Jump to content

La Mezzaluna Argentea


Recommended Posts

 

Buonasera a tutti,

vi scrivo in merito al fatto che non ho molte idee su come strutturare l'ambientazione e gli enigmi del Dungeon che presto i miei pg affronteranno nel corso della nostra campagna.

Premetto che non giochiamo di ruolo in modo convenzionale poichè, pur conservando alcune meccaniche di D&D, mi è stato chiaro sin da subito quanto l'adattare il gioco al gusto dei miei pg e del sottoscritto, abbia inevitabilmente portato ad una personalizzazione del nostro giocare.

Tanto per intenderci non utilizzo avventure precostruite così come ambientazioni, nemici e personaggi che per quanto mi consenta la fantasia cerco sempre di creare da zero. 

Ho inventato classi, armi, incantesimi ecc...

So che possa risultare ostico creare ex novo tutto ciò che concerne il mondo di gioco, ma il risultato finale è quello di dar vita ad un avventura molto singolare.

Premetto inoltre che su Dragon's Lair ho potuto apprezzare consigli ed idee che in seguito ho riadattato ai canoni del mio mondo di gioco, e sono estremamente grato agli utenti che mi hanno prestato aiuto.

Pertanto fatte le dovute premesse sarei davvero grato se qualcuno di voi potesse suggerirmi spunti o idee su questa nuova fase dell'avventura.

I miei pg sono al momento alle prese con un intricato labirinto in una landa preistorica e penso quindi che giungeranno al luogo che vado a descrivervi non prima di un paio di mesi, considerando la nostra frequenza di gioco.

In parole povere, la Mezzaluna Argentea del titolo non è altro che un veicolo spaziale dalla forma simil-disco volante incastonato per metà nella superficie terrestre, il raggio del velivolo è di circa 50-60 metri ed esso si sviluppa in stanze concentriche che vanno a confluire nel nucleo della navicella. 

Purtroppo sono abbastanza incerto su cosa inserire in questa fase esplorativa: quali nemici, quali enigmi, quali artefatti.

La Mezzaluna è rimasta sigillata per decenni, ed i pg potranno accedervi solo grazie ad una componente scovata nel labirinto entro il quale stanno ancora esplorando.

Non masterizzo in modo eccessivamente "tunneloso" o "a rotaia", ma il tutto fa parte di una main-quest che i pg stanno affrontando con coinvolgimento e quindi sono quasi certo che si dirigeranno alla Mezzaluna.

Oltre queste premesse di base sto cercando di contestualizzare la presenza della suddetta, di crearne una storia efficace, o una popolazione che potrebbe essere sopravvissuta al suo interno pur in numero esiguo, ma non ho ancora delineato nulla di preciso.

Il fatto è che vorrei astenermi dal rifarmi troppo ad altri gdr come "Call of Cthulu" per evitare simiglianze eccessive, anche se le atsmosfere potrebbero ispirarsi ad esso come ad alcuni celebri film fantascientifici.

Inoltre è un mio personale chiodo fisso quello di inserire enigmi gravitazionali, portali, interni al velivolo, per altri mondi, e prove di hacking (sì, avete capito bene, un mio pg infatti sta sviluppando la seconda classe come hacker).

Mi piacerebbe inoltre tributare qualcosa al tema della clonazione, degli androidi o dell'isolamento nello spazio profondo (il mezzo potrebbe inavvertitamente decollare con i pg al suo interno ecc...).

Ho un sacco di buoni propositi per rendere l'esplorazione interessante per i pg, ma poche idee concrete, vi sarei immensamente grato per qualsiasi trovata, ispirazione o lume in tal senso.

grazie in anticipo per l'attenzione.

Disalbatro

Edited by Disalbatro
Link to comment
Share on other sites


Una navetta precipitata  e chiusa da decenni. Di 50-60 metri di diametro. Credo che l'unica popolazione interna plausibile sia quella di droidi che da anni cercano di riparare la nave, e farla ripartire, spaesati per la morte dell'equipaggio "biologico" e in attesa di ordini.

Le quest interne credo che siano più che altro trovare pezzi, riattivare componeenti/droidi/computer di bordo e il modo di aprire porte sigillate che richiedono una presenza biologica per aprirle (il tutto per avere una certa plausibilità, all'interno di una nave enigmi strambi non ce li vedo molto)

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Grazie mille Albedo,

si la questione dei droidi-androidi ancora attivi è la più plausibile, tuttavia potrei svilupparli come asserviti ad una razza aliena che si trova in stato letargico, ad esempio racchiusa in enormi bozzoli, una razza ostile che i droidi tentano di risvegliare, ma di cui, per loro stessa natura, ignorano gli scopi e le inclinazioni, potrei addirittura far sì che i droidi cerchino aiuto dai pg per poter porre le condizioni di risveglio della razza aliena, se i pg dovessero appoggiarli nello scopo si ritroverebbero in un luogo davvero ostile perchè sconosciuto in primis, e assoggettato al volere alieno che ora vanta il dominio della nave e degli stessi droidi come combattenti.

Più che enigmi strambi, hai fatto centro su ciò che vorrei proporre, appunto riattivazione di porte e meccanismi, un involontaria sequenza di decollo attivata, o appunto stanze in cui sfruttare la gravità invertita o la sua totale assenza per risolvere enigmi.

Vorrei inserire potenti calcolatori dipolari (ho preso a mani basse da Stephen King nella sua "Torre Nera") che abbiano volontà propria, che provino ad ingannare i Pg, a plagiarli, che magari decenni prima si ribellarono alla stessa razza aliena che li costruì.

Inserire enigmi con rudimenti di chimica o fisica non mi dispiacerebbe inoltre.

 

 

 

Edited by Disalbatro
Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, MattoMatteo ha scritto:

Mutanti causati da infinitesimale perdite del reattore, troppo piccole per danneggiare i pg, ma sul lungo periodo (parlo di generazioni) abbastanza potenti da mutare gli animali caricati come "campioni biologici".

Anch'esso un buonissimo spunto, grazie davvero, la questione scorie nucleari tra l'altro fa parte dell'intera campagna, quindi mi sembra più che appropriata da inserire anche qui. :)

Link to comment
Share on other sites

Sto facendo anche io una ambientazione (sempre per AD&D) traendo spunto da diverse parti con razze aliene inventate e quindi anche incantesimi particolari e abilità. Non so se ti possa interessare il file pdf che sto facendo, se vuoi te lo mando via mail.

In generale le idee possono venire da diverse fonti, ma anche e soprattutto dalle nuove abilità che hai creato. Cioè "cosa può fare un hacker evoluto"? Oppure forme di magia particolari le hai inventate?

Ti possono interessare questi link?

https://docmanhattan.blogspot.com/2011/01/jayce-il-cavaliere-dello-spazio-contro.html

https://en.wikipedia.org/wiki/Dino-Riders

https://it.wikipedia.org/wiki/Robotech

 Potrebber odarti spunti su cosa mettere di tecnologico a livello alieno in un velivolo.

 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Dr. Randazzo ha scritto:

Sto facendo anche io una ambientazione (sempre per AD&D) traendo spunto da diverse parti con razze aliene inventate e quindi anche incantesimi particolari e abilità. Non so se ti possa interessare il file pdf che sto facendo, se vuoi te lo mando via mail.

In generale le idee possono venire da diverse fonti, ma anche e soprattutto dalle nuove abilità che hai creato. Cioè "cosa può fare un hacker evoluto"? Oppure forme di magia particolari le hai inventate?

Ti possono interessare questi link?

https://docmanhattan.blogspot.com/2011/01/jayce-il-cavaliere-dello-spazio-contro.html

https://en.wikipedia.org/wiki/Dino-Riders

https://it.wikipedia.org/wiki/Robotech

 Potrebber odarti spunti su cosa mettere di tecnologico a livello alieno in un velivolo.

 

Grazie mille Dr. Randazzo, appena ho tempo guarderò i link che hai postato, la mail te l'ho inviata tramite messaggio.

Per quanto riguarda la classe hacker, essenzialmente si sviluppa salendo di livello come le altre classi, per le prime interazioni, abbastanza basilari, consente di ottenere informazioni, oltrepassare alcuni meccanismi di sorveglianza o di dominare macchinari minori, ad esempio torrette mitragliatrici (non so se tu abbia mai giocato a Bioshock). Ovviamente le abilità aumenteranno con l'avanzare di livello, ad esempio andando a controllare androidi o veicoli da guerra ecc...

Mi piacerebbe anche inserire qualche elemento alla Matrix, il poter generare impulsi elettromagnetici ecc..

Onestamente sto ancora lavorando su questa classe dato che è la classe secondaria del pg in questione e che ne appena venuto in possesso.

Grazie ancora per la disponibilità.

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

leggendo la tua premessa sull'astronave, la prima cosa che mi è venuta in mente è di "popolarla" solo da un numero preciso di cloni nati sempre dalla stessa matrice biologica (passami i termini pseudo scientifici :D ).

La storia alla base è che all'interno della navicella è installato un laboratorio totalmente automatico con l'unico scopo di rimpiazzare i cloni in caso di incidente o morte. Nel corso degli anni, qualcosa è andato storto nella sequenza, causando delle anomalie tra un clone e l'altro. Questo ti permette di piazzare nemici apparentemente simili ma con diverse capacità.

I cloni, anche se possiedono libero arbitrio, vengono generati con delle limitazioni comportamentali a favore della sopravvivenza dell'AI che controlla l'astronave. In tal modo dai una spiegazione sul perché non abbiano mai abbandonato il velivolo spaziale, rimanendo volontariamente confinati al suo interno per occuparsi della manutenzione. Tutt'al più, dato che hai parlato di portali, potrebbero essercene attivi che si affacciano su mondi selvaggi, usati esclusivamente per raccogliere materie prime utili al sostentamento dei cloni e ad alimentare tecnologie simili alle nostrane stampanti 3d.

Una soluzione simile ti solleverebbe dal solito binomio astronave abbandonata = droidi impazziti.

Link to comment
Share on other sites

Posso sapere come hai inquadrato la meccanica della classe Hacker? Perchè ho affrontato diversamente il concetto di "tecnologia" nelle mie ambientazioni. Più in generale riassumo brevemente: Magia Vanciana degli Esperti di Magia con nuova scuola Tecnomanzia, nuova Disciplina Psichica: Psicotecnologia, Abilità specifiche di un kit di Ladro con meccanica equivalente alle abilità del Ladro ufficiale e cioè abilità con percentuali migliorabili ad ogni passaggio di livello.

Il file dell'ambientazione preistorica di cui ti parlavo è in costruzione, ma sono a buon punto. l'altro, quello che riguarda altre ambientazioni (con tecnologia avanzata) invece è finito.

Comunque mi sono convinto a creare nuove abilità specifiche (quindi diverse) per le razze aliene rispetto a quelle umane/tradizionali e perfino sfere sacerdotali apposite. Questo eprchè provenendo da culture diverse, avevo immaginato a sviluppi diversi delle classi: non esistono Esperti di Magia alieni.

Link to comment
Share on other sites

In D&D il concetto di coscienza che esiste staccata dal corpo è ben stabilito. È molto platonico e cartesiano: anima/mente/spirito sono poco dipendenti dal corpo fisico e si possono staccare senza cambiamenti significativi.

I tuoi alieni della mezzaluna possono allora essersi uploadati nel sistema dell’astronave e i loro corpi sono morti. Magari lo hanno fatto come misura estrema dopo il crash, perché i corpi fisici erano troppo danneggiati. Meglio ancora, il processo non è stato volontario. Magari stavano in upload per gestire l’astronave mentre i corpi erano in stasi ma i sarcofagi criogenici hanno fatto la schermata blu, oppure c’è stato un virus che li ha staccati dal corpo mentre erano interfacciati ai sistemi di controllo.

Ora sono moooolto desiderosi di acquisire dei nuovi corpi, chissà di chi saranno questi nuovi corpaccioni? O magari solo alcuni vogliono rubare corpi nuovi, poi c’è un’altra fazione più eticamente sostenibile che li avversa. I PG potrebbero entrare nel sistema per qualche motivo, vivendo in un mondo virtuale con diverse regole per questa parte dell’avventura. Ci sono molti motivi per tentarlo. E visto che ci piace il romanticismo, perché non creare una situazione in cui un PG possa eventualmente innamorarsi di un’entità aliena, prima di capire che essa ha un’esistenza virtuale? Magari non è nemmeno possibile che queste coscienze virtuali si trasferiscano davvero in un corpo fisico, nonostante la convinzione... tragedy ensues! O magari possono farlo davvero - e allora come procurare un corpo alla nostra dolce principessa intrappolata nel sistema? Senza rubarlo a qualcun altro.

Per la clonazione: nei racconti dell’Eriophora di Peter Watts, c’è un’astronave che perorre l’universo per miliardi di anni, e i suoi occupanti vivono per brevi periodi separati da centinaia di milioni di anni in stasi. A un certo punto il sistema di controllo dell’astronave, un’AI soprannominata “the chimp” (non è molto sveglia), genera un nuovo membro dell’equipaggio con il materiale genetico apposito; ma nonostante la spessa schermatura della nave di basalto, nei miliardi di anni la minima quantit`a di radiazioni penetrata ha corrotto leggermente i geni, e il nuovo membro è meno che perfetto. Ecco, magari le nostre coscienze uploadate hanno provato a generare nuovi corpi ma i geni erano corrotti, così hanno la scelta tra restare in upload in attesa di corpi buoni da possedere, o downloadarsi in questi organismi mutati. Mostruosi, ovvio, bisogna decidere se lo siano in modo evidente o siano solo corrotti internamente (con tutte le conseguenze neuroetiche del caso).

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.