Jump to content

Un'avventura "SEMPLICE"


Topolino88

Recommended Posts

Salve a tutti, sono un master da quasi 1 anno, dopo aver giocato un'avventura creata da me e tutt'ora in corso, volevo provare un'avventura di qualche manuale(D&D 5E). Cerco qualcosa di semplice, non troppo impegnativo e che non duri più di 10 sessioni. Ho trovato un'avventura per la 3.5, "Il ghiaccio li rese eroi", ma mi è sembrata un pò "facilona", mi spiego, il manuale dopo il naufragio iniziale del party illustra le varie attività disponibili al villaggio vicino, dando per scontato, secondo me, che i players svolgano tali attività. Se l'obbiettivo dei players è tornare da dove sono venuti, potrebbero semplicemente rubare una barca e tornarsene a casuccia e la campagna si concluderebbe in una manciata di ore.

Spero abbiate capito cosa intendo, ringrazio in anticipo

Link to comment
Share on other sites

L'avventura dello starter set di D&D 5E puo' essere completata nel corso di una manciata di sessioni (dipende anche dal gruppo e da quanto siete veloci, ho sentito gruppi che l'hanno completata impiegando fino a 15 sessioni), ed e' piuttosto semplice. Alternative sono le avventura dell'Essentials Kit, o le avventure contenute in Tales of the Yawning Portal or Ghosts of Saltmarsh. Come molti prodotti WotC, la qualita' varia, e per quanto nessuna delle avventure sia niente di strabiliante, sono generalmente decenti. Ci sono altre avventure che potrei suggerirti ma non sono per D&D 5E e richiederebbero un lavoro di conversione.

Detto questo:

1 hour ago, Topolino88 said:

il manuale dopo il naufragio iniziale del party illustra le varie attività disponibili al villaggio vicino, dando per scontato, secondo me, che i players svolgano tali attività. Se l'obbiettivo dei players è tornare da dove sono venuti, potrebbero semplicemente rubare una barca e tornarsene a casuccia e la campagna si concluderebbe in una manciata di ore.

Non ho letto l'avventura in questione, ma questo non mi sembra tanto un problema dell'avventura, quanto un problema dei giocatori.

Nessuna avventura funzionera' se i giocatori non vogliono giocarla.

Spetta ai giocatori creare personaggi che siano interessati agli agganci dell'avventura e a prenderne parte - se i tuoi giocatori creano dei personaggi il cui obiettivo e' semplicemente "tornare da dove sono venuti", e che ignorano tutti gli agganci, il DM forse dovrebbe fermare il gioco e fare un attimo una chiacchierata con i partecipanti - l'avventura e' quella, o create personaggi interessati a prenderne parte, o senno' cosa stiamo giocando a fare...?

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Topolino88 ha scritto:

Se l'obbiettivo dei players è tornare da dove sono venuti, potrebbero semplicemente rubare una barca e tornarsene a casuccia e la campagna si concluderebbe in una manciata di ore.

Probabilmente in queste avventure si sottointende un po' troppo che come detto i PG siano alla ricerca di avventura.
Se i PG naufragano comunque tentare di nuovo la fortuna in mare con la barca di un pescatore non è proprio un'idea brillante.


Eccoti un'idea, adattabile come ti serve

Spoiler

I PG sono teenager pischelli che abitano uno sperduto villaggio e sognano di partire presto all'avventura. L'avventura però li raggiunge da sé. Un abitante/cacciatore arriva al villaggio allarmandoli che una tribù di goblin è a pochi giorni di marcia dal villaggio con intenzioni non cortesi.

Il sacerdote/sindaco (magari padre di uno dei PG) è stupito perché i goblin della zona non sono mai stati aggressivi e chiede a qualche coraggioso di andare a parlamentare con loro. I baldi giovani si offrono (in teoria) e raggiungono i goblin. I mostriciattoli verdi permettono ai PG di parlare con il loro capo, uno sciamano (e l'unico che parla il comune praticamente) che spiega loro che la loro terra è soggetta a carestia, per cui conquisteranno il villaggio per non morire di fame.

L'unico accordo che accetta per evitare di attaccare il villaggio è quello di ricevere in cambio un antico oggetto in grado di far diventare rigogliosa qualsiasi terra. L'oggetto lui sa che è nelle vicinanze, ma non ne conosce l'ubicazione.

Tornati al villaggio la situazione appare critica poiché anche chiedendo aiuto, nessun esercito raggiungerà il villaggio prima dei goblin. Il sacerdote/anziano/saggio del villaggio però, sa che l'oggetto è nascosto in un antico tempio/dungeon a un giorno di cammino.

I PG raggiungono e si inoltrano questo tempio sotterraneo in rovina, abitato da qualche ragno gigante e altre bestiacce tra cui un temibile vermeiena (che i PG devono cercare di evitare o attirare in una delle trappole del dungeon per uccidere) fino ad arrivare in una stanza invasa dalla vegetazione dove è riposta una gemma (smeraldo) luccicante.

Recuperato l'oggetto, i PG lo consegnano ai goblin che si ritirano verso la loro terra. Il villaggio è salvo!

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

La Cittadella senza Sole (Sunless Citadel) presente in Tales of the Yawning portal penso sia facile e interessante. Ha uno sviluppo lineare (trattasi di un dungeon) ma ha una prima sezione che si può amlpliare per delle investigazioni e incontri extra, presenta un villaggio con qualche png importante e la storia della fortezza e di ciò che sta succedendo è interessante. Le motivazioni che si possono fornire ai pg sono abbastanza ricercate e solide.

Nulla di speciale e nulla di troppo libero, ma ti diverti...soprattutto se ti garbano i dungeon crawl.

Io e il mio gruppo, senza puntare troppo sulla prima parte piu investigativa ma piu sul cuore stesso dell'avventura (dovevo portare un'avventura tappabuchi), l'abbiamo finita in 5 o 6 sessioni

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Il 7/10/2021 alle 20:40, greymatter ha scritto:

L'avventura dello starter set di D&D 5E puo' essere completata nel corso di una manciata di sessioni (dipende anche dal gruppo e da quanto siete veloci, ho sentito gruppi che l'hanno completata impiegando fino a 15 sessioni), ed e' piuttosto semplice. Alternative sono le avventura dell'Essentials Kit, o le avventure contenute in Tales of the Yawning Portal or Ghosts of Saltmarsh. Come molti prodotti WotC, la qualita' varia, e per quanto nessuna delle avventure sia niente di strabiliante, sono generalmente decenti. Ci sono altre avventure che potrei suggerirti ma non sono per D&D 5E e richiederebbero un lavoro di conversione.

Detto questo:

Non ho letto l'avventura in questione, ma questo non mi sembra tanto un problema dell'avventura, quanto un problema dei giocatori.

Nessuna avventura funzionera' se i giocatori non vogliono giocarla.

Spetta ai giocatori creare personaggi che siano interessati agli agganci dell'avventura e a prenderne parte - se i tuoi giocatori creano dei personaggi il cui obiettivo e' semplicemente "tornare da dove sono venuti", e che ignorano tutti gli agganci, il DM forse dovrebbe fermare il gioco e fare un attimo una chiacchierata con i partecipanti - l'avventura e' quella, o create personaggi interessati a prenderne parte, o senno' cosa stiamo giocando a fare...?

dove posso trovare queste avventure possibilmente in italiano?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
2 minuti fa, Topolino88 ha scritto:

dove posso trovare queste avventure possibilmente in italiano?

L'avventura dello starter set la puoi ricevere in versione PDF iscrivendoti alla newsletter di D&D 5E, l'avventura dell'Essential Kit la puoi avere comprando quel prodotto che è giusto uscito pochi giorni fa in italiano. Tales from the Yawning Portal e Ghosts of Saltmarsh non sono al momento disponibili in italiano.

Ricordo preventivamente che richiedere materiale pirata è vietato dal regolamento.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...