Jump to content

After the end


Recommended Posts

After the End è la mia idea per un GDR basato su un gruppo di esploratori che devono distruggere la fonte di energia negativa di un isola sperduta in mezzo al cielo ( se volete vedere cose simili guardate il blog di @Lyt) e poi fuggire prima che l'isola esploda in modo da tornare a casa. Questa discussione la creo per ricevere consigli su quest e altro

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E' oneshot quindi.

Ecco alcune cose che mi vengono in mente.

Piazzano un qualche genere di carica, ma non  sanno esattamente quando esplode. Io farei che scoppia quando ottieni [x] o più su 1d20, ogni prova fallita aggiungi +1 cumulativo al test successivo. [X] è pari a 20+1d6, tiro segreto che sa solo il GM. Quindi se il GM tira 3, il primo test è 23 su 1d20, poi 1d20+1, 1d20+2 e così via. 

Poi farei che si possono raccogliere delle risorse o qualcosa, in modo da decidere se andare di fretta o tentare di "fare punti". Le risorse occupano spazio che magari ti rallenta.

Infine farei che ognuno dei personaggi ha un genere di quest diversa e segreta.

Mi viene più gioco da tavolo, però XD.

 

Link to comment
Share on other sites

io volevo fare una via di mezzo tra enigmi, combattimento e crafting come la carica di Severance per poi dover recuperare oggetti per riparare la barca volante(molto stile del blog di lyt) o andarsene con un paracadute e non sapere dove si finirà

io volevo fare una via di mezzo tra enigmi, combattimento e crafting come la carica di Severance per poi dover recuperare oggetti per riparare la barca volante(molto stile del blog di lyt) o andarsene con un paracadute e non sapere dove si finirà...

(Il fight non ho la più pallida idea di cosa sia e quindi non saprei che dirti perché non ho mai giocato a un GDR e per creare il mio mi sono solo ducumentato su Google

Link to comment
Share on other sites

45 minuti fa, Arcanomistero21 ha scritto:

(Il fight non ho la più pallida idea di cosa sia e quindi non saprei che dirti perché non ho mai giocato a un GDR e per creare il mio mi sono solo ducumentato su Google

Sono semplicemente i combattimenti, solo che ho usato un inglesismo per sembrare più colto😂

Di solito si usa per intendere i combattimenti tra i giocatori e i nemici, e ogni gdr ha le sue regole. D&D per esempio si basa su un sistema di classi e turni, dove ogni classe ha le sue "abilità" che li permette di fare cose diverse nel proprio turno

Ti allego qui un manuale di savage worlds (savage worlds è un gdr molto semplice che si basa su poche regole, non ha una ne una ambientazione ne un epoca perché le lascia creare al master)

savage_words.pdf

Ammetto che non ci ho mai giocato, ma avevo letto le regole una volta, ed essendo abbastanza semplici potrebbero esserti utile per trarre ispirazione (magari per i combattimenti)

L'idea di base è, ogni persona ha delle abilità, più bravo è in quella abilità migliore è il dado che possiede (d4->d6->d8->d10->d12->d20) Quando provano a fare qualcosa te li chiedi di tirare il dado su quella abilità (o una simile), se ottengono un 4, la azione li riesce (8 se è difficile) e per ogni multiplo di 4 li riesce meglio.

Per esempio Gigi lo scalatore e Bartolomeo il soldato devono scalare una montagna per tirare una leva, li fai tirare ad entrambi su scalare: Gigi ha un d4 mentre Bartolomeo ha un d12

Ovviamente se non vuoi un sistema basato sui dadi tutto questo è inutile, ma vabbè😅

 

Per iniziare il tuo gdr, dato che non hai regole da seguire, ti consiglierei di cominciare disegnando una mappa (https://inkarnate.com/login/ prova questo) e una storia principale. Poi le regole verranno da se

Link to comment
Share on other sites

51 minuti fa, Arcanomistero21 ha scritto:

(Il fight non ho la più pallida idea di cosa sia e quindi non saprei che dirti perché non ho mai giocato a un GDR e per creare il mio mi sono solo ducumentato su Google

Fight è una parola inglese e significa combattimento.

Quando dici di voler creare un GDR, intendi un'avventura, giusto? 

Perche di GDR ne esistono innumerevoli. 

Cosa ti piace? Il medievale? Lo steampunk? L'urban moderno? Una volta che hai scelto che GDR voler utilizzare e quale sistema di gioco ti piace di più, puoi pensare di scrivere la tua avventura 🙂

A volte Google non basta per capire, se ti interessi o appassioni ad un GDR specifico, ti consiglio di acquistare i manuali base o di cercare il materiare gratuito disponibile.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Per iniziare il tuo gdr, dato che non hai regole da seguire, ti consiglierei di cominciare disegnando una mappa (https://inkarnate.com/login/ prova questo) e una storia principale. Poi le regole verranno da se.

 

Grazie mille @Lyt ma ho già una mappa di dimensione 3x2 fogli A3

E me la sono dovuta disegnare tutta a mano

 

Link to comment
Share on other sites

Volevo farti una domanda, perché vuoi creare un GDR?

Mi spiego (e sia ben chiaro che non sto provando a farti rinunciare). Di solito quando uno crea una avventura ci si basa su un manuale per le regole (il gdr, che può essere dnd, sw eccetera) e una avventura (che può essere prefata o creata da te). Per esempio nel mio Blog sto creando una ambientazione per giocare a dnd con i mei amici🏝️🧙🏻‍♂️

Parto dal presupposto che la prima volta che ho giocato di ruolo neanche io ho usatto un gdr già esistente (non ci andava di imparare un manuale di centinaia di pagini per una cosa che non sapevamo se ci sarebbe piaciuta) e creai dnd Fe. La mia banale e comica versione di dnd, che si basavo solo sul lanciare un dado a 20 facce per vedere che succedeva😂

Ti faccio questa domanda perché non sono sicuro se quello che vuoi creare tu sia un Gdr, o una Avventura

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Duuunque (modalità analisi della situation on)

Così a occhio o stai cercando di far due cose assieme, ovvero un'avventura E un sistema di gioco (il che può sembrare una cosa spettacolosa ma il più delle volte non lo è) o google non ha fatto luce su alcuni aspetti della questione. (vedasi le domande che ti son state poste)

 

Per come la vedo io l'occorrente è:

Un sistema di gioco già esistente. (anche se volendo si può tranquillamente impostare tutto l'ambaradan sottoforma di spunti, poi uno s'arrangia un po' come vuole ¹) 

¹

Spoiler

"Vagando nella grande discarica in cerca del tizio evaso dalla prigione di Cieldiferro, il gruppo si imbatte in un automa intento a riparare (e oliare?!) uno strambo zainetto con le ali"

c9b648933ab0c5879203aa29d290f949.jpg

 

navpreet-dhanjal-steampunk-gadget01.jpg?

 

• Pathfinder: si usa un clockwork del bestiario.

https://aonprd.com/MonsterDisplay.aspx?ItemName=Clockwork Servant

• Fate Accelerato: il clockwork si costruisce con gli aspetti e i consigli dell'apposito trafiletto dei mostri. 

https://www.fateitalia.it/si-comincia/

• Roll for Shoes: gli do riparare fuffa+2, accalappiare intrusi con la rete+2 e/o ruzzolare giù dalla collina di rottami+2 e volendo è già pronto. 

• ecc... 

L'ambientazione per l'avventura  (l'isola volante)

I vari luoghi/location che compongono l'isola volante. 

Png nemici e boss, png, creature, mezzi ecc. Per dire: mi par d'aver letto che sull'isola ci sono un mago e un ladro (ok, so che classi usare per sti png, ma è un po' come dire che se vado in Cina è probabile che incontrerò qualcuno che parla il cinese...qualche dettaglio in più non guasterebbe 😄)

Un canovaccio di trama, situazioni e annotazioni utili. (insomma, trattasi di costruzione di scene/incontri ecc)

 

Edited by Nyxator
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...