Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Anteprima Baldur's Gate: Descent into Avernus #1: le stat della Infernal War Machine

Come vi avevamo accennato un paio di giorni fa, la prossima Storyline di D&D prenderà la forma dell'avventura infernale Baldur's Gate: Descent into Avernus, in uscita il 17 Settembre 2019, che permetterà ai PG di visitare la celebre Baldur's Gate e li spingerà ad affrontare un pericoloso viaggio all'interno del primo livello dei Nove Inferi, l'Avernus.
Durante l'evento streaming "The Descent" (che potete continuare a seguire attraverso il canale Twitch ufficiale di D&D) la WotC ha organizzato una serie di campagne dal vivo per far provare ai visitatori il contenuto della nuova avventura. Per l'occasione, dunque, ha reso disponibile su un foglio le statistiche delle Macchine da Guerra Infernali (Infernal War Machines), micidiali veicoli utilizzati dagli abitanti dell'Avernus per partecipare a quelle che sembrano essere una sorta di micidiali gare automobilistiche alla Mad Max. I personaggi, ovviamente, potranno pure loro decidere di utilizzare simili macchine e partecipare a questa sorta di "scontri su strada", motivo per cui l'avventura conterrà una propria versione delle regole sui veicoli già presenti in Ghosts of Saltmarsh.
Come già ricordato nell'articolo su Baldur's Gate: Descent into Avernus, la WizKid renderà disponibile una miniatura delle Infernal War Machine al costo di 69,99 dollari. La stessa miniatura potrà essere trovata all'interno della versione platinum dell'avventura venduta dalla Beadle & Grimm al costo di 499 dollari, il cui numero di copie sarà limitato a 1000.
Per ingrandire le immagini seguenti, cliccate su di esse.




Fonte: http://www.enworld.org/forum/content.php?6320-Full-Stats-for-Infernal-War-Machine
Read more...

Iniziate la settimana con 100.000 Metri Quadrati di Dungeon

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Maggio 2019
Non avete abbastanza dungeon? Non preoccupatevi. Un cartografo ha speso due settimane per creare le mappe di un dungeon interconnesso di 100.000 metri quadrati, pronto per essere esplorato.
Il segreto del successo in Dungeons and Dragons è l’avere il giusto rapporto tra dungeon e draghi. Chiedetelo a chiunque. E grazie al duro lavoro dell’utente di reddit Zatnikotel, non sarete mai a corto di dungeon da popolare con draghi. Dopo una sfida di due settimane (che è un tempo incredibilmente breve per la creazione di mappe dettagliate come quelle che vedrete), Zatnikotel ha creato 100.000 metri quadrati di dungeon su mappe pronti per essere utilizzati per i combattimenti. Si tratta di una risorsa incredibile ed è a vostra disposizione. Ecco un piccolo assaggio di ciò che troverete al suo interno.
Via Reddit

Ci sono 16 differenti mappe 50" x 50" pensate per essere utilizzate nei Tavoli da Gioco Virtuali, con la conversione base 1" = 1,5 metri in gioco, per cui è realmente facile trasporle anche se non state usando un TGV. Le mappe sono disponibili sia con che senza griglia, per coloro tra voi che volessero un riferimento visivo per affrontare i combattimenti nel teatro della mente. Ecco una spiegazione del tutto:

Lasciate che la passione di Zatnikotel per il gioco e per la creazione delle mappe vi sia d’ispirazione. Abbiamo incluso alcune mappe esemplificative (nello specifico le mappe per A4, B3, C3 e D3) ma dovreste davvero dare un’occhiata all’intero progetto sulla sua pagina di deviant art linkata più in basso.

Come potete vedere, queste mappe sono uniche, sono state pensate per essere usate insieme, e potete percepire un tema comune, ma appaiono anche abbastanza diverse da potervi permettere di determinare chi o cosa abita ciascun segmento. E potete sicuramente notare quando vi spostate da una sezione all’altra. Queste mappe sono vaste e lo è altrettanto l’ispirazione che portano.

Date un'occhiata al 'Centomila' Megadungeon di Zatnikotel
Divertitevi ad andare all’avventura!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/05/dd-start-your-weekend-with-a-million-square-feet-of-dungeons.html
Read more...

In arrivo due nuovi Starter Set per D&D 5e

Questo articolo verrà aggiornato quando la WotC renderà disponibile la descrizione ufficiale dei due prodotti sul suo sito.
Durante l'evento streaming "The Descent" la WotC ha rivelato quelli che saranno alcuni dei prodotti prossimamente in uscita per la 5a edizione di D&D. La star dell'evento è stato, ovviamente, Baldur's Gate: Descent into Avernus (di cui vi abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo), l'avventura permetterà ai PG di visitare la celebre Baldur's Gate e di iniziare un pericoloso viaggio verso il primo livello dei Nove Inferi, l'Avernus. Durante l'evento streaming, tuttavia, sono stati rivelati anche alcuni dettagli di due nuovi Starter Set in arrivo per la 5e: l'Essential Kit e Dungeons & Dragons vs. Rick and Morty.
L'Essential Kit, in arrivo negli USA il 24 Giugno e in qualsiasi altro posto il 3 settembre al costo di 24,99 dollari, è una scatola contenente una nuova avventura per PG di livello 1-6, le regole base di D&D 5e, le regole per aiutare i giocatori novizi a costruirsi i propri PG, e le regole per giocare all'avventura con 1 solo giocatore (che utilizzano le regole dei Sidekick descritte in un recente Arcani Rivelati). Dungeons & Dragons vs. Rick and Morty, invece, di cui si sa ancora poco, contiene un'avventura per PG di livello 1-3 ambientata nel mondo di Rick e Morty, un celebre cartone animato che già in passato è stato collegato a D&D. Prezzo e data di uscita di questo secondo Starter Set non sono ancora stati resi noti.
D&D Essentials Kit
Il sito D&D Beyond ha postato la seguente descrizione di questo Starter Set:
Durante l'evento streaming "The Descent" sono stati rivelati anche i seguenti dettagli:
L'Essentials Kit presenta dadi rossi, una nuova avventura, carte per PNG e moltro altro, tra cui in particolare regole per la creazione dei PG. I dadi includono due d20 (per il vantaggio/Svantaggio) e 4d6 (per la generazione casuale delle Caratteristiche dei PG). L'avventura può essere collegata a Le Miniere Perdute di Phandelver (Lost Mines of Phandelver), l'avventura appartenente allo Starter Set originale, prima o dopo l'avventura di questo nuovo boxed set, anche se entrambi sono per personaggi che vanno dal livello 1 al livello 4 o 6 (a seconda di quello che i giocatori fanno).


 
Dungeons & Dragons vs. Rick and Morty
Il sito D&D beyond ha postato la seguente descrizione di questo particolare Starter Set:
Durante l'evento streaming "The Descent", invece, sono stati aggiunti i seguenti dettagli:
Non solo ci sarà uno Starter Set dedicato a Rick e Morty, ma ci sarà anche una nuova serie a fumetti sul viaggio a "Painscape" (traducibile come "Veduta del dolore" o "Paesaggio del dolore", ovviamente un gioco di parole con Planescape, NdTraduttore). Sezione dei commenti (di En World), scatenatevi su come questo si collegherà all'annuncio che sarà fatto Domenica (19 Maggio). "Rick non è una vera e proprio entità. Ho dovuto combattere Rick su questo prodotto", ha detto Kate Welch mentre il manuale è stato presentato come una versione nel-personaggio di Rick (probabilmente s'intende "dal punto di vista del personaggio di Rick", NdTRaduttore) per D&D 5e.
Fonte: http://www.enworld.org/forum/content.php?6316-The-New-Dungeons-Dragons-Storyline-for-2019-Leaked-Ahead-of-Live-Stream
Read more...

Baldur's Gate: Descent into Avernus è la prossima avventura per D&D 5e

Questo articolo verrà aggiornato con la descrizione ufficiale del manuale, non appena la WotC la rilascerà sul proprio sito.
Durante l'evento streaming "The Descent" (che ancora per i prossimi giorni potrete seguire sulla pagina Twitch ufficiale di D&D) la Wizards of the Coast ha svelato nome e contenuto della prossima avventura per D&D 5e, Baldur's Gate: Descent into Avernus, in uscita il 17 Settembre 2019 in lingua inglese. La Asmodee Italia non ha ancora fatto annunci in merito alla versione in lingua italiana.
Baldur's Gate: Descent into Avernus sarà un'avventura per PG di livello 1-13 ambientata inizialmente nella famosa città di Baldur's Gate, nei Forgotten Realms. Le vicende in cui si troveranno invischiati i personaggi, tuttavia, li spingeranno ben presto a esplorare il pericoloso Avernus, il primo livello dei Nove Inferi, iniziando così una vera e propria discesa all'inferno. Grazie ad Amazon US sappiamo che l'avventura in copertina rigida sarà venduta al costo di 49,95 dollari. Come al solito, infine, l'avventura sarà disponibile anche in una versione alternativa con la copertina realizzata da Hydro74 in cui è ritratto l'oramai celebre simbolo di Baal a forma di teschio.

Sempre grazie ad Amazon, invece, sappiamo che nello stesso periodo sarà rilasciato un set di dadi legato all'avventura al costo di 24,95 dollari, mentre la Beadle & Grimm rilascerà una versione platinum dell'avventura al costo di 499 dollari (questa versione platinum sarà pubblicato per un numero massimo di 1000 copie), contenente l'intera avventura, mappe e vari accessori utili ad arricchire la vostra campagna, tra cui in particolare la miniatura Infernal War Machine (Macchina da Guerra Infernale), che sarà anche venduta separatamente dalla Wizkid al prezzo di 69,99 dollari.

 
Il sito D&D Beyond ha postato una descrizione dell'avventura, in attesa che la WotC rilasci la descrizione ufficiale sul sito di D&D:
D&D beyond, inoltre, ha postato un video contenente un'intervista con Chris Perkins e Adam Lee:

Una illustrazione di Baldur's Gate proveniente dal manuale
 
Durante l'evento streaming "The Descent", invece, i designer della WotC hanno rilasciato numerose altre informazioni sull'avventura:
"E' un viaggio all'inferno! E' D&D che incontra Mad Max: Fury Road con un po' di Dante's Inferno" - Chris Perkins. Inizia con Baldur's Gate (che è l'equivalente di Gotham, così come Waterdeep è l'equivalente di Metropolis) e va all'inferno, letteralmente. Riguarderà la Guerra Sanguinosa e i Piani Esterni, partendo dall'inferno. "Da lì potete solo salire, giusto?" - Chris Perkins. La Guerra Sanguinosa è stata inserita in Mordenkainen's Tome of Foes, motivo per cui l'avventura è in progetto da un po'. Kate Welch ha lasciato intendere che ci saranno nuove opzioni di creazione dei personaggi per i PG che provengono da Baldur's Gate, mentre Perkins conferma che i personaggi e persino i gruppi possano avere "oscuri segreti". "C'è qualcosa in Baldur's Gate che anticipa quello che arriverà" - Chris Perkins. Jeremy Crawford fornisce una descrizione davvero vivida del primo livello dei Nove Inferi, l'Avernus. Crawford afferma che le regole dei riposi e dei tiri salvezza su morte saranno diverse nell'Avernus. Perkins parla dei Signori della Guerra (Warlords), creature che vivono nell'Avernus e che si sono ritagliate una vita nel deserto della distruzione, incluse le Macchine da Guerra Infernali (Infernal War Machines). Welch conferma che saranno presenti le regole dei veicoli di Ghosts of Saltmarsh, che saranno usate per creare nuovi tipi di veicoli. Secondo Welch i PG possono diventare Signori della Guerra (Warlords) nell'Avernus. Per Perkins ci sono regole per la personalizzazione delle Macchine da Guerra Infernali (Infernal War Machines), ma c'è una fregatura. "Non è tutto gioco e divertimento all'inferno" - Perkins. Le Macchine all'inferno sono alimentate dalle anime, così i personaggi Buoni dovranno affrontare la questione morale del consumare anche solo le anime malvage. Welch fa sapere che ci sono nuove regole per i Patti col Diavolo che si collegano agli oscuri segreti dei PG. L'Inferno "Personale" sarà una parte molto importante sia per i PNG, che per i PG. Secondo Crawford ci saranno molti personaggi che non sono demoni, diavoli o anime corrotte. In ogni caso l'Avernus stesso corrompe per sua natura, dunque anche i rifugiati dagli altri piani che si trovano lì potrebbero diventare malvagi, man mano che il pianeta li infetta. "Credete sia facile entrare all'inferno e poi uscirne?". Crawford risponde: sì. Paladini e Chierici delle divinità buone si confronteranno direttamente con la pura manifestazione dei loro nemici cosmici, il che li potrebbe ispirare oppure diventare una forza che li porta all'ossessione, dopo aver visto come le cose possono diventare brutte quando si cerca di rendere le cose migliori sul Piano Materiale - Crawford. Variel è in prima linea nella Guerra Sanguinosa. "Così potete incontrarla e prendere il suo cervello?" "O magari lei aprirà il vostro cranio e prenderà il vostro". "Lei (Variel) è una sorta di boss finale" - Welch. I designer hanno preso ispirazione dal Marvel Cinematic Universe per creare nemici con cui si può entrare in empatia, in modo da rendere le motivazioni di Variel comprensibili e spingervi a chiedervi "Avrei fatto la stessa cosa?". Potrete sempre abbracciare il Caos/Male e diventare un Signore della Guerra (Warlord) e correre in giro per l'Avernus, se volete. "Il cibo ha un terribile sapore" - Perkins. L'avventura è progettata per ogni tipo di gruppo, ma l'idea dietro alla meccanica degli Oscuri Segreti è quella di legare i personaggi tra loro. Perkins ammette che non è un fan dei gruppi malvagi, ma afferma anche che le meccaniche dell'avventura forniscono molte opportunità a quel tipo di esperienza. Diavoli e Demoni è molto più probabile che facciano Patti con i PG, perché all'inferno la morte per loro significa morte. L'avventura è stata scritta con in mente i nuovi DM, in modo da rendere la transizione alle avventure multiplanari il più facile e indolore possibile. Un nuovo font per il linguaggio infernale è stato creato per l'avventura (ed è stato usato sulle bottiglie d'acqua fornite agli ospiti dell'evento). Quando gli è stato chiesto quali sono i loro dettagli preferiti dall'avventura, Perkins ha risposto che "i polli abissali (Abyssal Chicken) possono diventare famigli". "Le illustrazioni nel manuale non sono come le altre. Sono da pazzi!", ha detto Perkins. "Sono da pazzi! Se potete vedere qualcosa che sembra una gigantesca ferita che si apre orrendamente dalla terra...andate ad esplorarla!", ha dichiarato Welch. La sua descrizione di quella sezione ha costretto l'artista a fare una delle più disgustose ricerche su Google da lui mai fatte. Jim Zub, autore dei fumetti di D&D e una delle persone che ha contribuito allo sviluppo del manuale, ha parlato della valuta dell'Avernus, le "Monete dell'Anima" (Soul Coins): la fisica rappresentazione dell'anima, scambiata, comprata e venduta. Ci sarà una serie di fumetti collegata all'avventura che coinvolgerà personaggi provenienti da Baldur's Gate (compresi Minsc e Boo), che andranno nell'Avernus. Il gioco di carte Dungeon Mayhem otterrà espansioni al cui interno ci saranno personaggi di Baldur's Gate, ha dichiarato Shelly Mazzanoble. La prima di queste espansioni sarà The Battle for Baldur's Gate.
Fonte: http://www.enworld.org/forum/content.php?6316-The-New-Dungeons-Dragons-Storyline-for-2019-Leaked-Ahead-of-Live-Stream
Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Fantasy Ground Unity

Tra un paio di settimane terminerà la campagna Kickstarter lanciata dai creatori di Fantasy Ground per progettare una nuova versione del loro software, dotata di maggiori funzionalità e perfettamente compatibile con la precedente. Eccovi di seguito la presentazione che è stata pubblicata sul sito di crowdfunding:
"Fantasy Ground è un sistema popolare per provare una modalità differente di gioco online. Viene usato da più di 130.000 giocatori in giro per il mondo per connettersi e giocare a celebri GdR come Dungeons and Dragons, Pathfinder, Savage Worlds, Call of Cthulhu e altri. Questo genere di programmi è chiamato comunemente "virtual tabletop" (tavolo da gioco virtuale) o VTT per via della sua abilità di emulare numerose parti di una sessione in formato digitale.

Ciò che rende Fantasy Grounds differente dai suoi concorrenti, a nostro parere, è come vengono gestite le schede e l'automatizzazione di una grossa porzione del gioco, specifica per ognuno dei sistemi che supportiamo. Questo viene implementato tramite dei set di regole. La vostra esperienza nel giocare Deadlands Reloaded sarà differente da una partita a D&D e, in ogni caso, vi assicuriamo che sarà unica per l'ambiente e la grafica personalizzata (oltre agli elementi già nominati).
Una opzione comune a tutti i giochi sono le mappe. Alcune useranno gli esagoni, mentre altri avranno le griglie a quadretti e altre ancora potrebbero non avere traccia di questi elementi. Per certe sarà importante come sono rivolti i personaggi, in altre no. FG ha supportato le mappe per anni, ma si trattava sempre di riproduzione di mappe create dai nostri editori sotto licenza ed inserite in moduli di avventura. Crediamo di poterle migliorare fornendo una visuale dinamica, la cosiddetta "nebbia della battaglia" (ovvero il fatto che le zone ancora inesplorate siano celate alla vista dei giocatori) e persino degli strumenti per costruire nuove mappe con disegni e "tessere".

Supportando il nostro progetto avrete una licenza per Fantasy Ground Unity (FGU). Questo nuovo motore di gioco ha tutte le caratteristiche della versione corrente di Fantasy Ground (che chiameremo Fantasy Ground Classic) assieme ad alcune nuove opzioni. Andiamo ora ad analizzarle:
Caratteristiche originali supportate:
Supporto per partite multigiocatore a Dungeons & Dragons (2E, 3.5E, 4E e 5E), Pathfinder 1E e 2E, Starfinder Contenuti appositi per D&D 3.5, 5E e Pathfinder 1 Contenuti ufficiali acquistabili per D&D, D&D Classics (2E), Pathfinder, Starfinder, Savage Worlds, Call of Cthulhu, Basic Roleplaying, Castles&Crusades, Mutants&Masterminds, 13th Age, W.O.I.N., Traveller e Rolemaster Classic Supporto per sistemi generici con il nostro set di regole "CoreRPG" Una ammirevole gestione delle campagne Schede dei personaggi con molte automazioni per giocare e far crescere di livello i personaggi (in base al set di regole e ai contenuti posseduti) Sistemi per seguire i combattimenti Dadi 3D
  Le nuove opzioni di Fantasy Grounds Unity includeranno:
Supporto in 64-bit, così da fornire più contenuti (sia per quantità che qualità) Supporto di base per Mac, Linux e Windows PC Stanze virtuali per ospitare e unirsi a nuove partite Costruzione delle mappe basata sulle "tessere" Strumenti migliorati per disegnare Supporto ulteriore per il funzionamento dei dadi Una nuova veste grafica per FGU Linea di visuale dinamica con un sistema avanzato per bloccare i pop up Sistema di pittura con immagini, come i muri Immagini animate Retrocompatibilità con tutte le campagne e i DLC da FGC "E stiamo progettando di aggiungere funzionalità man mano che si prosegue. Abbiamo moltissime idee per nuove opzioni, e questo nuovo motore ci permetterà di raggiungere più semplicemente i nostri obiettivi e fornire aggiornamenti gratuiti con continuità."
Qui di seguito potete trovare una serie di video esplicativi di queste nuove funzionalità
 
 
 
 
Sono stati già raggiunti notevoli risultati, ma ci sono ancora un paio di opzioni sbloccabili. Avete tempo fino al 30 maggio per donare una cifra a scelta e partecipare a questo progetto, che si presenta come una piacevole e utile novità per il gioco online.
Link utili
Pagina del Kickstarter, con ulteriori informazioni: https://www.kickstarter.com/projects/smiteworks/fantasy-grounds-unity
Sito di Fantasy Grounds: https://www.fantasygrounds.com/home/home.php
Read more...
L_Oscuro

Di foglie e stufato di Hobbit

Recommended Posts

Un inverno mite ed una piacevole primavera vi hanno accompagnato negli ultimi mesi, indaffarati nelle vostre attività.

Il proclama di Re Bard ha avuto un gran successo, e la Terra di Mezzo pare vivere un periodo di pace  tranquillità.

Troppa tranquillità.

Con la fine della primavera, cominciate ad essere infastiditi dal troppo starvene con le mani in mano, e vi ritrovate spesso a sorridere pensando al giorno in cui vi sareste rivisti.

Mesi prima, infatti, vi siete salutati con la promessa di incontrarvi il 10 di maggio ai cancelli della foresta, e non vedete l'ora di rimettervi in viaggio.

Prima di dividervi, avevate concordato come punto d'incontro una locanda - la Locanda orientale.

Avete infatti sentito che si tratta di una nuova locanda aperta da niente poco di meno che uno Hobbit!

Probabilmente, lo Hobbit più a Est di cui si sia sentiti... dopo il famoso, o famigerato direbbe qualche Hobbit, Bilbo Baggins!

Arrivate alla locanda ad orari diversi, e ciascuno di voi ha la sensazione di un posto nuovo, ma molto ben tenuto e curato. Se avrà la fortuna dalla sua, un giorno potrebbe sorgere un villaggio attorno a questa locanda, come è accaduto per Brea sorto attorno alla locanda del Puledro Impennato.

Per ora di pranzo siete tutti seduti ad un tavolo, felici di rivedervi dopo tanto tempo.

IMG_20190227_164702.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caranthiel

"Bentrovati, pellegrini dell'Eriador... come state?", saluto, di ottimo umore, scoprendomi, con mia sorpresa, desiderosa di ritrovare l'avventura. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lifstan (bardiano guerriero)

Le settimane ed i mesi passano all'inizio veloci dopo il proclama di Re Bard, poi sempre più lentamente. E' ovvio che non mi sia stancato delle avventure vissute con il gruppo e starmene sedentario a Valle, per quanto sia la mia amata casa, inizia a stancarmi. E' stato comunque un inverno e primavera proficue. Il Re ha apprezzato molto le mie capacità diplomatiche e la costanza con cui ho cercato di diffondere il suo annuncio e chiamata a presenziare alla celebrazione della Battaglia dei Cinque Eserciti ed al suo proclama. Continuando così forse un giorno mi verrà assegnato un titolo ed un incarico di prestigio, ed è certamente ciò che voglio ottenere, per il mio Re e per me stesso e la mia famiglia. In questi mesi il mio addestramento è comunque proseguito per non far rilassare il mio corpo, ma anche per prepararmi al futuro e le insidie che verranno. Nel frattempo mi dedico a saperne di più su Dol Guldur, facendo ricerche negli archivi di palazzo e cittadini, chiedendo informazioni di tanto in tanto quando venivo a sapere del ritorno di pattuglie dell'esercito di ritorno da quella zona. Le informazioni per quanto scarse si sono dimostrate comunque interessanti e se mai ci fosse la necessità o l'occasione di raggiungere quel luogo maledetto per un accertamento più approfondito, di certo non mi sarei tirato indietro.

Finalmente giunge il decimo giorno di maggio, il giorno convenuto con gli altri per rincontrarsi alla Locanda Orientale, una struttura sorta ai Cancelli della Foresta da dove inizia la Sentiero degli Elfi, e fondata da un hobbit. Chissà se il proprietario ha mai conosciuto Passosvelto o se addirittura non fosse un suo parente. Da quel che ricordo, gli hobbit sono un piccolo popolo e fra di loro vi è una fitta rete di legami di sangue e di parentela tale per cui tutti sono un po' imparentati con tutti andando a ritroso nell'albero genealogico. Partito con Beli e Wraith, il nostro viaggio si dimostra tranquillo grazie anche al fatto che abbiamo evitato la foresta con i suoi pericoli ed insidie; aggirarla ha allungato i tempi, ma d'altronde non avevamo fretta e siamo partiti in debito anticipo. Alla locanda troviamo già presente Caranthiel che saluto con calore. Mi prendo una birra e cerco di godermi l'attesa, osservando gli altri avventori, a parte noi, e provando a carpire qualche informazione dai loro discorsi o con il locandiere. Quando ordino un'altra birra cerco di fare conversazione con l'hobbit, cercando con discrezione di saperne di più su di lui e se vi siano altri, che lui conosca, del suo popolo aggirarsi per queste terre.

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beli

Il raduno di Bard è un evento grandioso. Dopo settimane in viaggio e battaglie è bello rilassarsi per qualche tempo. Tuttavia nei mesi successivi comincio a sentire il bisogno dell'avventura tornare. Non sono fatto per stare fermo in un unico posto e non c'è molto da fare in questa città dopo la fine del raduno.

Ci incontriamo ad una locanda gestita da un hobbit. Sono sorpreso dal proprietario, nonostante fossi abituato agli hobbit di Brea non mi aspettavo un mezzuomo stabilire una locanda. 

Ben ritrovati, amici. Sono passati mesi da quando ci siamo visto. Kol, tu sei rimasto al bosco dei boscaioli, ci sono novità sul fato dell'eremita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kol

L'inverno tra gli Uomini dei Boschi passa serenamente. Non si è trattato certo delle persone più affabili e loquaci presenti nelle Terrre Selvagge, ma ci siamo comunque guadagnati il rispetto reciproco lavorando insieme. Per il mio carattere forse alla fine è andata meglio così, rimanere con loro mi ha permesso di fare un'esperienza nuova, che in fondo era quello che cercavo.

Il ricordo di Lifstan e della sua compagnia di amici mi ha accompagnato quasi ogni giorno, specialmente nel primo periodo, quando i dubbi e i pensieri sull'opportunità o meno di tornare a Valle con loro, si sono fatti sentire maggiormente. Poi come sempre, il tempo passa e la vita scorre come un fiume d'acqua portandosi via tanti pensieri.

Ai primi tiepidi raggi della primavera ho iniziato a sentire nuovamente in me la voglia di rimettermi in cammino, non l'avrei mai detto ma più si avvicinava il giorno dell'appuntamento con gli altri più mi sentivo elettrizzato dall'idea di rimettersi all'avventura. I ricordi del veleno dei ragni e del mostro nel pozzo erano solo, appunto, un ricordo, forse con una punta di incoscienza, desideravo quasi rivivere l'adrenalina della battaglia.

Arrivato così il 10 di Maggio, e salutate le persone che mi sono state più vicine in questo periodo di pausa, mi ricongiungo con la compagnia alla Locanda Orientale, un luogo semplice ma confortevole che ancora odora di nuovo e legno appena lavorato.

Abbraccio tutti uno ad uno, ridiamo e ci raccontiamo velocemente quello che è successo durante l'inverno, siamo sempre gli stessi, a parte forse io che ora porto la barba incolta rispetto a quando ci siamo lasciati, tutti gli altri sono come me li ricordavo.

Rispondo a Beli dopo aver tirato un lungo sorso di birra. Gli Uomini dei Boschi sono poco loquaci, mastro nano. Abbiamo passato più tempo a lavorare il legno che a parlare di eremiti. Tra un cliente e l'altro alla bottega dell'artigiano, ho comunque carpito qualche informazione. Il figlio di un importante capo villaggio, un certo Igwar, famoso per la sua ascia Mordilupo che usava con maestria e forza bruta, scomparve nei pressi di Bosco Atro. Con lui c'era Otbert, un abile arciere.
Non si è mai capito cosa sia successo, qualcuno pensava ad un litigio tra i due, qualcuno un attacco di orchi o lupi. Fatto sta che adesso la sorella di Igwar ha riconosciuto Otbert nell'Eremita, ed adesso lo sta ospitando, nella speranza di curare la sua mente e scoprire cos'è successo a suo fratello. Amici, io sospetto che se davvero l'Eremita è Otbert l'arciere, allora è stato lui a salvarci dai ragni tirando quelle frecce a Bosco Atro.

Edited by Brenno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wraith

L'inverno non è passato in maniera troppo differente dalla mia vita negli ultimi anni. Dopo aver avuto udienza con re Bard ho passato i mesi ad esplorare i dintorni di Valle, mappando strade, segnalando le zone più pericolose ed assicurandomi che le conoscenze delle terre attorno alla città fossero abbastanza accurate. Nonostante non abbia passato i miei giorni in casa, al caldo di un focolare, non mi lamento. Questa è la vita a cui sono abituata, questa è la vita a cui mi hanno portato la mia stirpe e le mie scelte, ed è la vita che mi aspetto per il futuro. Inoltre mi tiene all'erta contro l'ombra. 

Le mi ricerche, tra un'esplorazione e l'altra, si sono rivelate perlopiù infruttuose. Da un lato le notizie ricevute mi fanno sentire meglio, sembra che la Terra di Mezzo stia effettivamente passando un periodo di pace ed i miei nemici siano lontani. Dall'altro però ho imparato a diffidare dei momenti di quiete. La tempesta, nella mia esperienza, è sempre dietro l'angolo.

Nonostante tutto il 10 Maggio arriva presto. Mi incammino con Beli e Lifstan ed una volta arrivati alla locanda, rivedendo Kol e Caranthiel, sento un peso sollevarsi dal cuore. Dopo anni di solitudine ho trovato in questo gruppo qualcosa che non credevo avrei mai sentito: un senso di appartenenza. 

Ascolto le loro parole, rido assieme a loro e quando è il mio turno di parlare racconto delle mie esplorazioni attorno alla città. Annuisco quando Kol menziona la possibilità che l'eremita fosse chi ci ha salvato. Alla fine, dandogli una possibilità di avere una vita vera lontano dall'Ombra, abbiamo ripagato il nostro debito. Lifstan: hai fatto bene ad insistere perché ci seguisse. Mentre sorseggio il mio tè, mi rivolgo quindi a tutti. Ditemi: qualcuno di voi ha programmi per il futuro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lifstan (bardiano guerriero) 

"Non precisamente. Ma abbiamo racconto informazioni interessanti riguardo a Dol Guldur, la fortezza maledetta dove probabilmente Otbert, e forse anche Igwar sono stati segregati e tormentati nel corpo e nello spirito. Adesso la torre nera, un tempo abitata dal Negromante, è abbandonata a seguito della disfatta delle Forze del Male durante la Battaglia dei Cinque Eserciti. Però esploratori di Valle hanno riferito che degli Esterlings si aggirano nei paraggi. Forse sarebbe il caso di andare a darci un'occhiata, sia per scoprire qualcosa di più sulle vicende passate di qui due uomini, sia per quelle attuali. La presenza degli Esterlings potrebbe essere il preavviso di una nuova minaccia per il Rhovanion." dico in tono serio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beli

Almeno tutto è andato bene per lui. Commento riguardo all'eremita. Ancora non mi è chiaro come avrebbe potuto salvarci se non sembrava neanche averci riconosciuto dopo, ma d'altronde era molto instabile quindi potrebbe anche essere.

Lascio l'argomento per rispondere a Lifstan. Brutta faccenda, ma dare un'occhiata a Dol Guldur non è cosa da poco. Ricorda che la follia che ha preso l'eremita è sorta da quella fortezza maledetta. Negromante o no, quel posto è ancora avvolto dal male. Non sottovalutare il pericolo che comporta ciò che proponi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siete tutti nella grande sala, al tavolo.
Un grosso cagnone gironzola per la sala, man mano che siete giunti, vi ai è avvicinato e vi ha annusato per benino, quasi come se volesse essere certo della vostra natura.

La locanda è piena per metà. Ad un tavolo notate tre uomini, Beorniani a giudicare dal loro aspetto. Ed anche a giudicare dai grossi boccali di birra, e dai manicaretti a base di miele che stanno mangiando.
Ad un tavolo, un gruppetto di Nani conversa amabilmente con uno Hobbit, che vi si è presentato come Dodinas Brandybuck, per gli amici Dody, il proprietario della locanda.
Sapendo che aspettavate altra gente, ha atteso che arrivaste tutti prima di passare a prendere la vostra ordinazione.
Quando nota che siete tutti, si avvicina al vostro tavolo.

[Dodinas Brandybuck]
"Buongiorno, graditi ospiti, e benvenuti! Per chi ancora non mi conosce, mi presento: Dodinas Brandybuck,Tuck per parte di madre. Ma gli amici mi chiamano Dody, il che vuol dire praticamente tutti!
Cosa posso portarvi per allietare la vostra gironata? O serata, se volete pernottare! Le nostre camere sono piccole, ma accoglienti!"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lifstan (bardiano guerriero) 

"In effetti il viaggio è stato lungo, almeno per quasi tutti noi, che ne dite se partissimo l'indomani ed oggi ci godessimo un po' di sollievo in un letto comodo ed un tetto sicuro?" dico ai miei compagni alle parole dell'hobbit. "Comunque piacere di conoscerla messer Dody, il mio nome è Lifstan e vengo da Valle.". Le mie mostrine donatemi dal Re, sono sempre in bella mostra sulle mie spalle ad agganciare il mio mantello. 

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beli

Una birra per me ed un pasto per riempirmi la pancia. Uno stufato sarebbe perfetto. Dico all'hobbit.

Sì, anche un letto per una notte. Concordo con Lifstan.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caranthiel

"Grazie dell'accoglienza, mastro Dody. Come i miei compagni, accetterò volentieri di gustare la vostra cucina e saggiare un vostro giaciglio", intervengo a mia volta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wraith

Acqua fresca e qualcosa di leggero da mangiare per me andranno benissimo mastro Brandibuck. Rispondo con un mezzo sorriso. E credo ci fermeremo tutti per la notte. 

Mi rivolgo quindi a Lifstan. Concordo con mastro Beli. Quello che proponete è estremamente pericoloso. Non mi sto tirando indietro, vi accompagneró se è dove volete andare, ma non è una decisione che va presa alla leggera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lifstan (umano guerriero) 

"Per me la specialità della casa è del buon vino." dico sereno all'hobbit. 

"So bene che anche se il Necromante non la abita più rimane comunque una dimora toccata e pregna di Ombra, ma non è detto che sia necessario entrarvi. Sono più interessato alle attività degli Easterling e se si qggirino solo nella zona o se vi ci siano proprio a Casati all'interno. Se sono un manipolo in avanscoperta, potrebbero essere l'avanguardia di qualcosa di più grosso e pericoloso per tutta la regione." dico a voce moderata, comprendendo le parole dei miei compagni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caranthiel

"Mio buon Lifstan, il coraggio e l'intraprendenza delle razze giovani sono alcune delle più peculiari ed apprezzabili caratteristiche che vi contraddistinguono, eppure non posso fare a meno di sconsigliare una tale linea di azione, in una maniera tanto - come dire? - improvvisata...", intervengo, il dolce suono della voce antica del mio popolo a misurare con gentilezza ed apprezzamento quello che vuole solo essere un consiglio di cautela e non un rimprovero. 

"Il tuo stesso signore, re Bard, sta tenendo controllata la situazione coi suoi battitori ed esploratori: gente esperta e preparata, competente in ciò... ritieni davvero che noi siamo pronti a scivolare tra le ombre attorno ad una antica rocca che è stata strappata a fatica dalle spire dell'Ombra e che tuttora attira cupi ospiti come mosche al miele? 

Una cosa sarebbe andare in là per necessità e con uno scopo ben preciso, ma dirigerci alla volta di un luogo del genere, per svolgere in maniera probabilmente inappropriata un compito che già altri stanno eseguendo... non so, ma mi pare rischioso e potenzialmente dannoso per chi è già in azione e risulta più qualificato... a parte la nostra misteriosa guida guercia, in fondo, chi di noi può vantare vere competenze da battitore?

Perdona la mia franchezza, Lifstan, ma... Dol Guldur ha nascosto - e forse ancora nasconde - segreti che nemmeno potremmo immaginarci: alla Corte di Thranduil si dice che, per riuscire a liberare quel luogo dal Negromante, sia dovuto intervenire il possente signore di Gran Burrone, in prima persona".

Tutti

Spoiler

Anche se Caranthiel parla chiaramente di Elrond, forse solo lei stessa e Wraith hanno idea di chi sia Elrond e di che cosa sia Gran Burrone. 

Difficilmente, la gente di Eriador conosce qualcosa che va poco oltre i confini della propria zona: pensate al senso della sorpresa e del mistero che hanno, tutte le volte, i Compagni di Thranduil e le genti che essi incontrano di fronte ai personaggi, anche i più Potenti, ed ai misteri, anche i più grandi, della Terra di Mezzo. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kol

Ho una fame tremenda, quando Dodinas viene a prendere le ordinazioni, sono il primo a farmi avanti. Vorrei un antipasto con dei formaggi locali e poi una zuppa di fagioli. E del pane, un bel cestello di pane. Grazie!

Prima che si allontani, mi rivolgo all'oste è molto bella questa locanda, è da poco che avete aperto, ma vedo che avete già una bella clientela, come vi trovate così lontano da casa? Cosa si dice in zona?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lifstan(bardiano guerriero)

"Se non vi sembra il caso capisco benissimo. Voi dove altro ritenete potremmo avventurarci?" chiedo in tono aperto e dialogante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dody prende le vostre ordinazioni, con l'affabilità tipica della sua gente.

Alle domande di Kol e Lifstan ha un sorriso sincero.

[Dody]

"Sapete, non penso proprio troverete altri Hobbit da queste parti! Mi vanto di essere lo Hobbit più ad Est che si possa trovare! Certo, dopo il mio caro amico e socio Bilbo Baggins, il Baggins più Tuc che possiate incontrare, mio parente da parte da parte di madre.

Quanto alle voci..."

Sembra perdere il buonumore per un istante.

"Vedete, quei gentilnani con cui ho appena conferito parlano di Goblin, ma non ho avuto modo di approfondire, anche se..."

Vi osserva, soffermandosi sul vostro equipaggiamento, e sembra vedervi ora per la prima volta.

"Ma perdonate la mia maleducazione! Il vostro ordine! Sicuramente avremo modo di parlare dopo, vi faccio subito portare quanto richiesto!"

Spoiler

Finché non arriva l'ordine e Dody, potete continuare a chiacchierare, parlare coi Nani, coi Beorniani, o nulla.

Vi lascio un po' di tempo per decidere!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caranthiel

Ringrazio Dody, poi faccio un cenno verso il tavolo dei Beorniani: " Magari loro sapranno qualcosa, Lifstan. Sono di queste zone, no?

Potrebbero darci alcune indicazioni su dove possiamo trovare... guai???", aggiungo, perplessa, rendendomi conto di quanto sto dicendo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beli

Secondo voi cosa voleva dire? Domando agli altri quando Dody se ne va. Stava parlando di goblin e poi si è interrotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.