Jump to content

D&Dislalia canaglia... galeotta fu la frase e chi la disse


FeAnPi
 Share

Recommended Posts

Un conto sono le fesserie dette o fatte in gioco.

Un conto sono le fesserie derivate da regole di gioco.

Ma un conto ben diverso sono le frasi dette senza sapere dove andare a parare, confondendo due suoni e dicendo cose senza senso, fondendo più parole o semplicemente cambiando soggetto/tema della frase a metà della stessa.

Questo rapido "bestiario" è stato prodotto nelle ultime due sessioni di gioco del mio gruppo, in buona parte ad opera di un singolo giocatore. Leggete e lollatene tutti!:lol:

"Secondo te ti lascino andare in giro a sguinzagliare la storia che io cioè senza dirti..."

"Non riflestereste più... vaffanc*l*."

"... per distrarre le tracce."

"E' fastidioso e vattene, frigher umano."

"Lancio una pozione di saltare..."

"Ieri abbiamo ucciso un drago per favoreggiarsi il favore del popolo"

"Stai zitta e non lamentarmi che sembri mia nonna"

"Questo cretino si sta facendo stuprare da un angelo della sua moglie morta."

"Tu entravanti"

"C'hai la chiave, entri nel sigillo e c'è il coffee shop dentro."

"Mi nascondo nel muro."

"Mi nascondo in aria."

Link to comment
Share on other sites


Un conto sono le fesserie dette o fatte in gioco.

Un conto sono le fesserie derivate da regole di gioco.

Ma un conto ben diverso sono le frasi dette senza sapere dove andare a parare, confondendo due suoni e dicendo cose senza senso, fondendo più parole o semplicemente cambiando soggetto/tema della frase a metà della stessa.

Questo rapido "bestiario" è stato prodotto nelle ultime due sessioni di gioco del mio gruppo, in buona parte ad opera di un singolo giocatore. Leggete e lollatene tutti!:lol:

"Secondo te ti lascino andare in giro a sguinzagliare la storia che io cioè senza dirti..."

"Non riflestereste più... vaffanc*l*."

"... per distrarre le tracce."

"E' fastidioso e vattene, frigher umano."

"Lancio una pozione di saltare..."

"Ieri abbiamo ucciso un drago per favoreggiarsi il favore del popolo"

"Stai zitta e non lamentarmi che sembri mia nonna"

"Questo cretino si sta facendo stuprare da un angelo della sua moglie morta."

"Tu entravanti"

"C'hai la chiave, entri nel sigillo e c'è il coffee shop dentro."

"Mi nascondo nel muro."

"Mi nascondo in aria."

dimentichi anche "mi lego una bomba in mano alla caviglia"

Lolomit RLZ! :jester:

Link to comment
Share on other sites

No, non è dislessia: è "parlo troppo in fretta e non penso a quello che sto dicendo". ^^

Sono errori di distrazione normali, che però spesso risultano ridicoli. Come quando mia sorella parlò degli ascepoli (apostli+discepoli) di Gesù.

Link to comment
Share on other sites

dimentichi anche "mi lego una bomba in mano alla caviglia"

Lolomit RLZ! :jester:

Legarsi una bomba in mano alla caviglia mi sa di azione di un monaco/mutaforma epico!

Che poi scusa, perché voleva proprio legarsela quella bomba? l'aveva confusa con la pozione di salto che aveva lanciato :-)

Link to comment
Share on other sites

Però vi siete persi la scena quandoio (Guerriero/chierico) e l'altro giocatore (Barbaro/Ranger) abbiamo tirato giù un drago verde giovane adulto da soli mentre lui con l'assassino si preparava il colpo mortale :-D

Ci è rimasto un pochino male quando il drago è volato via perchè aveva i pf agli sgoccioli proprio quando poteva usare l'attacco mortale :-D

Link to comment
Share on other sites

Però vi siete persi la scena quandoio (Guerriero/chierico) e l'altro giocatore (Barbaro/Ranger) abbiamo tirato giù un drago verde giovane adulto da soli mentre lui con l'assassino si preparava il colpo mortale :-D

Ci è rimasto un pochino male quando il drago è volato via perchè aveva i pf agli sgoccioli proprio quando poteva usare l'attacco mortale :-D

Bah...probabilmente ci sarebbe rimasto ancora peggio scoprendo che il drago avrebbe fallito il TS solo con un 1;-)

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ieri altra sessione! Piovono perle da tutte le parti.

Reclamo la paternità della frase seguente, detta a un PG sottoposto a "carne in pietra":

"Complimenti! Ora sei una statua equestre senza cavallo!"

Come mai statua equestre? Semplice, il giocatore (privo di cavalcatura, in mezzo a un bosco, rimasto indietro rispetto agli altri) dichiarò:

"Evoco il mio vaccaglio invisibile."

Al che, alle richieste di spiegare cosa fosse mai un vaccaglio, lo sventurato rispose:

"E' un viscuglio fra vacca e cavallo."

E poi ce ne offrì un disegno... capimmo così che il vaccaglio è un cavallo a chiazze bianche e nere con le corna e quattro mammelle che sembrano piuttosto preservativi, causa il tratto non ancora perfezionato del giocatore. Inutile dire quali battute uscirono spontanee a quel punto.:lol:

Lo stesso PG, prima, riferendosi a un palese nemico poi rivelatosi essere un balor (facciamo incontrare ai PG le nemesi prima dello scontro finale, sennò mancano di profondità), disse ai suoi amici:

"Magari è un tipo interessante e poi ha a che fare con la storia."

Inutile dire che, chi più chi meno, ci siamo immaginati l'account facebook del balor, iscritto a gruppi come "Tzaanar premio nobel" e fan della pagina "Tzaanar".

Un altro giocatore, parlando della fidanzata svenuta del proprio PG, si rivolse così al chierico:

"Cerca qualche tuo giochetto del c*zz* di incantesimi per svegliarla."

Ok, è caotico neutrale e sta con una caotica buona, ma non li facevo una coppia tanto aperta.:lol:

Alla luce di tutto questo, cose come "cogl*on*rie" e lo "scambio ecovalente" (gli atomi ecologisti) passano in secondo piano, così come il talento "fintare sperimentale" e la frase (pronunciata mentre il solito giocatore puliva il tavolo sporcato dal pennarello da lui aperto -.-) "il cillit bang uccide le macchie".

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Nuova sessione!

"Quella pu... ledra giovane e incantevole."

O: dimentichiamoci che la PNG di cui stiamo parlando male è presente.

"Lancia l'incantesimo disperdi odori."

"Marzieri."

Trattasi della fusione fra i mazzieri di guardi al castello del solito PG (con)fusi con i miliziani a cui un altro PG sta insegnando l'uso dell'arco.

"In questi giorni io mi sollevo le abilità."

Ottimo tentativo di interpretare il passaggio di livello... ma un po' arduo da decifrare.

"Il pallottoliere con i mazzieri."

Delirio comune relativo al solito PG che cerca nottetempo di risolvere una complessa operazione matematica (10+1) con l'aiuto dei suoi sapienti mazzieri, interpretati rigorosamente come quelli di Stronghold.

"Se vuoi lasciare un c*zz* di fantasma che ci distrugge ogni notte."

Il fantasma distruttivo...

"Non devo parlare al castello con lei in presenza."

Anche i castelli hanno orecchie! E di italiano ottimo insegnante Yoda è stato.:lol:

"Ci vuole l'esproprio per andare in quei territori?"

Costoso questo passaporto, non è vero?

"Liberare l'influenza di Melpheron da una persona."

Povera influenza di un Terrore Ancestrale, imprigionata in quella perfida persona!

Link to comment
Share on other sites

"Non devo parlare al castello con lei in presenza."

Anche i castelli anno orecchie! E di italiano ottimo insegnante Yoda è stato.:lol:

A parte "anno", questa situazione è un po' viziata...

Quando dico "devo parlare di una cosa a Milano (luogo)" non vuol dire che io parli alla città. Quindi "parlare al castello" significa "parlare dentro il castello".

Link to comment
Share on other sites

Grazie, l'erroraccio mi era sfuggito. A volte capita di essere stanchi sul serio.:lol:

Per il resto, un conto è dire "a Milano" e un conto è dire "al castello".

Penso che ci sia dietro un'ombra del poco locativo latino superstite, visto che comunque tale caso ha lasciato più che un'ombra in altri aspetti della lingua.

E in ogni caso è una questione di posizione: in una lingua flessiva dire "io-nominativo devo dire castello-locativo te-dativo" va bene. L'Italiano è però una lingua posizionale, dire "il camion ha investito il gatto" e "il gatto ha investito il camion" non è affatto la stessa cosa.

Ora, se stai parlando A una persona in scena non dici che non puoi parlare al castello. E "con lei in presenza" in ogni caso non è da lingua parlata.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.