Jump to content

Vale73

Ordine del Drago
  • Content Count

    20
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

2 Coboldo

About Vale73

  • Rank
    Studioso
  • Birthday 07/18/1973

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Grazie mille Alonewolf87: potresti dirmi dove è scritto nelle regole che la Percezione Passiva funge da punteggio minimo anche quando si fa tirare la Percezione Attiva? Mi deve essere sfuggito, e, come già scrivevo, sto cercando di giocare a D&D 5e utilizzando per quanto possibile le Regole Come Scritte! Grazie mille ancora, Valerio
  2. Ciao, ho un problema con l'incantesimo Evoca Elementale. Il mio problema è: quando agisce l'Elementale evocato? Nella descrizione dell'incantesimo, se non ho capito male, c'è scritto che l'Elementale tira per l'iniziativa e ha i suoi turni. Il mio problema è: se l'Elementale tira un punteggio più alto di quello dell'incantatore che lo ha evocato, quando agisce, nel prossimo round, al turno corrispondente al suo tiro di Iniziativa? Per me è assurdo, perchè se invece l'Elementale tirasse un punteggio per l'iniziativa inferiore a quello dell'incantatore che lo ha evocato, potrebbe di logica agire nello stesso round in cui compare. In altre parole, se risultasse più veloce e reattivo, agirebbe dopo: che è un paradosso! Oppure l'Elementale non agisce affatto nel round in cui compare? Mi sfugge qualcosa, a livello di Regole Come Sono Scritte Effettivamente? Come sempre, grazie mille per ogni consiglio o riscontro!
  3. CIao a tutti, ho visto che ci sono anche altri post recenti sulla Percezione Passiva: il mio problema con questa meccanica di gioco è il seguente. Innanzitutto, in due parti diverse del Manuale del Giocatore viene spiegata concettualmente in due modi a mio avviso molto diversi tra loro: da un parte viene rappresentata come la media ottenuta facendo ripetuti tentativi in un Tiro di Abilità (forse qualcosa di equivalente al Prendere 10 della 3/3.5), dall'altra viene presentata come una sorta di Percezione e di consapevolezza di default rispetto a ciò che ti circonda, quando non stai attivamente cercando qualcosa (creature nascoste, trappole, ecc...). Già queste definizioni descrivono due cose molto differenti l'una dall'altra. Ma il mio problema reale è sulla meccanica di gioco: paradossalmente si possono verificare casi in cui il tiro di Saggezza (Percezione), quindi la "Percezione Attiva" di un personaggio, sia inferiore al suo punteggio di Percezione Passiva, il che per me è un controsenso, concettualmente parlando! Se ad esempio un personaggio ha anche semplicemente 10 in Percezione Passiva (non è competente in Percezione, non ha modificatori sulla Saggezza, non ha Vantaggio su quella prova) e con il lancio di dado di Saggezza (Percezione) realizza, diciamo, un 7, la sua Percezione Passiva sarà stata superiore a quella Attiva, di quando cioè si impegna realmente a cercare qualcosa, cosa che per me non ha senso! Mi è sfuggito qualcosa su questa meccanica di gioco? Anche a voi risulta lo stesso paradosso? Come vi regolate? Io generalmente considero la Percezione Passiva il risultato minimo che un personaggio possa ottenere, anche quando sta cercando attivamente qualcosa, quindi se il suo risultato ad una prova di Saggezza (Percezione) è inferiore al punteggio di Percezione Passiva io considero quest'ultimo, ma non è una soluzione che mi soddisfi totalmente. Voi che ne pensate? Grazie mille!
  4. Personalmente concordo con tutto quanto è stato detto prima rispetto alla non necessarietà degli Oggetti Magici in D&D 5ed. Se però può esserti utile, sulla Xanathar's Guide to Everything, a pagina 133, dovrebbero esserci tabelle e suggerimenti per i prezzi di base degli Oggetti Magici in base alla loro rarità e a se siano consumabili o meno: non so se ti può servire. In bocca al lupo!
  5. Ho bisogno di consigli, suggerimenti e chiarimenti rispetto alla gestione delle illusioni, usando il regolamento così come è scritto e anche come è inteso, in D&D 5ed. In particolare mi riferisco all'incantesimo "Mislead" (non so come sia stato tradotto in italiano) è a pagina 260 del Manuale del Giocatore versione inglese. Che succede quando il doppio illusorio del lanciatore di incantesimi viene colpito da un'arma? chi lo ha attaccato si rende conto che è un'illusione, giusto? Se ne rende conto anche se lo attacca, ma lo "mancherebbe", usando la stessa CA effettiva del lanciatore? E che succede se il doppio illusorio è attaccato con un trucchetto tipo Fiamma Consacrata? Può comunque fare il tiro salvezza? Se lo può fare, se lo realizza con successo può sembrare che l'illusione abbia effettivamente deviato l'attacco, mentre se lo manca si vede che le fiamme attraversano il nulla e che il doppio è un'immagine illusoria? Quando il doppio illusorio cammina, ci si può accorgere con un Tiro di Saggezza (Percezione) che l'erba ad esempio non viene calpestata dai suoi passi? Il doppio illusorio, proietta un'ombra? se non lo fa,. ci su puo' accorgere con un Tiro di Percezione (Saggezza) che non ha un'ombra (e non è Peter Pan... :-))) )? Grazie per tutti i vostri suggerimenti: ho messo questo topic qui e non in Q&A perchè le mie domande mi sembrano piuttosto lunghe ed elaborate. Grazie ancora e buona vita, reale e fantastica, a tutti!
  6. Un personaggio beve una pozione della Forza dei Giganti, incrementando così la sua Forza. I suoi attacchi però, sia con armi materiali che naturali (pugni, calci, morsi ecc.) non sono considerati magici, giusto? I danni inflitti sono sempre dimezzati da un mostro con resistenza ai danni provenienti da armi non magiche, no? Grazie ancora e a presto!
  7. Ciao, ho qualche problema narrativamente a motivare il fatto che sia sufficiente un sorso perchè un personaggio capisca di che pozione si tratti. Magari una pozione di Forza dei Giganti può far sentire i muscoli che si tendono al personaggio, magari una pozione di Cura Ferite può far sentire meglio il personaggio... Ma una pozione di Rimuovi Maledizioni? O una di Scudo della Fede? Per ora con personaggi con un Background adeguato mi sono basato sui loro studi precedenti, riconducendo il sapore delle pozioni a specifici effetti, ma è comunque qualcosa che non sempre mi soddisfa, e che non con tutti i personaggi potrebbe essere applicata: voi che ne pensate? Come narrate o gestite questa evenienza? Grazie e a presto!
  8. Un Paladino con un'arma non magica infligge danno e aggiunge una Punizione Divina ad un mostro con Resistenza ai Danni Perforanti, Taglienti e Contundenti da Armi non magiche: secondo il regolamento, i danni dall'arma non magica vengono dimezzati e quelli della punizione divina vengono subiti interamente, giusto? O vengono subiti interamente anche quelli dell'arma non magica quando il Paladino aggiunge punizione divina? Io opterei per la prima ipotesi, anche se più complicata da calcolare: voi che ne pensate? Grazie e a presto!
  9. Ciao a tutte e tutti, so che D&D 5ed lascia molto spazio all'interpretazione delle regole da parte del DM e dei giocatori (e per questo è la mia edizione preferita di D&D); volevo sapere tuttavia se, secondo voi, utilizzando le regole come sono scritte, e come sono intese, si possa utilizzare Rifiatare (Second Wind) del Guerriero fuori da una situazione di combattimento. Che ne pensate? Un saluto e grazie!
  10. Ciao a tutti, gli Immondi (Fiends) sono soggetti all'Incantesimo del Sonno (se abbastanza feriti)? Nel Manuale del Giocatore c'è scritto che sono immuni i non morti e i mostri che non possono essere affascinati, e mi sembra che gli Immondi non ricadano in nessuna di queste categorie... Mi sfugge qualcosa, dalle Errata o da Sage Advice? Grazie, buona vita e buon gioco a tutte e tutti! V.
  11. Grazie mille, molto interessante il tuo supplemento! Happy life and happy gaming!
  12. Ciao, l'unico format italiano che mi viene in mente è "Drawings and Dragons", prova a dare un'occhiata! Happy life and happy gaming!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.