Jump to content

Sondaggio: l'uso dei "trucchi da master"


Accettabilità delle   

23 members have voted

  1. 1. Al tuo tipico tavolo di gioco, consideri accettabile da parte del master "truccare" per rimediare a un errore commesso da lui (es. calcolo sbagliato, dimenticanza...)?

    • 15
    • No
      8
  2. 2. E invece, "truccare" per evitare un TPK dovuto alla sfortuna dei giocatori ai dadi?

    • 10
    • No
      13
  3. 3. E "truccare" per rendere più impegnativa una sfida che, grazie alla fortuna dei giocatori nei dadi, risulterebbe troppo facile?

    • 5
    • No
      18
  4. 4. E "truccare" per evitare un TPK dovuto a scelte sbagliate dei giocatori?

    • 2
    • No
      21
  5. 5. E "truccare" per rendere più impegnativo un incontro che, grazie a una scelta azzeccata dei giocatori che il master non aveva previsto, è diventato una passeggiata?

    • 0
    • No
      23
  6. 6. E "truccare" per evitare la morte di un singolo PG, se dovuta alla sfortuna nei dadi?

    • 8
    • No
      15
  7. 7. E "truccare" per evitare la morte di un singolo PG, se è dovuta a decisioni del giocatore ma appare "stupida" e "non utile alla storia"?

    • 3
    • No
      20
  8. 8. E "truccare" per evitare che i PG "escano dal percorso" o comunque si allontanino da eventi importanti o personaggi importanti?

    • 2
    • No
      21
  9. 9. Da giocatore, vorresti che in sessione zero, o comunque prima di giocare, il master parlasse apertamente del suo approccio alla questione del "truccare"? (Es. dicendo l mio modo di masterare comprende, in casi eccezionali, alterare i risultati dei dadi di nascosto allo scopo di divertirvi di più"; o, al contrario: "sappiate che io non altererò mai il risultato dei dadi per nessuna ragione".) O preferisci che non se ne parli?

    • Vorrei che se ne parlasse, è una cosa che per me è utile chiarire
      12
    • Non ha importanza, saperlo o non saperlo non fa differenza per me
      10
    • Non voglio saperne niente, per me è importante che non ne parli
      1
  10. 10. Quando sei master, se in sessione zero un giocatore ti chiede apertamente come ti regoli riguardo al "truccare", come reagisci?

    • Dico la verità senza problemi
      23
    • Dico la verità, ma la domanda mi mette a disagio o mi infastidisce
      0
    • Rispondo, ma senza dire la verità
      0
    • Rifiuto di rispondere: la questione riguarda solo me
      0

This poll is closed to new votes

  • Please sign in or register to vote in this poll.
  • Poll closed on 08/05/2022 at 12:41 PM

Recommended Posts

Con il termine "truccare" (che nel sondaggio ho usato per brevità) voglio indicare questo: il game master che sul momento, a sessione in corso, altera un tiro di dado, e/o cambia dei punteggi prestabiliti, e/o ignora una tantum delle regole, il tutto di nascosto, senza dirlo a nessuno.

Lo scopo di questo mio sondaggio è capire come funzionano le cose ai vostri tavoli di GdR. Sono interessato solo all'aspetto statistico.

Ho usato l'espressione "è accettabile" per indicare che una certa cosa, al vostro tavolo e nella vostra mentalità, fa parte dei normali strumenti che il master ha a disposizione e può potenzialmente usare. Non vuol dire che è obbligato a usarla, né che la usa spesso.

Mi rendo anche conto che la risposta più giusta a tutte le domande potrebbe essere "dipende" (dal sistema di gioco, dalla lunghezza della giocata, dagli altri partecipanti, dal contesto, dalla sessione zero...), ma avrei avuto un 99% di "dipende" e il sondaggio avrebbe perso valore. Vi pregherei di rispondere in base a quella che è la vostra tipica esperienza, la tipica maniera in cui giocate. Poi naturalmente esisteranno le eccezioni.

Nessuna risposta implica giudizi nei confronti di chi dà risposte diverse. Tavoli diversi gestiscono la cosa in modo diverso, e darei per scontato che tutto avvenga con il consenso e il divertimento dei partecipanti. Mi raccomando, niente flame nei commenti. Grazie. 😊

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Ho un problema a rispondere a queste domande... non so cosa hanno fatto gli altri master dietro al loro schermo, e quando io come master ho fatto qualcosa (tipo quando sono andato a cambiare i valori di un lancio sfortunato di un player) non sono andato a dirlo agli altri giocatori, quindi non so. Non parliamo di certe cose al tavolo. è come il gatto di Schrödinger, il master potrebbe o non potrebbe aver truccato i dadi. Ma fino a quando non chiedi non lo sai (e personalmente va bene cosi)


Comunque in generale penso sia accettabile truccare i dadi, ma solo nel momento in cui questo rende il gioco più piacevole e divertente per tutti, ma non è accettato se questo viene fatto al solo scopo di semplificare la vita al master (forzando il party ad una strada già decisa). A grandi linee lo trovo giustificabile quando serve a contrastare la sorte, mentre se si truccano i dadi per contrastare delle ottime (o pessime) scelte dei giocatori (o del master) non lo trovo giusto. Stessa cosa vale per scelte ingiustificabili da parte dei png (come un mostro che spreca il turno per deridere il pg invece che attaccare, per dare una chance al player)

Ma questo è solo il mio personale modo di vedere la questione🤔

 

P.s. ottima domanda, molto interessante.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, Lyt ha scritto:

Ho un problema a rispondere a queste domande... non so cosa hanno fatto gli altri master dietro al loro schermo, e quando io come master ho fatto qualcosa (tipo quando sono andato a cambiare i valori di un lancio sfortunato di un player) non sono andato a dirlo agli altri giocatori

Fai così:

  • se da master saresti disposto, potenzialmente, a "truccare" nel caso descritto, vota "sì"
  • se da master non saresti disposto a farlo, vota "no"
  • se da giocatore sarebbe OK, per te, che il master "truccasse" nel caso descritto (anche se non sai se in passato è effettivamente avvenuto o no), vota "sì"
  • se da giocatore saresti in netto disaccordo se lo facesse (non per il fatto di accorgertene: intendo dire che troveresti inappropriato che fosse disposto a farlo, anche se sul momento non te ne accorgi), vota "no"

 

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Io non trucco. 

Solo una volta, a fine sessione e nei giorni seguenti, mi sono chiesto se valesse la pena truccare. Mi prendo dello spazio, in spoiler per non annoiare nessuno. 

Spoiler

Campagna: Ascesa dei signori delle rune.

Lo scontro finale si è concluso con un TPK. In 5 turni. Grande culo ai dadi da parte mia, grande sfiga ai dadi da parte dei giocatori (3 su 4 morti per non aver passato un tiro salvezza). Pessime scelte tattiche dei giocatori.

Preparando l'avventura mi ero già posto il problema e avevo alleggerito lo scontro. Il mondo di internet era diviso tra un 50% di TPK e un 50% di master preoccuparti che il gruppo sbaragliasse il nemico troppo facilmente. Evidentemente noi siamo rientrati nel primo 50% (come temevo).

Tutti delusi. 3 giocatori l'hanno presa bene anche se ci sono rimasti male, 1 ha praticamente abbandonato i gdr. Il concetto di base è stato qualcosa del tipo "avrei accettato di perdere ma dopo una lunga battaglia straziante".

Da allora la questione me la sono posta spesso anche se unicamente per quel caso. Continuo a rispondermi di aver fatto bene ma non sono sicuro al 100%.

Credo che molto dipenda anche dal tipo di campagna. Un sandbox non ha bisogno di truccare perché la storia non è già scritta; è più un gioco. Un adventure path è una campagna lineare che prevede una storia precisa, un canovaccio più o meno sicuro che - se fatto bene - porta i giocatori da A a Z senza bisogno di railroad. È ancora non gioco ma un po' differente: è più un videogame, dove i giocatori seguono la trama è vanno avanti se "pestano i tasti giusti"; un libro o un film dove sono i giocatori a far nascondere Frodo al momento giusto. E la casualità, ovviamente, mina il tutto. Nel mio caso non abbastanza da distruggere la campagna ma abbastanza da "rovinare" il finale con un'anticlimax mostruoso.

Ma truccare fino a che punto? Fino a darla vinta ai PG? Allora non è più un gioco. E il master non più un arbitro ma uno sceneggiatore. E i dadi servono solo per dare gli spunti di improvvisazione. E allora tanto vale.

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

naaah, non trovo senso nel truccare, in ogni occasione.
L'unica risposta per la quale ho avuto un po' di incertezza, poi ho ripensato a come gestisco generalmente la cosa: semplicemente se mi rendo conto di un'errore, ad esempio durante un combattimento, ai turni seguenti cerco di rimediare, ma comunque senza truccare ma piuttosto applicando correttamente la regola o interpretando nella maniera corretta la situazione (anche facendo presente l'errore ai giocatori).

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Graham_89 ha scritto:

naaah, non trovo senso nel truccare, in ogni occasione.
L'unica risposta per la quale ho avuto un po' di incertezza, poi ho ripensato a come gestisco generalmente la cosa: semplicemente se mi rendo conto di un'errore, ad esempio durante un combattimento, ai turni seguenti cerco di rimediare, ma comunque senza truccare ma piuttosto applicando correttamente la regola o interpretando nella maniera corretta la situazione (anche facendo presente l'errore ai giocatori).

concordo , io stessa cosa .

Link to comment
Share on other sites

Da giocatrice in passato ho spesso avuto master che "truccavano" e in realtà la cosa non mi ha mai dato particolarmente noia, ma ora da master preferisco quasi sempre attenermi a regole e risultati dei dadi così come sono (trovo il "vedere cosa succede" parte del divertimento).

Non ho invece problemi a cambiare le cose in corsa nel caso della prima domanda, ovvero se avessi io sbagliato la preparazione; mi è già capitato, l'ho trovato un modo per imparare e condividerlo, anche a posteriori, col party ha dato spunti di riflessione sulle aspettative di gioco di tutti

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Bille Boo ha scritto:

Ti va di elaborare meglio? 🙂

per me un'avventura è una storia che viene creata man mano assieme (cioè il DM ha un canovaccio che i PG irrimediabilmente stravolgeranno). Se ci sono alcune cose che rovinerebbero la storia od il divertimento uso qualche trucco per correggerle ma il tutto in modo trasparente, la narrazione rimane quindi fluida

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, Bille Boo ha scritto:

In modo trasparente cioè in modo evidente anche ai giocatori?

(mi rendo conto che in effetti 'trasparente' può avere diversi significati) il contrario, trasparente nel senso che non si vede se c'è o non c'è.

L'unica modifica che mi hanno chiesto i giocatori (a dir la verità le ultime aggiunte al gruppo) è stata quella di lanciare palesemente i dadi, personalmente avevo qualche perplessità ma discutendone con il gruppo molti erano a favore per cui l'abbiamo introdotta

Edited by Aranar
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 29/7/2022 at 13:47, Aranar ha scritto:

(mi rendo conto che in effetti 'trasparente' può avere diversi significati) il contrario, trasparente nel senso che non si vede se c'è o non c'è.

Perfetto, allora è proprio in argomento 🙂

 


 

Aggiornamento:

Ho presentato questo stesso sondaggio anche su altre piattaforme e community. In questo articolo presento e discuto i risultati:

Un sondaggio sui “trucchi” – Dietro lo schermo

Il campione non è numerosissimo, ma le dimensioni del fenomeno, e le differenze tra una comunità e l'altra, secondo me sono molto interessanti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...