Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

[TdG] Hell's Paradise-L'isola


Recommended Posts

Siete partiti in sordina poco prima dell'alba da una piccola insenatura poco lontana dalla città...nessuno è venuto a vedervi partire poiché nessuno sa della vostra partenza tranne chi vi ha costretto a partire...i marinai sono taciturni e scuri in viso e la partenza è avvenuta in silenzio senza il consueto vociare colorito da imprecazione...sulla nave trovate ad aspettarvi un'altra guardia un tipaccio grande e nerboruto con una lunga cicatrice che gli solca la faccia dal mento fin oltre la fronte passando sopra a quello che un tempo era il suo occhio destro e che ora è solo un inquietate rientranza...


La navigazione è stata tranquilla ma l'umore dei marinai è peggiorato , alcuni sono stati protagonisti di scoppi d'ira così violenti da costringere i compagni a legarli per farli calmare...

All'alba del terzo giorno arrivate in vista dell'isola e dopo essersi avvicinata la nave butta l'ancora a circa un chilometro da essa , da questa distanza non riuscite a capire bene quanto possa essere grande , comunque è piena di vegetazione e ha qualche montagna...

Il malumore dei marinai non scema neanche quando la scialuppa con voi a bordo viene calata e si allontana dalla nave...

Siete più o meno a metà strada fra l'isola e la nave quando superati i primi scogli il cielo si rabbuia all'improvviso , nuvoloni neri oscurano il sole e un vento impetuoso inizia a soffiare ed in pochi secondi una placida giornata si trasforma nella tempesta più tremenda che abbiate mai visto , il mare si ingrossa e onde alte decine di metri cominciano a sballottarvi in ogni direzione rendendovi impossibile capire dove siate e alla fine qualcosa di enorme passa sotto la scialuppa e poi un colpo tremendo fa volare in aria la scialuppa spezzandola a metà...voi tre riuscite a rimanere aggrappati alla prua della scialuppa mentre i due marinai e la guardia senza un occhio sono rimasti aggrappati alla poppa poi le onde smisurate vi dividono e alla fine un onda vi travolge mandandovi sott'acqua...

A svegliarvi è il rumore della risacca e il calore di un sole ardente ed implacabile , siete sdraiati a pancia in sù su di una spiaggia dalla sabbia dorata , stanchi ,  doloranti ma vivi...

@ Tutti

Spoiler

Avete perso il 10% dei vostri punti ferita.

 

@ Spiaggia/Isola

Spoiler

ae8bf8231c4c38347ab11847825108f4.thumb.jpg.2c2ac9affdc960d73c3ab857792054b3.jpg



Ancora intontiti vi mettete in ginocchio e vi guardate intorno e vedete la metà della scialuppa a cui eravate aggrappati a pochi metri da voi sulla sinistra poi alzate lo sguardo e capire di essere in una piccola insenatura naturale , lunga una trentina di metri e larga circa dieci a destra una ripida parete rocciosa a sinistra  una parete rocciosa simile a quella di sinistra ma con al centro una grande apertura irregolare che sembra proprio l'entrata in di una grotta e oltre la spiaggia di fronte a voi un muro verde , una fitta e lussureggiante jungla incontaminata...girate poi lo sguardo verso destra e vedete portati in dalla risacca i corpi ormai senza vita dei due marinai e poco più in là appena oltre la battigia i resti dell'altra metà della scialuppa con sopra infilzato in molteplici punti dal fasciame il corpo senza vita della guardia senza un occhio...

 

@ Tutti

Spoiler

 

Avete perso gran parte delle provviste e l'acqua nel naufragio controllando le vostre riserve avete scorte per due giorni .

A voi .

@illurama @Lucane @Quer

 

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 221
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

@ Ubert @ Jgven Dopo aver superato le conseguenze di aver mangiato la carne di drago passate una delle peggiori notti della vostra vita , il dormire è impossibile fra il trem

Jveng [Nessuno] @dm Torno verso gli altri con le sacche e il bastone, e resto molto sorpreso dal non vedere Atahualpa. "Atahualpa, cosa hai trovato? Torna indietro dai, non mi sembra sag

Jveng [Nessuno] "Te l'avevo detto che quello lì era un po' burbero"  faccio a Jojobo, bisbigliando ma senza tentare veramente di non farmi sentire. "Ma tanto a Jojobo non verrebbe mai in mente

Posted Images

Jveng [Nessuno]

Ad un certo punto il sole diventa troppo fastidioso per continuare a tenere gli occhi chiusi, e l’armatura è diventata talmente rovente che uno ci potrebbe fare sopra una brace…

Sento in bocca un sapore salmastro… troppo salmastro… e i ricordi cominciano a riaffiorare…

Acqua, ho bisogno di acqua!

Cerco la mia borraccia, ma sembra essere sparita… Frugo nello zaino, ma nulla… solo qualche tozzo di pane umido e qualche pezzo di formaggio. Tutto il resto sembra essere al suo posto. Mi tolgo la cappa che mi toglie il fiato e mi massaggio il collo.

Ma io ho bisogno di acqua, dannazione...

Mi guardo intorno, vedo i corpi immobili di alcuni marinai. Qualcun altro invece si sta rialzando.

State bene? Avete dell'acqua? Temo di aver perso la mia borraccia.

Faccio un mucchio del mio zaino, l'arco e il mantello e mi dirigo verso gli altri guardandomi intorno. Ammiro lo spettacolo che mi circonda.

@dm

Spoiler

Vedo / so di qualcosa di interessante che il tizio impalato possedeva che potrebbe interessarmi e che potrei voler trafugare? Sono stato con lui per giorni, quindi potrei aver avuto tempo e modo di notare qualcosa. O anche no.
Spot  +15

@tutti

Spoiler

Nessuno appare come un umano dalla pelle olivastra, dai capelli scuri molto corti ed una barba incolta. I suoi occhi sono talmente scuri da sembrare neri. Indossa una cotta di maglia sottilissima fatta di mithral, degli stivali, un unico guanto di pelle alla mano sinistra ed una cappa consunta ormai sporca di sale. Oltre al suo zaino ha con se un’ascia attaccata alla cintola, una faretra sempre agganciata alla cintola e il suo arco lungo.  Lo conoscete come Jveng.

 

Link to post
Share on other sites

Ubert Halbzeit

Non appena riprendo conoscenza tento di mettermi in piedi, scoprendo con disappunto che una gamba mi sanguina parecchio e fa un male cane. 

Mi guardo attorno coi sensi all'erta, tesi, pronto a cogliere segnali di pericoli nascosti. Una vita di caccia mi ha insegnato che conoscere il terreno ha la priorità su tutto, tranne forse sul conoscere i compagni di caccia. 

Una voce alla mia destra mi fa concentrare su questo aspetto e vedo uno dei miei compagni di sventura. 

''La mia borraccia è intatta. Prendi un sorso, ma vacci piano, con questo sole rischi una congestione.'' rispondo porgendogli il mio otre. 

Dopo un rapido controllo mi rendo conto che l'acqua scarseggia e aggiungo: ''Non ne resta molta, dobbiamo muoverci e cercare una fonte e in riparo. Non ti conosco, ma so che non possiamo sopravvivere da soli. Mi chiamo Ubert.'' 

Controllo l'arco e le frecce, sembrano miracolosamente in ordine. Il resto è in qualche modo trascurabile. 

Con una garza improvvisata mi fascio la ferita alla gamba, bevo una lunga sorsata d'acqua e comincio a esaminare i corpi in cerca di qualcuno ancora vivo o qualcosa di utile.

Narratore

Spoiler

Osservare +11, Ascoltare +16 per notare qualcosa in più nella boscaglia.

Guarire +16 per medicare la ferita e cercare qualcuno ancora vivo. 

Sopravvivenza +14 per capire quanto manca alla notte, dov'è il nord e dov'è più probabile trovare acqua potabile.

Tutti

Spoiler

Ubert è un uomo basso e asciutto, dal fisico nervoso. Il suo volto ricorda quello di un mastino, con guance secche e leggermente cadenti, occhi grandi e infossati, un naso largo e grosso dalle narici sottili. 

Capelli marroni rossicci ricoprono buona parte della sua fronte e terminano in due folte basette cespugliose. La barba è rasata, ma non di recente, così che il volto ha un aspetto selvaggio, peggiorato da numerose cicatrici. 

Indossa abiti comodi e robusti, principalmente di cuoio e lana, stivali logori di pelle e un fazzoletto al collo. Indossa guanti a mezzo dito, che permettono di notare la mancanza del mignolo e anulare sinistri. 

 

Link to post
Share on other sites

Marcyl il Rosso

Mi sveglio con una sequenza di colpi di tosse rumorosi, ogni convulsione provoca un'esplosione di dolore nel mio petto. Sento la sabbia rovente sotto di me e il sole che picchia senza pietà sulla mia pelle, la mia barba sembra incrostata di sale marino. 

Sarei potuto affogare.

Peccato.

Mi alzo lentamente, notando i due compagni e i cadaveri. La mia mano si muove istintivamente al mio fianco, mi rilasso quando sfioro la forma familiare di Audacia, il mio falcione e di Bastione, la cintura magica tramandata tra i membri del mio ordine, sciolto forzatamente dalla Chiesa. 

"Dobbiamo dirigerci verso quella grotta." La mia voce è ancora più rauca del normale; la gola mia gola brucia come se fosse infuocata, ma non posso ancora permettermi di bere. "Ci offrirà un riparo temprano. Poi stabiliremo le nostre priorità."

@Tutti

Spoiler

Marcyl è un uomo dalla carnagione olivastra e dalla statura imponente. Ha una barba lunga ma ben curata e capelli castani raccolti. È solitamente vestito con una bellissima armatura a piastre di mithral con motivi vegetali dorati e una tabarda rosso porpora. Il falcione magico Audacia non lascia mai il suo fianco. 

Marcyl.thumb.jpg.5097edcc02eb8f053d2290dac07734a6.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Jveng è il primo a riprendersi e dopo essersi guardato intorno si dirige a controllare il corpo della guardia con un occhio solo...

@ Jveng

Spoiler

Sul tizio senza un occhio non trovi molto , la tempesta deve aver fatto finire in mare la maggior parte delle sue cose , ma vedi la cosa che cercavi principalmente , la scimitarra con cui si allenava ogni mattina , un arma particolare dall'impugnatura in oro  e madreperla e con la lama completamente nera , per tua fortuna gli è rinasta legata alla cintura nel suo bel fodero , così la prendi per l'elsa e la stai per estrarre quando la mano sem scarnificata del cadavere ti afferra per un braccio... istintivamente ti volti e vedi la che la sua testa è girata verso di te con una torsione del collo impossibile se fosse ancora vivo...il suo occhio rimasto ora è completamente nero e dalla sua bocca da cui spunta un piccolo granchio una voce che non può essere di questo mondo ti fa raggelare il sangue...non sareste mai dovuti venire qui...



Ubert osserva bene il luogo in cui vi trovate soffermandosi molto sulla jungla...


@ Ubert

Spoiler

Dalla jungla senti arrivare diversi versi di uccelli ma non riesci a vederne nessuno , e non noti nessun altro movimento fra le frasche , però senti un deciso odore dolciastro provenire da oltre gli alberi , anche se non sapresti dire cosa possa essere.

Il sole è quasi allo zenith perciò visto il periodo dell'anno in cui vi trovate dovreste avere ancora circa sei ore di luce.

Controlli le tue ferite e sono di poco conto ma sono un po' dappertutto , lividi e escoriazioni ma nulla che debba essere medicato , con una buona notte di riposo dovrebbe passare tutto.

 

Anche Marcyl si alza e controllato il suo equipaggiamento si guarda intorno indicando l'entrata della grotta...

Poi Ubert si dirige a controllare i corpi dei marinai ma quando è a pochi metri uno dei corpi con uno strattone viene trascinato nuovamente in mare...non avete visto cosa possa averlo preso ma di certo deve essere bello grosso...

@ Tutti

Spoiler

 

A voi

@illurama @Lucane @Quer

 

 

Link to post
Share on other sites

Ubert

Violenti colpi di tosse annunciano la resurrezione di Marcyl. Quando parla di entrare nella grotta intervengo:

''Non entreremo in una trappola mortale. Abbiamo ancora circa sei ore di luce per raggiungere una di quelle alture e capire dove siamo finiti.'' 

Bevo un sorso dalla borraccia e la lancio all'imponente guerrierio. 

''Bevi, rinfrescati le idee, ne cercheremo altra.''

Mi avvicino al corpo esanime di un marinaio e all'improvviso qualcosa lo afferra trascinandolo nei flutti. Con un rapido balzo e una bestemmia fra i denti mi allontano dall'acqua.

''Dobbiamo lasciare la spiaggia e presto!''

Edited by Lucane
Link to post
Share on other sites

Jveng [Nessuno]

Dopo aver bevuto qualche sorsata dalla borraccia di Ubert, mi dirigo come lui verso uno dei cadaveri. In particolare mi dirigo verso il tizio sernza un'occhio impalato dalla scialuppa.

Concordo, dobbiamo andarcene di qui il prima possibile!
Ma magari riusciamo a trovare qualche altra provvista o qualcosa di utile addosso a questi poveracci. A loro di sicuro non serve più.

Con una rapida occhiata mi accorgo che non c'è molto di utile addosso a lui, tranne la cosa che effettivamente cercavo. Impugno la sua scimitarra e tento di sfilarla dal fodero.

@dm

Spoiler

Dal momento che ho afferrato la scimitarra, non ho alcuna intenzione di lasciarla andare e tento comunque di portargliela via. Tento di liberarmi con una strana acrobazia che gli spezzerebbe il polso a meno che non lasci il mio braccio.
Inoltre voglio capire se riesco a riconoscere di che metallo è fatta la lama. Essendo in qualche modo un artigiano, immagino potrei saper riconoscere metalli anche speciali come mithral e adamantio giacché li uso e posseggo degli oggetti fatti con essi.

Artista della Fuga +14
Rapidità di Mano +20

Se riesco a liberarmi, corro immediatamente verso le mie cose, e raccatto tutto.
In caso contrario chiedo aiuto agli altri.

Nel frattempo, mi accorgo di ciò che succede al marinaio vicino ad Ubert. Non vedo bene cosa succede perché sono evidentemente impegnato con il cadavere dell'uomo senza un occhio. ma quello che vedo è sufficiente a formulare un'idea.

Beh, direi che andiamo dove volete, ma lontano dall'acqua!
Magari su, la caverna di certo non si sposta...

Link to post
Share on other sites

Ubert  fa in tempo ad allontanarsi dall'acqua che anche il secondo marinaio morto viene trascinato in acqua e poco dopo notate una grossa massa nera indistinta muoversi sott'acqua avvicinandosi pericolosamente alla riva...

poi Jveng con un balzo si allontana dalla mezza scialuppa che stava controllando con in mano una scimitarra dalla lama nera e si driige velocemente a raccogliere le sue cose con il braccio che tiene la scimitarra è rigato da rivoli di sangue...

 

@ Jveng

Spoiler

Sei riuscito a divincolarti un attimo prima che la stretta si facesse eccessiva ma il fatto di tenere in mano la scimitarra ti ha rallentato , subisci cosi 6 ferite .

Per il metallo della scimitarra non ne sei certo ma potrebbe essere metallo stellare , materiale che si estrae dalle rocce che cadono dal cielo , non sai però quali qualità possa avere a parte quella di essere molto resistente .

 

guardando poi la mezza scialuppa vedete il corpo della guardia morta che si alza spezzando il fasciame chi lo ha infilzato , il suo aspetto è simile a quello che aveva da viva ma sulle braccia nude e sulla faccia vedete che la carne è lacerata e strappata , tanto che in alcuni punti si vedono le ossa , il volto pi è contorto in un'espressione terrificante con la bocca che ora pare essersi ingrandita arrivando fino alle orecchie e dalle dita ora emergono artigli neri come la peci simili a quelli di un rapace...

Non sareste mai dovuti venire qui...urla il cadavere della guardia mostrando ora nella bocca una sfilza irregolare di zanne simili a quelle di uno squalo...poi con passo dinoccolato si dirige verso di voi...

 

@ Tutti

Spoiler

 

Il cadavere della guardia si trova nella direzione della grotta .

Il cadavere della guardia è ad una decina di metri da voi .

la creatura? nell'acqua è a circa nove metri dalla riva.

 

A voi

@illurama @Lucane @Quer

 

 

Edited by Dardan
Link to post
Share on other sites

Jveng [Nessuno]

Raccatto velocemente le mie cose borbottando tra me e me, mettendo via anche la scimitarra che letteralmente svanisce dalla mia mano.

Signori, io vi inviterei nuovamente ad alzare i tacchi nell'interesse della nostra comunità tutta.
Dico con un'aria quasi beffarda.

Qui il nostro amico mi ha già spiegato accuratamente - dico indicando la mia ferita - che non gradisce la nostra presenza qui, e non è stato molto bello. Ritengo inopportuno continuare a tediarlo. Stavamo andando di là vero?

Detto ciò mi dirigo speditamente verso la giungla. Se ho il tempo, incordo il mio arco.

@dm

Spoiler

Faccio scomparire la scimitarra dentro il mio glove of storing.
Quanto è lontana la giungla? Immagino ci sia ombra a sufficienza. Quanto è lontana da me?
Cosa vedo guardando verso la giungla? C'è una zona che sembra più facilente penetrabile?


Spot +15

 

Edited by illurama
Aggiunto nome
Link to post
Share on other sites

Marcyl il Rosso

Già pieni di sorprese...

"Lontani dalla riva! Se quel mostro vuole prenderci dovrà venire sulla terraferma!" Urlo ai miei compagni con un tono possente ma ancora affaticato. 

"Jveng! Non possiamo lasciare un non morto sulla spiaggia!" Osservo la creatura che un tempo era una guardia e mi lancio in una corsa scattante, estraendo il falcione e cercando di decapitarla con un singolo fendente. 

@DM

Spoiler

 

Carico il cadavere della guardia. E' possibile estrarre l'arma come parte della carica? Se la risposta è no uso una carica della Belt Of Battle per darmi una azione di movimento bonus per estrarla prima della carica. 

Spero che i miei calcoli siano giusti, se non ci sono problemi non li includerò la prossima volta:

TxC: 13 [BAB] + 7 [STR] + 1 [ENCH] + 2 [CARICA] + 3 [*] = 26

* Enchantment Martial Discipline (Diamond Mind) e io sono nella stance Hearing the Air (Diamond Mind)

Danno: 2d4 [Falcione] + 10 [STR, 2-HANDED] + 1 [ENCH] + 39 [POWER ATTACK 13, LEAP ATTACK], Tutto *2 [VALOROUS]

Totale:

TxC +26; (2d4+50)*2 danni | 15-20/x2 crit

TxC +28; (2d4+2d6+50)*2 danni se nemico è uno spellcaster arcano [MAGEBANE] | 15-20/x2 crit

Leap Attack check salto: +14 (DC 10)

Con Shock Trooper: -13 AC al posto che al TxC

 

 

Link to post
Share on other sites

Ubert

Anche qui, un maledetto morto vivente...

Faccio per allontanarmi dalla riva e raggiungere Jveng per poi dirigermi verso la giungla, quando le parole di Mercyl mi bloccano. 

Cosa fai, folle? Conserva le forze! grido di rimando al combattente, ma è troppo tardi! 

Questo invasato ci farà crepare tutti. Mi fermo, mi volto e incordo il mio arco. Ma non posso lasciarlo solo.

Maledicendo la mia indole altruista, incocco rapidamente  e con un balzo agile scatto vicino al non morto, scagliando numerose frecce contro di lui. 

Narratore

Spoiler

Utilizzo una delle mie 4 heroic surge giornaliere per compiere un'az. di movimento gratis per incordare l'arco. 

Prendo 10 ad Acrobazia e sommo +30 ottenendo il 40 necessario a compiere un passo gratuito di 3m per muovermi entro 9m dal non morto e attivando schermaglia.

Uso tiro rapido effettuando 4 attacchi. Ogni freccia scagliata si trasforma in due frecce grazie alla proprietà splitting dell'arco.

- TxC +18/+18/+13/+8

- Danni per ciascuna freccia: 1d8+3d6+7 (+6 se il nemico è un non morto)

 

 

Link to post
Share on other sites

Jveng fa sparire la scimitarra che teneva in mano e si dirige verso la giungla...

 

@ Jveng

Spoiler

 

La spiaggia è larga una decina di metri e la giungla inizia subito dopo , da dove sei ora disti circa otto metri dalla giungla .

La giungla è fitta , e molto ombrosa , gli alberi sono alti e le fronde si intersecano lasciando ben poco spazio alla luce , diciamo che per i primi due metri è meno fitta , ma ti ci puoi comunque nascondere e c'è ombra in abbondanza , anzi più che ombra ti pare oscurità...

 

 

Marsil carica con foga il non morto e compiendo un balzo prodigioso colpisce l'ex guardia alla testa , il colpo è cosi forte da tagliargli in due orizzontalmente la testa appena sopra la bocca ma l'essere non pare badarci molto...anche perchè da quel che rimane della testa non esce sangue ma qualche granchietto piuttosto infastidito...

 

@ Marcyl

Spoiler

 

Si è possibile estrarre un'arma durante la carica .

Attacco , Colpito! , Danni=103

 

 

poi Uberto spostandosi verso la giungla fa partire una raffica di frecce verso il non morto , le quattro frecce colpiscono in pieno l'ex guardia che questa volta crolla a terra con però un beffardo sorriso in quello che gli rimane del volto....

 

@ Ubert

Spoiler

 

Primo attacco , Colpito! , Danni=15

Secondo attacco , Colpito! , Danni=31

Terzo attacco , Colpito! , Danni=25

Quarto attacco , Colpito! , Danni=18 Morto!

 

 

intanto la massa oscura si avvicina alla riva e quando è a circa tre metri da essa vedete due grossi tentacoli bluastri uscire dall'acqua , ed in cima ad essi una serie di occhi sfaccettati che osservano la spiaggia e ovviamente voi .

 

@ Tutti

Spoiler

 

Edited by Dardan
Link to post
Share on other sites

Ubert

''Via dalla spiaggia, ora!'' sbraito all'insegna di Marcyl, ancora scosso dal ghigno beffardo della guardia ormai esanime. 

Questa volta non mi volto indietro e raggiungo Jveng per poi dirigermi verso la giungla. Di nuovo la scruto con attenzione, le orecchie tese a captare eventuali pericoli. 

Narratore

Spoiler

Ascoltare +11 e Osservare +16

Ho visto che nel post precedente non hai considerato lo split del mio arco. Come mai?

 

Link to post
Share on other sites

Jveng [Nessuno]

Beh dai, poteva andare peggio... Questi due sanno il fatto loro!

Benone! Direi che non ci sono più non morti sulla spiaggia, almeno da quel che si vede da qui.
Quel coso lì magari ce lo evitiamo però, che dite? Non penso ci inseguirà nella giungla...

Scruto la giungla e mi ci addentro, senza allontanarmi comunque troppo dagli altri e facendo in modo di rimanere facilmente visibile a loro.

Per di qua! Ci vedete si?

@dm

Spoiler

Cosa vedo all'interno della giungla? E cosa sento?
Se non avverto nulla di sospetto nelle vicinanze, mi addentro ancora di qualche metro dove vedo il sottobosco meno impegnativo.
È effettivamente oscurità? La mia visione com'è?

Spot +15
Listen +15
Darkvision 60 ft
 

Spero che qualcuno di voi sia più a suo agio di me in questi ambienti selvaggi. Io ho un gran prurito d'ovunque, e le labbra screpolate dal sale. Senza contare questa dannata ferita fresca che brucia un casino per tutto il sale che ho addosso. Sarebbe bello trovare dell'acqua buona. Non dico un lago eh... Mi accontenterei di un ruscello...

Eh dovremo pure dormire senza un tetto sulla testa...
Che odio... quanti sacrifici...

Edited by illurama
Link to post
Share on other sites

@ Jgven

Spoiler

La giungla ti sembra normale nel senso che per ora non vedi niente di anomalo o particolare , noti subito che il sottobosco è intatto non ci sono segni di passaggio di umani o animali.

Senti provenire da lontano versi di uccelli e ti pare anche di scimmie ma intorno a voi il silenzio è interrotto in solo dai nugoli di moscerini che ti hanno assalito appena ti sei addentrato nella giungla , sono così piccoli che fai fatica a vederli ma sono fastidiosi senti i loro morsi un po' dappertutto e nonostante continui a scacciarli e schiacciarli con le mani continuano a tornare attirati supponi dall'odore del vostro sangue...

Il caldo poi appena lasciata la spiaggia è diventato ancora più soffocante tanto che hai iniziato a sudore come non mai in vita tua e la tua sete inizia ad aumentare sempre di più...

L'oscurità che pervade la giungla ti sembra un effetto naturale , le chiome degli alberi sono così fitte che la luce filtra a malapena e in alcuni punti manca totalmente come fosse una notte senza stelle... grazie alla tua vista comunque non hai problemi ma quest'improvvisa mancanza di luce ti mette decisamente a disagio...



@ Ubert

Spoiler

La giungla ti sembra normale nel senso che per ora non vedi niente di anomalo o particolare , noti subito che il sottobosco è intatto non ci sono segni di passaggio di umani o animali.

Senti provenire da lontano versi di uccelli e ti pare anche di scimmie ma intorno a voi il silenzio è interrotto in solo dai nugoli di moscerini che ti hanno assalito appena ti sei addentrato nella giungla , sono così piccoli che fai fatica a vederli ma sono fastidiosi senti i loro morsi un po' dappertutto e nonostante continui a scacciarli e schiacciarli con le mani continuano a tornare attirati supponi dall'odore del vostro sangue...

Il caldo poi appena lasciata la spiaggia è diventato ancora più soffocante tanto che hai iniziato a sudore come non mai in vita tua e la tua sete inizia ad aumentare sempre di più...

L'oscurità che pervade la giungla ti sembra un effetto naturale , le chiome degli alberi sono così fitte che la luce filtra a malapena e in alcuni punti manca totalmente come fosse una notte senza stelle...la tua vista ti aiuta a vederci bene tranne che nei punti più bui e questa improvvisa mancanza di luce anche se sei abituato alle foreste ti mette decisamente a disagio

 

@ Marcyl

Spoiler

 

Senti provenire da lontano versi di uccelli e ti pare anche di scimmie ma intorno a voi il silenzio è interrotto in solo dai nugoli di moscerini che ti hanno assalito appena ti sei addentrato nella giungla , sono così piccoli che fai fatica a vederli ma sono fastidiosi senti i loro morsi un po' dappertutto e nonostante continui a scacciarli e schiacciarli con le mani continuano a tornare attirati supponi dall'odore del vostro sangue...

Il caldo poi appena lasciata la spiaggia è diventato ancora più soffocante tanto che hai iniziato a sudore come non mai in vita tua e la tua sete inizia ad aumentare sempre di più...

La giungla è in penombra fai fatica a distinguere bene i contorni degli alberi e delle piante , puoi comunque muoverti anche se non molto velocemente , ma in alcuni punti il buio è totale impedendoti di vedere qualunque cosa , il sole sopra il tetto di alberi pare freddo e lontano e quest'improvvisa mancanza di luce ti mette decisamente a disagio...

 

 

Vista la situazione decidete comunque di avanzare nella giungla alla ricerca di cibo e soprattutto acqua e anche di un riparo per quando giuggerà la notte...

 

camminate non sapete per quanto col caldo opprimente che annebbia la vostra mente e disidrata il vostro corpo ,  fino a che non scorgete della luce anzi la luce del sole , con cautela vi avvicinate e rimanendo al sicuro fra gli alberi vedete una piccola radura di una trentina di metri di diametro , al centro della quale si trova una piccola pozza d'acqua di circa due metri di diametro che ha alle spalle un grande e strano albero...la bassa vegetazione nella radura secca bruciata dal sole implacabile che batte su di essa e anche quella vicino alla pozza è nella medesima situazione solo lo strano albero è rigoglioso...

 

@ Strano albero

Spoiler

 

Come nell'immagine solo che le foglie sono di un color verde brillante.

Spoiler

993707163_Stranoalbero.thumb.png.512e8635886742167e1cc844c3996ca1.png

 

 

 

 

 

@ Tutti

Spoiler

Se volete fare qualcosa nel tragitto fino alla radura scrivetelo pure , gestirò le azioni in ordine di tempo .

@illurama @Lucane @Quer

 

Edited by Dardan
Link to post
Share on other sites

Marcyl

Proseguo in silenzio e senza lamentarmi, sapendo che qualsiasi commento disfattista potrebbe peggiorare ancore di più il morale del gruppo, già alquanto vacillante. Dopo una decina di minuti nella giungle prendo finalmente il primo sorso d'acqua.

"Preferirei incontrare una tigre piuttosto che tutti questi moscerini. Concordo sull'acqua, sarebbe anche utile a togliere questo maledetto odore di sangue dalla nostre vesti; purtroppo io ho passato la maggior parte della mia vita tra le mura di un castello o su un campo di battaglia, le poche volto che ho seguito il mio Lord a caccia il mio unico compito era assicurarmi che nessun cinghiale si avvicinasse troppo. Lascio a voi il comando per quanto riguarda la sopravvivenza."

Arrivati nella radura fermo il gruppo con un cenno. "Qualcosa non quadra. La pozza non è evaporata e l'albero è stranamente rigoglioso. Idee?"

Link to post
Share on other sites

Ubert Halbzeit

''Vado per primo'' dico appena cominciamo ad addentrarci nella torrida giungla. ''Questo posto è strano, ma i boschi sono casa mia.'' 

Mi tengo una ventina di passi avanti ai miei compagni, cercando il cammino migliore possibile e setacciando la vegetazione con lo sguardo e l'udito. 

Nonostante la spossatezza e il calore estremo non do segno di fatica o debolezza, sebbene il mio aspetto madido di sudore, dalle labbra screpolate fino a rompersi, denunci il mio stato. 

''Vado a dare un'occhiata, copritemi le spalle.'' dico una volta alla radura. Muovendomi con circospezione esco dalla vegetazione coi nervi tesi e la freccia incoccata. Studio l'albero mentre mi avvicino lentamente al bordo dell'acqua. 

Narratore

Spoiler

Muoversi silenziosamente +15

Conoscenza (Natura) +10 per identificare l'albero.

Cercare +16 per la presenza di trappole (posso scovare anche quelle con CD superiore a 20) o pericoli. Se trovo una trappola mi fermo e cerco di studiarla.

Sopravvivenza +16 per capire come mai la pozza non sia evaporata e se l'acqua sembra buona.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Jveng [Nessuno]

Acqua...

La mia attenzione si focalizza su quella pozza, e faccio davvero difficoltà a restare lucido. Ma la situazione lo richiede. Ah, qualcuno deve aver ascoltato le mie imprecazioni, scambiandole per preghiere... Ottimo!

Mentre Ubert si incammina per dare un'occhiata, anche io vengo fuori dalla boscaglia, rimanendo nel limitare della zona d'ombra. Anche io ho una freccia incoccata nell'arco, e la mia faretra in una posizione comoda.
"Non mi piace questo posto comunque... E la vostra circospezione non fa che alimentare questo mio stato d'animo!" bisbiglio prima che Ubert sia fuori portata di bisbiglio.
Vorrei soro bere quell'acqua...

@dm

Spoiler

Cerco di nascondermi nell'ombra, e mi muovo per fare il minor rumore possibile.
Nel frattempo i miei sensi sono in allerta per scorgere eventuali pericoli.

Hide +31 (in plain sight)
Move Silently +31
Listen +15
Spot +15

 

Edited by illurama
Link to post
Share on other sites

Arrivati alla radura....Ubert vi si addentra cautamente fino ad arrivare al bordo della pozza...

@ Ubert

Spoiler

Ne hai visti tanti di alberi in vita tua ma mai uno come questo e nemmeno ne hai sentito parlare...una cosa però noti , non ci sono foglie a terra , strano...

Non ci sono trappole e non ci sono nemmeno impronte di animali , strano visto che di solito le pozze d'acqua attirano animali di ogni sorta...

La pozza capisci non si è prosciugata perché non è una pozza ma una fonte , l'acqua è circa a trenta centimetri dal bordo e al centro di essa vedi l'acqua muoversi  , sarà in qualche modo collegata a una riserva d'acqua sotterranea , l'acqua è piuttosto limpida ma non riesci a capirne la profondità , potrebbe anche essere fonda decine di metri...l'acqua sembra buona la pizza non emana nessun odore ma per esserne certo dovresti assaggiarla...

Poi noti che due radici dell'albero sono immerse nella pozza , normale ma hanno qualcosa di strano a dirla tutta più che radici ti sembrano gli artigli di un rettile per quanto sia innegabile che siano di legno...

 
Jgven arretra un po' nascondendosi nell'ombra di un grosso albero...

@ Jgven
Spoiler

Ti nascondi all'ombra di uno dei grandi alberi che danno sulla radura...
Continui a sentire versi di uccelli e di animali ma in lontananza ,  la zona a parte i moscerini e altri insetti fastidiosi è priva almeno ai tuoi sensi di animali più grandi...

 

 
Marcyl rimane in attesa al limitare della radura...

@ Tutti
Spoiler

 

 
Link to post
Share on other sites

Ubert Halbzeit

Completata la mia ricognizione indietreggio tenendo d'occhio la pozza e l'albero come se mi aspettassi un attacco da un momento all'altro. Torno dai miei compagni e comincio ad armeggiare con il mio zaino. 

''Giuro, non ho mai visto un'albero fatto così. Sembra avere più in comune con un rettile che con una pianta.'' 

Tiro fuori una piccola borraccia di ferro che usavo per gli alcolici e che è vuota da quando ho smesso di bere. Comincio a legare un lembo della mia corda al collo della borraccia. 

''L'acqua sembra pura, forse c'è una sorgiva sotterranea. Ma l'assenza di impronte di animali è sospetta, quindi lancerò questa borraccia nella pozza per poi ritirarla cautamente, sperando che ci rimanga un pò d'acqua dentro per assaggiarla.''

Completo il semplice nodo e lo testo, assicurandomi che regga. Poi mi preparo a lanciare la borraccia nella pozza.

Narratore

Spoiler

Se serve Utilizzare corde +5 e tiro di contatto a distanza +20 per centrare la pozza. 

Se riesco a recuperare un pò d'acqua in questo modo la assaggio.

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.