Jump to content

Impressioni su Prometheus


Alaspada

Vi è piaciuto il film?  

19 members have voted

  1. 1. Vi è piaciuto il film?

    • Si!
      8
    • No
      11
    • Non ne ho idea
      0


Recommended Posts

Allora come stavamo discutendo sull'altro topic,purtroppo questo film lascia dei buchi di trama tremendi.

Spoiler:  
Poi io ho trovato una cosa particolarmente e inutilmente trash il fatto che alla fine tutto il paratram per far nascere quel protoalien.Cioè passare da essere infettati,poi dare vita alla piovra che poi diventa gigante(giusto giusto per tenere a bada l'ingegnere)e poi dare vita al protoalien,mi sembra una vaccata terribile,soprattutto se dirige il film uno come Scott.
Non so se si sia lasciato ingannare e deviare dalla cultura odierna oppure l'abbia voluto lui un film del genere,ma secondo me resterà un film bello per chi non conosce Alien,ma per chi lo conosce...
Link to comment
Share on other sites


Allora come stavamo discutendo sull'altro topic,purtroppo questo film lascia dei buchi di trama tremendi.
Spoiler:  
Poi io ho trovato una cosa particolarmente e inutilmente trash il fatto che alla fine tutto il paratram per far nascere quel protoalien.Cioè passare da essere infettati,poi dare vita alla piovra che poi diventa gigante(giusto giusto per tenere a bada l'ingegnere)e poi dare vita al protoalien,mi sembra una vaccata terribile,soprattutto se dirige il film uno come Scott.
Non so se si sia lasciato ingannare e deviare dalla cultura odierna oppure l'abbia voluto lui un film del genere,ma secondo me resterà un film bello per chi non conosce Alien,ma per chi lo conosce...

Mi sono permesso di aggiungere uno spoiler al tuo messaggio, di modo che chiunque volesse leggere il topic per farsi un'idea del film sia libero di farlo senza temere troppo gli spoiler.

Che dire? Come accennavo nel topic sulla saga di Alien, proprio non mi è piaciuto. Non sono un critico, nè un recensore, ma questo film mi ha davvero deluso. Sarà che avevo aspettative molto alte (che mi sembravano ben riposte, vista la premessa e visto chi c'era dietro la macchina da presa), ma sono uscito dalla sala proprio scontento.

Non sono probabilmente il fan numero uno della saga di Alien, ma i film mi sono piaciuti, li ho visti molto volentieri e trovo che i primi due siano assolutamente validissimi.

Sono uno che conosce la saga di Alien? Direi di sì.

E' necessario conoscere la saga di alien per apprezzare Prometheus? Dovrebbe aiutare molto.

L'ho effettivamente apprezzato? Manco pa' capa.

Inizio ad utilizzare gli spoiler, per andare sul sicuro.

Quello che funziona.

Spoiler:  
Il film ha una premessa intrigantissima: andiamo a cercare l'origine della vita sulla Terra. Bello, l'idea mi piace molto. Devo dire che per la prima mezz'ora di film mi sono sentito assolutamente soddisfatto ed ho apprezzato un po' tutto della pellicola.

Charlize Theron, dopo tutto, è premio Oscar e devo dire che anche Michael Fassbender interpreta molto bene la sua parte, risultando, almeno secondo me, molto convincente. Si parte proprio bene, con buon livello recitativo, buoni effetti speciali ed un'idea di fondo molto valida.

Durante l'intera pellicola i fan della saga di Alien potranno ritrovare un sacco di elementi a loro cari: dal bizzarro alieno fossilizzato all'inizio di Alien (che scopriamo qui non essere popriamente un alieno, ma una sorta di ProtoUmano in una tuta spaziale che lo faceva sembrare a Sigourney Weaver e compari una specie sconosciuta) alle strane strutture ideate dal brillante H. R. Giger, l'intera pellicola ricorda ai fan con buona memoria l'originale saga di Alien ed, in particolare, la prima pellicola. Gli interni del Prometheus ricordano molto quelli del Nostromo ed il "modo" in cui si forma il titolo della pellicola sullo schermo ricorda proprio quello con cui si formava sullo schermo il titolo "Alien". Ttutto questo crea una bellissima sensazione di continuità fra la saga di Alien quello che non ne è ufficialmente un prequel, ma ci si avvicina molto.

Quello che non funziona.

Spoiler:  
La validissima premessa iniziale passa ben presto sullo sfondo, in favore di un horror dai tratti trash a cui, personalmente, non ero particolarmente preparato. La premessa cerca di andare al di là di quella di Alien, dove una nave commerciale si imbatteva in una creatura sconosciuta per caso, volendo affrontare temi come l'origine della vita ed il caro, vecchio "chi siamo e da dove veniamo?". Dietro quest'interessantissima idea troviamo comunque una povera ragazza quasi completamente dimentica delle domande esistenziali di inizio pellicola, che cerca disperatamente di salvarsi fra mostri variegati ed un equipaggio in molti casi purtroppo appena abbozzato.

Finita la pellicola ci si ritrova con enormi dubbi per quanto riguarda lo stesso scorrimento degli eventi. Veniamo infatti a sapere che alieni simili a noi (faccio un sunto) hanno creato l'umanità ed hanno deciso di indicare ai nostri antenati un remoto pianeta su cui qualche millennio dopo, per motivi non del tutto chiari, si sono messi a testare una scomoda e trashosissima arma batteriologica (gli Alien, a quando pare, o le loro versioni calamareggianti) per sterminare l'umanità stessa. io non ci ho trovato un senso. "Vi abbiamo creati ed abbiamo pensato di lasciarvi come biglietto da visita l'indicazione per il pianeta su cui stiamo tramando la vostra orribile morte". Eh? Cosa? Perchè?

Il film costeggia appena i temi che sembra promettere, lasciando del tutto aperti gli interrogativi che sembravano formare la colonna portante della pellicola, preferendo investire tempo in sequenze fra il trash ed il survival horror, piuttosto che dare effettivamente qualche risposta allo spettatore. Puzza di sequel? Sì, la sento anch'io.

L'impressione generale che ne ho avuto, da conoscitore non certo esperto della saga di Alien, ma comunque da fan della serie, è di un film con una bellissima idea di fondo, che ha finito poi per cadere nello scontato e nel non necessario, buttando via una premessa, un cast ed un'ambientazione che avrebbero potuto trasformare questa pellicola in una bellissima storia di fantascienza un po' esistenzialista. Quello che rimane sono una serie di momenti "bellini perchè mi hanno ricordato Alien" ed un vago senso di confusione profonda relativo ad alcuni elementi nello svolgimento della trama.

Spoiler:  
Se vi interessa sapere come sono nati gli Alien, la risposta non può essere più semplice: si insemina un essere umano, che, accoppiandosi con un secondo essere umano genera un calamaro gigante (immagino un rimando al Facehugger della saga di Alien, ma più grosso), che insemina un ProtoUmano da cui esce un ProtoAlien, che immagino si evolverà progressivamente fino all'Alien reso celebre dalla saga.
Link to comment
Share on other sites

Si grazie alla fine è meglio cosi con gli spoiler.Continuando:

Spoiler:  
Per quello che funziona si,la domanda esistenziale fa una buona premessa e poi tutto degenera nel classico "massacriamo tutti".Ci starebbe anche bene se non fosse che il massacro è privo di logica:gli umani vengono trasformati in zombie?cacchio centra?E poi la protagonista,anche lei infettata,da al mondo baby piovra ma entrando in contatto con l'infetto non lo fa?A parte i dettagli tecnici,questa cosa degli zombie è assurda(ovviamente uso un eufemismo anche se non erano effettivamente zombie).Poi ripropongo la cosa che la piovra generata da un umano ed un infetto che genera il facehugger che entrando in contatto con l'ingegnere genera il protoalien:questa cosa è molto meh.Cioè ok dire abbiamo creato anche noi l'alien,ma cosi mi sembra prettamente assurdo.Poi sarò troppo fan e questo magari offusca il mio giudizio.Un'altra cosa che non mi è piaciuta è il fatto del non avere nemmeno accennato(ma questo è puramente personale) al perchè vogliano sterminarci dopo averci creato.Ovviamente si possono fare delle teorie sopra,ma nemmeno un accenno mi ha lasciato con la bocca asciutta :(.
Link to comment
Share on other sites

Guardate, a me sta benissimo tutto, ma se si tirano in ballo vaccate e buchi non si può parlare a vanvera e bisogna metterci quel minimo d'onestà intellettuale per riconoscere che anche tutti gli Alien (incluso l'originale di Scott stesso) sono sostanzialmente vaccate con una lista di buchi tale da far concorrenza a -cut, niente politica-. L'altra sera, durante la maratona di Alien, ogni due minuti saltava fuori una domanda. Con buona volontà e varie dosi di sospensione d'incredulità abbiamo trovato risposte più o meno a tutto, ma ben coscienti del fatto che nel 90% abbondante dei casi si trattava di risposte forzate a quelli che erano, né più né meno, buchi di vario tipo.

Poi non so voi, ma personalmente, quando vado a vedere film di un certo tipo, un'iniezione pesante di sospensione d'incredulità me la faccio fin dall'inizio, perché se stessi a guardare ogni dettaglio con occhio ipercritico direi che il panorama cinematografico mondiale è solo un galattico cumulo di letame. In più non mi aspetto niente da alcun regista, né da alcun attore (se possibile, essere "premi Oscar per" lo ritengo una cosa penalizzante), perché "la firma" è sempre stata una di quelle cose che mi puzzano a prescindere.

Detto ciò, l'unica vera grande delusione che ci ho trovato io, è stata che me lo aspettavo molto, ma molto molto molto più horror, tetro e claustrofobico, per come veniva presentato, ma al di là di questo...

(Trovo inutili 'sti spoiler, ma faccio il conformista.)

Spoiler:  
Poi io ho trovato una cosa particolarmente e inutilmente trash il fatto che alla fine tutto il paratram per far nascere quel protoalien.Cioè passare da essere infettati,poi dare vita alla piovra che poi diventa gigante(giusto giusto per tenere a bada l'ingegnere)e poi dare vita al protoalien,mi sembra una vaccata terribile,soprattutto se dirige il film uno come Scott.

Spoiler:  

Cosa ti saresti aspettato? Ovvero, cosa ti avrebbe soddisfatto?

Sapendo che era il prequel di Alien, era ovvio che da qualche parte uno Xenomorfo avrebbe dovuto saltar fuori, e a me è piaciuto che ci sia stato solo alla fine, lasciando tutto il resto del film alla comprensione di come quella specie sia arrivata alla forma comunemente nota. Sul fatto del piovrone che è diventato "gigante giusto in tempo", farei notare che in Alien lo Xenomorfo passa da un'altezza di 60 cm circa ad una di oltre 2 m nel giro di due ore, o forse anche molto meno. Peraltro senza nutrirsi. Alché, o consideri il tutto come un buco abnorme, o prendi per buono che quella specie ha questo tasso di crescita e Amen, nel qual caso non c'è niente di strano in Prometheus sotto questo punto di vista.

Quello che funziona.

Spoiler:  
Gli interni del Prometheus ricordano molto quelli del Nostromo

Spoiler:  

A me per niente; la Nostromo era estremamente spartana e abbastanza claustrofobica, un pò come la terza classe di una nave incrociata alla sala macchine e con luci ridotte. La Prometheus in confronto pare uno yacht di lusso, luminosa, spaziosa, ordinata e in generale "stilisticamente gradevole". E questo, dovendo, lo riterrei un punto a sfavore.

Spoiler:  

Finita la pellicola ci si ritrova con enormi dubbi per quanto riguarda lo stesso scorrimento degli eventi. Veniamo infatti a sapere che alieni simili a noi (faccio un sunto) hanno creato l'umanità ed hanno deciso di indicare ai nostri antenati un remoto pianeta su cui qualche millennio dopo, per motivi non del tutto chiari, si sono messi a testare una scomoda e trashosissima arma batteriologica (gli Alien, a quando pare, o le loro versioni calamareggianti) per sterminare l'umanità stessa. io non ci ho trovato un senso. "Vi abbiamo creati ed abbiamo pensato di lasciarvi come biglietto da visita l'indicazione per il pianeta su cui stiamo tramando la vostra orribile morte". Eh? Cosa? Perchè?

Magari è per questo che ti ha fatto tanto schifo, perché io invece il senso ce l'ho trovato. Il titolo del film non è solo il nome della nave, e insieme alla scena d'apertura dovrebbe dare un chiaro indizio al riguardo.

Spoiler:  

Quello che mi lascia invece perplesso è la risolutezza con cui la protagonista, alla fine (dopo aver capito che gli Ingegneri volevano distruggere gli Umani e dopo aver visto coi propri occhi che non hanno la minima intenzione di parlarci) dica: "Voglio chiedere loro il perché."

Se l'ha detto per "fregare" quel discolo di David (e magari in realtà vuole bombardarli di Xenomorfi) è un conto, ma se l'ha detto perché è la sua vera intenzione, allora quella sì che è una bella c@g@t@.

Link to comment
Share on other sites

@risp a Irrlitch

Spoiler:  
Non è cosa mi avrebbe soddisfatto in realtà,ma almeno una concatenazione logica.Non ha senso che abbia due effetti diversi.Cioè l'arma batteriologica perchè è diventata "carne ed ossa" e poi immensa?Mi sarei aspettato magari che le uova sarebbero state aperte per errore o altro,avrebbe avuto più senso.Ma,ripeto,è soggettiva come interpretazione.Per il resto la supercrescita dell'alien non la metto in dubbio.Ma cosi ripeto quello che ho detto all'inizio.Forse qualcosa sarà chiaro piu avanti nel prossimo film vedremo.Per il fatto della povera stolta,sono sicuro che la pensa cosi xD.Vedremo piu avanti che accadrà ^^

@risp a Irrlitch e Vincent

Spoiler:  
Su questo ti do ragione,la nostromo,cosi come era,è molto diversa.Magari qualche carattere era simile,ma c'era una differenza abbissale nell'"arredamento".
Link to comment
Share on other sites

Sono uscito dal cinema arrabbiato. Se cercate qualche recensione in internet sono tutte sullo stesso tono e mi trovano daccordo. Il film registicamente è molto bello. Ci sono scene che ti fanno stare attaccato allo schermo, concitate e paranoiche (come tutta la scena di lei che si ritrova incinta, a partire dal loro ritorno alla nave, spaesamento, distorsione del tempo, tutto molto ben studiato e girato). Anche le scene "telefonate", come i due poveri mendicchi sperduti nella costruzione, riescono incredibilmente ad essere piene di suspance.

Quello che delude è la trama. E' trattato come un telefilm, viene data una premessa, molte domande e nessuna risposta, la parte filosofica è trattata e poi lasciata cadere, non prende lo spettatore ma ruba tempo alla costruzione delle atmosfere e delle scene più di suspance. Lascia l'amaro in bocca, piuttosto non spiegate nulla, come nel primo Alien e va bene lo stesso, oppure date una conclusione e una spiegazione un minimo solida, ma così è una cosa a metà. Detesto anche i "piccoli misteri", tipo il robot che infetta il tipo, o che parla da solo, o la tipa incazzata dall'inizio e che poi si capisce perchè.

Come già detto la presentazione dei personaggi è un po' deludente, ottimo l'androide, la tipa bionda e anche il capitano (più o meno), ma gli studiosi sono abbastanza inutili.

Link to comment
Share on other sites

Piccolo off-topic a titolo informativo: il fatto che una persona abbia nel curriculum una lista più o meno lunga di processi è un semplice fatto politicamente neutro, non diventa politica solo perché si cita un personaggio politico.

Ma tornando al film...

Spoiler:  
l'arma batteriologica perchè è diventata "carne ed ossa" e poi immensa?

La risposta esterna sarebbe: perché altrimenti avrebbero fatto un altro film. Ovvero stesso discorso di altri milioni di film (e non solo) di qualunque genere.

Ma da un punto di vista interno non capisco il problema. Cioè...

Spoiler:  

Che gli Xenomorfi siano stati progettati esattamente così, per nascere da una brodaglia, o che siano nati per mero incidente, cosa cambia? Quello che sappiamo di loro (dall'intera saga) è che sono una specie altamente mutevole, salvo forse quando si stabilizza sul ripetere un determinato processo di riproduzione con lo stesso tipo di ospiti. Tutto il resto può cambiare in qualunque modo, e tecnicamente nessuno può avere niente da ridire al riguardo. Sono fatti così, o lo si prende per buono o si dice che è tutta un'immensa boiata e si rovescia il tavolo con indignazione, ma non ci sono elementi validi per dire "questo mi sta bene, quello no".

molte domande e nessuna risposta, la parte filosofica è trattata e poi lasciata cadere

Spoiler:  
A parte le domande sulle azioni di David, che anche in mancanza di un sequel, volendo, potrebbero trovare spiegazioni, a cosa esattamente non hai trovato risposta?

La parte filosofica, volendo considerare adeguato l'utilizzo di tale termine sotto la luce in cui viene usato, io non l'ho proprio vista trattare, quindi è un leitmotif delle critiche che mi lascia abbastanza perplesso.

Quanto ai personaggi, personalmente quella che ho trovato di un'inutilità suprema è la patata di legno che era il personaggio di Charlize Theron. Cos'ha fatto di importante nel film, oltre a fare la gnocca di turno? L'unica sua utilità è stata:

I. Avere il macchinario per gli interventi nella cabina privata, che poi in realtà non era manco per lei, non è stato manovrato da lei e non è stato usato né sotto sua concessione, né con suoi tentativi di impedirlo.

II. Avere la cabina stessa, che poi è stata sganciata ed è successo quel che è successo, ma poteva trattarsi di un modulo di salvataggio qualunque per chiunque.

Insomma, se non ci fosse stata non avrebbe fatto alcuna differenza per nessuno. Be', in realtà potrei considerare l'ipotesi per cui il capitano della Prometheus non avrebbe avuto spirito di sacrificio, se non si fosse svuotato lo scroto con lei, ma... wow, che ruolo lusinghiero. (Poi mi chiederei se anche i due copiloti ci si siano divertiti, per darsi al sacrificio così a cuor leggero.)

Link to comment
Share on other sites

Guardate, a me sta benissimo tutto, ma se si tirano in ballo vaccate e buchi non si può parlare a vanvera e bisogna metterci quel minimo d'onestà intellettuale per riconoscere che anche tutti gli Alien (incluso l'originale di Scott stesso) sono sostanzialmente vaccate con una lista di buchi tale da far concorrenza a -cut, niente politica-. L'altra sera, durante la maratona di Alien, ogni due minuti saltava fuori una domanda. Con buona volontà e varie dosi di sospensione d'incredulità abbiamo trovato risposte più o meno a tutto, ma ben coscienti del fatto che nel 90% abbondante dei casi si trattava di risposte forzate a quelli che erano, né più né meno, buchi di vario tipo.

Potresti fare qualche esempio? Io Alien, per fare un esempio, l'ho trovato un film molto compiuto. Non c'è bisogno di spiegare le cose perchè non è quella l'ambizione della pellicola. Il gruppo dei protagonisti non è un gruppo di scienziati alla ricerca di risposte, ma un gruppo di marinai e lavoratori che si ritrova, suo malgrado, coinvolto in qualcosa di terribile. Non c'è nessuna questione esistenziale, nessuna riflessione su cosa siamo e da dove veniamo, perchè in un film come Alien avrebbe poco senso.

Poi non so voi, ma personalmente, quando vado a vedere film di un certo tipo, un'iniezione pesante di sospensione d'incredulità me la faccio fin dall'inizio, perché se stessi a guardare ogni dettaglio con occhio ipercritico direi che il panorama cinematografico mondiale è solo un galattico cumulo di letame. In più non mi aspetto niente da alcun regista, né da alcun attore (se possibile, essere "premi Oscar per" lo ritengo una cosa penalizzante), perché "la firma" è sempre stata una di quelle cose che mi puzzano a prescindere.

Probabilmente siamo persone molto diverse e su questo immagino non ci si possa fare nulla. A me piace cercare un minimo di compiutezza nei film che guardo. Voglio che le cose abbiano senso, se sto guardando una pellicola che promette grandi questioni su chi siamo e da dove veniamo. Bene inteso, mi stanno benissimo discorsi al di là della razionalità, questioni risolte solo con metafisica o la Fede. Mi va assolutamente bene, quando la cosa è presentata in modo valido. Un esempio, senza addentrarmi in spoiler: Battlestar Galactica è una serie tv che amo tantissimo (forse la serie più bella che abbia mai visto, a gusto personale), ma più vai avanti e più questioni metafisiche ed atti di fede sono necessari per comprendere la trama. La cosa mi è andata benissimo. Assolutamente. In Prometheus si promettono grandi interrogativi, ma li si lascia lì, sospesi senza uno scopo se non quello di mettere in moto una sequenza d'azioni che diverge completamente dalla premessa iniziale per andare in una direzione non solo diversa, ma quasi inutile di fronte alle domande sollevate ad inizio pellicola.

Spoiler:  
Chi siamo? Chi se ne frega, beccatevi un calamaro gigante! Questo, almeno, è quello che il film mi ha lasciato.

Detto ciò, l'unica vera grande delusione che ci ho trovato io, è stata che me lo aspettavo molto, ma molto molto molto più horror, tetro e claustrofobico, per come veniva presentato, ma al di là di questo...

(Trovo inutili 'sti spoiler, ma faccio il conformista.)

Onestamente anche io mi aspettavo un horror psicologico. Magari non "alla Shining", ma su quel genere, grosso modo.

Gli spoiler servono per chi non ha ancora visto il film. ^^

Spoiler:  

Cosa ti saresti aspettato? Ovvero, cosa ti avrebbe soddisfatto?

Sapendo che era il prequel di Alien, era ovvio che da qualche parte uno Xenomorfo avrebbe dovuto saltar fuori, e a me è piaciuto che ci sia stato solo alla fine, lasciando tutto il resto del film alla comprensione di come quella specie sia arrivata alla forma comunemente nota. Sul fatto del piovrone che è diventato "gigante giusto in tempo", farei notare che in Alien lo Xenomorfo passa da un'altezza di 60 cm circa ad una di oltre 2 m nel giro di due ore, o forse anche molto meno. Peraltro senza nutrirsi. Alché, o consideri il tutto come un buco abnorme, o prendi per buono che quella specie ha questo tasso di crescita e Amen, nel qual caso non c'è niente di strano in Prometheus sotto questo punto di vista.

Spoiler:  
I miei dubbi non riguardano il "funzionamento" dell'Alien. Confuso, forse, ma ci può anche stare. Quello che critico è la gestione dell'intera pellicola. Come dicevo, grandi interrogativi gettati allo spettatore e dimenticati poco dopo, in favore di strambi parassiti che zombificano un membro dell'equipaggio. Perchè? Chi se ne frega! E gli interrogativi iniziali? Chi se ne frega! Scazzottate con ProtoUmani! Il film è ben diretto, ben recitato, ma la sceneggiatura, lo svolgimento della trama vera e propria, mi è sembrato molto mal fatto, rispetto a quelle che erano le premesse.

Penso che tutti siamo andati al cinema per vedere un film che trattasse "alla Ridley Scott" temi come l'esistenza dell'umanità. Sinceramente una trama confusa con alieni variegati che non mi risponde a nessuno degli interrogativi che loro stessi hanno lanciato non soddisfa le mie aspettative. E non credo di aver avuto aspettative sbagliate, dato che trailer e poster promettevano profondi temi esistenzialistici. Non sono andato al cinema aspettandomi una commedia con Justin Timberlake e ritrovandomi un action horror fantascientifico. Sono andato aspettandomi quello che mi ha promesso Ridely Scott e mi sono ritrovato con quello che Ridley Scott ha voluto darmi. Purtroppo le due cose si sono rivelate completamente diverse.

Spoiler:  

A me per niente; la Nostromo era estremamente spartana e abbastanza claustrofobica, un pò come la terza classe di una nave incrociata alla sala macchine e con luci ridotte. La Prometheus in confronto pare uno yacht di lusso, luminosa, spaziosa, ordinata e in generale "stilisticamente gradevole". E questo, dovendo, lo riterrei un punto a sfavore.

Non dico che la Nostromo e la Prometheus fossero la stessa nave. Sarebbe come dire che un'odierna petroliera è uguale alla Queen Mary. Sono ovviamente due navi diverse, ma alcuni elementi mi hanno richiamato caratteristiche simili. Ho cercato delle immagini, ma purtroppo non ho trovato proprio quello che volevo. Ma guardando gli aspetti "generali" c'è una certa somiglianza, secondo me. Che è solo un punto a favore della pellicola.

Magari è per questo che ti ha fatto tanto schifo, perché io invece il senso ce l'ho trovato. Il titolo del film non è solo il nome della nave, e insieme alla scena d'apertura dovrebbe dare un chiaro indizio al riguardo.

Potresti spiegarti meglio?

Spoiler:  
Io proprio non capisco quello che dovrebbe essere l'elemento portante della trama. I ProtoUmani creano l'umanità e come indicazione, invece di fornire informazioni su dove si troiano, dove possiamo trovarli, o come mettersi in contatto con loro, ci indicano un posto in cui stanno sperimentando un'arma batteriologica da usare contro noi stessi? Sarebbe come se, durante la seconda guerra mondiale, gli Statunitensi avessero inviato ai Giapponesi le coordinate del laboratorio in cui stavano sviluppando il Progetto Manhattan. Questa cosa, secondo me, non ha senso e mi farebbe sinceramente piacere se me la spiegassi, perchè io proprio non ci arrivo.
Link to comment
Share on other sites

Personalmente sono state due ore buttate della mia vita. Intorno al film si era creata un'aspettativa che poi non è stata mantenuta in alcun modo.

Se penso che poi per fare Prometheus non è stato dato l'ok al progetto di Guillermo del Toro per girare Alle Montagne della Follia non so davvero cosa pensare.

Vogliamo parlare dei comportamenti assurdi?

Spoiler:  
Fare esperimenti su una testa di alieno in un ambiente non sterile? Togliersi il casco, perché l'aria è respirabile, in un ambiente alieno? L'astronave aliena ci sta rotolando addosso, corriamo in linea retta invece di andare a destra o sinistra.

Mi è piaciuto così poco che ho pure dimenticato buona parte del film.

Link to comment
Share on other sites

Spoiler:  
Fare esperimenti su una testa di alieno in un ambiente non sterile? Togliersi il casco, perché l'aria è respirabile, in un ambiente alieno? L'astronave aliena ci sta rotolando addosso, corriamo in linea retta invece di andare a destra o sinistra.

Spoiler:  
Quando si sono tolti i caschi "perchè c'è aria respirabile", contaminando quindi con i propri germi tutto l'ambiente della struttura dei ProtoUmani la mia ragazza, con cui ho visto il film al cinema e che studia medicina, ha avuto un moto di assoluta incredulità verso lo schermo.

Avete presente quando il fan del calcio medio insulta un giocatore in tv perchè pensa che abbia giocato malissimo un'azione? Ecco, è stata una cosa molto simile! Credo che le sia proprio uscito un "eco, c****ta, adesso avete contaminato tutto!", o qualcosa del genere.

La cosa bella è che sono proprio gli scienziati ad avere quest'idea brillante. Contaminiamo tutto, tanto cosa vuoi che succeda di male?!

Link to comment
Share on other sites

A me non ha detto granchè, anzi. Ha detto proprio poco. Al di là dei buchi nella trama (a cui ormai ci ho fatto il callo), sono rimasto particolarmente deluso dalla "spiegazione" degli space jockey, e del da dove arrivano gli alien. Solo a me pare di ricordare che la storia fosse completamente diversa (anche se è stat trattata nei fumetti e non nella serie di film)?

Link to comment
Share on other sites

Ho assistito al film da un punto di vista quasi unico credo, ovvero senza aver mai visto nessun film della saga di Alien.

Il film ha dei buchi ma non sono critico come molti di voi.

Innanzitutto, non sono d'accordo col titolo del topic: Prometheus non è un horror. Ci sono 2 jump-scare in croce (di cui una telefonatissima) ed una sola scena molto tesa. Quasi tutte le scene d'azione sono luminose, il pericolo è chiaro e abbastanza definito.

L'emozione cui puntava Scott non è la paura, ma la meraviglia, e secondo me c'è riuscito: visivamente credo sia uno degli spettacoli più magnifici che abbia mai visto sul grande schermo. Non solo a livello di effetti speciali ma proprio di grandiosità di ripresa.

Ciò detto, la trama è interessante ma la risoluzione ha grossi buchi; uno dei motivi per cui non ho sentito la tensione è che non mi interessava niente se i personaggi fssero sopravvissuti o meno - sono tutti più o meno idioti e più o meno stro**i.

Tuttavia nel complesso state tutti assumendo che ciò che gli scienziati deducono sia vero: con i miei amici invece pensiamo che molte delle cose che gli scienziati dicono sono le prime spiegazioni che gli saltano in mente, non necessariamente la verità.

Spoiler:  
un pilota militare che vede le infezioni di proto-alien e pensa subito "armi di distruzione di massa"; che prove ha? Nessuna, ma è logico che sia ciò che pensi un personaggio come lui.

Visto così il film diventa un parallelo su Icaro, Prometeo e tante diverse figure mitologiche: hai provato a cercare gli dei e non eri pronto, piccolo ignorante umano.

Non è perfetto, ma lungi dall'essere 2 ore sprecate.

Voto 7

Link to comment
Share on other sites

Mi sono perso per strada. Allora cerco di connettere le idee.

Vado a vedere un film pubblicizzato come filosofico-horror sul senso dell'esistenza terrena dell'uomo. Le origini della umanità. Vedo la regia, nome importante. Ok, c'è anche la bellocccia di turno Charlize. Non sarà da oscar, penso. Però si lascia guardare.

Vedo delle immagini dell'astronave Prometheus. Niente da ridire: sembra di toccarla. In effetti sarà uno dei pochi pregi del film.

Dopo 15 minuti mi faccio 1 idea del film, aspettandomi la conferma di un film, interessante. Ma, il cast... dove li hanno presi? Perfino io riesco a essere più espressivo! Charlize compresa. Horror? suspance? Nessuna. Imazienza direi, quella di arrivare alla fine della pellicola. ancora st ocercandodi capire la prima scena, come si riallaccia al film. Il resto è una noia... voto 5, almeno la regia e le astronavi si salvano. Il resto è omissibile imho

Link to comment
Share on other sites

ancora st ocercandodi capire la prima scena, come si riallaccia al film.

Io credo che sia uno degli Ingegneri che

Spoiler:  
crea la vita sulla Terra: vediamo il suo corpo disintegrarsi in cellule e poi delle immagini al microscopio di cellule che si riproducono per mitosi

Personalmente ho trovato gli attori molto capaci... soprattutto Noomi Rapace, nella scena

Spoiler:  
del cesareo
Link to comment
Share on other sites

Allora, premetto che sono andato al cinema aspettandomi un certo tipo di film... ed è esattamente ciò che ho trovato e sinceramente non mi è dispiaciuto (un film su alien dal regista di alien, ed è in sostanza alien con ambienti molto più grandi e luminosi)! Detto ciò vorrei darvi la mia opinione non per quanto riguarda il film, per fare una tale discussione dovremmo essere dal vivo a dire il vero, ma per quanto riguarda i buchi nella trama.

Spoiler:  
Il film inizia con il raccontare la storia di prometeo che dona il fuoco, per poi essere punito e noi vediamo un individuo che accetta la morte pur di creare l'uomo (questo mi sembrava chiaro...). Cosa è successo? L'individuo e alcuni colleghi, al contrario di tutti gli altri protoumani scienziati che insieme a lui hanno trovato un modo per creare la vita, vogliono creare l'uomo a tutti i costi, vengono quindi abbandonati, come punizione, sulla terra dove, in effetti, vanno a creare la vita probabilmente con un sotterfugio (rubato la scoperta mentre venivano cacciati, o simili!).

A questo punto gli altri suoi compagni protoumano rimangono sulla terra senza entrare in contatto con la loro creazione per molti anni, fino a quasi la fine del loro ciclo vitale quando, presupponendo che i loro colleghi si sarebbero potuti accorgere di cosa avevano fatto, non decidono di lasciare sul pianeta degli indizi per quando l'umanità sarebbe stata abbastanza evoluta da combattere la minaccia: indicano il pianeta dove la loro specie si occupava di creare armi nell'unica maniera che avevano sviluppato, armi biologiche (si presuppone non siano in grado di bombardare, l'avrebbero fatto :D). Sì, molto è dato alla fantasia, ma così torna tutto... no?

Parte due: le improbabili trasformazioni dell'alien. Notiamo l'indizio fondamentale: quando entrano per la prima volta nella sala con uova e testa uno di loro pesta per terra portando alla luce dei vermi, dopo di che le uova si attivano e il liquido nero cola nel terreno. La combinazione darò origine alle creature serpentine che aggrediranno il geologo e l'idiota (si figuri se ricordo anche un solo nome in vita mia :D). Ora, se si considera come si è comportato il liquido nero nel film si capisce evidentemente che è un virus proggettato per mutare l'organismo con cui viene a contatto in modo da garantirsi le migliori probabilità di sopravvivere e diffondersi: quando infetta dall'esterno trasforma in "zombi" grandi e grossi aggressivi (probabilmente destinati a infettare poi altre creature una volta uccise, infatti anche lui muore prima di essere infettato), quando infetta dall'interno (il marito della dottoressa che si beve la goccia) non sappiamo che effetti abbia, lui si fa ammazzare prima. Evidentemente infetta anche i liquidi seminali, che passano alla dottoressa: data la particolare natura del passaggio non infetta l'intero organismo e quindi si sviluppa come feto infettato. Per quanto riguarda gli altri strani mutamenti, considerata la promessa del virus mutogeno adattabile (non assurda, erano ingegneri biologici i protoumani), delle altre creature è logico dato che attecchisce su soggetti diversi.

Forse ho semi-ripetuto cosa già accennate, ma volevi darvi la mia visione dei fatti.

PS: cavoli, non credevo di scrivere così tanto

PPS: io lo voto un 7

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

l'ho appena visto -_-''''''

oh mio ddddio che cavolo ho appena visto!!!!

questo film è atroce: una vaccata intergalattica!

no, cioè, sul serio: la """"""""""trama"""""""""" è: loro vanno lì e qualcosa li ammazza tutti. fine. non spiega niente, non si capisce niente, le cose che succedono sono a dir poco casuali, senza un filo logico.

ragazzi seriamente sto film è una stupidata assoluta.

ma poi la cosa che mi ha lasciato più perplesso di tutte, più ancora dell'assenza di trama e di qualunque spiegazione: questo film teoricamente è stato progettato per essere un colossal, o quasi, no? di solito nei colossal i dettagli sono fatti con cura, qui riescono a sbagliare una marea di dettagli semplici da far paura! ma come hanno fatto, sembra un film fatto in fretta con poca cura delle piccole cose...

così solo a prima vista io ne ho notate proprio tante, e le ho viste subito, il film l'ho finito mezz'ora fa... come hanno fatto loro in tutto il tempo che hanno avuto a non accorgersene! ma dai!

adesso faccio un reply per elencare gli errori che ho visto io così a prima vista

Spoiler:  
1- quando la prometheus viaggia, la distanza da lei percorsa è espressa in chilometri!!!

chilometri???? ma mi pigliate in giro? in astronomia si usano almeno i parsec, se non gli anni luce!!! è ridicolo ed è davvero un errore banalissimo, come hanno fatto?

2- il dottor holloway si chiede se la struttura in cui stanno per entrare sia naturale o artificiale......... ma secondo te? è chiarissimo che è artificiale!!! anche perchè hai appena detto TU STESSO che Dio non disegna mai linee dritte! sveglia!

3- l'androide suona il flauto!!!! il flauto santoddddio!!! ha detto lui stesso che non respira, cosa comprovata dal fatto che parla con la testa staccata dal corpo, come fa a suonare uno strumento a fiato???

4- l'astronave aliena non ha armi!!! e neanche la prometheus!!! e i protagonisti hanno in totale 5 o 6 pistole e un lanciafiamme e basta. e anche l'alieno in tutta la sua astronave non ha neanche un'arma da procurarsi, infatti cerca di uccidere Elisabeth a mani nude. ma perchè?????

5- la capsula medica nell'appartamento della Vickers in teoria è progettata per curare solo pazienti maschi, ma perchè? perchè uno dovrebbe costruire un tale congegno per poi farlo funzionare solo sui maschi? maschilismo dei costruttori? e a parte ciò Vickers è una donna!!! e dice chiaramente che non vuole che la usi nessuno a parte lei!!! qualcosa non funziona... ma hanno riletto la sceneggiatura almeno una volta gli autori?

Spoiler:  
6- il geologo dice chiaro e tondo di essere lì solo per il vile denaro, non gliene frega nulla di altro: ma scusate, il finanziatore ha speso miliardi di dollari per quella che dovrebbe essere la più grande scoperta della storia, la destinazione è mostruosamente lontana dalla terra e ci vanno tutto sommato in pochi: ma santo cielo per fare una missione così io avrei assunto uno un po' più "devoto", no?

7- l'androide vede i sogni altrui da diverse angolazioni ed con inquadrature a stacco: serve dire altro?

8- holloway chiede a david se ci sono risposte dal pianeta, david dice nessuna: ma non sai chi stai cercando, non sai se c'è qualcuno, non sai che lingua parla, non sai se parla o se comunica in qualche altro modo, non sai se le creature che cerchi hanno un udito, non sai in che formato dovresti mandarlo il messaggio, con immagini o senza? in quale lungezza d'onda? ed esiste qualche strumento sul pianeta che sia tecnologicamente compatibile con un ricettore terestre? se non sai nulla di tutto ciò è impossibile che ti possa rispondere qualcuno.......

9- il geologo dovrebbe studiare i fossili, e quando ne vede uno (il cadavere dell'ingegnere morto da millenni) SCAPPA!!!! ma perchè???

il biologo dovrebbe studiare gli esseri viventi, e quando trovano il cadavere di una forma di vita aliena finora sconosciuta è chiaramente il momento più bello e importante della sua carriera, e lui SCAPPA!!!!!! ma ppppppperchè?????????????

10- si avvicinano al pianeta e vi atterrano senza fare alcuna scansione o rilevazione, eppure "magicamente" atterrano proprio dove speravano di essere: davanti ad un insediamento alieno; questa parte avrebbe meritato un po' di sceneggiatura in più: invece messa così lo spettatore vede subito la forzatura. davvero: un po' più di cura in queste piccole cose ci voleva, invece che "puf: arrivano nel luogo dell'azione"

Spoiler:  
11- mentre scappano dalla tempesta viene inquadrata una testa gigantesca scolpita nella fiancata della montagna, tipo quelle dei presidenti degli USA, per intenderci; è di fronte alla prometheus per tutto il cacchio di film e NESSUNO LA NOTA, viene inquadrata quell'unica volta e nel film non se ne parla mai, a che diavolo serve?

12- quando david vede la mappa stellare degli alieni (nella stanza dove poi rianimerà l'unico alieno vivo), nella mappa la terra è come è fatta oggi, ma quella mappa è vecchia di millenni!!! la terra allora era diversissima!!! erroraccio!!!!

13- la coppia di scienziati all'inizio del film vede delle pitture rupestri con delle figure umanoidi e dei cerchi: cosa conclude? che SICURAMENTE gli esseri sono alieni, i cerchi sono pianeti, che gli alieni hanno creato l'uomo, che gli alieni vogliono che gli uomini vadano a trovarli e che quei cerchi sono una mappa!!!

ma non è un po' troppo per delle pitture rupestri di sta fava? ce ne vuole di immaginazione per essere assolutamente certi di tutto questo senza prova alcuna, quante canne si sono fumati?

in più, su questa sola base, vengono spesi bilioni di dollari per la spedizione nello spazio profondissimo mai esplorato e senza un minimo di protezione? e il finanziatore sarà anche un privato, ma il governo non dice nulla?

onestamente, gli autori dovevano inventarsi qualcosa di meglio per giustificare questo viaggio: hanno deciso che la trama doveva essere "loro sono lì e qualcosa li ammazza" e se ne sono fregati di pensare ad un motivo decente per farli arrivare lì, basta che ci arrivano in fretta. eh no, così non va, va bene che il cuore del film è quello che succede sul posto, ma andare dall'altra parte delo spazio così a muzzo fa schifo...

14- sono morto dalle risate quando Elisabeth, incalzata dalle domande del biologo (che giustamente chiede delle prove a sostegno della teoria di Elisabeth), risponde che non ha nessuna prova, ma ha scelto di crederci!!!!! cooooosa? e tu saresti una scienziata???? ma questo viaggio è costato chissà quanto e loro rischiano la vita solo perchè lei, senza prova alcuna, ci vuole credere???

e poi che scienza è mai questa?? volerci credere senza un sostegno dei fatti è religione, non scienza!! e ad essere sinceri, anche le religioni si basano su qualcosa di realmente accaduto... questa scena, unita al punto precedente, sono il trionfo del nonsense

15- il biologo è terrorizzato dal cadavere dell'alieno e scappa, ma quando vede la "biscia" aliena viva e in posizione di attacco le si avvicina per fargli le carezze come se fosse un gattino... ma che caxxxxo!!!

Spoiler:  
16- il capitano della nave ha una mappa 3D dell'edificio che mostra anche i segnalatori di posizione degli uomini all'interno, ma nonostante questo il biologo ed il geologo, quando cercano di uscire per tornare sulla nave SI PERDONO............... vabbè...... qui non so veramente cosa dire..........

17- Elisabeth scopre che il DNA degli ingegneri è identico a quello degli umani, e cosa conclude? che gli ingegneri hanno creato gli umani!

ma cacchio, avevamo già capito che come scenziato sei una mezzasega, ma questo è troppo: DNA identico vuol dire stessa specie, gli ingegneri SONO umani, sveglia!!!

18- Elisabeth ha per le mani un'unica prova tangibile: la testa di un ingegnere morto da 2000 anni, e cosa dice? che il loro corredo genetico è antecedente al nostro, ma come fa a dirlo? noi 2000 anni fa c'eravamo già da un pezzo.......

dopodichè cosa ci fa con questa testa:

a) butta via il casco senza degnarlo di interesse alcuno

B) non studia muscoli ed ossa o altro di interesse biologico

c) fulmina a tutta potenza la testa, che ripeto è la sua unica prova tangibile che ha in mano, facendola esplodere

d) dice che tenterà di capire perchè è esplosa!!!! perchè l'hai fulminata, deficiente!!!

19- Holloway ha appena fatto la scoperta più sensazionale della storia umana: ha trovato la vita in una galassia lontana, e l'esistenza umana è collegata a questi esseri che lui ha appena trovato: questo lo rende lo scienziato più grande mai esistito, e lui che fa? siccome avrebbe preferito anche parlarci con sti esseri, si deprime alla grande e vuole annegare la tristezza nell'alcool e si ubriaca.... IO ODIO QUESTO PERSONAGGIO!!!!!!!

e queste sono solo le cose che ho notato lì per lì durante la visione, ce ne saranno sicuramente migliaia di altre!

ma possibile che gli autori, con tutto il tempo e tutto il budget che hanno avuto a disposizione, non siano riusciti a fare nulla di meglio? neanche ad evitare i tantissimi errorini banali?

questo film è una tortura, decisamente il film (fra quelli usciti al cinema) più deludente del 2012

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...