Jump to content

realismo


Zhoul
 Share

Recommended Posts

volevamo rendere le nostre avventure più realistiche, e fare si che i personaggi potessero interagire in modo più "intelligente" sul mondo.

ci siamo chiesti però come rendere alcune cose:

1 se un nemico è bagnato e vinene colpito da un potere di tipo fulmine, quanti danni riceve in più?

2 e se è coperto d'olio (o altre sostanze infiammabili) e viene colpito da poteri di fuoco?

3 se si e stretto per infilarsi in un passaggio di 1/2 quadretto e viene colpito da un potere ad area?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 20
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Secondo me potresti fare che il danno viene moltiplicato di 1,5 in caso di condizioni che favoriscano un certo tipo di danno. Oppure di sommare due volte il modificatore di caratteristica dell'attaccante. O, anora meglio, nel caso del "bagnato" e del "coperto di olio" potresti fare che infligga danni continuatipari alla caratteristica dell'attaccante.

ti piaciono come soluzioni?

Link to comment
Share on other sites

Io all'ultimo game day ho trovato situazioni simili: i PG hanno teletrasportato i nemici nella polla d'acqua, e poi li hanno riempiti di poteri basati sul fulmine.

Semplicemente, usa i danni medi per livello in casi del genere. ;)

Il bilanciamento va a farsi benedire, ma la vita non è bilanciata (specialmente a natale, visto che le parole "vita" e "bilancia" si sposano male con "dolci" e "cenone").

Link to comment
Share on other sites

Ciò è male.

Ha ragione blackstorm. Pensare in modo verosimile con la 4 vuol dire ucciderla, poichè manda a donzelle il bilanciamento, e senza bilanciamento la 4 perde il senso d'esistere.

Come pensato da Zohul i poteri di fuoco diverrebbero troppo potenti.

E' brutto da dire, ma è cosi. Se vuoi giocare in modo realistico cambi sistema e ti butti su Rolemaster, non giochi a Ded. A meno di stravolgerlo completamente e, nel caso della 4, rovinarlo. Ha senso?

Link to comment
Share on other sites

se si vuole giocare realista, si butta via il manuale e basta.

lancio i fulmini? chi è sopravvissuto ad un fulmine alzi la mano?

lancio una sfera di fuoco? chi sopravvive con ustioni di terzo grado non trattate?

i maghi sarebbero istant assassini, se vivesse il realismo.

l'unica scelta? tirare di d100, perchè...il caso è il caso.

Link to comment
Share on other sites

Il problema è che se dici "giochiamo a RuneQuest" parte il "CHE?!". D&D ha dalla sua la facile reperibilità e la fama.

Anche io a mio tempo me le sono tirate fuori tutte per rendere "realistico" D&D (all'epoca 3.5). I risultati possono essere "ammirati" controllando i miei primi post qui sul forum. E sì, ora come ora li disconosco in buona misura.

Ma alla fin fine si possono solo trovare compromessi fra "D&D" e "realismo".

Link to comment
Share on other sites

ma realistico non inteso come uno stravolgimento delle regole totale...e tantomeno una perdita di bilanciamento.

più che altro rendere credibili (con debolezze, resistenze) situazioni che possono venirsi a creare avendo giocatori che tendono più ad uscire dalle righe.

Link to comment
Share on other sites

ma realistico non inteso come uno stravolgimento delle regole totale...e tantomeno una perdita di bilanciamento.

più che altro rendere credibili (con debolezze, resistenze) situazioni che possono venirsi a creare avendo giocatori che tendono più ad uscire dalle righe.

Allora usa la famosa regola del +2/-2: dai un bonus di +2 per circostanze positive e un -2 per quelle negative. Altrimenti ti troverai a dover decidere una infinità di "uscite dalle righe". Perchè finisco in acqua e il danno elettrico aumenta di X, mi cospargo di olio e il danno da fuoco aumenta di Y, ma la volte che decido di piantare le frecce in terra per farti infettare la ferita quando ti colpisco, che fai? E se il mostro mi tira qualcosa che fa danno da acido ma io mi tuffo in acqua per diluire il suddetto acido? Insomma, capisci che diventano una marea di situazioni da gestire.

Link to comment
Share on other sites

Le regole per i danni medi servono proprio per questo. Mandano parzialmente a donnine il bilanciamento, ma meno di altro.

Il vero punto della situazione non è alterare D&D (qualsiasi edizione) per implementare regole realistiche, ma sfruttare le regole già esistenti in chiave realistica -se si vuole il realismo.

Link to comment
Share on other sites

ma realistico non inteso come uno stravolgimento delle regole totale...e tantomeno una perdita di bilanciamento.

più che altro rendere credibili (con debolezze, resistenze) situazioni che possono venirsi a creare avendo giocatori che tendono più ad uscire dalle righe.

Infatti feanpi ha detto "giochiamo a runequest" e non "giochiamo a Rolemaster".

Il sistema che rende credibile con debolezze e resistenze le situazioni utilizzando il d100 è stato già creato, testato e funziona. Poi se volete contiunuare a sbattervi per rifarlo a me sta benissimo, è un hobby mica una fede. Però sappiate che con venti euro risolvete il problema. :bye:

Link to comment
Share on other sites

Il problema è che se dici "giochiamo a RuneQuest" parte il "CHE?!". D&D ha dalla sua la facile reperibilità e la fama.

Anche io a mio tempo me le sono tirate fuori tutte per rendere "realistico" D&D (all'epoca 3.5). I risultati possono essere "ammirati" controllando i miei primi post qui sul forum. E sì, ora come ora li disconosco in buona misura.

Ma alla fin fine si possono solo trovare compromessi fra "D&D" e "realismo".

RuneQuest era veramente bello.... mi stai facendo diventare nostalgico.:-D

Cmq. tornando al discorso di prima, direi che puoi gestirle rendendo il nemico più vulnerabile all'elemento e dando dei malus ai t.s. facendo durare l'effetto di più.

Certo rimane un gioco Fantasy, e quindi il fulmine, la palla di fuoco etc etc non andrebbero considerati come le loro rispettive controparti naturali, ben sì come degli "elementi" di natura magica quindi non così potenti......ovviamente dipende dal caster, più è potente più si avvicina e forse supera la potenza distruttiva della realtà.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.