Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

5 (Non Molto) Sinistri Segreti del Successo di Saltmarsh

Articolo di J.R. Zambrano del 12 Aprile 2019
L'avventura Sinister Secret of Saltmarsh è fra quelle incluse nel manuale di D&D Ghosts of Saltmarsh di prossima uscita. Come Tales from the Yawning Portal prima di esso, Ghosts of Saltmarsh raccoglie vari moduli classici di D&D (questa volta con un tema acquatico) e li aggiorna e rivitalizza per la 5E. Per celebrare l'imminente uscita daremo uno sguardo con voi ad alcune di queste avventure e oggi parleremo del perché Sinister Secret of Saltmarsh funziona così bene.
Come potrete immaginare ci sono molti spoiler a seguire quindi ne approfitto e vi avviso della cosa fin da subito. Se volete giocare alla serie di avventure di Saltmarsh senza rovinarvi la sorpresa smettete subito di leggere. Normalmente non mi preoccupo molto degli spoiler, ma questa avventura è davvero uno dei migliori moduli in circolazione, quindi vale la pena trattenere la vostra curiosità del momento se pensate che avrete modo di giocarvi.
Siete ancora qui? Beh allora prendete i vostri fidi d20 e tuffiamoci in questa avventura.
Agganci di avventura a chilometri zero
Uno degli aspetti più rilevanti di Sinister Secret of Saltmarsh è che la cittadina sembra proprio viva, dandovi un senso della vita comune e delle attività locali. La premessa dell'avventura sembra qualcosa che capiterebbe comunque anche se non fossero presenti dei PG interessati a seguire la trama della storia. In questo modulo si nota il lavoro che gli autori hanno già svolto per voi, ma anche ciò che esso richiede da voi giocatori. Il modulo spinge attivamente i DM a prendere possesso dell'avventura.
Tutto questo viene lasciato al DM. Salvo due eccezioni non ci sono linee guida specifiche per la città, non troverete una lista di PNG da scorrere. Questo modulo vuole che ci lavoriate dietro (concetto che vedrete ripetuto spesso) e questo rende il tutto migliore. Vuole che il posto dove si svolge l'avventura appaia come un luogo vero e proprio da poter esplorare, aspetto davvero importante per far davvero funzionare l'avventura.
Era davvero tutta una messinscena
Prendendo spunto dai classici di Hanna-Barbera si scopre che la casa infestata era in realtà una elaborata facciata imbastita da dei criminali travestiti, che se la sarebbero cavata se non fosse stato per quei ragazzi impiccioni e il loro cane intermittente.

Come gestire al meglio il ritmo
Detto questo, l'avventura è davvero ben scritta e presenta un ottimo ritmo. Riesce davvero bene a generare interesse e segue delle linee guida a sette passi per fa crescere la tensione, mettere in risalto i membri del gruppo e condurli all'azione in maniera organica:
Il gruppo arriva, sentendo voce che ci sono possibili avventure in attesa. Girovagano per la città incontrando dei PNG. NON sentono parlare della Casa Infestata per un giorno o due. Fanno acquisti, incontrano dei PNG e poi in una conversazione casuale (forse con l'oste) vengono a sapere della Casa Infestata (se pare appropriato). Degli ubriaconi o matti locali raccontano loro della Casa Infestata (se pare appropriato). Una volta che decidono di andarci allora tutto si mette in moto. L'oste, che dovrebbe essere amichevole, li introduce ad un membro del Concilio Cittadino, che forse promette loro delle ricompense (cosa che però al contempo permette agli alleati dei contrabbandieri di preparare un'imboscata). Si dirigono alla Casa Infestata e inizia la grande baraonda. Tutto questo presenta gli aspetti giusti per un grande inizio di avventura. E, di nuovo, pone l'enfasi su quello che i giocatori decidono di voler fare.
Narrare una storia attraverso l'esplorazione
Questo è ciò che davvero fa spiccare quest'avventura. Saltmarsh presenta la sua storia lasciando che siano i giocatori a scoprirla. Non vi tiene la mano, ma vuole che vi impegniate per arrivare in fondo.
Questo viene messo in pratica inserendo degli antagonisti con delle chiare motivazioni: ci sono dei contrabbandieri che stanno vendendo armi ai lucertoloidi, ci sono dei lucertolodi che forse stanno pianificando un attacco a Saltmarsh. Essi nascondono le proprie operazioni dietro la facciata di una casa infestata che un tempo apparteneva ad un potente alchimista.
E ogni aspetto dei siti dell'avventura promuove questo aspetto. Per esempio tramite il fatto che un mercante che lavora con i contrabbandieri ha ideato un bizzarro piano per impedire ai personaggi di scoprire la verità, che consiste nel far trovare loro un assassino tenuto prigioniero al piano superiore della Casa.

Egli si unirà al gruppo e causerà problemi, magari anche attaccando quando la farsa verrà scoperta. Ma il DM viene cautelato dal non rendere la cosa troppo ovvia. Questo modulo vuole che si mantengano i segreti.

Parlando di segreti, ce n'è uno nascosto che i giocatori potrebbero non scoprire mai. Il fatto che questa casa fosse un tempo dimora di un alchimista è qualcosa che i giocatori possono scoprire. Dietro una porta sbarrata con scritto PERICOLO si possono trovare degli scheletri che sorvegliano uno stanza dove si trova un alchimista morto da tempo, il quale pare aver scoperto il segreto della Pietra Filosofale. Sulla tavola di fronte allo scheletro ci sono vari oggetti che sono stati trasformati in oro, un segreto che nessuno aveva scoperto prima e che nessuno potrebbe scoprire a meno che i PG non ci incappino.
Momenti come questo forniscono un grande peso alle azioni e alle scelte dei giocatori.
Per ogni azione....
L'altra cosa che questo modulo fa davvero bene è incoraggiare il DM a pensare a come reagirebbero i nemici. Il testo del modulo torna per non meno di tre volte a rivolgersi al DM ricordandogli di "considerare come reagirebbero i nemici" che sono astuti criminali di successo. Sanno di dover scappare quando sono scoperti, sanno di dover sfruttare il vantaggio numerico e di dover preparare delle imboscate se sono stati allertati di possibili problemi.

Nella seconda parte dell'avventura, quando i PG sono costretti a salire a bordo della nave dei contrabbandieri si applicano le stesse regole. Un combattimento che parte al momento sbagliato può fare sì che l'intera nave vada in allerta e tutti i presenti si uniscano alla lotta. Questo modulo non si trattiene con le conseguenze delle scelte dei giocatori e spicca anche per questo.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/04/dd-5-not-so-sinister-secrets-to-saltmarshs-success.html
Read more...

Critical Role raggiunge cifre da record per i Kickstarter di GdR/Animazione

Articolo di J.R. Zambrano del 12 Aprile 2019
Ormai giunto praticamente alla fine, il Kickstarter per la serie animata basata su Critical Role raccoglierà probabilmente qualcosa come dieci milioni di dollari, che saranno usati per animare parti della campagna del suddetto gruppo, una cifra che lo rende uno dei Kickstarter legati ai GdR di maggior successo di sempre.
Lo speciale animato The Legend of Vox Machine era stato lanciato verso fine Marzo, ottenendo fin da subito un incredibile successo e raccogliendo svariati milioni di dollari in un solo giorno. Nelle settimane seguenti la campagna Kickstarter si è evoluta intorno all'idea di non creare semplicemente uno speciale animato, ma un'intera serie di dieci episodi. Ogni episodio dovrebbe durare circa 22 minuti, il che implica che nel 2020 avremo a disposizione circa 4 ore di un cartone basato su Critical Role. Una cosa incredibile a cui pensare.
Eccoci nel 2019 e un cartone basato su D&D sta raccogliendo dieci milioni di dollari, e questo perché la gente vuole davvero questo genere di contenuti. Al momento in cui scriviamo più di 70,000 persone hanno contribuito a questo Kickstarter, il che mostra davvero la forza della comunità di fan di Critical Role. Da considerare che ci sono stati delle donazioni di calibro elevato come parte di questa campagna. 5 persone (o gruppi di persone) hanno donato ciascuna 25,000$ per poter avere accesso a delle ricompense esclusive di alto livello. Ad ogni modo la donazione media per questa campagna si attesta sui 120 $.

Tutto questo ci spinge a porci delle domande interessanti sulla natura di questo show, sul gioco che ne sta alla base e sull'industria circostante. Se questo campagna raggiungerà i 10 milioni di dollari si tratterà di una porzione significativa delle rendite del settore dei giochi di ruolo da tavolo. I giochi di ruolo sono da sempre stati la fetta più piccola del mercato dell'hobbystica. Le stime attuali pongono il mercato intorno ai 55 milioni di dollari annui, il che significa che questa campagna di Kickstarter renderà più in tre settimane di quanto molte case editrici di GdR incassano in un anno. Certo, bisogna considerare che in questo caso non parliamo di un gioco di ruolo: le persone che stanno finanziando questo Kickstarter stanno pagando per vedere uno speciale animato, il che richiede delle capacità completamente differenti.
Ma rimane il fatto che Critical Role si basa su quel mondo. Dopo tutto è grazie a D&D - il leviatano sul cui dorso si fonda l'intera industria dei GdR - che così tante persone hanno seguito quello show. E sulla base del successo di questo Kickstarter e dell'afflusso di persone garantito da Critical Role, è bello vedere che le persone al centro di questo progetto stanno usando la loro posizione e i loro privilegi per aiutare alcuni dei settori più piccoli e in difficoltà dell'industria ludica.
Se avete supportato i Kickstarter di Swordsfall e Humblewood e avete notato quanto successo hanno avuto, è anche in parte grazie alla visibilità che persone come Matt Mercer hanno fornito a questi progetti.
Il che non vuole dire che i creatori di quei progetti non abbiano lavorato duramente, non si siano impegnati sacrificando per il proprio successo tempo, denaro e sangue umano su altari oscuri duranti notti senza luna. Ma man mano che ci avviciniamo al 2020 non si può negare che il mercato dei GdR sia uno in cui sempre più persone vogliono entrare. Come reagirà l'industria a questo afflusso? D&D rimarrà per sempre il fondamento di questo settore? Sviluppatori più piccoli e indipendenti riusciranno mai ad avere successo in un mercato ostile? Sono domande fondamentali per il futuro di questa industria e della comunità ludica.
Quali che siano le risposte, questo pare essere un punto di svolta importante per i GdR. Cosa pensate ne conseguirà? Fatecelo sapere nei commenti e buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/04/dd-critical-role-hits-new-heights-for-rpg-animation-kickstarters.html
Read more...

In arrivo due nuovi mazzi di D&D Monster Cards

La Gale Force Nine ha annunciato due nuovi mazzi che si aggiungeranno alla sua linea di Dungeons & Dragons Monster Cards: parliamo dei set Volo’s Guide to Monsters e Mordenkainen’s Tome of Foes, in arrivo nel terzo trimestre di quest’anno.
Scendendo nel dettaglio, il set Volo’s Guide to Monster Cards sarà composto da 81 carte, che comprenderanno creature con grado sfida che andrà da 1 a 16. Il mazzo conterrà 44 carte regolari e 50 carte doppie (con dimensioni equivalenti a quelle di due carte regolari), e sarà venduto al prezzo di 20$.

Il set Mordenkainen’s Tome of Foes Cards porterà sulle nostre tavole 109 nemici direttamente presi dal manuale omonimo, che includeranno creature di grado sfida da 1 a 16. Tra queste carte ve ne saranno 38 di dimensioni regolari e 71 doppie, il tutto venduto a 25$.

I due mazzi sono ispirati rispettivamente ai manuali Volo's Guide to Monsters e Mordenkainen's Tome of Foes. Volo, diminutivo di Volothamp, è un personaggio immaginario dei Forgotten Realms di Dungeons & Dragons, famoso per essere una sorta di enciclopedia vivente di creature, popolazioni e luoghi del mondo. La sua Guida ai Mostri è un manuale contenente informazioni superficiali su una grande quantità di mostri, tutti quanti inseribili in qualsiasi gioco di Dungeons & Dragons. Mordenkainen è, invece, un potente mago proveniente dal mondo di Greyhawk: nel suo Tomo l'arcimago ci presenta la sua visione personale dei vari conflitti in atto tra i diversi piani d’esistenza di D&D, dalla Guerra Sanguinosa fino alle battaglie tra fazioni di Sigil. Questo manuale di 256 pagine comprende anche nuove razze giocabili e blocchi di statistiche di decine e decine di nuovi mostri, tutti utilizzabili in qualunque campagna di Dungeons & Dragons. Le carte di questi due manuali aiuteranno i giocatori ad avere a portata di mano le informazioni basilari per utilizzare queste informazioni.
Link all'articolo originale: https://www.phdgames.com/new-dd-monster-cards-gf9/
Read more...

Cura Ferite è l'incantesimo più usato di D&D!

Articolo di Morrus del 12 aprile
È da molto tempo che non pubblichiamo un aggiornamento da D&D Beyond (avete già visto le avventure più visionate, le classi e le sottoclassi più giocate e altro). Oggi è il turno degli incantesimi: gli sviluppatori di D&D Beyond hanno rivelato quali siano i più popolari, sia globalmente che divisi per classe.

E il più popolare è risultato essere cura ferite. Gli incantesimi presenti in queste statistiche sono o scelti tra gli incantesimi conosciuti oppure inseriti tra quelli preparati . La maggior parte dei dati è legata a personaggi di basso livello, cosa che sicuramente influenza i dati, ma ciò è dovuto al fatto che i bassi livelli sono quelli a cui si gioca con maggior frequenza.

Read more...

Guida Galattica ai PbF

"Come si gioca sul Dragon's Lair?"
(ovvero: ho trovato un modo subdolo per dare una risposta chiara a una domanda frequente)
 
1 - DECIDI IL TUO GIOCO
Per spiegarlo in maniera semplice, immaginate la tipica giocata di ruolo attorno ad un tavolo, con il Master che inventa la storia ed i giocatori che interpretano i propri personaggi; ecco, avviene la stessa cosa ma in maniera telematica. Se preferisci giocare su piattaforme come Roll20, Discord o Skype basta avviare un nuovo topic cercando giocatori e/o master in questa sezione; in tal caso la guida finisce qui. Grazie per averci scelto! Altrimenti se preferisci ruolare in una gilda del D'L puoi cercare compagni di gioco in questa sezione o contattare con un messaggio privato l'utente che ti interessa.
2 - USARE LE GILDE
Cos'è una gilda esattamente? Puoi pensarla come una "stanza" virtuale nel sito dedicata al gioco. Anche se tutti* vi possono accedere e vedere i contenuti al suo interno, sono coloro che vi si uniscono a partecipare attivamente come giocatori.
Nel pannello principale su in alto trovi il menù Risorse che ti porta alle Gilde PbF (Play-by-Forum).

Cliccando su una gilda qualunque si può vedere come è fatta all'interno e quali sono i suoi contenuti.

Generalmente si usa un TDS (Topic di Servizio) per discutere dell'organizzazione OFF-GAME (cioè quando sono i giocatori a parlare) Si usano invece uno o più TDG (Topic di Gioco) per ruolare, cioè interpretare i propri personaggi e giocare le avventure.
3 - RUOLARE SULLE GILDE: IL TDG
Ruolare in un Topic di Gioco è estremamente semplice: in linea di massima ogni giocatore posta un messaggio secondo un ordine casuale o stabilito a monte, scandendo un ritmo per il quale quando tutti gli altri giocatori (e il master, non dimentichiamolo!) hanno avuto la possibilità di dire/fare la loro, allora si può controbattere. Questa regola è soggetta ad eccezioni quando si tratta di conversazioni tra PG, per il quale si lascia al buon senso dei giocatori decidere come e quando postare. In cosa consiste il post? Tutto quello che direste a parole attorno ad un tavolo da gioco, lo scrivete:

La regola generale è ovviamente soggetta a eccezioni e limitazioni da parte del Master, che sempre tutto può.
Per esempio è usanza comune stabilire un limite di tempo (24/48h in genere) entro il quale tutti i giocatori devono postare, pena "saltare il turno" ed eventualmente lasciare al Master il controllo di quel personaggio nel turno. Si stabilisce spesso un canone sugli stili da usare per il parlato, la descrizione od il pensato (in genere il grassetto per parlare ed il colorato per i pensieri).
Come fare per i lanci dei dadi? Il master vi darà indicazioni su come gestire questi inconvenienti. Alcuni master preferiscono lanciare i dadi al posto vostro usando Dice Roller (o siti simili) e postarne poi il risultato insieme alla reazione che ne consegue. Per chi ha meno fiducia e non si fida di un master che potrebbe imbrogliare (?) esistono siti che vi permettono di tirare un dado e di condividerne il risultato con gli altri giocatori.
A che servono gli spoiler? Talvolta alcune azioni dei PG riguardano soltanto un altro particolare PG o il master; per mantenere la segretezza ed evitare il metagame si usa lo spoiler preceduto da una "@nomedestinatario" o qualcosa di simile; ad esempio se un personaggio sussurra ad un altro personaggio mentre ne è presente un terzo, la discussione privata tra i due va sotto spoiler, mentre ciò che è "pubblico" viene scritto normalmente.

 
4 - ORGANIZZARSI SULLE GILDE: IL TDS
Tutto ciò che è "di servizio" al TdG va nel Topic di Servizio, ad esempio la creazione dei personaggi, la gestione delle tattiche, la richiesta di chiarimenti tecnici, avvisi di ogni natura e comunicazioni agli altri giocatori.

Le buone maniere ipotizzano che il topic di servizio si dovrebbe utilizzare solo per questioni inerenti la parte tecnica e non per il cazzeggio, ma in base a quanto siano tolleranti i Master questa regola può essere più o meno elastica.
5 - VANTAGGI E SVANTAGGI DI GIOCARE SULLE GILDE
Si gioca sempre. Al contrario di come spesso succede al tavolo, non c'è bisogno di riuscire a conciliare gli impegni di tutti per trovare un giorno ed un'ora in cui la banda sia al completo, né cercare un posto adatto a giocare. Basta avere accesso ad un pc, internet, e una mezz'oretta libera ogni una o due volte al giorno. Il gioco è fatto. Tantissimi giocatori. Internet ha reso le distanze invisibili: il sito D'L conta tantissimi giocatori all'attivo, ognuno dei quali sta mediamente in più di tre campagne contemporaneamente. State pur certi che se avete una buona idea, troverete sicuramente qualcuno pronto a giocarla insieme a voi. Una stanza per sé in un palazzo enorme. Il sito D'L non è solo una piattaforma di gioco, è una community. Una gilda non è uno spazio isolato nel vuoto, ma un luogo virtuale all'interno di un forum attivo nel quale c'è sempre uno spunto, una discussione, un articolo capace di catturare la vostra attenzione. Si gioca sempre. L'ho già detto, lo so, ma questo dipende dal fatto che alcune persone hanno un certo stile di vita capace di incastrarsi bene con i ritmi del PbF, e altri invece hanno turni da 48h a lavoro e poi un weekend completamente libero. Non dico che non sia possibile a prescindere, ma ho notato che questo tipo di routine non va molto d'accordo con la pazienza degli altri giocatori. Giocatori occasionali. Si vedono spesso giocatori (soprattutto gente che si è iscritta da poco) che iniziano entusiasti a ruolare in una o più campagne contemporaneamente e all'improvviso spariscono senza lasciare traccia; peggio ancora sono quelli che si improvvisano subito master e che fanno la stessa cosa ai danni di più giocatori. Da evitare come la peste. Strumenti diversi. Questo non so se è un vantaggio o uno svantaggio, perciò lo lascio nero. Ad un tavolo da gioco abbiamo il contatto umano, l'espressività, la calligrafia, l'improvvisazione che in un PbF sono per natura assenti; in compenso su internet abbiamo il tempo necessario per dosare attentamente le parole, la capacità di tenere traccia di tutto ciò che viene scritto, la rapidità con cui si creano mappe (tramite i tabletop come mipui e roll20) e si reperiscono immagini (Pinterest e Deviantart, i migliori amici del master). Il tutto si riduce ad una sola frase: è un modo diverso di giocare. Ma onestamente, vale la pena almeno provarlo.
Conclusione:
Ecco il mio consiglio spassionato: dai un'occhiata alle gilde esistenti, vedi come giocano gli altri e poniti questa domanda: "Io ne sarei in grado?" se la risposta è sì, benvenuto tra noi. La seconda domanda da porsi è "Ho la costanza di affrontare un'intera campagna?" la percezione del tempo è diversa quando si gioca sui PbF, ma se vuoi provare e basta, l'importante è farlo sapere prima. Troverai qualche master disposto a farti giocare senza impegno per vedere se fa al caso tuo.
Read more...
SilentWolf

DnD 5e Indizi su un'ambientazione non ancora annunciata dal GameHole Con

Recommended Posts

L'organizzatore delle campagne di D&D presso il GameHole Con fa trapelare il possibile arrivo, quest'anno, di una "ambientazione non ancora annunciata".

Thomas Valley, coordinatore dell'Adventurer's League presso il GameHole Con (una fiera del Gdr americana), ha di recente pubblicato sulla sua pagina Facebook un annuncio dedicato alla ricerca di DM volontari per le classiche campagne di D&D organizzate durante simili eventi. La cosa interessante di questo annuncio, però, è il fatto che al suo interno viene menzionata una "ambientazione non ancora annunciata".

All'interno del suo post, infatti, spiccano in particolare due frasi riguardanti gli eventi dell'Adventurer's League che verranno organizzati al GameHole Con 2019:

  • L'anteprima di un evento Epico che sarà ambientato in un setting non ancora annunciato.
  • L'anteprima di un'avventura ambientata in un setting non ancora annunciato.

Ora, dietro all'espressione "setting non ancora annunciato" possono nascondersi molto cose. Le seguenti sono speculazioni che vengono in mente a me personalmente, anche se non c'è ancora nessuna notizia ufficiale sulla questione.

Si tratta di una ambientazione non annunciata, quindi in teoria non dovrebbe trattarsi di un manuale per Eberron, per Ravenloft, per i Forgotten Realms e per Ravnica, visto che tutte queste ambientazioni sono state annunciate e sono oramai legali per il DMs Guild, anche se per alcune di esse non esiste ancora alcun manuale cartaceo (Eberron).
Quanto detto appena qua sopra, però, potrebbe non essere assolutamente vero. Il "non annunciato" potrebbe riguardare il fatto che il prodotto di per sè non è stato ancora annunciato, dunque potrebbe trattarsi di un manuale su Eberron o di qualche altro supplemento su una nuova regione dei Forgotten Realms.
A tutto queste riflessioni, infine, si aggiunge il solito trolling di Nathan Stewart della WotC che, dopo aver affermato qualche mese fa che Spelljammer non era in programma in tempi brevi, qualche giorno fa ha di nuovo pubblicato un Tweet criptico che riguarda l'ambientazione Science Fantasy di D&D. E' da tenere presente, infatti, che Nathan Stewart è noto per la sua abitudine di rilasciare indizi criptici e informazioni ingannevoli, in modo da giocare con la curiosità del pubblico. Quindi Nathan Stewart sta usando Spelljammer ancora una volta per distrarci oppure no?

Ovviamente, l'unico modo per scoprire cosa bolle in pentola per D&D 5e quest'anno dobbiamo aspettare l'annuncio ufficiale della WotC, probabilmente tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate.

Qui di seguito potete leggere l'annuncio originale rilasciato da Thomas Valley (ho evidenziato le frasi citate all'inizio di questo articolo):

Hello Dungeon Master,

I’d like to formally invite you to become part of our stable of D&D Adventurers League Dungeon Masters for Gamehole Con VII, October 31st – November 3rd, 2019.

Gamehole Con has one of the largest and most supported D&D Adventurers League halls in the world, with present plans to feature 100 tables of simultaneous D&D Adventurers League play in 2019.


We will have a variety of positions open to volunteers: Running single or multi table events, mustering help, greeters, runners, and everything in between.

If you’re interested in volunteering, please fill out the survey here to join our mailing list:
http://eepurl.com/gkv3Ar

This year, Gamehole Con will feature the following premiere D&D Adventurers League content:

• A Liar’s Night (Halloween) EPIC masquerade event written by Elisa Teague and Lysa Chen.
The premiere of an Epic event set in as yet unannounced setting.
• The premiere of adventures set in as yet unannounced setting.

• The premiere of a Season 9 Epic
• The premiere of Season 9 adventures.


Additionally, some favorites will also be appearing at Gamehole Con:
• Exclusive CCC adventures set in the Border Kingdoms
• The 2019 D&D Open (which premieres at UKGE)
• A Season 9 Epic (which premieres at a big streamed event from Wizards)
• Season 9 adventures
• The Laughing Otyugh Inn with celebrity guests and our best DMs in an exclusive and upscale atmosphere for gaming.


http://eepurl.com/gkv3Ar

Need to know more about Gamehole Con? Check out the website here: https://www.gameholecon.com/

When you DM at Gamehole Con, you receive the following benefits:
• Access to the GM & Special Guest Lounge
• If you DM for 14 or more hours, you receive a full weekend badge refund
• Each game you run you get entered in a GM Rewards Raffle

In addition, for DMing in the Gamehole Con Adventurers League room:
• If you DM for 14 or more hours, you get access to our DM perks: A selection of swag donated from the convention and Wizards of the Coast.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to our premium swag. Past year’s premium swag has included a D&D bowling shirt, a D&D hoodie, and the core rules gift set with covers illustrated by Hydro74.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to a hotel room share. Room shares are in limited supply and are available on a first-come-first-served basis, based on the date and time of your signup to the mailing list.

To review our policies for DMs, please take a look at the following
: https://www.gameholecon.com/gminfo/gmpolicies

http://eepurl.com/gkv3Ar

Join us today!



Visualizza articolo completo

Share this post


Link to post
Share on other sites

@SilentWolf: Stiamo a vedere. Credo che stiano iniziando a caricare la molla dell'hype dopo aver rivelato la story-line primaverile. L'analisi che fai comunque mi sembra ineccepibile.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Muso ha scritto:

@SilentWolf: Stiamo a vedere. Credo che stiano iniziando a caricare la molla dell'hype dopo aver rivelato la story-line primaverile. L'analisi che fai comunque mi sembra ineccepibile.

Concordo in pieno. Di indizi veri e propri, comunque, ancora non ne sono venuti fuori. L'unica cosa al momento certa è che quest'anno dovrebbe uscire almeno un manuale collegato ad una ambientazione nuova, ovvero diversa dai Forgotten Realms e da Ravenloft. Questo, almeno, è quello che i designer hanno lasciato trapelare tempo fa. Vedremo un po'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, SilentWolf ha scritto:

L'unica cosa al momento certa è che quest'anno dovrebbe uscire almeno un manuale collegato ad una ambientazione nuova, ovvero diversa dai Forgotten Realms e da Ravenloft. Questo, almeno, è quello che i designer hanno lasciato trapelare tempo fa.

Questo è quello che io SPERO!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stardock Under Siege (2° epic della stagione corrente di Adventurers League) è già di per se un'avventura di Spelljammer.
Ambientata nel Realmspace (quindi ancora ancorati a Toril), ma l'ambaradan Spelljammerita c'era tutto.
Credo per tanto che i recenti ammiccamenti a Spelljammer fossero innanzitutto rivolti a questo epic.

Fine Ottobre/inizio Novembre sembrerebbero date adatte alla preview del primo epic della nuova stagione (fu così anche l'anno scorso), quindi potrebbe essere semplicemente una formula di circostanza dato che la 9a stagione AL e non è stata ancora annunciata e al momento non è noto al pubblico dove sarà ambientata.

Edited by Dark Kain

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale potrebbe essere questa nuova ambientazione che dovrebbero rilasciare?  C'è qualche nome nell'ambiente che gira più degli altri? 

Edited by Icy Winter

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Dark Kain In effetti è da un po' che i designer della WotC disseminano nei prodotti di D&D 5e vari richiami a Spelljammer. Gli ammiccamenti, però, non sono stati creati solamente per indicare un gioco organizzato del 2019, ma in generale per richiamare l'ambientazione e mantenere alto l'hype dei giocatori (che, in base all'attenzione che i designer stanno dando a Spelljammer nell'ultimo paio d'anni, sembra sia più alto del previsto). Detto questo, il Novembre scorso lo stesso Nathan Stewart aveva detto che nel 2019 non avremmo visto Spelljammer, quantomeno non nella forma di un nuovo manuale, quindi posso tranquillamente credere al fatto che il suo trolling abbia a che fare principalmente con l'Adventurer's League organizzato al GameHole Con. Nathan Stewart, però, è oramai famoso per rilasciare su Twitter indizi ambigui e per la sua tendenza a cercare di mettere i giocatori fuori strada. Per questo motivo è estremamente difficile capire se sta trollando o se sta dicendo qualcosa di sostanziale.
Riguardo al periodo Ottobre/Novembre, è da tenere presente che quello è anche il periodo durante il quale oramai in genere pubblicano la grossa Storyline dell'anno e/o, come nel caso di Ravnica, il manuale d'Ambientazione dell'anno. E' per questo che si sta creando molta speculazione. Organizzare un Adventurer's League su una ambientazione ancora non annunciata in quel periodo dell'anno, molto probabilmente significa che vuoi usare il gioco organizzato per promuovere il manuale previsto per quel periodo.

@Icy Winter Al momento non esistono indizi chiari che possano aiutare a capire quale ambientazione sarà rilasciata. Come scrivevo a Dark Kain, al momento si sa solo che almeno un manuale d'ambientazione dovrebbe esserci.
Visto che a Maggio la WotC rilascerà un manuale in cui sono presenti finalmente le regole per la creazione delle navi, è possibile che presto o tardi voglia rilasciare un'ambientazione in cui sono presenti navi volanti (Eberron? Spelljammer? Quest'ultimo, però, dicono non dovrebbe uscire nel 2019). Ma anche questa è pura speculazione. Potrebbe trattarsi di un'ambientazione completamente diversa. Per saperne di più, insomma, dovremo aspettare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

@SilentWolf Spelljammer non ho mai avuto il piacere di giocarla malgrado all'epoca quando uscì, la trovai piuttosto strana e fuori luogo come ambientazione rispetto alle altre! Non avendo un particolare attaccamento verso di essa, spero che escano le altre che ancora mancano all'appello! In ogni caso grazie per le informazioni!

Edited by Icy Winter

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vogliamo escludere le ambientazioni per cui è già uscito qualcosa (Forgotten Realms, Eberron, Ravenloft e ravnica) e quelle per cui sappiamo non uscirà niente nel 2019 (Spelljammer), allora rimane una manciata di ipotesi.

Planescape purtroppo la escluderei perché l'hanno già spalmata su vari manuali e perché assomiglia per certi versi a ravnica (fazioni).

Per vari motivi (fra cui la scarsa richiesta da parte dei fan) sono abbastanza convinto che non usciranno Greyhawk, Mystara, Birthright, Dragonlance, Al-Quadim, ecc

Mi rimangono in mano due/tre carte:

  • Dark Sun
  • Vista la story line già annunciata a tema nautico si era accennato qui sul forum ad un'ambientazione insulare scritta da uno dei designer (ora sono dal cellulare e non trovo il topic). Cioè un setting nuovo.
  • Oriental adventures

My two cents.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Muso ha scritto:

Forgotten Realms, Eberron, Ravenloft e ravnica

Ma il fatto che Ravnica sia l'unica senza maiuscola è voluto o magari un autocorrect del cellulare 🤣?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Muso ha scritto:

Mi rimangono in mano due/tre carte:

  • Dark Sun
  • Vista la story line già annunciata a tema nautico si era accennato qui sul forum ad un'ambientazione insulare scritta da uno dei designer (ora sono dal cellulare e non trovo il topic). Cioè un setting nuovo.
  • Oriental adventures

Una nuova ambientazione la ritengo improbabile, perchè l'anno scorso hanno già fatto uscire Ravnica e ci sono un bel po' di ambientazioni classiche ancora da rivisitare, mentre gli slot annuali di pubblicazione sono limitati. Quindi, insomma, per me è più probabile che diano un colpo al cerchio e uno alla botte, come si dice: l'anno scorso qualcosa di nuovo, quest'anno qualcosa di classico.

Secondo me, quindi, le ambientazioni più probabili sono in ordine:

  • Eberron: la versione PDF è uscita l'anno scorso per iniziare il playtest delle regole, Keith Baker continua la collaborazione con la WotC, Ghosts of Saltmarsh serve tra l'altro a introdurre le regole per le navi (dunque navi volanti), da qualche settimana è uscito un UA con una versione quasi definitiva dell'Artefice, Keith Baker ha rilasciato un secondo PDF di Eberron per la 5e....direi che Eberron si avvicina.
     
  • Oriental Adventures, ovvero un manuale sulle regioni orientaleggianti dei Forgotten Realms: non ci sono prove di un simile manuale, ma la cultura orientale è molto probabilmente quella più popolare dopo quella classica High Fantasy europea. E a mio avviso sarà collegato ai Forgotten Realms, perchè - come tutti voi sapete - rimane l'ambientazione più popolare di D&D.
     
  • Dark Sun? La inserisco solo perchè non mi viene in mente nient'altro di meglio al momento. In realtà appare improbabile vederla così presto, visto che la WotC non sembra aver playtestato le regole necessarie per giocarla (a meno che abbiano fatto tutto internamente). Rimane, però, una delle ambientazioni più attese. Al suo posto al limite punterei su Planescape, ma come dici credo sia troppo presto dopo Ravnica.

Speriamo di veder uscire presto nuovi indizi. 🙂

Edited by SilentWolf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per caso Points of Light (il setting generico della 4 edizione) è stato già scartato come possibilità?

Edited by Hobbes

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, SilentWolf ha scritto:

Eberron: la versione PDF è uscita l'anno scorso per iniziare il playtest delle regole, Keith Baker continua la collaborazione con la WotC, Ghosts of Saltmarsh serve tra l'altro a introdurre le regole per le navi (dunque navi volanti), da qualche settimana è uscito un UA con una versione quasi definitiva dell'Artefice, Keith Baker ha rilasciato un secondo PDF di Eberron per la 5e....direi che Eberron si avvicina.

Un'alternativa seppur remota potrebbe essere Kaladesh

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Hobbes ha scritto:

Per caso Points of Light (il setting generico della 4 edizione) è stato già scartato come possibilità?

Intendi Nentir Vale, giusto? E' una delle ambientazioni preferite da Mike Mearls ed è sicuramente tra le ambientazioni che la WotC vuole pubblicare per D&D 5e, ma credo sia in coda rispetto ad altri setting. In particolare, credo che la gente si aspetti prima di tutto l'uscita di Eberron e Dark Sun (e forse Spelljammer, visto l'hype che si è creato nell'ultimo anno almeno anche grazie a Nathan Stewart). Dopo Ravnica, comunque, tutto è possibile oramai...😀

2 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Un'alternativa seppur remota potrebbe essere Kaladesh

Visto il successo di Ravnica, non mi stupirebbe vedere presto un'altra ambientazione di Magic, magari anche questa. Inoltre si tratta di un setting Steam Fantasy, quindi sarebbe una combinazione perfetta con l'artefice e le navi volanti. Non credo, però, che il grosso della comunità di D&D accetterebbe un ulteriore ritardo delle ambientazioni classiche a beneficio di un altro manuale di Magic, per due anni di fila. Credo sarebbe possibile solo se, a sorpresa, facessero uscire in un colpo solo sia Eberron che Kaladesh. In questo caso la gente lo accetterebbe di più, secondo me.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, SilentWolf ha scritto:

Eberron: la versione PDF è uscita l'anno scorso per iniziare il playtest delle regole, Keith Baker continua la collaborazione con la WotC, Ghosts of Saltmarsh serve tra l'altro a introdurre le regole per le navi (dunque navi volanti), da qualche settimana è uscito un UA con una versione quasi definitiva dell'Artefice, Keith Baker ha rilasciato un secondo PDF di Eberron per la 5e....direi che Eberron si avvicina.

Lo penso anche io.

 

5 ore fa, SilentWolf ha scritto:

Visto il successo di Ravnica, non mi stupirebbe vedere presto un'altra ambientazione di Magic, magari anche questa. Inoltre si tratta di un setting Steam Fantasy, quindi sarebbe una combinazione perfetta con l'artefice e le navi volanti. Non credo, però, che il grosso della comunità di D&D accetterebbe un ulteriore ritardo delle ambientazioni classiche a beneficio di un altro manuale di Magic, per due anni di fila. Credo sarebbe possibile solo se, a sorpresa, facessero uscire in un colpo solo sia Eberron che Kaladesh. In questo caso la gente lo accetterebbe di più, secondo me.

Viste le somiglianze tra le due ambientazioni, forse potrebbero mettere, alla fine di un manuale per Eberron, un capitolo su come "trasformarlo" in Kaladesh.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Ma il fatto che Ravnica sia l'unica senza maiuscola è voluto o magari un autocorrect del cellulare 🤣?

E' assolutamente voluto 🤢

9 ore fa, Hobbes ha scritto:

Per caso Points of Light (il setting generico della 4 edizione) è stato già scartato come possibilità?

Quarta edizione chi? (si fa per scherzare, eh)

7 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Un'alternativa seppur remota potrebbe essere Kaladesh

Sarebbe la volta buona che li mando tutti affanculo.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potendo esprimere un desiderio mi piacerebbe molto che uscisse Birtright, a cui sono molto legato o al limite Dark Sun, anche se purtroppo ci ho giocato poco e niente, ma che mi ha sempre incuriosito come ambientazione! Però penso che purtroppo per il momento il mio desiderio resterà inascoltato! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Muso ha scritto:

E' assolutamente voluto 🤢

Quarta edizione chi? (si fa per scherzare, eh)

Sarebbe la volta buona che li mando tutti affanculo.

 

Tutto ciò mi ricorda qualcosa

 

Se la nuova ambientazione verrà prodotta con la stessa cura/qualità con cui hanno fatto ravnica, io non avrò proprio nulla di cui lamentarmi ^ ^

Edited by tamriel
  • Like 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, social.distortion ha scritto:

Così rompono anche la 5ed

Il problema della 3/3.5/PF e della 4 non erano le ambientazioni, ma le regole.
La 5 ha un'ottimo regolamento, quindi (gusti personali, ovviamente) ben vengano nuove ambientazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.