Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...

Fuga dall'Abisso è uscito in lingua italiana

A partire da ieri, 30 Luglio 2020, l'Avventura Fuga dall'Abisso per D&D 5e è finalmente uscita in lingua italiana. Pensata per PG di livello 1-15, quest'avventura è ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms ed è caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Fuga dall'Abisso
Dungeons & Dragons è un gioco per veri eroi che amano vivere intense e adrenaliniche avventure, e Fuga dall’Abisso è il manuale giusto per chi sente il bisogno di passare la serata a salvare il mondo!
A causa di un piccolo errore di calcolo, l'arcimago drow Gromph Baenre, di Menzoberranzan, si pente di aver iniziato la sua carriera arcana…
Che cosa succede quando i cancelli dell’Underdark si aprono per far entrare i demoni dell’Abisso? Una quantità di orrori inimmaginabile si riversa nel sottosuolo, creature d’ombra che rendono ancora più claustrofobici i cunicoli di pietra…i personaggi saranno in grado di sopravvivere alla follia?
Dedicata agli amanti dei dungeons labirintici, Fuga dall’Abisso è un’avventura adatta a personaggi dal livello dal 1° al 15°, che dovranno riuscire a sopravvivere e a tornare in superficie prima di abbandonarsi alla disperazione, ma non solo: dovranno fermare una catastrofe imminente, che potrebbe distruggere non solo le antiche città naniche, duergar e drow, ma raggiungere persino i Reami Dimenticati!
Avranno molte scelte importanti da compiere, e la possibilità di unirsi a molti compagni di viaggio. Un’esperienza di gioco tra le più appassionanti e tra le più riuscite della saga di “Furia dei Demoni”.
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Prezzo: 49,99 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Link alla pagina ufficiale del sito Asmodee Italia: https://www.asmodee.it/news.php?id=722
Read more...
Sign in to follow this  
Dark_Megres

Pirata

Recommended Posts

Sì un'unica nota: anche col bab a 3/4 "si sa combattere". E' chiaro che averlo pieno significa (IMHO, ovviamente) aver seguito un duro allenamento finalizzato unicamente al combattimento... e per carità, ci sta su un pirata... la mia era solo questione di bilanciamento :-p

E tieni anche il DV a d8?

LOL vabbè scherzo... non è che così com'è è sgravata aiuto arrivano i pirati si salvi chi può! :lol:

Solo mi sembra un po' più forte del normale... ma se vuoi lasciarla così può andare bene. L'unica questione ancora da dirimere è quella del compagno animale :think:

Ci penso, vado a mangiare e torno!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sorry, stamane sono un po' rimbambito e credo di aver usato un tono poco digeribile. Mi spiace...

Non avevo niente da obiettare sulla tua scelta, volevo solo argomentare la cosa è mi sa che sono sembrato spocchioso... scusa davvero! :-(

Ma figurati! per così poco:-) tranquillo non hai niente di cui scusarti^^

Riguardo a fare una cdp per il pirata focalizzato sulle abilità.. boh, non saprei, mi sembra molto macchinoso...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma figurati! per così poco:-) tranquillo non hai niente di cui scusarti^^

Riguardo a fare una cdp per il pirata focalizzato sulle abilità.. boh, non saprei, mi sembra molto macchinoso...

Sinceramente io sono d'accordo con Hiade.

Modificare una classe si rivela più macchinoso che non sviluppare una CdP. :-D

Poi logicamente se la soluzione del cambio di PA-BaB vi appaga e vi costa poca fatica non è che non lo dovete adottare, anzi, meglio così!

Penso che quello che intendeva Hiade fosse che ogni classe trova una particolare interpretazione a seconda del personaggio con cui la interpreti, e di norma una caratterizzazione che non si può raggiungere attraverso un certo utilizzo delle risorse della classe la si raggiunge con una CdP.

Sinceramente se vedessi delle CdP per il Pirata a me farebbe un gran piacere ;-)

Per quanto riguarda il discorso DV e BaB... ragazzi, io, nella mia personalissima opinione, li terrei così. Ma visto che la classe è venuta così bella anche per merito vostro non mi sembra giusto fare il menefreghista ora che mi sono fatto aiutare.

A questo punto puntiamo a una decisione democratica :-D

Tenendo il BaB alto, che secondo me identifica meglio il pirata... prendiamo il solito sparrow ad esempio, che tiene testa a un turner (guerriero), ad un commodoro norrington (ranger? guerriero?) votate.

d6 o d8 di dado vita?

Io voto d8 su tutta la linea, perché l'ho avuto in mente così fin dall'inizio. (piuttosto toglierei schivare prodigioso, ma, sapete, la classe l'avevo in mente proprio così)

Invece, per la questione animale compagno... sono davvero indeciso. Siamo sicuri che lo prenderebbero tutti? Ho paura di si... :banghead:

Share this post


Link to post
Share on other sites

d6 o d8 di dado vita?

Io voto d6 ma ripeto: la classe è tua quindi la decisione spetta a te. Poi se vuoi fare un sondaggio... :-p

Invece, per la questione animale compagno... sono davvero indeciso. Siamo sicuri che lo prenderebbero tutti? Ho paura di si... :banghead:

Secondo me sì perchè così com'è messo non ha senso non prenderlo. Un animaletto in più che svolge qualche piccolo compito è sempre utile e non ha alcun svantaggio. A livello di metagame non c'è motivo per non prenderlo. A livello di gdr è un'altra cosa... ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora provate a leggere qui e ditemi voi:

Spoiler:  
Compagno Animale:

Al 4° livello un pirata ottiene un compagno animale selezionato dalla lista seguente: Aquila, cane, falco, gufo, serpente (minuscolo), topo (Il giocatore può mettersi d’accordo con il DM per ottenere varianti di questi animali come donnole o scimmie di taglia piccola). I compagni animali dei pirati sono di norma animali piccoli e con un grande spirito di adattamento, adatti a viaggiare su una nave senza esserne infastiditi o infastidire l’equipaggio.

Il compagno animale di un pirata è un alleato fedele, che affianca il pirata nelle piccole faccende, custodisce i suoi preziosi ed è addestrato in alcuni particolari compiti, a discrezione di come il pirata decide di allevarlo. Questa capacità funziona come l’omonima capacità del druido tranne che per i seguenti dettagli: Il livello effettivo da druido del pirata è la metà del livello da pirata. Un pirata non può decidere di cambiare il suo compagno animale scegliendo dalle liste di più alto livello del Ranger. Un pirata, per poter mantenere il legame con il suo compagno animale deve avere un numero di gradi in addestrare animali pari o superiore al numero di Dadi Vita del suo compagno animale.

Queste limitazioni stanno a raffigurare che il pirata, a differenza dei druidi e dei ranger, non ha una grande empatia nei confronti degli animali. Non tutti i pirati scelgono infatti di avere un animale compagno, perché lo ritengono un inutile spreco di risorse e di tempo, ma alcuni lo trovano vantaggioso.

Che dite? In questo modo invece che ottenere gratuitamente un vantaggio il giocatore è tenuto a spendere dei preziosi PA per mantenere il legame con la bestiola. Questo sta a raffigurare che mentre il legame del druido o del ranger è empatico il pirata invece è tenuto ad addestrate l'animale, e per farlo deve investire delle risorse.

Questo motiverebbe anche il fatto che il marinaio probabilmente non ci si metterà, mentre invece il capitano di una nave (dall'alto della sue esperienza e con una posizione che gli permette di investire PA in cose del genere), per questioni di status e di comodità, lo farà.

Non è nulla di terribilmente radicale, ma è motivato e... motivante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella per il compagno animale!^^

e poi ricordiamoci che il compagno animale non è un "seconda creatura giocabile" non fa tutto quello che il pg vuole, fa dei semplici comandi che il pg deve avergli insegnato...(quindi richiede addestrare animali, e il pirata non ha l'empatia)

Per quanto riguarda dadi vita ecc... io ho già preso per la mia campagna la scelta migliore (anche perchè è un caso molto particolare... i pg svilupperanno poteri non-da-scheda che nel caso qualcosa fosse squilibrato riporteranno le cose come devono essere) anche se non mi sento di dire che proporre due versioni alternative sia la scelta migliore per chi vuole scrivere una classe "per i posteri".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho vsito la classe e mi piace tantissimo,

per il discorso dell'abbassare il DV non sono d'accordo,

piuttosto abbassare il BAB come quello del chierico e lasciare il DV 8....

Mi sembra più opportuno perchè il pirata lo vedo come un combattente di seconda linea...

Share this post


Link to post
Share on other sites

anch'io sono per lasciare il DV a d8. In fondo il pirata si trova spesso negli scontri corpo a corpo (o meglio come lo penso io).

In fondo tra i DV disponibili è a metà (d12 - d10 - d8 - d6 - d4)

:bye:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su richiesta di Azar, e in qualità di responsabile della sezione materiale del sito, ho dato un'occhiata anch'io al pirata in vista di un'eventuale pubblicazione.

Il lavoro è buono, anche se ci sono alcune cose da rifinire. Premetto che ho letto tutto il topic, ma può essere che mi sia sfuggito qualcosa, quindi se per caso dico qualcosa di già detto rimandatemi pure al post esatto. Premetto anche che nel valutare lo sviluppo di una classe i discorsi di interpretazione c'erntrano poco; l'interpretazione è per i giocatori, i designer devono pensare ai numeri e all'utilizzo della classe.

Io credo che in generale il priata così com'è "soffra" di una doppia identità: essendo una classe a metà strada tra il "ladro" e il "combattente" (intesi come generi di classi), gli sono state date abilità di entrambi i blocchi, e come risultato ne ha un po' troppe. Io sarei per abbassare il BAB sicuramente, e quasi quasi anche il DV. PEr il resto, faccio un rapido elenco.

- Le skill. 6/liv vanno bene, ma su qualcuna ho dei dubbi... perché Conoscenze dungeon? e perché non Parlare Linguaggi (una donna in ogni porto)? Non sono tanto sicuro neanche su Addestrare Animali e Artigianato, ma non ci stanno male.

- Esperto Marinaio. Già al livello in cui si prende dà addirittura un +9 a tutti i check... ok che serve, ma mi sembra fuori da ogni scala. I bonus pari ai livelli di classe vanno bene per le CdP, non tanto per classi base. Io metterei un bonus fisso già a partire da livelli più bassi e che salga, per esempio +2/+4/+6+/8. E magari assieme a quello anche un bonus a Equilibrio (che in nave serve).

- La questione del compagno animale. Io personalmente lo toglierei del tutto. L'ultima idea postata è bella, ma aggiunge una complicazione in più, per una cosa che serve a poco. Se un PG vuole avere il pappagallo sulla spalla, se lo tira su con Addestrare Animali, senza poteri speciali. E così facendo liberiamo anche uno slot di abilità speciale di basso livello.

- Arma improvvisata. Bello, ma praticamente al 10° livello diventa competente in tutte le armi esotiche, e questo può essere facilmente abusato. Sarebbe meglio se i bonus rimanessero limitati alle "non-armi".

-Cose che non mi convincono del tutto ma ci possono stare: eludere migliorato (troppo forte per tutti ;-)) e autorità (ci sarebbero troppi comandanti a un certo punto). Soprattutto non credo che autorità meriti dei bonus così spesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su richiesta di Azar, e in qualità di responsabile della sezione materiale del sito, ho dato un'occhiata anch'io al pirata in vista di un'eventuale pubblicazione.

Prima di tutto mi scuso per non aver risposto prima, non ho tenuto d'occhio il post e chissà quanto ritardo ho! :banghead:

Comunque eccomi qui :-D

Il lavoro è buono, anche se ci sono alcune cose da rifinire. Premetto che ho letto tutto il topic, ma può essere che mi sia sfuggito qualcosa, quindi se per caso dico qualcosa di già detto rimandatemi pure al post esatto. Premetto anche che nel valutare lo sviluppo di una classe i discorsi di interpretazione c'erntrano poco; l'interpretazione è per i giocatori, i designer devono pensare ai numeri e all'utilizzo della classe.

Mi va bene, continuiamo pure ^_^

Io credo che in generale il priata così com'è "soffra" di una doppia identità: essendo una classe a metà strada tra il "ladro" e il "combattente" (intesi come generi di classi), gli sono state date abilità di entrambi i blocchi, e come risultato ne ha un po' troppe. Io sarei per abbassare il BAB sicuramente, e quasi quasi anche il DV.

Subumloc... sulla prima parte del discorso non sono d'accordo. Intanto è come dire che il ranger soffre di una doppia identità tra guerriero e druido il che è vero e al contempo assolutamente falso. Se in un certo senso è vero che il pirata è un ladro combattente non è assolutamente vero che soffra di una doppia identità. Non a caso il pirata è costruito sul ranger!

Invece per il fatto che la classe abbia troppe capacità non ci sono problemi, quello si può senza dubbio mettere a posto.

Rimango dell'idea che se al pirata abbassassimo BaB e DV diverrebbe una classe sottodimensionata, sia rispetto al ladro che rispetto al ranger. (ritiro in ballo il gameplay del terrore dei mari, che non a caso ha il d8 di DV e il BaB alto)

- Le skill. 6/liv vanno bene, ma su qualcuna ho dei dubbi... perché Conoscenze dungeon? e perché non Parlare Linguaggi (una donna in ogni porto)? Non sono tanto sicuro neanche su Addestrare Animali e Artigianato, ma non ci stanno male.

Conoscenze Dungeon: in un mondo dove esiste un Underdark un cacciatore di tesori come il pirata ha imparato a conoscere i pericoli del sottosuolo, senza parlare dei "Tesori sepolti", che in D&D smetterebbero di essere sepolti in una buca e presumibilmente verrebbero nascosti nell'anfratto più angusto del tale dungeon

Parlare linguaggi: ...effettivamente era proprio per il discorso "una donna in ogni porto" ^_^ ma in effetti si può togliere

Addestrare Animali: era necessario per addestrare il compagno animale... ma a questo punto ne parliamo dopo

Artigianato: è i classe per tutte le classi, un pirata potrebbe avere gradi in artigianato per mille motivi differenti

- Esperto Marinaio. Già al livello in cui si prende dà addirittura un +9 a tutti i check... ok che serve, ma mi sembra fuori da ogni scala. I bonus pari ai livelli di classe vanno bene per le CdP, non tanto per classi base. Io metterei un bonus fisso già a partire da livelli più bassi e che salga, per esempio +2/+4/+6+/8. E magari assieme a quello anche un bonus a Equilibrio (che in nave serve).

Hai ragione, ci avevo pensato anch'io. Forse lo toglierei addirittura. Il bonus a equilibrio non lo metterei, perchè l'ho rappresentato in altro modo (vedi lupo di mare)

- La questione del compagno animale. Io personalmente lo toglierei del tutto. L'ultima idea postata è bella, ma aggiunge una complicazione in più, per una cosa che serve a poco. Se un PG vuole avere il pappagallo sulla spalla, se lo tira su con Addestrare Animali, senza poteri speciali. E così facendo liberiamo anche uno slot di abilità speciale di basso livello.

E togliamo questo compagno animale, alla fine è stata la scelta più contestata di tutto il pirata dall'inizio, un motivo ci sarà :-D

- Arma improvvisata. Bello, ma praticamente al 10° livello diventa competente in tutte le armi esotiche, e questo può essere facilmente abusato. Sarebbe meglio se i bonus rimanessero limitati alle "non-armi".

Io volevo concedergli un certo utilizzo intuitivo anche delle armi in cui non è competente. Potremmo fare

5° Liv: -2 alle non-armi

10° Liv: 0 alle non-armi, -2 alle armi in cui non è competente.

meglio? o ancora eccessivo?

-Cose che non mi convincono del tutto ma ci possono stare: eludere migliorato (troppo forte per tutti ;-)) e autorità (ci sarebbero troppi comandanti a un certo punto). Soprattutto non credo che autorità meriti dei bonus così spesso.

eludere migliorato: ...l'avevo messo perchè mi era stato detto che era sottodimensionato, ma lo toglierei anch'io

autorità: ci avevo pensato a mia volta, alla fine neanche il paladino ha autorità "automatico". Nel caso possiamo dargli dei bonus a intimidire\diplomazia a scelta, che vanno a salire... oppure lo togliamo.

comunque... a costo farlo tornare al pirata di un tempo (il pirata originario non aveva centomila di queste cose, compreso schivare prodigioso e l'agguato) terrei il d8 di DV, ma soprattutto il BaB alto.

Grazie mille sia per l'interesse che per il contributo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io volevo concedergli un certo utilizzo intuitivo anche delle armi in cui non è competente. Potremmo fare

5° Liv: -2 alle non-armi

10° Liv: 0 alle non-armi, -2 alle armi in cui non è competente.

e se invece il bonus valesse sia per le armi che per le non-armi ma il pirata potesse infliggere solo danni non letali, o danni letali con un malus?

Share this post


Link to post
Share on other sites

e se invece il bonus valesse sia per le armi che per le non-armi ma il pirata potesse infliggere solo danni non letali, o danni letali con un malus?

beh, la competenza nell'utilizzo nelle armi è già regolisticamente bilanciata con malus al tiro per colpire, perchè complicarsi la vita inutilmente? Una competenza annulla il malus o lo diminuisce... non ne crea un altro

Oltretutto mi è venuta in mente una cosa: limitare l'utilizzo solo alle non armi rende l'abilità quasi completamente inutile in termini prettamente regolistici. Che vantaggio è poter utilizzare una bottiglia rotta senza malus al 10° livello? Sa un po' di ridicolo... io propenderei per la soluzione che ho proposto.

Gia che ci sono posto il file del pirata aggiornato secondo gli ultimi suggerimenti.

Il bonus a autorità se n'è andato, insieme ad altre cose. Lupo di mare è stato spostato... insomma, è cambiata un po' di roba. vedete e ditemi voi

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, la competenza nell'utilizzo nelle armi è già regolisticamente bilanciata con malus al tiro per colpire, perchè complicarsi la vita inutilmente? Una competenza annulla il malus o lo diminuisce... non ne crea un altro

Oltretutto mi è venuta in mente una cosa: limitare l'utilizzo solo alle non armi rende l'abilità quasi completamente inutile in termini prettamente regolistici. Che vantaggio è poter utilizzare una bottiglia rotta senza malus al 10° livello? Sa un po' di ridicolo... io propenderei per la soluzione che ho proposto.

Gia che ci sono posto il file del pirata aggiornato secondo gli ultimi suggerimenti.

Il bonus a autorità se n'è andato, insieme ad altre cose. Lupo di mare è stato spostato... insomma, è cambiata un po' di roba. vedete e ditemi voi

Hai lasciato il bonus di autorità +4 e +5, è una cosa voluta o una dimenticanza? :confused:

Per il compagno animale sono d'accordo, alla fine con addestrare animali uno se lo prende e via...

Così è cambiato un pochino, va meglio, anche se devo ammettere che un piccolo bonus ad autorità forse ci stava ma non gli si possono dare troppe capacità se poi il Bab e il DV restano tali ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai lasciato il bonus di autorità +4 e +5, è una cosa voluta o una dimenticanza? :confused:

...D'OH!!! :banghead: :banghead: :banghead:

Ve lo ricordate il film di mai dire Lunedì? "Ho sagliato io" :-D :-D :-D

Comunque davvero non condivido questo terrore per il DV\BaB... non è poi una novità così terribile, ripeto, guardate il ranger e il terrore dei mari!

Cosa c'è che non va a livello di gioco in questa configurazione? In tutta sincerità il pirata così a me va bene... ma forse rispetto al ranger è addirittura sottodimensionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi rifaccio al mio post precedente. Il ranger non è una via di mezzo tra guerriero e druido, è un combattente con un minimo di capacità da druido. Il pirata così è proprio mezzo e mezzo. Però tutto sommato potrebbe anche starci, sarebbe da testare. Sto guardando l'ultima versione, mi sembra a posto, in caso farò sapere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto... una piccola curiosità:

Chi si sta occupando del disegno e da quanto? :-D

Sinceramente non pensavo affatto fosse in corso d'opera. Il soggetto (anche a grandi linee) qual'è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto... una piccola curiosità:

Chi si sta occupando del disegno e da quanto? :-D

Sinceramente non pensavo affatto fosse in corso d'opera. Il soggetto (anche a grandi linee) qual'è?

Il disegno è chiaramente un pirata, abbastanza stereotipato :-p

Ad ogni modo mi pare che così la progressione possa andare bene... ricontrolliamo tutti i vari errori che ci possono essere per vedere se la versione è definitiva :-p

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il disegno è chiaramente un pirata, abbastanza stereotipato :-p

Ma fatto da chi? Vorrei ringraziarlo personalmente :-o

Ad ogni modo mi pare che così la progressione possa andare bene... ricontrolliamo tutti i vari errori che ci possono essere per vedere se la versione è definitiva :-p

A parte la cavolata della tabella con "autorità" che non c'è non mi sembra ci siano caspiate terribili... una ricontrollata comunque oggi la do e poi ti spedisco via mail la "versione definitiva". Intanto se trovi altri errori comunica pure. ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, dopo due o tre sessioni di prova nella mia campagna piratesca, ho un osservazione.

E resistenza fisica?

E` un talento che aiuta a mantenere il respiro, e a fare gli sforzi fisici che un pirata deve spesso fare (fate conto che se lo sono messi 3 pg su 6 nella mia campagna, e uno si e` messo anche duro a morire) e che il Ranger acquisisce al terzo livello. Forse andrebbe messo come alternativa alla capacita` da pirata del primo livello... o al posto di qualcos'altro... boh, che ne pensate?

C'e` anche da dire che nella mia campagna utilizzo una home rule per l'apnea che in effetti forse valorizza questo talento...

Spoiler:  
trattenere il respiro:

Un personaggio può trattenere il respiro e comportarsi normalmente per un numero di round pari a:

1d8 (oppure semplicemente 8 se si spende una azione di movimento per prende bene il respiro)

+ modificatore di costituzione

+ 1 per ogni 2 gradi a nuotare(inclusi i bonus derivanti da talenti come Abilità Focalizzata o Atletico)

+ 4 se si ha Resistenza Fisica

- 1 se l'ambiente è particolarmente freddo, se ci si trova in acque molto agitate, o se ci si trova particolarmente in profondità (questo malus è comulativo se si presentano ognuno dei fattori)

- 1 per ogni 3 punti di penalità armatura alla prova

Il tempo si può ridurre in questo modo:

- 1 per ogni sforzo considerevole (assimilabile ad un attacco con un arma, ad una lotta, o a una prova di forza)

- 1 per ogni (punteggio di Costituzione) danni subiti

Se il pg riesce a prendere aria prima che questi round terminino potrà agire senza nessuna conseguenza.

Finiti i round a disposizione si deve effettuare un ts sulla tempra a CD 10 per restare lucidi. (Si applica un bonus di +4 se si ha resistenza fisica). Questo tiro viene ripetuto ad ogni round successivo, con la CD che aumenta ogni volta di +1.

Se si intraprendono azioni che diminuirebbero i round, ritirare come se fossero trascorsi tali round.

Se il pg riesce a prendere aria prima di fallire questo ts dovrà spendere un azione di movimento per prendere un forte respiro, e non avrà altre conseguenze.

Esempio: Ho Costituzione 12, mi finisce l'aria, faccio ts a cd 10, riesco, e nuoto verso l'alto. Al round dopo faccio ts a cd 11, poi mi attaccano mentre nuoto e mi fanno 20 danni. Faccio quindi un altro ts a cd 12. Al round dopo faccio ts a cd 13 e continuo a nuotare. Al round dopo faccio un altro ts a cd 14, mi fanno 8 danni (considerati gli 8 che erano avanzati da prima) faccio un altro ts a cd 15. Al round dopo altro ts a cd 16.. ecc finchè non fallisco o non prendo aria.

Quando il pg fallisce la prova perde i sensi e la metà dei suoi pf. Se riesce a prendere aria prima del round successivo il pg rimane senza sensi ma non è in pericolo di vita, può essere risvegliato con una qualsiasi guarigione o una prova di guarire a cd 15 (in questo tiro il guaritore ha una sinergia con nuotare).

Al round successivo i suoi pf vanno a 0.

In ognuno dei round successivi il pg perde 2 pf, indipendentemente dal fatto che egli abbia o no la possibilità di respirare. Il pg può essere "stabilizzato" solo con una prova di guarire a cd 15+(pf sotto lo 0), o con una qualsiasi guarigione magica(questo, ovviamente, dopo che il pg è stato portato in un luogo dove può respirare)

Nota: si consiglia di tenere annotato e già calcolato il modificatore di apnea, ovvero mod cos + gradi a nuotare/2 + 4(Resistenza Fisica) - pen.arm.prova/3

Altro appunto, piu`.... formale: nella descrizione delle capacita` da pirata forse bisognerebbe inserire la dicitura "anche se il pg non soddisfa i normali requisiti"(anche perche` altrimenti un pirata puro non potrebbe mai prendere la sua capacita` al primo livello!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il pirata va benissimo senza resistenza fisica... d'altronde quasi tutti gli avventurieri ne avrebbero bisogno e se la vogliono se la prendono.

Sulla tua HR non mi dilungo troppo in quanto è OT, ma ci sono dei punti veramente assurdi IMHO (più sai nuotare più sai tenere il respiro?? Più hai ingombro dell'armatura e meno lo sai tenere? E via dicendo... O_O)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By Pau_wolf
      Gioco da 4 sessioni con amici novizi, un misto tra online e Dal vivo (uno si collega dal PC e l'altro viene a casa mia). Però essendo solo due più master, ci piacerebbe allargare il gruppo. Giochiamo a Sarnico o a Serina, due posti abbastanza lontani tra loro, ma il master (io) viaggia dove necessario. Essendo i giocatori novizi, sto inserendo regole man mano. Ambientazione homebrew, ma a mio parere ben fatta. Accettiamo anche pg online collegati su discord. Si gioca in modalità un po' Easy essendo i giocatori inesperti
    • By aza
      In questo mese di agosto corre il 20° compleanno di D&D 3e.
      Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
      Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
      Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.

      View full article
    • By aza
      Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
      Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
      Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
    • By mugiwaranofede
      Ciao, siamo 4 giocatori e stiamo cercando un master per fare una campagna online su roll 20
    • By Tensazanghetsu
      salve il nostro master per motivi personali ha deciso di non masterare piu siamo un gruppo di 5 giocatori (4 e il master che ora gioca e basta con noi) ci serve un master, in caso si riadattano i pg alla 5 edizione
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.