Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Red Giant e Thurian Adventures

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

Parere su oggetto magico


senhull
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

mi date un parere a questo oggetto magico? Non sono sicuro di averlo scritto bene. Non vorrei fosse sbilanciato.

Grazie.

________

Lame Notturne

Arma pugnale, Rara (richiede sintonia)

image.png.a6117df76b835a6ed6e90e3c889f6613.png 

Questi due pugnali identici dalla lama ricurva e dall'aspetto inquietante, aggiungono un bonus di +2 ai tiri per colpire. In caso l’attacco abbia successo, infligge un danno necrotico aggiuntivo di 2d4 a umanoidi e mostruosità. A partire dal 5° livello, e per ogni due livelli, deve essere aggiunto un ulteriore d4 di danni necrotici. Inoltre, se ad impugnarla è un ladro, abbassa il punteggio di critico di 1.

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator
2 minuti fa, senhull ha scritto:

Troppo forte?

Suggerimenti...?

Segui la progressione di danni di molti cantrip (ovvero 1 dado dall'inizio, 2 dadi da livello 5, 3 da livello 11 e 4 da livello 17). Eliminerei inoltre il critico aumentato e metterei un qualche effetto carino se chi li usa riesce a colpire la stessa creatura con entrambi nello stesso turno, tipo vantaggio al prossimo tpc contro quella creatura distratta dal dolore.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La butto li anche se non credo corrisponda a ciò che cerca senhull..

 

Ogni pugnale su colpo +x (1d4?) danni da veleno / se colpisce con entrambi fa un +x (5d4?) danni da veleno totali (non si sommano al d4 del colpo singolo), dimezzabili con un ts su cost.

Se vuoi rendere l'uso un pelo più complicato ogni notte i pugnali vanno "abbeverati" cospargendoli di veleno .

Edited by _Ferox_
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, senhull ha scritto:

Ciao a tutti,

mi date un parere a questo oggetto magico?

Secondo me c'è un problema di fondo, e cioè che queste lame non trasmettono una idea.
La lingua di fuoco è una spada infuocata. Il sacro vendicatore è la spada benedetta del Paladino. La lama della fortuna è un'arma fortunata.
Queste sono lame in coppia, più precise del normale, che fanno danni necrotici contro certi nemici (perché solo contro di loro?) e funzionano meglio se usate da un Ladro.
Secondo me serve una identità più coesa e concisa.

Venendo ai singoli poteri...

Il +2 all'attacco è fortissimo (probabilmente sbilanciante) e, sinceramente, per nulla interessante: come tutti i bonus di questo tipo, lo segni sulla scheda e poi te ne dimentichi per sempre. Non mi sembra neanche particolarmente in tema con l'oggetto, che non è legato alla precisione, all'accuratezza o a qualcosa del genere, quindi lo leverei e basta.

I danni extra sono già più interessanti (hanno l'interazione fisica coi dadi e sono situazionali, quindi meno dimenticabili).
Mi sembrano comunque potenzialmente sbilancianti, ma soprattutto un po' scialbi. Non sono qualcosa di particolare che renda unica l'arma: fa quello che fa qualsiasi arma - male - solo un po' meglio. Mi piace la proposta di altri, di fare danni extra se entrambe le lame colpiscono, e per ridurre lo sbilanciamento la limiterei a quello, non su qualsiasi colpo extra.
I danni li farei scalare come suggerisce Alonewolf, qualcosa come: 2d4 danni necrotici extra se entrambe le lame colpiscono, +2d4 al 5°, 11° e 17° livello.

Il critico ridotto non mi dispiace, ma rischia di essere sbilanciato, e non c'entra nulla col resto dei poteri.
Se per qualche motivo l'arma deve essere particolarmente legata ai Ladri, farei qualcosa tipo: una volta al giorno, puoi lanciare dei d8 invece che dei d6 per l'attacco furtivo. Quando lo fai, i danni dell'attacco furtivo sono necrotici. Eventualmente, se hai una ragione precisa che non sia il realismo, questo potere e il precedente potrebbero valere solo contro umanoidi e mostruosità.

In questo modo, secondo me hai un'idea più semplice e quindi più forte: una coppia di pugnali necrotici da assassino.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Concordo con il succo centrale della discussione, dare maggiore identità alle armi (e sì, l'arma così come presentata all'inizio è anche molto sbilanciata).

Però c'è un argomento aggiuntivo meccanico che credo meriti di essere fatto: dare bonus se entrambe le armi colpiscono ad un ladro, è noioso.

Il ladro usa dual wield nel caso l'attacco primario abbia mancato, per usare lo sneak attack. Altrimenti tipicamente ha un uso migliore della sua azione bonus con Cunning Action, visto che si parla di 1d6 danni (senza bonus dex) nel caso che l'attacco colpisca. Questo porta il ladro a essere vario, nel senso che se colpisce con il primo attacco può poi usare la sua azione bonus per fare il ladro (hide, disengage,etc) senza perdere l'output di danno per quel round. Se invece il primo attacco manca, per quel round non farà altro che attaccare.

Dare un bonus se entrambe le armi colpiscono è in generale interessante, ma rende il ladro più noioso, visto che a prescindere se il primo attacco colpisca o meno, il ladro vorrà usare la sua azione bonus per attaccare nuovamente. Da un lato questo rende l'output di danno del ladro ancora più random*, dall'altro questo rende il giocare il ladro molto meno cunning e molto più una sequenza di dadi di danno.

* al 5° livello con dex 18, se non colpisci fai 0 danni, se colpisci con almeno un attacco, fai tra 14 (se colpisci solo con la secondaria) e 21 (se colpisci con entrambe) danni di media. 50% di danno in più. Con le lame, puoi andare da 14 a 31 danni di media, più del doppio.

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Innanzitutto grazie a tutti per l'aiuto. Specifico che questo oggetto era stato creato in 3.5 e lo volevo portare in 5E per la campagna che sto masterando.

Avete ragione sull'aspetto della storia di queste armi. Dovete sapere che questi pugnali sono parte di un set chiamato Vesti Notturne di Sussurro. Qui di seguito la storia del set.

Quando Karrn il Conquistatore iniziò l’invasione del Regno di Metrol, un brillante assassino noto con l’appellativo di “Sussurro” era al suo servizio. La sua abilità di sicario rendevano le sue gesta al limite del mito, tanto che i racconti riportano che non fallì alcuna missione. Si narra inoltre che era in grado di colpire mortalmente la vittima senza che questa se ne rendesse conto, tranne quando la fredda lama del suo pugnale si prendeva la sua vita. C’è chi afferma che il suo nome derivi dall'ultimo rumore che le sue vittime udivano prima di morire.

Questo spiega perché sono "focalizzate" sugli umanoidi e le mostruosità. Ci sarebbe anche l'abilità di quando il set è completo, che (in 3.5) consente di usare l'incantesimo Camminare nelle Ombre (credo che sia Passo Velato in 5E).

Per quanto riguarda il testo, ditemi se può andar bene così:

_______________________

Lame Notturne

Arma pugnale, Rara (richiede sintonia)

image.png.a6117df76b835a6ed6e90e3c889f6613.png 

Questi due pugnali identici hanno una lama ricurva circondata da un alone nerastro che pulsa molto debolmente, conferendo all'arma un aspetto inquietante.

Doppia Uccisione. Quando il personaggio che le utilizza colpisce con entrambi i pugnali, all'attacco vanno aggiunti 5 (2d4) danni necrotici. Al 5° livello i danni necrotici diventano 10 (4d4), al 11° livello diventano 15 (6d4) e al 17° livello diventano 20 (8d4).

Passo di Sussurro. Una volta al giorno quest'arma, avvolge il personaggio che è in sintonia con essa, in una nera foschia e gli consente di teletrasportarsi di massimo 9 metri in uno spazio non occupato che può vedere.

_______________________

Secondo l'idea che avevo dell'arma, volevo che i PG trovassero prima un'arma, poi l'altra, ma a questo punto (vedi caratteristiche di colpire entrambe) non so se ha senso tenerle separate.

Per completezza, vi riporto le descrizioni complete che avevo preparato per la 3.5.

Rituale di Sussurro
Il personaggio, mentre indossa tutto il set, deve scegliere una vittima. Dopodiché, in una notte in cui nessuna luna è piena, dovrà colpirla ed ucciderla con un solo colpo (non a distanza). La vittima non dovrà soffrire e non dovrà vedere il suo assassino. Una volta che la vittima avrà esalato l'ultimo respiro, il potere si attiverà.

Potere del Set
Quando il set è completo il PG ottiene la seguente capacità magica a volontà: Camminare nelle ombre, come l'omonimo incantesimo (MdG pag. 210) ma senza limite di durata.
Trasmutazione moderata; LI 12°; Camminare nelle ombre, Permanenza (o no?)

Ubicazione dei pezzi e spunti per quest
Quando Sussurro scomparve – in effetti nessuno sa che fine abbia fatto – le sue vesti furono consegnate al casato Phiarlan e custodite a Metrol nel quartier generale del casato Phiarlan. Qualche anno prima della fine della guerra, però due pezzi delle vesti furono trafugati e da allora se ne sono perdute le tracce. Di recente però, la Baronessa Elvinor Elorrenthi d’Phiarlan ha ordinato alla Tavola Serpentina – la rete di agenti, spie ed assassini del casato – di ricomporre il set.
Fonti certe del casato riportano che l’armatura della notte è ben custodita da Lady Aeylia d’Thuranni (elfa aristocratica 1/ranger urbano 4*/cacciatore ombra 5**) – le cui statistiche sono descritte a pag. 88 del manuale Dragonmarked – presso il l’enclave Thuranni di Tantamar sulle coste est dei Principati di Lhazaar.
Passo notturno invece è indossato dalla medusa Carash (ladro 1 medusa maschio N), ambasciatore dell’ambiziosa Sheshka (ranger 4 medusa femmina N) presso la corte delle Figlie di Sora Kell a Grande Rupe nel Droaam.
Una lama notturna è rimasta a Metrol nella landa gemente, in una stanza segreta dell’antico quartier generale Phiarlan. Dulaen Elorrenthi d’Phiarlan (bardo 7/erede del marchio del drago 3 elfo maschio N) vicerè del Dominio della Memoria intende recuperarlo prima degli altri vicerè della Tavola Serpentina, così da ottenere i favori della matriarca e conseguentemente aumentare considerevolmente il suo potere politico nel casato. Ma anche le linee di sangue Tialen, Shion e persino Thuranni (ovviamente quelli che non sono passati all’omonimo casato rivale) non resteranno con le mani in mano. Della seconda lama notturna, si è persa ogni traccia.
*: variante di classe descritta in Arcani Rivelati
**: nuova CdP descritta nel manuale Dragonmarked a pag. 117.

Conoscenze del set
Un personaggio che abbia trovato almeno uno dei pezzi delle Vesti di Sussurro al momento dell’individuazione come oggetto magico, potrà scoprire che l’oggetto è appartenuto al grande assassino e ottenere maggiori informazioni su questo set unico.
Per verificare il grado di conoscenza, a seconda delle circostanze, potranno essere effettuate delle prove di abilità su Conoscenze (Storia) o Raccogliere informazioni.
Ogni pezzo posseduto dal personaggio fa ottenere un bonus cumulativo di circostanza di +5 alla prova.
Di seguito, in base ai risultati del punteggio di prova ottenuti dal personaggio, leggere o parafrasare quanto segue, tenendo presente che ogni punteggio superiore comprende quello precedente:

10: l’oggetto è appartenuto ad un leggendario sicario vissuto secoli fa e conosciuto con l’appellativo di Sussurro. Si dice che le sue vesti concedessero un grande potere, specie quando erano indossate tutte insieme.
15: gli oggetti sono noti come le Vesti di Sussurro e sono composte dall'Armatura della Notte, dalla Lama Notturna e dal Passo notturno.
20: dare qualche dettaglio sull'ubicazione e/o sulla quest di un oggetto del set
25: gli oggetti del set quando indossati insieme sembra che entrino in risonanza tra loro e che concedano ulteriori poteri.
30: Stando a quanto raccontano le leggende quando tutto il set è riunito, il potere delle Vesti di Sussurro può essere rievocato tramite un rituale di morte. Descrivere il Rituale di Sussurro.
 

Edited by senhull
Link to comment
Share on other sites

Sconsiglio nuovamente il +1 al tiro d'attacco (che non si chiama "per colpire"), piuttosto darei la capacità di usare una volta al giorno misty step (anche se con shadow walk non c'entra nulla), che mi sembra molto più caratterizzante e divertente da avere.

Le medie dei d4 sono 5, 10, 15, 20.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, senhull ha scritto:

Questi due pugnali identici hanno una lama ricurva circondata da un alone nerastro che pulsa molto debolmente, conferendo all'arma un aspetto inquietante.

Doppia Uccisione. Quando il personaggio che le utilizza colpisce con entrambi i pugnali, all'attacco vanno aggiunti 5 (2d4) danni necrotici. Al 5° livello i danni necrotici diventano 10 (4d4), al 11° livello diventano 15 (6d4) e al 17° livello diventano 20 (8d4).

Passo di Sussurro. Una volta al giorno quest'arma, avvolge il personaggio che è in sintonia con essa, in una nera foschia e gli consente di teletrasportarsi di massimo 9 metri in uno spazio non occupato che può vedere.

Modificata così.

21 minuti fa, The Stroy ha scritto:

Le medie dei d4 sono 5, 10, 15, 20.

Grazie! Quindi è sempre la metà+1 del valore massimo del dado, giusto?

Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, senhull ha scritto:

Secondo l'idea che avevo dell'arma, volevo che i PG trovassero prima un'arma, poi l'altra, ma a questo punto (vedi caratteristiche di colpire entrambe) non so se ha senso tenerle separate.

Secondo voi, vale la pena separarle o le faccio trovare assieme?

2 minuti fa, The Stroy ha scritto:

Per il d4: (1+4)/2 = 5/2 = 2.5.

In caso fosse 1d4 si arrotonda per difetto o per eccesso?

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, senhull ha scritto:

Secondo voi, vale la pena separarle o le faccio trovare assieme?

Dato che l'idea è che siano una coppia e che per proccare devono colpire entrambe, io direi insieme.

3 minuti fa, senhull ha scritto:

In caso fosse 1d4 si arrotonda per difetto o per eccesso?

Verso il basso, come in tutto il resto del gioco.
Io però arrotondo e faccio arrotondare verso l'alto, un po' perché voglio incoraggiare a prendere le medie, un po' perché potenzia le cure, un po' perché gli scontri sono più divertenti se c'è qualche danno in più.

Link to comment
Share on other sites

In questo momento, The Stroy ha scritto:

Dato che l'idea è che siano una coppia e che per proccare devono colpire entrambe, io direi insieme.

 

E così sia!

1 minuto fa, The Stroy ha scritto:

Verso il basso, come in tutto il resto del gioco.
Io però arrotondo e faccio arrotondare verso l'alto, un po' perché voglio incoraggiare a prendere le medie, un po' perché potenzia le cure, un po' perché gli scontri sono più divertenti se c'è qualche danno in più.

Quindi ufficialmente è verso il basso. In effetti anch'io, da DM, arrotondo verso l'alto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Lyt
      Ciao a tutti, qualche giorno fa mentre parlavo con un amico mi è venuta in mente una strana idea per una ambientazione. Ora, io sto gia creando una ambientazione, per una lunga campagna futura con i miei amici, quindi credo che questa idea non vedrà mai la luce, ma ho pensato di buttare giù due righe, per chiedervi cosa ne pensate
      L'idea è semplice, si tratta di una versione alternativa del nostro mondo ambientata metà del 1400, magari con una mappa un pò rimodellata, riempita però con le razze e i mostri di D&D, basata sugli stereotipi che l'Europa medievale aveva riguardo al resto del mondo
      Il tutto ruota e nasce praticamente attorno al idea di usare una stampante di Gutenberg per creare pergamene magiche, il resto viene dopo per contestualizzare la cosa:
      Quindi gli altezzosi europei sarebbero umani e elfi, l'asia sarebbe piena di Hafling, l'America sarebbe abitata da gnomi druidi, la Russia e il nord Europa da nani, l'africa abitata da dragonidi, i paesi tra india e Arabia sarebbero invece costituiti da tefling (si, mi rendo conto che sembra che alcune razze le ho buttate li un pò a caso, ma nella mia testa hanno un senso ahahah)
      Con ovviamente alcune peculiarità: in Egitto la sfinge avrebbe la testa di un drago, il papato sarebbe costituito da chierici (con il papa come chierico livello 20), in Giappone ci sarebbero Hafling samurai, e in Cina si parlerebbe di un Gengis Khan Hafling che a cavallo di un poni aveva unificato l'asia
      Si trattano di idee assurde, ma che personalmente mi strappano un sorriso
      La storia sarebbe andata come nel nostro mondo: Carlo magno, Roma, le crociate (di paladini), e la Guerra dei cent'anni tuttora in corso, se non per queste differenze di razze e magia. L'unica vera differenza è che qui le leggende e le favole sarebbero realtà: mago merlino, i draghi, cenerentola, Sun Wukong ecc
      Sarebbe un mondo comunque più basato sul "fisico" piuttosto che sul "magico", magari anche per colpa della chiesa cristiana, che potrebbe condannare per eresia alcuni incantesimi 
       
       
      La avventura (di cui non ho ne ancora pensato ne la storia ne la trama😅) sarebbe strutturata cosi:
      (1440) Una one shot o per ogni pg o per coppie di pg, per far ambientare i giocatori, e permetterli di avere dei segreti da nascondere a gli altri (magari i pg più giovani potrebbero addirittura essere bambini)
      (1450) Una breve avventura da due o tre sessioni, con il party al completo, per farli conoscere tra di loro e darli un vero assaggio del mondo, con fight, intrighi e mostri
      (1455) PANICO, Johannes Gutenberg (umano artefice) negli anni 1453-55 ha introdotto/inventato in Europa la stampa a caratteri mobili, che però in questo mondo consente anche di creare pergamene contenenti incantesimo in breve tempo ed ad un costo ridotto (per complicare le cose permetterò a chiunque di usare le pergamene, anche se l’incantesimo non è contenuto nella lista degli incantesimi di classe del personaggio). Quindi adesso l'Europa è sconvolta da questa nuova scoperta, nascono bande criminali, rivolte, chiunque adesso può permettersi armi e incantesimi potentissimi. Al party ora riunito sarà data una missione importante, per provare a ristabilire la situazione
       
      Questo è quanto, giusto una bozza del mondo e della quest principale... il tutto senza una quest principale e senza aver approfondito nulla😅
      Che ne pensate?
    • By Iena
      Ciao a tutti posto questo quesito qui nella sezione della terza edizione, lo ammetto, solo per avere maggiore possibilità di risposta ma la mia proposta di nuova meccanica si potrebbe applicare un po' ad ogni gdr Fantasy (tipo pathfinder 2 edizione che a me interessa molto ma per la quale non risponderebbe nessuno). Bando alle ciance, voi come vedete dal punto di vista delle regole l'introduzione di oggetti magici di varia natura (armi, armature, oggetti meravigliosi) che si evolvono insieme al personaggio all'aumentare del suo livello? Come giocatori lo trovereste noioso a lungo andare? Potrebbe rivelarsi sbilanciante a lungo andare (anche se di questo aspetto chi gioca alla terza edizione se ne frega alla grande)... 
      Grazie per il vostro commento 
    • By federico1976berton@yahoo.i
      Ciao a tutti, mi servirebbero oggetti per aumentare l'abilità utilizzare oggetti magici del ladro.
      Giochiamo alla 3.5 e possiamo usare tutti i manuali di quella edizione tranne ToB, ToM, magic of incarnum e psionici.
      Il problema è che possiamo usare solo oggetti presenti nei manuali (quindi non posso farmi fare un anello dell'usare oggetti magici +10).
      So che c'è un diadema che da +3 a tutte le prove abilità basate sul carisma.
      Ora mi chiedo ce ne sono di più potenti? 
      Che altri oggetti mi aumentano quell'abilità?
      L'ovvio di aumentare il carisma non funziona perchè il mio pg non è minimamente basato sul carisma....
       
      Grazie a tutti
    • By Infims
      Salve a tutti, ho un dubbio che spero possa essere risolto.
      Mi chiedevo, se qualcuno decidesse di prendere più volte lo stesso anello, in questo caso, anello dell'Ariete, potrebbe utilizzare tutte le cariche, di tutti gli anelli in una volta oppure dovrebbe usare un'anello per volta?
      Poiché ogni anello ha 3 cariche, ponendo il caso in cui se ne abbiano 3, una persona potrebbe usare tutte e tre le cariche dei 3 anelli? E queste sarebbero cumulabili in per quanto riguarda gli effetti e i danni?
      Grazie dell'attenzione e spero di non aver scritto cassapancate ovvie.
    • By Anthaldin94
      Ragazzi diverbio con giocatore.
      Il mio npg ha un elmo che gli concede resistenza al fuoco.
      Il giocatore ha adepto elementale quindi ignora la resistenza.
      Ma se l npg usa l incantesimo assorbire elementi quindi 2 resistenza al fuoco. Si prende tutti i danni o metà? Usando l incatensimo assorbire elementi. Grazie mille 
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.