Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

L'Artefice


SaThot
 Share

Recommended Posts

La prima volta che ho vista il manuale di Eberron (in inglese) la prima cosa che mi ha colpito è stata la presenza della nuova classe: L'artefice :shock: praticamente me la era inventata da solo in una notte di indigestione da peperonata, era ovvio che dovevo provarla.

Son partito bello carico, ma un po' il manuale in inglese un po' l'avventura molto investigativa che non mi necessitato l'uso di nessuna mia facoltà devo aver capito poco il senso del tutto.

Praticemente stò robo ha pochissime infusioni, e in ogni caso sono delle ciofeche immense (una volta che hai fatto veste sacra? al guerriro che ci fai col resto?) e l'unica sua vera funzione, da cui il nome della classe, creare oggetti è infattibile (almeno per i primi 4 livelli) una CD 20+liv. :shock: ma quando mai? devi avere un retro molto trafficato per riuscirci e anche se fosse quando mai si stà fermi tanto per riuscire a fare qualcosa? (o non si dorme alla notte o ciccia)

Evidentemente tutte queste critiche mi sono sorte quando, rileggendo il manuale in italiano, ho scoperto gli arcani segreti che ci stavano dietro.

Non ho io colto qualcosa nel funzionamento della classe o mi sono posto,ruolisticamente, male (non cosiderando che la classe fa veramente schifo)?

? Forse in italiano non si chiama così

nb

Tutte le considerazioni fatte sono a livelli bassi (1/2) se al 15 diventa una macchina francamente interessa poco

Edited by Nereas Silverflower
Correzione prefisso
Link to comment
Share on other sites


beh...il primo vantaggio che mi viene in mente è che è una miniera di pergamene di qualsiasi tipo di incantesimo visto che può emulare gli incantesimi delle altre liste....;)

bye bye.....:D

Che era poi il senso che gli volevo arribuire io, ma in ogni caso una CD 20+liv per ogni emulazione non è poi così alla mano ai primi livelli
Link to comment
Share on other sites

forse al primo livello concordo con te

ma già al secondo ha (sulle pergamene)

5 + 3 (bonus di car.) + 2 (sinergia) = 10

per trascrivere incantesimi di 1? ha già una possibilità du due....e poi ha comunque i suoi incantesimi che in viaggio in gruppo (in partcolare se c'è un costrutto) sono molto utili, IMHO.

bye bye.....:D

Link to comment
Share on other sites

Per fortuna qualcuno concorda con me...

L'artefice NON è una macchina, PUO' diventare forte ai livelli alti, ma a quelli bassi fa abbastanza pena.

A me non piace proprio (a livello di potenza di intende) nonostante il suo punto di forza sia sicuramente l'avere l'accesso agli incantesimi di tutte le liste (come se il solito chr non potesse... LOL!) egli deve spendere PE (ok ha una riserva di punti creazione ma se non la finisce sfrutta i suoi poteri un po' poco) e spendere PE non è mai troppo simpatico...

Faccio notare inoltre a zel che +10 è francamente un po' pochino dato che il 50% (o pi?) di errore mi sembra una % altina... certo siamo al 2? livello solamente e si potrebbe prendere anche skill focus... però boh non rimango molto convinto.

Non è una schifezzuola sia chiaro, ma a livello di potenza non è niente di micidiale imho

Link to comment
Share on other sites

Faccio notare inoltre a zel che +10 è francamente un po' pochino dato che il 50% (o pi?) di errore mi sembra una % altina... certo siamo al 2? livello solamente e si potrebbe prendere anche skill focus... però boh non rimango molto convinto.
Anche perché chiunque altro non è che tira delle CD così alte per fare quello per cui è nato (un ladro di primo non andrà a svaligiare fort knox ;) ).

Poi non so voi, ma io sono riuscito a tentare di fare una pergamena una volta sola, perché mi ero perso, quindi non avendo nulla da fare, non sapevo dove era il gruppo, mi sono messo a scrivere (fallendo miseramente :( ). In un caso normale quando mai si trova il tempo di fare qualcosa di "serio".

Bella poi la descrizione "Se non avete il druido può creare pelle di pietra...", quanti tentativi e px prima di farne una?

Forse ho trovato un uso sensato dell'artefice-> una bibblioteca ambulante di incantesimi.

In accoppiata con un incantatore, l'arteficie scrive pergamene da liste strane e non accessiibli all'incantatore e questi se l'impara.

In pratica un pompa mago. :evil:

Bello schifo :(

Link to comment
Share on other sites

Per poter funzionare in modo efficace anche ai primi livelli, l'artefice deve essere un po' "limato". Intanto, il talento Abilità Focalizzata (utilizzare oggetti magici) diventa assai simpatico. Anche il talento Vocazione Magica è indicato (+2 a utilizzare oggetti magici e +2 a sapienza magica).

Poi, gli artefici hanno l'allegra infusione Skill Enhancement che permette, al secondo livello, di ottenere un bel bonus di circostanza +3 su una qualsiasi prova di abilità.

Al secondo livello, abbiamo quindi:

1) per creare oggetti magici e emulare magie per Spell Storing Item

5 gradi + 3 carisma + 3 abilità focalizzata + 2 vocazione magica + 3 skill enhancement = +16

2) per USARE pergamene (suppongo di non avere Skill Enhancement attivo):

5 gradi + 3 carisma + 3 abilità focalizzata + 2 vocazione magica + 2 sinergia (con sapienza magica) + 2 artisan bonus = +17

-> con Skill Enhancement attivo arrivi direttamente a +20

Mi sembrano bonus ragionevoli. Volendo, se il Master è particolarmente disponibile, e te lo lascia usare, puoi comprare (o creare + avanti):

a) un oggetto che ti dia un bonus di competenza (quindi cumulabile con Skill Enhancement), che costa (bonus)^2*100 MO. Ad esempio, un anello che conferisca un bonus di +5 a utilizzare oggetti magici costa 2500 MO (uno che conferisca un bonus di +3 solo 900).

B) un oggetto che ti permetta di emulare la magia Divine Insight del Complete Adventurer (Magia da Chierico di 2?) che ti conferisce un bonus di 5 + livello di caster alla prossima prova di abilità (cioè di solito qualcosa tipo +8). In alternativa, accumulare la stessa magia con l'infusione Spell Storing Item richiede una CD di 26, che è altina ma non impossibile (con 10 o pi? su 1d20 lo fai in scioltezza). Nota che il bonus di Divine Insight è di insight, quindi è cumulabile con tutti gli altri.

Per finire, ricorda che un Artefice può emulare TUTTE le magie (arcane e divine) quindi anche in un'avventura investigativa, ci sono MILLE divinazioni che può utilizzare, per non parlare di travestimenti con alterare se stesso, charme per far parlare i pi? riluttanti, magie come zona di verità e simili. L'unica cosa è che richiede effettivamente un po' di tempo per lanciare le sue infusioni e scrivere le pergamene.

Link to comment
Share on other sites

A me non piace... è una classe di background, un mondo ad alta magia artificiale deve essere giustificato con queste persone che sfornano oggetti magici un tanto al chilo ma come classe giocante fa sopratutto da supporto... a meno di non giocare l'artefice guerriero... in questo caso la cosa si fa pi? interessante... 2 round prima dello scontro ci si infonde e si inizia a combattere con bonus magici assurdi...

Link to comment
Share on other sites

Dubbio regolistico molto collegato:

Sul manuale del dm c'è scritto che la creazione di un oggetto comporta un giorno ogni 1000 mo di costo ma che però i giorni sono di 8 ore (pag 283).

Nelle 8 ore rimanenti ( 24 - 8 (creazione) - 8 (sonno) = 8 ) voi concedereste le infusioni rimanenti giornaliere e/o dareste malus stanchezza?

Link to comment
Share on other sites

Concederei le infusioni giornaliere. Esplicitamente non c'è scritto niente in merito, e all'Artefice basta riposare 8 ore per riottenere l'uso delle sue infusioni. Quindi, direi che le ha, malgrado le 8 ore passate a lavorare duramente sulla creazione di oggetti magici.

Inoltre, le sue stesse infusioni potrebbero aiutarlo durante il procedimento di creazione (ad esempio una Spell storing item contenente Magecraft), quindi perché no?

Link to comment
Share on other sites

Inoltre, le sue stesse infusioni potrebbero aiutarlo durante il procedimento di creazione (ad esempio una Spell storing item contenente Magecraft), quindi perché no?
Perché sul manuale del giocatore i talenti sono descritti a giornate e non a ore, quindi nella sua testa ogni oggetto dovrebbe occupare 24 ore (in pratica aveva il dubbio se farmi dormire).

S'è incazzato come una belva perché mi sono letto sul dm la parte inerente (non sarei dovuto essere a conoscenza di quella postilla).

In pratica per sua "magnanima" concessione ha acconsentito alla regola delle 8 ore solo se il procedimento mi bruciava tutti gli incantesimi, nel mio caso infusioni.

La storia dell'affaticamento è venuta al dm di supporto (tipico giocatore che conosce tutti i manuali a memoria) per andare incontro alle volontà del dm senza togliermi le infusioni (diciamo una home rule di accomodamento)

Link to comment
Share on other sites

[Moderazione]

Ragassuoli... non fate gli indisciplinati ^_* Se volete parlare dell'artefice dal punto di vista regolistico e su come ottimizarlo, conviene che la discussione sia spostata nel Laboratorio di Andrè Duval.

Altrimenti, se vogliamo parlare di come giocare un Artefice su Eberron ben venga questa sessione!

Link to comment
Share on other sites

La storia dell'affaticamento è venuta al dm di supporto (tipico giocatore che conosce tutti i manuali a memoria) per andare incontro alle volontà del dm senza togliermi le infusioni (diciamo una home rule di accomodamento)

Che sarei io, che però pi? che saperle a memoria diciamo che improvviso con buon senso :D

Link to comment
Share on other sites

Riporto la discussione su binari pi? interpretativi (anche se ringrazio Solk per le dritte che ha dato sotto il profilo regolistico ^_*).

Ho introdotto questa sera un png nano artefice nella campagna che sto masterizzando.

Ho dovuto fare una cosa improvvisata, quindi per adesso il suo background è solamente abbozzato, molto classico. Ha combattuto come supporto alle truppe di forgiati durante la guerra, schierato con le forza del Breland. Non è particolarmente contento degli accordi di Fortetrono che vietano la costruzione di nuovi forgiati.

Idee per renderlo un vero png coi fiocchi? ^_*

Link to comment
Share on other sites

Un artefice è un "artigiano della magia" io me lo immagino molto come quello del mio gruppo, un nano con una bottega che è praticamente un oggetto magico in affitto e con l'ascia bipenne sotto il bancone (non si sa mai... sharn è un posto dove gira brutta gente) un commesso forgiato (il forgiato del nostro gruppo, l'emotività di un distributore automatico... perfetto per fare il commesso quindi).

Sotto il punto di vista del background per un nano farei:

se di allineamento buono allora un ex addetto alla manutenzione del casato kundarak... i banchieri sono tutti dei ladri, i nani banchieri ancora di pi? (la descrizione della rocca di mror ricorda tanto la svizzera infatti) un nano buono non ha vita lunga in quell'ambiente :) far cominciare un pg con un nemico che lo vuole morto da background è un ottimo modo per non renderlo noioso alla lunga, il mio kalashtar per esempio era braccato dagli ispirati, la cosa si è aggravata quando ha ucciso la figlia dell'ambiasciatore di sarlona a sharn, fatto in game e durante un party a cui partecipava la famiglia reale del breland... "ops... è caduta dalla nave volante ormeggiata sopra a voltadicielo e mi è rimasto in mano il suo amuleto di caduta morbida :roll: condoglianse ambasciatore, dove ha detto che abita?")

Io vedo pi? gli umani come artefici/crocerossine di guerra, un nano poteva essere un fabbro (si rompono tanto le armi quanto le teste in una guerra)

Comunque rude burbero e come ogni buon nano con un intolleranza pressochè totale per qualcosa di estremamente comune (in modo da dare spesso ai giocatori il piacere di vederlo incazzato nero) il nostro artefice per esempio non sopporta gli avventurieri, nessuno ha il coraggio di spiegargli che ruolo si copre se si va a xen drix a cercare incantesimi dimenticati e oggetti magici perduti.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

io sono un artefice (dell'ambientazione di eberron) che vorrrei diventare spadaccino spirituale .

Il problema è che il mio DM( dannato lui come tutti im master malvagi!) vuole una motivazione perchè dovrei biclassare. non un perchè di BG, cosa che ho dato, ma il perche di questo: se mi accorgo di avere dei poteri psionici, pechè dovrei o vorrei focalizzarmi sulla creazione di armi incanalando lì tutta la mia violenza? (contando che sono un pg buono)

Link to comment
Share on other sites

io sono un artefice (dell'ambientazione di eberron) che vorrrei diventare spadaccino spirituale .

Il problema è che il mio DM( dannato lui come tutti im master malvagi!) vuole una motivazione perchè dovrei biclassare. non un perchè di BG, cosa che ho dato, ma il perche di questo: se mi accorgo di avere dei poteri psionici, pechè dovrei o vorrei focalizzarmi sulla creazione di armi incanalando lì tutta la mia violenza? (contando che sono un pg buono)

Beh io nn la ritengo una malvagità chiedere una motivazione per biclassare un PG, mi sembra più che giusto , anzi nn credo neppure che il master debba chiederla dovrebbe essere il giocatore ad avere già in mente il motivo per cui è avvenuto un cambiamento il lui da fargli intrapendere un' altra strada. Poi nn ho ben capito questa frase da te citata: "non un perchè di BG, cosa che ho dato, ma il perche di questo." Non ho capito se nn ha accettato la tua motivazione perchè nn lo convinceva o solamente perchè nn vuole farti fare quella classe. :cool:

Link to comment
Share on other sites

concordo con tebrin e con il tuo DM che la richiesta e soprattutto il motivo del biclassamento debba essere esposto e aggiungo anche che io ti obbligherei a trovare qualcuno che ti "insegni" la nuova classe o cdp se la vuoi intraprendere.

sul perchè dovresti farci sapere qualcosa in più della storia del tuo personaggio: che tipo è, che obbiettivi ha, ecc.

bye bye.....:-D

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Or1ck
      Ciao a tutti,
      sono nuovo del forum, ma ho letto qualche articolo qua e là. La mia curiosità è secondo voi quale è il migliore spadaccino creabile, ho valutato lo spadaccino come guerriero samurai, allo spadaccino del ladro, ad un barbaro con uno spadone. Sto cercando una build magari per le due armi a una mano, ma ho questa impressione che sia molto limitante attaccare solo con l'AB con la seconda spada obbligandomi a prendere subito anche il feat per avere 1d8 a mano. Se qualcuno può consigliarmi qualche build con i vari punti di forza ve ne sarei grato.
      Grazie dell'attenzione,
      OR1CK
    • By Eddzeno
      Buonasera ragazzi, nella mia compagnia malvagia sta giocando un chierico malvagio lv 7.
      Domini male e morte 
      Vorrebbe intraprendereuna a cdp quale consigli mi potreste dare a riguardo? 
      Talenti già in possesso 
      Incantesimi massimizzati, potenziati, lontani e scacciare extra
       
    • By Aphrodite2430
      Ciao a tutti! Volevo chiedervi qualche consiglio in merito a qualche build per un chierico della guerra, contando che:
      Solo manuale base Point buy a 27 Talenti e multiclasse presenti Lingua mista ma italiano preferito (non ho problemi con l'inglese ma il resto del gruppo non lo mastica, quindi mi trovo più veloce a cercare nei manuali al tavolo) È la prima volta che gioco chierico, attualmente il gruppo è composto da me, un ranger, un druido e un personagio ancora da decidere.
      Con quali stat partireste? Umano variante per il talento? Se si quale?
    • By PaoloDisa
      Buonasera a tutti, sto per iniziare una mini campagna al livello 14. Volevo creare un pg che fosse abbastanza resistente e fungere da grappler. Pensavo o a un battlemaster per manovre interessanti tipo grappling strike (consigli su altre manovre utili?), lo stile di combattimento disarmato e avere accesso a tanti aumenti di caratteristica per avere For 20, tavern brawler e skill expert su atletica. Ragionavo poi sull'aggiungere magari qualche livello da barbaro e fare 11 battlemaster/ 3 barbaro bear totem per l'ira e quindi vantaggio alle prove di atletica; in questo caso manterrei i 3 attacchi del guerriero ma perderei ben due talenti o Asi. Cosa ne pensate? Avete altri suggerimenti di build?
      Ho però 2 limitazioni. Devo per forza essere un nano, e non posso utilizzare il Rune Knight per motivi di ambientazione.
    • By Lyt
      Allora, qualche tempo fa avevo scritto un post chiedendo consigli su come creare un negromante, e gli incantesimi fondamentali per quest'ultimoDa allora è passato più di un mese, e non è successo nulla... la campagna deve ancora partire, dei player devono finire i pg e il master non trova il tempo di scrivere (ho il dubbio che potrebbe essere colpa dell'università🤔😂). A parte questo, non me la sento di fare troppa pressione ai player (perché credo sarebbe compito del master) e al master (anche perché è la sua prima campagna e non voglio metterli fretta), quindi mi limito a una battutina ogni tanto
      Ma in tutto questo io ho cominciato a pensare a come far evolvere il pg con l'aumento dei livelli. NON intendo fare un pg op o simili, vorrei solo qualcosa che funzioni bene, e sto approfittando di questo periodo per definire le mie idee:
      Inizierò al 5 come mago scuola della negromanzia, e arriveremo fino al 20 (Mileston) 
      Le mie stat (ottenute tirando i dadi) sono: 10 12(+2) 15 16(+1) 11 10, faccio un giovane elfo alto, aumentando destrezza e intelligenza 
      Come mago, ottengo 5 aumenti di caratteristica/talenti, a livello: 4°, 8°, 12°, 16° e 19° livello, e non so esattamente cosa farci.
      Al 4 prenderei "teletrasporto fatato", per portare l'intelligenza al 18 e per scappare con l'utilissimo "passo velato". Inoltre il mio pg di lavoro fa lo scriba e il traduttore, e conosce molte lingue, quindi ottenere il linguaggio "silvano" lo considero molto utile Al 8 potrei andare con un buon +2 a intelligenza, e arrivare cosi a 20 Al 12 pensavo a "resiliente" o sennò "incantatore da guerra", per aumentare la costituzione (e per esteso i punti ferita) e per avere vantaggio sui tiri per mantenere concentrazione Al 16 non ho idee... conoscete qualche talento utile? o potrei andare su un +2 su costituzione Al 19 le cose si fanno interessanti, dato che non mi interessa il privilegio del mago al 20, pensavo di prendere un +2 a saggezza, cosi da multiclassare chierico del crepuscolo Quest'ultimo livello in chierico mi porterebbe vari vantaggi, tra cui basilari incantesimi di cura e competenza nelle armature. Con armatura completa + scudo fisico + scudo incantesimo, avrei 25 di CA... certo stando le regole avrei un malus di 3m di movimento perché non ho forza 15 (ed eventualmente un altro malus di 3m se usiamo le regole avanzate per il peso trasportabile). Ma con "passo velato" non dovrei avere troppi problemi da questo punto di vista. Che ne pensate?
      Aggiungo che il nostro party è formato da un guerriero, un ladro e un monaco della Misericordia, più un quinto pg che non conosco. Quindi oltre al monaco non abbiamo un curatore (a meno che il pg misterioso non si riveli un healer, ma conoscendo la giocatrice... ne dubito😅). Io non ho molti problemi, grazie a incantesimi vari e privilegi posso curarmi facilmente... Ma nel caso mi accorga che un healer è necessario, al primo aumento di caratteristica potrei prendere il +2 a saggezza e multiclassare al livello dopo. Anche se cosi facendo ritardo l'arrivo degli incantesimi di livello superiore del mago.
      Avete mai giocato con un monaco della misericordia? Curano abbastanza o sono inadatta a ricoprire il ruolo di healer principale?
      Un altra via molto popolare è multiclassare artefice, ma per quanto io adori la classe, un solo livello da artefice mi sembra un po' uno spreco, senza neanche avere le infusioni
      A livello di background entrambe le classi sarebbero facilmente collegabili, il mio pg da bambino è stato cresciuto in un orfanotrofio gestito da chierici, e ora vive in una nazione fortemente religiosa. Mentre l'artefice è facilmente collegabile perché al mio pg piace scoprire e ricerca la conoscenza (e il salto da mago ad artefice è breve)
      Un altro problema è che non so come dovrei tenere gli oggetti in mano, cioè, come mago mi servono focus arcano e libro, come chierico il simbolo sacro, come artefice gli strumenti da lavoro ed eventualmente uno scudo per fare il tank, quindi? 
      Cioè il simbolo sacro può stare sullo scudo, ma il focus arcano non può essere un arma/scudo, vero? "Incantatore da guerra" fa qualcosa al riguardo? perché ammetto di avere ancora un paio di dubbi per quanto riguarda focus arcano/componenti somatiche e borsa delle componenti
       
      Grazie in anticipo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.