Jump to content

La scommessa dell'Assassino - Capitolo primo - La Luna Rossa


Dardan
 Share

Recommended Posts

Anno 1370 , decimo giorno del mese di Tarsakh (Aprile)


 

La Promessa dell'Assassino

Capitolo primo

La luna Rossa


 

Siete partiti dal Dilpur (Impiltur) il primo giorno del mese di Tarsakh su un veloce veliero condotto da un capitano compiancente e siete approdati a Renth ( Chondath ) dieci giorni dopo , dovevate sbarcare nella città di Hlat (Chondath) ma per un motivo che non vi è stato specificato dalla nave da guerra che avete incrociato all'entrata del golfo di Vilhon la città è stata chiusa , la cosa è stata particolarmente seccante poichè il notaio incaricato di consegnare a Basandra tutte le carte relative alla sua eredità si trova proprio in quella città , cosi mappa alla mano decidete di raggiungere la città via terra in barba al blocco marittimo , cosi giusto il tempo per recuperare ciò che vi serve per il tragitto e siete partiti...la strada che collega renth a Hlath costeggia il bosco di Nun e per quanto non incontriate fattorie o villaggi lungo il tradigitto la strada e percorsa nel senso di marcia opposto al vostro da molte persone , su carri , a cavallo o anche a piedi , vi sembrano profughi , sono schivi e taciturni e hanno l'espressione di gente che abbia patito grandi sofferenze e a parte questo una cosa vi incuriosisce , non ci sono bambini...continuate comunque ad avanzaree al tramonto del primo giorno di viaggio vi preparate ad accamparvi e per quanto vogliate non riuscite a trovare un posto isolato , i profughi stanno anch'essi facendo campo per la notte e sono cosi numerosi che volenti o dolenti dovete accamparvi vicino a loro...


@ Tutti

Spoiler

 

Ci sono svariati gruppi di profughi piuttosto eterogenei , la maggiorparte sono umani ma ci sono anche degli elfi e dei nani , vedete anche che ci sono alcuni sacerdoti che gli assistono , riconoscete i simboli che portano , sono seguaci del dio piangetente Ilmater , e ci sono anche anche dei soldati che supponete li stiano scortando , suggli scudi e sulle corazze portano uno stemma che rappresente un albero che solca i flutti.

Vedete un po voi dove accamparvi e se o meno interagire coi profughi , coi sacerdoti o coi soldati , vi accampate al tramonto , circa un ora prima cge faccia notte.

Ci sono circa 500 profughi , una quarantina di soldati e una diecina di sacerdoti .
 

Nel vostro primo post mettete una descrizione del vostro personaggio.

 

 

@ Regione

Spoiler

 

Golfo di Vilhon

È chiamata così l'area, in cui il clima è umido e subtropicale, che circonda il Golfo di Vilhon, a sud del Mare delle Stelle Cadute. Ne fanno parte il Turmish, le Pianure Scintillanti , il Chondath e il Sespech . Famosa per la qualità dei suoi mercenari, è anche una terra di abili e cordiali mercanti. La città più importante è Alaghon , capitale del Turmish, una grande città portuale; il territorio ospita altre poche città, la cui sicurezza è garantita da numerose milizie cittadine. Per il resto è campagna, pianure e alte montagne. Più che in ogni altra parte del Faerûn la natura è rispettata; l'Enclave di Smeraldo, una potente società di druidi, si occupa di mantenere intatti i territori selvaggi.

Mappa.png.ae17cb244f4f6bd129b7a15991456a3e.png


 

@ Divinità

Spoiler

Ilmater è un dio generoso, altruista e dotato di grande spirito di sacrificio. Si prodiga per il prossimo ed è disposto a sopportare grandi sofferenze per esso. In particolare protegge i bambini e i giovani, e sebbene non sia facile all'ira, la sua rabbia esplode violenta di fronte alle crudeltà e alle ingiustizie.

 

Link to comment
Share on other sites


Basandra 
Descrizione: Basandra ha la pelle molto pallida e dall'aspetto delicato,  ha occhi  vagamente a mandorla color blu ghiaccio, naso aquilino e tratti dolci del viso, il mento appena accennato. i capelli sono lunghi e lisci, bianchi, tenuti a bada da uno spillone d'oro. Molto alta per essere una donna sul metro e ottanta, Basandra mantiene di solito una postura composta e un'espressione gelida. 
Non essendo in tenuta da combattimento indossa i suoi abiti nobiliari (che consistono in un vestito senza maniche, ma con spalline, nero perla e gonna lunga, completo di bottoni d'argento, Lascia scoperta la schiena fino alle scapole e una lieve scollatura sul davanti) e sfoggia i suoi preziosi gioielli, un braccialetto d'oro finemente lavorato, due orecchini con spinelli rossi incastonati, e una collana d'argento con un granato
Segni particolari visibili: piccolo neo sopra il mento, appena sotto le labbra. Voglia a forma di J rovesciata sulla parte sinistra del collo

Osservo con espressione muta i fuggitivi cercando con lo sguardo un individuo (che sia soldato cittadino o sacerdote) dall'aria calma e composta per poterlo interrogare 

-Prima di fare domande a qualche babbeo balbuziente disperato a cui finirei per rompere la mascella meglio cercare qualcuno che sembri in grado di sostenere un dialogo-

Edited by Artanis
Link to comment
Share on other sites

Marken 

Mi sorprendo quando i miei compagni decidono di non appendere per i piedi il povero portacarte che ci comunica di non poter proseguire il viaggio. Gambe in spalla, senza aggiungere altro, decidiamo di raggiungere la nostra meta a piedi, finendo per incappare in quella che ha tutta l’aria di una massa di profughi. L’idea che ci sia una qualche guerra che coinvolga proprio la città dove dobbiamo andare non mi entusiasma, ma per adesso mi limito a seguire Basandra per capire che sta succedendo 

@tutti, descrizione

Spoiler

Marken è un giovane sulla ventina, con la pelle scurita dal sole ed una folta massa incolta di capelli neri striati di bianco nonostante l’età, baffi e pizzetto sono tenuti lunghi. Di solito, e anche adesso, indossa semplici abiti da viaggio, braghe e tunica logore e rattoppate, che sembrano far fatica a tenersi insieme. Sul volto ha una grossa cicatrice all’occhio sinistro, che parte dalla fronte ed arriva allo zigomo

@Dm 

Spoiler

Prova di Soul Binding, fatta ovviamente la mattina, per Savnok e Geryon, 1d20+15, CD 20 (Savnok), CD 25 (Geryon)

 

Edited by Voignar
Link to comment
Share on other sites

Alysee

@descrizione

 

Spoiler

Alysee è alta 1,70m con capelli rossi e occhi castani.
Dimostra sui 25 anni, e sapete che si è arruolata nello stesso periodo di Basandra.

Indossa degli occhiali tondi con una montatura fine e due piccole pietre incastonate vicino alle lenti, ai lati delle asticelle. 
Non che ne abbia particolare bisogno, semplicemente le piacciono

Saltano subito all'occhio le varie gemme che ha impiantate nel corpo, una sul dorso di ogni mano, tre sulla fronte e varie sulle spalle, intagliate come se fossero scaglie di drago.
Ha vari tatuaggi con inchiostro leggero, non troppo marcato, su tutta la schiena, ma sono linee che collegano e intrecciano fra loro, senza una precisa forma o significato.
Ha sempre una coda dragonica traslucida, sicuramente frutto di una potere che rinnova ogni giorno.
Ha un carattere tendenzialmente tranquillo.
A eccezione di una collana di cristallo, e un piccolo anello di ossidiana intagliato da un blocco unico, non porta altri gioielli, e anche i vestiti sono piuttosto semplici e comodi.
Se l'avete vista combattere sapete che preferisce stare nelle retrovie, supportando gli alleati o danneggiando i nemici.
Ma sapete che, in caso di necessità, può portarsi anche in prima linea.
Ha una passione delle gemme, oltre al loro accumulo e il miglioramento delle proprie capacità, non sembra avere altri interessi personali.

L'inghippo all'inizio non mi crea particolari problemi.
Non adoro perdere tempo, certo, ma qualche imprevisto alla fine capita sempre.
La situazione cambia quando capisco che in ogni modo dovrò accamparmi vicino a loro.
Inizio a girarmi nervosamente un cristallo di rocca fra le mani.
Una pietra grezza, non intagliata e non particolarmente grande, ne di grande valore, ma mi fa stare meglio.
Quando Basandra si alza, sbuffo, e quando Marken la segue faccio schioccare la coda per terra.
Non avevo molta voglia di far conversazioni con i paesani, ma se due su quattro ci vanno, preferisco accompagnarli.
Mi pongo nel mezzo ai miei compagni, e quando sono abbastanza distanti da questa plebaglia sussurro, cercando di farmi sentire solo da loro
"Un dio che protegge bambini e giovani... Non sembra essere stato troppo efficiente con i primi"

@dm
 

Spoiler

Se adocchio un loro sacerdote vorrei provare un check di conoscenza(religioni)+23 per sapere se so qualche informazione in più.
Conoscenze(storia)+23 potrebbe aiutarmi a sapere qualcosa di più sul posto o sul perché sono chiusi? 

 

Link to comment
Share on other sites

Dal'len Banal (Lenal)

@Descrizione:

Spoiler

Lenal è un mezzelfo di 22 anni ed anche abbastanza alto 1,78m, e molto bell'aspetto. Ha capelli molto lunghi di colore arancioni che alla luce del sole ne riflettono la luce parendo quasi d'oro e occhi verdi a mandorla. Inoltre sotto alle labbra ha due piersing, uno ad ogni estremità, a forma di pallina. Porta una giacca, senza cappuccio, che tiene sempre aperta per mostrare il petto nudo, abbastanza piazzato tra pettorali e tartaruga, ma non forzuto o nerboruto, senza peli (se li depila sempre) contornato di tatuaggi, uno sul pettorale sinistro di una sirena che tiene tra le braccia un cuore, uno sul pettorale destro raffigurante la morte ed infine una scritta che parte dalla scapola destra fino alla scapola sinistra che dice "La vita va vissuta fino all'ultimo nei piaceri e nella lussuria". Inoltre indossa molte cinture con la fibbia d'oro. [per rendere l'idea guardare immagine scheda personaggio]

L'idea di trovare un campo pieno di profughi depressi non mi manda inizialmente in estasi. In generale ficcarmi negli affari degli altri non è qualcosa che faccio molto volentieri, anche se per la cara Basandra ho fatto un'eccezione, quindi anche solo interrogare dei poveretti sull'orlo della disperazione sarebbe pressoché inutile. Se non che, mi viene la grande idea di cercare di parlare con qualche giovanotta, tutto questo ovviamente per estorcergli informazioni riguardo la loro precaria posizione, e magari diventare una spalla sulla quale piangere.

Mi chiedo se tra questi poveretti possa trovare un grazioso diamantino, una piccola luce in fondo a questo marea di carbone nero.

Mi avvicino ai miei compagni che nel metabolizzare la situazione erano stati più svelti, ma cerco di affrettarmi a superarli per dare una bell'occhiatina alla gente.

@DM:

Spoiler

Parto subito con una prova osservare +10 per vedere se riesco a vedere qualche giovane fanciulla alla quale fare qualche domanda, però quando mi avvicino alla plebaglia attuo un Ascoltare +10 per origliare magari qualche conversazione tra questi sfollati che parla già di questo problema.

 

Link to comment
Share on other sites

Vi alzate e iniziate ad aggirarvi fra i profughi , i quali non sembrano badare a voi e continuano a farsi gli affari loro , ma non è cosi per i sacerdoti e le guardie , cosi dopo che vi siete divisi Bansandra , Narken e Alysee vengono garbatamente fermati da tre guardie , due soldati semplici e un graduato , probabilmente un capitano e da un sacerdote...

@ Basandra & Marken & Alysee

Spoiler

Buona sera viaggiatori , sono Victor Nussen , questi sono Les e Bartolomeo...dice indicando i due soldati... E lui...continua indicando il sacerdote...è padre Giulius Flann...io comando questo distaccamento dell'esercito di Hlath , potrei chiedervi cosa vi porta ad aggirarvi per questo nostro accampamento?

 

@Alysee

Spoiler

 

Non sai molto di Latander ma sai che è una divinità molto antica. E’ da sempre stato associato con Tyr (il suo superiore) e Torm, e assieme sono conosciuti come la Triade. Ilmater è anche un alleato di Lathander , e si oppone alle divinità che promuovono la distruzione e causano dolore e sofferenze al prossimo, e in particolare a Loviatar, la cui natura è diametralmente opposta alla sua.

Il dogma di Ilmater dice...”Aiuta chiunque stia soffrendo, a prescindere da chi sia. I veri santi sono quelli che fanno proprie le sofferenze degli altri. Se soffri in suo nome, Ilmater sarà al tuo fianco per aiutarti. Lotta per i tuoi ideali se sono giusti, a prescindere dalle sofferenze e dai pericoli. Non c’è vergogna in una morte che abbia avuto un significato. Opponiti a tutti i tiranni, e non permettere che le ingiustizie rimangano impunite. Dai più importanza alla dimensione della vita rispetto all’esistenza materiale del corpo”.

 


@ Dal'len Banal

Spoiler

 

Mentre cammini fra i profughi ascolti giusto qualche frase di sfuggita prima di individuare la tua "vittima"...


-Cara siamo dovuti andare via , hai visto la fine che ha fatto tuo fratello mentre cercava di riprendere i suoi figli...
-Sono sicura che c'è un motivo per l'assurdo comportamento di tutti quei sacerdoti e paladini...
-La città di Reth non ci accoglierà di sicuro non ce modo che possano fidarsi..
-Sono certa che mio figlio sopravviverà...

Poi trovi ciò che stavi cercando c'è una giovane donna  , ha la pelle come porcellana , lunghi capelli biondi e due grandi occhi verdi , indossa una camicia bianca e una lunga gonna marrone , è in difficoltà una delle ruote del suo carretto pare avere dei problemi...

 

E intanto il sole è ormai sceso oltre l'orizzonte e il rosso del meriggio si sta dissolvendo con l'avvento della notte , ma sul cielo notturno iniziano a stagliarsi delle fosche nubi nere...

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Basandra

Squadro Victor per un attimo, poi lo guardo negli occhi

"Buona sera, soldato. Difficile evitare il vostro accampamento date le dimensioni... ma dato che volenti o nolenti siamo qui volevo sapere cos'ha spinto tutte queste persone, e voi, qui. Presumo abbia qualcosa a che fare col fatto che Hladt è stata bloccata via mare?"

Link to comment
Share on other sites

Da'len Banal (Lenal) 

Preti e Paladini che commettono atti di discutibile moralità. Probabilmente qualcuno degli ecclesiastici ai piani alti avrà smania di potere, oppure si diverte ad indottrinare i suoi sottoposti. Nulla di nuovo al mondo, ma se si tratta di questo e gli abitanti della città si sono ridotti a profughi probabilmente la città ora si trova sotto scacco, quindi non sarà semplice entrare dentro sotto autorizzazione. Ma ora... Oh! Oh! Che gli dei siano benedetti! Vedo un grazioso fiorellino in lontananza. 

Mi avvicino alla graziosa fanciulla, però tenendo una certa distanza, dopotutto non sono ancora entrato in confidenza e non voglio di certo spaventarla. Metto le mani sui fianchi e cercando di incrociare il suo sguardo col mio le chiedo. 

Milady, ha per caso bisogno di soccorso? 

Devo riuscire a convincerla a dirmi qualcosa a riguardo, anche se, ora che la guardo ancora meglio, potrei cambiare rapidamente le mie priorità... 

@DM

Spoiler

Procedo con altre due prove abilità del mio personaggio, Conoscienze Locali +7 per sapere magari qualche informazione sulla città o nostra meta, ed una prova Osservare +10 per vedere se la donna ha una fede, oppure il segno lasciato da un anello nuziale.

 

Edited by Organo84
Link to comment
Share on other sites

Alysee 

@ Basandra & Marken 

Spoiler

Scuoto la testa, osservando fugacemente i sacerdoti.
-Opponiti a tutti i tiranni, e non permettere che le ingiustizie rimangano impunite... stupidaggini, alla prima occasione ti piantano un coltello nella schiena-
Appena Basandra ha finito il suo discorso indico la città
"Li dobbiamo andare.
Ci serve solo il metodo più veloce, visto che il mare è impraticabile" 

 

Edited by sani100
Link to comment
Share on other sites

@ Basandra & Marken & Alysee

Spoiler

 

Sfortunatamente...fa il comandante... non posso scendere nei dettagli , ma posso confermarvi che la città di Hlath è chiusa , nessuno può entrare o uscire...perciò se come dite stavate andando li è meglio che torniate indietro , o che cambiate destinazione , i soldati che presidiano il perimetro della città non vi faranno passare in alcun modo , sono spiacente.


 

@ Dal'len Banal
 

Spoiler

 

La giovane donna ti scruta per un attimo con fare indagatore , poi ti fa un dolce sorriso...Si messere , una delle ruote del mio carretto si è allentata , lungo la strada ho preso un sasso , ed adesso traballa , ho paura che si possa staccare...il mio accompagnatore è andato a cercare qualcuno che possa sistemarla , ma è già da un pezzo che mi ha lasciato qui da sola....Comunque io sono Cecil Lanford , e voi come vi chiamate?...e quando finisce di parlare un gatto nero spunta fuori da sotto il carretto e si mette a guardarti con fare interrogativo...

@ Conoscenze
 

Spoiler

 

Sai che Hlath è una grande città mercantile che deve la sua fortuna all'esportazione del legname proveniente dalla vicina foresta di Nun , questo comunque le ha inimicato il circolo druidico chiamato l'enclave di smeraldo che la sta costringendo a poco a poco a ridimensionare la sua esportazione di legname , ultimamente poi è invischiata in una guerra mercantile con la cittò di Iijak

Non vedi nessuna fede al suo dito ne nessun altro anello e nemmeno i segni che ne possa aver portato qualcuno in passato...

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alysee

@ Basandra & Marken

Spoiler

-E ti pareva-
Muovo lentamente la coda per l'irritazione e incrociando le braccia continuo a guardare il comandante.
"Non può essere davvero chiusa a TUTTI, qualcuno dovrà pur avere un'autorizzazione per entrare o uscire, a meno che non stiamo tentando un assedio tutti insieme"
Per il momento non aggiungo altro

 

Edited by sani100
Link to comment
Share on other sites

Da'len Banal (Lenal) 

Ricambio il suo dolce sorriso e mi avviccino a lei ed al carretto con atteggiamento sicuro, senza badare troppo al gatto. 

La solita storia del carretto al quale gli si è allentata una ruota, un classico. Nulla di troppo difficile. Tanto il problema di questi affari è sempre il solito... 

Ed in maniera convinta dico: Probabilmente basterà stringere il perno tra l'asse e la ruota allentata, generalmente è quello il problema. Bisogna alzare il carretto però, e quindi permettemi di farlo Milady Lanford. 

In questo caso, se e quando il carretto è svuotato dal carico, aiutandola anche in questo caso, mi accingo a mostrarle il punto da stringere ed a alzare il carretto per lei. Nel mentre... 

Che sciocco! Milady il mio nome è Da'len Banal, ma se aggrada può chiamarmi solo Lenal. 

 

Edited by Organo84
Link to comment
Share on other sites

Basandra

assottiglio gli occhi 
"Noi possiamo essere la soluzione a qualunque problema affligga la città. O possiamo crearne molti altri se l'uomo che dobbiamo incontrare non può uscire o noi non possiamo entrare. Quindi sarebbe molto proficuo per entrambi se ci dicessi cosa c'è che blocca la città"

Link to comment
Share on other sites

@ Basandra & Marken & Alysee

Spoiler

 

Scusate ma non ve lo posso dire...fa il capitano...ho ordini precisi di non divulgare la notizia , cercate di capire e non siate insistenti non vorrei essere costretto ad allontanarvi...a queste parole per un attimo i soldati mettono mano all'elsa della spada...ma poi guardano il vecchio prete e le lasciano subito...

Su su non sia cosi formale...fa il prete...ma padre...biascica il capitano prima di essere zittito da un gesto del vecchio...Prima o poi si verrà a sapere e non è certo colpa vostra o del lord...poi il prelato si rivolge a voi...la città è in quarantena , vi è in atto una pestilenza...un morbo mai visto , che colpisce quasi esclusivamente i bambini e gli animali...probabilmente è stato portato in città dalla fiera itinerante che è arrivata l'altro ieri...comunque non preoccupatevi non ci sono infetti fra di noi , la città è stata evacuata prima che il morbo si diffondesse troppo e i quartieri già compromessi sono stati chiusi noi siamo fra i fortunati che stavano negli altri quartieri...perciò capite bene che nessuno può entrare in città tranne chi deve debellare il morbo ed ha una naturale o divina immunità alle malattie...Se comunque volete andarci lo stesso per sapere magari se una persona a voi cara è salva o meno dovete andare fino all'accampamento che si trova poco fuori città li si trova il quartier generale degli ordini cavallereschi che presidiano la città fino a che non sarò bonificata potete andare a chiedere li informazioni o se esiste un permesso per entrare...

 

 

@ Dal'len Banal

Spoiler

 

Svuotate con solerzia il carretto e noti che ci sono molte ampolle  , erbe , piccoli animali essiccati  , alambicchi e altri oggetti di cui non conosci il nome , ma ti pare proprio il contenuto di una bottega da erborista ...

Finito di scaricare gli oggetti del carretto dopo che lo sollevi leggermente la ragazza segue le tue indicazioni e con calma vista la sua inesperienza per la cosa stringe il perno fra l'asse e la ruota , poi rimesso giù il carretto lo fate muovere e la ruota sembra essere tornata a posto...
 

Molte grazie messere...ehm Lenal...era proprio come diceva lei e tutto sommato è stato più semplice di quanto pensassi , quanto le devo per il suo disturbo?
 

Intanto il gatto ti si avvicina e ti annusa...

 

 

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Basandra

"Fortuna che non siamo ne bambini ne animali. Se serve investigare su questo strano morbo per entrare in città lo faremo" -Finchè non incontriamo il notaio- "E voi? Dove siete diretti? c'è una massa di gente non indifferente qui, non potete certo entrare in una città come se nulla fosse. D'altronde non sono affari miei quindi non investigherò se non volete dirmelo"

 

Edited by Artanis
Link to comment
Share on other sites

Da'len Banal (Lenal) 

Mia cara non deve né di pagarmi, né di di darmi del lei, con me non c'è bisogno di essere tanto formali. Piuttosto, se vuole sdebitarsi, mi piacerebbe sapere qualcosa da lei. Per caso si sta dirigendo in città e sa come mai ci sono questi poveretti "barboni" qui accampati in mezzo alla strada? 

Intanto mi chino sul gatto e lo accarezzo, tenendo però lo sguardo fisso sulla donna e sfoggiando un sorrisetto, poi torno ad aiutarla a rimettere la merce sul carretto.

Dannato gattaccio, appena questa dolce fanciulla si volta giuro che lo lego ad una freccia e la scocco il più lontano possibile da qui, se non si allontana a breve. 

Inoltre devo dire che nel carretto lei sta trasportando un bel numero di erbe ed impacchi lenitivi. Immagino che al termine della sua destinazione ci siano degli ammalati o dei feriti...

Link to comment
Share on other sites

Alysee

@ Basandra & Marken
 

Spoiler

I miei occhi si assottigliano sempre di più mentre la guardia rimane ferma sul suo insistente silenzio.
Spostando lo sguardo sullo sfondo e sulle guardie, pronto a sostenere un'eventuale offensiva.
Per fortuna il prete è ragionevole, e un tirato sorriso si fa largo sulla mia faccia.
-Gli uomini di fede tendono a essere più ragionevoli, a quanto pare-
"E' sempre un piacere avere a che fare con uomini ragionevoli, che non sottovalutano gli incarichi altrui.
Allora quella sarà la nostra più impellente meta."

Incrocio le braccia soddisfatta, come a voler sottolineare la semplicità con cui si poteva concludere il discorso già da un pezzo.

 

Edited by sani100
Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.