Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

D&D è Meglio di Facebook, Questo Secondo Il New York Times

Articolo di J.R. Zambrano del 15 Aprile 2019

D&D è dovunque in questo periodo, persino sul New York Times, che considera il gioco di ruolo come un modo migliore di socializzare rispetto alla maggior parte dei social media. L'esperienza individuale potrebbe variare.
D&D è molte cose, per molte persone. Un gioco d’avventura pieno d’azione, tesori e mostri; un simulatore di intrighi pieno di piccoli gesti, cenni d’intesa, e incanti sussurrati; una distrazione dall’invadente sensazione che tutti coloro che vi circondano siano segretamente una colonia di ragni che stanno manipolando dei burattini composti dalle carni delle persone che conoscevate. E per un autore in particolare, è uno dei modi migliori per socializzare con i vostri amici. Viviamo davvero in un’età dell’oro per i giochi di ruolo. Diamo un’occhiata.
Estratto dal New York Times

Annalee Newitz, giornalista scientifica, fondatrice di io9 e scrittrice ci racconta:
E per Newitz, D&D è stato un viaggio fatto di scoperte ed emozioni. Per riconnettersi con la “sensazione di pura meraviglia” che il gioco riesce a evocare in chiunque, che si abbiano 11 o 111 anni.

E tra le avventure contro il Culto del Drago di Tiamat, la Newitz ha scoperto che la vera essenza di Dungeons and Dragons erano gli amici conosciuti lungo la strada - come afferma lei stessa - specie quando si confrontano giochi come D&D con giochi online come World of Warcraft:
E, come può dirvi chiunque abbia avuto a che fare faccia a faccia con le persone, c’è qualcosa di diverso nell’avere i vostri amici dentro la stanza con voi. Questo è il motivo per cui il multiplayer a schermo condiviso è uno degli ultimi bastioni della società civile nei giochi per console: se il vostro amico inizia a insultarvi, potete dargli un pugno nel braccio.

Mancando l’anonimato di internet, la presenza fisica di un’altra persona rende più facile entrare in empatia. Oltre a ciò, state tutti (almeno teoricamente) lavorando insieme per raggiungere un qualsivoglia obiettivo. La maggior parte delle campagne non prevede il combattimento giocatore contro giocatore, e l’interazione su scala ridotta della maggior parte dei gruppi di D&D comporta che si evitino alcuni dei peggiori lati dei social media.
Dubito che D&D sostituirà i social media nel futuro; però se ci proverete, vi prego di avvisare i vostri amici prima di mostrare loro le foto del vostro cane/bambino/gli ultimi sette pasti che avete mangiato. Tuttavia la Newitz solleva un punto interessante: invece di osservare semplici scorci della vita di altre persone, giochi come D&D ci permettono di sperimentare altre vite direttamente e questo è uno strumento potente. Potete leggere qui l’intero articolo del New York Times.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/04/dd-is-better-than-facebook-according-to-the-new-york-times.html
Read more...

5 (Non Molto) Sinistri Segreti del Successo di Saltmarsh

Articolo di J.R. Zambrano del 12 Aprile 2019
L'avventura Sinister Secret of Saltmarsh è fra quelle incluse nel manuale di D&D Ghosts of Saltmarsh di prossima uscita. Come Tales from the Yawning Portal prima di esso, Ghosts of Saltmarsh raccoglie vari moduli classici di D&D (questa volta con un tema acquatico) e li aggiorna e rivitalizza per la 5E. Per celebrare l'imminente uscita daremo uno sguardo con voi ad alcune di queste avventure e oggi parleremo del perché Sinister Secret of Saltmarsh funziona così bene.
Come potrete immaginare ci sono molti spoiler a seguire quindi ne approfitto e vi avviso della cosa fin da subito. Se volete giocare alla serie di avventure di Saltmarsh senza rovinarvi la sorpresa smettete subito di leggere. Normalmente non mi preoccupo molto degli spoiler, ma questa avventura è davvero uno dei migliori moduli in circolazione, quindi vale la pena trattenere la vostra curiosità del momento se pensate che avrete modo di giocarvi.
Siete ancora qui? Beh allora prendete i vostri fidi d20 e tuffiamoci in questa avventura.
Agganci di avventura a chilometri zero
Uno degli aspetti più rilevanti di Sinister Secret of Saltmarsh è che la cittadina sembra proprio viva, dandovi un senso della vita comune e delle attività locali. La premessa dell'avventura sembra qualcosa che capiterebbe comunque anche se non fossero presenti dei PG interessati a seguire la trama della storia. In questo modulo si nota il lavoro che gli autori hanno già svolto per voi, ma anche ciò che esso richiede da voi giocatori. Il modulo spinge attivamente i DM a prendere possesso dell'avventura.
Tutto questo viene lasciato al DM. Salvo due eccezioni non ci sono linee guida specifiche per la città, non troverete una lista di PNG da scorrere. Questo modulo vuole che ci lavoriate dietro (concetto che vedrete ripetuto spesso) e questo rende il tutto migliore. Vuole che il posto dove si svolge l'avventura appaia come un luogo vero e proprio da poter esplorare, aspetto davvero importante per far davvero funzionare l'avventura.
Era davvero tutta una messinscena
Prendendo spunto dai classici di Hanna-Barbera si scopre che la casa infestata era in realtà una elaborata facciata imbastita da dei criminali travestiti, che se la sarebbero cavata se non fosse stato per quei ragazzi impiccioni e il loro cane intermittente.

Come gestire al meglio il ritmo
Detto questo, l'avventura è davvero ben scritta e presenta un ottimo ritmo. Riesce davvero bene a generare interesse e segue delle linee guida a sette passi per fa crescere la tensione, mettere in risalto i membri del gruppo e condurli all'azione in maniera organica:
Il gruppo arriva, sentendo voce che ci sono possibili avventure in attesa. Girovagano per la città incontrando dei PNG. NON sentono parlare della Casa Infestata per un giorno o due. Fanno acquisti, incontrano dei PNG e poi in una conversazione casuale (forse con l'oste) vengono a sapere della Casa Infestata (se pare appropriato). Degli ubriaconi o matti locali raccontano loro della Casa Infestata (se pare appropriato). Una volta che decidono di andarci allora tutto si mette in moto. L'oste, che dovrebbe essere amichevole, li introduce ad un membro del Concilio Cittadino, che forse promette loro delle ricompense (cosa che però al contempo permette agli alleati dei contrabbandieri di preparare un'imboscata). Si dirigono alla Casa Infestata e inizia la grande baraonda. Tutto questo presenta gli aspetti giusti per un grande inizio di avventura. E, di nuovo, pone l'enfasi su quello che i giocatori decidono di voler fare.
Narrare una storia attraverso l'esplorazione
Questo è ciò che davvero fa spiccare quest'avventura. Saltmarsh presenta la sua storia lasciando che siano i giocatori a scoprirla. Non vi tiene la mano, ma vuole che vi impegniate per arrivare in fondo.
Questo viene messo in pratica inserendo degli antagonisti con delle chiare motivazioni: ci sono dei contrabbandieri che stanno vendendo armi ai lucertoloidi, ci sono dei lucertolodi che forse stanno pianificando un attacco a Saltmarsh. Essi nascondono le proprie operazioni dietro la facciata di una casa infestata che un tempo apparteneva ad un potente alchimista.
E ogni aspetto dei siti dell'avventura promuove questo aspetto. Per esempio tramite il fatto che un mercante che lavora con i contrabbandieri ha ideato un bizzarro piano per impedire ai personaggi di scoprire la verità, che consiste nel far trovare loro un assassino tenuto prigioniero al piano superiore della Casa.

Egli si unirà al gruppo e causerà problemi, magari anche attaccando quando la farsa verrà scoperta. Ma il DM viene cautelato dal non rendere la cosa troppo ovvia. Questo modulo vuole che si mantengano i segreti.

Parlando di segreti, ce n'è uno nascosto che i giocatori potrebbero non scoprire mai. Il fatto che questa casa fosse un tempo dimora di un alchimista è qualcosa che i giocatori possono scoprire. Dietro una porta sbarrata con scritto PERICOLO si possono trovare degli scheletri che sorvegliano uno stanza dove si trova un alchimista morto da tempo, il quale pare aver scoperto il segreto della Pietra Filosofale. Sulla tavola di fronte allo scheletro ci sono vari oggetti che sono stati trasformati in oro, un segreto che nessuno aveva scoperto prima e che nessuno potrebbe scoprire a meno che i PG non ci incappino.
Momenti come questo forniscono un grande peso alle azioni e alle scelte dei giocatori.
Per ogni azione....
L'altra cosa che questo modulo fa davvero bene è incoraggiare il DM a pensare a come reagirebbero i nemici. Il testo del modulo torna per non meno di tre volte a rivolgersi al DM ricordandogli di "considerare come reagirebbero i nemici" che sono astuti criminali di successo. Sanno di dover scappare quando sono scoperti, sanno di dover sfruttare il vantaggio numerico e di dover preparare delle imboscate se sono stati allertati di possibili problemi.

Nella seconda parte dell'avventura, quando i PG sono costretti a salire a bordo della nave dei contrabbandieri si applicano le stesse regole. Un combattimento che parte al momento sbagliato può fare sì che l'intera nave vada in allerta e tutti i presenti si uniscano alla lotta. Questo modulo non si trattiene con le conseguenze delle scelte dei giocatori e spicca anche per questo.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/04/dd-5-not-so-sinister-secrets-to-saltmarshs-success.html
Read more...

Critical Role raggiunge cifre da record per i Kickstarter di GdR/Animazione

Articolo di J.R. Zambrano del 12 Aprile 2019
Ormai giunto praticamente alla fine, il Kickstarter per la serie animata basata su Critical Role raccoglierà probabilmente qualcosa come dieci milioni di dollari, che saranno usati per animare parti della campagna del suddetto gruppo, una cifra che lo rende uno dei Kickstarter legati ai GdR di maggior successo di sempre.
Lo speciale animato The Legend of Vox Machine era stato lanciato verso fine Marzo, ottenendo fin da subito un incredibile successo e raccogliendo svariati milioni di dollari in un solo giorno. Nelle settimane seguenti la campagna Kickstarter si è evoluta intorno all'idea di non creare semplicemente uno speciale animato, ma un'intera serie di dieci episodi. Ogni episodio dovrebbe durare circa 22 minuti, il che implica che nel 2020 avremo a disposizione circa 4 ore di un cartone basato su Critical Role. Una cosa incredibile a cui pensare.
Eccoci nel 2019 e un cartone basato su D&D sta raccogliendo dieci milioni di dollari, e questo perché la gente vuole davvero questo genere di contenuti. Al momento in cui scriviamo più di 70,000 persone hanno contribuito a questo Kickstarter, il che mostra davvero la forza della comunità di fan di Critical Role. Da considerare che ci sono stati delle donazioni di calibro elevato come parte di questa campagna. 5 persone (o gruppi di persone) hanno donato ciascuna 25,000$ per poter avere accesso a delle ricompense esclusive di alto livello. Ad ogni modo la donazione media per questa campagna si attesta sui 120 $.

Tutto questo ci spinge a porci delle domande interessanti sulla natura di questo show, sul gioco che ne sta alla base e sull'industria circostante. Se questo campagna raggiungerà i 10 milioni di dollari si tratterà di una porzione significativa delle rendite del settore dei giochi di ruolo da tavolo. I giochi di ruolo sono da sempre stati la fetta più piccola del mercato dell'hobbystica. Le stime attuali pongono il mercato intorno ai 55 milioni di dollari annui, il che significa che questa campagna di Kickstarter renderà più in tre settimane di quanto molte case editrici di GdR incassano in un anno. Certo, bisogna considerare che in questo caso non parliamo di un gioco di ruolo: le persone che stanno finanziando questo Kickstarter stanno pagando per vedere uno speciale animato, il che richiede delle capacità completamente differenti.
Ma rimane il fatto che Critical Role si basa su quel mondo. Dopo tutto è grazie a D&D - il leviatano sul cui dorso si fonda l'intera industria dei GdR - che così tante persone hanno seguito quello show. E sulla base del successo di questo Kickstarter e dell'afflusso di persone garantito da Critical Role, è bello vedere che le persone al centro di questo progetto stanno usando la loro posizione e i loro privilegi per aiutare alcuni dei settori più piccoli e in difficoltà dell'industria ludica.
Se avete supportato i Kickstarter di Swordsfall e Humblewood e avete notato quanto successo hanno avuto, è anche in parte grazie alla visibilità che persone come Matt Mercer hanno fornito a questi progetti.
Il che non vuole dire che i creatori di quei progetti non abbiano lavorato duramente, non si siano impegnati sacrificando per il proprio successo tempo, denaro e sangue umano su altari oscuri duranti notti senza luna. Ma man mano che ci avviciniamo al 2020 non si può negare che il mercato dei GdR sia uno in cui sempre più persone vogliono entrare. Come reagirà l'industria a questo afflusso? D&D rimarrà per sempre il fondamento di questo settore? Sviluppatori più piccoli e indipendenti riusciranno mai ad avere successo in un mercato ostile? Sono domande fondamentali per il futuro di questa industria e della comunità ludica.
Quali che siano le risposte, questo pare essere un punto di svolta importante per i GdR. Cosa pensate ne conseguirà? Fatecelo sapere nei commenti e buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/04/dd-critical-role-hits-new-heights-for-rpg-animation-kickstarters.html
Read more...

In arrivo due nuovi mazzi di D&D Monster Cards

La Gale Force Nine ha annunciato due nuovi mazzi che si aggiungeranno alla sua linea di Dungeons & Dragons Monster Cards: parliamo dei set Volo’s Guide to Monsters e Mordenkainen’s Tome of Foes, in arrivo nel terzo trimestre di quest’anno.
Scendendo nel dettaglio, il set Volo’s Guide to Monster Cards sarà composto da 81 carte, che comprenderanno creature con grado sfida che andrà da 1 a 16. Il mazzo conterrà 44 carte regolari e 50 carte doppie (con dimensioni equivalenti a quelle di due carte regolari), e sarà venduto al prezzo di 20$.

Il set Mordenkainen’s Tome of Foes Cards porterà sulle nostre tavole 109 nemici direttamente presi dal manuale omonimo, che includeranno creature di grado sfida da 1 a 16. Tra queste carte ve ne saranno 38 di dimensioni regolari e 71 doppie, il tutto venduto a 25$.

I due mazzi sono ispirati rispettivamente ai manuali Volo's Guide to Monsters e Mordenkainen's Tome of Foes. Volo, diminutivo di Volothamp, è un personaggio immaginario dei Forgotten Realms di Dungeons & Dragons, famoso per essere una sorta di enciclopedia vivente di creature, popolazioni e luoghi del mondo. La sua Guida ai Mostri è un manuale contenente informazioni superficiali su una grande quantità di mostri, tutti quanti inseribili in qualsiasi gioco di Dungeons & Dragons. Mordenkainen è, invece, un potente mago proveniente dal mondo di Greyhawk: nel suo Tomo l'arcimago ci presenta la sua visione personale dei vari conflitti in atto tra i diversi piani d’esistenza di D&D, dalla Guerra Sanguinosa fino alle battaglie tra fazioni di Sigil. Questo manuale di 256 pagine comprende anche nuove razze giocabili e blocchi di statistiche di decine e decine di nuovi mostri, tutti utilizzabili in qualunque campagna di Dungeons & Dragons. Le carte di questi due manuali aiuteranno i giocatori ad avere a portata di mano le informazioni basilari per utilizzare queste informazioni.
Link all'articolo originale: https://www.phdgames.com/new-dd-monster-cards-gf9/
Read more...

Cura Ferite è l'incantesimo più usato di D&D!

Articolo di Morrus del 12 aprile
È da molto tempo che non pubblichiamo un aggiornamento da D&D Beyond (avete già visto le avventure più visionate, le classi e le sottoclassi più giocate e altro). Oggi è il turno degli incantesimi: gli sviluppatori di D&D Beyond hanno rivelato quali siano i più popolari, sia globalmente che divisi per classe.

E il più popolare è risultato essere cura ferite. Gli incantesimi presenti in queste statistiche sono o scelti tra gli incantesimi conosciuti oppure inseriti tra quelli preparati . La maggior parte dei dati è legata a personaggi di basso livello, cosa che sicuramente influenza i dati, ma ciò è dovuto al fatto che i bassi livelli sono quelli a cui si gioca con maggior frequenza.

Read more...
Random Graph

PbF Ravnica: zino heist [TdG]

Recommended Posts

@Tutti

Spoiler

Ok, eccoci qua finalmente @Zellos @Menog @Lazzarus Ledd @Voignar @Talantyr . Conoscete le procedure: mettete il nome del personaggio bello in evidenza all'inizio del post, il parlato in grassetto e i pensieri colorati, con tutto quello che non è narrativa infilato in uno spoiler. Nel primo post includete una breve descrizione del vostro personaggio.

 

È una mattina di inizio primavera a Ravnica: le strade della città infinita si riempiono di nuovi odori e colori, come se anche loro fossero appena usciti dal letargo. Le strade pulite del decimo distretto, la zona più "centrale" e istituzionale di Ravnica, sono tinte dai petali dei fiori più precoci. Il sole è già alto e le persone si affaccendano nel Qvadrat Kos, al cui centro si erge la statua del famoso veterano Wojek, noto luogo di ritrovo di informatori e forze dell'ordine, in una zona neutra tra la mole incombente di Nuova Prahv e la ricca zona residenziale sotto l'egida degli Orzhov. La taverna che cercate è proprio lì di fronte: spaziosa e ben arredata come ci si aspetta dalle zone centrali, ha comunque quell'atmosfera opaca e angoli poco illuminati che ben si adattano agli affari di qualunque tipo.

All'interno trovate l'uomo con cui avete appuntamento, allettati da una gradita sacca di zino* sonanti: grasso e dai vestiti sgargianti, Alexey Sarv è un uomo di mezza età che si guarda attorno ansioso, un po' fuori luogo con il viso imbellettato e i capelli impomatati. Dopo avervi scorto entrare dall'ingresso, rimane pensoso qualche secondo per confermare che siate voi, e poi vi fa segno di sedervi insieme a lui..."Grazie di essere venuti, è una questione di una certa urgenza e voi vi siete fatti la reputazione di un gruppo che... porta risultati."

 

Spoiler

Come avrete capito, gli zino sono le monete d'oro standard di Ravnica, e gli zib la loro centesima parte. Le monete fino a 1 zino vengono coniate dagli Azorius, quelle d'oro da 1 e 5 dai Boros mentre i tagli di platino da 10 e 100 zino sono affare degli Orzhov, che hanno anche la loro moneta interna, da 1 zib, detta obolo.

Ho aggiunto la mappa di questa zona per aiutarvi a visualizzarla.

 

rav10-2.png

Edited by Random Graph
Aggiunta mappa 2a circoscrizione
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Il Cacciatore"

 

Mentre entro alla locanda, più di qualche avventore mi osserva vagamente intimorito e quelli che mi sono "tra i piedi" subito si spostano dalla mia strada lasciandomi individuare facilmente con lo sguardo il grasso figuro che cercavo. 
Si riduce sempre tutto ai soldi. Come gli altri compagni con cui attualmente condivido un gruppo, degli zino sonanti fan sempre gola, se non altro per avere maggiori chances nelle mie ricerche personali, per così dire.

Mi avvicino al tavolo dove l'uomo di mezz'età ci aspetta, con la mia solita aria torva, gli occhi quasi sono solo nere fessure che increspano un volto segnato dal tempo e dagli eventi traumatici che evidentemente mi hanno segnato in passato, come si può notare dai capelli precocemente brizzolati. 
«Di che si tratta?» dico senza troppi fronzoli o presentazioni inutili, una volta che tutto il gruppo si è accomodato al tavolo.
Ormai mi conoscete e sapete che normalmente non sono un tipo di molte parole.

 

@Descrizione:

Spoiler

zxjwvob.jpg

 

Voi tutti mi conoscete solo con il nome di "Cacciatore" e potete intuire facilmente che provengo da un passato piuttosto losco, fatto di criminalità, nonostante io oggi sia un cacciatore di taglie solitario che va proprio in giro a caccia di criminali. "Combatto il fuoco con il fuoco", si direbbe. 
Quando mi sono unito al gruppo dunque, l'ho fatto per dare una mano e contribuire a rendere la città un posto più sicuro dalle inside - esterne e interne - che la minacciano costantemente, oltre ovviamente per cercare informazioni per conto personale e avere maggiori introiti finanziari.

 

Provato dagli eventi segnanti della mia vita, i capelli neri corvini sono in poco tempo diventati brizzolati.
Occhi scuri, spenti e vuoti.
Sul viso si possono leggere le difficoltà che ho passato, in battaglia, certo, ma pure il dolore che devo aver provato nel privato. Un leggero pizzetto di barba sfatta mi adorna il mento contribuendo a darmi quell'aria come di qualcuno che ha fatto a pugni con la vita. E che ha perso.
Ho 37 anni ma per via degli eventi del mio passato, sembra li stia portando male.

Per il resto, il mio è un fisico atletico, nonostante abbia una costituzione piuttosto robusta. Vedermi in azione fa capire quanto in realtà l'aspetto esteriore conti poco. Un guerriero temprato nelle battaglie che tende ad affidarsi ai suoi istinti e alle proprie abilità, più che ad un armatura vera e propria.
Al massimo uso armature leggere o non le uso affatto, limitandomi ad usare un po di magia, come avete avuto modo di vedere le volte che abbiamo combattuto assieme.

Normalmente sfoggio vesti eleganti, sebbene un po consunte o non propriamente pulite/stirate. Abituato certo ad uno stile di vita agiato ma si capisce chiaramente che non faccio parte dell'aristocrazia e che non faccio nulla per nasconderlo.
Porto, infine, legate alla cintura ai fianchi ben 4 faretre (2 per parte) per quadrelli da balestra e uno scudo decorato sulla schiena.
Attualmente non ho altre armi con me, a parte uno stocco che pende al fianco sinistro, in parte ad una delle faretre... che sembrano essere inutili, visto che non ho la grossa balestra con cui mi avete visto combattere altre volte.
 

 

Edited by Lazzarus Ledd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brogmir  Ordruun

 

Dopo le esercitazioni mattutine sono uscito armato e vestito di tutto punto per le strade della città.

La gente si spostava al mio passaggio per due motivi : sono un minotauro Boros e...io non mi sposto.

Dopo un po' di cammino mi sono congiunto agli altri, non riesco ancora bene a fidarmi di loro visto il loro appartenere ad altre gilde e questo loro lo sanno, ma un combattimento non si rifiuta mai ed è meglio sempre avere qualcuno con se.

Saluto solo con un cenno di capo mentre l'elmo mi da sempre quell'aspetto terrificante con un fuoco rosso che esce da dove dovrebbero esserci gli occhi.

Entro nella taverna guardandomi attorno un poco per capire l'ambiente e faccio solo un cenno all'oste

sei birre

dico indicando il tavolo con il signore che ci aspetta e mi siedo prendendo la sedia più massiccia che trovo visto il mio peso non certo leggero

 

 

 

Spoiler

image.png.85afd87f771e4be8ed6d1ede1b913b4a.png

Brogmir  non è certo un minotauro particolare per la sua specie. come tutti i membri del suo clan ha tagliato la coda taurina per poter indossare le vesti e le armature.

Porta un armatura composta solo da parabraccia e spallacci oltre che un elmo che gli fa gli occhi di fiamme infernali

porta una spada al fianco a cui non si separa mai e tiene un anello al naso e un paio alle dita.

Muscoloso ed atleticoha una stazza massiccia e una forza straordinaria, ma sopratutto ha due corna decisamente importanti.

Non spicca di parlantina, ma di sicuro sa come picchiare e come farsi valere in una discussione "amichevole"

Sembra anche capirci abbastanza di tattica e un po' perfino di politica tra le gilde, anche se sapete non essere molto propenso a fidarsi di altre gilde, specialmente dei selesnya

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

Sono venuto da solo, come spesso accade, con le braccia impegnate a spingere il mio carretto. Nonostante la mattinata presto ho subito iniziato a lavorare, aiutato da Shriek a controllare che nessuno si avvicinasse alla merce non vista. Alla fine, lascio il carretto alla discrezione del taverniere (ed al glifo esplosivo che c'è su un foglio sotto il telo che copre le merci) ed entro.

Noto che i primi arrivati sono il Cacciatore ed il minotauro e per un secondo alzo gli occhi al cielo.

«Brogmir, Cacciatore... non vi hanno troppo importunato, no? Vero, mastro Sorv?» dico mettendomi a sedere, girando la sedia per potermi appoggiare allo schiena. Osservo negli occhi il nostro "ospite", cercando di metterlo un poco a suo agio.

«Della migliore birra, ovviamente. Mica vorremo che mastro Sorv si danneggi l'ugola con birra non eccezionale, no?» dico sorridendo.

DESCRIZIONE

Spoiler

IMG_1032.thumb.PNG.aff3f5fa2aa613390074b3ab69150314.PNGtumblr_naynqoqHuH1thxsmlo3_500.jpg.e25af36401f389a5f1ee20a2da33c724.jpg

Drath il Dal è un giovane ragazzo umano, poco più su della ventina, abbastanza particolare. Probabilmente nato fra i gruul (visto alcuni dei feticci di ossa e pietra che porta fra i capelli, oppure la mania di lasciarsi crescere a mo di artigli le unghie di mani e piedi, come anche i tatuaggi tribali od il fisico asciutto e muscolare che mette spesso in mostra), adesso è un mercante-mediatore od un tuttofare nella città di Ravnica. Sembra saperne sempre una più del diavolo, specialmente quando si tratta di fare velocemente in città: scorciatoie più o meno sicure sono il suo pane quotidiano  e non stentereste a credere che la maggior parte siano state trovate da lui per scappare ad un cliente irato o piuttosto dalle forze dell'ordine. E' sempre accompagnato dal suo famiglio Shriek, una creatura volante alquanto raccapricciante e strana, forse un esperimento simic o izzet.

Da quello che sapete di lui, prima dell'entrata in gruppo, ha aiutato in alcuni casi Azorius, Boros ed Orzhov in questioni di malavita ed ha un gran apprezzamento per gli izzet ed i loro ninnoli, ma anche le feste dei Rakdos.

@Random Graph

Spoiler

Parto subito col primo tiro!
Per mettere a suo agio il nostro intelocutore, persuasion a +9 ( 3 di carisma e 3x2 di Persuasion!

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azrek 

Arrivo alla taverna appena finito il turno di ronda, quindi in abiti più "civili" dei soliti, anche se il medaglione al mio collo mostra chiaramente la Gilda di cui faccio parte. MI dirigo senza troppe cerimonie al tavolo dove aspetta il mio contatto, facendo un minimo cenno di saluto a chi è già presente Cinque, per me acqua correggo l'ordine del minotauro, voglio rimanere lucido 

Spoiler

Azrek è un ragazzo sui venticinque anni, anche se la barba corta ed il cipiglio perenne lo fanno sembrare più vecchio. Non ha particolari segni di riconoscimento, ed il fisico muscoloso si accenna appena sotto la cotta di maglia ed il mantello che ha sulle spalle, al fianco ha una spada lunga ed un manganello d'ordinanza

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ilromov

È mattina presto, per quanto primavera c'è ancora quell'aria pungente, il mantello non fa altro che svolazzare mentre mi avvicino alla taverna per l'appuntamento con il signor Sarv. La taverna è già piena di ogni tipo di persona, non faccio fatica a trovare il gruppo che mi aspetta

 Chissà come mai sembrano tutti tenere le distanze da loro... Penso dentro di me un po'sarcastico.

Nona ppena arrivo al tavolo sento Drath ordinare sei birre "Non pensi sia un po'presto per cominciare a bere?" Dico lui con un sorriso. Dopodiché mi rivolgo al tavolo "Buongiorno signori, bella giornata oggi eh?"

 

 

Spoiler

Irmolov non passa inosservato, è un grande lossodonte , sui venticinque anni. non tende a vestirsi molto, pensa che potrebbe incutere timore  più di quanto probabilmente già fa. Possiede qualche placca decorativa sulle zone di proboscide e pancia. L'unico indumento che indossa è il suo lungo mantello bianco, non sembra separarsene mai. Questo perché è un dono del suo maestro e salvatore, ormai morti. 

Porta uno scudo sulla schiena e una spada alla cintura, ma al momento sta camminando accompagnato da un bastone alto tanto quanto lui. 

 

La foto la metto dopo , da telefono non so come fare , è comunque tratta dalla carta loxodon wayfarer di magic

 

Edited by Talantyr

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

«A mia discolpa, Ilromov, non le ho ordinate io, ma Brogmir. E ritengo abbia ragione: hai mai visto cosa fa l'acqua al ferro, se lasciato per troppo tempo ammollo? Mi vuoi forse dire che i nostri stomaci sono più forti del ferro? O che gli osti non guardano male chi prende acqua perché non costa granché?» dico tutto di un fiato un poco sghignazzando verso il lossodonte.

Il mio famiglio si poggia lentamente sulla mia spalla, scrutando con i minuscoli occhietti un po' tutti, fauci snudate. Ringhia leggermente (che poi sarebbe il suo normale esistere).

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'oste vi porta le vostre ordinazioni, si prende una moneta d'oro e vi scruta con un sopracciglio espressivamente alzato: l'entrata di un tale gruppo per stazza e armamentario ha messo a disagio i più benpensanti (o i più bisognosi di discrezione) tra i clienti della taverna.

Il vostro cliente invece è deliziato dalla vostra aria combattiva e si sente decisamente rincuorato dalle bevanda offerta da Drath, anche se lancia un'occhiata disgustata al suo famiglio."Sarv, Alexey Sarv, stilista del balletto del terzo distretto", lo corregge. Lisciandosi i baffi impomatati vi espone il suo problema: "Ho un caro, caro amico di nome Daarijo Dvorak. Mi duole ammetterlo ma per quanto sia bello non è tra le persone più brillanti della città, per usare un eufemismo. Un paio di notti fa ci siamo dedicati ad una serata di bevute e di carte, e alle ore piccole sono tornato a casa. Da allora non ho più avuto notizie di lui..." conclude, lasciandosi andare in un profondo sospiro. "Non sono entusiasta nel confessarlo ma ci siamo dedicati al divertimento in una zona poco raccomandabile; c'è una taverna, il Wojek Sbilenco, nel sesto precinto, non lontano dal quartiere delle fonderie. Ho paura che coi suoi abiti eleganti – modestamente, li ho disegnati io! –" si ferma un attimo a gloriarsi della vostra ammirazione, ma procede " ho paura che sia stato rapito, o peggio!" riferisce, finendo con una lacrimuccia subito tamponata da un pacchiano fazzoletto.

Sarv vi descrive un bell'uomo sulla trentina scarsa, in abiti eleganti, dai capelli biondo-rossicci e vi indica sulla mappa appesa al muro della taverna il punto in cui grossomodo si sono visti l'ultima volta. Come compenso, vi offre 200 zino a testa, metà ora e metà quando ritroverete il suo amico. "Posso contare su di voi in quest'ora buia per me e per il mondo della moda di Ravnica?" vi chiede speranzoso.

Edited by Random Graph

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

Nonostante l'occhiata rivolta al famiglio (che coccolo di rimando senza staccare gli occhi al nostro interlocutore), continuo ad ascoltare tranquillamente ciò che lo stilista ha da dirci.
Finito che ha di parlare, osservo gli altri.

«Oh beh, scoprire che fine ha fatto una persona scomparsa? Niente di più facile. Tengo solo a precisare che quanto ci darete (fra adesso ed il resto) è solo nel caso in cui si tratti di una sparizione semplice. Se dovessero esserci tremende complicazioni, il prezzo potrebbe alzarsi. Ma non preoccupatevi, non siamo né esosi né ingiusti.» dico osservando gli altri, quasi mi riferissi più a loro che a noi.

«Potreste descriverci nuovamente, ATTENTAMENTE il vostro amico? Oltre che al suo abbigliamento, visto che è una vostra opera, anche nell'aspetto e negli oggetti che portava, grazie.» concludo sorridendogli.

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Ma certo, cercherò di darmi una descrizione che gli renda giustizia!" Si schiarisce la gola e inizia con voce affettata a decantare: "Capelli del colore del primo accenno di tramonto tra le guglie di Ravnica, portati con un taglio a paggetto come impone l'ultima moda e solitamente, tenuti insieme da un nastro lavanda; un pallore delicato ed elegante, che ben si accosta ai suoi occhi verdi come i prati di Vitu Ghazi! Un naso nobile, nobilissimo, come la sua statura! Un corpo forte e vigoroso, sono sicuro che è riuscito a difendersi qualunque cosa sia successa! Quando l'ho lasciato indossava un meraviglioso abito di raso verde scuro e vinaccia, ampie maniche, collo alto, culottes color avorio!" si ferma un attimo a sospirare "Sono proprio fiero di quello."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

Guardo il nostro ospite col sorriso, indicandolo agli altri alla fine della descrizione.

  «Ecco, questo è essere accurati, no?» dico col sorriso. «Direi che, mastro stilista, potremmo metterci all'opera quanto prima.»  dico lanciandogli l'occhiata eloquente del "lasciaci i soldi", per poi alzarmi e tendergli la mano, per stringerla vigorosamente (ma non dolorosamente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brogmir  Ordruun

 

ascolto i due parlare per poco per poi bermi la birra quasi non ascoltando i due

quando mi pare abbiano finito

e quindi chi dobbiamo picchiare ?

faccio sbuffando

no perchè fino ad ora ho capito che è sparito e l'hanno rapito della gente sconosciuta...ma se non sappiamo chi è come facciamo a picchiarli ?

comunque per la cifra va bene...basta non ci sia di mezzo Azorius o Boros...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

Mi porto le mani al volto. 

<<Brogmir, uno di questi giorni devi presentarmi qualcuno dei tuoi superiori, così posso portarli a mangiare qualcosa di caldo e bere qualcosa di buono. 

Per capire dove indirizzarti ci pensiamo noi, tranquillo. >>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ilromov

"Chiedo scusa Drath, sarò arrivato in ritardo e mi sono perso quel pezzo, oppure siete voi straordinariamente in anticipo?" dico guardandoli già pronti a dover cominciare senza di me, prendo una sedia cercando di non fare trambusto e mi ci siedo, nonostante la mole sono particolarmente aggraziato nei movimenti. Rivolgendo lo sguardo di nuovo a Drath "Riconosco che hai un argomentazione valida, che non posso vincere, non qui e non così presto" 

Quando il nostro mandante comincia a parlare faccio subito silenzio e appoggiando i gomiti sul tavolo lascio che i pugni riuniti sorreggano il mio volto trattenendo la proboscide oltre il tavolo. "Semba un tipo appariscente questo suo amico, signor Sarv, forse troppo, in un quartiere non troppo raccomandato può essere un rischio. Lo ritroveremo, si fidi di noi." dico in modo calmo così da rassicurare lo stilista. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Il Cacciatore"

 

Mentre ascolto la seconda descrizione del disperso, i miei occhi si alzano al cielo, quasi roteano all'indietro per un istante prima di tornare a posarsi sul nostro interlocutore, sempre scuri e fessurizzati come se nulla fosse successo.  
Prendo comunque un paio di appunti che trascrivo su di un piccolo taccuino con un gessetto di carboncino, prima di posarlo nuovamente su una delle tasche del mio lungo soprabito.
Lascio che siano gli altri a parlare, resto ad ascoltare e do un rapido quanto conciso segno d'assenso quando Drath dice di "mettersi all'opera", prima di finire la mia birra.

«Se non c'è altro, messer Sarv, siamo pronti a procedere.» dico alzandomi, pronto per partire, mentre mi pulisco le labbra con il dorso della mano.

@Tutti:

Spoiler

Se non c'è altro da dire/chiedere, per me si può "skippare" a quando ci avviciniamo abbastanza alla taverna "il Wojek Sbilenco" oppure, se il master ha altri piani, a quando succede qualcosa di importante.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azrek 

rimango in silenzio, visto che tutte le domande importanti le hanno già fatte. Aspetto quindi che si possa iniziare questa ricerca 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo stilista mette mano al portafogli e fa scivolare sul tavolo un testimonio di debito, riscuotibile in qualunque banca Orzhov, per la cifra pattuita dell'anticipo. Rincuorato rispettivamente dalla vostra fiducia, brutalità, e compassione, esce dalla taverna col cuore più leggero.

Seguendo le indicazioni del vostro committente, vi mettete in cammino per il sesto precinto: la zona nordest che vi ha indicato è piena di piccoli magazzini per le fonderie più a ovest, taverne di bassa lega per il dopolavoro degli operai e istituzioni per divertimento di genere più laido. Nonostante una parte del quartiere sia all'ombra del Forte Kamen, le forze Boros preferiscono dare più attenzione al commercio che si svolge sull'altro lato, in Via Latta , poiché qua è forte l'influenza Rakdos, che si estende da uno dei loro club più grandi, detto il Mattatoio. 

Facendovi strada tra viuzze sporche e strette, riuscite a trovare il Wojek Sbilenco. La taverna non potrebbe essere più diversa da quella precedente: finestre sfasciate, un ubriaco che dorme nel suo vomito sulla porta, all'interno un'atmosfera scura, umida, e disfattista. Il proprietario, un grasso goblin senza un occhio, vi accoglie con una scatarrata e uno sputo dietro il bancone. "Beh?" chiede laconico.

Spoiler

Non so se volete tutti entrare o se volete aspettare fuori, nel caso ovviamente possiamo separare il gruppo. Mappa per riferimento, siete nel quartiere della Gore House.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Il Cacciatore"

 

Non posso che domandarmi per un momento che genere di divertimenti cercavano Sarv e il suo amico in un posto come questo.
Scruto un attimo i miei compagni, facendo segno che intanto io entro, se loro vogliono controllare il retro della locanda o altro.

Entrando, supero senza guardare il vecchio rivolto sul suo stesso vomito, avvicinandomi al grasso goblin con la mia solita aria truce. 
«Una birra... e delle informazioni.» dico allungando un paio di zino d'oro verso il goblin. Lascio il tempo al locandiere di intascarsele, mentre osservo il resto dello squallido ambiente

@Dm:

Spoiler

All'interno della locanda noto altro di particolare? O forse qualcun'altro degli avventori un po appartato, che sembra che mi stia osservando/ascoltando? Riesco a scorger qualcosa di particolare/dannoso per me e i miei amici (qualcuno appostato, forse, con una lama - esempio -?)
Ci sono altri avventori, in ogni caso e che tipi sono?

Percezione Passiva: 18

Percezione Attiva: +8 -> farei una prova, ma nel caso se viene fuori meno di 10 come tiro di dado, ho pur sempre il 18 per "notare/sentire cose"...

 

Edited by Lazzarus Ledd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drath il Dal

«Oh beh, speriamo che non ammazzi nessuno. Brogmir, mi daresti una mano, io faccio quello accomodante, te stai accanto a me truce e a braccia incrociate a far vedere i muscoli?» chiedo col sorriso, mentre mi allontano dal carretto insieme al minotauro (dandoci spesso una occhiata) per poi iniziare a chiedere in giro ai passanti se hanno visto il nostro uomo.

In caso di risposta negativa torno a prendere il carretto e vado verso il retro della taverna.

@Random Graph

Spoiler

Allora, persuasione ho il +9.
Per la percezione invece il +4 (quindi passiva 14)

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brogmir  Ordruun

 

seguo Drath per le vie per aiutarlo come dalui richiesto

se vuoi li sbatto anche al muro

faccio senza sorridere o altro, come se dicessi sul serio

comunque qua siamo in territorio Rakdos, ma nel caso possiamo chiedere aiuto al forte se dovesse mettersi male

 

Spoiler

percezione passiva 18

aiuto Darth come riesco, nel caso ho intimidire +2

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.