Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Quella copertina di Eberron è solo un segnaposto

Negli ultimi giorni numerose persone, sia negli USA che in altre parti del mondo, hanno iniziato a lamentarsi della qualità della copertina fin ora mostrata per Eberron: Rising from the Last War, primo manuale d'ambientazione cartaceo su Eberron per la 5e. Jeremy Crawford, dunque, Lead Designer di D&D 5e, ieri ha voluto rassicurare tutti con un Tweet, spiegando che la copertina fin ora mostrata su Amazon e sul sito ufficiale di D&D è una illustrazione interna al manuale usata come segnaposto (considerato che la news del manuale è diventata nota grazie al suo avvistamento sullo store di Amazon qualche giorno fa, non mi stupirei se la WotC fosse stata costretta a scegliere una immagine a caso perchè presa in contropiede e obbligata a rivelare il manuale prima del previsto, NdR). La vera copertina del manuale, creata da Ben Oliver, deve invece essere ancora rivelata.
L'immagine utilizzata al momento possiede più dettagli di quanto rivelato sulla copertina segnaposto. Potete vederla qui di seguito (cliccate sull'immagine per ingrandirla):

Read more...

Crawford rivela le razze presenti in Eberron: Rising from the last War

Attraverso il suo account Twitter, il Lead Designer Jeremy Crawford ha deciso di rivelare quali razze giocabili appariranno in Eberron: Rising from the Last War, il primo manuale ufficiale cartaceo su Eberron per la 5e in uscita il 19 Novembre 2019.
Le vere e proprie nuove Razze saranno:
Warfarged (Forgiati) Changelings (Cangianti) Kalashtar Shifters (Morfici) Nel manuale, inoltre, compariranno anche le versioni giocabili di:
Goblin Bugbear Hobgoblin Orchi (in un altro Tweet, Crawford chiarisce che gli Orchi di Eberron saranno leggermente diversi rispetto a quelli pubblicati in Volo's Guide to Monsters)
Read more...

Eberron: Rising from the Last War arriva a Novembre!

La Wizards of the Coast ha rivelato la data di uscita e il prezzo del primo manule d'ambientazione collegato a uno dei setting classici di D&D. Si tratta di Eberron: Rising from the Last War, specificatamente descritto come un "D&D Campaign setting and adventure book" (manuale d'ambientazione e d'avventura). Il manuale in lingua inglese uscirà il 19 Novembre 2019 al prezzo di 49,95 dollari (non sono ancora noti data di uscita e prezzo della versione italiana) e conterrà, oltre alle informazioni generali sul mondo di Eberron e un approfondimento dedicato alla città di Sharn, una campagna d'avventura ambientata nella regione del Mournland, nuove opzioni per PG, (tra cui la nuova Classe dell'Artefice e i Marchi del Drago), navi volanti, la nuova regola del Group Patron (un Background per il gruppo intero) e molto altro ancora.
Qui di seguito trovate la descrizione ufficiale di Eberron: Rising from the Last War, mentre in fondo all'articolo vi mostriamo la copertina standard del nuovo manuale e quella speciale della versione limitata (per ingrandire le immagini cliccate su di esse).
 
Eberron: Rising from the Last War
Esplorate le terre di Eberron in questo supplemento di campagna per il più grande gioco di ruolo al mondo.
Che sia a bordo di di una nave volante o della cabina di un treno, imbarcatevi in una emozionante avventura avvolta nell'intrigo! Scoprite segreti sepolti per anni da una guerra devastante, nella quale armi alimentate dalla magia hanno minacciato un intero continente.
Nel mondo post-bellico la magia pervade la vita di ogni giorno e persone di ogni sorta si riversano in Sharn, una città di meraviglie dove i grattacieli squarciano le nubi. Troverete la vostra fortuna nelle squallide strade cittadine oppure rovisterete gli infestati campi di battaglia alla ricerca dei loro segreti? Vi unirete alle potenti Case dei Marchi del Drago, spietate famiglie che controllano tutte le nazioni? Cercherete la verità in qualità di reporter di un giornale, di un ricercatore universitario o di una spia governativa? Oppure forgerete un destino in grado di sfidare le cicatrici della guerra?
Questo manuale garantisce strumenti di cui sia i giocatori che il Dungeon Master hanno bisogno per esplorare il mondo di Eberron, inclusi la Classe dell'Artefice - un maestro delle invenzioni magiche - e mostri creati da antiche forze belligeranti. Eberron entrerà in una nuova era di prosperità o l'ombra della guerra discenderà su di esso ancora una volta?
Una completa guida di campagna per Eberron, un mondo dilaniato dalla guerra e armato da tecnologia alimentata dalla magia, da uno dei titoli più venduti sul DMs Guild: Wayfarer's Guide to Eberron. Una veloce immersione nelle vostre avventure pulp grazie all'utilizzo dei luoghi d'avventura facili da usare e creati per il manuale, contenenti mappe di treni folgore (lightning trains), navi volanti, castelli fluttuanti, grattacieli e molto altro. Esplorate Sharn, una città di grattacieli, navi volanti e intrighi in stile noir, e crocevia per le genti del mondo sconvolte dalla guerra. Include una campagna per personaggi interessati ad avventurarsi nel Mournland. Giocate l'Artefice, la prima classe ufficiale ad essere rilasciata per la 5a Edizione di D&D dall'uscita del Manuale del Gioatore. L'Artefice fonde magia e invenzione per creare oggetti meravigliosi. Create il vostro personaggio usando un nuovo elemento di gioco: il Patrono di Gruppo (Group Patron), un Background per tutto il gruppo. 16 nuove razze/sottorazze - il numero più alto rispetto a quelle pubblicate fin ora negli altri manuali di D&D - in cui sono inclusi i Marchi del Drago, che trasformano magicamente certi membri delle razze del Manuale del Giocatore. Affrontate mostri orrorifici nati dalle guerre più devastanti del mondo. DETTAGLI DEL PRODOTTO
Lingua: inglese
Prezzo: 49,95 dollari
Data di uscita: 19 Novembre 2019
Formato: Copertina rigida


Link alla pagina ufficiale del prodotto: https://dnd.wizards.com/products/tabletop-games/rpg-products/eberron
Read more...

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...
Sign in to follow this  
OcramGandish

[Martelli da Guerra][Ocram Gandish] - Prima che sia Notte [Topic di Gioco]

Recommended Posts

@Thomas

Spoiler:  
Controlli e per quello che ti sembra verso destra, il sentiero nebbioso non ci sono segni strani, mentre a sinistra sembra battuto, non di recente, ma qcomunque utilizzato. Non riesci a scorgere tracce evidenti. Guardando la nebbia del sentiero di sinistra hai una brutta sensazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alzo le spalle indifferente.

"Per me è uguale, basta muoversi e non perdere tempo..."

*A quanto pare la mia datrice di lavoro sta crollando. Beh spero per lei che non si aspetti che io la porti in spalla...*

Penso guardando Anika.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io direi di andare a sinistra, è quello battuto anche se non di recente . . . inoltre per quel che vale il sentiero di destra mi trasmette una brutta sensazione. Facendo forza premendo i palmi sulle ginocchia mi rialzo in piedi per avvicinarmi ad Anika, avendo già notato in precedenza che non stava bene preferivo accertarmi delle sue condizioni . . . Hey!? Tutto bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thomas chiede ad Anika come va ma l'unica risposta e' uno sguardo vacuo e una risposta quasi meccanica.

Si, tutto bene... voglio solo uscire da qui...

Proseguite verso il sentiero di sinistra cercando di fare in fretta per quanto potete. La luce oramai comincia a scarseggiare e se non sarete fuori a breve dovrete cominciare ad usare delle torce. probabilmente al massimo avete un'ora prima che il buio vi colga completamente. Nervosi e silenziosi per la sorte che potrebbe capitarvi proseguite...

@Giovanna

Spoiler:  

Tu che sei la prima e che apre la strada ad un certo punto rallenti perche' ti e' parso di sentire un leggero odore di bruciato poco lontano da dove vi trovate

MAPPA

[ATTACH=CONFIG]11056[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovanna

"Tieni duro Giovanna...tieni duro!". La stanchezza del combattimento e il colpo subito al costato continuano a far sentire il loro effetto sul corpo della donna. Ad un tratto un odore assale il naso della giovane intenta a condurre il gruppo lungo il sentiero. "Ehi...ma questo..." respirando come a voler fiutare l'aria..."bruciato...nella foresta...chi accenderebbe un fuoco nel bel mezzo di questa foresta, un pazzo...o qualche maledetto servitore del caos?" quasi sussurando "sembra che più avanti qualcosa stia bruciando...sentite anche voi quest'odore nell'aria?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi fermate alle parole di Giovanna e cominciate ad annusare l'aria. Non e' molto chiaro, vi spostate di qualche passo e ora lo sentite. C'e' un acre odore di legna bruciata che si diffonde poco lontano alla vostra destra...

@Mappa

[ATTACH=CONFIG]11069[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mentre seguo il gruppo nella foresta, un leggero odore di legna che arde mi passa sotto il naso.

"...chi me l'ha fatto fare di tornare a Kislev..." "chi mai può decidere di bivaccare nel Drakwald, specialmente quando Morrslieb ghigna nel cielo?"

Faccio un cenno agli altri membri del gruppo, avvicinando l'indice alle labbra serrate, consigliando di non far rumore.

Dopodichè, con un cenno del capo invito Wolf ad avvicinarsi per dare una occhiata e indagare sull'origine dell'odore di bruciato.

@AdG:

Spoiler:  
Cerco di fare il minimo rumore, preferibilmente mi fermo. Vedo un bagliore che possa indicare la presenza di un incendio o di un fuoco da campo come origine dell'odore? [vista notturna]. Mentre comunico in silenzio con gli altri provo a usare semplici gesti caratteristici di [linguaggio segreto: battaglia], qualcuno li comprende?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza dire una parola mi chino in avanti, cercando di non fare rumore. Mi avvicino ad Annika, pronto a zittirla nel caso crolli e provi ad urlare tradendo la nostra posizione.

Estraggo piano piano la spada, guardando con aspettativa Wolf.

*Vediamo se riesce a cavarsela ancora...*

Share this post


Link to post
Share on other sites

osservo stubito il bagliore del fuoco da campo nella foresta e subito comincio a insospettirmi.

Chi è che fa un campo base qui? nellla foresta con quelle cose in giro? potrebbe essere una trappola meglio stare attenti.

Faccio un cenno di silenzio a tutti i presenti e con la spada pronta comincio a muovermi nella vegetazione mimetizzandomi con l'ambiente. Mi muovo accuratamente sottovento cercando di sfruttare alberi, arbusti come copertura uniti allle tenebre. I miei passi sono calibrati per non fare il minimo rumore.

@Adg

Spoiler:  
Cerco di avvcicinarmi muovendomi silenziosamente e usando vista eccellente ed udito sviluppato per vedere che bivacca al focolare, quanti sono ..chi sono e cosa sono..come sono armati. Mi muovo silenziosamente e lentamente per non destare la loro attenzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena sentite quello che vi ha detto Giovanna vi fermate immediatamente restando nel silenzio piu' assoluto. Viktor si porta il dito alla bocca e poi muove le mani in modo strano, quasi a lanciare un messaggio che pero' non riuscite a comprendere. Wolf comincia a muoversi molto lentamente e silenziosamente verso l'origine dell'odore di bruciato e poco dopo sparisce nel folto della foresta...

@Mappa

Spoiler:  
[ATTACH=CONFIG]11079[/ATTACH]

@Viktor

Spoiler:  
Provi ad utilizzare il linguaggio segreto ma con esito negativo, nessuno icapisce quello che vorresti dire. In compenso la visione notturna funziona in modo eccellente, riesci a scorgere Wolf in mezzo alla boscaglia a circa una decina di metri da voi, mentre noti che i tuoi compagni cominciano ad avere dei problemi di visuale.

Mappa

[ATTACH=CONFIG]11080[/ATTACH]

@Wolf

Spoiler:  
Ti incammini lentamente verso il luogo da cui proviene l'acre odore di fumo. Dopo qualche minuto vedi che le frasche cominciano ad aprirsi in una piccola radura e vedi i resti di quelli che sembrano dei fuochi e attorno vedi delle tende e un paio di baracche in legno. L'imbrunire non ti aiuta ma scorgi dei movimenti di persone, vestite di stracci, silenziose, ma non riesci ad individuare il numero esatto per la mancanza di luce, e ti pare di vedere in una delle baracche, quella piu' grossa, dei movimenti di qualcosa di grande forse dei cavalli, m non ne sei sicuro. Una cosa noti sulla tua sinistra, c'e' un passaggio molto piu' ampio del sentiero che state percorrendo ora. Una cosa e' certa, la tua visuale comincia a diminuire mentre il buio sale e la cosa non e' affatto positiva. Non sai quanti sono i possibili nemici e se ce ne sono nascosti in giro e soprattutto quanto grande puo' essere effettivamente l'accampamento...

Mappa

[ATTACH=CONFIG]11081[/ATTACH]

@Giovanna

Spoiler:  
Questa pausa ci voleva proprio per il tuo fianco. Ti appoggi ad un albero e prendi fiato con calma stando attenta a non inspirare troppo per cercare di ridurre al minimo il dolore. Una cosa e' certa, la tua visuale comincia a diminuire mentre il buio sale e la cosa non e' affatto positiva...

@Grobo

Spoiler:  
Osservi Anika e la vedi particolarmente nervosa, il silenzio e questa attesa non le fanno affatto bene. Fissa costantemente i suoi piedi e giocherella compulsivamente con uno dei pugnali che ha sulla cintura. Potrebbe esplodere come un vulcano, ma non sai quando. Una cosa e' certa, la tua visuale comincia a diminuire mentre il buio sale e la cosa non e' affatto positiva...

@Thomas

Spoiler:  
Hai una brutta sensazione quando guardi Anika giocare ossessivamente con i pugnali che ha alla cintura, potrebbe crollare e sarebbero veramente guai. Inoltre e' da quando avete superato il bivio che hai una brutta sensazione, e quel Fimir pronunciato da Giovanna non ti e' mai suonato bene. Una cosa e' certa, la tua visuale comincia a diminuire mentre il buio sale e la cosa non e' affatto positiva. Sara' forse questo o qualche fenomeno atmosferico, ma ti sembra che si stia alzando nebbia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torno lentamentente indietro dai compagni. e mi rivolgo loro a bassa voce.

Ho 2 notizie, una cattiva ed una pessima. La cattiva è che il buio sta avanzando e senza torce non possiamo procedere in nessun modo. La pessima è che più avanti c'è un accampamento, gente vestita di stracci però ben rifornita ed organizzata..forse predoni. L'accampamento ha un sentiro ampio che lo conduce lì in una radura sgombra e bene visibile. Non sono riuscito a capire quanti siano ma dalle dimensioni del campo dobbiamo suppore che siano più di noi, forse il doppio. Se avessero intenzioni ostili saremmo costretti a scappare e dovremmo farlo solo attraverso la foresta evitando ogni possibile sentiero batutto...Hanno dei cavalli e ci raggiungerebbero subito su strada battuta.

Guardo Giovanna

La nostra guida sei tu...devi prendere una decisione e devi farlo in fretta...fra poco sarà impossibile muoversi di un solo passo senza usare torrce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimanendo alle spalle della ragazza mi preparo a scattare per bloccarla qualsiasi cosa succeda, sia che crolli per la fatica, sia che impazzisca . . .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovanna

Dopo aver ascoltato le parole di Wolf mi appoggio ad un tronco per riposare e pensare."Cavalli..potrebbero essere una buona occasione per squagliarsela" "Uhm...hai detto cavalli giusto?...Forse potremo nasconderci nei paraggi e tentare di "prenderli in prestito" mentre dormono. Tornando sulla strada e cavalcando dovremo ridurre di molto i tempi per uscire dalla foresta...Tornare al bivio e prendere l'altro sentiero non mi sembra una soluzione, se trovassimo altri maledetti servitori del caos dovremo comunque combattere!

Guardando Anika "Cara, forse dovresti sederti e riposare un po, non hai una bella cera, vieni qua con me", facendole un gesto di invito a sedersi contro il tronco accanto al mio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi gratto la barba perplesso.

"I cavalli potrebbero servirci. Domattina però... Cavalcare al buio in una foresta significa solo azzopparli o fare una brutta caduta. no? Non potremmo semplicemente evitarli? Se abbiamo altri mutanti dietro magari saremo fortunati e se la prenderanno con loro.."

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Sono in accordo con il ragazzone" dico, indicando Grobo.

"Continuiamo per la nostra strada, magari gli uominibestia se la prenderanno con loro."

Poi mi rivolgo a Wolf: "Vai avanti, potrebbero essercene altri appostati per una imboscata".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se tutto è andato bene gli uomini bestia non ci troveranno qui...ho fatto in modo di celare le nostre tracce e col buio gli sarà difficile trovare una pista da seguire.

Ora ascoltatemi attentamente. Entrambe le idee sono buone ma abbiamo un problema più serio...dobbiamo accamparci, oramai è troppo buio per proseguire le visibilità è quasi nulla vorrebbe dire procedere alal cieca.

Quelli che bivaccano hanno dei cavalli perchè molto probabilmente sono i nostri cavallli..quelli che tiravano la carrozza. Quelli devono essere i fauori della trappola o sono quelli che li hanno recuperati. Sono di sicuro più di noi...i cavalli ci servono ma come dice Grobo sono inutili senza visibilità. Abbiamo 2 occasioni...o procedere alla cieca con i rischi del buio totale e quindi la quasi certezza di perderci...oppure prendere quei cavalli con uno strateggemma...rubandoli a quando il solo sta sorgendo, la visibilità è ancora scarse e non sarremmo notati e andremmo via con una visibilità in continuo miglioramento. Non è cosa facile da fare...ma se fatta bene è fattibile e ci darebbe un enorme vantaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se accamparmi nella totale oscurità non mi attira molto preferisco essere io ad organizzare una trappola piuttosto che subirla nel buio . . . ripensando improvvisamente al mastino rispondo a Wolf comunque, quel coso a quattro zampe potrebbe averci seguito fiutandoci, in quel caso non penso saranno molto distanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Umph. Fate come volete, ma tu pensi vermante sia sicuro accamparci mentre un intero branco di uominibestia ci sta dando la caccia?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se hai un'idea migliore ed un modo realizzabile valido per metterla in atto ...prego procedi Viktor, te ne supplico!

Ma se volete procedere l'unico modo è procedere con torce a meno che qualcuno qui non sappia vedere bene in una foresta fitta nella completa oscurità. Ovviamente muoversi con torce accese rende estremamente facile a chiunque localizzarci..la nostre sola possibilità e nasconderci nelle vicinanze dell'accampamento in un punto sottovento.

L'odore del fuoco e degli animali presenti nei bivacchi coprirà la nostra attuale presenza a qualunque fiutatore.

Con fare circospetto comincio a muovermi verso la boscaglia pronunciando parole a bassa voce...voi restate qui o meglio spostatevi con molta lentezza nella boscaglia ma non avvicinatevi a più di 15 metri dal sottoscritto...lnel caso le cose non andassero come previsto avreste almeno il tempo di allontanarvi o di difendervi senza venire accerchiati.

Io intanto devo avvicinarmi se voglio capire con chi o cosa abbiamo a che fare.

Un passo alal volta mi rimuovo verso l'accampamento cercando di arrivare alla spalle delle tende e sottovento in modo che l'odore della cenere mi arrivi addosso e copra il mio odore.

@Adg

Spoiler:  
Rispetto a dove mi hai posizionato sulla mappa mi muovo sulla sinistra(quella di Wolf che guarda davanti a se l'accampamento) e cerco di arrivare silenzioso come un gatto più vicino....passo dietro per arrivare dietro la tenda..quella accanto alal baracca così da avere copertura e non essere visto(non troppo vicino però se vedo luce o fuochi al'interno della tenda per evitare di proiettare ombre). Poi passo alle spallein un momento che riterrò buono e mi meterò dietro la baracca. Dovrei essere in copertura ma avere visibilità maggiore grazie ai fuoci così da capire chi sono e "Ipoteticamente quanti sono" e cosa c'è dentro la baracca. Muoversi sileziosamente e vista e udito tesi e accuiti per percepire ogni segnale di pericolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tempo stringe e la situazione sembra diventare alquanto pericolosa. Il buio avanza mentre discutete e mentre Wolf si rimette in marcia verso l'accampamento molto silenziosamente ecco che nuovamente il tripplice corno rieccheggia nella foresta. Immediatamente sentite del trambusto provenire dal campo e immagino rimaniate bloccati e silenziosi, ma non Anika, che comincia a sgranare gli occhi e a tremare e balbettare guardandosi attorno

@Grobo/Thomas/Giovanna

Spoiler:  
Anika oramai e' cotta e sta per eplodere. Sentite balbettare frasi sconnesse il cui tono di voce sta aumentando sempre di piu'

... moriremo ... no ... io no ... non voglio morire...

@Wolf

Spoiler:  
Hai fatto due passi nel bosco quando il suono triplice del corno ti gela il sangue mentre vedi l'accampamento animarsi rapidamente, lo noti perche' stanno ravvivando i fuochi...

@Viktor

Spoiler:  
Appena risuona il corno osservi verso il trambusto e vedi grazie alla visone notturna le fiamme dell'accampamento che vengono ravvivate, ma soprattutto ti volti verso il luogo da dove siete venuti e ti sembra che stia arrivando della nebbia; un pensiero sale alla mente ... arrivano con la nebbia ... uccidono e spariscono con essa ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.