

The avascular mass instantaneously erupts from the target, and must be anchored on last least two opposed points—such as floor and ceiling or opposite walls—or else the mass collapses and has no effect.

L'esempio portato nell'incantesimo è molto chiaro.

Aggrapparsi al dire che due punti complanari, possono essere opposti se preso il gusto sistema di riferimento è cercare una scappatoia che non c'è

Link to comment
Share on other sites

Per quanto mi riguarda "opposto" vuol dire una cosa sola. Potrei concedere il funzionamento pavimento/parete oltre a parete/parete e pavimento/soffitto, ma pavimento/pavimento no... (ed era il nostro caso). Se iniziamo a dire che dislivelli di 5 centimetri si qualificano per l'incantesimo, improvvisamente un banale ragnatela diventa molto più forte di quanto non dovrebbe essere.

Link to comment
Share on other sites

Sono il Dm in questione :-)

Il problema è dato dal definire cosa si qualifica come punto di ancoraggio, perchè se non è necessario come requisito che siano perpendicolari fra loro, in teoria qualsiasi coppia di punti (opposed points = punti agli estremi di un diametro) può essere presa per poi poterci iscrivere al suo interno una circonferenza e calcolare conseguentemente l'area d'azione.

Infatti hai ragione, l'incantesimo però si limita ad occupare l'area che tu stesso gli definisci. Due punti sul pavimento hanno tra di loro il pavimento, ergo il tuo incantesimo funziona..ma solo sotto terra rendendosi inoffensivo per i tuoi pg. Poi, se dobbiamo parlare di RAW, no. Deve esserci "spazio vuoto=ossigenoAzotoEtc"

Se nel terreno ci fosse stata una buca, allora il tuo incantesimo avrebbe avuto effetto nella buca.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.