Jump to content

Cerco ambientazione o regione misera


MadLuke

Recommended Posts

Ciao a tutti,
    mi chiedevo: esiste un'ambientazione di gioco (assimilabile al Medioevo), o anche solo una regione, in cui la plebe vive in condizioni di miseria, di stenti, in scarse condizioni igieniche,  abitazioni fatiscenti, magari con bambini malnutriti, il tutto magari mentre una ristretta nobiltà fa la bella vita e vessa suddetta popolazione?

Cerco un'atmosfera davvero tragica tipo l'Inghilterra del primo Novecento (mi è sempre rimasta in mente la scena del film "Il piccolo principe" quando col nonno va a visitare il sobborgo). Oppure anche in Italia meridionale in fino al secondo Dopoguerra, coi bambini che giocavano nelle fogne a cielo aperto (però in Italia tale atmosfera era "guastata" dal sole). Oppure Budapest fino agli anni '90 in cui i bambini dormivano nelle fogne per trovare un po' di calore.
Cerco insomma qualcosa di davvero tragico, però impiantato nell'abituale fantasy medievale.

Ciao e grazie, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

Ciao @MadLuke, ti propongo Sangue nel Fango, un’avventura per 3-4 personaggi di 3^ livello ambientata nella signoria di Tallia, nell'Alfeimur.

Comincia con i personaggi che assistono alla vita brutale e miserabile cui sono costretti i servi della gleba di Tallia. Presto si troveranno contrapposti al nobile locale e al culto della dea Jeesa.

Se vuoi qualche altro dettaglio chiedi pure in privato (per non spoilerare potenziali giocatori).

Se giochi nell'Alfeimur l’avventura può essere ambientata sia nel 2054 che nel 2066 dfW, e può essere giocata dopo altre avventure ufficiali dell’Alfeimur, come Dentro il Sarcofago e L’Impero Oscuro, il terzo capitolo della campagna L’Ultima Crociata.

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Ti ringrazio anche se in realtà non cerco un'avventura bensì solo materiale descrittivo dell'ambientazione/regione da leggere. E da quel che mi scrivi mi par di capire dovrei leggere "Il principato di Talia" descritto nel manuale dell'ambientazione, o forse per farmi un'idea dell'atmosfera che regna, l'avventura "Sangue nel fango" è più esaustiva?
Te lo chiedo perché non giocando io a D&D 5, 1,71 $ di avventura posso anche buttarli mentre 14,88 di ambientazione no.

Edited by MadLuke
Link to comment
Share on other sites

Con che regolamento giochi? Giusto per capire quanto è facile adattare il tutto. 

L'avventura contiene dettagli sufficienti per essere spostata in un'ambientazione diversa, la peculiarità dell'Alfeimur che la influenza in particolare è che i chierici possono curare solo i seguaci della propria divinità.

La Signoria di Tallia viene descritta nell'Ambientazione ma resta una porzione abbastanza sandbox del mondo. Le descrizioni del culto di Jeesa e dei Fratelli del Pentagono un Master scafato le può desumere dal contesto abbastanza facilmente. 

Se poi giochi alla 3.x posso recuperare i vecchi manuali nell'HD…

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Gioco con 3.x ma onestamente chiedevo solo perché volevo provare una build/background per un personaggio dal flavour tipo Corrupted Avenger (ma senza le meccaniche di Taint di HoH).
Potrei cioè scrivere il background in termini generici, come mi pare, ma volevo capire se invece c'era già un "contesto organizzato" in cui calarlo in maniera più puntuale.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, MadLuke ha scritto:

Gioco con 3.x ma onestamente chiedevo solo perché volevo provare una build/background per un personaggio dal flavour tipo Corrupted Avenger (ma senza le meccaniche di Taint di HoH).
Potrei cioè scrivere il background in termini generici, come mi pare, ma volevo capire se invece c'era già un "contesto organizzato" in cui calarlo in maniera più puntuale.

Stavo per citare la Baronia dell'Aquila Nera, nel Granducato di Karameikos, ma leggendo questo non sono sicuro se vada bene.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

54 minuti fa, MattoMatteo ha scritto:

Stavo per citare la Baronia dell'Aquila Nera, nel Granducato di Karameikos, ma leggendo questo non sono sicuro se vada bene.

😐 Ammetto che su Mystara sono rimasto agli anni '90, ma vuoi dirmi che nel Granducato di Karameikos si consumano delitti più gravi che rubare le caramelle ai bambini o maltrattare i cuccioli di animali?

Edited by MadLuke
  • Haha 4
Link to comment
Share on other sites

Ci sono varie ambientazioni spesso ispirate a serie letterarie più mature, come Melniboné, Westeros, o le terre di Aquilonia durante il periodo hyboriano, o anche l'europa della Masquerade. Per tutte sono usciti moduli per giochi di ruolo.

Tipicamente sono meno high fantasy, o verso il gothic (Masquerade, Melniboné) o verso il low fantasy (Westeros, era hyboriana).

Le ambientazioni standard di D&D sono, visto il sistema, sempre high fantasy: ha poco senso opprimere i poveri se un incantesimo può fare il lavoro di 1000 contadini. La lotta per il potere è una lotta tra potenti eroi che possono piegare le regole della realtà con il loro proprio potere, non tra gente che ottiene il loro potere opprimendo/schiavizzando i poveri (low fantasy) o mangiandoli/prendendogli l'anima (gothic). I contadini in high fantasy sono inutili comparse, ma non particolarmente oppressi.

PS: mi piace tantissimo il fatto che hai scritto questo post due ore prima di Natale! Oh oh oh! Voglio schiavi e sangue e sofferenza! Oh oh oh! 🙂

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, bobon123 ha scritto:

PS: mi piace tantissimo il fatto che hai scritto questo post due ore prima di Natale! Oh oh oh! Voglio schiavi e sangue e sofferenza! Oh oh oh! 🙂

😄

Mio figlio completamente controcorrente è voluto andare a dormire alle 21:00 "così la mattina di Natale arriva prima e posso aprire i regali"... Dagli torto..! :-)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, MadLuke ha scritto:

è voluto andare a dormire alle 21:00

Anche il mio (complice la quarantena).

Quindi ti serve più il background che tutto il resto…  

Spoiler

Quattordici anni fa l’assassinio dell’Egemone 
Kelros Tallia precipitò l’Egemonia di Tallia nella 
Guerra Civile. 
L’omicidio, commissionato all’Onorata Società 
dai Fratelli del Pentagono, portò sotto il controllo 
di questi ultimi le miniere d’argento della regione. 
Da allora Nobili Nati, generali e signori della 
guerra si contendono il Trono del Rovo, sotto lo 
sguardo estasiato del clero di Jeesa.
Negli ultimi anni i Fratelli del Pentagono per 
assicurarsi un afflusso costante di schiavi remissivi 
per le miniere si sono inventati un sistema 
imbattibile: pagano il culto di Jeesa per scatenare 
pestilenze tra i servi della gleba, poi inviano gli 
stessi chierici a curare i malati. 
Ovviamente solo chi si converte al culto di Jeesa 
e accetta di ripagare con la schiavitù le cure viene 
rimesso in salute, gli altri vengono lasciati morire. 
I chierici delle altre divinità, e soprattutto quelli di Shianir,

che aiuterebbero per puro altruismo, 
vengono uccisi o cacciati. 
L’Ermaz (titolo che si traduce in Nobile Nato) 
Guerna, signore di Ca-Berno, nelle cui terre si 
trova una miniera d’argento particolarmente 
ricca, ha appena messo in pratica questo efferato 
piano per l’ennesima volta. 
I personaggi incappano in un villaggio 
semidistrutto dal fuoco e ancora fumante. 
Qui ricevono una disperata richiesta d’aiuto 
da parte di un malato lasciato a morire dalle 
sacerdotesse di Jeesa: gli altri membri del villaggio 
pur di essere curati si sono convertiti al culto della 
Dea della Tirannia, ma ora sono stati portati al 
castello di Guerna, e dovranno patire come schiavi 
per tutta la vita.

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, MadLuke ha scritto:
6 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

Stavo per citare la Baronia dell'Aquila Nera, nel Granducato di Karameikos, ma leggendo questo non sono sicuro se vada bene.

😐 Ammetto che su Mystara sono rimasto agli anni '90, ma vuoi dirmi che nel Granducato di Karameikos si consumano delitti più gravi che rubare le caramelle ai bambini o maltrattare i cuccioli di animali?

Non nel granducato, solo nella baronia; quest'ultima è governata dal cugino del Duca Stefano Karameikos, che tratta i suoi sudditi come schiavi.
Non ricordo il motivo per cui il duca non toglie titolo e terre al cugino, ma mi sembra di ricordare che quest'ultimo (scusa, ma proprio non ricordo il nome) sia addirittura a capo di un gruppo di schiavisti che rapisce gente da un pò ovunque.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 27/12/2021 at 20:44, MattoMatteo ha scritto:

Non nel granducato, solo nella baronia; quest'ultima è governata dal cugino del Duca Stefano Karameikos, che tratta i suoi sudditi come schiavi.
Non ricordo il motivo per cui il duca non toglie titolo e terre al cugino, ma mi sembra di ricordare che quest'ultimo (scusa, ma proprio non ricordo il nome) sia addirittura a capo di un gruppo di schiavisti che rapisce gente da un pò ovunque.

L'anello d'acciaio. E' una delle tre gilde dei ladri di Karameikos e l'unica di allineamento nettamente caotico.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...