Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle esce il 5 Aprile in italiano

Qualche tempo fa vi avevamo fatto sapere che la Asmodee Italia aveva reso note le date di uscita indicative per i due prossimi supplementi di D&D 5e in italiano. Ora, come descritto sul sito ufficiale della Asmodee, è finalmente disponibile la data definitiva per uno di essi: Waterdeep: il Dungeon del Mago Folle, infatti, uscirà il 5 Aprile 2019.
Il 28 Marzo 2019, inoltre, uscirà la versione italiana di un nuovo Schermo del DM collegato alle due avventure su Waterdeep.
Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle (Waterdeep: Dungeon of the Mad Mage) è un avventura per personaggi di livello 5-20 che prosegue le vicende descritte nell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni (Waterdeep: Dragon Heist), uscita il 24 Gennaio. Le due avventure, tuttavia, sono totalmente indipendenti, quindi potrete giocare Il Dungeon del Mago Folle anche se non avete acquistato Il Furto dei Dragoni. Grazie a Il Dungeon del Mago Folle avrete la possibilità di esplorare i 23 livelli del misterioso mega-dungeon di Sottomonte, creato dal mago pazzo Halastar al di sotto della città di Waterdeep.
Per ulteriori informazioni sull'avventura, potete leggere l'articolo di annuncio e la recensione che abbiamo pubblicato su Dragon's Lair:
❚ Annuncio di Waterdeep: Dungeon of the Mad Mage (Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle)
❚ Recensione di Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle
Qui di seguito, invece, potete trovare le descrizioni dell'Avventura e dello Schermo del DM pubblicate sul sito della Asmodee:
Dungeons & Dragons - Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle
Nella città di Waterdeep c’è una taverna, il Portale Spalancato, che trae il suo nome da un profondo pozzo che si apre nella sua sala comune. In fondo a quel pozzo si snoda un dungeon labirintico che solo gli avventurieri più intrepidi osano sfidare. Quel dungeon, noto come Sottomonte, è il dominio del mago folle Halaster Blackcloak. Da tempo immemore il Mago Folle si nasconde in quelle oscure profondità, disseminando mostri, trappole e misteri nella sua tana... e nonostante le mille dicerie e speculazioni, nessuno sa dire a quale scopo.
Questa avventura ha inizio là dove Waterdeep: Il Furto dei Dragoni terminava, accompagnando un gruppo di personaggi di livello pari o superiore al 5° fino al 20° livello, qualora decidano di esplorare la dimora di Halaster fino in fondo. Questo volume descrive ventitre livelli di Sottomonte, e il rifugio sotterraneo di Skullport. Tesori e segreti in abbondanza vi attendono, ma avanzate con cautela!
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: 5 Aprile 2019.

Dungeons & Dragons: Waterdeep: Schermo del Dungeon Master
Questo schermo è stato appositamente progettato come strumento per l'avventura di Waterdeep. Un lato presenta opere d'arte evocative dell'avventura, mentre l'altro mostra un recap dei crimini, delle scene cittadine, degli alloggi e altro ancora per una rapida consultazione.
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: 28 Marzo 2019.

Sito ufficiale della Asmodee Italia: http://www.asmodee.it/
Leggi tutto...

Un nuovo membro per il team D&D

Articolo di Morrus del 20 Marzo 2019
F. Wesley Schneider, che aveva lavorato in precedenza come redattore per Pathfinder, ha appena iniziato un nuovo lavoro come redattore per Dungeons & Dragons! Schneider aveva lavorato alla Paizo sin dal 2003, partendo come assistente redattore per il magazine Dragon per poi diventarne redattore capo negli anni, lasciando poi il posto nel 2017.

Schneider ha annunciato la sua nuova posizione su Twitter e indica ora nella sua biografia Twitter "Redattore per Dungeons & Dragons".
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6150-F-Wesley-Schneider-Is-D-D-s-New-Editor
Leggi tutto...

Chi ha ucciso il Megaverso?

Articolo di Talien del 21 Marzo 2019
La popolarità di Dungeons & Dragons ha aiutato a stabilire una tipologia di genere fantasy che rende il gioco facilmente accessibile a coloro che hanno dimestichezza con i suoi tropi. Ma nei primi giorni di D&D, l’idea di mescolare fantascienza e fantasy era presente nel gioco.

Immagine concessa da Pixabay
L’Ispirazione di D&D
Gary Gygax, il co-creatore di D&D, era fiero di far notare che l’ispirazione per D&D attingeva più dalla serie di Conan il Barbaro di R.E. Howard che dal Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, ma questo non rende giustizia alla lista di autori che identificava nell’Appendice N del Manuale del Dungeon Master di Advanced Dungeons & Dragons (traduzione non ufficiale):
L’Abisso del Passato di De Camp è un romanzo fantascientifico ambientato in una storia alternativa. Fafhrd e il Gray Mouser di Leiber ne Le Spade di Lankhmar incontrano “un uomo tedesco di nome Karl Treuherz di Hagenbeck che sta cercando la sua nave spaziale, che questi utilizza per attraversare i confini tra diversi mondi durante la sua caccia agli animali per uno zoo”. Le opere di Vance sono ambientate nella Terra Morente, nella quale “la magia ha vaghi legami con la scienza di un tempo e la matematica avanzata è considerata come un sapere arcano.” Striscia, Ombra! di A. Merritt è una popolare avventura che presenta:
H.P. Lovecraft ha scritto un bizzarro horror più moderno, mentre il Conan di R.E. Howard è ambientato in un mondo fantasy. Nonostante questo, i due presero reciprocamente in prestito dalle rispettive opere per dare alla luce il mito di Cthulhu che conosciamo oggi. Sommate tutto questo e D&D non è certo solo un “semplice” fantasy. Dunque come siamo arrivati qui?
Ci sono dei Marziani nel Mio D&D!
Su Black Gate James Maliszewski spiega:
L’altro co-creatore di D&D, Dave Arneson, mostrò la sua inclinazione nell’unire fantascienza e fantasy nel Supplemento II, Blackmoor di OD&D:
Era presente l’allettante possibilità che D&D incrociasse i generi, come evidenziato dalle regole crossover di Gamma World e Boot Hill nel Manuale del Dungeon Master di AD&D. E ovviamente, c’era la Spedizione ai Picchi Barriera, a sua volta ispirata da Gamma World di Jim Ward.
Ma così non sarebbe stato. Gygax affermava sovente che l’inclusione di creature tolkieniane in D&D fosse qualcosa di necessario per seguire le tendenze del genere, ma come indica Maliszewski, D&D alla fine divenne un genere a sé, aiutando fortemente a tracciare la linea di demarcazione tra fantasy e fantascienza (traduzione non ufficiale):
L’onore di mantenere la promessa di un universo che attraversava davvero i generi ricadde su altri GDR, e tra di essi Rifts della Palladium fu il primo esempio. D&D avrebbe percorso questa strada solamente in seguito, con le sue ambientazione Planescape e Spelljammer che provavano ad accorpare tutti gli altri universi di D&D, ma anche queste ambientazioni si assestavano sul fantasy come punto di partenza.
Da allora nuove storie a genere misto hanno preso il volo da quell’assunto di base, unendo regolarmente la tecnologia con il fantasy in un modo che appariva innovativo ai fan del cartone animato Thundarr il Barbaro. Grazie ad Internet, l’unione tra generi è una naturale conseguenza di molte idee che si uniscono insieme, e ciò si riflette nelle nostre campagne di D&D nelle quali alieni e robot possono fare comparse a sorpresa. Con l’annuncio da parte di Goodman Games del ritorno di Spedizione ai Picchi Barriera, sembra che ci sia ancora vita nel megaverso.
Link all’articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6132-Who-Killed-the-Megaverse
Leggi tutto...

Novità sull'Artefice

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Marzo 2019
Un buon giorno a tutti, oggi andremo a dare uno sguardo all'Artefice. Abbiamo con noi due dei creatori, Keith Baker e Jeremy Crawford, che ci forniranno informazioni e considerazioni su cosa rende questa nuova classe veramente unica! Diamoci assieme uno sguardo.
L'Artefice è una nuova classe molto interessante e apprezzo molto il ruolo che sembra volersi ritagliare. Si tratta di una sorta di Warlock mischiato con un Paladino che ha deciso di focalizzarsi nel supportare gli altri. Non lancia incantesimi come un vero e proprio incantatore, ma ha tutta una serie di capacità uniche che gli forniscono dei vantaggi, tra cui alcune che lo rendono davvero prezioso per gli alleati. Tuttavia queste considerazioni sono secondarie in merito a ciò che un'Artefice evoca come immagine mentale. Quindi come si gioca un'Artefice?

In questo modo
Uno degli aspetti principali con cui si potrebbe avere dei problemi è il come si possano usare gli strumenti per lanciare incantesimi. Keith Baker, lo sviluppatore di Eberron e creatore originale dell'Artefice, ha dei consigli da darci. Il concetto principale che ci vuole trasmettere direi che è il fatto che l'Artefice rappresenta un'occasione per ampliare le nostre partite e prendere davvero le redini di ciò che un personaggio può fare, considerando che buona parte di ciò deriva dal flavour.

L'opinione di Keith Baker
Vediamo cosa ha da dire Keith Baker:
Il punto fondamentale direi che riguarda il FLAVOR. Da una prospettiva NARRATIVA un artefice non sta "lanciando un incantesimo" come un mago o un chierico, anche se sta usando degli strumenti per produrre effetti magici. Come viene spiegato nel paragrafo sulla magia dell'artefice, anche se essa segue le regole già stabilite per la magia da una prospettiva narrativa è qualcosa di decisamente differente. Un artefice deve usare degli strumenti per compiere effetti magici e la vera domanda è come questo appaia. MECCANICAMENTE un artefice non ha né benefici né svantaggi dati dal fatto che sta compiendo effetti magici in maniera non convenzionale. Ma fintanto che non avrete necessità di qualcosa che cambi le regole, si tratta di un'opportunità per aggiungere spessore al vostro particolare artefice.
Potrebbe sembrare qualcosa di semplice, ma nasconde un grande potenziale. Ecco alcune idee su come differenti strumenti possono aiutare a lanciare incantesimi:
Arnesi da Scasso: Tutti gli artefici sono competenti sia negli arnesi da scasso che negli strumenti da inventore e questo è dovuto al fatto che si usano entrambi in maniere molto simili. Gli arnesi da scasso includono grimaldelli e oggetti per manipolazioni accurate. Non potete usare un grimaldello per lanciare un dardo di fuoco contro qualcuno; il grimaldello vi serve per pulire quella valvola otturata nella vostra pistola drago. Naturalmente se volete inventarvi una qualche forma di artefice incentrato sui lucchetti potete farlo.
Scorte da Alchimista: L'alchimia mischia le reazioni magiche con la magia. Questo è il principio alla base di molte pozioni: la sfida nel creare pozioni è di sospendere la reazione mistica in modo che possa essere sfruttata in un secondo momento. Far scattare un effetto istantaneo risulta molto più semplice ed è questo il modo in cui potete usare le scorte da alchimista per lanciare i vostri incantesimi. Il vostro dardo di fuoco potrebbe essere una fialetta scagliata o una sorta di pistola-drago come accennato sopra, che attiva e sputa un miscuglio infiammato. Spruzzo velenoso potrebbe essere spiegato come un getto di sostanze immonde. Cura ferite, vita falsata, Respirare sott'acqua potrebbero tutte essere pozioni da miscelare sul momento. Camuffare sè stesso o Alterare Sé stesso potrebbero essere dei cosmetici con poteri mistici.
Strumenti da Cartografo: Questa è una sorta di rivisitazione dell'esperto di sigilli. Da un lato potete usare i vostri strumenti disegnando appunto glifi e sigilli. Ma potete anche essere più creativi e specializzarvi nel calcolo delle ley line oppure nelle relazioni tra i piani. Essenzialmente il vostro mondo è pieno di minuscole zone di manifestazione magica che aspettano solo di essere attivate; usando i vostri strumenti potete calcolare gli allineamenti necessari per incanalare le energie di cui avete bisogno.
E questi erano solo tre possibili esempi. Se darete una lettura all'intero articolo potrete trovare ulteriori esempi su come dare un flavor e uno spessore unico al vostro Artefice. In realtà potete trovarci idee ed ispirazioni per personaggi di ogni classe.

Andando oltre vi facciamo anche presente che, come parte dell'edizione mensile di Dragon+, c'è anche stato un live stream di Jeremy Crawford, lo sviluppatore capo di D&D 5E, in cui ha parlato dell'Artefice
In questo stream abbiamo scoperto che ciò che abbiamo visto finora è solo una parte dell'Artefice, ci saranno nuovi dettagli in un futuro Unearthed Arcana. Cosa che ha acceso la nostra curiosità. Alcune altre informazioni degne di nota presentate in questo stream sono state:
L'Artefice ha una dimora specifica anche al di fuori di Eberron. Il Sondaggio correlato è veramente importante. Quando siete in dubbio contro un artefice ricordate che Controincantesimo funziona sempre. L'opinione di Jeremy Crawford sull'Artefice
Articolo di J.R. Zambrano del 15 Marzo 2019
Ecco per voi un altro video sull'Artefice, cortesia dello sviluppatore capo di D&D 5E (nonché eminente DM della Acquisitions Incorporated) Jeremy Crawford.
Potrete scoprire i tratti distintivi di questa nuova ed innovativa classe di D&D tramite le parole di uno dei suoi sviluppatori.
Crawford fa delle affermazioni veramente fantastiche: l'Artefice dà il suo meglio quando viene posta l'enfasi sulle scelte dei giocatori. La classe è di sua natura estremamente flessibile in pressoché ogni aspetto, che si tratti di differenti capacità da dare al proprio Homunculus o alla propria Torretta (Turret), della capacità di scambiare i Trucchetti o di preparare lo strumento giusto per una data circostanza, infondendo gli oggetti di magia. Avere questa versatilità di fondo fornisce davvero quella sensazione di una sorta di MacGuyver della magia. In qualunque situazione si trovi, un Artefice potrà tirare fuori qualcosa in grado di aiutare.

Viene anche presentata un'interessante interpretazione per le invenzioni. Cosa ancora più interessante è il fatto che ci saranno ulteriori contenuti per l'artefice in arrivo tra qualche tempo. Anche se l'unico dettaglio menzionato è che tali contenuti aggiuntivi esistono da qualche parte e che usciranno dopo che la WotC avrà finito di lavorare ai progetti attuali (Ghosts of Saltmarsh e il prossimo grande modulo di avventura), ciò punta fortemente verso qualcosa di nuovo che potrebbe coinvolgere Eberron.

Un altro aspetto su cui vale la pena soffermarsi è quanto supporto un Artefice può offrire in un gruppo, fornendo alcune cure extra (nonché delle cure proattive che gli permettono di fare altre cose) e donando fantastici poteri al gruppo sotto forma dei suoi oggetti infusi. Anche se le altre classi potrebbero essere un po' più focalizzate, l'Artefice è flessibile a sufficienza da permettervi di fargli fare ciò che voi volete fargli fare.

Anche se non giocherete un Artefice, questa classe è ottima per spingervi a considerare ex-novo il flavor dei personaggi. Mi sono reso conto che la mia tendenza di considerare in maniera astratta i miei attacchi (specialmente gli incantesimi) è decisamente calata dopo che ho avuto modo di mettere mano all'Artefice, che rende veramente intrigante aggiungere flavor ai propri incantesimi. Questi stessi principi possono funzionare per qualsiasi altro incantatore o spadatore (o pugnatore?), ma è facile dimenticarsene. Ad ogni modo tra non molto dovremmo poter vedere il prossimo Arcani Rivelati e speriamo che contenga nuovo materiale per l'Artefice.
Buone Avventure!
Link agli articoli originali:
https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-the-artificer-or-how-to-cast-fireball-with-lockpicks.html
https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-jeremy-crawford-on-the-artificer.html
Leggi tutto...

Novità sulla DM's Guild per Eberron

Keith Baker, il creatore originale di Eberron, si è associato con altri autori per produrre un nuovo supplemento di 164 pagine in PDF per Eberron, a fare da seguito alla Wayfarer's Guide to Eberron uscita qualche mese fa. Questo supplemento è ora disponibile per $14.95 sulla DM's Guild.

Oltre che da Keith Baker questo supplemento è stato scritto da Ruty Rutenberg, Greg Marks, Shawn Merwin e Derek Nekritz.
Esso contiene nuovi archetipi basati sulle classi di prestigio della 3E, razze, talenti razziali, nuove forme di marchi del drago, più informazioni sulla storia e sul mondo di Eberron e svariati agganci narrativi.
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6145-Morgrave-Miscellany-Eberron-Sourcebook-from-Keith-Baker
Leggi tutto...
Axel Saint

TdG: Lyra, Prima Fondazione

Messaggio consigliato

-Prologo-

La Lyra è un continente isolano che si estende per migliaia di chilometri. Questo è suddiviso in sette regioni, con ognuna sette grandi città come capoluogo. Di queste sette, cinque si sono unite in una federazione che fa capo ad Alexandria. Ogni città ha potere giuridico e legislativo sul proprio territorio, con l’obbligo di versare una modesta tassa alla capitale, che in caso di bisogno si prodigherà ad aiutare chiunque, anche coordinandosi con altre città se necessario. Le due città che non fanno parte di questa lega, sono Celestia e la Città Errante di Tordet.

La lega si formò ufficialmente 300 anni fa, quando le città giurarono fedeltà a Donovan Roch, con quello che è passato alla storia come il Patto del Sangue.

In quell’epoca una misteriosa piaga stava mietendo vittime su scala mondiale: ormai non si contavano neanche più i morti.

Donovan, all’epoca Primo Sacerdote del Tempio di Esculapio, lavorò per anni alla ricerca di una cura. I suoi sforzi non furono vani, e trovò il modo di immunizzare chi ancora non era stato infettato, facendo un rituale con del sangue sacro. 

In poco tempo la piaga fu debellata e Donovan venne riconosciuto come il Salvatore della Lyra, e sull’onda di questo incredibile successo divenne il Protettore dell’Umanità. 

Il giorno della sua incoronazione Selenia, il primo focolaio della malattia, fu data alle fiamme, città ormai popolata solo da mostri, infetti e sciacalli.

 

-La Vostra Storia-

Terminus, città sotto la protezione di Porto Rosso, è un grande porto che commercia spesso con l’oriente. Città sempre prospera e piena di vita, sta ora subendo un lieve ma inesorabile declino. Il monopolio del commercio si sta spostando a Porto Rosso, capoluogo della regione, e niente pare poterlo impedire. Il sindaco Hari Seldon, rieletto per cinque mandati consecutivi, è famoso per essere un uomo estremamente lungimirante, e ha deciso di costruire un ponte con un piccolo avamposto per aprire una via commerciale via terra a sud. L’ostacolo da sormontare è il fiume Affamato, grande corso d’acqua che taglia fuori Terminus.

Ma la città da sola non dispone certo di una cifra simile da investire, così Seldon ha deciso di contattare la città di Pax, che si trova dall’altra parte del fiume e trarrebbe sicuramente beneficio da questa costruzione, e i Mercanti, che hanno subito accettato di buon grado di investire in quest’opera.

I Mercanti metteranno la metà delle risorse, mentre l’altra metà verrà suddivisa tra le due città.

Cid Lunadream, vecchio Re di Pax, ha messo un unico veto: che la città porti il suo nome, come lascito alle nuove generazioni.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giorno 1, seconda settimana di primavera, anno 301 dell’Era del Patto.

 

Due giorni fa siete partiti da Terminus, insieme ad un folto gruppetto, almeno una cinquantina di persone, di ogni razza ed età.

La carovana si muove lentamente, a causa della strada ormai rimasta inutilizzata per anni; nessuno infatti la usa più, essendo fuori dalle rotte commerciali, e ormai è alla stregua di un sentiero. Con calma costeggia il fiume Affamato, risalendolo, con i muli che stancamente trainano i carri, durando il doppio della fatica a causa della strada dissestata. Sulla vostra destra si staglia un muro di alberi che fa da porta ad una foresta incontaminata.

Il tempo è stato benevolo, e i due giorni di viaggio sono stati accompagnati da un caldo sole primaverile, che ha piacevolmente accompagnato il vostro breve peregrinare.

Finalmente, all’imbrunire, giungete a destinazione: un grande spiazzo pianeggiante costeggia il fiume dove l’acqua è più calma, anche se le sponde sono molto più lontane rispetto a poco prima. Solo dopo notate che nel mezzo al fiume sorge un piccolo isolotto, che forse verrà utilizzato per la costruzione di un pilastro portante del ponte.

I vari coloni iniziano a scaricare i carri e i muli: c’è chi appicca un piccolo falò, chi monta una tenda, chi prepara le stoviglie per la cena. Alcuni piantano nel terreno delle fiaccole, creando un perimetro per la ronda notturna.

Sulla sponda del fiume i tre responsabili della carovana stanno confabulando.

Ammazzaorsi, un goliath di mezza età, guardia personale di Seldon, con il compito di provvedere alla sicurezza dei coloni. Accanto a lui un vecchio elfo, vecchissimo, di nome Galegal, porta la parola di Re Cid in persona. Più piccola e leggermente in disparte c’è anche la rappresentate dei Mercanti, una giovanissima gnoma di nome Fenna.

Spoiler

918550C2-474B-47D3-A1DE-E36D2B962BC3.jpeg.d64f1e336cfdf949b19856be5058155f.jpegAmmazzaorsi 

FC3268A6-DD4D-4F6B-9D66-A60AAC4E4A30.thumb.jpeg.a74585f78e14cf0917544295f576573a.jpeg

Galegal

1E6F4861-9F07-4D5F-A20D-0A1DB4FAB77E.thumb.jpeg.cfdad9aa9a7fd8e08f78101fef1254d2.jpeg

Fenna

 

Spoiler

Fate una presentazione del vostro pg come meglio credete: come e perché siete qui, o semplicemente il viaggio, o solo l’arrivo, con un immagine sotto spoiler se volete.

Insomma COME CREDETE MEGLIO.

Benvenuti.

 

Modificato da Axel Saint
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sithirel 

Il viaggio è più lungo e difficile del previsto, visto che la strada da seguire è poco più che un sentiero. Mia sorella Phyrtyn non ha avuto grandi problemi, per fortuna, e sono pure riuscito a farla stare sul piccolo carro di una famigliola di contadini. Ho aiutato il padre col carro e i bagagli, ma almeno lei ha potuto evitarsi e fatiche del viaggio, e passare un poco di tempo coi bambini del contadino non può che farle bene. Ci serve solo qualcos'altro per farci sembrare strani, oltre al nostro aspetto: pallidi, coi capelli bianchi e la pelle cinerea, gli occhi troppo neri per essere davvero reali. 

Una volta arrivati, mi metto ad aiutare il contadino a scaricare i bagagli ed a montare la tenda, osservando da vicino Phyrtyn che aiuta a preparare la cena. Finito il lavoro, mi metto ad osservare l'isolotto in mezzo al fiume, pensando a quanto ci starebbe bene una grande torre, come quella di mio padre a Celestia. Sorrido triste al pensiero, decidendo che farò di tutto per farla assomigliare il meno possibile 

Spoiler

Sorin.jpg 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Roshi

Pensavo che avrei dovuto percorrere da solo la strada per unirmi alla carovana, ma non appena uscito dal villaggio ho incontrato un uomo con una ruota del suo carro incastrata in una buca. Dopo averlo aiutato si è sdebitato offrendomi un posto sul suo carro e in breve ci siamo uniti alla carovana. Durante il viaggio abbiamo parlato dei nostri progetti e del tempo che ci vorrà a realizzarli.

Una volta arrivati scarichiamo insieme il carro e dopo aver sistemato i nostri oggetti nell'accampamento mi accingo ad aiutare gli altri: scarico qualche carro, trasporto un po' di materiali e infine mi dirigo da Ammazzaorsi, il goliath incaricato della sicurezza, per chiedergli se posso partecipare alla ronda notturna.

Descrizione

Spoiler

Roshi è un uomo di mezza età con capelli corti e grigi e l'accenno di qualche riga sulla fronte. Ha ancora un fisico robusto, frutto del lavoro nei campi e dei suoi allenamenti quotidiani. 

 

Modificato da twilightwolf

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Remes

Ho passato questi due giorni in un modo completamente diverso dagli ultimi mesi della mia vita.
Spesso, durante il tragitto, socchiudevo gli occhi per godermi il vento e il calore del sole sul viso. Sto gia' respirando un'aria nuova, tutto cio' che conta e' partire con il piede giusto e non commettere errori e sono sicuro che si trattera' di una spedizione molto interessante.

Le chiacchierate durante il viaggio sono state molto sporadiche, non ho stretto legami particolari e spesso mi sono semplicemente dedicato a servizi di pattuglia e ad accertarmi che la carovana fosse al sicuro.
Una volta arrivati, inizio a scaricare un carro insieme ad altri coloni. Sono a pochi passi dai 3 che discutono, ma non voglio cercare di origliare alcun pezzo della loro conversazione. Farei subito una pessima impressione.


Immagine pg

Spoiler

Crusader.jpg?1415152670

 

 

Modificato da Ricky Vee
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Börs 

Appena la carovana giunge a destinazione, io e mia moglie iniziamo a scaricare il nostro carro senza tergiversare oltre; sebbene gli anni passati sotto le armi siano ormai lontani, non ci hanno lasciato solo profonde cicatrici tra la pelliccia, ma anche alcune buone abitudini come la rigorosa efficienza logistica. Non ci serve neanche perderci in parole, Urda inizia subito a piantare la tenda che ci farà da casa per i prossimi tempi, mentre io mi occupo di erigere i due padiglioni che faranno da mensa per i carpentieri del nuovo ponte: un grosso tendone chiuso per le cucine, e un ampio velario come refettorio. In fin dei conti tutti devono mangiare, e dopo il lungo viaggio non tutti avranno la voglia o le energie di mettersi a cucinare, e nonostante la stanchezza è nostra responsabilità nutrire i coloni.

Fortunatamente sono non pochi i volontari disposti a darmi una mano, durante il percorso io e Urda siamo riusciti a vincere la diffidenza e i pregiudizi di parecchi compagni di viaggio, così per quando mia moglie torna dopo aver ultimato la nostra tenda, anche noi siamo quasi pronti per accendere i fuochi sotto un paio di paioli. Mancano i tavoli e le panche, ma a quello provvederemo nei prossimi giorni, con la luce del sole; per il momento, una buona ciotola di stufato caldo sarà più che sufficiente per la maggior parte della gente.

 

Spoiler

Ho avuto la fortuna di trovare sia l'immagine del PG, che quella della moglie 🙂

Immaginateveli solo più avanti nell'età, questa è una foto scattata quando erano giovani e in forma 😅

5dc869baae1e46f630beaa0a842ad033.jpg?b=t3d279a2ba8299994c396dc72627fe535.jpg?b=t

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I giorni scorsi sono passati in un baleno e sono stati i più emozionanti dell mia vita! Siamo partiti con poco più di uno zaino in spalla, arrancando sul sentiero e tra l'erba alta ma sono sicuro che questa sarà finalmente l'occasione che mi serve per svoltare. Per dimostrarlo ai miei ragazzi mi sono comportato quasi da chierico, ho aiutato ogni volta che potevo, non ho convinto nessuno a privarsi dei suoi sudati guadagni e ho persino scaricato i muli...una volta.

Ci siamo ci siamo ci siamo! Non riesco quasi a contenere l'eccitazione, lascio la prole ad aiutare i coloni, fingendo di non vedere i loro occhi al cielo e vago alla ricerca di un mio ruolo in questo meraviglioso caos. Noto due enormi minotauri che allestiscono una cucina da campo, che idea grandiosa! Sono sicuro che potrei essergli di aiuto! Poi però noto le nostre tre guide confabulare tra di loro e sono certo che avranno un disperato bisogno di qualcuno che vada in avanscoperta, per assicurarsi che non ci siano pericoli immediati.

 

 

exKYaiP.png

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una volta finito di scaricare i carri, quasi tutta la comitiva si avvicina al tendone montato con minuzia dai taurini, creando una fila ordinata. Il semicerchio di torce produce abbastanza luce da far sembrare quasi giorno, nonostante il sole sia ormai quasi del tutto tramontato.

Tutto il trambusto e il chiacchiericcio fomentato dall’euforia dell’arrivo, vengono sovrastate da un’unica calda e profonda voce. 

Un’attimo di attenzione!

Ammazzaorsi è salito sopra un carro vuoto, per farsi vedere da tutti i coloni.

Il mio esploratore ha trovato una tenda poco lontano, all’entrata della foresta.

Notate solo ora che alla base del carro, oltre al vecchio elfo e alla gnoma, c’è anche un piccolo goblin, dal ghigno terrificante.

Ormai è notte ed è tardi, e la stanchezza del viaggio si fa sentire, ma voglio che qualcuno vada a controllare la zona. Chiunque si faccia avanti parli domani con Sam.

Dopo le ultime parole vedete il goblin agitare la piccola mano verde, sempre ghignante.

Per adesso riposatevi e riempitevi la pancia; ci aspettano giornate impegnative.

Con un tonfo sordo il goliath salta giù dal carro, mettendosi rispettosamente in fila per lo stufato.

Spoiler

Sam Smurgle

9E99636A-BE3C-421E-8F12-1DBF44FEF78F.thumb.jpeg.6f3551b645acb54e8af102cb070960de.jpeg

 

Spoiler

Potete tranquillamente far passare la notte fino al mattino dopo come più vi aggrada.

 

Modificato da Axel Saint

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sithirel

le brutte notizie arrivano sempre alla fine. Stavolta è una tenda al limite della foresta, giusto quello che ci serve per farmi dormire tranquillo. Mi assicuro che Phyrtyn sia in fila con i contadini con cui abbiamo viaggiato, e che possa dormire da loro per questa notte; io vado a cercare Sam il goblin, per domandargli bene cosa ha trovato 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Börs 

Ammazzaorsi ha appena finito di parlare che faccio per offrirmi volontario, ma Urda, conoscendomi, mi anticipa e mi blocca con uno dei suoi sguardi severi, accompagnati dal sorriso amorevole. Dopo tanti anni ancora non ho capito come ci riesca, ma so quello che vuole dirmi: ci sono tante persone con tante armi, non è compito tuo. E del resto non posso darle torto, ma questa adesso è la nostra gente, è compito mio accudire loro come se fossero la mia famiglia, e questo vuol dire non solo dar loro da mangiare.

Le cingo la vita con un abbraccio amorevole e le dico in un sussurro: Non ti preoccupare, vedremo domani mattina quanti volontari ci sono. Scommetto che non avranno bisogno della mia presenza, però lo sai, uno come noi può sempre fare comodo se c'è qualche problema. 

Le do un bacio in fronte, uno di quei baci che vuol mettere un punto alla discussione; inutile parlarne ora di fronte ad estranei, abbiamo scodelle da riempire e pagnotte da servire.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Roshi

Mentre sono in fila per la cena i miei pensieri sono rivolti alla coppia di minotauro che hanno approntato il padiglione. Non ho mai visto due minotauri fare i locandieri, ma del resto il mondo è grande e ognuno è libero di dedicarsi a ciò che più ama. Dopo aver ricevuto la cena mi trovo un posto libero per godermela in pace. Come immaginavo, sanno fare il loro lavoro. È squisita! Quindi mi metto a mangiare con calma, interrompendomi solo per ascoltare l'annuncio di Ammazzaorsi. Non serve avere fretta, è meglio andare domattina allo spuntare dell'alba. Riprendo a mangiare tranquillamente e dopo aver finito e riposto la scodella nell'apposito spazio vado da Sam per avere ulteriori informazioni e offrirmi volontario per il compito.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Remes

Dopo aver finito di scaricare, mi siedo per qualche minuto asciugandomi il sudore e mangiando qualcosa per recuperare qualche energia.
Metto da parte, con cura, anche le mie scatole. Non ho portato molto con me, ma non vorrei che armi, armatura e attrezzi si rovinino: domani iniziero' a vedere bene come sistemarmi e dove iniziare a stabilire una base per poter lavorare.

E' proprio mentre sono in balia di questi pensieri che il goliath fa il suo discorso.
Tutto sommato potrebbe essere un'ottima occasione. Credo proprio che i miei piani possano essere rimandati di una mezza giornata, domani andro' da questo Sam e mi offriro' volontario.

Modificato da Axel Saint

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giorno 2, seconda settimana di primavera, anno 301 dell’Era del Patto.

Vi riempite la pancia con lo stufato di carni non bene identificate, con un gustoso contorno di peperoni essiccati. Appena finito di cenare tutti si rintanano nelle loro tende, tranne una mezza dozzina di persone che si occupa di tenere accese le torce e di fare la guardia.

La mattina giunge veloce con la notte che scorre tranquilla.

Il sole di ieri è leggermente offuscato da qualche nube, ma non pare promettere pioggia.

La voce profonda e calda di ieri sera risuona di nuovo nelle vostre orecchie.

Allora, serve un piccolo gruppetto per andare a controllare questo accampamento di fortuna. Sam, vai avanti tu.

Dopo aver attirato l’attenzione di tutti, Ammazzaorsi, si siede nuovamente finendo la sua colazione che consiste in una misera mela. Solo ora che gli siete vicini, notate che il braccio sinistro manca completamente.

Sam vi squadra dal basso all’alto, senza nascondere un evidente ghigno di disgusto, anche se non sapete bene a chi rivolto. La sua voce è stridula con un tono altalenante.

Ad un ora di cammino verso la foresta ho visto una tenda con un piccolo falò, spento, ma con le ceneri ancora calde. Probabilmente sono solo dei cacciatori che si sono spinti oltre, ma il Grande Blu, indicando il goliath, ha la responsabilità della sicurezza dei coloni, quindi vuole che qualcuno sia certo che non abbiano brutte intenzioni.

Poi si siede in alto su un carro, per essere alla vostra stessa altezza, tronfio di soddisfazione.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Börs

La mattina successiva mi sveglio all'alba, molto prima della maggior parte dei coloni, per accendere i fuochi nella cucina e preparare alcune frugali colazioni.

Urda mi raggiunge poco dopo, imbronciata: prima di addormentarci le ho strappato il permesso di accodarmi al gruppo in esplorazione, con la promessa però di stare in retroguardia e di non fare nulla di avventato. 

A sentire le parole del goblin non sembra che ci sarà nulla di cui preoccuparsi, e con un po' di fortuna dovremmo tornare al campo base in tempo per il pranzo. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vinder Shortwick

Una tenda? E cosa ci fa qui una tenda? Che cacciatori si spingono fin qua? E perchè hanno lasciato qui la tenda invece che sbaraccare? Ma che ne sa Sam della vita.

Qua se non do una mano io finiamo tutti con la gola tagliata nel sonno.

Vedo il minotauro che che la sera prima ha allestito la locanda avanzare per offrirsi volontario. Che cosa straordinaria! Non ho ne ho mai visto uno combattere, dicono che siano spaventosi, non vedo l'ora.

Passo diversi secondi incantato ad immaginarmi come sarebbe duellare da sopra le spalle del minotauro... capace, finalmente, di vedere sopra le teste dei miei avversari.  Riesco a scuotermi, rifletto che non sarebbe opportuno chiedere al minotauro il permesso di salirgli sulle spalle senza almeno un attimo di confidenza e, rassegnato, mi avvicino al goblin per offrirmi volontario.

 

Modificato da poss2710

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Stihirel 

il goblin pare introvabile la sera, quindi mi limito a tornare alla tenda per cenare coi contadini. Passo il resto della serata ad insegnare a leggere ai due giovani, sicuro che potranno ben sfruttare questa conoscenza in futuro, e ad osservare Phyrtyn che cerca di rammendare una tunica strappata, senza grande successo. Un paio di battute al suo indirizzo si risolvono nella tunica lanciata addosso a me, ed i bambini che ridono. 

La mattina mi reco anche io volontario per il gruppo d'esplorazione, notando che già il cuoco minotauro ed un halfling si sono fatti avanti. Presto poca attenzione ai tentativi del goblin di mettersi in mostra, ed aspetto semplicemente che si possa partire 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Remes

Come molti altri, anche io mi sveglio di buon'ora per iniziare a fare qualcosa che mi porti avanti con il lavoro dei prossimi giorni.
Dopo aver organizzato e sistemato tutte le mie cose, chiedo a due coloni conosciuti il giorno prima se gentilmente potrebbero custodirle fino al mio ritorno: non dovrebbero esserci ladri tra questa gente, ma non si e' mai troppo cauti.

Spendo una buona ora a lucidare e ripassare spada e armatura. Forse in queste terre selvagge l'aspetto non e' cosi' fondamentale, ma per me continua ad essere di estrema importanza: distingue una personalita' seria da chi fa le cose tanto per fare.
Poi, mi reco da questo Sam e dopo aver ascoltato con impazienza il suo discorso, sono uno tra i primi a fare un passo avanti.

Modificato da Ricky Vee
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Roshi

Da anni per me è un abitudine svegliarmi prima dell'alba in modo da potermi allenare e meditare mentre i primi raggi di sole raggiungono la terra. Ricordati sempre di tornare a casa. Non importa quanto diventerai bravo, quanto apprenderai durante la vita. Ricordati da dove hai cominciato. Sempre. Uno dei primi insegnamenti di mio padre che mai ho dimenticato. Gli allenamenti mi prendono un paio d'ore durante le quali non posso non domandarmi le ragioni della presenza della tenda vicino al fiume. Impossibile che non abbiano sentito della costruzione del ponte, la notizia è stata ben diffusa. Comunque la loro presenza non è per forza un pericolo per noi, potrebbero essere solo viandanti. In ogni caso è un bene controllare dovremo solo analizzare bene la situazione per capire come comportarci. 

Finiti gli esercizi consuma la mia colazione al padiglione e dopo aver verificato che i miei averi siano al sicuro mi dirigo dal goblin per prendere parte alla missione.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver preso le direttive da Sam, vi incamminate verso la foresta, lasciandovi alle spalle un’accampamento ormai sveglio e attivo.

Dopo un’ora di marcia, trovate la tenda che aveva descritto il goblin: è una tenda comune, vuota, per due o tre persone al massimo e davanti è stato allestito un piccolo falò con le ceneri ormai fredde da ore.

Il piccolo accampamento si trova al limitare della foresta, e pare abbandonato da giorni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Börs 

Come promesso a Urda, per tutta la durata del tragitto resto un po' più indietro rispetto al gruppo, anche se mi dispiace passare per il tipo scorbutico che preferisce star da solo. In realtà sia io che mia moglie abbiamo calcato sufficienti campi di battaglia e marciato da uno all'altro per sapere che la retroguardia in un gruppo è importante quanto l'avanguardia, e altrettanto pericolosa. Ma se l'idea che io stia arretrato la fa stare meglio, non vedo perchè non accontentarla.

Come prevedibile, il percorso non rivela sorprese. Quando però raggiungiamo la radura dove è ubicata questa tenda, l'istinto e il ricordo della vita militare hanno il sopravvento, e mi ritrovo quasi senza accorgermi ad essere in guardia e guardingo.

DM

Spoiler

Percezione +2 alle nostre spalle, per evitare che qualcuno o qualcosa ci attacchi all'improvviso.

Posso usare anche Sopravvivenza +2 per individuare eventuali tracce lasciate per terra?

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea nuovo...

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.