Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Gli Ordini Ignobili

Goblin Punch oggi ci propone degli spunti ed idee per degli ordini di paladini davvero fuori dall'ordinario.

Read more...

Il Futuro di D&D

Ci sono in ballo grandi piani per D&D 5E nei prossimi anni e in particolare in vista del 50° anniversario del gioco di ruolo più celebre del mondo.

Read more...

In Arrivo il Rules Expansion Gift Set

A inizio anno prossimo la WotC farà uscire un set di tre manuali per coloro che sono interessati alle espansioni regolistiche per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 4 - La Lista degli Avversari

Volete aggiungere spessore e profondità ai vostri scenari senza per questo complicarvi la vita a tener traccia degli spostamenti di ogni singolo mostro o nemico? The Alexandrian ci offre uno strumento formidabile per la gestione in tempo reale di scenari complessi e di moltitudini di avversari. 

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #2

Andiamo a scoprire delle novità legate a classi, razze e mostri che saranno presenti nella Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

Abitare un dungeon


Plettro
 Share

Recommended Posts

Ehilà! Vi chiedevo: con che mostri riempireste un dungeon? Insomma che non siano i soliti goblin e coboldi... Il punto è che sono avventurieri di 1° livello e vorrei pur sempre farli trovare qualcosa di diverso... All'inizio ho pensato a dei non morti ma magari voi sapreste suggerire qualcosa di diverso! 

P.S. giochiamo la 5e

 

Edited by Plettro
Link to comment
Share on other sites


9 ore fa, Plettro ha scritto:

Ehilà! Vi chiedevo: con che mostri riempireste un dungeon? Insomma che non siano i soliti goblin e coboldi... Il punto è che sono avventurieri di 1° livello e vorrei pur sempre farli trovare qualcosa di diverso... All'inizio ho pensato a dei non morti ma magari voi sapreste suggerire qualcosa di diverso! 

P.S. giochiamo la 5e

Certamente dipende dal "dungeon" di cui si sta parlando.
Per esempio se è una grotta naturale o un antico tempio abbandonato sono diversi anche gli abitanti.

Per un 1° livello qualche parassita comunque non è una cattiva idea, eventualmente io ci metterei un mostro più forte da sconfiggere più con l'astuzia che con la forza.
Per esempio in un dungeon di 1° livello giocato diversi anni fa, oltre a qualche insetto gigante c'era un vermeiena che abbiamo ucciso facendolo cadere nelle trappole del dungeon.

Link to comment
Share on other sites

I miei classici preferiti per i dungeon di basso livello sono scheletri, ragni giganti e mercenari (di razze giocabili), più magari qualche melma.
L'importante è avere qualche nemico statico, qualcuno dinamico e qualcuno con cui si può interagire in modo pacifico, volendo.

Edited by The Stroy
Link to comment
Share on other sites

Come già detto, dipende moltissimo dal "dungeon" che si intende giocare.

Un sistema di caverne per esempio sarà abitato per lo più da creature vive vere e proprie e da qualche melma, magari potresti invece metterci dei miconidi, molto tematici. In genere i dungeon naturali dovrebbero essere abbastanza realistici, perché ci sarà sempre il giocatore che più o meno ingenuamente si chiede (e ti chiede) come è entrato il coccodrillo gigante in quella stanza dalla piccola apertura...

Un dungeon costruito da qualcuno ha tre opzioni plausibili:

  • Un dungeon chiuso/sigillato avrà quasi per forza costrutti, nonmorti e creature che non necessitano di aria e cibo. Un esempio che ho fresco in mente è un palazzo nobiliare elfico rimasto sommerso dal mare, asciutto per via di alcuni incantesimi che lo hanno protetto dall'acqua. L'accesso (tramite una torre che sporge dai flutti) non è stato utilizzato da anni se non da qualche uccello marino, dunque all'interno vi erano solo alcuni scheletri (gli ex abitanti del palazzo), un'ombra (il fedele cane da guardia rimasto dopo la morte) e una banshee (poi diventata amica dei pg...vai un po' a prevedere cose del genre!).
  • Un dungeon che per qualche motivo è rimasto aperto ma abbandonato può ospitare mostri, animali e umanoidi che l'hanno eletto a tana. Un buon esempio che ho preparato da poco è un tempio elfico che è stato invaso da diverse piante rampicanti senzienti e parecchio cattive. Per un gruppo di livello uno i vari blight sono abbastanza interessanti.
  • Infine un dungeon può essere costruito ed essere attualmente abitato dai suoi costruttori. Sempre per portarti un esempio recente, ho costruito un dungeon-formicaio abitato da formiche senzienti e intelligenti. Si tratta di un complesso di cunicoli e caverne, ma è in costante fermento. Non ci sono molte stanze con incontri scritti, ma è molto forte la possibilità di incontrare pattuglie di soldati. 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Nella 5a a me piacciono un casino i Mephit. Non fanno tanti danni e sono abbastanza facili da tirare giù, ma quegli infidi bastardelli appena verranno uccisi esploderanno e in base al tipo avranno effetti diversi. Riempine una stanza e i PG avranno paura ad ammazzarli.

Ovviamente se è un dungeon classico sarà difficile piazzarli, però potresti mettere una stanza permeata di magia elementale cosicché possa essere adeguato all' habitat naturale del Mephit.

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Burronix ha scritto:

Nella 5a a me piacciono un casino i Mephit. Non fanno tanti danni e sono abbastanza facili da tirare giù, ma quegli infidi bastardelli appena verranno uccisi esploderanno e in base al tipo avranno effetti diversi. Riempine una stanza e i PG avranno paura ad ammazzarli.

Ovviamente se è un dungeon classico sarà difficile piazzarli, però potresti mettere una stanza permeata di magia elementale cosicché possa essere adeguato all' habitat naturale del Mephit.

Mi piace mettere di tanto un tanto dei mephit, di solito li inserisco in zone del tutto naturali dove il loro elemento è presente e "importate" ai fini spirituali o fisici del posto. 
Se c'è un grosso geyser alcuni mephit del vapore si troveranno di certo li, e magari uno o due del magma più in profondità. 

Sono anche mostri visti sorprendentemente di rado dai giocatori, non sono noti al grande pubblico come goblin o illithid, perciò hanno ancora il fattore "wow" intatto, anche se...beh...sono praticamente goblin elementali alati, perciò è un "wow" sommesso e poco sincero!

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, Plettro ha scritto:

Come gestireste un'avventura in un bosco?  Creereste una mappa? Le "stanze" con gli incontri sarebbero i luoghi interessanti del bosco? (una radura, l'albero gigante, laghetto...)

Dipende, qual è lo scopo dell'avventura?
Nel senso, i PG vagano a caso alla ricerca di fortuna o cercano qualcosa e/o devono attraversarlo?
In generale comunque non credo ci sia bisogno di mappe per i giocatori, puoi farti uno schizzo tu con le varie zone e i luoghi rilevanti.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Plettro ha scritto:

Grazie a tutti per le idee!

Adesso... Per evitare di aprire nuovi topic...

Come gestireste un'avventura in un bosco?  Creereste una mappa? Le "stanze" con gli incontri sarebbero i luoghi interessanti del bosco? (una radura, l'albero gigante, laghetto...)

Ai giocatori dai una mappa generica (stile "la X segna il posto" e con qualche generico segno di riferimento..un albero biforcato, un menhir e così via). 
Tu però organizza la foresta come un dungeon "virtuale" con delle stanze-incontro che sono geograficamente legati tra loro. Nulla di eccessivamente complicato:

Es.
Stanza con un fiume dalla forte corrente. Una sorta di incontro-sfida tra la forza del fiume e la resistenza dei personaggi. 
Da questa stanza si possono raggiungere altre due stanze: una in caso di successo (e vedi tu che mettere) e una in caso di fallimento (una cascata, un lago, delle rapide...).
In questo modo dai un senso narrativo e anche cinematografico all'avventura, senza dover descrivere sempre "camminate tra gli alberi...". 

Per gli incontri, consiglio sempre un buon mix tra scontri e incontri neutrali o positivi. Una foresta non è per forza un dungeon e potrbbero esserci creature amichevoli o semplicemente disinteressate a far del male ai personaggi.
Io sto gestendo una campagna nella foresta fatata, e tra i vari incontri casuali (che poi sono "casuali" per non appesantire troppo i viaggi) ho messo varie situazioni interessanti e/o pericolose senza che conducano necessariamente ad uno scontro.
Un gruppetto di gnomi intenti a cacciare può essere l'occasione per scambiarsi informazioni e trovare una scorciatoia se si è gentili, oppure l'occasione per perdere tre ore di viaggio in cerca di una via più breve che non esiste...se non si è sufficientemente gentili!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By DahliaSunglare
      Ciao a tutti! ^^
      Sto scrivendo la mia prima mini-quest e sono bloccata perché non riesco ad avere idee su alcune prove di abilità che vorrei inserire.
      I PG devono superare delle prove differenti in quattro stanze, ognuna delle quali è dedicata ai 4 elementi.
      Per il fuoco e l'acqua (che sono le ultime due) ho deciso di utilizzare dei mostri, quindi non ho problemi.
      Per la terra e l'aria, invece, volevo fare affrontare delle prove di abilità (magari proprio legate ai due elementi).
      Vorrei evitare gli indovinelli perché li ho già messi all'inizio della quest.
      Avete suggerimenti?
      Grazie!
      Dahlia
    • By bobon123
      Allora, ho questa idea/espediente bizzarro che mi sta rimbalzando in testa da una mezza giornata, non mi piace per tanti motivi - non ultimo va contro tanti criteri che usualmente considero inamovibili - ma nel caso specifico vi trovo un perché. Quindi ve la propongo.
      Una campagna che sto ideando, inizierà con i personaggi reclute dell'esercito, in un mondo particolare di cui gli elementi base avranno molta rilevanza nell'avventura stessa. Le prime tre sessioni sono pensate per avere, tra le varie cose, allenamento e esami finali per diventare soldati effettivi (e insegnare in modo soft il sistema). Le prove non necessitano di essere superate, ma i PG avranno la possibilità di ottenere alcuni premi a seconda delle loro prestazioni individuali complessive alla fine delle prove. Tra le varie prove più dinamiche, volevo mettere una prova di int/sag per dare visibilità e bilanciare i voti anche ai personaggi con propensioni diverse dall'atletica.
      Ora, io odio gli indovinelli, perché è praticamente impossibile calibrarli perché siano interessanti: o i giocatori capiscono al volo la risposta, e risulta banale e non divertente, o non la capiscono, ed è solo frustrante, la sessione perde ritmo mentre i giocatori si arrovellano inutilmente fin quando il DM dà un indizio per uscire da questa agonia. Ma in questo caso, essendo qualcosa di completamente facoltativo, la trovo una soluzione ragionevole. Stavo però pensando ad un espediente aggiuntivo: undici domande a risposta multipla, cinque minuti di tempo, e tra queste alcune delle domande sono sul mondo di gioco che ho presentato.
      Ora, di base interrogare i giocatori sul mondo lo trovo un'espediente scarsissimo per attirarli verso l'ambientazione. Ma in questo caso non mi sembra così malvagio: è molto organico, e soprattutto i giocatori che sono interessati hanno un piccolo vantaggio, ma se non sono interessati non succede niente. Nel peggiore dei casi dopo cinque minuti la sessione va avanti comunque e il dente è tolto, non si rimane bloccati sull'indovinello inutilmente.
      Meccanicamente, per rendere il tutto più ludico e meno scolastico, vi sarebbero tre regole aggiuntive.
      I personaggi possono fare un test di knowledge prima del test per sapere la risposta ad un certo numero di domande a caso. Il master metterà direttamente una X sulle domande eliminate, e saranno considerate corrette. I giocatori possono decidere di lasciare all'intuizione del personaggio su una domanda di cui non sanno la risposta, segnando una R sul foglio oltre ad un certo numero di risposte (per esempio AC). Se lo fanno, tirano su saggezza e in caso di successo la risposta è corretta se era tra le risposte segnate. Il tiro è più difficile tante più risposte si sono lasciate. I giocatori possono decidere di provare a copiare su una domanda, segnando il nome del bersaglio da cui copiano sul foglio oltre alla risposta. Tirano su rapidità di mano vs la percezione del sergente, se passa prendono la stessa risposta del bersaglio, altrimenti tengono la loro. Il tiro è più difficile tante più volte viene provato. Alla fine, viene assegnato il punteggio come somma delle risposte corrette, e il punteggio andrà a influenzare il voto finale (a cui i personaggi dovrebbero tenere, ma se non passassero non succederebbe niente).
      Non mi sembra noioso, e avrebbe il vantaggio di far ripassare ai giocatori gli elementi base del mondo. Che ne dite? Sembra comunque forzato? Suggerimenti su tipologie di domande?
    • By MattoMatteo
      Stò per iniziare un pbf ambientato in Eberron, per la precisione nel continente di Xen'drik.
      I nostri pg (4-5, di 3° livello) saranno esploratori alla ricerca di tesori e misteri; oltre alla mia stregona (linea di sangue draconica, bg outlander, sopravvissuta del Cyre), l'unico altro pg che sò per certo è un forgiato barbaro (magia selvaggia).
      Come carattere, la mia stregona è sarcastica, irascibile, diretta: c'è un problema, distruggilo; il mercante non vuol farti lo sconto, minaccialo; un'idiota ti fà delle avances, sfiguralo con i tuoi artigli mentre ululi come un'ossessa; ti offrono un pranzo raffinato, mangia come un maiale e rutta liberamente.
      Al 4° livello, al posto dell'aumento di caratteristica prenderò il talento "Marchio del drago aberrante" (fornisce un trucchetto e un'incantesimo di 1° livello, ma con caratteristica di lancio Con invece di Car; Cos è 11, ma diventerà 12 col talento, e Car è 16)
      Date queste premesse, mi servirebbero consigli sugli incantesimi e sulle opzioni di metamagia "migliori" (nel senso, oltre che migliori in assoluto, anche più in linea col carattere della mia pg); il master permette tutto il materiale ufficiale.
    • By Percio
      Vorrei realizzare un dungeon con delle porte che richiedano ai PG una prova di forza per essere aperte ma che si aprano facilmente per mostri umanoidi e che permettano anche ad altre creature (Ragni giganti ecc) di passare. Qualcuno ha delle idee?
      Nell'ultimo megadungeon avevo "risolto" il problema con delle porte scorrevoli molto pesanti che si aprivano da sole all'avvicinarsi dei mostri non umanoidi (i giocatori dopo un po' avevano anche capito la cosa ed erano stati in grado di sfruttarla a proprio vantaggio), ma non vorrei ripetermi troppo.
      Grazie a tutti
    • By Arcanomistero21
      After the End è la mia idea per un GDR basato su un gruppo di esploratori che devono distruggere la fonte di energia negativa di un isola sperduta in mezzo al cielo ( se volete vedere cose simili guardate il blog di @Lyt) e poi fuggire prima che l'isola esploda in modo da tornare a casa. Questa discussione la creo per ricevere consigli su quest e altro
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.