Jump to content

neurone

Circolo degli Antichi
  • Posts

    582
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by neurone

  1. La 5a edizione è la migliore edizione giocabile al momento sotto tanti punti di vista, per esempio la fruibilità. Non è esente da difetti lo si sa. Penso che le prime edizioni facessero schifo per motivi evidenti (ts sbagliato? sei morto senza se e senza ma). Ora hanno in 5a sistemato tanti incantesimi, e meno male. Però hanno molto lavoro da fare per migliorarla ulteriormente. Il sistema vantaggio/svantaggio è una figata che resterà come una delle grandi invenzioni di D&D. Io dico che la 5a è la migliore edizione mai esistita, ma ben lungi dall'essere perfetta o anche solo ottima. Ci sono ampi margini di miglioramento, tante cose si vede le han ragionate poco. Esempio le statistiche dei mostri in taluni casi hanno poco senso. Secondo me molti mostri hanno attacchi deboli e troppi punti ferita. Devono ridurre i pf e farli picchiare più forte. Le azioni leggendarie non sono sufficienti per i mostri tipo BOSS che sono da soli contro un party, mi dispiace è un buon passo avanti ma non sufficiente. Inserimento dei minion non può essere ottimo perchè allunga il combattimento. Che mettano dei veri mostri boss Dei beholder che da soli facciano davvero paura. Al momento non è così. Vediamo le edizioni precedenti: 1a e 2a edizione. Thac0 e incantesimi rotti? no grazie 3a e 3.5. Powerplay pesante, troppo. Giocatori prestati al gdr che si divertono più a buildare pg che a giocare, pensando di battere il sistema (idiozia totale visto che ll DM raddoppia le difficoltà e unico risultato è che i combattimenti non finiscono più). Combattimenti troppo lunghi, versione di gioco per ragazzi che non hanno niente da fare a casa e ci buttano ore e ore dentro. Ma un ragioniere che lavoro 40 ore a settimana non gli può star dietro a un gioco buildoso cos'. 4a edizione: ok ci hanno provato, ma D&D non è Warcraft. Prossimo! 5a edizione: piacevolmente sorpreso, è un 6 pieno. La sufficienza la prende ma ancora si può e si deve migliorare. Dove? elenchino. Regole modulari in modo che chi vuole si usi talenti e possa spende punti mettendoli nelle abilità (non ho mai capito perchè abbiano tolto i punti da spendere) Da rivedere alcuni incantesimi tropo forti che chiudono lo scontro Via il controincantesimo, non siamo a Magic l'Adunanza Bilanciamento classi, non ci siamo ancora. Ranger docet, ci son voluti anni per capirlo. Secondo me pure il guerriero soffre ma forse non ci deve essere bilanciamento. Il paladino è troppo OP comunque. non esiste che uno scelga il guerriero se può fare un paladino. Da rifare i blocchi dei mostri, come già detto mostri boss non ci siamo, azioni leggendarie da rivedere. Troppi PF in giro ed attacchi deboli dei mostri. Io toglierei i bonus pf della costituzione, ma non lo faranno mai. Ad alti livelli tier 3 e 4 la 5a edizione ha dei problemi. Combattimenti troppo lunghi. TROPPO. Gli amanti della 3a edizione non li capisco. Secondo me dovreste andare giocare a Pathfinder, quello è il vostro lido di arrivo.
  2. Se fanno bene le traduzioni ci si abituerà. Ritengo Sottomonte ad esempio affascinante tanto quanto Undermountain. Magari Acquafonda suona male, ma Verdinverno non è così malvagio. Forse è questione di abitudine anche.
  3. Tirare tutti i dai aperti permette ai giocatori di avere totale certezza su un fatto, cioè gli dà in mano la certezza che , visto il risultato del dado, si hanno tutte le informazioni sulla situazione. Esempio porte segrete. Tiro investigazione aperto, fa 20 di dado metti ha bonus +10. Totale 30. Io gli dico che non trova niente da DM. Il giocatore è sicuro al 100% che lì non ci sono porte segrete e va avanti. Se la stessa cosa lo fa senza sapere il risultato del dado e io gli dico che non trova niente, premesso che mai i giocatori possono provare più di una volta, non saprà mai se c'era un passaggio segreto o meno. Esempio 2: UN mostro strano, serve tiro religione per capirne qualche dettaglio sacrilego/sacro. Il giocatore fa 1 e io gli dico da DM alcune cose che possono essere o non essere di rilievo. Avendo fatto 1 , il giocatore sa che avendo fatto 1, le informazioni sono inutili o comunque trascurabili. Se il giocatore non sa che ha fatto 1, può pensare che le informazioni che gli dò possano avere una qualche utilità, Ecco il metagioco del risultato del dado. Imho ovvio.
  4. Non è solo superstizione, è anche il divertimento di lanciare i dadi attivamente come giocatore. Secondo me conta, è più divertente lanciare per i giocatori. Per quanto riguarda il tema, io sono contrastato. Mi spiego: Tirare i dadi e vederne il risultato per i giocatori è un DIVERTIMENTO Farlo fare al DM oppure usare la torre lanciadadi toglie quel divertimento. Per cui non ho una risposta, se non che forse in taluni momenti bisognerebbe far tirare al giocatore comunque e poi sperare che non faccia metagioco. Faccio un esempio: tiro storia aperto per capire se un uno si ricorda di una situazione. Tira e fa 20. E io gli dico che non si ricorda niente. Il giocatore fa METAGIOCO e pensa che dato che ha fatto 20 e non gli ho detto niente da DM vuol dire che non c'è niente da sapere. Se usate la torre lanciadadi, il giocatore non potrà mai saperlo. E quindi non sa se effettivamente ha avuto successo o meno sul dado e se l'informazione c'è o non c'è. Vale anche per i passaggi segreti anche se in maniera minore. Perchè in quel caso fai tirare una volta e se fa 1 gli dici che non trovano niente e non possono riprovare.
  5. Che il giocatore prende il dado e lo butta nella torre lanciadadi e il dado finisce dalla parte del DM dietro lo schermo, e spesso si trova o al centro o su un lato dello schermo del dm. Si cambia poco, a me mi farebbe schifo farmi tirare il dado dal DM. La dea bendata conta, il DM tira basso per i giocatori, è cosa nota.
  6. Per far rimanere nell'incertezza i giocatori alcuni tiri abilità DEVONO essere lanciati dai giocatori ma nella TORRE LANCIADADI, se ne disponete di una. Io giocando online faccio sempre così ma altrimenti ci sono anche versioni fisiche. Altrimenti i giocatori faranno metagioco di sicuro se vedono il dado. Di solito sono torri che fanno parte dello schermo del DM se giocate dal vivo. Se giocate online e usate fantasy grounds il problema non si pone perchè il programma gode di torre lanciadadi visibile al dm e non ai giocatori. Una comodità non da poco. Poi ci sarebbe da evitare che i giocatori facciano TUTTI prove abilità che tanto sono possibilità in più, ma qui si va su un altro discorso.
  7. Tira su i personaggi a 0 pf, a distanza, con azione bonus = LA MORTE NON ESISTE in D&D 5e
  8. Ritento sia comunque importante che lascino alcune o molte regole opzionali e lascino al DM (e eventualmente DM + giocatori decidere). Ci sono dei giocatori che pensano che il sacro regolamento sia tutto e con il fare da avvocati ti vanno a pescare regoline e regolette. Non ha molto senso se un DM gioca CON e non contro i giocatori. Ma c'è ancora qualcuno che lo fa. Ecco gli autori mantengono questo inprinting di lasciare decidere al DM sulle regole opzionali allora va bene. Si va in un campo minato con le regole opzionali. Esempio i talenti sono opzionali certo ma poi in 5a li usano tutti. Allora magari conviene fare regole opzionali che lo siano davvero e che siano passibili di scelta tra DM e giocatori o meno regole opzionali e una edizione più solida? Piuttosto che avere una edizione con regole bruttamente stravolte credo sia meglio avere la flessibilità delle regole opzionali e poi decide il DM. POi ci sono cose che vanno cambiate che son ridicole, vedi HEALING WORD. Che fanno lasciano in 5.5 o si deve aspettare il cambio in 6a? Sinceramente non credo di aggiornare alla 5.5 a meno che non lo faccia tutto il mondo di D&D, aspetto la 6a, tra 20 anni. Non concordai con il passaggio 3.0 e 3.5 e non mi piacciono le versioni ammezzate. Capisco le esigenze di vendita, ma sto gioco davvero lo potresti fare con 3 dadi e 3 fogli a testa e inventandoti le regole.... manca tanto al 2024, può succedere di tutto.
  9. Sarebbe inoltre gradita in una nuova edizione non solo una versione base semplice ma anche moduli per cui chi vuol giocare tipo a una versione Advanced D&D 5.5 non sarebbe male. Perchè hanno un po' troppo semplificato su: - Attribuzione punti alle abilità (non sono customizzabili) - Talenti Ecco facessero un D&D che con le regole opzionali diventa AD&D non sarebbe male. Non capisco sinora perchè non lo abbiano fatto.
  10. Io non sono così d'accordo che tutto vada bene. Anche con Tasha le cose non sono perfette. Noto il power creep e alcuni problemi atavici di D&D che sono rimasti. Alcune domande mi faccio: - è così sconvolgente avere razze più prediposte di altre per fare certe cose o no? Ovvero, cosa c'è di male ad avere bonus razziali fissi. Io dopo un po' di ragionamento da DM non metterò la possibilità dei bonus razziali mobili. NO a maghi nani, A MENO che il party non sia di SOLI nani, allora un mago ci può stare. Insomma se lasciano le regole come opzionali va bene. - Il Guerriero. Ma chi lo fa? Altri mostri come il Paladino sono troppo più forti e utili per il party. Un paladino CAR 18 dà +4 ad area di bonus ai TS. sgravato. Il guerriero che fa? un attacco in più (che può mancare) e un surge. MI dispiace ma è poco. - Troppe classi sono troppo caster. Tutti sono maghi, sarò un gusto personale ma qui sento influsso pesante dei supereroi Marvel o similari. Probabilmente c'è poco da fare perchè il fantasy di D&D si sta un po' perdendo, quello alla Gygax /Arneson e sta venendo fuori sempre di più un D&D per le nuove generazioni che sono cresciute a pane, Dragonball e Eroi Marvel (almeno in USA direi, ma anche qui). Sto giocando da DM a Tier 4, il gioco a questi livelli è giocabile certo, ma un inferno per il DM e combattimenti troppo lunghi. Qui devono modificare secondo me alcune cose: - I pg di tier 4 sono incredibilmente resilienti - La morte NON esiste per un PG, è troppo difficile morire, non ricordo in 5 anni di gioco di aver avuto un pg morto. - Ad alti livelli il gioco in combattimento è troppo lungo, è di una lentezza mostruosa. Il gioco gira bene a Tier 1 e 2. A Tier 3 comincia a scricchiolare pesantemente. - Alcuni incantesimi sono, tuttora, troppo sgravati specie quelli ad alto livello, sarà anche voluto am questo non rende altro che per il DM ancora più difficile e LUNGO creare sfide per i PG. Il DM può SOLO fare leva sulla ATTRIZIONE; cioè consumare piano piano le risorse dei PG. Possibile che sia solo questo che un DM può fare? Fate fare un incontro a uun gruppo di Tier 4 , DOPO UN RIPOSO LUNGO, non gli sta davanti nessun cattivone del manuale del giocatore manco se gli metti i minion. Eh si, rimettete i minion a 1 pf. ma devono picchiare duro. E se restano questu pf dei peg, devono aumentare la pericolosità dei mostri. I mostri non picchiano abbastanza secondo me. oppure ci sono troppi PF nel gioco, oppure la morte non esiste. O un insieme di questi fattori. Sono soddisfatto della 5a ed che ritengo la migliore edizione sin qui, ma è molto migliorabile.
  11. Tim Cask, uno degli autori di OD&D, ha definito DCC come una vera esperienza OLD SCHOOL, una delle poche. Il feeling è quello insomma.
  12. Salve, avete un link su dove poter comprare i dadi speciali in set? o un distributore italiano o qualcosa?
  13. Ha praticamente detto che l'acqua bolle a 100 gradi, cioè non ha detto nulla di che. Di sicuro DEVONO vendere e fatturare quindi gli importa di più se gli compriamo manualotti a 50 Euro piuttosto che versioni in PDF dei vecchi manuali a 5 Euro online. Temo che vogliano anche riscrivere le cose per tenersi al riparo dal POLITICAMENTE CORRETTO che si sta mangiando i cervelli degli statunitensi.
  14. Secondo me nella prossima edizione le razze saranno solo SKIN, come nei videogiochi e questo a causa del POLITICAMENTE corretto che ammorba tutto il mondo occidentale e in primis gli USA. Ma in tutte queste decisioni di fare i nani maghi, quanti lo vogliono fare per divertimento di RUOLO? Molti giocatori tendono solo a voler battere il sistema, il che per me è una idiozia in un gioco non competitivo. Perchè un DM raddoppia i mostri e tac, ti sorpassa quando vuole e alla fine quel che resta è che si è allungato il tempo di gioco (leggi combattimento) inutilmente. Quello che leggo dal primo post è puro teorema di ricerca della ricetta più forte, non c'entra nulla con il ruolo. E va bene, ma da DM, ve lo dico, vi tirate la zappa sui piedi. Godetevi le razze in questa edizione, tanto le SKIN con uguali caratteristiche sono dietro l'angolo. Purtroppo. A me non interessa, resto in 5a edizione prima di passare a idiozie come la SKIN razziali. Tutto iniziò tanto tempo fa , in una galassia lontana lontana, quando tolsero le penalità alle razze ( -2 Carisma ai nani! razzismooooooo orrore! ) Povero D&D, scusate la riflessione ma intravedo la MORTE delle razze e questo mi fa un po' dispiacere specie se tutto è a causa del politicamente corretto. Bah. P.s. Un nano mago ci può anche stare, però va motivato pesantemente e deve essere una eccezione. Vabbè è anche vero che tutti i paladini sono mezz'elfi...... andrebbero depotenziate alcune razze..
  15. Già è dura trovare Master in giro, poi avete anche a mettergli i paletti su "homebrew" e "più sessioni a settimana" e "tipo di VTT". Cominciare a non mettere paletti e magari è più facile che lo troviate. Auguri per la vostra ricerca in ogni caso.
  16. Non esiste la versione perfetta di D&D. Se vuoi spendere qualcosa, allora vai tranquillo sulla 5a ma non ti aspettare rivoluzioni. Diciamo che il gioco è più snello. Anche in 5a edizione tutti lanciano magie e ad alti livelli i maghi sono sgravati. Ma da masterizzare la 5a edizione è proprio un piacere, almeno da lato DM. Se non vuoi spendere solid, resta pure su 3.5 o Pathfinder 1a, che sono ancora entrambi giochi decenti. E' difficile consigliare sinceramente, dipende se vuoi ripartire a costo zero o se vuoi investire qualcosa. Comunque la 5a edizione a mio avviso è una delle migliori edizioni per principianti mai esistita.
  17. Perdonami se son sembrato aggressivo ma con il solo testo non si possono dare inflessioni. Consiglio che posso darti p di trovare un gruppo di altri giocatori che la pensino come te poi tutti assieme cercate un DM a pagamento o meno. Perchè è importante anche che ci sia un gruppo di giocatori che abbia le tue esigenze. Spesso vedo nel mondo anglosassone che ci sono famiglie padre, madre e i bambini che chiedono il DM a pagamento e secondo me lì funziona abbastanza bene come idea. Che dirti, buona ricerca!
  18. @Valerio80, scusa ma perchè non fai un ulteriore tentativo di cercare giocatori o gruppi online? Se hai un personaggio Tier 2 di Adventurers League, vieni a giocare una partita con me come DM, la prossima è il 28 Luglio su piattaforma Fantasy Grounds Unity. Altrimenti di avverto non appena facciamo una T1 (nella quale puoi partire dal 1 livello). Non escludo di farne forse una ad inizio Agosto. Ti mando link: https://warhorn.net/events/fantasy-grounds-pickup-games/schedule/sessions/04e62f67-a58e-4f79-a424-0431e169273a Ah, p.s. è GRATIS! 😁 Oppure vai su Facebook sul gruppo AL italiano online: https://www.facebook.com/groups/1319037881555399 Qui trovi qualche partita. Se invece non ami AL e vuoi proprio fare una campagna a pagamento, che dirti. Quanto sei disposto a pagare a sessione? Io ad esempio Non farei mai meno di 50 Euro a sessione per ogni gruppo (quindi se siete 5 sarebbero 10 Euro a testa circa a sessione). Sei sicuro che vuoi spendere 40 Euro al mese ? IO da DM ti posso dire che sono ben spesi, ma la maggioranza ti dirà di no. Da DM sai quanti soldi ho speso e spendo da ANNI, non si contano, per non parlare degli aggiornamenti e dei moduli online. Io credo di aver speso 1000 Euro solo di materiale online dal 2016. e i miei giocatori abituali tipo 20 euro a testa. Quando la gente si inalbera per le sessioni a pagamento bisognerebbe vedere cosa ha in cambio. Il tempo del DM ha un valore, così come i moduli. Anche a me mi era venuto in mente recentemente di masterizzare a pagamento, ma in Italia non c'è davvero mercato.... chi cerca è un po' una mosca bianca. Allora ti faccio una lista di argomentazioni da tener presente: - Sei solo a cercare o puoi garantire un gruppo di paganti? - Quante ore per sessione e quante volte al mese? - In quale orari? - I prezzi di gente normale si aggirano secondo me o sui 10 Euro a testa o tipo 50 Euro a sessione per 4-6 ore a sessione. Meno è uno che si svende - Il materiale online lo fornisce tutto il DM - La sessione ZERO è gratuita - Siete disposti a accettare anche la morte del PG e tutto quello che accadrebbe in una normale campagna non a pagamento? Il rischio è che essendoci un rapporto con denaro, il DM vi tratti bene, per paura che un giocatore non torni più. - Stile di GDR. Le parti devono specificare bene su cosa si vogliono basare. - Lunghezza campagna: Quale campagna vorresti giocare di D&D5e? - Il pagamento dovrebbe essere fatto in anticipo sulla sessione, quasi tutti usano paypal, almeno gli anglosassoni. Detto questo pur che si tratti di rapporto dove passano soldi, ci vuole gran rispetto sia dai giocatori nei confronti del DM che viceversa.
  19. Di italiani RINOMATI che io sappia non c'è qualcuno col pedigree. Poi può darci che ci sia, ma come hanno scritto altri quelli bravi sono spesso NON a pagamento. Sono "pasionari". In inglese si trovano semplicemente perchè sono tantissimi di più, direi anche 100 volte il numero dei DM italiani. Lo so perchè sono bilingue e nel settore anglosassone ci bazzico. Poi anche li ci sono gli improvvisati. Io fossi in te Valerio80 semmai comincerei a cercare qualcuno che masterizzi ma che gli compriate il materiale e ciò basti. Io sono 25-30 anni che compro sempre tutto essendo DM ad Aeternum, solo recentemente i miei giocatori contribuiscono ( e meno male che non reggerei più il passo). Valerio, Se trovi qualcuno che si spaccia per PRO, prima fate una sessione di prova per capire se c'è una comunione di intenti. SPECIE se la CAMPAGNA dura per molto tempo. POi specifica dove le vuoi, online o in presenza? anche questo è importante. Percentuale di importanza del GDR? ovvero, ci sono tanti stili di RUOLO, magari ti diverti a stare a interpretare il personaggio per 4 ore in locanda oppure magari vuoi solo sterminare mostri e prendere i tesori. E' troppo vasto quello che puoi trovare. Se proprio devi pagare, fallo per qualcuno che sia un mezzo fenomeno. Ci sono in giro. Io di Matt Mercer versione italiana ancora non ne ho visti, ma ci sta che mi sbagli e sono nascosti fuori dal maggico internet.
  20. Boh ti direi di provare su gdrplayers.it Ma stai molto attento. Specialmente di italiani tanta gente sono improvvisati. In inglese si trovano diversi professionisti ma italiani ce ne sono pochi secondo me e vanno vagliati.
  21. prova anche a mettere annuncio su gdrplayers.it E cerca nelle community Roll20 e Fantasy Grounds italiane (i discord ufficiali ad esempio)
  22. Domanda: ma i manuali in uscita a Settembre saranno inclusivi di FAQ e/o modifiche? Nel senso se saranno uguali a quelli che ho io di Asmodee o meno. Sarebbe interessante scoprirlo. Immagino non ci siano differenze ma non si sa mai. Devo ancora prendere lo XANATHAR e sarebbe interessante capire se il prezzo si abbasserà da 50 a 40 e se i contenuti saranno gli stessi della versione Asmodee / WOTC. Buone notizie comunque.
  23. Masterizzata e finita da poco, dal 2016 sino a una settimana fa. Fidatevi ne so qualcosa, anche per il tempo che ho speso. La seconda parte dell'avventura è TIRATA via, presuppone un rimaneggiamento pesante del DM per esser giocabile. Non entro nei dettagli per non spoilerare ma chi l'ha affrontata come DM sa di cosa parlo. Non è una campagna pronta per l'uso, ma lo è parzialmente. Alcune sezioni sono scritte veramente male tipo il Capitolo 4. io ci ho buttato dentro decine di ore per renderlo giocabile nella seconda parte per non parlare del mancato equilibrio degli incontri. Insomma i prodotti preconfezionati devono essere cose che liberano il DM dal fardello, se lo fanno a metà, valgono la metà. Poteva essere fatto molto meglio, invece la prima parte è buona, la seconda è tirata via.
  24. se devono fare avventure lunghe e trattarle come OUT OF THE ABYSS allora è meglio che facciano avventure medie o brevi. Il lavoro o si fa perbene o non si fà a mezzo.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.