Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Con Me nella Tomba: Il Gioco di Taffo

La Taffo e MS Edizioni hanno realizzato un Gioco da Tavolo con un'unica Regola: dovrai giurare di portare quel Segreto Con Te nella Tomba!

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Red Giant e Thurian Adventures

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Ranger D&D 3.5 e il nemico prescelto


Alexandre
 Share

Recommended Posts

Salve sto per iniziare una campagna cartacea. Interpreto un ranger umano di 1° livello. L'ambientazione è Grayhawk ossia quella base.l'allineamento è Ln. Era mio desiderio scegliere gli esseri umani come nemico prescelto. Il mio master obietta dicendo che una tale scelta comporterebbe la mia impossibilità di entrare in una città e trattare rispettosamente gli esseri umani. Il nemico prescelto è davvero in tal senso? C'è qualche modo attraverso il background di giustificare una tale scelta? Io pensavo ad un ramo della polizia locale specializzato nel contrastare illeciti di esseri umani.(stile teste di cuoio). Aspetto suggerimenti.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 51
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Salve sto per iniziare una campagna cartacea. Interpreto un ranger umano di 1° livello. L'ambientazione è Grayhawk ossia quella base.l'allineamento è Ln. Era mio desiderio scegliere gli esseri umani come nemico prescelto. Il mio master obietta dicendo che una tale scelta comporterebbe la mia impossibilità di entrare in una città e trattare rispettosamente gli esseri umani. Il nemico prescelto è davvero in tal senso? C'è qualche modo attraverso il background di giustificare una tale scelta? Io pensavo ad un ramo della polizia locale specializzato nel contrastare illeciti di esseri umani.(stile teste di cuoio). Aspetto suggerimenti.

A livello di scelta lo puoi benissimo fare senza nessun problema, in quanto nella tabella nemico prescelto del ranger su MG è riportano umanoide (umano); e regolisticamente non trovi nessun problema.

Il problema potrebbe sorgere a livello di scelta interpretativa e se volessi giustificarla come dici tu, allora dovresti giocare una variante del ranger che è il ranger urbano che dovresti trovare su STR mi sembra!

Comunque avere come nemico prescelto la propria razza mi sembra un po forzato e controproducente (perchè di solito combatti contro le altre razze o mostri), ma regolisticamente ci sta tutto!

Link to comment
Share on other sites

Ci sta anche interpretativamente, secondo me.

Il nemico prescelto non è necessariamente un tipo di creatura che il ranger combatte per odio, ma semplicemente un tipo di creatura di cui il ranger conosce perfettamente l'anatomia e contro la quale è stato addestrato per combattere.

Link to comment
Share on other sites

Mah, quando il ranger mi ha chiesto se poteva prendere umano (umano anche lui), ho semplicemente detto no... Regolisticamente magari è possibile. Ma per la sua motivazione (perchè ne incontro molti e può tornarmi utile) a costo di usare una HR ho negato... Al max ci starebbe se il ranger è un rinnegato che odia i suoi simili e vive con un'altra razza (e non era assolutamente il nostro caso).

Adesso non so se si potrebbe giustificare perchè ci son umani che fanno illeciti (potrebbe valere per tutte le razze). Mi pare che ci stia meglio come odio intrinseco per quella razza" ;)

Link to comment
Share on other sites

Ci sta anche interpretativamente, secondo me.

Beh! Sulla descrizione del ranger c'è scritto " le foreste e le colline sono la dimora di creature feroci e astute, ma più astuto e potente di questi mostri è il ranger un abile cacciatore e battitore di piste. Conosce le terre selvagge come la sua casa e le prede nei minimi dettagli.

Il bonus del ranger contro un nemico prescelto è interpretativamente come il bonus razziale dei nani contro orchi o giganti, in quanto durante le tante battaglie contro queste creature hanno sviluppato delle tecniche che gli permettono di essere maggiormente incisivi nei confronti di quella razza o mostro.

Quindi come DM interpretativamente non darei la possibilità di ottenere come nemico prescelto la sua stessa razza.

Mi sembra comunque interpretativamente che le motivazioni addotte nel BG siano più che sufficienti per quanto come dicevo prima dovrebbe essere la variante urbana del ranger!

PS non ho il manuale dietro, ma nella descrizione del ranger urbano potrebbe esserci scritto anche qualcosa riguardo al nemico prescelto.

Link to comment
Share on other sites

Dove la trova la variante urbana?

Guarda non ho il manuale dietro e non posso controllartelo con esattezza, comunque al 99% dovrebbe essere su Signori delle terre selvagge!

Questa sera a casa controllo e ti dico meglio, se non arriva qualcun'altro prima di me!

Link to comment
Share on other sites

Il ranger che impazzisce d'odio appena vede il nemico prescelto è come il ladro che deve svuotare le tasche a qualsiasi cosa che le possieda e come il mago che spara palle di fuoco alla 'azzo solo perché è giunto al 5° livello: uno stereotipo assurdo che non giova al buon gioco di ruolo.

Nemico prescelto umani ci può stare: pensate a tutti gli stili di combattimento che puntano molto sulla conoscenza dell'anatomia umana per sapere dove e come fare male. E' un misantropo chi li apprende? Non per forza.

Lo stesso per il ranger con nemico prescelto umani.

Link to comment
Share on other sites

Il ranger che impazzisce d'odio appena vede il nemico prescelto è come il ladro che deve svuotare le tasche a qualsiasi cosa che le possieda e come il mago che spara palle di fuoco alla 'azzo solo perché è giunto al 5° livello: uno stereotipo assurdo che non giova al buon gioco di ruolo.

Nemico prescelto umani ci può stare: pensate a tutti gli stili di combattimento che puntano molto sulla conoscenza dell'anatomia umana per sapere dove e come fare male. E' un misantropo chi li apprende? Non per forza.

Lo stesso per il ranger con nemico prescelto umani.

Hai perfettamente ragione, io ho solo detto che interpretativamente ci dovrebbe essere una buona motivazione per la "specializzazione" sugli umani e non mi sembra una buona motivazione "perchè di umani ne incontro tanti e così sono più forte!"

Di regola un ranger si specializza verso un nemico o perchè combatte spesso con questo o perchè magari ha fatto qualcosa di particolare!

dicevo solo di motivarla a livello interpretativo perché quando sei nelle terre selvagge ed hai a disposizione decine di tipi di mostri contro i quali combattere tu vai a specializzarti proprio negli umani.

Potrebbe anche magari dover combattere contro bande si razziatori umani che imperversano per la regione, ma secondo me dovrebbe essere ben motivata.

Link to comment
Share on other sites

Mah, quando il ranger mi ha chiesto se poteva prendere umano (umano anche lui), ho semplicemente detto no... Regolisticamente magari è possibile. Ma per la sua motivazione (perchè ne incontro molti e può tornarmi utile) a costo di usare una HR ho negato... Al max ci starebbe se il ranger è un rinnegato che odia i suoi simili e vive con un'altra razza (e non era assolutamente il nostro caso).

Adesso non so se si potrebbe giustificare perchè ci son umani che fanno illeciti (potrebbe valere per tutte le razze). Mi pare che ci stia meglio come odio intrinseco per quella razza" ;)

Io reputo questa idea completamente sbagliata.

Ti è mai capitato di prendere lezioni di judo? Le tecniche di combattimento sono studiate per funzionare su un'anatomia umana. E di solito i judoka non odiano la propria razza.

Il ranger è un cacciatore e un battitore. E si suppone che lavori per vivere,usando le sue conoscenze. Cosa c'è di strano in un ranger che conosce particolarmente bene come seguire le tracce degli umani e battersi con loro? Insieme agli animali, è il nemico prescelto più logico per un ranger.

L'odio non c'entra nulla. Semplicemente ha deciso di specializzarsi come cacciatore nel businness con più giro d'affari.

Link to comment
Share on other sites

Alcuni BG che possono andare bene per un Ranger umano che ha gli umani come nemico prescielto?

1) si è addestrato come esploratore in un esercito, quindi si è focalizzato su quelli che sarebbero stati più probabilmente i suoi nemici: se il regno teme la guerra con un regno umano vicino...

2) si è addestrato come perte di un gruppo di guardie/vigilanti: quindi è abiutato ad avere a che fare con criminali e delinquenti umani...

Perchè dovrebbe essere così assurdo?

Link to comment
Share on other sites

Di regola un ranger si specializza verso un nemico o perchè combatte spesso con questo o perchè magari ha fatto qualcosa di particolare!

dicevo solo di motivarla a livello interpretativo perché quando sei nelle terre selvagge ed hai a disposizione decine di tipi di mostri contro i quali combattere tu vai a specializzarti proprio negli umani.

Ma nella tua copia del MdG manca la parte in cui spiega che, contro il nemico prescelto, si hanno anche bonus a Osservare, Ascoltare, Percepire Intenzioni, Raggirare, Sopravvivenza (e di conseguenza Seguire Tracce)?...

Scherzi a parte ;-), un ranger può benissimo fare, come lavoro, il battitore: se sparisce una carovana, se c'è bisogno di trovare un criminale fuggiasco, eccetera, ecco il nostro cacciatore, esperto di terre selvagge e conoscitore degli uomini.

Potrebbe persino essere un bandito, o un ex bandito, che ha imparato crescendo tra i banditi a seguire le piste, tendere imboscate eccetera.

Link to comment
Share on other sites

Hai perfettamente ragione, io ho solo detto che interpretativamente ci dovrebbe essere una buona motivazione per la "specializzazione" sugli umani e non mi sembra una buona motivazione "perchè di umani ne incontro tanti e così sono più forte!"

"perchè di umani ne incontro tanti ergo sono la razza che conosco meglio". Che poi è la stessa cosa solo che te la giustifico in un'altra maniera. A livello di meccaniche io posso benissimo andare nella direzione dell'efficienza, il come giustificarlo a livello di bg è un altro discorso.

Di regola un ranger si specializza verso un nemico o perchè combatte spesso con questo o perchè magari ha fatto qualcosa di particolare!

dicevo solo di motivarla a livello interpretativo perché quando sei nelle terre selvagge ed hai a disposizione decine di tipi di mostri contro i quali combattere tu vai a specializzarti proprio negli umani.

Potrebbe anche magari dover combattere contro bande si razziatori umani che imperversano per la regione, ma secondo me dovrebbe essere ben motivata.

Dipende se lo chiedi come master.

Link to comment
Share on other sites

La motivazione, infatti, ci vorrebbe. Ma ci vorrebbe per tutto, dal grado in Ascoltare al talento Incalzare.

Quanti giocatori la offrono, sinceramente?

Ma se un giocatore mi dicesse di avere come nemico prescelto al 1° livello gli esterni per esempio gli esterni (demoni), non glie lo negherei, ma gli chiederei il motivo per cui è in grado di fare più male a degli esseri che come PG non dovrebbe magari neanche conoscerne l'esistenza.

Se mi dicesse nemico prescelto goblin, non glie lo chiederei perchè essendocene tanti in giro è normale che sia più bravo nell'ucciderli!

E' quando uno fa una scelta che va contro le normali regole del buon senso che dovrebbe motivarla, quando è scontato no!

Link to comment
Share on other sites

Ma quali sono le normali regole del buon senso? Il buon senso detterebbe nemico prescelto (umani) per tutti.

Che poi scusa: un PG di 1° livello da solo ha scarse possibilità di sopravvivere a una banda da guerra di goblin: si dovrà piuttosto essere preparato in maniera teorica, o grazie all'addestramento sotto maestri esperti. E in tal modo può prepararsi anche a buttar giù gli esterni.

Link to comment
Share on other sites

Ma quali sono le normali regole del buon senso? Il buon senso detterebbe nemico prescelto (umani) per tutti.

Che poi scusa: un PG di 1° livello da solo ha scarse possibilità di sopravvivere a una banda da guerra di goblin: si dovrà piuttosto essere preparato in maniera teorica, o grazie all'addestramento sotto maestri esperti. E in tal modo può prepararsi anche a buttar giù gli esterni.

Normalmente un ranger si è addestrato sotto un altro ranger nel luogo in cui è nato o per lo meno è vissuto prima di diventare ranger! e mentre faceva il suo tirocinio per diventare ranger che cosa faceva? Stava in biblioteca a leggere libri sugli esterni che lo appassionavano tanto? o combatteva contro di loro visto che il mondo è pieno di demoni, dove ti giri ne vedi uno!

Io penso che (e questo intendo come buon senso) stava nei boschi, imparava la vita dei boschi, imparava ad accarezzare un cerbiatto senza farsi vedere (drittz do urden docet), magari combatteva contro gli orchi o gli gnoll o i goblin o i coboldi che potevano imperversare in quelle lande!

E questo per un ranger normale!

Poi può invece essere stata diversa la sua vita, magari è l'unico sopravvissuto ad una razzia di demoni che dal piano della gheenna sono stati mandati a "crescere" sul piano materiale e che si sono divorati tutti i suoi parenti ed il personaggio ha sempre giurato vendetta contro questi demoni e non fa altro che cercare il modo migliore di sconfiggerli!

Il primo è un BG normale come riportato da tutti i manuali, il secondo è un BG particolare incentrato su quel personaggio che giustifica il suo discostarsi dalle caratteristiche base della classe.

Io voglio combattere i glabrezu, ma li hai visti mai? sai che cosa sono?

No pero fa figo, allora sono un mostro a combattere comtro queste creature!

P.S. La variante del Ranger Urbano è a pagina 15 del manuale Signori delle Terre Selvagge e parla anche delle varianti al nemico prescelto, da concordarsi con il master!

Dove la trova la variante urbana?

Signori delle terre selvagge pag. 15

cito testualmente dallo stesso manuale alcune riche dopo riguardo a nemico prescelto sotto la voce umanoidi (umani)

"sicuramente la scelta migliore per tutti, tranne per il ranger umano che non sia malvagio, dato che non può selezionare questa categoria!

Quindi non è possibile neanche regolisticamente!

Ma sul ranger urbano puoi selezionare come nemico prescelto delle organizzazioni di cui possono fare parte tutte le razze.

Link to comment
Share on other sites

Signori delle terre selvagge pag. 15

cito testualmente dallo stesso manuale alcune riche dopo riguardo a nemico prescelto sotto la voce umanoidi (umani)

"sicuramente la scelta migliore per tutti, tranne per il ranger umano che non sia malvagio, dato che non può selezionare questa categoria!

Quindi non è possibile neanche regolisticamente!

Ma sul ranger urbano puoi selezionare come nemico prescelto delle organizzazioni di cui possono fare parte tutte le razze.

Signori delle terre selvagge è 3.0. In 3.5 non esiste una limitazione regolistica di questo tipo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Aldo1313
      Ciao a tutti cerco party per D&D 3.5 zona Verona e limitrofe !!! 
    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.