Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Avventure Investigative #2: L'Avventura in Giallo

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi il secondo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sage Advice - Evoluzioni delle Creature

Jeremy Crawford ci parla dell'evoluzione futura dei blocchi delle statistiche e delle nuove razze giocabili introdotte in The Wild Beyond the Witchlight.

Read more...

Eccellenti Esempi di Design: Emberwind

Proseguiamo con l'analisi degli "eccellenti esempi di design" presentandovi Emberwind, un GdR pensato per poter essere giocato anche senza un master.

Read more...

La terra di Noth

Andiamo ad esplorare un altro angolo di Centerra, la bizzarra ambientazione ideata da GoblinPunch. In particolare oggi parleremo della Terra di Noth, un impero in forte ascesa.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #2: "Tutto ruota intorno a me" - Parte 1

Questo articolo prosegue la traduzione della rubrica dedicata al Game Design scritta da Lewis Pulsipher ed è il secondo di una lunga serie.

Read more...

Campagna Planescape - Sigil / Nove Inferi di Baator


Sandokan85
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,

sono in procinto di cominciare (da Master) una campagna Planescape che cominci a Sigil e si concluda in uno dei 9 gironi degli abissi e vorrei qualche consiglio da chi ha già giocato in questa ambientazione. Praticamente alcune, idee su come caratterizzare i PNG delle fazioni e di come inserirli nella storia.

Soprattutto non vorrei che venisse fuori un cosa troppo banale, quindi accetterò ogni critica.

Detto questo, una piccola introduzione:

L'avventura sarà una specie di continuazione di quella precedente in cui i miei spaventatissimi giocatori si son trovati davanti il Signore del nono: Asmodeus

Ovviamente non dovettero combattere contro di lui, ma ebbero il privilegio di incontrarlo "di persona".

Asmodeus apparve, una volta che gli (in questo caso) abilissimi giocatori, uccisero il "boss finale", scopertosi poi una pedina nelle mani del Diavolo.

Il suo piano infatti fu solo testare la forza del gruppo, solo per mettere in difficoltà colui che li aveva radunati e mandati in missione. Il tutto finì con il monologo di Asmodeus che prometteva una futura visita.

Scusate se sono stato troppo prolisso, ma volevo che risultasse chiaro il ruolo fondamentale che vorrei avessero gli esterni Malvagi (meglio ancora Legali Malvagi) nell'avventura Planescape, in modo anche da non perdere il collegamento con la vecchia storia.

Veniamo ora alle idee che ho avuto: (Premetto che sono ancora pensieri e devo ancora sviluppare meglio il tutto, per questo chiedo anche i vostri consigli)

La base purtroppo poco originale è far progredire la storia con una Quest (Se avete alternative sono lieto di sentirle). Però avevo intenzione di modificarla nella ricerca, non di un oggetto ma di una persona. La cosa potrebbe essere interessante se la persona da trovare, per esempio si chiamasse La Tigre di Mompracem (citazione a caso xD) in modo da poterla confondere con un oggetto (lo so forse è ancora troppo banale).

In ogni caso la persona/oggetto in questione sarà tenuta prigioniera da una delle Fazioni: I XAOSITECTS

Essi infatti si son fatti prendere dal momento ed hanno rapito il/la malcapitato/a per divertimento, ovviamente senza sapere chi o cosa rappresentasse.

La ricerca non sarà semplice, anche perchè i Xaositects continueranno a rapire persone per il gusto di poterlo fare, fino a quando non si accorgeranno (o magari no) di avere tra le mani una persona importante.

Senza troppi giri di parole, questa persona sarà di fondamentale importanza per i PG nella sopravvivenza negli inferi.

(Inifluente spiegarvi in che contesto ai fini di questo post)

Tutta la quest si svolgerà a Sigil e qui mi servirebbero un po' di idee, più che altro sulle altre fazioni.

Inoltre, considerando che uno dei PG apparterrà alla Lega Rivoluzionaria, potrebbe essere una buona mossa coinvolgerla il più possibile.

Pensavo anche ovviamente ad uno scontro con gli Harmonium ed inoltre ad un aiuto da parte di una Ambasciatrice dei Segno dell'Uno.

Il tutto contornato da drappelli di Esterni Malvagi (Yugoloth ma non solo) alla ricerca anche essi della stessa persona.

Ah, ovviamente utilizzerò molto lo slang di Sigil.

L'idea di fondo c'è, ma adesso la devo buttar giù un po' più ramificata...

Va bene che mi piace improvvisare, però ho ancora molti punti da poter sviluppare meglio.

Confido in voi :-) Sbizzarritevi!!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 4
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Ciao Sandokan,

il mio consiglio generale è di considerare le fazioni non tanto come delle gilde o ferree organizzazioni ma più delle correnti di pensiero e credo. Soprattutto se hai intenzione di attuare l'avventura dopo le Faction War e l'ascesa di Vecna.

In particolar modo gli xaositect temo siano i peggiori candidati come antagonisti. A mio modo di vedere, se un gruppo di chaosman decidesse di combinare qualcosa cooperando, farebbero del male a se stessi. Cerco di spiegarmi meglio: seppur non abbiamo pianificato intenzionalmente il rapimento di una o più persone, uno dei factol potrebbe deliberatamente lasciare andare un ostaggio, senza alcun motivo apparente o, peggio, dimenticarlo disperso dietro qualche passaggio segreto a undersigil.

Potrebbe essere più facile scomodare un altra fazione come gli Anarchici (Libera Lega), per i quali La-Tigre-di-Mompracem rappresenta semplice merce di scambio per influenzare qualcuno di rilevante all'interno della Sala degli Oratori (hall of speakers), o più banalmente essere una chiave (vivente) per qualche importante portale. Hanno una struttura più facile da comprendere e utilizzare, soprattutto se i giocatori si approcciano per la prima volta a Planescape. Tutto questo, intendiamoci, è rigorosamente IMHO :lol:

Non c'è una chiave di lettura unica dei documenti di planescape e questo secondo me è uno dei suoi punti di forza.

Se mai ti tornasse utile, tempo fa mi capitò di improvvisare un'avventura con degli xaositect.

Il canovaccio era che i pg stavano sulle tracce di una donna rea di aver tradito i Doomguard rubando una particolare spada da una delle loro armerie segrete. Quest'arma interessava anche alcuni chaosman perché avevano riconosciuto in lei una manifestazione della Lama dell'Attrazione (ti rimando all'atlante planare per saperne qualcosina di più).

La spada in realtà era un oggetto psionico intelligente, capace di lanciare il potere costrutto astrale. La donna in questione, invece, era una un costrutto astrale con le sembianze della tipa che in precedenza stava studiando l'arma (unica persona con cui si era mai relazionata dal momento in cui aveva preso coscienza di se, uccisa inconsapevolmente dalla stessa lama).

Posto Background e Sinossi

Spoiler:  
BG

Prima della Guerra delle Fazioni, quando ancora la Signora del Dolore non aveva bandito le filosofie dalla Città delle Porte, nel più remoto anfratto del mare astrale venne fatta la scoperta più importante del secolo: un mealstorm psichico creato dal sogno degli dei dormienti. Uram lo Spirito Disincarnato, padre dei sette mantra della Mente Dorata - disciplina cardine che permise la diffusione e lo studio delle arti psioniche in tutto il multi verso – venne convocato dal mondo dei morti per studiare il fenomeno personalmente. I seguaci della Mente Dorata eressero un bastione ectoplasmatico interdicendo la zona a chiunque altro . Uram, slegato dai limiti della corporeità, passò un tempo interminabile nell’osservazione del gorgo, cercando in esso l’origine del potere psionico. Nel corso degli anni tra le comunità di pirati Githyanki, iniziarono a dilagare leggende circa la natura del bastione ectoplasmatico e ciò che esso doveva custodire. Arrivata la voce sbagliata alle orecchie dell’ottuso Dak’Torak, potente ammiraglio della flotta tristemente nota per le devastanti scorribande, tentò un assedio, trovando alleati tra alcuni Doomguard. Uram totalmente focalizzato nello studio non prestò alcuna attenzione circa questi eventi, la sua ricerca stava per volgere ad un punto cruciale. Ancora poco e avrebbe potuto accedere ad uno stadio inimmaginabile. Nel periodo, al bastione subì lo stesso destino dei monasteri dispersi tra le montagne più inospitali: venne dimenticato. I pochi a rimanere non riuscirono a sostenere l’urto della battaglia. Dak’Torak scoprendo che la fortezza non custodiva alcun tesoro materiale riversò tutta la sua furia su Uram che non accennava a interrompere il contatto con il mealstorm. Il pirata Githyanki trafisse il corpo di Spirito Disincarnato con la sua spada, provocando una frattura nel tessuto della realtà. Uram era entrato talmente in simbiosi con il fenomeno psichico da divenirne un tutt’uno. La sua morte decretò la morte del gorgo. Il bastione collassò in uno spasmo pulsante di energia psionica, mutando chilometri di mare astrale in polvere. Di Dak’Torak e i suoi uomini, rimase solo l’impronta della loro anima. I Doomguard, unici testimoni dell’evento, sequestrarono tutti i coinvolti, interessati a replicare una simile distruzione. L’unica cosa che venne recuperata fu la spada d’argento githyanki di Dak’Torak.

SINOSSI

Sharrat, la spada d’argento gith è rimasta custodita in un vault dei Doomguard della factol Pentar per lungo tempo. Impregnata del potere psichico della sua ultima vittima (Uram lo Spirito Disincarnato), ha sviluppato una propria coscienza. Esattamente come un infante, ha passato i suoi primi anni di “vita” imparando da ciò che la circondava. Instillata nella sua mente vi sono anche i ricordi del suo proprietario: Dak’Torak. Ora è intenzionata a raggiungere il luogo dove è stata forgiata e entrare in contatto con il “Creatore”. I Doomguard, impreparati, credono che l’arma sia stata trafugata da Ilenia Honrud, uno dei guardiani del vault. In realtà l’umana è stato inconsapevolmente uccisa da Sharrat, la quale ne ha carpito le sembianze e i ricordi. La vera Ilenia, consapevole dell’intelligenza della spada magica si può dire che l’abbia allevata come la figlia che non ha mai avuto.

Sharrat desta molto interesse, la notizia del suo furto smuove l’attenzione di altre fazioni, pronte a far scendere in campo i propri agenti: i cifrati che reputano l’intelletto della spada un oggetto di grande studio e gli Xaositect, che invece riconosco in Sharrat una manifestazione della Lama dell’Attrazione.

Sharrat ha preso contatto con lo storico amore di Ilenia fingendosi lei: Logan Da anni i due non si vedono, fu allontanato da lei in seguito alla scelta di trasformarsi in un vampiro per timore di morire a causa di una pestilenza senza cura che flagellò Sigil tempo addietro.

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Uomo del monte! Ti ringrazio per le tue opinioni :-)

...Soprattutto se hai intenzione di attuare l'avventura dopo le Faction War e l'ascesa di Vecna.

Assolutamente sì, la storia si svolgerà dopo le Faction War.

In particolar modo gli xaositect temo siano i peggiori candidati come antagonisti. A mio modo di vedere, se un gruppo di chaosman decidesse di combinare qualcosa cooperando, farebbero del male a se stessi. Cerco di spiegarmi meglio: seppur non abbiamo pianificato intenzionalmente il rapimento di una o più persone, uno dei factol potrebbe deliberatamente lasciare andare un ostaggio, senza alcun motivo apparente o, peggio, dimenticarlo disperso dietro qualche passaggio segreto a undersigil.

Questo fa proprio al caso mio! La scelta dei Chaosman è dovuta al dualismo tra loro e i Diavoli, la maggior parte dei quali (anzi forse tutti xD) Legali.

Infatti il rapito (che d'ora in poi chiamerò Mark altrimenti non si capisce nulla) sarà assolutamente necessario durante l'ultimo capitolo: Il viaggio negli inferi.

Ciò sarà dovuto anche al tempo trascorso da Mark in un ambiente di puro Chaos e imprevisti. (Mark non è una persona qualsiasi, diciamo che assorbe dentro di se un potere pari a ciò che lo circonda...) Difficile da spiegare a parole, ma il punto centrale dell'avventura sarà usare quel potere per rendere la vita dei Diavoli... un inferno :lol: Difficile da attuare? Forse sì ma la chiave potrebbe essere proprio "l'imprevedibilità" dei Chaosman.

Inoltre la loro imprevedibilità porterà un sacco di grane ai PG, in quanto non sapranno mai cosa aspettarsi.

Uccideranno gli ostaggi? Li libereranno? Li venderanno? Meglio ancora se li dimenticheranno da qualche parte :D Questo li obbligherà ad agire in fretta (una volta capito chi c'è dietro, visto che la parte investigativa sarà proprio scoprire da chi è stata rapita quella persona)

Potrebbe essere più facile scomodare un altra fazione come gli Anarchici (Libera Lega), per i quali La-Tigre-di-Mompracem rappresenta semplice merce di scambio per influenzare qualcuno di rilevante all'interno della Sala degli Oratori (hall of speakers), o più banalmente essere una chiave (vivente) per qualche importante portale. Hanno una struttura più facile da comprendere e utilizzare, soprattutto se i giocatori si approcciano per la prima volta a Planescape. Tutto questo, intendiamoci, è rigorosamente IMHO :lol:

Non c'è una chiave di lettura unica dei documenti di planescape e questo secondo me è uno dei suoi punti di forza.

Potrebbe essere una valida alternativa nel caso non fosse attuabile l'altra.

Considera che (ho dimenticato di scriverlo) i PG sono stati a Tradegate e sul Piano Etereo, nella scorsa avventura. Quindi non sono proprio novelli ai Piani esterni e al Multiverso. (Certo Sigil sarà tutt'altra cosa)

Link to comment
Share on other sites

La cosa più imprevedibile che mi viene in mente è che Mark sia lui stesso uno xaositect e si sia auto-rapito. Ti darebbe l'opportunità di avere un aggancio tra i pg e qualche chaosman che lo sta cercando per X motivo. Magari potrebbe essere il suo "mentore" slaad che ha impiantato in lui un uovo per avviare il processo di ibridizzazione come è accaduto per Ylem il modrone descritto su Uncaged - Faces of Sigil. Mi pare che ci sia proprio una cdp dedicata nei pdf di planewalker.com. Con le opportune modifiche (e senza entrare troppo nello specifico dei numeri) renderebbe Mark un incredibile portatore del credo xaositect, soprattutto se è il primo esperimento andato a buon fine.

Mark si è fatto auto-rapire per proteggersi dalla minaccia dei Baatezu che lo stanno cercando, essendo a conoscenza del suo reale pontenziale.

Personalmente farei in modo che i rapitori fossero degli ignari Baatezu (appositamente scelti Legali per la loro prevedibilità) e che invece a esser sulle sue tracce ci fossero dei Tanar'ri, interessati all'impiego di Mark nelle blood war.

In tutto questo mi sfugge il perché degli Harmonium. Ok, si sta parlando di un tafferugli tra Legge e Caos ma nulla sta ledendo così tanto al loro credo di fazione, anzi fintanto che i caoticisti si scornano tra loro ben venga :D.

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe essere una buona idea l'auto-rapimento, non ci avevo pensato. Potrei anche utilizzare i Tanarr'i, ma mi sto fissando sul Fiendish Codex II :lol:

Purtroppo la Blood War si trova nell'Ade :-( Avevo pensato di inserirla in qualche modo, ma credo che potrò utilizzarla solo come motivo per i Tanarr'i o i Baatezu.

Considera poi che i Chaosman rapiranno persone anche tra i "simpatizzanti" Harmonium, quindi anche loro vorranno capire cosa stia succedendo.

Sarà un vero Chaos :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By Percio
      Chi di voi ha masterato una campagna incentrata su di un megadungeon? Come l'avete gestita?
      Il modo più semplice che mi viene in mente è quello di presentare ai giocatori una "base" (villaggio, città ecc) con un megadungeon nelle vicinanze e lasciare che i giocatori facciano avanti e indietro (ovviamente con tutte le specifiche del caso, come il restock, le fazioni, mappe che portano ad altri luoghi ecc). E andrebbe benissimo così. 
      Ma è davvero "tutto qua"? Mi chiedo se sia il caso di complicare un po' il tutto offrendo un mondo "vivo" attorno al dungeon, che possa dare il via ad avventure extra.
      Per prima cosa pensavo a una sorta di "rumore di sottofondo", qualcosa che permetta ai giocatori di avere qualche informazione in più sulla zona senza costituire un vero e proprio aggancio di avventura. Una cosa del tipo ogni giorno c'è 1 possibilità su 6 che un drago passi in volo sopra il villaggio (al che il locandiere potrebbe spiegare che si tratta di uno dei draghi della baronessa, che si dice sia un'incantatrice). Oppure l'apprendista del mago che si trova a poche ore dal villaggio viene a fare compere.
      A un secondo livello potrebbe accadere qualcosa che sia un po' più stimolante. Ad esempio, ogni giorno c'è 1 possibilità su 6 che i nativi nelle vicinanze (il villaggio è situato in una regione di confine del regno, ovviamente) attacchino il villaggio, con possibile scontro con i PG, il rapimento di alcuni abitanti locali e una possibile missione di salvataggio. Oppure gli abitanti del dungeon risvegliano i morti del villaggio per avvertire gli avventurieri di lasciarli in pace. Oppure un vampiro inizia a uccidere gli abitanti. Cose così. 
      A un terzo livello pensavo a delle vere e proprie avventure extra. Ad esempio ogni giorno potrebbe esserci 1 possibilità su 6 che qualcuno chieda aiuto ai PG per qualcosa. Magari gli viene proposto di derubare il mago che abita a poche ore dal villaggio (vedi sopra), oppure un avventuriero propone al gruppo di accompagnarlo a esplorare altre rovine che si trovano in zona. Insomma prendere delle avventure pubblicate e proporle ai giocatori durante la campagna, però inserendole in maniera "naturale" nel mondo di gioco. 
      Cosa ne pensate? Come avete gestito questo aspetto della campagna? Vi siete limitati alla base + dungeon o avete "allargato i confini"?
      Grazie a tutti
    • By Gamemaster93
      Buongiorno sono un master di Pathfinder e sto masterando Ira dei Giusti. Abbiamo seguito le regole ma di comune accordo i personaggi non sono propriamente mitici, ( hanno dei bonus alle caratteristiche, dadi da tirare tipo impulso, un paio di talenti mitici) non hanno accesso a tutte le cose legate a percorsi mitici etc perché ritenute troppo forti anche dagli stessi giocatori.
      Nonostante ciò il mio problema sono i danni che portano cioè se non alzo la vita di boss e nemici li sciolgono con un completo, i 2 picchioni fanno circa 50  danni a colpo, e col critico triplicano i danno e tirano a + 30/35, il paladino un po' di più , quindi colpiscono quasi sempre.
      Il party è composto da paladino con scimitarra che critta 15-20 per circa 45 danni a colpo,di più quando punisce  , critico x 3 grazie a poderoso mitico,  ranger demonslayer che fa più o meno gli stessi danni,( il danno fisso tra nemico prescelto e bardo che ispira è + 47)@  bardo che tramite oggetti quando ispira da +5 e primo round canta e casta velocità,  e convocatore con eidolon con 41 di CA che porta i suoi 30 danni a colpo sono al livello 13 e tutti quanti bardo a parte tirano a +  o giù di lì.
      Aggiungo che seguendo il libro hanno trovato moltissimi soldi, e anche parecchi oggetti molto forti , che hanno giustamente speso in oggetti utili, le città della campagna sono molto ricche quindi si trova facilmente il grosso degli oggetti.
      il problema adesso però sono gli scontri perché se alzo troppo il GS diventa una sfida a chi prima colpisce e oneshotta l'altro, guardando avanti di questo passo potrebbero abbattere tutti i boss in 1/2 turni.
      quindi come posso rendere i combattimenti + interessanti? , non ho troppa voglia di sostituire le creature in giro, quindi che faccio gli aumento i pf , la Ca o altro, applico l'archetipo avanzato? altro mio problema è che nei combattimenti se non attacco per primo  facendo un solo attacco e subendo un completo loro si buffano ancora di più e poi arrivano carichi e malmenano tutti oppure mi sommergono di frecce. 
      Dare RD ai nemici non serve perché paladino la ignora, quando punisce e ranger usa il talento colpi raggruppati.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
    • By Alonewolf87
      Salve a tutti, cerco 2-3 giocatori per il mio PbF Ritorno al Tempio del Male Elementale, ispirato all'omonima campagna per D&D 3E. I PG rimasti sono 2 al momento (un mago tiefling debuffer/control e una halfling chierica/malconvoker) e il livello di gioco è il 10°.
      Ecco un breve riassunto dell'avventura.
      Il ritmo dei miei post è abbastanza fisso su ogni 48 ore (72 nel fine settimana) e richiedo serietà e soprattutto costanza nel medio lungo periodo.
      Per ogni domanda e richiesta di chiarimenti sono a disposizione.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.