Jump to content

Airon

Circolo degli Antichi
  • Posts

    3.1k
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    23

Everything posted by Airon

  1. Nel nostro gruppo si decide a inizio campagna in base al setting. Una volta siamo partiti reclute di 1° livello con l'idea di farci strada all'interno di una gilda di Avventurieri, per cui trovare contratti remunerativi e potersi permettere di acquistare una base di operazioni era parte dell'esperienza. Il master ha quindi proposto una soluzione simile a quella di Percio, con la valuta locale = 1 € e prezzi legati al nostro mondo. Un'altra volta siamo partiti di 8° con oggetti magici e nomea di eroi già salda, praticamente i soldi non sono mai apparsi in gioco: i pg erano ospiti a palazzo, non dormivano in taverna. Le persone che potevano essere corrotte/comprate per 50 monete d'oro erano talmente sotto il loro livello (sociale e di gioco) da rendere la cosa ininfluente. L'unico momento in cui avrebbero potuto aver bisogno di soldi era per comprarsi un diamante da Resurrezione, ma nessuno è mai morto.
  2. Kickstarter live (e già funded in un'ora) https://www.kickstarter.com/projects/oneeye01/not-the-end
  3. Corretto grazie, ero rimasto indietro di un aggiornamento Adobe. Double thumbs up alle schede, apprezzo moltissimo quella in formato solo 2 pagine per gioco a bassi livelli.
  4. La scheda è ottima, grazie mille! Sono informaticamente disabile io, o non è possibile salvare il pdf editato e devo per forza stamparlo? Mi farebbe comodo poter salvare la scheda mezza riempita e poi editarla in seguito, dato che sto preparando PG pregenerati e sono tutti un work in progress.
  5. La scena finale dell'episodio 4 è la mia preferita nei libri e le hanno reso abbastanza giustizia. Lo scorso episodio nel complesso mi era piaciuto di più, ma questo non è male. Dovevano introdurre le voci su Dondarrion fin dall'inizio della stagione però... nessuno dei non-lettori si ricorderà di lui.
  6. Buondì. Ormai per me Pathfinder ha definitivamente scalzato la 3.5 (lo so di essere una minoranza). Tuttavia, per quanto successo abbia avuto Pathfinder, non riesco a capire quanto sia apprezzata l'ambientazione ufficiale Paizo. Io ho sempre amato Eberron, snobbato Faerun e guardato con simpatia ma mai giocato le ambientazioni con più carattere, come Ravenloft, Planescape, Dark Sun, etc... Golarion mi sembra un mischione molto simile ai FR, tuttavia portato a dei livelli talmente anarchici che è quasi sempre possibile ritagliarsi un angolo in cui è bello ambientare un'avventura. Non ha un carattere ben preciso e sentito, ma mi sembra accettabile. Quindi, come da titolo, cosa ne pensate? Chi la usa? Chi la usa lo fa con gli Adventure Paths/moduli Paizo o con avventure homemade?
  7. Sto leggendo Catch-22 (Comma 22 in italiano) di Jospeh Heller. Passa per essere uno dei "classici" più divertenti, ed effettivamente lo è, ma è altresì frustrante. Finora (sono circa ad un quarto, ed è un libro abbastanza lungo) è una mera descrizione degli assurdi personaggi che popolano un campo base dell'Aeuronautica militare americana di stanza in Italia nella seconda guerra mondiale. Soldati svogliati, pieni di psicosi, burocrazia assurda, rivalità meschine... sono certo molto divertenti e surreali, ma sento un po' la mancanza di una storia di fondo.
  8. Vincent Spoiler: No. C'erano voci che Theon fosse stato ucciso, che fosse stato rapito dal Bastardo di Bolton, voci, voci, ma prima di Dance with Dragons non c'è nessun capitolo in cui vediamo cosa gli è sucesso per davvero. Sono io distratto o siamo a 2 episodi su 2 senza tette a casaccio?
  9. Dai un'occhiata a Lo Spirito del Secolo (di cui trovi l'SRD gratuita - il manuale cartaceo o .pdf non so quanto costi oggi come oggi). è un gioco pulp (ovvero i romanzotti anni '20 di Doc Savage, Arsenio Lupin, etc... ripresi poi da Indiana Jones): pensa biplani, scienziati pazzi, uomini del mistero, esploratori accademici... Non è semplice come alcuni dei sistemi proposti da fenna, ma di certo non è complesso come Rolemaster o D&D 3.5. La creazione del PG non è velocissima (pur non essendo difficile) ma estremamente divertente, perchè la voce fondamentale sulla scheda del PG sono gli Aspetti, ovvero pezzi di BG e Personalità tradotti in bonus e penalità... un passaggio è creare il romanzo pulp in cui il tuo PG ha fatto il suo esordio pubblico! Il vero vantaggio di questo gioco, rispetto alle tue richieste, è che si presta benissimo al 3 sessioni ogni tanto con gli stessi personaggi. La natura del gioco infatti prevede avventure rapide (come i romanzi seriali a cui si ispira). Puoi creare 7 o 8 personaggi, e poi quando hai 3 o 4 giocatori imbastire il romanzetto con i PG di quei 3 giocatori. La volta dopo ne hai 2 diversi e uno che ha giocato la volta prima, e farai un altro romanzo... Viene fuori una cosa tipo La Leggenda degli Uomini Straordinari (il fumetto, non il film) ovvero personaggi leggendari che si trovano di tanto in tanto in gruppi misti per salvare il mondo dallo svitato Doktor Dirkstein o di turno o per esplorare la Piramide Azteca dei Mille Giaguari o per distruggere il traffico di armi di Al Capone.
  10. Ciao. Sono curioso di sapere, dopo circa un anno dall'apertura del playtest, se qualcun altro ha iniziato un'avventura di Next. Noi (master e 5 giocatori) abbiamo fatto 3 sessioni di un'avventura che dovrebbe durarne 6/8 circa. Nano chierico, nano ladro, umano mago e due umani guerrieri molto diversi, tutti di livello 8. Se c'è qualcuno che ha iniziato, come sta andando? C'è qualcosa vi ha dato problemi finora? Noi abbiamo riscontrato qualche problema di bilanciamento (tipo l'incantesimo Sonno) e un paio di meccaniche un po' grezze, ma nel complesso sembra funzionare bene. Il sapore è certo lontano da quella strana creatura che è la 4ed, ma lontano anche dagli aspetti più spiacevoli della 3.5. É una bestia a sè stante che sta in piedi da sola. Le abilità e i talenti in particolare hanno delle belle innovazioni che funzionanao alla grande. Un sacco di complicazioni inutili sembrano essere state limate via. La meccanica chiave di vantaggi e svantaggi fa più o meno il suo dovere (anche se vedremo più avanti in fasi più concitate dell'avventura). Per contro certe classi sembrano un po' spoglie, soprattutto venendo da Pathfinder dove ogni classe guadagnava un o due priviliegi ogni livello. Siamo soli? O qualcun altro ci sta provando? Se sì, come vi state organizzando per il feedback?
  11. Se vedi come "una rottura" l'aggiunta di un pixie molesto che inonda di chiacchiere e sciocchezze un PG ma che può aiutarli, è meglio se tagli quella possiblità e sostituisci l'incontro con un mostro qualsiasi. Secondo me è una bellissima trovata narrativa: non solo ti permette di interpretare il pixie molesto innamorato di un PG, ma hai una "wild card" in combattimento che li può tirare fuori dai guai. Un compromesso che puoi fare è questo: dai la scheda del pixie in mano al PG, ma continua a controllarlo e interpretarlo tu. Se il PG lo tratta bene ed è gentile con lui, nei combattimenti glielo lasci usare (nei limiti del ragionevole). Se il PG ti risponde male quando intepreti il pixie o simili, in combattimento il pixie resta nascosto, aiutando solo se non c'è pericolo per sè.
  12. devi solo imparare a giocare i mostri. Il Linnorm è un chierico di 17° che vola; per di più ha flyby attack. 1) non tocca praticamente MAI terra. Il paladino deve ingegnarsi per colpirlo. 2) Gli incantesimi che durano 1h/lvl, come Arma magica, sono sempre attivi: appena si sveglia, ogni giorno se li lancia. 3) Senza arrivare agli incantesimi di 9°... Blasfemia? (Il Rodomonte/Guerriero avrà una Volontà pessima) è anche coerente ruolisticamente, la bestia malvagia che urla una parola ancestrale di tale orrore da scioccare gli eroi dopo averli scoperti nel suo terreno. Disintegrare? Barriera di Lame? Entrare in lotta con il chierico arciere e lasciarlo cadere da centinaia di metri? devi capire che il mostro è GS 20 perchè vola e perchè casta come un chierico di 17°. Se lo fai combattere a terra e non usa gli incantesimi... boh, sarà un GS 7/8. Ovvio che i PG di 10° lo macellino. E sì, meglio due mostri un filo meno forti che un singolo nemico potente.
  13. Io posso solo descriverti il kindle paperwhite, che è quello che possiedo. Degli altri so quello che dicono gli studi comparativi che trovi su internet. 1) schermo 6 pollici 2) ovviamente. Nessun e-reader si può dire tale senza e-ink 3) ottima leggibilità, leggermente migliore al già ottimo kindle base. Rispetto al kindle normale ha la possibilità di attivare una luce integrata che ti permette di leggere nel buio più assoluto, ma è leggermente stancante per gli occhi. 4) non saprei, mi procuro libri altrimenti. 5) no, 120. In più ha un ottimo touchscreen, memoria, wi-fi... è un buon prodotto. Se vuoi spendere poco, il consiglio è il kindle base. Lo ha un mio amico e si trova benissimo, io stesso lo avrei preso se non mi avessero regalato questo. Se proprio temi il punto 4 (prima volta che sento una cosa del genere, spero non sia diffusa), un altra marca di cui ho sentito parlare bene di persona, non da una rivista, è la Sony. Non saprei quale modello, però
  14. ci sono un milione di Adventure Paths per Pathfinder. un buon dungeon crawl di 10° livello può essere Vaults of Madness. É legata ad una campagna più grossa, ma basta rimuovere i riferimenti alle latre avventure...
  15. ritengo Discworld noir, un'avventura grafica parecchio datata e parecchio ben fatta.
  16. che ne dici di un dungeon scavato all'interno di un iceberg? L'ingresso è nel decimo all'aria aperta, il grosso del dungeon è nella parte sommersa dell'iceberg. Se usano incatesimi da fuoco, l'iceberg inizia a sciogliersi ed ecco che possono finire sommersi.
  17. Accidenti, è arrivato l'e-reader e ho raddoppiato la mia velocità di lettura. In una settimana ho letto Of Mice and Men di Steinbeck (bello, prosa secca ed essenziale come piace a me, storia ovviamente tristissima) e Ender's Game di Orson Scott Card (non sono un esperto di fantascienza ma questo mi è parso decisamente molto figo). Adesso sotto con Red Seas under Red Skies (seguito di The Lies of Locke Lamora) e poi, probabilmente, Murakami.
  18. questo è molto vero. Un tipo di disegno per la presentazione delle razze che mi piacerebbe vedere è qualcosa in linea con i manuali d'ambientazione, che avevano tavole tipo "tutti gli elfi del Faerun" o cose così.
  19. concordo sull'analisi ma dissento totalmente sulle conclusioni. D&D DEVE apparire ca**uto. D&D è uno dei giochi più archetipici che esistano, sei un eroe che va a prendere a sberle i draghi. Nessuno, nella mia esperienza, neppure un novellino assoluto di GdR, ha mai associato un titolo come "DUNGEONS AND DRAGONS" a qualcosa di easy.
  20. Stanze divertenti: I classici Spoiler: Stanza illusoria:Quanto illusoria sta a te. Un sempreverde è il pavimento illusorio, che li fa riprecipitare nella stanza sottostante. Punti bonus se la stanza sottostante anziché un pavimento normale ha spine o acido o simili. Stanza soggetta a Invertire Gravità: totale (se sei buono) o parziale, con riquadri di gravità diversa in giro per la stanza. Obbligatorio nemico volante. Aracnofobia Spoiler: Questa stanza è un cilindro sdraiato. Il pavimento la taglia in due per il lungo, così che quando entrano i PG credono di trovarsi in un semicilindro – pavimento piatto e soffitto a volta. Il semicilindro sottostante è un enorme nido di ragni. Il pavimento è incernierato per il lungo solo al centro del semicilindro: quando i PG si muovono ai lati della stanza per combattere i mostri, se non stanno equidistanti dal centro, il pavimento ruota sul perno e può farli cadere nel sottostante nido di ragni. Puoi costringerli a muoversi con cautela per bilanciare il tutto, dargli TS su Riflessi, fare tiri di acrobazia per non sbilanciare la stanza… Puoi aggiungere sciami di ragni che salgono da sotto il pavimento se esso è inclinato un pochino ma non abbastanza da farli cadere. I ragni giganti che camminano sul soffitto, bloccano la gente con le ragnatele e piombano giù al momento meno opportuno per pesare sul pavimento sono un complemento perfetto. La stanza delle tre ere Spoiler: 3 porte, simili ma in diversi stato di degrado, portano alla prossima stanza. Ogni porta apre su una diversa linea temporale della stanza – passato, presente e futuro. Le cose, per avvenire, devono avvenire su tutte e tre le linee temporali – le porte non permettono di passarci attraverso se non sono aperte tutte e 3; i mostri, anche sotto gli 0 pf, continuano a combattere finché non sono morti in tutte e 3 le timeline. Questo costringe i PG a dividersi. I PG vedono le altre linee temporali sovrapposte a quella in cui si trovano, ma in trasparenza. Il mostro, qui, avrà diverse incarnazioni: ad esempio mostro giovane nel passato; stesso mostro anziano nel presente; stesso mostro non-morto, o fantasma, nel futuro. (ovviamente gli scontri saranno 1vs1 o al massimo 1vs2 - nemici con GS più basso del solito!). Variante1: chi va nel passato perde temporaneamente 1 livello, chi va nel futuro lo guadagna - finchè non escono dalla stanza e tornano ad un unico tempo. Variante2: fai trovare un oggetto che faccia viaggiare 1 persona alla volta tra le timeline. Trappole: in ogni linea temporale c’è uno specchio. Quello presente non fa nulla; quello passato ti ricorda la tua infanzia con effetto struggente o rinvigorente (effetto mentale adeguato, a seconda del personaggio e del TS), quello futuro può turbare pesantemente la mente, ma anche essere usato per avere una piccola profezia utile su se stessi. Questa puoi anche usarla come scontro finale: nel passato c’è il lich come giovane mago, nel presente c’è il lich, nel futuro c’è… un fantasma?
  21. domanda importante per quanto riguarda i consigli su stanze "creative": giocate con la griglia a quadretti precisa o misurate le distanze a spanne?
  22. Concordo sul fatto che vedere avventuriere che non sembrano spogliarelliste esotiche è piacevole tanto per cambiare. Per il resto meh. Lo stile non mi dispiace ma lo vedo molto poco adatto a D&D - sembrano presi da SmallWorld o simili. Credo dipenda da cosa si vuole in D&D. Io personalmente amo sentire il mio personaggio come un badass - e mi risulterebbe difficile con gli halfling pacioccosi disegnati qui. Inoltre le gambe sproporzionatamente piccole, molto cartoonose, si ripetono in tanti mostri (sahuagin, storm giant) e questo mi piace molto poco. Anzi, non proprio. Il grosso problema con disegni così deformati è che stereotipizzano molto. Vi immaginerete un halfling paladino cavalcasegugi, con quelle forme? O un nano ladro? inoltre non so quanto cambierà dal concept al definitivo, ma la colorazione mi sembra approssimativa per come siamo abituati, soprattutto la pelle e i capelli. I mostri sono misti. Mi piacciono molto ogre aboleth e orsogufo, ma l'ogre magi ed i giganti delle tempeste sono scarsotti. Nel complesso giudizio negativo. Lo stile, benchè tutto sommato di mio gradimento, è molto distante da come mi figuro i PG.
  23. è arrivato il kindle! Yei! mi sta intrigando questo topic. Da quale delle sue opere mi consigliate di iniziare?
  24. Appena finito di vedere. Il film è troppo lungo, e piango al pensiero dei prossimi due. Questa è una storia che si sarebbe potuta raccontare in 3 ore, massimo 4. Queste 6/7 ore mi fanno temere il peggio. Per quanto riguarda il film a sè: Spoiler: alcune scene troppo lunghe. La parte con Frodo, il primo scontro con gli orchi nelle pianure, il concilio a Gran Burrone, Radagast - tutte scene accorciabilissime. Si potevano recuperare 30-40 minuti di film. So che nessuno, tranne i produttori assetati di denaro, volevano davvero fare 3 film, ma insomma... la prima parte del film (fino ai giganti di pietra) è scarsa: inorganica, allungata, salta di palo in frasca (cosa che succede anche nel libro, solo che c'è un narratore a tenere le fila e non ci sono i flashback). Si salvano l'inizio col drago e la parte nella casa di Bilbo. E i troll, a parte il doppiaggio. Seconda parte migliore: mi è piaciuta la parte nella città dei goblin ed il finale con inseguimento/battaglia, la parte con Gollum è stata il gioiello del film (Gollum è anche più figo che non in LOTR), ed il finale è accettabile. Tornando al doppiaggio, oh boy... il capo dei goblin osceno, uno dei troll inascoltabile, e anche un paio di nani sono tremendi. Sigh. Il tema musicale dei nani è bellissimo, che lo usino pure sempre. Poche scene d'azione, ma non bellissime. Concordo con chi qui sopra ha detto che sono girate e montate un po' troppo caoticamente - mi sarebbe piaciuto vedere questi vecchi nani veterani - ognuno con armi diverse e interessanti - combattere in modo più comprensibile. I nani tutto sommato sono davvero buoni - anche quelli "poco nani" tutto sommato. Solo Kili (l'arciere) ha un brutto design (e Thorin, bastavano 10 cm di barba in più e un nasone...), gli altri mi piacciono molto. nel complesso 7/10 come film a sè. Se penso però che è solo la prima parte di una trilogia probabilmente allungata e imbottita, il voto scende anche a 6/10.
  25. Sono secoli che non scrivo qui. Attualmente sto impazzendo per i racconti di Jorge Luis Borges - in particolare la raccolta Finzioni.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.