Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Beasts of Flesh and Steel, il Bestiario Tecnorganico per Numenera

La Monte Cook Games continua la sua trasposizione di Numenera per D&D 5E con questo nuovo bestiario di orrori tecnorganici, vediamone l'anteprima gratuita

Read more...
By senhull

La Profezia Draconica nella tua campagna

Esploriamo assieme uno dei misteri più intriganti di Eberron. Un breve viaggio per comprendere di che si tratta, con una serie di spunti, riflessioni e alcuni pratici consigli da un DM verso altri DM, con l’obiettivo di inserirla efficacemente nella propria campagna Eberron (e non solo…)

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 4: Il combattimento

Ecco a voi il quarto di una serie di 16 articoli che vanno ad analizzare la struttura presente nei giochi di ruolo e come questa sia fondamentale per dare una direzione ad uno specifico GdR.

Read more...

Anteprima Tasha's Cauldron of Everything #2 - Varie anteprime dalla D&D Celebration 2020

Durante l'evento online che si è tenuto negli ultimi giorni per celebrare l'uscita di Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden, La WotC ha rilasciato una sfilza di piccole anteprime de supplemento su Tasha.

Read more...

Beneath the Monolith, l'Ambientazione di Numenera per D&D 5E

Dopo l'assaggio iniziale di Arcana of the Ancients, la Monte Cook Games ha rilasciato finalmente la propria acclamata ambientazione di Numenera per D&D 5a Edizione.

Read more...

Occhio arcano in un labirinto


Recommended Posts

Ciao a tutti, ho una doma da DM per capire come funziona la magia occhio arcano.

Il gruppo si trova in un labirinto. Uno dei due maghi l vuole usare occhio arcano e mi chiede di passargli la mappa del labirinto perché in 600 turni (durata della magia), lui lo esplorerà tutto.

Ma funziona davvero così? Non ha una portata di 9 metri?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 10
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Se non c'è un motivo esatto per cui quelle determinate trappole dovrebbero essere lí (che ne so, è la cripta di un arcimago piena di difese magiche), penso sia la cosa più sbagliata in assolito che si

Se il labirinto è una prova che vuoi fare fare ai giocatori, allora trova una spiegazione per cui occhio arcano non funziona. Che ne so, potresti inventarti che ogni tot c'è una trappola che dissolve

Se la porta però presenta una serratura/apertura larga 2,5 cm o più l'occhio potrebbe comunque passarci. Comunque sì genericamente parlando ci sono modi per rendere a prova di occhio arcano un lu

  • Moderators - supermoderator
12 minuti fa, senhull ha scritto:

Ma funziona davvero così? Non ha una portata di 9 metri?

I 9 metri sono la portata della sua visione e quanto si può muovere ogni turno. Ma si può allontanare dall'incantatore senza limiti.

Se sia sufficiente o meno dipende dalle dimensioni del labirinto e da quanto avanti e indietro serve fargli fare, ma genericamente parlando è uno di quegli incantesimi che rende l'esplorazione una breve nota a margine.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Se il labirinto è una prova che vuoi fare fare ai giocatori, allora trova una spiegazione per cui occhio arcano non funziona. Che ne so, potresti inventarti che ogni tot c'è una trappola che dissolve magie, oppure che l'intero labirinto è permeato di una qualche antica magia che rende inutili gli incantesimi di divinazione ed esplorazione.

  • Sad 2
Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
10 minuti fa, ithilden ha scritto:

Che ne so, potresti inventarti che ogni tot c'è una trappola che dissolve magie, oppure che l'intero labirinto è permeato di una qualche antica magia che rende inutili gli incantesimi di divinazione ed esplorazione.

Tomb of Annihilation style.

Comunque come considerazione a parte l'occhio arcano rimane comunque un semplice sensore che osserva le cose. Permette all'incantatore di scoprire il layout di un luogo ma per dire risulta inutile ai fini di scoprire trappole, porte segrete o altri elementi che richiedano prove di Investigare/Percezione.

Link to post
Share on other sites

In effetti, basta anche che ogni tot di strada ci sia una porta chiusa (non a chiave o sbarrata: semplicemente chiusa con la maniglia) e la pre-esplorazione via occhio arcano diventa alquanto problematica.

Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
7 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

In effetti, basta anche che ogni tot di strada ci sia una porta chiusa (non a chiave o sbarrata: semplicemente chiusa con la maniglia) e la pre-esplorazione via occhio arcano diventa alquanto problematica.

Se la porta però presenta una serratura/apertura larga 2,5 cm o più l'occhio potrebbe comunque passarci.

Comunque sì genericamente parlando ci sono modi per rendere a prova di occhio arcano un luogo, non è onnipotente. Ma rimane comunque una risorsa su cui il personaggio ha investito, non frustriamo questo approccio senza una motivazione sensata.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
34 minutes ago, Alonewolf87 said:

Se la porta però presenta una serratura/apertura larga 2,5 cm o più l'occhio potrebbe comunque passarci.

Comunque sì genericamente parlando ci sono modi per rendere a prova di occhio arcano un luogo, non è onnipotente. Ma rimane comunque una risorsa su cui il personaggio ha investito, non frustriamo questo approccio senza una motivazione sensata.

Certo, concordo.

La cosa più giusta da fare sarebbe fare in modo che l'incantesimo non renda noiosa o banale l'avventura ma sia comunque utile ai PG. In effetti è una questione che si pone un po' in generale per le divinazioni. Ho scritto un articolo in materia in passato, anche se era incentrato soprattutto sulle avventure investigative; il succo era: non "disarmare" la divinazione ma renderla parte integrante dell'avventura.

Non so quale fosse la situazione in quello specifico dungeon, ma il consiglio sarebbe: fai in modo che occhio arcano sia utile, ma non risolva tutto. Per assurdo, anche dare ai PG la mappa del labirinto non significa che le sfide non ci siano più, e potrebbe essere uno spunto interessante per permettere loro di pianificare strategie per affrontarle.

 

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, ithilden ha scritto:

Se il labirinto è una prova che vuoi fare fare ai giocatori, allora trova una spiegazione per cui occhio arcano non funziona. Che ne so, potresti inventarti che ogni tot c'è una trappola che dissolve magie, oppure che l'intero labirinto è permeato di una qualche antica magia che rende inutili gli incantesimi di divinazione ed esplorazione.

Se non c'è un motivo esatto per cui quelle determinate trappole dovrebbero essere lí (che ne so, è la cripta di un arcimago piena di difese magiche), penso sia la cosa più sbagliata in assolito che si possa fare. Non sarebbe diverso che dire "quel gruppo di contadini umani su cui hai lanciato fireball, sono casualmente tutti immuni al fuoco" perché avevano informazioni per il party e ce li volevi far parlare. 

 

Io la gestirei cosí: man mano che l'occhio avanza, tu descrivi gli ambienti, i corridoi e quant'altro, poi se il giocatore vuole si disegna una mappa basandosi sulle tue descrizioni. Una intersezione a 90° è facile da capire, ma quando c'è un corridoio che curva - magari in discesa - o una stanza molto grande dove i 9m di scurovisione non sono abbastanza per vederne i limiti, le descrizioni possono essere più approssimative. 

Dopotutto non è che se entri in una casa e ti fai un giro, poi riesci a disegnare una planimetria perfettamente in scala se non prendi le misure esatte con un metro

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Minsc ha scritto:

Se non c'è un motivo esatto per cui quelle determinate trappole dovrebbero essere lí (che ne so, è la cripta di un arcimago piena di difese magiche), penso sia la cosa più sbagliata in assolito che si possa fare. Non sarebbe diverso che dire "quel gruppo di contadini umani su cui hai lanciato fireball, sono casualmente tutti immuni al fuoco" perché avevano informazioni per il party e ce li volevi far parlare. 

 

Io la gestirei cosí: man mano che l'occhio avanza, tu descrivi gli ambienti, i corridoi e quant'altro, poi se il giocatore vuole si disegna una mappa basandosi sulle tue descrizioni. Una intersezione a 90° è facile da capire, ma quando c'è un corridoio che curva - magari in discesa - o una stanza molto grande dove i 9m di scurovisione non sono abbastanza per vederne i limiti, le descrizioni possono essere più approssimative. 

Dopotutto non è che se entri in una casa e ti fai un giro, poi riesci a disegnare una planimetria perfettamente in scala se non prendi le misure esatte con un metro

Concordo, la cosa non dovrebbe essere affatto automatica.

Anche perchè se vuole usare una tattica che richiede 600 turni per funzionare mi sembra sensato che li giochi così da rendersi conto che la cosa è terribilmente noisosa per il mago e che probabilmente dopo un paio di stanze la sua attenzione calerebbe come quella del giocatore.

Come è stato detto le porte chiuse rimangono tali e l'occhio non cerca o rivela contenuti nascosti. Un altro aspetto importante è che l'occhio può essere scoperto mettendo in allarme gli abitanti del dungeon. Ok è invisibile però potrebbe comunque essere percepita.

 

Link to post
Share on other sites

Eviterei onestamente di far testare quanto noiosa sia la cosa rendendola con un'ora di noiosa sessione. Anche perché, per quanto un lavoro sia noioso, se vale la nostra vita tendenzialmente lo facciamo.

Se sono un numero di stanze/bivi fino all'INT del personaggio, non c'è problema, dagli la mappa. In un'ora di lavoro, tornando indietro sui tuoi passi e lavorandoci, riesci a fare una mappa sicuramente.

Se sono più stanze, magari con molti bivi e svolte non a 90 gradi, fai un tiro su int: in funzione del risultato dai una mappa più o meno dettagliata e con più o meno errori.

Se infine il terreno è pensato come un labirinto, cioé come un terreno costruito per evitare che un gruppo di avventurieri ne esca perché perdono l'orientamento, non c'è niente di male nel mettere delle contromisure per incantesimi di divinazione di livello appropriato al dungeon: nessuno costruiebbe una enorme struttura, con un costo di anni di lavoro e migliaia di monete d'oro, senza considerare i più comuni mezzi magici per uscirne. Sarebbe come se oggi un enorme sistema di sicurezza chiedesse per entrare la risposta ad una domanda che si può trovare su google: Azz, non avevamo pensato che le persone abbiano gli smartphone! Almeno porte chiuse sarebbero d'uopo.

Ma a quel punto il problema di fondo è che è davvero molto raro che abbia un senso un labirinto di per sé, se non ha altri modi per confondere i PG, che tipicamente risolvono anche questi problemi. Ad esempio i corridoi cambiano nel tempo, le stanze si formano a seconda dell 'ora del giorno, etc etc. In tal caso farei un tiro su INT: se passato, il personaggio si accorge che non è mappabile, qualcosa non va. A seconda delle specifiche proprietà del labirinto e del tiro, direi più o meno su quanto capisce. Se fallito, gli si da una mappa inutile (se ad esempio i corridoi si muovono, la mappa in quel momento non sarà la stessa poi).

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi e grazie a tutti per il supporto.

Ieri sera la sessione è andata benissimo!

L'occhio arcano, in effetti, è bello da usare (e da far usare 😉) e mi ha creato 0 problemi. Considerato che il labirinto era davvero enorme, ha risolto il potenziale problema della "noia" di esplorare alla cieca.

Quindi vi confermo che in veste di DM, lo si gestisce molto bene!

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Doc98
      Salve! Sto per iniziare una campagna con i miei amici e per la prima volta ho deciso di utilizzare un incantatore (stregone). Guardano gli incantesimi ho trovato l'incantesimo apprensura, ma leggendo la descrizione non ne ho capito bene il funzionamento. da quanto ho capito fornisce solo dei bonus o dei malus per i vari tiri sulle abilità. E' corretto?
      Questo è il link di golarion dove è possibile trovare la descrizione che ho letto https://golarion.altervista.org/wiki/Incantesimi/Apprensura
    • By Maudea96
      Durante una sessione è capitato che il mago nemico volesse lanciare metamorfosi pura su un membro del gruppo che, per motivi di trama, doveva essere protetto a tutti i costi. Il mago del gruppo voleva usare controincantesimo ma, avendo a disposizione slot solo fino all'8° livello, non sarebbe stato in grado di avere successo in automatico. A questo punto ha deciso di usare uno slot di 3° livello notando che, 3° o 8° livello, non avrebbe fatto differenza e la CD sarebbe stata comunque 19. Quando siamo tornati sulla questione, ci è sembrato poco coerente che un incantesimo che migliora col livello rispetto agli incantesimi di livello inferiore non faccia altrettanto rispetto a quelli di livello superiore, e ci siamo inventati questa variante: 
      invece di "La CD è pari a 10 +il livello dell'incantesimo della creatura", diventa "La CD è pari a 13 +il livello dell'incantesimo della creatura - il livello dello slot usato".
      In questo modo al 3° livello non cambia nulla, ma slot di livello più alto hanno maggiore probabilità di successo contro incantesimi di livello maggiore. In particolare, usando uno slot di 1 livello inferiore a quello da controincantare (es 8° vs 9°), la CD è 14, proprio come avviene normalmente per un controincantesimo di 3° livello contro un incantesimo di 4°, e può arrivare sempre fino a 19 man mano che la differenza tra i livelli aumenta.
      Vorremmo capire quali implicazioni comporterebbe secondo voi applicare questo potenziamento al controincantesimo, lasciando poi a noi concludere se arriva a sbilanciare troppo il gioco. Grazie in anticipo a chiunque risponda!
       
      EDIT   Aggiungo un'altra domanda: nella vostra esperienza di gioco quanto spesso capita di usare controincantesimo su incantesimi di livello superiore a quello a cui lo lanciate?
    • By Eowarar
      Con la scuola di Divinazione del Mago si acquisisce "portento" come già saprete.
      Il problema che è sorto è riguardo l'interpretazione della cosa a livello prettamente ON. ora vi spiego come la interpreto io:
      OFF: Dopo aver fatto un riposo lungo, il mago tira i 2d20 di cui annoterà i risultati
      ON: il mago ha avuto delle visioni durante la notte di cui non ha compreso bene il significato

      OFF: si può usare su txc, ts e prove di abilità fatte dal personaggio o da una creatura che riesce a vedere.
      ON: il guerriero nemico sta per attaccare il pg che in quel momento ha il flash della visione avuta e sa che mancherà il bersaglio.
      ON: un personaggio morente (deve fare il terzo ts su morte per vedere se rimane vivo) e il mago ha il flash della visione e saprà prima che si salverà
       
      A livello ON non è il mago che influenza l'esito del dado, è vero che è il giocatore che decide se utilizzare o meno il risultato che ha avuto con i 2d20 di Portento però a livello ON non è dipeso da lui ma semplicemente sa come andranno le cose prima che accadano.
      Ora vi metto questo caso:
      ON: un personaggio morente (deve fare il terzo ts su morte per vedere se MUORE) e il mago ha il flash della visione e saprà prima che non si salverà.
      A livello OFF è il giocatore che ha usato il dado del portento per fare un'azione malvagia ma a livello ON non è dipeso comunque dal personaggio perchè era una visione che lui aveva avuto da prima.
      Io la interpreto cosi, in entrambi i casi non è il volere del personaggio a cambiare le sorti del dado ma semplicemente un evento che lui aveva previsto e che si è manifestato e sopratutto che lui sapeva già che sarebbe accaduto.
       
      Ditemi la vostra versione e cosa ne pensate dell'interpretazione che ho dato a riguardo.
       
    • By Gilgamesh94
      Ciao a tutti! sto cercando di creare un nuovo incantesimo per il Druido che gioca nel mio party ( io sono il DM).
      La mia idea era quella di creare un incantesimo come Shield (lv basso: 1-2, tempo di lancio: reazione) in grado di proteggere il druido all'interno di un bozzolo di radici, al posto di uno scudo di energia.
      la domanda quindi è: sarebbe opportuno aggiungere l'incantesimo Shield alla lista del druido dandogli questo flavour? oppure sarebbe OP? dubito che romperebbe tutto, siccome dopotutto basta un livello da mago o da stregone per ottenere Scudo insieme a molte altre cose, ma suppongo che il fatto che Scudo sia presente per gli incantatori che non hanno competenze nelle armature possa avere un peso, anche se in realtà il Warlock Hexblade possiede questo incantesimo nella sua lista, facendo quindi traballare questa supposizione.
      altro discorso è che vorrei evitare di fare una copia spudorata di shield e dargli una qualche particolarità, anche minima, magari al costo di altro. Magari invece di aumentare la CA di 5, potrebbe dare mezza copertura (+2 CA e TS destrezza) e un effetto minore secondario a tema vegetale...
      insomma, mi appello a voi per avere qualche idea brillante su come creare questo incantesimo, e vi ringrazio in anticipo!
    • By Eowarar
      Domanda molto semplice e diretta.
      E' considerato magico il cibo creato da questo incantesimo ? Subisce gli effetti di deterioramento ?

      "Crei 22,5 chili di cibo e 120 litri d’acqua sul terreno o in contenitori a gittata, sufficienti a sostenere fino a quindici umanoidi o cinque cavalcature per 24 ore. Il cibo è blando ma nutriente, e marcisce dopo 24 ore se non viene consumato. L’acqua è pulita e non va a male.

      Col fatto che marcisce inevitabilmente  dopo 24 ore io interpreto che non subisce gli effetti normali del deterioramento di cibi qualsiasi, se ci fosse un effetto magico che marcisce il cibo avrebbe effetto anche sul cibo creato magicamente ?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.