Vai al contenuto

Arumat

Ordine del Drago
  • Conteggio contenuto

    46
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Arumat

  • Rango
    Iniziato
  • Compleanno 24/04/1976

Informazioni Profilo

  • Località
    Roma
  • GdR preferiti
    D&D 4ed, Warhammer, Vampiri, Myhtos
  1. Ciao arumat, ma non ti connetti più? Appena puoi mi fai sapere per unirmi al gruppo? Saluti!

  2. Arumat

    Sine Requie Sine Requie IV Reich, l'orrore da divorare

    Sisi, considera che ad oggi-abbiamo giocato solo due sessioni- soltanto un pg ha visto un Morto ed era del tipo: larva, era inchiodato al muro e all'improvviso ha aperto gli occhi.... il pg della Gestapo, Hans si è cagato sotto hihihi anche perchè questi pazzi che venerano Patrizia da Lodi, ritenendo che l'angelo della Morte sia morto(non nel senso di non morto) adesso fanno rituali in cui inchiodano i tedesci su delle croci doppia traversa (praticamente i pazzi credono che su una di quelle è morto l'angelo della Morte, la doppia traversa è dove si inchiodano le ali....). Lo scopo è fargli vedere meno morti che posso, tutto deve essere misterioso fino a quando poi.......gli incubi diventeranno realtà. Fritz inizialmente voleva uccidere lui stesso la moglie, poi però guardandola.....non ne ha avuto la forza e ora insieme a suo cugino Hans e al Templare rinnegato hanno deciso di dare degna sepoltura alla donna. Rischiando che possa morire lungo il tragitto.....con tutto ciò che comporta. Il Templare ha lasciato la Santa Romana Chiesa quando venne attaccato, insieme al suo maestro e ai suoi fratelli, da una stranissima creatura che usava armi da tiro ( il famoso "cecchino" di cui si parla nel manuale) Il suo pg, scopre nella biblioteca che questa creatura è stata "catalogata" dal Dott. Pelagatti, e quando Santa Romana Chiesa pur di negare l'esistenza del "mostro" dall'intelletto umano dichiara che tutta la squadra è stata vittima di un incidente..... il Templare rinnega Roma e giura di vendicarsi del "mostro".....ma Roma non dimentica e nemmeno il mostro che non è riuscito ad ucciderlo..... Domandina: indovinate un pò sulle Alpi chi li attende? hihihihihi Per fare ciò andranno nel santuario nelle Alpi dove li aspetta ogni tipo di incubo. Per il Panzer: ai miei giocatori ad un certo punto gli farò trovare un Panzer.....ma senza benzina.... ihiiihihih
  3. Arumat

    Sine Requie Sine Requie IV Reich, l'orrore da divorare

    Allora come promesso eccomi qui a raccontarvi le gesta del mio gruppo. I miei giocatori, non avendo mai provato un gdr simile, non sapevano esattamente che cosa fare. Allora ho creato per loro dei background, e su queste idee hanno poi sviluppato le loro idee. I personaggi giocanti sono. Un agente della Gestapo della Sez. B (quella che si occupa dei culti "eretici".) E' un agente modello, parente (cugino) del secondo pg di cui vado descirvervi le caratteristiche. Un caporale della Wehrmacth, prima in servizio nel confine orientale, poi inviato a Parigi Ovest. Costui è il prototipo del soldato perfetto, e molto esaltato dall'ideologia del IV Reich. Un Templare errante che è stato scomunicato dalla santa romana chiesa e ora vive in anonimato nel Reich sperando di sfuggire alla collera Italica. Trama Generale: Approfittando del fatto che i miei giocatori non leggono questo forum vi spoilero la trama. Fondamentalmente l'Agente della Gestapo è sulle tracce di una setta che si ispira agli scritti eretici di Suor Patrizia da Lodi, i suoi seguaci ritengono di aver trovato il modo di poter impedire il Risveglio, e fanno riferimento ad un santuario che si trova sulle Alpi, (lugo infestatissimo dai Morti.) Il Caporale della Wehrmacth invece è così "bravo" in quello che fa che addirittura le SS si sono interessate a lui e lo vorrebbero con loro. Questo di per se sarebbe un grande onore, ma si vocifera tra i suoi "camerati" che le SS affrontano una misteriosa ed esotirca iniziazione che li priva di qualsiasi sentimento. Come se non bastasse il pg è sposato ed innamoratissimo della moglie, la quale si è ammalata e ha scritto al marito, Fritz (così ha deciso che si chiama che vi devo fa:-D) che ha bisogno di lui. Fritz torna a casa e trova la moglie malata, sapendo bene cosa fanno i medici del Reich quando qualcuno è malato e non esiste una cura efficace al 100% preferisce chiamare suo cugino, l'agente della Gestapo di cui sopra. L'agente, Hans, visita la moglie e scopre che ha la leucemia e non può essere curata. Vedendo il cugino disperato gli parla della setta che si ispira a Suor Patrizia, parlandogli del Santuario e della leggenda che dice che chiunque venga seppellito li, muore in pace. Unico problema è l'ubicazione del Santuario......ma dalle sue informazioni potrebbe aver scoperto il covo nel Borgo di Dusseldorf dove "interrogando" gli eretici si potrebbe alla fine scoprire dove è sito. Intanto il terzo pg, il Templare rinnegato, viene in contatto suo malgrado con la setta, la quale inizia a ricattarlo......e lo tiene a casa insieme a due tedeschi che verranno sacrificati. Tutto questo porterà al momento in cui Fritz e Hans, andranno da soli a casa del terzo pg...... e li si conosceranno dopo aver fatto fuori (si spera) gli "eretici" e aver recuperato la mappa del santuario. Sono dunque pronti per la seconda parte dell'avventura, ma questa è un altra storia..... Lasciare Dusseldorf senza essere visti e rimediare le attrezzature necessarie per il viaggio si rivelerà molto complesso.....specialmente perchè dovranno portare con loro una donna malata (la moglie di Fritz).....che potrebbe morire da un momento all'altro diventando poi un Morto, oppure potrebbero esser scoperti dal Reich prima di riuscire a lasciare i suoi confini.... Note: la prima parte dell'avventura è investigativa e i pg saranno divisi per la prima metà. Per farli calare ancora di più nell'ambientazione, quando in gioco accendevano la radio e si collegavano sull'unica emittente del Reich, mettevo alcune canzoni di marlene dietricht (molto in voga durante la IIWW), tra le altre cose alcune sue canzoni sono così vecchie che in sottofondo c'è quell'effetto "rovinato" che fa proprio ambientazione. Luci soffuse etc etc. Impressioni: Sine Requie è ufficialmente il mio gioco preferito. I giocatori, si sono anche cagati sotto. E ancora non sanno niente di quello che li aspetta ahahahahahaha:bye:
  4. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Il gdr presuppone in sè diverse caratteristiche, una, la più importante a parer mio, è la lettura. Amare il gdr è amare un buon manuale: starsene per conto proprio armato della "fantasia". Uniche cose che davvero sono "necessarie" in questo gioco che ricordo a tutti si basa esclusivamente sulla fantasia. Attraverso un regolamento si traduce in "numeri" o in "arcani":-D il mondo della fantasia. Allo stato attuale delle cose, siccome a pochi piace leggere va da sè che le case produttrici cercano di modificare (per sopravvivenza) il proprio prodotto alla massa. Alla massa non piace leggere? Benissimo, facciamo assomigliare il gdr sempre più a un gioco da scatola, pieno di miniature e altri mezzi----- Per certi versi il gdr ha qualcosa di esoterico ma non nel senso di "segreto" ma nell'accezione di magico..... c'è un gruppo di persone che si riunisce e un narratore, tra loro, che descrive delle scene a cui tutti i presenti contribuiscono ad amplificare e a rendere reali attraverso la "visualizzazione" e le emozioni che provano in quel momento;-). Quello che noto, e forse è proprio questo il cuore del problema, è che la tendenza attuale è quella di limitare la "fantasia" dei giocatori, imprigionandoli con segnalini, griglie, carte, regolamenti speciali.... Il Gdr sta divenendo sempre di più un Videogame, c'è poco da fare....
  5. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Guarda sono quasi d'accordo con te. Io ho iniziato a giocare di ruolo con Role Master ringraziando dio, poi è arrivato AD&D e poi i vari altri che sappiamo. D&D non ha tolto niente al gdr secondo me, anzi ha dato tanto. Il problema è che la d20 si è comprata i diritti per ogni gioco. Star Wars con quel sistema io l'ho odiato. Il d20 va bene solo ed esclusivamente per alcuni gdr non per tutti. Adesso il punto è: che questi giochi un pò per far fronte alla pirateria (cosa che nei gdr cartacei proprio non sopporto perchè se i soldi non li diamo noi a queste case, soprattutto quelle piccole, come fanno?) un pò perchè le persone forse sono più prese con i MMORPG, l'utenza, già di nicchia, è diventata ancora più ristretta. E le case produtrici con i soldi, hanno fatto asso piglia tutto(è inutile che faccio i nomi no?), appiattendo il mercato. Chi si ricorda il sistema per SW si dovrebbe ricordare di come era molto meglio di quella ciofeca con li d20, nonostante non fosse niente di che e avesse mille problemi. E ci sono tanti altri esempi che potrei fare qui. In questo ti do ragione completamente, la WOTC si è comprata tutto con il risultato che tutto è così uguale che i nuovi giochi per "sopravvivere" devono in qualche modo somigliagli, vedi WH 3ed.
  6. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Quoto tutto, pure le virgole
  7. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Forse posso aggiungere qualcosa riguardo Mythos perchè ho potuto fare il Master dopo essermi reperito i manuali facendomi un mazzo che non sto qui a dire..... Allora, i personaggi interpretano degli eroi che possono appartenere ad una delle città stato del Peloponesso, adesso quelle che ricordo sono: Atene, Sparta:-D, Argo, Micene e altre. Il pg dopodichè sceglie a quale divinità votarsi e automaticamente avrà una divinità ostile. Nel corso del gioco, esattamente come accadde ad Ulisse, queste divinità potranno offendersi per qualche azione in gioco del pg, come potrebbero invece esserne felice. Ad ogni modo si potrà andare da un Sacerdote e pagarlo affinchè offici dei riti per placare la furia del Dio o della Dea. Ogni divinità, dicevo, darà accesso ad una serie di poteri divise in liste (tipo discipline dei vampiri per capirci al volo) infatti ogni Lista avrà cinque livelli di potere, prendibili soltanto attraverso la progressione del nostro eroe all'interno del culto del Dio da noi scelto. Addirittura per poter passare ad un livello successivo è necessario affrontare una vera e propria prova in stile epico.... Il sistema è molto veloce, fare un personaggio è un processo rapido, tuttavia devo dire che è possibile fare un pg calzante con i nostri gusti. I combattimenti sono rapidi e molto poco macchinosi. Vi dico di provarlo se ne avete occasione, un bel gdr con tanta storia per gli amanti dei miti ellenici(di cui il manuale fa qualche esempio). Insomma, dategli un occhiata ne vale la pena.
  8. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Cmq. ragazzi volevo dire una cosa. Tanti, forse troppi giochi veramente belli non sono assolutamente conosciuti dalla stragrande utenza di chi gioca di ruolo. Il motivo, secondo me, è che non sono affatto pubblicizzati, (anche per mancanza di fondi oltre che per il fatto che in questo meraviglioso paese se dici che giochi con i gdr ti guardano come un pazzo....), e tanti, soprattutto i più giovani, giocano a quelli più famosi semplicemente perchè quelli conoscono. E vorrei pure aggiungere una cosa se mi è concesso, con i tempi che corrono (la crisi) tanti prima di comprare un gdr si informano su un forum come questo. Quindi diamoci sotto, soprattutto la vecchia guardia, quelli che giocano da tanto, postino consigli e facciano conoscere i giochi meno noti affinchè non vadano perduti dei piccoli capolavori. Sarò un illuso, sicuramente, ma credo che se ad un gruppo abituato a D&D 4 (un gruppo di giovani sui 18-25 anni per dire) lo fai giocare a Sine Requie ( o altri meno noti) qualcuno di loro certamente si innamora del gioco "nuovo" e compra i manuali (non scaricateli ragazzi, specialmente quelli poco noti, altrimenti poi non ci lamentiamo che i nuovi Gdr sono tutti uguali e fatti in modo che ti devi comprare lo scatolone per giocarci, tipo WH3 ed.) facendo così le piccole case avranno i fondi per fare qualcosa di nuovo. Si spera.....
  9. Arumat

    Ambientazione Il futuro dei GdR

    Grande intervento e grande topic. Sicuramente utile perchi volesse "sperimentare" qualche gioco nuovo. Ammetto che in questi ultimi anni, causa lavoro e casini vari, non ho avuto molto modo di aggiornarmi riguardo ai gdr. Ricordo però un gdr molto carino, è sicuramente più vecchio di tre anni, quindi spero mi perdoniate se non è molto "nuovo"....mi riferisco a "Cursed Empire". Il suddetto gioco era un fantasy davvero molto dark, e i pg dovevano VERAMENTE valutare bene se buttarsi a capofitto in una lotta perchè il sistema di gioco prevedeva che i danni fossero davvero letali. Non era raro morire per un colpo fatto bene, oppure svenire nel pieno del combattimento dopo aver subito un attacco. Le note positive, aldilà dei gusti ovviamente parlo per me, -era che si usava il d100 e un sistema abbastanza realistico di combattimento (come accennato) - La politica: tutto il continente è preda di una guerra civile combattuta davvero da tante tante fazioni (tipo un libro di Martin) - Le illustrazioni davvero splendide credetemi se vi dico SPLENDIDE, in particolar modo quelle relative alle razze. Qui potete trovare qualche info: http://www.cursedempire.com/ Una cosa interessante, sembra che l'autore abbia fatto uscire, ultimamente credo, con il sistema sopradetto un espansione per giocare nell'antica Sparta e riprodurre le gesta dei 300. Note dolenti: -gioco completamente in inglese (non necessariamente un difetto) - i Manuali ho dovuto ordinarli on line in un negozio del Nord Italia, sorry non mi ricordo la città. Scusate ancora se non è proprio una "primizia" ma volevo dare il mio piccolo contributo
  10. Arumat

    WFRP terza edizione!

    Si potrebbe essere una buona idea, anche perchè è un argomento interessante:-D
  11. Arumat

    occhi!

    Tecnica personale: dipingi l'occhio tutto bianco, dopodichè prendi un pennellino e lo bagni tanto, prendi il nero, e ribagni il pennello, prendi un pezzetto di carta e lo asciughi un pò. Lo scopo è che la goccia nera che versi sull'occhio bianco si andrà a depositare quasi esclusivamente sul bordo dell'occhio seguendo il contorno della miniatura, quindi ti consigli di versare la gocciolina sul bordo dell'occhio esterno o interno. Ricordati di inclinare la miniatura in base a dove vuoi che mandi la gocchia, altrimenti ti esce dal bordo dell'occhio e va sulla faccia.... Aspetti che si asciuga, dopodichè scegli il colore degli occhi e fai il famigerato puntino. Niente è più preciso dell'acqua.
  12. Arumat

    WFRP terza edizione!

    Anche se è OT vorrei saperne di più riguardo ai giochi Doa e Sifrp, premettendo che sono un fan sfegatato di MArtin:-p Avevo sentito dire che era uscito il gdr, però credevo fosse una minchiata. Grazie per qualsiasi info E chiedo venia per l'Ot
  13. Arumat

    Sine Requie Sine Requie IV Reich, l'orrore da divorare

    sisi tranquilli che posto tutto con dovizia di particolari (raccapriccianti) e quando i miei giocatori, stremati, traumatizzati e mutilati, ma diciamolo pure sodomizzati mi odieranno e mi diranno ogni cosa e mi vorrano morto, solo una cosa dirò loro: prendetevela con Curte
  14. Arumat

    Sine Requie Sine Requie IV Reich, l'orrore da divorare

    Mi sto leggendo tutto il materiale disponibile di questo gioco. Un unica parola: figata. Mi ha così preso che non vedo l'ora di provarlo e farlo provare ai miei giocatori. Poi l'idea dei Tarocchi è favolosa.... ma l'ambientazione nel IV Reich è proprio una figata clamorosa. Complimenti agli autori, davvero. La vera rivoluzione l'ha portata avanti Sine Requie: niente dadi. Solo la forza dell'ambientazione e l'interpretazione dei pg e png......qualche tarocco qua e la e olè! La quintaessenza del gdr è servita Alla faccia delle carte potere della 4 e dello scatolone della 3ed di WH. P.s. Fermo restando che la 4 mi piace molto, e Wh 3ed....bè.....speriamo bene
  15. Arumat

    WFRP terza edizione!

    Che palle però. Speriamo bene. Con la seconda edizione mi sono proprio divertito e i manuali curati dalla nexus erano davvero ben fatti. L'ambientazione poi....insomma WH è WH:-D Il sistema di gioco non era male. Insomma un gran bel gioco e anche relativamente recente. E' assurdo che facciano uscire una nuova versione così presto e ancora più assurdo che la scatola (questa è una notizia certa....purtroppo) contenga materiale solo per tre giocatori. Forse sbagilo, non lo so, però mi pare che la 3 ed. sia andata dietro alla 4 ed di D&D: carte e mazzi etc etc:-D L'essenza del gdr è la fantasia.....vedendo le immagini della scatola(è solo una mia opinione) ma mi è sembrato tipo un videogioco. Insomma magari sono solo pippe mentali e probabilmente un buon master farà le "limatine" del caso (io non posso sentire le storie che è 1 dado a decidere se un png ti crede o no.....o come reagisce) per adattarlo alle sue esigenze. Però......
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.