Jump to content

"I NUOVI EROI " D&D 5 ed.


Kelemvor

Recommended Posts

L'evento noto come "piaga degli incantesimi" ha portato sul Faerun notevoli cambiamenti .

Intere città andate in rovina, potenti maghi in preda alla follia , la magia che sembrava morta .

Persino la terra sembrava risentire del crollo della trama, terremoti e crateri hanno devastato gran parte del territorio

lasciando dietro solo una scia di morte . Fortunatamente nulla dura per sempre,  

dopo un paio di anni le cose stanno tornando pian piano alla normalità , la magia è nuovamente funzionante

e tante città stanno tornando alla vita precedente (o quasi) . Neverwinter è una di queste città .

Neverwinter:

dopo la piaga , la città del "mai inverno"  è stata scossa da eventi naturali catastrofici .

Il morale della popolazione, già provato per la scomparsa del regnante Nasher Alagondar , è colato a picco a causa dei diversi terremoti e dell'eruzione del vicino vulcano Hotenow .

Con piu' della metà della città andata distrutta , i cittadini hanno cominciato a trasferirsi altrove , qualcuno ha preferito togliersi la vita ,  altri hanno semplicemente "banchettato" con i resti  di una città che un tempo era considerata al pari di un gioiello.

Neverwinter era destinata a tramutarsi in un deserto di morte .

Ma gli dei a volte sono benevoli , grazie al sostegno dei Netheresi e di un lord di Waterdeep la città è stata liberata dai barbari , orchi e goblin che sistematicamente raziavano ogni cosa . Con manovre politiche, lord Dagult Neverember, ha costretto i Netheresi a congedarsi (scongiurando un regno che i Neverwinteresi non volevano). 

nel 1479 

lord Dagult si autoproclama "protettore di Neverwinter"  . In un discorso alla popolazione rivela di essere figlio del defunto re, Nasher alagondar .

Nonostante l'ingente investimento per ricostruire la città sono in molti a non volere il regno di Dagult. Infatti, in mancanza di prove il lord al momento 

si limita a sostenere un giovane regnante di 14 anni, pronipote di Nasher .

Nel 1482

i lavori della nuova Neverwinter terminano , la città sembra essere piu' bella e fiorente di prima grazie alle ingenti somme spese da Dagult per la ricostruzione.

Nonostante il lord regni comunque su Neverwinter tramite il re fantoccio lui desidera comunque un' ufficialità del suo ruolo e del suo stato sociale .

Per accativarsi la nobiltà e i piccoli dissidenti (almeno cosi dicono), in concomitanza con la festa di mezzo inverno,  indice la festa dei " giochi di mezzo inverno" ,

alla fine dei giochi è previsto il Torneo dei campioni di Nevwerwinter , torneo che si propone di fornire alla città giovani aspiranti eroi

, selezionati in tutta Faerun e raccomandati da alte cariche di rilievo i NUOVI EROI porteranno la gloria di Neverwinter in giro per il mondo.

 

Inizio :

--- tredicesimo giorno del mese di hammer (inverno)-----

ora: crepuscolo

clima : stranamente mite

 

- 2 giorni al torneo .

con l'invito alla mano vi presentate al nuovo  anfiteatro di Neverwinter. 

Vi vengono assegnate delle camere nella vicina locanda "sommo difensore". 

La locanda è di proprietà del lord protettore , per l'occasione è frequentata solo dai partecipanti al torneo .

Ricevete le regole del torneo e l' immagine di un drago rosso riferito ad uno specifico tavolo della locanda, a quanto pare il torneo sarà a squadre .

Per scoprire i vostri compagni basta sedersi al tavolo segnato con la stessa immagine che avete voi , in ora di cena, e attendere coloro che hanno il vostro stesso tavolo .

Qui comincia la vostra avventura, Buona fortuna nuovi eroi .

 

" Regole del torneo : Campioni di Neverwinter

- ogni partecipante puo'  utilizzare le armi (non magiche) , gli incantesimi , e le doti che possiede 

- se un'avversario cade al suolo , e non è in grado di continuare la pugna, è SEVERAMENTE proibito ferirlo ulteriormente (i sacerdoti si occuperanno delle cure e di portare lo sconfitto al di fuori del campo di battaglia

- i compagni di una stessa squadra possono cooperare per il buon esito dello scontro

- Nessuno morirà , dei sacerdoti qualificati si prenderanno cura degli sconfitti prima che muoiano

- Coloro che cadranno al suolo e non saranno in grado di continuare saranno esclusi dall'attuale scontro (vincono comunque se il resto del gruppo esce vincitore dallo scontro)

- I partecipanti selezionati sono 16 divisi in 4 squadre .

 

Avete un giorno per visitare la città o familiarizzare con i vostri compagni .

vi siete sistemati in locanda e si parte dal tavolo del drago rosso .

Intorno , altri 3 tavoli , la viverna verde, il delfino blu e il fiocco di neve bianco (tutti già pieni )

Melisandre

Spoiler

hai fatto il viaggio con il maestro d'armi e lo scudiero , entrambi di poche parole ma molto rispettosi . durante il viaggio ti sei addestrata con il maestro d'armi . Purtroppo in locanda non sono ammessi accompagnatori (il maestro e lo scudiero sono in una locanda di periferia).  [scegli il cavallo]

Gerald

Spoiler

ti sistemi nella tua stanza in locanda, ambiente molto confortevole e gente simpatica , guardi l'immagine del tavolo, un drago rosso ........segno del destino?

Ivelios

Spoiler

la tua stanza è molto confortevole e la moglie umana dell'oste non è niente male

Zaorn

Spoiler

non avevi mai messo piede in questa locanda "per ricchi", troppo costasa per le tue tasche, la tua stanza è il doppio di casa tua

 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 805
  • Created
  • Last Reply

Il mio personaggio indossa degli abiti neri, al fianco porta la scimitarra.

E' un giovane come tanti, d'aspetto longilineo, capelli scuri e occhi azzurri. Pallidino e giovane.

In bella vista un pataccone enorme al collo raffigurante il simbolo di Kelemvor, una inquietante bilancia tenuta su da una mano scheletrica.

Se fossero moderni i tempi, sembrerebbe un "dark".

Quindi rimane vicino al tavolo, ma in piedi. Si guarda attorno con ansia, essendo il più puntuale.

Link to comment
Share on other sites

Geralt

Dopo il lungo viaggio un letto morbido è quello che ci vuole. Dopo aver consegnato Shadowmere allo stalliere salgo in camera mia e passo qualche ora a rilassarmi sdraiato a letto rigirandomi tra le mani il simbolo a forma di drago consegnatomi all'arena con un leggero sorriso sulle labbra. Quando il mio stomaco mi annuncia l'ora di cena scendo lentamente le scale approfittandone per osservare i concorrenti già riuniti. Al mio tavolo per ora c'è solo un pallido giovane vestito comunemente che si guarda intorno spaesato come se fosse la prima volta che metteva piede in una taverna del genere. Avvicinandomi inclino leggermente il capo e con un mezzo sorriso gli dico Aspetti qualcuno? poi mi siedo continuando a giocherellare con il drago e aspettando che si presenti per primo

Tutti

Spoiler

Non molto alto e con un fisico poco atletico Gerard non risalterebbe per niente se non fosse per i suoi capelli rossi che sembrano quasi fiamme quando vengono colpiti da sole: Sotto di essi due occhi verdi sono sempre attivi con un perenne sguardo a metà tra l'indagatore e il sarcastico

Indossa dei semplici abiti da viaggio neri e un mantello con cappuccio che all'occorrenza può coprirgli quasi completamente il viso

 

Link to comment
Share on other sites

Guarda geralt con attenzione, fessurizza lo sguardo su di lui prima di ridistendere il volto e sorridere.

si, aspettavo te, ma non mi aspettavo te! Piacere, io sono zaorn, e a quanto pare siamo legati da un'icona rossa! Credevo in un gioco solitario, forse è importante l'amicizia più che la forza? Non ti ho mai visto da queste parti...

Link to comment
Share on other sites

Geralt

un lampo rossastro mi attraversa gli occhi mentre squadro per un attimo Zaorn poi scuoto leggermente la testa "L'unica cosa che conta è la forza" sussurro a me stesso visto il brusio di voci che riempe la taverna Hai ragione, non sono di qui, provengo da una citta parecchio più a Nord, Mirabar, la conosci? senza attendere una risposta proseguo a giudicare dagli altri tavoli avremo presto altra compagnia, altri due se l'occhio non mi inganna sono curioso di vedere a chi altri la sorte abbia riservato questo simbolo dico mentre scuoto leggermente il drago che tengo in mano In ogni caso puoi chiamarmi Geralt

Link to comment
Share on other sites

Melisandre

Il viaggio da Waterdeep a Neverwinter è stato lungo e faticoso, ma per fortuna il tempo questo inverno è particolarmente mite, e ciò ha molto agevolato il viaggio. Tutte le sere, anche in viaggio, ho passato ore ad addestrarmi con il mio maestro, e pregare per entrare in comunione con il dio della giustizia Tyr, che ha voluto accorrdarmi il suo potere facendo di me una sua paladina.

Descrizione

Spoiler

Dotata di un fisico forte e robusto, Melisandre dispone anche di un'innata bellezza e fascino, che le permettono di avere un grande potere di persuasione sulla gente. I lunghi capelli biondi le ricadono sulle spalle e possiede penetranti occhi grigio-azzurri. Indossa una cotta di maglia, non molto costosa, ma lucidata in maniera perfetta fino a renderla scintillante, porta una spada al fianco e uno scudo fissato sulle spalle.

Immagine (che dovrebbe rappresentarmi quando sarò equipaggiata un pò meglio però...)

Spoiler

Paladin1.jpg

 

Arrivata alla taverna che mi è stata assegnata, stando alla lettera che impugno, saluto il mio maestro di spada e lo scudiero che mi hanno accompagnata in questo lungo viaggio, e porto il mio cavallo, un bellissimo esemplare di cavallo frisione dal manto nero lucido, perfettamente spazzolato da me ogni giorno, addestrato per la guerra, di nome Blaze, alle stalle della locanda.

Entro nell'edificio e mi faccio indicare la stanza, nella quale salgo e sistemo i miei effetti personali, con la mente concentrata sul torneo che si svolgerà nei prossimi giorni. Nel frattempo si è fatta sera, e decido di scendere per la cena. Ricorco che nella lettera era indicato che dovevo cercare il mio tavolo, al quale avrei trovato le altre persone che avrebbero fatto parte della mia squadra, cosi mi prensento nella sala da pranzo e cerco il simbolo che contraddistingue la mia.

In breve trovo il tavolo, gia occupato da altre due persone, un giovane pallido che porta in bella vista il simbolo di Kelemnvor, mentre l'altro con capelli rossi e un fisico poco appariscente.

Mi avvicino a loro mostrando il simbolo che testimonia la mia appartenenza alla loro stessa squadra.

"Buonasera. Permettete che mi presenti, il mio nome è Melisandre, sono una combattente devota a Tyr, e a quanto pare sarò una vostra compagna di squadra. Permettete che mi sieda con voi?"

 

Link to comment
Share on other sites

Ascolta con attenzione le parole di geralt, però poi lo sguardo va su mesalindre mentre si accinge a spostare la sedia, interrompendosi.

prego, prima le signore, stavo giusto raccontando a ser geralt il rosso di mirabar che i fedeli di kelemvor spesso hanno compiti avventurosi meno di altri fedeli di altri dei che seguono avventure più mirabolanti di clisteri e sepolture, così eccomi al vostro servizio milady!

Breve inchino.

zaorn, per servirvi... fino al giudizio di kelemvor o... la fine della tenzone!!

Link to comment
Share on other sites

La locanda dove vi trovate è molto grande , lo spazio disponibile potrebbe contenere senza problemi almeno una ventina di tavoli.
 Nonostante l'immenso spazio al momento ci sono solo 4 tavoli .
La struttura interna è realizzata in legno di ottima fattura , ricca di decorazioni , piante e fiori .
Comprendete che deve trattarsi di un luogo destinato a gente di un certo livello .

Zaorn

Spoiler

solitamente in questa locanda allogiano ricchi mercanti o piccoli nobili, sai che è molto costosa



Sulla parete nord,  un camino con sopra un maestoso dipinto ,
la figura dell'umano raffigurata è sicuramente Lord Dagult Neverember .
A far da cornice al lord , 4 simboli , gli stessi che ci sono sui tavoli .

Zaorn

Spoiler

il drago , la viverna ed il delfino sono simboli legati a 3 ponti di Neverwinter che vengono identificati con le seguenti statue : il drago addormentato, la viverna alata ed il delfino . Il simbolo del fiocco di neve è semplicemente il simbolo della festa di mezzo inverno


nella parete ad est si trova una bandiera appesa al muro tramite chiodi ,
un grande occhio , il simbolo di Neverwinter .
Sempre nella parete ad est delle scale portano al piano superiore dove si trovano le camere .
La porta principale è chiusa , vetri opachi vi nascondono da sguardi indiscreti .
L'oste, stranamente elegante , è un uomo sulla cinquantina.
Nonostante sia in evidente sovrappeso sembra essere agile nei movimenti .
La moglie del locandiere , una donna di almeno 10 anni in meno ,
porta lunghi capelli biondi sciolti, molto attraente nonostante non sia piu' in età giovane .

Sin dal vostro arrivo in città avete percepito una temperatura maggiore
rispetto all'esterno .

Tutti tranne Zaorn

Spoiler

siete arrivati in tarda sera , l'oscurità e la fretta non vi hanno permesso di dare uno sguardo alla città , sapete che Neverwinter è divisa in due da un grande fiume , il resto è da scoprire

 

Non avete prestato molta attenzione a questo fattore pensando
si trattasse di semplice emozione per il torneo .
Solo in locanda vi siete resi conto che non era solo un'impressione.
Nella stanza della locanda percepite caldo ,
il camino di fatto non potrebbe riscaldare cosi efficacemente un 'area cosi grande.....
molto strano .

Zaorn

Spoiler

essendo un abitante di Neverwinter tu sai che il fenomeno della temperatura non è qualcosa di strano . Il grande fiume che attraversa la città proviene del vulcano Hotenow (che si trova nel bosco a nord della città) . Sembra che le acque del fiume siano costantemente calde grazie a dei fantomatici elementali del fuoco che vivono vicino al vulcano , Le calde acque del fiume riscaldano il suolo e di conseguenza la temperatura di Neverwinter non è mai molto rigida . Da qui il nome Neverwinter ovvero "mai inverno"

I tavoli si trovano ben distanziati tra loro.
Al tavolo della viverna un magrissimo umano sta brindando allegramente con un, tozzo ma roccioso, nano.
Con loro 2 elfi identici li guardano imbarazzati.
al tavolo del delfino un halfling parla gesticolando verso altri 3 (sempre halfling).
Al tavolo del fiocco di neve bianco notate poca vitalità invece , una figura completamente ammantata di nero
copre il volto con un cappuccio, il piatto ancora intatto.
Uno gnomo gioca annoiato con i resti del suo piatto,  mentre
un'imponente umano , stravaccato sulla sedia , guarda gli altri 2 senza troppo interesse,
l'ultimo posto è vuoto .

 

simbolo Neverwinter / quadro di lord Neverember

1.jpg

dagult.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ivelios

Dopo una gustosa dormita, indugio ancora qualche minuto sotto le lenzuola che odorano di pulito mentre ripenso agli avvenimenti degli ultimi giorni. Questo torneo non mi va molto a genio, così come tutte le cose che mi vengono "imposte". Eppure questa volta non me la sono sentita di andarmene per i fatti miei come al solito, una sorta di senso del dovere che non credevo di avere mi spinge ad andare avanti. 

Controvoglia mi alzo e mi vesto, a giudicare dall'altezza del sole sono in ritardo come al solito. Scendo nella sala comune e con lo sguardo cerco subito la moglie del locandiere per poterla ringraziare dell'ottima camera. Intravedo anche il tavolo con quello che dovrebbe essere il gruppo di avventurieri con i quali fare squadra e un ampio sorriso sboccia sul mio volto alla vista di una donna. Forse non sarà così male come pensavo... mi avvicino a grandi passi al tavolo del drago rosso e, ignorando il tizio rosso e quello pallido, mi rivolgo direttamente alla bionda guerriera.

Ben trovata! Il mio nome è Ivelios e a quanto pare avremo modo di conoscerci meglio nei prossimi giorni. Mi siedo nell'ultima sedia libera e finalmente rivolgo lo sguardo ai due uomini, squadrandoli con curiosità. Un chierico di... Kelemvor? dico con una punta di perplessità che non riesco a trattenere. Mi rivolgo al tipo con i capelli rossi Amico, spero che tu sia un tipo più divertente!

Spoiler

Ivelios è un efo alto di bell'aspetto, occhi azzurri e brillanti, capelli colore del miele tirati indietro e legati in una piccola coda. Indossa abiti semplici da viaggiatore e una sottile armatura di pelle piuttosto lisa. Porta al fianco una spada corta e un paio di pugnali, a tracolla un arco corto e una faretra carica di frecce. Fisicamente poco imponente si muove con la tipica agilità e fluidità della sua razza, con passi leggeri e rapidi. Ha un volto amichevole e appare di indole aperta.

 

Link to comment
Share on other sites

Veramente sono un becchino del tempio di Kelemvor, mi chiamo Zaorn, penso di essere un pochino meno divertente ancora, se è l'abito a fare la goliardia. Probabilmente porto una certa sfiga, non vi biasimerò, Ivelios, se metterete mano ai gioielli del vostro casato quando farò qualche rituale un po' ambiguo, per chi è profano.

Si mette a ridere, in maniera contenuta, grattandosi un po' la nuca.

Link to comment
Share on other sites

I discorsi  vengono smorzati dall'arrivo dell'oste .
L'uomo di mezza età è pelato , porta una folta barba rossa e
i suoi occhi sono di un'intenso colore blu.

 " Benvenuti alla locanda del sommo difensore "

dice con un ampio sorriso mentre sistema sul tavolo una brocca di acqua, una bottiglia di vino
ed un'ulteriore brocca contenente birra .

 " Naturalmente siete ospiti di lord Neverember , protettore e benefattore di Neverwinter "

quest'ultima affermazione sembra quasi meccanica, probabilmente un discorso fatto centinaia di volte in passato.

 " Non capita tutti i giorni di essere al cospetto di avventurieri del vostro calibro "

il locandiere continua mentre sistema sul tavolo boccali per la birra, bicchieri per l'acqua e calici per il vino.
tutto sembra essere curato nei dettagli e vi sentite come principi degni di ogni onore .Portando al petto il vassoi ormai vuoto il locandiere sembra soddisfatto del servizio, guardandovi sorridente
non riesce a trattenere l'emozione.

 " Perdonate l'emozione , sarà perchè anch'io ero un'avventuriero in gioventu' "

guardandosi intorno si avvicina al tavolo sussurando come se vi stesse confidando un segreto

 " sapete , io sono stato a Waterdeeep ed ho esplorato Sottomonte......"

Melisandre

Spoiler

nel tuo addestramento come paladina era compreso lo studio dei miti e leggende di Waterdeep, tu conosci la storia (ormai leggenda) di sottomonte . Una storia di un centinaio d'anni addietro, una storia diventata leggenda già prima della piaga degli incantesimi. Ora divenuta una semplice storia di paura  per bambini capricciosi , del tipo "mangia la minestra o manto nero ti porterà via con sè a sottomonte " . Stando ai testi scritti il fantomatico "manto nero" era veramente esistito, un mago folle di notevole potere . Halaster , questo il nome del mago , seondo la leggenda, aveva costruito sotto la città di Waterdeep un immenso labirinto popolato di creature di altri piani , la promessa di enormi ricchezze attirava molti avventurieri in cerca di ricchezza . Si narra che diversi erano gli accessi segreti per sottomonte ma che il luogo fosse privo di uscita (forse perchè nessuno è mai tornato da quel luogo) .

il locandiere fa una breve pausa come per constatare le vostre emozioni al riguardo

, non avendo il riscontro sperato continua

 " Ho visto luoghi da far paura anche ad un drago , stanze piene di orribili creature e tesori immensi  "

riprende fiato, notate la testa dell'uomo arrossata per l'eccitazione.I suoi occhi scorrono i vostri volti prima di continuare in tono normale ma sempre con la stessa eccitazione

" ....... e poi, l'ho visto ...... . Occhi fiammanti come il fuoco , alto piu' di 3 metri "

Melisandre

Spoiler

Probabilmente si riferisce ad una versione molto fantastica di Halaster "manto nero" . La storia diviene leggenda quando, nel 1375 , un terremoto colpisce Waterdeep in piena notte , in seguito , i maghi del regno hanno avuto strane visioni riguardanti Halaster. Dallo studio delle visioni è emerso che il mago folle era perito nel fallimento di una strano rituale, il labirinto devastato dalla furia magica sembra essere crollato uccidendo le creature al suo interno e bloccando qualsiasi accesso . Eano in molti , all'interno e all'esterno della città, a pensare che la storia sulla morte del mago folle era un semplice pretesto delle autorità per evitare l'affluenza di avventurieri a volte troppo esuberanti.

continua mimando una descrizione di qualcosa che non avete ancora compreso.

"..... Lui era li' , il mago folle . Vi starete sicuramente chiedendo come sono riuscito a....."

Melisandre

Spoiler

Nonostante tutto , dopo il 1375 , l'interesse per i tesori di sottomonte era svanito  trasformando il mito in leggenda. [ps. ti voglio dare un suggerimento per farti capire che ci sono piccoli dettagli a cui stare attenti (a volte) . Siete nel 1482 , il locandiera avrà una cinquantina di anni , Halaster è morto nel 1375........ a te trarre le conclusioni . 

Il discorso viene prontamente stroncato dalla locandiera che regge un secondo vassoio con piatti e stufato di manzo

 " Dan , i nostri ospiti si chiederenno come riusciranno a mangiare in pace con te che li assilli con le storie delle tue imprese"

Lo sguardo deluso sul volto del locandiere vi fa quasi tenerezza , come un bambino privato del suo giocattolo

 " Ma....ma è tutto vero ! "

rivolgendosi verso la mogli .Con una carezza gentile lei rivolge al marito un  tenero sorriso .

 " Lo so amore mio, ma sarà la millesima volta che racconti questa storia a tutti , i nostri ospiti hanno bisogno di rifocillarsi e riposare "

l'uomo sembra rinfrancato e tornando a sorridere si rivolge a voi mentre la moglie posiziona il cibo sul tavolo .

 " Noi siamo al vostro servizio , se avete bisogno di altro basta chiedere ..... scusate, stavo quasi per dimenticare .
Domani, in mattinata,  il vostro "mentore dei giochi" vi farà da guida per la città e risponderà a qualsiasi vostra domanda ,
il vostro mentore di riferimento si chiama Darvis. "

 

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Prova di intuizione/percepire intenzioni su ciò che dice l'uomo, per capire se è sincero, 3 di saggezza + 2 competenza. E poi anche prova di percezione per studiare meglio la figura dell'uomo, soprattutto gli occhi. Sempre +5.

Fessurizza lo sguardo verso Dan, ridendo al siparietto tra lui e la moglie.

A me farebbe piacere sentire la vostra storia, alla peggio avrà allietato la serata, almeno se i miei compagni non dormiranno la notte sarà per il racconto di paura e non un qualche non specificato malocchio fatto da me.

Intanto prende posizione al tavolo, sedendosi, solo dopo la paladina, ovviamente.

Link to comment
Share on other sites

Il locandiere eccitato alle parole di Zaorn , cerca lo sguardo della moglie come per cercare un consenso .

Lei sorridendo fa un cenno di negazione con la testa.

il locandiere a quel punto si rivolge a Zorn come per cercare una speranza .

 " Magari dopo il torneo, che ne dite signore ? "

tutti

Spoiler

l'eccitazione e l'emozione del locandiere sembrano autentici anche se puo' sembrare difficile credere che l'uomo sia stavo veramente un'avventuriero. Magari avrà sognato tutto oppure avrà avuto allucinazioni date da qualche erba particolare o magari è tutto vero

Zaorn

Spoiler

i lineamenti dell'uomo sono piuttosto comuni , gli occhi sono di un colore intenso ma niente di strano . I colori nel loro insieme (barba, occhi e carnagione chiara ) ti lasciano pensare che l'uomo sia originario di qualche città del nord . PS. hai incrociatol'uomo raramente , lui lavora e vive nella parte "nobile" della città" mentre tu viene da un quartiere piu' "popolare"

 

Link to comment
Share on other sites

Magari adesso...

Con tono fermo, facendo poi la faccia da ometto innocente.

Avete detto voi che vi potevamo chiedere di cosa ci abbisognava, inoltre una storia così interessante distoglie dalla tensione prima della pugna...

Spoiler

Diplomazia! Solo +1 però... utilizzo però fortuna se il tiro è basso.

 

Link to comment
Share on other sites

Melisandre

Faccio un cenno di asseso ai due al tavolo, e mi siedo con loro, mentre studio il loro aspetto. Subito dopo però fa il suo arrivo quello che parrebbe essere il quarto membro del gruppo, un elfo dall'aria gioviale che subito si rivolge a me per prima.

"Ah? Si, ben trovato, suppongo che ci sarà l'occasione di conoscerci meglio, visto che il fato, o chi ha organnizato questo torneo, ci ha resi compagni di squadra."

Rispondo all'elfo, con un sorriso cordiale. Quando l'oste fa la sua comparsa, la nostra atenzione va verso di lui. L'uomo sembra particolarmente ansioso di raccontarci le sue gesta di gioventù, e nonostante i rimproveri della ben più giovane moglie, uno dei miei compagni di squadra, che si presenza come Zaorn, chiede di raccontare la storia.

"Beh, si, certo, una storia che sembra davvero....incredibile. Sa che io sono originaria di Waterdeep, e conosco molto bene le leggende che riguardano Sottomonte."

Link to comment
Share on other sites

gli occhi del locandiere si accendono di gioia nel sentire le parole della devota del "Dio giusto"

" Ma allora sapete che è tutto vero ..... un mago alto 4 metri che sputava fuoco e......"

viene interrotto dalla moglie che prende il viso dell'uomo tra le mani .

" Dan, guardami..... basta cosi'. Manca ancora un 'ospite , probabimente vorrà mangiare in camera , ti puoi occupare tu di questo? . Finirai la tua storia dopo il torneo"

guardando voi e  la moglie con un'espressione nuovamente delusa il locandiere si avvia verso il bancone a testa bassa.

La locandiera si rivolge subito verso di voi.

" dovete scusare mio marito , ha sempre sognato una vita di avventure "

continua con un sorriso di compassione

" ovviamente la storia del mago folle non è vera ,...... solo frutto ....... di un brutto incubo "

gli occhi della locandiera vi sembrano all'improvviso velati di tristezza.

" vi prego di dimenticare questa storia"

notate una lacrima scendere dal viso dell' attraente donna, quella che viene dopo sembra un'implorazione piu' che una richiesta

" puo' sembrarvi banale ma vi prego di prenderla come una simpatica barzelletta come fanno il resto dei clienti , riderci un po' e poi basta ......"

notate che la donna non riesce piu' a trattenersi e frettolosamente aggiunge

" Per qualsiasi cosa rivolgetevi pure a me , scusatemi ora devo andare "

di fretta abbandona il tavolo per correre nel retro , dove , con molta probabilità , si è rifuggiata per piangere .

A poca distanza da voi , l'umano stravaccato sulla sedia sembra molto divertito dalla scena , con un ampio sorriso beffardo alza il boccale di birra semi vuoto

come per volervi ringraziare dell'intrattenimento , chiaramente ha trovato il tutto molto divertente.

 

Link to comment
Share on other sites

Si allontana dal tavolo anziché sedersi dopo che Melisandre si è accomodata.

Segue la dipartita della moglie dell'oste per raggiungerla nel retro.

Un ultimo sguardo a Melisandre prima di avviarsi.

All'uomo col boccale fa semplicemente un sorriso.

Link to comment
Share on other sites

Geralt

Ascolto i discorsi degli altri intervenendo solo per dare il benvenuto alla bella paladina e all'elfo che tra i tre mi sembra il più gioviale, borbotto tra i denti alla battuta dell'oste sui draghi e infine ringrazio la moglie dell'oste per la gentilezza.

Quell'oste ha qualcosa che non va dico picchiettandomi la tempia, vedendo Zaorn seguire la moglie dell'oste sogghigno e a voce abbastanza bassa per cui solo i miei compagni possano sentire dico Bravo va a consolarla, sembra molto scossa e la storia dell'incubo mi puzza, quell'uomo ne è totalmente convinto, magari riesci a farti dire di più; o forse ci voleva andare Ivelios? concludo con un lampo di divertito negli occhi Io nel frattempo chiederò alla bella Melisandre cosa sa su quel mago, mi è parso di capire che tu conosca abbastanza bene le leggende di WaterDeep e la storia mi ha incuriosito mi verso un bicchiere di vino e lo assaggio poi ne afferro un altro e chiedo a Melisandre è un davvero un buon vino, ne gradisci un po'?

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...