Jump to content

Seconda oscurità, compagni e co.


Lagunaroch
 Share

Recommended Posts

Buondi a tutti!

Intanto una premessa...chi deve giocare l'avventura o anche solo i miei Pg (KREGH SHAPO' ESCI SUBITO DA QUI), consiglio di non continuare con la lettura

Bene, ora, passiamo alla domanda.

Nel corso di questa bellissima avventura, i pg, entrano (forse) in contatto con un Pixi (armato di danza irresistibile di otto..) che si "attacca e affeziona" ad un Pg del gruppo, seguendolo all'avventura.

Pensando a come gestire la cosa, mi sono trovato però a dirmi che nonostante la discreta utilità che porterebbe l'essere sopra citato, sarbbe per mè come master una rottura doverlo utilizzare in combattimenti, dialoghi e tutto quello che gli và dietro.

Volevo quindi lasciare il pixi nelle mani del fortunato, con tanto di scheda e scelte decisionali.

Qui però, verrebbe a crearsi uno squilibrio nel gioco e nel Pg stesso.

mi chiedevo quindi se possibile dare dei "malus" al Pg, tipo mal di testa, malus a muoversi silenziosamente, malus a diplomazia e co. etc etc...

confesso però di non sapere come muovermi...voi avete qualche suggerimento?? :cool:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 3
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Guest Aurelio90

1) Da quello che ho capito i tuoi pg si trovano nella 5° parte di Second Darkness, giusto?

2) Generalmente, quando ai PG vengono affidati dei PNG da "manovrare" (come un gregario), egli rimane sì di "proprietà" del PG ma essendo il Pixia una creatura pensante (un PNG) viene manovrato dal GM

Link to comment
Share on other sites

Non darlo al giocatore.

I malus messi li in quel modo sono troppo li giusto perché si, non penso sarebbero apprezzati. Inoltre gli dai un problema perché tu non hai voglia di gestire un npc, facendo una figura a dir poco barbina come master. Senza contare che per te come master è decisamente meglio averlo sotto controllo ai fini della storia.

Imo dagli un "modus operandi standard" cioè "Il pixie in genere fa così" e se dopo vuole fargli fare altro ci interagisce come è giusto che sia. E tu hai libertà di usarlo come meglio vuoi quanto e se ti serve.

Link to comment
Share on other sites

Buondi a tutti!

Intanto una premessa...chi deve giocare l'avventura o anche solo i miei Pg (KREGH SHAPO' ESCI SUBITO DA QUI), consiglio di non continuare con la lettura

Bene, ora, passiamo alla domanda.

Nel corso di questa bellissima avventura, i pg, entrano (forse) in contatto con un Pixi (armato di danza irresistibile di otto..) che si "attacca e affeziona" ad un Pg del gruppo, seguendolo all'avventura.

Pensando a come gestire la cosa, mi sono trovato però a dirmi che nonostante la discreta utilità che porterebbe l'essere sopra citato, sarbbe per mè come master una rottura doverlo utilizzare in combattimenti, dialoghi e tutto quello che gli và dietro.

Volevo quindi lasciare il pixi nelle mani del fortunato, con tanto di scheda e scelte decisionali.

Qui però, verrebbe a crearsi uno squilibrio nel gioco e nel Pg stesso.

mi chiedevo quindi se possibile dare dei "malus" al Pg, tipo mal di testa, malus a muoversi silenziosamente, malus a diplomazia e co. etc etc...

confesso però di non sapere come muovermi...voi avete qualche suggerimento?? :cool:

Se vedi come "una rottura" l'aggiunta di un pixie molesto che inonda di chiacchiere e sciocchezze un PG ma che può aiutarli, è meglio se tagli quella possiblità e sostituisci l'incontro con un mostro qualsiasi.

Secondo me è una bellissima trovata narrativa: non solo ti permette di interpretare il pixie molesto innamorato di un PG, ma hai una "wild card" in combattimento che li può tirare fuori dai guai.

Un compromesso che puoi fare è questo: dai la scheda del pixie in mano al PG, ma continua a controllarlo e interpretarlo tu.

Se il PG lo tratta bene ed è gentile con lui, nei combattimenti glielo lasci usare (nei limiti del ragionevole).

Se il PG ti risponde male quando intepreti il pixie o simili, in combattimento il pixie resta nascosto, aiutando solo se non c'è pericolo per sè.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.