Jump to content

Sostituzioni razziali


social.distortion

Recommended Posts

La focalizzazione nell'ascia del guerriero nano è una pessima sostituzione: o è inutile (se non vuoi usare un'ascia) o è sgravata (solo perché sei nano devi avere arma focalizzata in TUTTE le asce? E quindi 5 talenti bonus?!?)

Teoricamente le sostituzioni dovrebbero essere varianti più o meno di pari forza.

Se proprio vuoi lasciarlo almeno lascia la focalizzazione solo con pistole e moschetti.

Dai vabbè, non puoi dire che è sgravata! Primo perché l'utilità di arma focalizzata non è tutto sto granché (mai presa salvo sia requisito per qualche altro talento che voglio prendere) e secondo perché se sta sostituzione è sgravata ciao, il 95% delle cose lo sono! Non puoi ragionare sul fatto che è come avere 5 armi focalizzate, arma focalizzata è uno dei talenti peggio fatti IMHO perché troppo limitato e solo il warblade lo sfrutta in maniera quantomeno decente. E' come dire che rinuncia ad avere un potenziale talento forte (battle jump & co solo per citarne alcuni) per 5 talenti fuffa, cioè uno scambio che secondo me resta a perdere.

Link to comment
Share on other sites


Mah, non ne sono convinto. L'umano guerriero per esempio può chiudere prima la catena dei talenti da carica, dei talenti da AdO, combattere con due armi etc. Magari è per esperienza mia, ma in molti casi anche facendo il master ho notato che chi si prende quella catena di talenti (eccetto melee weapon mastry) è parzialmente svantaggiato soprattutto perché alla fine la grossa differenza te la fanno gli incantamenti delle armi e non sempre ti trovi l'arma in cui hai la specializzazione, anzi. Il discorso è IMHO che se tu ti prendi il tutto per mettiamo spada lunga e ti ottieni il tuo +1 txc e +2 danni al costo di 2 talenti (buono, non c'è che dire, pur essendoci di meglio) poi ti trovi un'ascia bipenne +3 gelida, cosa usi? Alla fine sono 2 talenti non dico buttati, ma troppo situazionali. Sinceramente preferisco altre fonti di danno più sicure, soprattutto a livelli medio/alti (ma anche ai bassi), come attacco poderoso e via dicendo.

E' per questo che secondo me non è per nulla sgravato, sgravate sono le sostituzioni da chierico con gli scacciare alternativi, DMM e roba simile, di certo non 5 armi focalizzate al costo di un talento.

Link to comment
Share on other sites

A parte che dipende molto dal tipo di gioco (non ragiono in "catene di talenti", non mi piacciono i PG iperpompati per la carica e dalle mie parti asce gelidi +3 non si trovano come il pane).

Il discorso è che un guerriero nano che vuole usare l'ascia non ha senso che non prenda questa sostituzione. Perché dovrebbe prendere il primo livello da guerriero per avere solo l'arma focalizzata, che ne so, nell'ascia nanica, quando possono averla in tutte le asce? Allo stesso modo un nano che non vuole combattere con l'ascia non ha senso che prenda questa sostituzione: anche interpretativamente perché allenarsi con le asce se non vuole usarle?

E' lo stesso discorso del mago elfo generalista. Ha troppo da guadagnarci per fare il mago elfo normale, e troppo da perderci se vuole farlo specializzato (perché non può proprio farlo). Completamente senza senso.

Diverse sono invece le sostituzioni razziali degli altri livelli: perdi effettivamente qualcosa per guadagnare qualcosa di diverso. Così dovrebbero essere tutte, non come quelle "non perdi niente e guadagni tutto".

Comunque siamo OT, mi pare che la faccenda sia risolta. Se vuoi continuare lo facciamo in una discussione a parte.

Link to comment
Share on other sites

In generale penso che qualsiasi talento/sostituzione razziale/CdP uno la prenda solo se gli conviene (e non intendo conviene solo come ottimizzazione ma anche dal punto di vista del roleplay, le scelte magari non performanti sono convenienti per dare spessore ad un personaggio dal punto di vista del role play). Detto ciò il tuo discorso vale se dai per scontato che ogni guerriero prenda arma focalizzata, allora potrei pure darti ragione. O nelle campagne a basso livello di potere e low magic dove come dici tu non si trovano molti oggetti magici. Però dal primo momento in cui gli oggetti magici sono piuttosto presenti nell'ambientazione, l'ottimizzazione è non dico spinta ma si ha almeno un occhio di riguardo per essa & co, non è scontato che 5 armi specializzate valgano come un talento o che effettivamente avere arma specializzata in 5 armi sia poi così utile. E' ovvio che la sostituzione non poteva essere "guadagni arma focalizzata in un'ascia a tua scelta" perché sennò non avrebbe avuto senso. Capisco quello che dici tu, ma io mi trovo invogliato a prendere una sostituzione razziale in 2 casi:

1- sono più forte se la prendo o quantomeno non ci perdo (ed il quantomeno non ci perdo con anche un occhio di riguardo al roleplay è il caso che stiamo trattando IMHO)

2- mi fornisce qualcosa di alternativo proprio (per esempio a me al di là della sgravitudine piace molto il primo livello da chierico dragonblood perché è qualcosa di alternativo a scacciare e trovo molto interessante per un chierico diverso)

Comunque una cosa non capisco: è chiaro che il primo livello da nano guerriero è fatto per i nani che combattono con le asce e quindi a loro conviene mentre agli altri no. Non capisco cosa ci sia di sbagliato, mi sembra piuttosto naturale; tu come lo avresti fatto?

Per l'elfo generalista è vero, ma se ci pensi a nessun mago conviene non specializzarsi/fare il focused specialist/fare l'elfo generalista, il mago puro e semplice sta sempre sotto, quindi non penso sia un caso da prendere troppo ad esempio.

Sono d'accordo con te che le sostituzioni dovrebbero togliere qualcosa e dare altro in cambio, solo che trovo praticamente impossibile che il dare e l'avere siano bilanciati: prendi i livelli di sostituzione da chierico nano e quelli da chierico dragonblood. Al primo sostituiscono entrambi scacciare, uno con punire giganti (per lo più inutile, salvo rari casi e comunque 1000 volte più scarso di scacciare) e l'altro con turn energy (che conferisce immunità o resistenza, non ricordo, a noi e gli alleati a certi tipi di energia per tot volte al giorno). E' chiaro che il primo lo prendi per il roleplay puro e semplice e magari ti ruga pure un po', in quanto diventi oggettivamente più scarso, mentre se fai il dragonblood magari la voglia di prenderlo ti viene perché tutto sommato non è un privilegio malvagio di per sé (diventa sgravo solo se si sfruttano i vari pool di scacciare per metamagia divina) e può avere anche i suoi significati ruolistici.

Link to comment
Share on other sites

Se parliamo di sostituzioni sgravate una grossa è il mezz'orco druido.

Carino 'intimidire animali, spalato l'aumentare evocazione. Ti risparmia un talento fuffa per il druido, e dà pure un talento in più agli animali (non un talento fortissimo (+3 pf) ma comunque un talento).

Link to comment
Share on other sites

Se parliamo di sostituzioni sgravate una grossa è il mezz'orco druido.

Carino 'intimidire animali, spalato l'aumentare evocazione. Ti risparmia un talento fuffa per il druido, e dà pure un talento in più agli animali (non un talento fortissimo (+3 pf) ma comunque un talento).

A mio parere quella sgravata è quella dello gnomo illusionista,con illusioni estese che si somma con quelle del mago delle arti d'ombra.Se non è powa avere illusioni cosi :D

Link to comment
Share on other sites

Detto ciò il tuo discorso vale se dai per scontato che ogni guerriero prenda arma focalizzata, allora potrei pure darti ragione. O nelle campagne a basso livello di potere e low magic dove come dici tu non si trovano molti oggetti magici. Però dal primo momento in cui gli oggetti magici sono piuttosto presenti nell'ambientazione, l'ottimizzazione è non dico spinta ma si ha almeno un occhio di riguardo per essa & co, non è scontato che 5 armi specializzate valgano come un talento o che effettivamente avere arma specializzata in 5 armi sia poi così utile.

Non è solo questione di low magic, che preferisco definire "non riempire di oggetti magici a pacchi i PG se no cominciano a giocare con gli oggetti invece che coi PG", nel senso che fanno loro la differenza (e non il PG in sé).

Ad ogni modo se fossi un nano che combatte con l'ascia e trovassi una spada vorpal, io piuttosto la venderei, magari anche rimettendoci, per prendermi o meglio potenziare la mia ascia. Perché un nano con una spada non si è mai visto. Quindi arma focalizzata e la crescita con un solo tipo di arma ci sta comunque.

E' ovvio che la sostituzione non poteva essere "guadagni arma focalizzata in un'ascia a tua scelta" perché sennò non avrebbe avuto senso. Capisco quello che dici tu, ma io mi trovo invogliato a prendere una sostituzione razziale in 2 casi:

1- sono più forte se la prendo o quantomeno non ci perdo (ed il quantomeno non ci perdo con anche un occhio di riguardo al roleplay è il caso che stiamo trattando IMHO)

2- mi fornisce qualcosa di alternativo proprio (per esempio a me al di là della sgravitudine piace molto il primo livello da chierico dragonblood perché è qualcosa di alternativo a scacciare e trovo molto interessante per un chierico diverso)

No ovviamente non poteva essere un'arma focalizzata, altrimenti era come prendere il talento.

Il più forte può anche starci, se intende più performante o comunque non TROPPO più forte.

Comunque una cosa non capisco: è chiaro che il primo livello da nano guerriero è fatto per i nani che combattono con le asce e quindi a loro conviene mentre agli altri no. Non capisco cosa ci sia di sbagliato, mi sembra piuttosto naturale; tu come lo avresti fatto?

Ad esempio "raddoppiando" solo la focalizzazione. Arma focalizzata in due asce a scelta. Oppure ascia nanica più un'altra a scelta. O ancora, ascia nanica e ascia da lancio (o ascia da battaglia), che sono le più "naniche". L'ascia grande sa piuttosto di barbaro, e l'ugrosh nanico è pur sempre un'arma esotica.

Oltretutto noto solo ora che ha pure il d12 il guerriero nano. A quel punto anche solo già solo basterebbe.

Per l'elfo generalista è vero, ma se ci pensi a nessun mago conviene non specializzarsi/fare il focused specialist/fare l'elfo generalista, il mago puro e semplice sta sempre sotto, quindi non penso sia un caso da prendere troppo ad esempio.

Io sono un fautore del mago generalista e basta, secondo me il mago specialista perde troppo versatilità, figuriamoci il focused. Questo non vuol dire che non lo faccia, ma se ne creo uno è per un motivo di interpretazione, non "perché è più forte". Resta il fatto che l'elfo generalista è una gran sbroffata: in pratica è uno specialista che non rinuncia alle scuole. Potevano mettergli solo un incantesimo conosciuto in più ogni livello, e sarebbe stata una sostituzione molto bella.

Sono d'accordo con te che le sostituzioni dovrebbero togliere qualcosa e dare altro in cambio, solo che trovo praticamente impossibile che il dare e l'avere siano bilanciati: prendi i livelli di sostituzione da chierico nano e quelli da chierico dragonblood. Al primo sostituiscono entrambi scacciare, uno con punire giganti (per lo più inutile, salvo rari casi e comunque 1000 volte più scarso di scacciare) e l'altro con turn energy (che conferisce immunità o resistenza, non ricordo, a noi e gli alleati a certi tipi di energia per tot volte al giorno). E' chiaro che il primo lo prendi per il roleplay puro e semplice e magari ti ruga pure un po', in quanto diventi oggettivamente più scarso, mentre se fai il dragonblood magari la voglia di prenderlo ti viene perché tutto sommato non è un privilegio malvagio di per sé (diventa sgravo solo se si sfruttano i vari pool di scacciare per metamagia divina) e può avere anche i suoi significati ruolistici.

Le sostituzioni equilibrate esistono, il problema è che sono poche.

L'alternativa, come ho recentemente deciso di fare, è che li devi prendere tutte in blocco. Dato che normalmente c'è n'è sempre qualcuna un po' scarsa in modo abbastanza palese, almeno bilanci il tutto.

Link to comment
Share on other sites

A parte che d12-d10 alla fine cambia 1 pf, considerando che se non sbaglio i dv diversi li prendi solo nei livelli di sostituzione razziale (ma potrei dire una boiata) è inutile o quasi. Sul prenderli in blocco sono d'accordo con te, anch'io all'inizio trovavo fosse una boiata prenderne uno e non gli altri, poi a livello di ottimizzazione sono più comode solo quelle forti ovviamente e visto che mi diverto ad ottimizzare (e ho sempre avuto master che mi spingevano a farlo o comunque non dicevano nulla) mi sono adeguato.

Sulla questione spada vorpal ovviamente dissento, io tengo sempre quella migliore, massimo la scambio con un'ascia di pari valore (almeno ci provo).

Guarda, probabilmente con 2 sarà già una buona sostituzione, ma effettivamente tu 5 asce diverse quando le usi? Non scendo nei dettagli dei tipi di asce, ma ripeto, a me non sembra nulla di che questa specializzazione, di certo non troppo potente o sbilanciante in una campagna.

Il fatto è che io e te la vediamo molto diversa su alcune cose, a me viene prima da pensare la scheda del pg che vorrei giocare e poi interpreto quello, tu probabilmente fai il contrario mio :)

Il fatto è che IMHO le sostituzioni o portano dei benefici di qualche genere o boh, non mi convincono mai. Sostituzioni "perdo 5 guadagno 5" non mi convincono mai, soprattutto sui melee che sono già più scarsi, quindi dargli una mano in qualche modo può solo far bene.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

A parte che d12-d10 alla fine cambia 1 pf, considerando che se non sbaglio i dv diversi li prendi solo nei livelli di sostituzione razziale (ma potrei dire una boiata) è inutile o quasi.
Confermo, il dado vita cambia solo nei livelli di sostituzione razziale presi, quindi al massimo sono (in media) 3 Pf in più se si prendono tutti i livelli.
Link to comment
Share on other sites

Io sono un fautore del mago generalista e basta, secondo me il mago specialista perde troppo versatilità, figuriamoci il focused. Questo non vuol dire che non lo faccia, ma se ne creo uno è per un motivo di interpretazione, non "perché è più forte". Resta il fatto che l'elfo generalista è una gran sbroffata: in pratica è uno specialista che non rinuncia alle scuole. Potevano mettergli solo un incantesimo conosciuto in più ogni livello, e sarebbe stata una sostituzione molto bella.

Un piccolo appunto. I livelli di sostituzione razziale dell'elfo mago non danno uno slot in più per livello, ma solo uno in più del livello più alto che si può lanciare, c'è una bella differenza.

Non mi sembra che i livelli di sostituzione trazziale del nano guerriero siano troppo potenti, o più potenti di un guerriero puro. Alla fin fine si tratta di specializzazioni riservate ad una razza specifica, se vogliano una via di mezzo tra una classe ed una cdp, ed in quanto richiede di essere di una specifica razza non ci vedo niente di male nel fatto che possano portare dei vantaggi maggiori rispetto alla classe base, altrimenti non avrebbe senso farlo, no?

Tanto per curiosità, quali sono le sostituzioni che ritieni equilibrate?

Link to comment
Share on other sites

A parte che d12-d10 alla fine cambia 1 pf, considerando che se non sbaglio i dv diversi li prendi solo nei livelli di sostituzione razziale (ma potrei dire una boiata) è inutile o quasi. Sul prenderli in blocco sono d'accordo con te, anch'io all'inizio trovavo fosse una boiata prenderne uno e non gli altri, poi a livello di ottimizzazione sono più comode solo quelle forti ovviamente e visto che mi diverto ad ottimizzare (e ho sempre avuto master che mi spingevano a farlo o comunque non dicevano nulla) mi sono adeguato.

Sì, è così, infatti intedevo che il privilegio desse il d12 in TUTTI i livelli da guerriero. Alla fine sarebbe simile a robustezza migliorata, ma con la possibilità di avere potenzialmente fino a 2 pf in più,

Sulla questione spada vorpal ovviamente dissento, io tengo sempre quella migliore, massimo la scambio con un'ascia di pari valore (almeno ci provo).

Non ho capito, quindi butteresti nel wc l'interpretazione facendo usare al tuo nano la spada vorpal SOLO perché è più forte?

Il fatto è che io e te la vediamo molto diversa su alcune cose, a me viene prima da pensare la scheda del pg che vorrei giocare e poi interpreto quello, tu probabilmente fai il contrario mio :)

Il fatto è che IMHO le sostituzioni o portano dei benefici di qualche genere o boh, non mi convincono mai. Sostituzioni "perdo 5 guadagno 5" non mi convincono mai, soprattutto sui melee che sono già più scarsi, quindi dargli una mano in qualche modo può solo far bene.

Esatto, io tengo molto conto del fatto che è un gioco di "Ruolo". Quindi la cosa più importante per me è il ruolo, cioé chi è il personaggio, poi vengono le meccaniche (classe, razza ecc..).

E ovviamente me ne sbatto anche che i combattenti siano più deboli. Non per questo i PNG potenti devono essere tut

Un piccolo appunto. I livelli di sostituzione razziale dell'elfo mago non danno uno slot in più per livello, ma solo uno in più del livello più alto che si può lanciare, c'è una bella differenza.

Ah! Effettivamente avevo letto male. Allora non è così spanato, ma diventa un po' ridicolo...cioé un mago che passa dal 2° al 3° lancia un incantesimo in meno di 1°? Mah...

Guarda, probabilmente con 2 sarà già una buona sostituzione, ma effettivamente tu 5 asce diverse quando le usi? Non scendo nei dettagli dei tipi di asce, ma ripeto, a me non sembra nulla di che questa specializzazione, di certo non troppo potente o sbilanciante in una campagna.

Non mi sembra che i livelli di sostituzione trazziale del nano guerriero siano troppo potenti, o più potenti di un guerriero puro. Alla fin fine si tratta di specializzazioni riservate ad una razza specifica, se vogliano una via di mezzo tra una classe ed una cdp, ed in quanto richiede di essere di una specifica razza non ci vedo niente di male nel fatto che possano portare dei vantaggi maggiori rispetto alla classe base, altrimenti non avrebbe senso farlo, no?

Se le prendi tutte e tre, non è niente di sgravato perché le altre due alla fine non sono fortissime e compensano.

Il problema principale è la prima, che diventa un must per qualunque nano guerriero che usi l'ascia. E se una cosa è così palesemente sbilanciata da fare la stessa cosa, ma farla meglio e basta, è semplicemente sbagliata per me.

Tanto per curiosità, quali sono le sostituzioni che ritieni equilibrate?

Sinceramente non ho mai approfondito la lettura delle sostituzioni razziali, anche perché come DM i miei giocatori hanno un'incredibile tendenza a fare PG umani. Su 15 PG dei vari giocatori che sono "passati" per la campagna, solo 7 non sono umani, e solo 4 di essi si prestavano ad una classe con una sostituzione razziale.

Link to comment
Share on other sites

Non ho capito, quindi butteresti nel wc l'interpretazione facendo usare al tuo nano la spada vorpal SOLO perché è più forte?

Scusa la domanda, ma secondo te interpreti bene se avendo un'ascia +1 trovi una spada lunga +5 collision transmuting e la vendi solo perché tu hai sempre usato un'ascia? Te la passo se sei bonso di soldi ed oggetti per la serie tanto mi posso permettere un'ascia più ****, ma non penso che nessuno sano di mente farebbe una cosa simile. E' come dire che stai combattendo con una fionda, trovi un lanciarazzi e decidi di tenere la fionda solo perché hai sempre usato quella. Adesso, io penso che un pg che compie un gesto simile sia piuttosto scemo, non so se sei d'accordo ma la cosa mi sembra lampante! Un conto è davanti ad una scelta alla pari, ma davanti ad una cosa del genere secondo me non esiste!

E poi ripeto, 5 armi focalizzate non sono per nulla sbilancianti, non essendo nulla più di un misero +1 al txc con armi che non userai per lo più a parte una o due.

Link to comment
Share on other sites

Scusa la domanda, ma secondo te interpreti bene se avendo un'ascia +1 trovi una spada lunga +5 collision transmuting e la vendi solo perché tu hai sempre usato un'ascia? Te la passo se sei bonso di soldi ed oggetti per la serie tanto mi posso permettere un'ascia più ****, ma non penso che nessuno sano di mente farebbe una cosa simile. E' come dire che stai combattendo con una fionda, trovi un lanciarazzi e decidi di tenere la fionda solo perché hai sempre usato quella. Adesso, io penso che un pg che compie un gesto simile sia piuttosto scemo, non so se sei d'accordo ma la cosa mi sembra lampante! Un conto è davanti ad una scelta alla pari, ma davanti ad una cosa del genere secondo me non esiste!

Ovviamente varia da PG a PG. Un guerriero medio che sta cercando qualcosa per menare fendenti probabilmente userà la cosa più forte che ha, sia un'ascia, una spada o una padella. Anche se ha l'arma focalizzata in un'arma, potrebbe decidere di cominciare ad usarne un'altra, sia per ampliare le sue doti, sia perché è avvantaggiato nell'usare quel tipo di arma.

Ma tu mi stai dicendo che anche un nano (che, ripeto, non ho MAI visto usare una spada in 10 anni di D&D), butterebbe via l'ascia di famiglia solo perché trova una spada più potente. Dimmi che non è così.

Link to comment
Share on other sites

Non penso sia corretto universalizzare così il modo di pensare delle razze.

"Quest'arma è migliore quindi la uso al posto dell'altra" è un pensiero pragmatico e logico, ma non dimentichiamoci che (essendo umani, ovviamente) stiamo ragionando da umani.

Dovendo interpretare una razza con forma mentale di notevole differenza, la scelta potrebbe invece non essere così scontata.

Un esempio che si può fare sono i Breln del Nephandum, quei simpatici guerrafondai psicopatici bravi ragazzi amano andare in battaglia con pesanti armi da taglio, che hanno forgiato essi stessi, ogni Breln forgia quindi la propria arma ed ha con essa un legame speciale.

Link to comment
Share on other sites

Continuo lo OT. Dipende dal gruppo e dal master, ma generalmente è una pessima interpretazione se all'arma su cui ho speso i talenti e con la quale magari combatto da anni preferisco un'altra perchè è un po' più potente (un po' diciamo che ha un bonus superiore di +2 rispetto all'altra). E' una questione interpretativa, a volte per interpretazione si fanno scelte sub-ottimale a livello di potenza. Un po come dire "faccio sempre parlare il bardo perchè ha diplomazia più alta", a volte deve parlare il tuo pg.

tornando IT. La sostituzone del nano non è così spalata, insomma, quante cavolo di asce stragrosse vuoi cambiare? 1-2? Dà anche più libertà al master, che finalmente vedrà un pg usare un urgrosh

Link to comment
Share on other sites

Infatti se leggi prima non ho detto che un pg con un'ascia +1 che usa asce e che trova una spada +2 la cambia, e grazie tante, fin lì penso non ci siano obiezioni. Faccio comunque fatica a credere credere che trovando un oggetto molto più potente non lo utilizzi (e con molto intendo per intenderci dal +4 di potenziamento in su, per essere freddi e calcolatori). Insomma, secondo me è anche eccessivamente rigido interpretare le razze secondo schemi rigidi che non lasciano libertà d'azione. Chiaro che a differenza del nano l'umano se trova un'arma anche un minimo più forte avrà più tendenza a cambiarla (e anche qua dipende comunque), ma trovo anche che un nano sia sufficientemente intelligente da capire l'enorme differenza tra due armi ed usare la migliore, magari anche solo come mezzo per arrivare a potenziare la sua arma originaria.

Link to comment
Share on other sites

tornando IT. La sostituzone del nano non è così spalata, insomma, quante cavolo di asce stragrosse vuoi cambiare? 1-2? Dà anche più libertà al master, che finalmente vedrà un pg usare un urgrosh

Non lo è se guardi il guerriero in sé come classe. Anche se tutti i guerrieri avessero questa capacità, non diventerebbe comunque una cosa troppo sbilanciata.

I punti in cui sgrava sono due:

1) Prendi un guerriero umano e un guerriero nano di 1° livello. Il secondo, tratti razziali a parte, avrà l'arma focalizzata in molte più armi e il d12. Il guerriero umano è svantaggiato senza alcun motivo apparente.

2) Ogni guerriero nano che usa l'ascia dovrebbe prendere la sostituzione. Ha solo vantaggi rispendo a non prenderla. E una cosa che ha solo vantaggi rispetto ad un'altra che fa la stessa cosa, è di per sé sbagliata.

Infatti se leggi prima non ho detto che un pg con un'ascia +1 che usa asce e che trova una spada +2 la cambia, e grazie tante, fin lì penso non ci siano obiezioni. Faccio comunque fatica a credere credere che trovando un oggetto molto più potente non lo utilizzi (e con molto intendo per intenderci dal +4 di potenziamento in su, per essere freddi e calcolatori). Insomma, secondo me è anche eccessivamente rigido interpretare le razze secondo schemi rigidi che non lasciano libertà d'azione. Chiaro che a differenza del nano l'umano se trova un'arma anche un minimo più forte avrà più tendenza a cambiarla (e anche qua dipende comunque), ma trovo anche che un nano sia sufficientemente intelligente da capire l'enorme differenza tra due armi ed usare la migliore, magari anche solo come mezzo per arrivare a potenziare la sua arma originaria.

Non è questione di rigidi schemi. Quello del nano era un esempio lampante.

Puoi prendere anche un umano legale che usa solo martelli perché le asce le considera armi "da caotico", o più semplicemente armi rozze. E magari ci sarà pure un nano che se ne frega della forma dell'arma e userà quella più forte a disposizione a prescindere, ma come detto dipende dal PG. Uno che prende arma focalizzata solitamente significa che ha speso un po' di tempo nel perfezionarsi con un'arma, e magari non la cambierà alla prima occasione.

Link to comment
Share on other sites

Sono d'accordo sul fatto che una sostituzione che fornisca un beneficio maggiore di ciò che toglie sia un elemento "sbilanciante" (uso le virgolette perché lo è in modo davvero infimo). Cioè, se posso fare una scelta (prendere il livello di sostituzione) e tale scelta non mi comporta nessuna rinuncia, allora probabilmente c'è un errore. Tuttavia, non è certamente questo il caso! A mio parere (e non credo di sbagliare), un talento bonus a scelta è di gran lunga migliore di cinque talenti che non mi servono. Per riprendere una frase usata da Klunk:

1) Prendi un guerriero umano e un guerriero nano di 1° livello. Il secondo, tratti razziali a parte, avrà l'arma focalizzata in molte più armi e il d12. Il guerriero umano è svantaggiato senza alcun motivo apparente.

2) Ogni guerriero nano che usa l'ascia dovrebbe prendere la sostituzione. Ha solo vantaggi rispendo a non prenderla. E una cosa che ha solo vantaggi rispetto ad un'altra che fa la stessa cosa, è di per sé sbagliata.

1) "Tratti razziali a parte" ha poco senso: la sostituzione razziale può essere vista in un ottica di "tratti razziali" tanto quanto il talento bonus dell'umano, appunto perché è una "sostituzione razziale". Detto questo, per me rimane comunque più forte il guerriero umano: semplicemente perché può scegliersi il talento e un Attacco Poderoso sarà molto più utile di quell'Arma Focalizzata, quando i due personaggi saranno saliti di livello.

2) No, non ha solo vantaggi: il nano guerriero che non prende il livello di sostituzione può scegliere il talento Attacco Poderoso e sacrificare un po' di efficacia ai primi livelli per dimostrarsi più forte successivamente.

Per rispondere ad un eventuale "il nano con sostituzione razziale può comunque prendere Attacco Poderoso", basta pensare che in quello stesso momento un umano o un nano senza sostituzione potrebbe prendere un talento molto più forte.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...