Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

[Dimensioni] Glennascaul (Cap 3)


mantis

Recommended Posts

Creo questo nuovo topic per il terzo capitolo di Glennascaul e riporto le regole del PbF.

Regole per il PbF

a) ogni post di domande o chiarimenti al DM va fatto nel topic seguente:

http://www.dragonslair.it/forum/show...622#post388622

B) i vostri post nel topic (non ancora creato) della narrazione del Pbf devono avere come titolo il nome del vostro PG. Questo mi permette con un colpo d'occhio di capire quale PG sta agendo.

c) lo stile del PbF è "narrativo".

d) tutti i giocatori devono scrivere in nero.

e) i dialoghi/conversazioni vanno scritte in grassetto. La puntuazione va rispettata, soprattutto per i dialoghi / pensieri. Per i dialoghi si usano: "...testo..." oppure '...testo...'. Per i pensieri si usa *...testo...*.

f) parti del vostro post che descrivano azioni e situazioni che non sono visibili da un occhio esterno vanno scritte in blu. Questo include quindi i vostri pensieri, il fatto di entrare invisibili da qualche parte, e l'attivazione di poteri invisibili.

Questo permette a chi legge di distinguere il quadro visibile della situazione da quello non visibile. Se una persona ha Visione del Vero attivo, allora potrà decidere di interagire con le parti in blu di un altro PG che spiegano le sue azioni "da invisibile", chiaramente.

g) per spiegare meglio le vostre azioni (anche da un punto di vista regolistico), usate i spoiler. I spoiler vanno infatti usati solo per questo: per chiarire un pò gli strumenti che intendete usare per le vostre azioni, e magari anche alcune maniere non chiare dalla lettura del post principale.

h) è possibile anche inviare un PM (solo un PM, non un email) al DM per azioni "segrete" che volete a tutti i costi lasciare nascoste agli altri utenti. A questo punto nel PM va incluso prima di tutto un collegamento a un post del PbF, per tenere un traccia storica del QUANDO volete fare quest'azione, e del PERCHE.

Esempio: volete uscire dalla locanda, ufficialmente per fare un giro al mercato, ma in realtà volete seguire un PG che è appena uscito anche lui. Scrivete sul forum un post che spiega che uscite, magari dicendo agli altri che andate a fare un giro al mercato, magari anche scrivendo falsi "pensieri" (del tipo *si, sarà meglio che io vada al mercato, non ho corde nel mio equipaggiamento, e mi serviranno per scalare le mura del castello*) in blu, e scrivete allo stesso tempo un PM a me (il DM) dicendo le vostre reali intenzioni/azioni.

Nota: il PM deve essere mandato in contemporanea al post sul PbF. Quindi scrivete entrambi i post prima (il PM e quello ufficiale), magari su word, e dopo mandateli separatamente. Per non creare problemi, aspetterò sempre una decina di minuti da un vostro Post sul PbF prima di rispondere (vabbeh, di solito passano ore prima di una risposta del DM, ma è solo per dire che se per caso mi loggo su DL allo stesso tempo che voi postate, controllerò l'orario per non rispondere troppo in fretta. )

Nota: una volta che io ho postato, non è più possibile fare azioni "segrete" sui post precedenti al mio, chiaramente.

Va ricordato comunque che non si usa il metagaming. Se in un post ufficiale un PG pensa una cosa, ma non la dice, voi non sapete quello che pensa (in blu), ma solo quello che dice (in nero).

i) i post vanno scritti alla terza persona. considerate che voi state raccontando una storia. Una storia per il forum, o per chi sta leggendo.

j) Le note del Narratore (NdN) saranno in marroncino e metterò alcune indicazioni da dare ai giocatori.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 332
  • Created
  • Last Reply

Dopo essere arrivati, senza pochi problemi, ad Aragrad, i nostri cinque viaggiatori (Mizar, nobile di Numismia, Flann il cantastorie, Quan l'estralo, Myrsus dell'Ala Celeste e Hurik il tenebroso) hanno subito assaggiato l'alone di mistero che circonda il piccolo villaggio.

La sera del loro arrivo, piovosa e buia, una ragazza di nome Arianne, sconvolta e zuppa, si getta ai loro piedi, implorandoli di aiutarla. Dice loro che suo figlio è stato rapito da delle creature della notte. Seguendo delle tracce e il pianto del bambino arrivano presso una radura, in cima alla collina ai lati della città. Qui, dopo aver affrontato tremendi lupi neri, sotto un grande albero, trovano un altare pieno di simboli magici, dove una misteriosa figura sta perpetrando riti oscuri, dando in pasto al bimbo una strana sostanza bianca.

Dopo aver salvato il bambino dai lupi e perso le tracce del'uomo oscuro, lo riportano dalla madre che gli offre ospitalità. Il giorno successivo Hurik e Flann entrano ad Aragrad e scoprono che qualcuno sta mettendo delle tagliole per i lupi e che negli ultimi tempi nel paese sono accadute molte cose misteriose. Inoltre alla taverna di Jacor scoprono che il conte ha perso il figlio e che un certo messer B. è in qualche modo coinvolto.

Intanto Mizar viene imprigionato dagli inquisitori mentre Quann fa un giro di ispezione sulla collina esaminano la pietra che funge da altare.

Nel pomeriggio un bambino si avvicina ai PG dicendo che viene per conto di Mizar, e l’invita a contattare il conte per tirarlo fuori dalla prigione. Per cena i 4 tornano all’osteria.

Nella taverna di Jacor si imbattono in un gruppo di 12-14 persone, capeggiate dal taglialegna Quintus, che vogliono organizzare un gruppo di vigilantes nel paese, per prevenire casini vari, successi nei mesi scorsi......

Link to comment
Share on other sites

Jacor si gira un attimo per osservare il gruppo di scalmanati. <<Quello con la barba è Quintus, il taglialegna. E' da un po' che cerca di organizzare una ronda notturna per sorvegliare il paese... e pare che ora ci stia riuscendo. Suo figlio è scomparso un mese fa nella foresta. Nessuno ha saputo più nulla.... Come vedete ha una motivazione più che valida per protestare, ma questo non è il modo corretto, temo.

Sì, è vero che gli inquisitori sono pochi qua, e spesso non restano in paese, ma oggi ne ho visti un paio in giro e non gli piacerà questo baccano dopo il tramondo. Per avere la meglio su questa marmaglia forse sono più che sufficienti. Chissà dove avranno in mente di andare questi luridi villani...>>

Dice schifato.

Spoiler:  

Ho ripreso l'ultimo post del precedente thread. Ditemi cosa volete fare.

Link to comment
Share on other sites

"Immagino che lo scopriremo presto, Jacor." risponde Flann, facendo spallucce ed ostentando indifferenza per le sorti di Quintus e dei suoi sodali.

"A proposito, vecchio mio... hai un posto dove farci dormire questa notte? I miei amici ed io saremmo onorati di approfittare della tua ospitalità e di affrontare i tuoi rinomati pidocchi! Si dice, compagni, che essi siano così grossi e numerosi che Jacor li usi per la zuppa... ma è una cattiveria bella e buona, nessun rispettabile pidocchio accetterebbe mai di essere un ingrediente di quella disgustosa poltiglia."

Ghignando beffardo, il menestrello fa l'occhiolino agli altri mentre si gode l'espressione oltraggiata dell'oste.

@ Mantis

Spoiler:  
Per il momento mi limito a monitorare gli eventi. Tengo sempre d'occhio l'ingresso, però, perchè temo l'entrata improvvisa delle guardie, o peggio degli inquisitori.

@ tutti

Spoiler:  
Bentornati e benritrovati tutti! :bye:
Link to comment
Share on other sites

Il giovane mago ridacchia sotto i baffi(che non ha!) alla battuta del menestrello, poi una volta finita la propria cena si rivolge all'oste nel momento in cui viene a riprendere i piatti vuoti... "Mi scusi messer oste, sà dirmi dove si trova con precisione il palazzo del nobile locale, e come arrivaci?" ogni tanto il giovane mago lancia una fugace occhiata al gruppo di villici intenti a bere e a far piani...

@Mantis

Spoiler:  
*vediamo un pò come vorrebbero organizzarsi...* Cerco di capire come vorrebbero organizzare esattamente questa "ronda"...

@Tutti

Spoiler:  
Benritrovati, e bentornati dalle vacanze a tutti!
Link to comment
Share on other sites

Jacor, dopo essersi rabbuiato per alcuni istanti alle parole del menestrello, dice: <<Attento a te, canterino dei miei stivali. Un giorno te la strapperò quella lingua biforcuta che hai!>> Poi, ridendo sotto i baffi: <<Se volete due stanze ve le trovo a 1 drama a testa, per i pidocchi, credo che quelli che avete addosso siano ben più grassi e gonfi dei miei. Ah, ah, ah....>>. Conclude con una risata forzata che sancisce il suo scarso senso dell'umorismo..

Poi dice a Myrsys: <<Ragazzo mio, in fondo al villaggio c'è un castello grosso come una montagna! Sei cieo o che altro!>>

Spoiler:  

@Myrsus: Da quello che capisci vogliono dividersi in due-tre gruppi e pattugliare il paese e i dintorni fuori le mura, dandosi il cambio fino al sorgere del sole.

Link to comment
Share on other sites

La risposta acida dell'oste è così priva di spirito e la minaccia talmente inverosimile che Flann quasi gli scoppia a ridere in faccia. Ma si trattiene appena in tempo, trasformando il riso in un gesto amichevole ed un sorriso allegro. "Andiamo, Jacor! Niente rancori tra noi, siamo amici... no? Non volevo mica offenderti. Le prendiamo, le tue stanze." E così dicendo gli allunga quattro drame per le stanze, più una drama di mancia. *Che razza di babbeo. Ma devo tenermelo buono per il momento... *

Quando Jacor si allontana, il menestrello si avvicina ai suoi compagni ed a bassa voce dice: "Mi è venuta un'idea. Quel taglialegna lì ha perso il figlio nel bosco. Supponiamo che qualcuno in modo casuale gli permetta di intuire che c'è un collegamento tra il suo lutto e... messer B. Con un po' di fortuna, e qualche bicchiere di troppo, può darsi che decida di andare ad urlare il suo risentimento fin sotto al castello del conte... regalandoci un bel diversivo. Se non altro, magari riusciremo a saperne di più sul nostro misterioso nemico. Che ne dite?"

Link to comment
Share on other sites

L'estralo osserva divertito la scenetta tra Flann e l'oste poi torna ad guardare in direzione di Quintus ed i suoi uomini cercando di non far trasparire la sua preoccupazione.

Dopo che l'oste se n'è andato ascolta con attenzione il discorso di Flann annuendo *Al è svelt il čhantarìn!*

"Mi sembra un'ottima idea Flann, ma dobbiamo stare attenti a non farci notare, non vorrei che se la prendono anche con noi: siamo forestieri ed io sono straniero."

Link to comment
Share on other sites

Anche Hurik sorride alle battute di Flann, godendosi quell'attimo di goliardia nel mezzo agli eventi degli ultimi giorni. Poi il le parole del cantastorie lo riportano alla realtà, sul suo volto si dipinge nuovamente quella faccia austera, quell'espressione cupa e triste che da sempre lo accompagna.

"Si, credo che potrebbe non essere un'idea malvagia la tua" dice rivolgendosi a Flann "Tuttavia non posso che condividere i timori di Quan. Sarebbe il caso di non far sapere che siamo stati noi a far passare la notizia. Come abbiamo già notato pare che gli inquisitori siano fin troppo prevenuti contro chiunque decida di farsi gli affari loro."

Un attimo di pausa, il ragazzo cerca nella sua testa un'idea, un'illuminazione per risolvere la questione

"Flann" dice poco dopo "Ho come l'impressione, e se non fosse così scusami se la cosa ti offende, che nei tuoi viaggi tu abbia potuto imparare l'arte del ladrocinio, quantomeno per poter campare da un giorno all'altro... Potresti scrivere una lettera fasulla, nella quale si faccia riferimento a questo messer B. e al figlio del taglialegna. Potresti imitare la scrittura della lettera che abbiamo noi e in qualche modo farla arrivare a qualcuno dei popolani... Che ne so, potrebbero trovarla per caso durante i pattugliamenti..."

Link to comment
Share on other sites

*Ottima idea! magari se più persone, non collegate fra loro si presentano al nobile locale mostrandogli "prove" certe che qualcosa di oscuro sta succedendo nelle vicinanze del suo villaggio... probabilmente riuscirebbe a risvegliare ai suoi doveri il signore del castello...*

Alla proposta del giovane Hurik, il volto di Myrsus si atteggia ad un ghigno divertito, e dopo alcuni secondi rivolgersi al ragazzo dicendogli: "Splendida idea! ottimo modo per riuscire magari a risvegliare il nobile locale dalla sua apatia... dobbiamo solo sperare che funzioni..."(l'ultima parte la dice sovrappensiero, quasi come se in realtà lo avesse solo pensato, ma le parole le abbia pronunciate in un sussurro.) poi voltandosi verso flann gli chiede se riuscirebbe davvero a creare il falso messagio...

Ovviamente tutto ciò lo dice a bassa voce, in modo che lo sentano solo i suoi compagni...

Link to comment
Share on other sites

Flann alle parole di Hurik si lascia sfuggire una risata sommessa. "Ha! Questo sì che si chiama parlar chiaro, ragazzo." Dopo qualche attimo, risponde a bassa voce.

"Non ho nessuna abilità da falsario, mi dispiace. Certo la tua idea è applicabile lo stesso, dato che dubito molto che ci siano dei cittadini che saprebbero distinguere la scrittura del nostro messer B. da un falso, o addirittura dagli scarabocchi di un bambino. Però..."

Il menestrello fa una breve pausa prima di finire il discorso, mentre guarda negli occhi i suoi compagni; il tono della sua voce si fa ancora più sommesso.

"...però quel che mi chiedete è molto più rischioso di un semplice pettegolezzo. A venir scoperti, ci aspetta la forca. Per di più... supponiamo che si riesca a far trovare la falsa missiva dai paesani e che si bevano la storiella. Quale credete che sarà la loro reazione immediata? Ve lo dico io: cercaranno lo sgherro del malvagio che ha perso la lettera, per farlo confessare. E guardandosi intorno, chi saranno i primi ad essere sospettati? Gli stranieri..."

Link to comment
Share on other sites

"Si flann, come ti ho già detto scusami se le mie parole ti hanno offeso. Non era quella la mia intenzione.

Effettivamente si, forse stupidamente non avevo pensato che la pena per essere scoperti potrebbe essere notevolmente maggiore... E la cosa complica non poco la faccenda. Beh quindi, altre proposte?"

Hurik attende paziente la risposta dei compagni. Nel frattempo però non smette di origliare i paesani all'interno della locanda, in cerca di qualche elemento che possa fargli venire in mente un piano migliore.

Link to comment
Share on other sites

Mentre voi parlate, il gruppo di vigilantes, con estrema goliardia e superbia, esce baldanzoso dalla locanda, inneggiando canti locali che non capite...

Da dentro sentite ancora il gruppo che grida a voce alta per un po' di tempo, poi i rumori si allontanano.

Spoiler:  

Riallego mappa del villaggio:

post-10-14347050407907_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites

Alla vista dei paesani che si dirigono verso l'uscita, il menestrello trattiene a stento un moto di irritazione.

*Accidenti! Si muovono.*

Attende che il gruppo esca all'aperto, poi bisbiglia concitato agli altri.

"Abbiamo aspettato troppo. Ormai non c'è modo di avvicinarli senza rischiare più del dovuto. Dovremo seguire il piano originario, sperando che non ci sorprendano sul più bello. Propongo di muoverci non appena si saranno allontanati dalla locanda. Cerchiamo di uscire mentre Jacor non bada a noi."

Spoiler:  
Periodaccio... scusate
Link to comment
Share on other sites

Non appena le voci della strada scemano, vi alzate dal vostro tavolo e, dopo aver pagato, uscite, sentendovi osservati dai viandanti e gli abitanti del posto rimasti lì.

Le tenebre sono calate e l'aria comincia a farsi fredda. La piccola piazzetta di fronte alla locanda è deserta. Le luci delle finestre, insieme alle torce appese sui muri, rischiarano il buio della serata. Dietro i tetti dalle tegole rosse spiccano, minacciose, le torri del castello dei Malatete, come cupi guardiani che osservano, silenziosi, tutto ciò che accade ai loro piedi.

Il vocio della brigata di vigilantes sembra sparito, lasciando il posto al silenzio della notte.

Link to comment
Share on other sites

Flann si guarda intorno, inquieto, mentre attende che i suoi occhi si abituino all'oscurità della notte. Non gli è piaciuto affatto il modo in cui gli altri avventori li hanno squadrati all'uscita. Mentalmente si rimprovera per la scarsa saggezza del suo suggerimento.

*Stiamo commettendo un errore dopo l'altro... non c'era bisogno di uscire in un modo così plateale, ora la nostra uscita è stata notata da tutti... ed io avrei dovuto impedirlo. Evidentemente la stanchezza e le ferite mi rendono meno lucido del solito... devo fare più attenzione in futuro.*

Attirando gli altri in una zona d'ombra vicino la locanda, bisbiglia:

"Bene, decidiamo come agire. Myrsus, hai detto di poterci fare avvicinare alla prigione senza essere visti. Puoi anche comunicare con Mizar in qualche modo... non convenzionale?"

@ Mantis:

Spoiler:  
Sono all'erta, pronto a rilevare movimenti e suoni. Check di Percezione: 12 + 1 = 13 (sfigaaaaaaaaa)

A proposito, non sono sicuro di qual è il mio attuale punteggio di Vitalità. A me risulta 4, è giusto?

Link to comment
Share on other sites

*Diamine! e per fortuna che non dovevamo dare nell'occhio! dobbiamo muoverci se non vogliamo far insospettire troppo la gente del luogo...*

Bisbigliando il giovane mago risponde al menestrello dicendogli: "mi spiace, per comunicare con mizar in qualche modo da qui... mi è impossibile, però posso rendere uno di noi totalmente invisibile per circa una decina di minuti. dovrebbe bastare per entrare e riuscire a parlare con mizar e uscire di nuovo dalle prigioni, posso concedervi anche più tempo, ma preferirei evitare un così alto dispendio di energia... allora, chi và di noi?" il giovane mago guarda ognuno dei compagni di viaggio in pieno volto, esortandoli con lo sguardo a decidere velocemente...

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.