Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...

Le prime Anteprime di Pathfinder 2e: diversi mostri, la scheda del PG e altro

Pathfinder 2e uscirà in lingua inglese l'1 Agosto 2019, ovvero all'incirca fra una settimana (come vi avevamo scritto in un articolo, invece, la versione italiana dovrebbe arrivare intorno all'Aprile del 2020). Per l'occasione, dunque, la Paizo ha deciso di mostrare alcune anteprime tratte dai due manuali base, il Core e il Bestiario: la scheda del PG, alcuni estratti dalle sezioni per il DM, e le statistiche del Goblin, dello Scheletro, del Gremlin, del Gogiteth, e di numerose altre creature.
Troverete le anteprime infondo all'articolo: per ingrandire le immagini cliccate su di esse. Due versioni ad alta definizione della Scheda del PG, tuttavia, una delle quali progettata appositamente per la stampa, sono disponibili ai seguenti link:
❚ Scheda del PG di Pathfinder 2e colorata
❚ Scheda del PG B/N pensata per la stampa
Per visionare, invece, diverse altre anteprime sui mostri di Pathfinder 2e rispetto a quelle pubblicate in questo articolo, potete visitare questa pagina del sito della Paizo (anche in questo caso, cliccate sulle immagini per ingrandirle).











Read more...

Keith Baker annuncia Project Raptor: un nuovo supplemento per Eberron

Keith Baker, originale ideatore di Eberron, ha annunciato l'intenzione di rilasciare su DMs Guild un supplemento pensato per espandere l'ambientazione per la 5a Edizione di D&D. All'interno di Project Raptor (Progetto Raptor), infatti, nome che al momento identifica questo misterioso nuovo manuale, l'autore vuole sviluppare il mondo di Eberron, andando a presentare regioni mai esplorate fino ad ora. Il supplemento è previsto per la fine del 2019.
Qui di seguito potete trovare la traduzione dell'annuncio ufficiale:
Sempre nella pagina dell'annuncio Keith Baker aggiunge:

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

Vi annunciamo che visto l'arrivo dell'estate le rubriche regolari di articoli e news che vi vengono presentati dalla D'L saranno sospesi fino a Settembre, così da dare allo Staff possibilità di godersi delle meritate vacanze.
Una buona estate e buon gioco a tutti quanti.
Lo Staff D'L.
Read more...
senhull

Mostro Regole per creare un Boss solitario

Recommended Posts

Ciao A tutti, Vorrei creare per una campagna di cui sta facendo il Dungeon Master, un mostro di tipo Boss Finale tipo quello che si poteva creare in quarta edizione.

Ho cercato molto sul web e ho trovato degli articoli che però non mi hanno convinto.

Qualcuno sa indicarmi Quali sono le regole che devo seguire per creare questo mostro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa più vicina ai Solo che puoi trovare sui manuali sono le creature leggendarie, che però non hanno regole definite su come crearle.
Io uso queste regole:

image.png.f834f63af395d9e97d69605b4cc7260a.png

image.png.c107fc7665ef0211738cdc6de6ec5f38.png

Queste regole vengono da qua (o da qua in versione bundle), se ti va di dare un'occhiata.
Il materiale per i boss te l'ho passato tutto qui sopra, ma magari trovi qualcos'altro che ti può interessare!

  • Like 4
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille!

È davvero un ottimo lavoro!!!

Approfitto per chiedere un parere: secondo te (e voi), come boss finale di un'arena di gladiatori, è meglio un combattente umanoide (tipo un githyanki) o una bestia (tipo un'idra)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per alcuni boss ho usato l'idea delle 3 fasi, praticamente dividi gli hp in tre pool e lo fai agire in maniera diversa a seconda della fase. C'era un ottimo articolo/blog su dl, però bello vecchio

Share this post


Link to post
Share on other sites

@senhull   Un'ulteriore punto che dovresti considerare è che il boss dovrebbe avere tante azioni, azioni bonus, reazioni e azioni leggendarie per stare al passo con i giocatori, e magari anche lair actions da fare a inizio turno. Per il tipo di boss io cercherei di prendere i giocatori di sorpresa: se nell'arena hanno combattuto soprattutto gladiatori umanoidi un'idra è perfetta, altrimenti il contrario.
@The Stroy Regole fantastiche! Le hai scritte tu? Ne prenderò certamente ispirazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io darei la scelta ai PG, il capo dell'arena gli fa scegliere chi affrontare.

@oricalco

Grazie dei complimenti! E sì, tutto il manualetto sono regole mie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, The Stroy ha scritto:

Io darei la scelta ai PG, il capo dell'arena gli fa scegliere chi affrontare.

Non è un'arena in cui sono entrati volontariamente... è un'arena in cui cercano di riscattare la loro libertà.

Approfitto per fare un'altra domanda che riguarda il bilanciamento degli incontri.

Considerato che tutti i PG sono con caratteristiche sopra la media (hanno avuto molto fortuna con i dadi), pensavo di settare il livello degli scontri in HARD.

Vorrei renderli avvincenti, ma non mortali e tanto meno trivial, pertanto sto seguendo le tabelle del DMG e anche quelle suggerite da alcuni siti, ma non capisco quando si parla di "Adjusted XP". Devo assegnare gli adjusted o la semplice somma degli XP?

image.png.51f3e563e63c1d8dc4aacdd015210485.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, mi date un parere a questo boss?

L'ho preparato per un gruppo di 6 PG di livello 2. Sotto con le critiche!!!!

image.png.c813ce1f4b6adaee83a127d44a74933c.png

image.thumb.png.fac7464f4573cacf60cb802230e81acf.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

I pf sono decisamente troppi e un mostro del genere ha il potenziale di fare un TPK senza grosse difficoltà.

Alcuni dei valori comunque sembrano un pò a caso (il tiro per colpire e il bonus ai danni cozzano con il punteggio di Forza, i danni del morso dovrebbero essere 6 partendo da 1d6+3, la Gittata 8 dello spruzzo è molto strana visto che di solito si va a multipli di 1,5 metri, non è definito la CD del TS contro la paralisi).

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

I pf sono decisamente troppi e un mostro del genere ha il potenziale di fare un TPK senza grosse difficoltà.

Alcuni dei valori comunque sembrano un pò a caso (il tiro per colpire e il bonus ai danni cozzano con il punteggio di Forza, i danni del morso dovrebbero essere 6 partendo da 1d6+3, la Gittata 8 dello spruzzo è molto strana visto che di solito si va a multipli di 1,5 metri, non è definito la CD del TS contro la paralisi).

Come la modificheresti?

2 ore fa, Maxwell Monster ha scritto:

da dove viene l ' immagine ?

Dal web! Ma è solo provvisoria, giusto per dare un'idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha troppi punti ferita, un tiro per colpire troppo basso (Con forza 20 dovrebbe avere +7 come minimo) una classe armatura parecchio alta per una sfida livello 2 con così tanti punti ferita e fa troppi attacchi nel suo turno (oltre ad attivare automaticamente lo spruzzo acido quando viene tagliata la testa).
Io ridurrei i punti ferita, porterei la CA a 11/12 gli darei due attacchi più legendary ed eventualmente lair action. Lo spruzzo velenoso potrebbe anche fare 3d6 di danno ma avere la ricarica al 5-6.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla Guida del dungeon master c’è una tabella che serve proprio a costruire mostri di un determinato cs ed una per calcolare quale è il cs adatto al gruppo. Io partirei da lì.

Edited by savaborg
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Nocciolupo ha scritto:

Ha troppi punti ferita, un tiro per colpire troppo basso (Con forza 20 dovrebbe avere +7 come minimo) una classe armatura parecchio alta per una sfida livello 2 con così tanti punti ferita e fa troppi attacchi nel suo turno (oltre ad attivare automaticamente lo spruzzo acido quando viene tagliata la testa).
Io ridurrei i punti ferita, porterei la CA a 11/12 gli darei due attacchi più legendary ed eventualmente lair action. Lo spruzzo velenoso potrebbe anche fare 3d6 di danno ma avere la ricarica al 5-6.

Grazie mille! Provvedo a riequilibrarlo.

 

10 ore fa, savaborg ha scritto:

Sulla Guida del dungeon master c’è una tabella che serve proprio a costruire mostri di un determinato cs ed una per calcolare quale è il cs adatto al gruppo. Io partirei da lì.

Creo mostri 5E senza problemi, e devo dire che sono piuttosto equilibrati.

Il problema è che sto cercando di crearne uno di tipo BOSS SOLITARIO che sia anche una bella sfida, di quelle memorabili,  anche se il livello dei pg è basso (2 o 3 in questo caso).

Fra l altro, i 6 PG hanno un punteggio di caratteristiche tra il 76 e 88. Quindi elevatissimo. Tutti gli incontri li ho settati su hard per evitare il fenomeno hack'n slash. Fatto sta, che vorrei capire bene come creare degli incontri contro un singolo nemico ben ponderati.

In 4e (odiata da tutti) era però previsto questo tipo di sfida, che in 5E (mia ignoranza, di cui chiedo venia) non trovo.

Ecco perché vi chiedo supporto.

Una volta capito, non vi tedierò più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa c’è  un’errore di battitura nella scheda del mostro alla sezione del cs e a una prima occhiata pensavo ci fossero errori grossolani.

Ha un cs difensivo pari ad 8 e un cs offensivo di 3 quindi il cs medio dovrebbe essere 5 o 6. Però come già detto più su c’è troppa disparità tra offesa e difesa.

Per 6 pg pompati come i tuoi secondo l’UA sulla creazione degli incontri il cs per un’incontro mortale comunque dovrebbe essere 6. Quindi in effetti sei messo bene.

Ho dato un’occhiata veloce quindi potrei aver sbagliato ancora qualcosa, ad esempio no ho considerato le abilità speciali ma solo gli attacchi.

Per quello che riguarda i boss finali in 5e sono previste, come già detto, solo le meccaniche di creatura leggendaria e tana, che servono proprio a far agire il mostro in più turni per mettere in difficoltà i pg, per ottenere questo si possono usare anche delle reazioni particolari, vedi Hydra.

Le creature leggendarie di norma hanno cs più alti quindi userei le altre due.

Gli scontri più avvincenti sono quelli con mostri con pochi pf e attacchi pericolosi, il buon @The Stroy ha anche calcolato una proporzione di scostamento rispetto ai valori normalmente usati nei manuali ma non la ricordo esattamente. 

Quindi riassumendo potresti abbassare i pf spostare una parte del danno su reazioni e azioni di tana e aumentare il bonus al tiro per colpire.

il tuo mostro dovrebbe essere a metà strada tra un Hydra e una chimera, o anche un Hydra depotenziata, quindi puoi partire da quei due mostri per orientarti.

Oppure usare il consiglio, di @The Stroy, del bos raddoppiato che ti fa ottenere un risultato simile ma partendo da un mostro più debole cs 4/5.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, savaborg ha scritto:

Gli scontri più avvincenti sono quelli con mostri con pochi pf e attacchi pericolosi, il buon @The Stroy ha anche calcolato una proporzione di scostamento rispetto ai valori normalmente usati nei manuali ma non la ricordo esattamente. 

Non ricordo esattamente la formula coi livelli (forse era pf come -3 livelli e danni come +3 livelli, ma non sono sicuro), ma ridurre i pf a 3/4 e aumentare i danni a 4/3 di quelli base dovrebbe funzionare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 2/7/2019 alle 20:49, senhull ha scritto:

Approfitto per chiedere un parere: secondo te (e voi), come boss finale di un'arena di gladiatori, è meglio un combattente umanoide (tipo un githyanki) o una bestia (tipo un'idra)?

Ahh, ecco perchè avevo un vago senso di deja vu nel leggere di arene, gladiatori e idre. L'idra ushemoi versione 4e l'avevo già letta di là. 

Sinceramente, oltre che sulle stats, ti consiglierei di lavorare anche sul concept di boss finale, perché quello lì a mio modesto parere è più una variazione a tema delle solite idre di D&D.

(ok, mena e fa cose e ha le teste un pelino diverse, ma visivamente siam sempre lì)

Prendendo spunto da quel che ti è stato suggerito qui:

18 ore fa, savaborg ha scritto:

Il tuo mostro dovrebbe essere a metà strada tra un Hydra e una chimera, o anche un Hydra depotenziata, quindi puoi partire da quei due mostri per orientarti.

...ti direi di dare un'occhiatina alla thessalmera e andar giù di crudo brainstorming su cosa potrebbe fare. 

https://en.wikipedia.org/wiki/Thessalmonster

 

  • latest?cb=20180606142244&path-prefix=de
Edited by Nyxator
picture

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, savaborg ha scritto:

alla sezione del cs 

Cos'è il cs....? Perdonami ma ho poca esperienza di 5E.

23 ore fa, savaborg ha scritto:

Però come già detto più su c’è troppa disparità tra offesa e difesa

È voluto. Questo boss, considerato il livello 2 (forse 3) dei PG, voglio solo che sia difficile. Seguendo le regole di @The Stroy ho moltiplicato per 3 i PF, però in effetti ho messo questi stessi al MAX e credo sia sbagliato.

23 ore fa, savaborg ha scritto:

Quindi riassumendo potresti abbassare i pf spostare una parte del danno su reazioni e azioni di tana e aumentare il bonus al tiro per colpire. 

Giusto. Ad ogni modo non voglio aumentare i danni, perché è troppo pericoloso per dei PG di livello così basso. Per un terzo del fight subiranno 3 attacchi a turno, poi 2 e solo alla fine 1... se li prendo 2 volte, li ammazzo...

16 ore fa, Nyxator ha scritto:

Sinceramente, oltre che sulle stats, ti consiglierei di lavorare anche sul concept di boss finale, perché quello lì a mio modesto parere è più una variazione a tema delle solite idre di D&D. 

Infatti vuole essere un'idra leggermente rivista e adatta come boss finale di un giro lo di 6 PG livello 2 o 3. Non troppe cose, ma quelle giuste per renderlo avvincente.

Mi fa piacere che ti ricordi di quell'idra 4E,  perché i giocatori che l'hanno sconfitta si ricordano ancora di quel fight... leggendario! Però era livello 10... qui va bilanciata per un un gruppo los level.

Stavo riflettendo se rivedere lo sputo come azione leggendaria oppure aggiungerne un'altra (help...) e aggiungere una abilità legata alla tana (che sarebbe l'arena) è anche su questa accetto idee...

17 ore fa, Nyxator ha scritto:

...ti direi di dare un'occhiatina alla thessalmera e andar giù di crudo brainstorming su cosa potrebbe fare.  

Ora me lo guardo...

Per concludere davvero GRAZIE A TUTTI per il supporto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, senhull ha scritto:

Cos'è il cs....? Perdonami ma ho poca esperienza di 5E.

A orecchio direi una crasi di CR (Challenge Rating) e GS (Grado di Sfida) cioè il "livello" del mostro.

17 minuti fa, senhull ha scritto:

È voluto. Questo boss, considerato il livello 2 (forse 3) dei PG, voglio solo che sia difficile. Seguendo le regole di @The Stroy ho moltiplicato per 3 i PF, però in effetti ho messo questi stessi al MAX e credo sia sbagliato.

I mostri con tanta vita creano scontri lunghi. Negli scontri lunghi i PG esauriscono le capacità a giorno e riposo breve e si trovano costretti a spammare quelle a volontà.
I mostri che fanno pochi danni non mettono mai davvero in pericolo i PG, e hanno senso solo se sono veloci, per creare atmosfera o introdurre un nuovo tipo di nemico, o  se consumano risorse in previsione di un combattimento finale.

In sostanza, riduci i pf (che non sono tanti, sono troppi) e aumenta i danni (anche perché ha poco senso aumentare i turni se poi riduci i danni).
Può fare paura l'idea che i PG sconfiggano un boss "fragile" troppo in fretta, ma è decisamente meglio dell'alternativa.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, senhull ha scritto:

Ad ogni modo non voglio aumentare i danni, perché è troppo pericoloso per dei PG di livello così basso. Per un terzo del fight subiranno 3 attacchi a turno, poi 2 e solo alla fine 1... se li prendo 2 volte, li ammazzo...

Se il problem è quello potresti aggiungere 1, max 2 png all'insegna del il nemico del mio nemico è mio amico. Dopotutto è un'arena e ci sta che la gente si allei per buttar giù il nemico più grosso e pericoloso.

20 ore fa, senhull ha scritto:

e aggiungere una abilità legata alla tana (che sarebbe l'arena) è anche su questa accetto idee...

Tifo/supporto del pubblico? (buff per il bestio? Debuff morale ai txc dei pg? Lancio dagli spalti di polpettone ultravitaminicoalchemico cura pf -o altri effetti- ?)

2d4+? geyser sotterranei a random per x turni che fanno poco danno ma rischiano di buttar per terra (Ts) chi si trova su una delle caselle? (più sensato con una thessalmera)

Edited by Nyxator

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.