Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...

Le prime Anteprime di Pathfinder 2e: diversi mostri, la scheda del PG e altro

Pathfinder 2e uscirà in lingua inglese l'1 Agosto 2019, ovvero all'incirca fra una settimana (come vi avevamo scritto in un articolo, invece, la versione italiana dovrebbe arrivare intorno all'Aprile del 2020). Per l'occasione, dunque, la Paizo ha deciso di mostrare alcune anteprime tratte dai due manuali base, il Core e il Bestiario: la scheda del PG, alcuni estratti dalle sezioni per il DM, e le statistiche del Goblin, dello Scheletro, del Gremlin, del Gogiteth, e di numerose altre creature.
Troverete le anteprime infondo all'articolo: per ingrandire le immagini cliccate su di esse. Due versioni ad alta definizione della Scheda del PG, tuttavia, una delle quali progettata appositamente per la stampa, sono disponibili ai seguenti link:
❚ Scheda del PG di Pathfinder 2e colorata
❚ Scheda del PG B/N pensata per la stampa
Per visionare, invece, diverse altre anteprime sui mostri di Pathfinder 2e rispetto a quelle pubblicate in questo articolo, potete visitare questa pagina del sito della Paizo (anche in questo caso, cliccate sulle immagini per ingrandirle).











Read more...

Keith Baker annuncia Project Raptor: un nuovo supplemento per Eberron

Keith Baker, originale ideatore di Eberron, ha annunciato l'intenzione di rilasciare su DMs Guild un supplemento pensato per espandere l'ambientazione per la 5a Edizione di D&D. All'interno di Project Raptor (Progetto Raptor), infatti, nome che al momento identifica questo misterioso nuovo manuale, l'autore vuole sviluppare il mondo di Eberron, andando a presentare regioni mai esplorate fino ad ora. Il supplemento è previsto per la fine del 2019.
Qui di seguito potete trovare la traduzione dell'annuncio ufficiale:
Sempre nella pagina dell'annuncio Keith Baker aggiunge:

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

Vi annunciamo che visto l'arrivo dell'estate le rubriche regolari di articoli e news che vi vengono presentati dalla D'L saranno sospesi fino a Settembre, così da dare allo Staff possibilità di godersi delle meritate vacanze.
Una buona estate e buon gioco a tutti quanti.
Lo Staff D'L.
Read more...
Alonewolf87

DnD 5e [Alonewolf87] Il Lamento della Foresta - Parte 3

Recommended Posts

@Silwith "Paranoia" @Eru Iluvatar

Sono passati ormai sette mesi dalla grande battaglia ad Irvas e vi siete ormai adagiati nella routine della vita alla torre che è stata assegnata a Levalis da Lord Karvas come luogo da custodire e difendere. Jiraiya contribuisce all'addestramento delle reclute e nonostante continui ad essere taciturni è benvoluto da tutti per il suo carattere responsabile.

Tuttavia le ombre del passato stanno tornando a muoversi e avete ricevuto una convocazione da Lord Karvas, che raggiungete a Irvas. Le ultime notizie appena giunte dalla Foresta di Celadon sono nefaste e gli Otto stanno organizzando una spedizione di riconquista. Viste le vostre passate gesta siete invitati a Greyhawk per discutere la questione e nella speranza che vogliate accettare un posto di rilievo nella spedizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jiraya 

La vita è tranquilla a Irvas, ma so bene che il nemico ha perso solo una battaglia, non la guerra. La strega è ancora viva e potrebbe meditare vendetta. Accetto il compito di addestrare le guardie della piccola città, cercando di mostrare loro la via delle arti marziali e della perfezione fisica. 

Alla richiesta di tornare a Greyhawk non rispondo nulla, limitandomi ad attendere la decisione di Levalis. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Levalis

vita tranquilla, routine, pace e serenità... quello che chiunque vorrebbe no? allora perchè mi annoio cosi tanto?

accetto con piacere la novità dell'invito a greyhawk, anche se non può che significare cattive notizie. Andiamo quanto meno a sentire di cosa si tratta. avremo tempo per prendere una decisione una volta che sapremo tutti i fatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Passando da Irvas avete modo di incrociare e salutare Adomone, ormai preso con i doveri familiari e l'attività commerciale. Anzi il vostro vecchio compagno vi carica di un plico di missive da consegnare al mastro del porto di Greyhawk. Dopo una serata alla rocca ospiti di Lord Karvas risalite il fiume verso Greyhawk con la stessa imbarcazione dell'ultima volta. Il capitano ancora grato per l'aiuto con i banditi non vi fa pagare il viaggio.

Arrivati a Greyhawk siete accolti appena sbarcati da una carrozza che vi porta direttamente alla residenza privata del Rettore Damodar dove si sta svolgendo un breve incontro informale preparatorio all'assemblea ufficiale di domani. Il Rettore vi accoglie giovale e dopo qualche battuta vi presenta un giovane umano alto e slanciato, dalle spalle possenti.

Levalis, Jiraiya vi presento il giovane Garet figlio di un mio caro amico.

@Hennet87

Spoiler

eccoti qui

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Garet Jax

Greyhawk: la grande città che pullula di intrighi, nobiltà, eroi. Mio padre spera che l'aria di questa metropoli possa farmi tornare sulla "sua" retta via, ma non ha capito che qui ci sono infinite possibilità e sfide da raccogliere. 
La spedizione nel Celadon è proprio quello di cui avrei bisogno, ma come entrare a far parte del gruppo? Il Rettore Damodar era una vecchia conoscenza di lord Jax, potrei approfittarne.

Durante un colloquio privato col rettore, questi accoglie due individui, a quanto pare a lui conosciuti.
Mi alzo e mi presento, mano destra sul petto e con un leggero inchino, come mi ha insegnato mio padre: Garet Jax, figlio di Gregor.
Dovrei inserire il titolo nobiliare, ma sono ormai anni che non lo faccio: voglio essere ricordato per la mia eccellenza, non per le mie origini, anche se ne sono fiero.

@Descrizione

Spoiler

Garet è un ragazzo alto, slanciato, magro, vestito con abiti da cacciatore, ma comunque di buona qualità. Porta un grande arco sulla schiena, ed una piccola spada alla cintura. Capelli neri e lunghi tenuti in una coda di cavallo, ha un orecchino al lobo sinistro, un anello con un sigillo di famiglia sull'indice sinistro. La peculiarità sono gli occhiali: ora non li porta, e sono poggiati sulla testa, ma si vede che sono tondi, con lo specchio di un azzurro cielo, ornati da foglie dorate. L'insieme, dà l'impressione di una maschera da gufo, da rapace.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il rettore poggia una mano sulla spalla di Garet e guarda Levalis Il giovane Garet è un eccellente arciere e suo padre me lo ha raccomandato in vista del bando per la ricerca di nuovi coraggiosi che gli Otto hanno proclamato per la liberazione del Celadon. VIsto che suo padre è un mio caro amico vorrei chiedervi se sareste disposti a prenderl con a voi, affinchè lo possiate istruire e guidare nel suo percorso. Se lo farete tornare incolume vi sarò di nuovo altamente grato per i vostri servigi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Garet Jax

Il rettore parla con deferenza verso i nuovi arrivati, come se li conoscesse ed avesse un'ottima opinione di loro. Devono essere persone importanti, ed a quanto pare pronti all'azione. 
Da loro potrei imparare molto, e trovare nuove e stimolanti sfide.
Sono lieto delle sue parole, Rettore, e sono sicuro che non deluderò le aspettative.
Giuro che non sarò d'intralcio
- mi rivolgo infine verso i due uomini, con un sorriso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Hennet87 @Eru Iluvatar @Silwith "Paranoia"
 

Spoiler

 

Ma il giovane Garet non sarà l'unica aggiunta al vostro gruppo vi comunica il rettore a quanto pare mastro Rigby ha un altro membro da aggiungere alla vostra allegra combriccola. Permettetemi di offrirvi un breve pasto e poi ci dirigeremo alla camera del concilio, dove si stanno discutendo i piani per la liberazione del Celadon.

Dopo che vi siete rifocillati salite nella carrozza del Rettore e raggiungete l'imponente edificio sede del Concilio degli Otto che Levalis e Jiraiya già avevano visitato tempo prima.O Ora però l'edificio è gremito di gente sia fuori che dentro, soldati, scribi, funzionari, bardi, emissari di vari regni e tribù vanno e vengono in ogni direzione e la grande sala è gremita mentre vari oratori si avvicendano sul podio e vari piani e dettagli logistici vengono discussi e messi ai voti.

Siete però portati oltre questa zona fino ad una piccola sala privata dove siete presto raggiunti da Rigby. Scambiati i convenevoli di rito vi accomodate nelle poltrone lì presenti e Rigby inizia a parlare Come avrete potuto notare stiamo organizzando una operazione su larga scala per la liberazione del Celadon, con l'aiuto di regni vicini e volontari. Siamo ottimisti riguardo le nostre possibilità di successo, ma il nemico ha avuto modo di trincerarsi per bene in questi mesi e di soggiorare la foresta e le sue magie protettive, che ora potrà dispiegare contro di noi. E qui entrate in scena voi e altri gruppi di coraggiosi. Abbiamo sviluppato una serie di catalizzatori magici che i nostri druidi potranno usare per riprendere il controllo di tali magie protettive ma questi catalizzatori vanno portati dentro la foresta in certi luoghi specifici per poi essere attivati prima di poter essere sfruttati. La missione che vi vorremmo proporre è quindi quella di essere uno dei gruppi che si prenderanno tale incarico. Il grosso delle armate della strega sarà presumibilmente distratto dall'esercito che metteremo in campo, cosa che vi dovrebbe permettere di infiltrarvi senza troppi rischi.

 


@Latarius

Spoiler

Hai finalmente potuto dormire in una stanza pulita, seppur spartana, e con una finestra che da sul cortile dell'edificio in cui eri incarcerata. La mole del tempio di Pelor si staglia imponente lì vicino e nel cortile vedi molti giovani accoliti affacendati nei mille lavori quotidiani del tempio. Uno in particolare attira la tua attenzione per un attimo, dato che pare intento a cercare di bilanciare una piuma su uno specchio, ma il vento lo frustra nei suoi sforzi. Mentre lo guardi senti bussare alla porta e pochi istanti dopo Ausofer entra nella stanza e intravedi le sue due guardie del corpo nel corridoio. Il cranio di Ausofer è perfettamente rasato ma la fitta rete di cicatrici che si intravedono, assieme alle spalle più che robuste dell'uomo ti hanno già da tempo fatto capire che è uno che ha visto molte battaglie. Ausofer si siede con qualche scricchiolio di giunture sulla sola sedia della stanza e sospira, come carico di un grande peso Il momento è giunto, il concilio sta finendo di mettere appunto i grandi e piccoli dettagli di questa nuova crociata e stasera raggiungeremo il Libero Rigby, uno degli Otto, per conoscere i suoi uomini fidati. Spero vorrai comportarti con il minimo di civilità necessaria per superare quell'incontro senza finire di nuovo n ceppi.

@ tutti

Spoiler

Rigby è noto per essere il sommo sacerdote di Trithereon, dio dell'individualità e della libertà, il cui simbolo sacro è il triskelion. Nel Concilio degli Otto è forse quello di più ampie vedute, sempre pronto al compromesso e con un occhio aperto per il benessere dei cittadini.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gretchen

@Alonewolf87

Spoiler

In questa nuova cella ho passato la giornata dividendomi tra il guardare fuori dalla finestra ed il fare esercizio fisico. Non che ci fosse molto altro da fare a parte lanciare qualche insulto a chiunque fosse dall'altro lato della porta. A volte senza neanche sapere se effettivamente ci fosse qualcuno.

Quando l'uomo entra sono ancora mezza sudata. Lascio la finestra e mi abbandono malamente sul letto. Il piede destro puntato sul letto con il ginocchio alzato, mentre la gamba sinistra è rilassata e distesa. 

Ridacchio sgradevolmente quando termina di parlare «Ancora con quella storia?! Ne abbiamo già parlato! La prossima volta che mandi degli uomini a prelevare qualcuno assicurati che sappiano almeno cosa sia la cordialità! Sangue e ceneri! Io gliel'ho detto: Non mi toccare! E lui cosa fa? Mi spintona?! Poteva dirlo chiaramente che cercava rogne! Avrei saltato la parte in cui gli rompevo il naso e sarei passata a quella in cui gli spaccavo la faccia!»

Faccio una pausa scuotendo il capo, come a dire ma guarda un po' con chi devo avere a che fare?!

Alla fine annuisco «Basta che mi tieni quello lontano dai piedi e farò la brava...» esclamo seccata riferendomi a Gaviel, parlo con scarso interesse e convinzione senza curarmi del fatto che lui possa credermi o meno.

Porto il braccio sinistro al viso per dare una rapida annusata. Faccio una smorfia nel percepire il pungente odore simile a zolfo che mi è rimasto addosso da prima che mi prendessero. 

«E c@zzo se è ora di lasciarmi fare un bagno. A meno che tu non voglia mandarmi all'incontro con il tanfo di bile di warg ancora attaccato addosso!» esclamo storcendo il naso.

 

Edited by Latarius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Garet Jax

@Dm, Jiraya, Levalis

Spoiler

Molto bene mio signore. Per quanto riguarda me, ha la mia più totale disponibilità e determinazione nell'affrontare tale incarico.
Questa missione, la possibile battaglia, e tutta la situazione sono davvero intriganti: possiamo fare la storia del nostro tempo, e potremmo essere ricordati in futuro come grandi guerrieri!
Il rettore ci ha parlato di un altro membro da aggiungere alla spedizione: si trova qui?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ DM, jiraya, Garet

Spoiler

stringo la mano del nuovo arrivato io sono Levalis, questo è Jiraya. non ce l'ha con te, è solo che non parla molto. 

ascolto il piano, scuotendo la testa sospirando alle ultime parole di Rigby. Non è che io sia superstizioso, ma cosi è proprio andarsela a cercare. 

sorrido Sarà un onore avere un'altra occasione di interferire con i piani della strega. E poi la vita sedentaria alla torre stava iniziando ad annoiarmi. tu ci stai Jiraya?

 

 @ tutti

Spoiler

scusate, dopo la pausa ho perso l'abitudine di controllare il forum 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Hennet87 @Eru Iluvatar @Silwith "Paranoia"
 
 

Spoiler

 

Rigby passa poi ad illustrarvi in alcune cartine quelli che saranno gli spostamenti delle truppe principali e i luoghi dove dovrete dirigervi per svolgere la missione che vi hanno assegnato.

Un'ultima cosa vi dice avrete un altro membro per questa missione. Un'esperta nella lotte alle creature sovrannaturali, raccomandata da un alto prelato del clero di Pelor. Tuttavia sono anche stato avvisato che si tratta di una donna dalla personalità....focosa... e che si spera anche saprete aiutarla a mantenere un comportamento più...pacato. Mastro Ausofer, il suo protettore, ha grandi speranze per lei, ma si rende anche conto dei rischi di un cane pazzo sciolto. Quindi vorremmo che la teneste d'occhio e siete autorizzati ad usare la forza laddove necessario per trattenerla. Mi rendo conto che non è certo il compagno migliore per una msssione del genere ma ho ricevuto forti pressioni in tal senso e credo che ci sia del giusto negli argomenti che mi hanno sottoposto.

Dovrebbe raggiungerci a breve e infatti poco dopo udite bussare e Rigby va ad aprire la porta rivelando un uomo ed una donna

 

@Latarius

Spoiler

Dopo un veloce bagno e con dei vestiti puliti forniti da Ausofer, pratici e semplici, vi dirigete con un gruppetto di chierici di Pelor armati verso la sede del Concilio degli Otto, un imponente edificio a cupola che ferve di attività. Vedi centinaia di persone, soldati, ufficiali, scribi, bardi e funzionari che corrono di qua e di là presi da mille faccende. Nel grande salone circolare dove si svolgono le discussioni intravedi un grande folla di persone intente a votare disposizioni militari, ma passate oltre e ben presto rimanete tu ed Ausofer che seguend dei corridoi secondari arrivate in una stanza dove, dopo aver bussato, siete fatti entrare. Un uomo sui sessant'anni, che riconosci dalle descrizioni come il chierico Rigby, vi saluta bonariamente e vedi altri tre uomini, tutti dall'aria marziale.

@ tutti

Spoiler

mettete una descrizione dei vostri personaggi nel prossimo messaggio, grazie.

Rigby e Ausofer si scambiano una serie di saluti rituali e si chiudono la porta alle spalle. Rigby poi dice ed ecco quindi riunito il nostro piccolo gruppo di assaltatori, spero riuscirete a lavorare bene assieme, per la salvezza dei regni liberi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gretchen

Seguo Ausofer nel colossale edificio guardandomi intorno ed osservando quella moltitudine di gente che si muove in modo caotico. Seccata mi rendo conto che quello che ho accettato di fare si rivelerà una dannata rottura.

Quando entro nella camera non emetto fiato, osservo i saluti che si scambiano Rigby ed Ausofer per poi deviare la mia attenzione sugli altri presenti. Li scruto rapidamente ed analiticamente senza curarmi di celare il fatto. Faccio una smorfia schioccando la linga poi Rigby parla e così torno a guardare lui.

Sbadiglio «Si, certo... fantastico... viva i regni liberi...! Ma... perché qualcuno non si degna di spiegarmi che...» lancio un'occhiata torva ad Ausofer «... diavolo... dovrei fare?» 

 

- Descrizione

Spoiler

YNKzkkK.jpg

Gretchen è alta sul metro e settantacinque, ha un corpo slanciato ed un fisico asciutto. Non è più così giovane e la sua età si aggira intorno alla trentina. I capelli neri sono lasciati liberi e non arrivano neanche a toccare le spalle, tenuti a questa lunghezza per evitare che un avversario possa sfruttarli contro di lei con troppa facilità. Ha un bel viso rovinato però da un buon numero di cicatrici: una verticale sull’occhio sinistro che parte dall’attaccatura dei capelli e termina a metà guancia, una corta orizzontale sulla tempia destra e tre segni paralleli di artigli sul lato destro del collo. La cosa più particolare del suo volto però sono gli occhi, l’iride è gialla e la pupilla è verticale come quella di un gatto. Indossa abiti comodi, da viaggio e non porta con se alcuna arma.

 

Edited by Latarius
Mancava la pic alla descrizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rigby commenta pensavo che Mastro Ausofer vi avesse comunicato i dettagli comunque stiamo organizzando una operazione su larga scala per la liberazione del Celadon, con l'aiuto di regni vicini e volontari. Siamo ottimisti riguardo le nostre possibilità di successo, ma il nemico ha avuto modo di trincerarsi per bene in questi mesi e di soggiorare la foresta e le sue magie protettive, che ora potrà dispiegare contro di noi. Ed è qui che entrate in scena voi e altri gruppi di coraggiosi. Abbiamo sviluppato una serie di catalizzatori magici che i nostri druidi potranno usare per riprendere il controllo di tali magie protettive, ma questi catalizzatori vanno portati dentro la foresta in certi luoghi specifici, per poi essere attivati prima di poter essere utilizzati. La missione che vi affidiamo è quindi quella di essere uno dei gruppi che si prenderanno tale incarico. Il grosso delle armate della strega sarà presumibilmente distratto dall'esercito che metteremo in campo, cosa che vi dovrebbe permettere di infiltrarvi senza troppi rischi. Mastro Levalis sarà il capo del vostro gruppo e a lui sarà affidato il catalizzatore magico e la chiave per attivarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jiraya

Annuisco a Levalis, anche se l'idea di affrontare le orde della strega senza i coni di fiamma di Zekiel non mi sorride. Per un attimo sono tentato di esternare questo pensiero,  ma alla fine non cambierebbe il fatto che lo stregone sia assente.

Rimango quindi a braccia conserte in attesa di partire.

Spoiler

Jiraya è un uomo alto e asciutto, pelle abbronzata e testa rasata. Indossa semplici amici marroni da viaggio e al suo fianco è appesa una spada corta. Raramente lo si sente parlare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alzo più volte un sopracciglio negli ultimi minuti: prima sentendo la descrizione del quarto membro del gruppo, e poi vedendola entrare, squadrarci e parlare. Forse Rigby si è anche trattenuto nel parlarcene. Ci sarà da divertirsi.
Un piccolo sorriso increspa il mio viso. Già pregusto una serie di sfide eccezionali.
A quanto pare, mastro Levalis, lei ha già avuto a che fare con i nostri nemici. Mi sembra giusto sia lei al comando della nostra spedizione. Il mio arco è a sua completa disposizione, confido nella parola del rettore Rigby.

@Descrizione

Spoiler

Garet è un ragazzo alto, slanciato, magro, vestito con abiti da cacciatore, ma comunque di buona qualità. Porta un grande arco sulla schiena, ed una piccola spada alla cintura. Capelli neri e lunghi tenuti in una coda di cavallo, ha un orecchino al lobo sinistro, un anello con un sigillo di famiglia sull'indice sinistro. La peculiarità sono gli occhiali: ora non li porta, e sono poggiati sulla testa, ma si vede che sono tondi, con lo specchio di un azzurro cielo, ornati da foglie dorate. L'insieme, dà l'impressione di una maschera da gufo, da rapace.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Levalis

inarco un sopracciglio alle prima parole della nostra nuova compagna, poi scrollo le spalle. non sono certo i modi il metro di giudizio di una persona.

si, io e jiraya abbiamo già avuto a che fare con la strega in passato. E se devo essere al comando il mio primo ordine è che tu smetta di darmi del lei. Mi fa sentire vecchio. Confidiamo tutti nelle parole di Rigby, anche se il fatto che continui a ripetere che infiltrarci in una foresta rigonfia di protezioni magiche sarà "senza troppi rischi" mi fa leggermente dubitare della saggezza di questa linea di azione. sogghigno leggermente in direzione di Ribgy, strizzandogli l'occhio per fargli capire che la mia è solo una bonaria presa in giro.

Spoiler

Levalis è un mezz'elfo non eccezionalmente alto, ma ben piazzato e largo di spalle. Corti capelli neri incorniciano un volto spigoloso, segnato da numerose battaglie. Il naso storto, rotto in due punti, in un qualche modo aggiunge fascino al suo viso, come se fosse quella la sua posizione naturale. gli occhi azzurri sono quieti ma vigili. Levalis veste in maniera semplice, pediligendo la praticità allo sfarzo.  La lucida cotta di maglia, la scudo con il simbolo di Irvas e la spada lunga sono tenuti in buone condizioni nonostante l'uso prolungato. hanno l'aspetto di comuni armi di ordinanza, semplicemente strumenti adatti a uno scopo. L'unica concessione fatta alla vanità è il piccolo simbolo sacro in argento che gli pende dal collo.

(essendo che non ho creato io il pg e che non ho voglia di andare a cercare la descrizione originale me la sono inventata)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gretchen

«NO. Non mi ha detto un emerito c@zzo. Certo, se escludiamo il minacciarmi con lo spauracchio della gattabuia...» scuoto il capo sospirando mentre Rigby parla. Ad un certo punto mi porto la mano a sinistra alla fronte ma non lo interrompo.

Prendo di nuovo la parola solo quando termina di parlare «Sangue e ceneri! Un palo su per il cul0! Ecco cosa si rivelerà essere questa dannatissima storia! Una foresta soggiogata piena di incantesimi protettivi e tu la definisci come una c@zzo di scampagnata? Porca putt4na sento il tanfo di m3rda fin da qui!» abbasso la mano dalla fronte voltandomi seccata verso Ausofer «Mi ripeti come mi hai convinto ad accettare?... Ah, si giusto... quella storia dei contadini sbranati...» sbuffo smozzicando tra me e me un «... f0ttutissimi contadini...»

Mi addosso alla parete incrociando le braccia sul petto.

Edited by Latarius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Garet Jax

Rido tra me e me, ascoltando il turpiloquio della donna.
Se la sentisse mia madre, santa donna, sverrebbe in meno di qualche secondo.
Non sembra tanto convinta "milady", mi sa che dovremmo impegnarci più per tenere lei sotto controllo che per portare questi catalizzatori magici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.