Jump to content

Utilizzo alternativo di Evoca Mostri


Caronte
 Share

Recommended Posts

Salve ragazzi,

Vi sto scrivendo da cellulare quindi perdonatemi se sono troppo diretto e di poche parole....

Il problema è questo: nella mia avventura c'è un pg umano mago che vuole utilizzare evoca Mostri in maniera alquanto insolita perché dice che gli umani differentemente dagli elfi utilizzano la magia in maniera un po alternativa.

In pratica vuole utilizzare mostri per evocare un mostro sopra la testa di un nemico e farlo precipitare addosso.. . Lui dice che nella descrizione dell'incantesimo non è specificato se il mosto deve essere evocato in terra o in aria quindi per esempio vuole evocare un orso crudele a (per esempio) 6m di altezza sopra la testa di un nemico... Appena evocato questo precipita sul nemico provocando danni.

Voi cosa dite ? Lasciando perdere l'insolita stranezza, regolisticamente si può fare? Se si come calcolo i danni?

Grazie ciao...

Link to comment
Share on other sites


Dalla descrizione dell'incantesimo - manuale del giocatore pag 232: "Le creature non possono essere evocate in un ambiente che non sia in grado di sostenerle (un orso crudele non vola, quindi non può essere evocato in aria n.d.r.). Ad esempio una focena celestiale può essere evocata solo in un ambiente acquatico (e qui risolviamo anche il problema capodoglio cadente n.d.r.) "

Mi pare che la descrizione sia più che chiara.

ciao dal nonno

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Vi ringrazio tutti mi avete tolto ogni dubbio. In effetti mi sembrava strano.... Cmq io non impedisco un incantesimo solamente perché "non è stato pensato x essere usato in quel modo" anzi addirittura incentivo i PG a trovare nuovi utilizzi! Impedisco una cosa, che essa sia un abilità o un attacco o un incantesimo, solamente se le regole lo impediscono... E fino a prova contraria tutto è fattibile.

Link to comment
Share on other sites

Cmq io non impedisco un incantesimo solamente perché "non è stato pensato x essere usato in quel modo" anzi addirittura incentivo i PG a trovare nuovi utilizzi! Impedisco una cosa, che essa sia un abilità o un attacco o un incantesimo, solamente se le regole lo impediscono

Bravo! Sono d'accordo.

Però concordo con gli altri, non può farlo XD

Gerald

Link to comment
Share on other sites

Primo punto inequivocabile: l'incantesimo permette di evocare creature nell'ambiente che può sostenerle, in cui possono vivere. Per aria quindi solo creature volanti. Stop. Così è la regola.

Secondo punto: La magia è già abbastanza potente così (vedasi topic sull'argomento) senza lasciarla troppo libera oltre le regole, di base meglio comunque interpretare tutto con "se non dice che puoi, probabilmente non puoi" perché altrimenti a livelli alti sono le leggendarie bacchette evoca capodoglio a volontà che piovono a caso.

Terzo punto, una domanda: in ogni caso, per vuoto di memoria momentaneo, ipotizzando fosse concesso in home rules straordinaria dal DM o comunque visto che può succedere che qualcuno/qualcosa cada in testa a qualcuno: come si calcolano i danni "da caduta" inferti da una creatura che precipita su di un altra?

Link to comment
Share on other sites

Casomai è il contrario... Fino a prova contraria, niente è fattibile, specialmente quando si parla di regole della magia...

No.

Io intendo proprio quello che è scritto.

Come master non mi è mai piaciuta l'idea di mettere paletti solamente perchè "non è pensato per essere usato così"... FINO A PROVA CONTRARIA TUTTO E' FATTIBILE.

Appunto per questo, in questo caso IMPEDIRO' (dirò semplicemente che non lo può fare) al giocatore di evocare per esempio un orso sopra la testa del goblin, MA SOLO PERCHE' a pagina 232 nella descrizione dell'incantesimo c'è scritto "Le creature non possono essere evocate in un ambiente che non sia in grado di sostenerle". SOLO e SOLAMENTE per questo motivo. Non perchè "non è pensato per essere usato così".

Ma se non ci fosse stato scritto, NULLA avrebbe vietato che potesse farlo. Non mi va di impedire ad un giocatore di fare una cosa (qualsiasi essa sia) solamente perchè "esce" dagli schemi, ovvero non è una cosa normale. Se una regola lo vieta bene, sennò VIVA LA FANTASIA!

Io INCENTIVO i mie giocatori a trovare utilizzi alternativi sennò tanto vale che giochiamo ad un videogioco.

Per esempio una volta un giocatore ha trasformato un grosso sasso in un sassolino (incantesimo Restringere Oggetto) lo ha infilato in una serratura e terminato l'effetto il sasso è tornato alle sue dimensioni originarie scassinando la serratura. Nulla lo vieta. Ben venga l'invenzione e la creatività.

Ripeto: in questo caso è diverso SOLO perchè esplicitamente scritto dalle regole.

quindi:

fino a prova contraria tutto è fattibile.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

penso che vi siate equivocati. Io ho intrpretato la frase di mad master come un "non abusare" della magia e delle sue regole, ovvero non perché non c'è scritto vuol dire che si può fare,

IMHO

ciao dal nonno

Ovviamente il buon senso viene prima di tutto. Sono d'accordo.

Non sono assolutamente d'accordo con la frase "Fino a prova contraria, niente è fattibile".

Cavolo, D&D è un gioco di fantasia! Se fosse così tanto vale che smetta di giocare! ;-)

Link to comment
Share on other sites

E' un gioco di fantasia, non uno psicodramma infantile... In quanto gioco ha delle regole, che vanno seguite... Altrimenti tanto vale tornare a fare Cowboy e Indiani...

Soprattutto, la magia in questo gioco ha una marea di regole e limiti, per cui la fantasia ha davvero poco spazio d'azione... Ignorarle spesso porta a eccessi come capodogli che piombano dal cielo o peggio... In questo il Nonno Merin ha colto appieno quanto volevo dire...

Poi si può discutere su come un DM gestisce le cose non regolamentate, ma lì ci si infila in un oceano di possibilità... Per esempio, la faccenda del sasso ristretto io l'avrei gestita diversamente, probabilmente non facendo entrare il sassolino nella toppa (se troppo grosso di base), facendo sgretolare il sasso (se meno duro del ferro della serratura) o facendo bloccare la porta invece di aprirla (scassare la serratura non rimuove il paletto che chiude la porta, ma rende semplicemente impossibile rimuoverlo tramite essa, soprattutto con un grosso sasso incastrato che lo tiene ancora più fermo)... Sarebbe stata una decisione comunque dettata dal buon senso, dato che so come funziona una serratura, avendone installate diverse per lavoro...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Io, come DM, parto dal presupposto che siamo tutti (DM e Giocatori) li per divertirci. Non ho detto che possiamo buttare via i manuali e fare cowboy e indiani, se ci sono delle regole io le rispetto alla lettera. Ma dove non specificato certamente non vado a mettere paletti alle aspettative e alla fantasia dei giocatori. Il discorso del sasso??? Erano veramente presi nel riuscire a scassinare senza che nel gruppo vi fosse un ladro e l'idea è stata veramente bella che per me va più che bene (ho saputo poi che l'anno presa da un manuale, mi sebra Perfetto Arcanista). Mettere paletti solo perchè al DM sembra strano non mi va.

Lo dico anche da giocatore... delle volte hai belle idee ma ti trovi il DM sempre e solo a contestare. Per questo fino a prova contraria tutto è possibile. Il capodoglio non cade dal cielo SOLO perchè una regola lo impedisce. Se nella descrizione dell'incantesimo non ci fosse stato scritto niente, per me è ok.

Link to comment
Share on other sites

Il problema è che non si tratta di "uscire dagli schemi." Io come DM solitamente premio con tesoro/exp extra le scelte particolarmente furbe e originali!

Ma la magia è già troppo potente senza modificare gli incantesimi per usarli liberamente: qui si tratta di questo. C'è scritto chiaramente che bisogna evocare una creatura in un ambiente dove possa vivere. Un capodoglio in mezzo al cielo non rispetta la regola.

Liberare gli incantesimi dalle loro poche limitazioni rende i caster dei mostri di potere rispetto agli altri giocatori e rovina il gioco a tutti, alla fin fine caster compresi. Per questo motivo consiglio di non esagerare nel distaccarsi dalle regole. Creare un divertente bastone evoca pioggia di papere che riversa 1d6 anatre dal cielo sul nemico ci può stare (mago pazzo?) giusto per ridere. Lasciare che tutte le evocazioni escano dalle regole "perché il PG ha avuto l'idea originale" secondo me no, perché poi diventa poco chiaro quali siano le limitazioni vere e proprie e quanto un giocatore può esagerare in tal senso.

Idee originali e fuori dagli schemi sono parte di ciò che rendono divertente per me fare il DM, ma prevaricare le regole "perché il giocatore ha avuto l'idea" non mi pare il caso, soprattutto con la magia che può diventare sgravissima (bacchette che si sprecano per bloccare i nemici in corridoi intasati da capodogli, per dire?).

Link to comment
Share on other sites

Suvvia, ha ragione mad master.

fino a prova contraria, niente è fattibile

Vuoi una prova? (su giantTP trovi una 30ina di pagina di prove, tutte elencate in griglia...ti fornisco solo uno spunto)

1)Le razze che volano, indicano a che velocità e manovrabilità lo fanno...mentre le altre non l'hanno indicata, significa che gli umani volano a velocità infinita e manovrabilità perfetta??

2)Sul manuale non c'è la descrizione dello stato di "morto"...significa che un morto può continuare a camminare liberamente

3) ..hai capito che voglio dire vero?

Link to comment
Share on other sites

  • 7 years later...

tecnicamente non puoi evocare creature al di fuori del loro ambiente dovrebbe significare che non puoi evocare animali marini sulla terraferma, creature dei ghiacci in climi temperati ed viceversa, ecc.. con poche eccezioni a creature che vivono quasi ovunque. 

l'aria non é un ambiente asestante (un falco si muove in aria per atraversare una foresta nello stesso modo in cui una meggatera può saltare fuori dal mare e distruggere una nave). 

una foresta, una tundra glaciale, una savana, un deserto o isole volanti, ecc sono degli ambienti, l'aria fa parte di tali ambienti. quindi dovresti poter evocare un animale o mostro locale in aria, quindi niente meggattere se non sei sul mare. ma se il dangeon master non lo vieta perche troppo cheat le regole non ti impediscono di far piovere orsi crudeli sui tuoi nemici (nel mio caso pecore dal alto evocate dal falco del mio druido, un 8d6 di pecore gettate da 24m di altezza) 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.