Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Quella copertina di Eberron è solo un segnaposto

Negli ultimi giorni numerose persone, sia negli USA che in altre parti del mondo, hanno iniziato a lamentarsi della qualità della copertina fin ora mostrata per Eberron: Rising from the Last War, primo manuale d'ambientazione cartaceo su Eberron per la 5e. Jeremy Crawford, dunque, Lead Designer di D&D 5e, ieri ha voluto rassicurare tutti con un Tweet, spiegando che la copertina fin ora mostrata su Amazon e sul sito ufficiale di D&D è una illustrazione interna al manuale usata come segnaposto (considerato che la news del manuale è diventata nota grazie al suo avvistamento sullo store di Amazon qualche giorno fa, non mi stupirei se la WotC fosse stata costretta a scegliere una immagine a caso perchè presa in contropiede e obbligata a rivelare il manuale prima del previsto, NdR). La vera copertina del manuale, creata da Ben Oliver, deve invece essere ancora rivelata.
L'immagine utilizzata al momento possiede più dettagli di quanto rivelato sulla copertina segnaposto. Potete vederla qui di seguito (cliccate sull'immagine per ingrandirla):

Read more...

Crawford rivela le razze presenti in Eberron: Rising from the last War

Attraverso il suo account Twitter, il Lead Designer Jeremy Crawford ha deciso di rivelare quali razze giocabili appariranno in Eberron: Rising from the Last War, il primo manuale ufficiale cartaceo su Eberron per la 5e in uscita il 19 Novembre 2019.
Le vere e proprie nuove Razze saranno:
Warfarged (Forgiati) Changelings (Cangianti) Kalashtar Shifters (Morfici) Nel manuale, inoltre, compariranno anche le versioni giocabili di:
Goblin Bugbear Hobgoblin Orchi (in un altro Tweet, Crawford chiarisce che gli Orchi di Eberron saranno leggermente diversi rispetto a quelli pubblicati in Volo's Guide to Monsters)
Read more...

Eberron: Rising from the Last War arriva a Novembre!

La Wizards of the Coast ha rivelato la data di uscita e il prezzo del primo manule d'ambientazione collegato a uno dei setting classici di D&D. Si tratta di Eberron: Rising from the Last War, specificatamente descritto come un "D&D Campaign setting and adventure book" (manuale d'ambientazione e d'avventura). Il manuale in lingua inglese uscirà il 19 Novembre 2019 al prezzo di 49,95 dollari (non sono ancora noti data di uscita e prezzo della versione italiana) e conterrà, oltre alle informazioni generali sul mondo di Eberron e un approfondimento dedicato alla città di Sharn, una campagna d'avventura ambientata nella regione del Mournland, nuove opzioni per PG, (tra cui la nuova Classe dell'Artefice e i Marchi del Drago), navi volanti, la nuova regola del Group Patron (un Background per il gruppo intero) e molto altro ancora.
Qui di seguito trovate la descrizione ufficiale di Eberron: Rising from the Last War, mentre in fondo all'articolo vi mostriamo la copertina standard del nuovo manuale e quella speciale della versione limitata (per ingrandire le immagini cliccate su di esse).
 
Eberron: Rising from the Last War
Esplorate le terre di Eberron in questo supplemento di campagna per il più grande gioco di ruolo al mondo.
Che sia a bordo di di una nave volante o della cabina di un treno, imbarcatevi in una emozionante avventura avvolta nell'intrigo! Scoprite segreti sepolti per anni da una guerra devastante, nella quale armi alimentate dalla magia hanno minacciato un intero continente.
Nel mondo post-bellico la magia pervade la vita di ogni giorno e persone di ogni sorta si riversano in Sharn, una città di meraviglie dove i grattacieli squarciano le nubi. Troverete la vostra fortuna nelle squallide strade cittadine oppure rovisterete gli infestati campi di battaglia alla ricerca dei loro segreti? Vi unirete alle potenti Case dei Marchi del Drago, spietate famiglie che controllano tutte le nazioni? Cercherete la verità in qualità di reporter di un giornale, di un ricercatore universitario o di una spia governativa? Oppure forgerete un destino in grado di sfidare le cicatrici della guerra?
Questo manuale garantisce strumenti di cui sia i giocatori che il Dungeon Master hanno bisogno per esplorare il mondo di Eberron, inclusi la Classe dell'Artefice - un maestro delle invenzioni magiche - e mostri creati da antiche forze belligeranti. Eberron entrerà in una nuova era di prosperità o l'ombra della guerra discenderà su di esso ancora una volta?
Una completa guida di campagna per Eberron, un mondo dilaniato dalla guerra e armato da tecnologia alimentata dalla magia, da uno dei titoli più venduti sul DMs Guild: Wayfarer's Guide to Eberron. Una veloce immersione nelle vostre avventure pulp grazie all'utilizzo dei luoghi d'avventura facili da usare e creati per il manuale, contenenti mappe di treni folgore (lightning trains), navi volanti, castelli fluttuanti, grattacieli e molto altro. Esplorate Sharn, una città di grattacieli, navi volanti e intrighi in stile noir, e crocevia per le genti del mondo sconvolte dalla guerra. Include una campagna per personaggi interessati ad avventurarsi nel Mournland. Giocate l'Artefice, la prima classe ufficiale ad essere rilasciata per la 5a Edizione di D&D dall'uscita del Manuale del Gioatore. L'Artefice fonde magia e invenzione per creare oggetti meravigliosi. Create il vostro personaggio usando un nuovo elemento di gioco: il Patrono di Gruppo (Group Patron), un Background per tutto il gruppo. 16 nuove razze/sottorazze - il numero più alto rispetto a quelle pubblicate fin ora negli altri manuali di D&D - in cui sono inclusi i Marchi del Drago, che trasformano magicamente certi membri delle razze del Manuale del Giocatore. Affrontate mostri orrorifici nati dalle guerre più devastanti del mondo. DETTAGLI DEL PRODOTTO
Lingua: inglese
Prezzo: 49,95 dollari
Data di uscita: 19 Novembre 2019
Formato: Copertina rigida


Link alla pagina ufficiale del prodotto: https://dnd.wizards.com/products/tabletop-games/rpg-products/eberron
Read more...

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...
Sign in to follow this  
Richter Seller

DnD 3e L'Arciere

Recommended Posts

L’Arciere

653.jpg

Articolo illustrato da Lucia Simonis e pubblicato dallo Staff Dragons' Lair il 24/10/2007

Non tutti i combattenti amano lo scontro brutale in mischia o le danze di sangue delle lame. Ve ne sono alcuni che scelgono uno stile fatto di agilità e di precisione. Che siano esploratori dal passo leggero, letali cecchini silenziosi come ombre o soldati addestrati al culmine di una battaglia campale, gli arcieri rappresentano l'altra faccia del combattimento. Costoro imbracciano l'arco come se fosse un naturale prolungamento delle proprie braccia ed incidono sulle sorti degli scontri colpendo il nemico da lontano, mentre a loro volta rimangono distanti dagli attacchi in mischia, coprendo così le spalle ai propri compagni.

A seconda del proprio addestramento e delle proprie capacità, possono sfruttare la propria abilità per colpire il nemico dove più è vulnerabile oppure incoccare frecce in possenti archi compositi, scagliandole con forza contro il proprio avversario.

Razze

Gli umani sono sempre una valida alternativa per qualsiasi PG. Arciere compreso. La loro determinazione e versatilità può arrivare a pareggiare la bravura degli elfi nel tiro con l’arco, il talento extra è sempre utile, soprattutto se non si è un guerriero che ha diversi talenti da distribuire ed i punti abilità sono altrettanto funzionali per migliorare le abilità motorie o quelle per non far sentire la propria presenza.

Gli elfi sono arcieri nati. Ne è prova il fatto che qualsiasi elfo, dal mago, al guerriero, al monaco, sappia usare un arco (e altre armi che si accoppiano bene nel caso di un combattimento ravvicinato). Inoltre, la loro altra destrezza è certamente un aiuto in più; non ci si deve preoccupare troppo del malus alla costituzione, poiché stando spesso fuori dalla mischia, i danni subiti saranno spesso minori di quelli di un combattente di prima linea. Infine, i bonus alle abilità di Osservare ed Ascoltare aiutano i ranger ad essere sempre all'erta ed i guerrieri a migliorare le loro poche abilità.

Come spesso accade, unendo l’ambizione umana alla naturale abilità degli elfi, i mezzelfi possono diventare abili arcieri. Forse non avranno bonus particolarmente importanti per un arciere, ma la classe preferita libera diventa particolarmente importante coi multiclasse.

Tra le razze mostruose spiccano i centauri. Sebbene siano già letali in carica, sono anche abilissimi arcieri, temuti per la loro precisione. Non così temuti, ma molto abili come ranger, ci sono invece gli gnoll. Un’altra razza particolarmente abile con l’arco sono i raptoran, apparsi su Races of the Wild, che pian piano imparano a volare e ad usare i loro particolari archi in volo.

Tra i diavoli, troviamo le Erinni che prediligono far piovere frecce sui loro nemici mentre li confondono coi loro incantesimi malefici.

Tra gli esterni buoni, famosi per la loro abilità con l’arco ci sono i solar e i bralani.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Classi base

Ranger: Insieme al guerriero, è una delle classi più indicate. E’ ottimo per un tiratore con l’arco tra i più classici, come quello che si nasconde tra i boschi, ma anche in altri ambienti dà prova delle sue capacità. Scegliendo lo stile di combattimento a distanza, si hanno tre talenti (Tiro Rapido soprattutto) utili a qualsiasi buon arciere, senza contare gli altri ottimi talenti da cacciatore, come Seguire Tracce e Resistenza Fisica (che è il requisito per Duro a Morire, da tenere in considerazione durante l'avanzamento), capacità speciali come eludere, incantesimi (pochi ma decisamente utili) ed il compagno animale. Il numero dei punti abilità si avvicina a quello del ladro, rendendolo capace di emulare le capacità furtive di un ladro, grazie anche all’armatura leggera. L’empatia selvatica potrebbe renderlo una sostituzione del druido, nel caso si abbia a che fare con gli animali, mentre i TS alti su Tempra e Riflessi lo rendono resistente agli incantesimi più letali (come disintegrazione, distruzione, distruggere viventi), mentre può uscire indenne da quelli ad area grazie ad eludere. Infine, grazie ai nemici prescelti, può diventare una vera macchina di morte per gli sfortunati avversari (al 10° livello aggiunge fino a +6 ai danni contro un nemico prescelto, che con un po’ di accortezza sarà quello che si incontrerà anche più spesso).

Guerriero: Se il ranger ha la fama di essere un arciere a cui non manca nulla, un guerriero coi talenti da arciere ha il privilegio di essere quasi altrettanto forte in mischia. Il dado vita più alto e la capacità di indossare qualsiasi armatura, lo rendono capace di resistere agli attacchi, sebbene bisogna scegliere con un po’ di accortezza le armature (però un’armatura completa in mithral avrà +3 come Des massima applicabile, che, se aggiunto al bonus di armatura di +8 e al bonus di scudo di +1 di un buckler, gli concede una potenziale CA di 22 al 1° livello, ammesso ovviamente di avere i fondi). Se poi il nemico è ostico ed infastidisce con continui attacchi di opportunità, mentre si cerca di colpirlo, si può sempre estrarre un’arma da mischia e affrontarlo con le potenzialità quasi pari a quelle di un guerriero da mischia. In pratica, un guerriero arciere sarà spesso più efficace come supporto in mischia, ma mancherà di quasi tutto ciò che sta fuori dal combattimento (dato che quanto ad abilità è al quanto mal fornito).

Ladro: Il ladro può intraprendere la via dell’arciere per utilizzare l’attacco furtivo, restando comunque abbastanza distante dalla mischia. Certo, dovrà stare entro 9 m per utilizzarlo, ma è comunque una distanza che gli permette di rimanere fuori portata dalla maggior parte dei nemici (i quali, se sono impegnati nel combattimento con gli alleati, difficilmente attaccheranno lui); inoltre, quella distanza gli può concedere un bonus di +1 al tiro per colpire ed ai danni, se provvisto del talento Tiro Ravvicinato. Insomma, il ladro in mischia ha di certo più probabilità di fare attacchi furtivi (con il fiancheggiamento ad esempio), ma stare a debita distanza lo rende molto più sicuro. Usando poi la Destrezza al tiro per colpire con archi o balestra, si risparmia il talento Arma Accurata, che praticamente ogni ladro di mischia prende (sebbene esso sia comunque molto comodo anche se non essenziale).

Bardo: In modo simile al ladro, il bardo può decidere se stare in mischia o a distanza, con il vantaggio che la distanza non gli comporta nessuna penalità. Essendo già competente in balestre e arco corto, non gli resta altro da fare che impugnare una di queste armi e colpire! Sebbene molti credano che questa classe sia debole, probabilmente questa convinzione deriva dal fatto che un PG viene ritenuto forte soltanto quando fa molti danni e uccide molti nemici. Niente di più sbagliato. Sicuramente il bardo non raggiungerà mai i danni inferti da un ranger, da un guerriero o da ladro arciere, ma può alternare lo scagliare frecce dei nemici, mentre ispira coraggio ai suoi alleati, per esempio cantando, dando loro bonus ai tiri per colpire ed ai danni, all’utilizzo dei suoi incantesimi. Invisibilità e silenzio lo rendono non individuabile più di un ladro, sebbene per un breve periodo, mentre i suoi incantesimi di ammaliamento come dominare o charme possono fornirgli un alleato che lo difenda, mentre lui continua a scagliare frecce sui nemici. Con un incantesimo come forma gassosa poi, può fuggire o raggiunge posti inaccessibili da dove attaccare i nemici.

Esploratore (Perfetto Avventuriero): Gli esploratori sono ottimi arcieri. Essendo una sorta di incrocio tra ranger e ladro (soprattutto per le abilità), molte delle loro capacità si sposano bene con la via dell’arciere, a partire dai talenti bonus, tra cui ci sono quelli per il combattimento a distanza, alla schermaglia, che può essere usata in combinazioni molto efficaci con Tiro Multiplo e a diverse altre capacità (come il mimetismo, eludere e parecchi punti abilità). Grazie alle loro capacità, si possono sostituire tranquillamente a ladri e ranger (almeno per la parte di cacciatori, infatti tra i talenti bonus si può scegliere Seguire Tracce).

Elfo paladino (livelli di sostituzione razziale, variante di Races of the wild): Si tratta di una variante particolare del paladino, che gli permette di usare punire il male a distanza, gli concede un bonus di +4 verso ammaliamento invece che paura e come cavalcatura ha un unicorno. Per contro, ottiene gli incantesimi al 5° livello. Può risultare interessante per chi desidera provare un arciere diverso dal solito.

Abilità e talenti

Prima fra tutte, Acrobazia risulta una buona abilità per gli arcieri, per evitare i danni da caduta (nel caso si cada da dove ci si era appostati) e ad evitare gli attacchi di opportunità mentre ci si ritira o simili situazioni. Equilibrio può essere altrettanto utile per evitare le cadute (notare che da proni non si può tirare con l’arco!); Muoversi Silenziosamente e Nascondersi sono comode per passare inosservati ai nemici, mentre ci si prepara ad attaccarli o li si bersaglia di nascosto. Per colpire lontano bisogna anche vedere bene, quindi Osservare è essenziale allo scopo, mentre Saltare e Scalare sono possono servire a muoversi agilmente tra gli ostacoli.

Tra i talenti utili agli arcieri si trova:

- Tiro ravvicinato, Tiro Rapido e Tiro Preciso, tre talenti essenziali a qualsiasi arciere, tranne casi particolari. Tiro Lontano e Tiro Rapido Migliorato (Perfetto Combattente) possono essere altrettanto funzionali, mentre Tiro Multiplo o Tiro in Movimento (che non possono essere usati insieme purtroppo, perché Tiro in Movimento concede un’azione di attacco e non un'azione standard) sono ottimi per gli scout, il primo seguito magari da Tiro Multiplo Migliorato (Manuale Completo delle Arti Psioniche), con cui si possono colpire diversi nemici nello stesso round

- Arma Focalizzata, Arma Specializzata e Arma Specializzata Superiore, ottime scelte per i guerrieri arcieri, che possono completare la serie con Ranged Weapon Maestry e Weapon Supremacy del Player's Handbood II

- Tirare in Sella e Tirare in Sella Migliorato (Perfetto Combattente) occorrono a qualunque buon arciere che sia un ottimo cavalcatore o lo usi spesso

- Bloccare a Distanza e Disarmare a Distanza (Perfetto Combattente), ottima tattica per ottenere questi effetti mantenendo una certa distanza dal nemico, senza il pericolo di perdere l’arma

- Colpo Lesto, apparso sia sul Perfetto Avventuriero che sul Draconomicon, accoppiato a numerosi gradi in Osservare, che permette di ignorare i bonus di armatura e di armatura naturale del bersaglio

- Deadeye Shot (Player's Handbook II), utile a qualsiasi personaggio con attacco furtivo, in modo che possa fare danni extra, mentre Penetrating Shot, sullo stesso manuale, è fenomenale quando i nemici sono in fila

- Plunging Shot (Races of the Wild), comodo per gli arcieri che si posizionano sempre sopra i propri nemici, mentre il talento tattico Woodland Archer (sempre sul Races of the Wild) permette di sfruttare appieno gli attacchi completi con l’arco

- Penetrare Punto Debole (Draconomicon), ottimo contro i nemici dotati di riduzione del danno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incantesimi

Nel caso di arcieri ranger o bardi, ecco gli incantesimi che non dovrebbero mancare durante la loro carriera di tiratori a distanza.

Livello 0°

Bardo:

- Luce: c’è bisogno di illuminare un punto preciso di una stanza immersa nell’oscurità? O un mostro si nasconde nell’ombra? Basta lanciare l’incantesimo su una freccia e colpire nel punto giusto!

1° Livello

Bardo:

- Caduta morbida: se si è saliti in alto per bersagliare i nemici e per qualche motivo si cade, questo incantesimo evita i danni

- Immagine silenziosa: per far perdere le proprie tracce, o per distrarre i nemici mentre li si bersaglia stando da tutt’altra parte

- Ritirata rapida: se i nemici attaccano in massa, meglio mettersi al sicuro

Ranger:

- Intralciare: utile per rallentare i nemici mentre li si colpisce a distanza

- Saltare: l’albero o la roccia è troppo in alto per essere raggiunto? Un enorme bonus a Saltare risolve il problema e si può arrivare in alto, da dove colpire i nemici senza essere raggiungibili

- Freccia mentale (Perfetto Avventuriero): si possono fare attacchi di opportunità e non se ne provocano quando si attacca con l’arco in mischia. Utilissimo, tenendo anche conto del fatto che lanciarlo è un azione immediata

- Occhio di falco (Perfetto Avventuriero): ottimo per i cecchino, in quanto concede un bonus di +5 a Osservare e un +50% all’incremento di gittata

- Tiro guidato (Perfetto Avventuriero): si sa che a 300 metri di distanza c’è un nemico che sta spiando da una feritoia? Con questo incantesimo lo si può colpire nell’occhio senza alcuna penalità. Esso infatti elimina le penalità di incremento da gittata e di copertura

- Tiro accurato (Perfetto Avventuriero): contro il nemico prescelto, l’arma conferma automaticamente i critici

2° Livello:

Bardo:

- Grazia del gatto: bonus di +2 al tiro per colpire ed alla CA (se l'armatura lo consente): non male per un arciere

- Invisibilità: molto comodo per allontanarsi dalla mischia, confondere i nemici e negare loro il bonus di Des per un attacco

- Immagine speculare: ottimo incantesimo difensivo

- Silenzio: anche se preclude la possibilità di lanciare incantesimi (salvo l'utilizzo del talento Incantesimi Silenziosi), ci si può muovere nascosti senza farsi sentire, oppure si può lanciarlo su una freccia per indirizzare l'effetto in una zona precisa

- Celeriry, lesser (Player's Handbook II): il nemico ti sta piombando addosso? Grazie a questo incantesimo ci si può scansare o compiere altre azioni di movimento proprio mentre il nemico sta per colpire

Ranger:

- Crescita di spine: simile a intralciare, può ridurre notevolmente la velocità con cui i nemici si avvicinano

- Grazia del gatto: bonus di +2 al tiro per colpire ed alla CA (se l'armatura lo consente): non male per un arciere

- Curse of arrow attraction (Player's Handbook II): il bersaglio subisce una penalità di -5 alla CA contro gli attacchi a distanza. Una cosa fantastica per un arciere!

- Hunter's eye (Player's Handbook II): per quale motivo un ranger dovrebbe nascondersi, dato che non fa danni maggiori se l’avversario è colto alla sprovvista? Questo incantesimo risolve la questione dandogli 1d6 danni di attacco furtivo ogni 3 livelli

3° Livello:

Bardo:

- Forma gassosa: per infilarsi in posti inaccessibili o fuggire senza essere colpiti

- Velocità: utilissimo anche agli alleati, concede bonus al colpire e un attacco in più

Ranger:

- Scurovisione: senza bisogno di accendere luci, si possono bersagliare nemici stando immersi nell’oscurità

4° Livello:

Bardo:

- Porta dimensionale: l’albero è troppo difficile da scalare? In pochi secondi si è dove si desidera. Utilissimo anche per raggiungere il posto desiderato nelle vicinanze

- Invisibilità superiore: colpire e non essere visti, così che i nemici non possano trovarti

- Celerity (Player's Handbook II): concede un'azione standard in qualsiasi momento lo si voglia, ad esempio per bloccare il guerriero che sta caricando o per colpire il mago che sta lanciando un incantesimo, per fargli perdere la concentrazione

- Mirror image, greater (Player's Handbook II): una nuova immagine illusoria si crea ad ogni round, dando un numero teoricamente infinito di bersagli falsi all’avversario

Ranger:

- Traslazione arborea: un ranger in un bosco è molto avvantaggiato. Lo dimostra questo incantesimo, con il quale esso può muoversi a grande velocità tra gli alberi

- Anatema del nemico (Perfetto Avventuriero): l’arma diventa +5, infligge +2d6 danni verso un tipo di creature e si ha un bonus di +4 ai TS contro le loro capacità. Se poi è anche un nemico prescelto, con un semplice arco lungo si possono causare 1d8+2d6+13+ mod di Forza danni ad un tale nemico (piuttosto devastante!)

- Tempesta di frecce (Perfetto Avventuriero): in pratica è un attacco turbinante a distanza, con la differenza che si tira una freccia contro OGNI avversario entro la gittata senza incrementi dell’arco. Fenomenale contro le folle!

5° Livello:

Bardo:

- Fuorviare: ancora meglio di invisibilità superiore, perché permette di portare fuori strada i nemici, facendo seguire loro un sosia illusorio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Classi di Prestigio

Arciere Arcano (Guida del Dungeon Master): Forse la più famosa CdP per arcieri. Essa combina la naturale abilità con gli archi degli elfi alla loro potente magia arcana. Certo era molto più forte in 3.0, quando le frecce magiche erano cumulabili con gli archi magici, ma resta comunque una buona CdP, grazie alle altre abilità che possiede, come quella di colpire i nemici attraverso i muri o dietro gli angoli, di lanciare frecce contro molti nemici o di infondere incantesimi ad area nelle frecce. Proprio a questo proposito, vale la pena di spendere due parole sulla combinazione adatta a soddisfare i requisiti: in molti sostengono che la combinazione migliore sia guerriero o ranger biclassato con mago o stregone. Potrebbe non valerne la pena per diversi motivi:

- Il BaB viene seriamente intaccato

- Bisogna arrivare al 5°(o 6°) livello per lanciare un incantesimo decente ad area come palla di fuoco, e comunque fare solo 5d6 (o 6d6) dimezzabili, il che è poco efficace agli alti livelli

- In ogni caso, resta il fallimento degli incantesimi per le armature, che diventa un peso e rischia di far fallire qualche incantesimo

Una combinazione ben più efficace è quella di sostituire al mago/stregone il bardo, il che migliora il BaB e non pone il problema del fallimento degli incantesimi a causa dell'armatura. Come da sopra si evince, ci sono diversi incantesimi da bardo utili agli arcieri, mentre con l’abilità Utilizzare Oggetti Magici si possono comprare o farsi fare pergamene di palla di fuoco o altri incantesimi di un livello più alto

Iniziato dell’ordine dell’arco (Perfetto Combattente): Un’altra buona CdP per arcieri, soprattutto se abbinata all’esploratore in modo da aggiunge alla schermaglia anche il bonus di precisione a distanza. Inoltre, capacità come tiro in combattimento ravvicinato, mira precisa e precisione estesa sono altrettanto efficaci per un arciere, sia che si ritrovi in mischia, sia che desideri stare più lontano dai nemici.

Kensai (Perfetto Combattente): Una CdP non propriamente per arcieri, ma che può adattarsi molto bene ugualmente. Forse l’arciere non avrà molti benefici dalla capacità impeto di potere, ma potrebbe essergli utile nel caso si ritrovi nel mezzo della mischia.

Maestro delle armi esotiche (Perfetto Combattente): Questa CdP ha solo un paio di capacità adatte un arciere: combattimento a distanza ravvicinato, per togliersi il problema degli attacchi di opportunità, e disarmare a distanza, che funziona in modo simile al talento omonimo.

Predatore delle montagne (Perfetto Avventuriero): Un’altra CdP non propriamente per arcieri ma che si adatta ugualmente. Utile soprattutto agli esploratori cacciatori che desiderano seguire le tracce in modo rapido e preciso.

Materiale dai Forgotten Realms

Classi di Prestigio

Cacciatore Shaaryan (Guida del giocatore a Faerun): Una CdP per arcieri a cavallo, che concede diversi bonus a cavalcare ed alcuni benefici per il tiro con l’arco in sella, riuscendo persino a seguire le tracce.

Incantesimi

Pietà del Cacciatore (Magia di Faerun): Questo incantesimo di 1° livello da ranger, forse anche un po’ sbilanciante, fa sì che, se l'attacco seguente con un arco colpisce, esso è automaticamente un colpo critico.

Materiale da Eberron

Razze

Morfico: grazie al bonus di +2 alla Destrezza e la classe preferita ranger, si presta bene come razza per creare un arciere, anche grazie alla capacità soprannaturale di mutamento (nello specifico: scalapareti, passolungo e caccia selvatica), che permette di incrementare ulteriormente la Destrezza e di acquisire altri vantaggi.

Classi di Prestigio

Ranger dell'Eldeen: una CdP per ranger, che migliora i suoi attacchi contro i nemici prescelti e gli concede abilità speciali in base alla setta prescelta.

Capacità speciali delle Armature

Fogliascura: ideale per quegli arcieri che sono anche incantatori arcani (come gli arcieri arcani), in quanto riduce la penalità di fallimento del 5%, oltre a concedere un bonus massimo di Destrezza maggiore e a diminuire la penalità di armatura alla prova.

Fogliatessuta: funziona come la capacità fogliascura.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

I ferri del mestiere

Archi e frecce

Bow, Elvencraft (Races of the Wild): Un modo alternativo per risolvere il problema di tirare con l’arco in mischia. Questo arco può essere usato come un bastone in mischia invece di scagliare frecce.

Bow, Blunt, Dragonsbreath, Serpentstongue, Swiftwing (Races of the Wild): Frecce per tutte le occasioni. La prima, che costa come quelle normali, fa danni contundenti; la seconda aggiunge 1 danno da fuoco; la terza fa anche danni taglienti e può essere usato per attaccare corde come se fosse un rampino, mentre l’ultima riduce di 1 la penalità per l’incremento di portata.

Arco in osso di drago (Draconomicon): Un arco composito con la gittata aumentata di 6 metri. Non male per sole 100 mo in più.

Armi Esotiche

Arco gigante e arco gigante composito (Perfetto Combattente): Dato che, come già detto, i danni dell’arciere sono minori rispetto a quelli dei combattenti da mischia, questo arco può aiutare infliggendo 1d10 danni, invece di 1d8. Consigliabile solo ai guerrieri che hanno molti talenti.

Armature e Scudi Specifici e capacità di armature e scudi

Giaco di maglia in mithral: L’armatura preferita dagli arcieri. Un buon bonus di CA per un’armatura leggera, un alto bonus massimo di Destrezza e nessuna penalità di armatura alla prova. Inoltre, possiede solo il 10% di fallimento di incantesimi arcani. Basta renderla magica e diventa un’armatura perfetta per il 90% degli arcieri.

Armatura della caccia infinita: Un’ottima armatura per i ranger, ma anche per qualsiasi altro personaggio, dato che conferisce l’immunità all’affaticamento e all’esaurimento Fortificazione moderata: Ha un costo elevato, ma garantisce il 75% di probabilità di non subire critici o furtivi. Inutile dire che può salvare la vita.

Buckler: Ideale per gli arcieri. Aggiunge un bonus di scudo di +1 (o di più se è magico) alla CA, senza dare penalità al tiro per colpire, come nel caso di armi a due mani.

Riflettente: Costa parecchio, ma agli alti livelli, dove i soldi non sono un problema, può essere comodo averlo, per evitare incantesimi mortali con CD molto elevate.

Armi Specifiche e capacità delle armi

Arco del giuramento: Un bell’arco dal costo non troppo elevato, con una capacità molto bella, anche se da usare con giudizio, dato che poi, se il nemico oggetto del giuramento viene ucciso da qualcun altro, l’arco per una settimana diventa solo perfetto.

Arco del Solar: Un arco che rende tutte le frecce che scaglia frecce assassine (CD 20 o il bersaglio muore, o viene distrutto se non è vivente). Costa abbastanza, ma agli avversari può sempre capitare l’1 sul TS.

Swordbow (Races of the Wild): Simile all’Elvencraft Bow (Races of the Wild), ma migliore in tutti i sensi. E’ da considerare come due armi a fini di renderlo magico, ma si trasforma in un arco o in una spada lunga (o uno spadone o uno stocco, a seconda del tipo) anche nella stessa azione di attacco.

Arco della luna invernale (Perfetto Sacerdote): Richiede il talento Vero Credente (Perfetto Sacerdote), ma è un arco gelido anatema dei drow +4 .

Freccia lacerante (Perfetto Sacerdote): Come l'arma precedente, richiede il talento Vero Credente, ma è una freccia +3, che, all’inizio del nuovo round, ritorna al possessore infliggendo altri 1d8 danni al nemico colpito. Un ranger, per di più, aggiunge la capacità anatema ai nemici prescelti.

Anatema: Per il solo costo di un bonus +1, l’arma diventa molto forte contro determinati nemici: fenomenale se usata contro gli stessi che sono i nemici prescelti.

Infuocata, Gelida, Folgorante, Corrosiva: Un incantamento classico per le armi, con il pregio di aggiungere danni alle armi a distanza, che solitamente, a causa della bassa forza degli arcieri, infliggono meno danni dei combattenti in mischia. L’incantamento corrosivo si trova sul Dungeon Master's Guide II.

Sacra, Sacrilega: Per lo stesso motivo delle capacità precedenti, queste sono utili soprattutto nelle campagne buone dove i nemici sono molto spesso malvagi (o viceversa).

Ricercante: Molto comoda nel caso di nemici nascosti dietro ostacoli, poiché elimina la possibilità di mancarli a causa della copertura.

Cerca Sangue (Perfetto Combattente): Simile a ricercante, ma la freccia gira anche intorno agli ostacoli, col problema che però non funziona con vegetali, melme, non morti e costrutti.

Disarmante (Perfetto Combattente): Senza dover prendere talenti o simili, con questa capacità si possono disarmare gli avversari a distanza.

Ferita d’uscita (Perfetto Combattente): Infligge 1d6 danni extra e si può colpire anche l’avversario dietro. Ottimo se i nemici sono in fila.

Oggetti meravigliosi

Mantello della resistenza: Non costa molto ed aumenta il bonus dei TS, che possono salvare la vita in svariate occasioni.

Anello di protezione e Amuleto dell’armatura naturale: Altri modi per aggiungere bonus alla CA, il primo dei quali si aggiunge sia colti alla sprovvista sia negli attacchi di contatto.

Faretra di Ehlonna: Comodo per tenere frecce e archi senza problemi, con un costo molto esiguo.

Anello dell’ariete: Utile in diverse occasioni, soprattutto per spingere via i nemici troppo vicini.

Guanti della destrezza: Indispensabili per aumentare le probabilità di colpire e le abilità collegate.

Bracciali dell’arciere, Bracciali dell’arciere superiori: Comodi per aggiungere bonus ai tiri per colpire ed ai danni.

Ali del volo: Costano un po’, ma la maggior parte dei nemici non può attaccare efficacemente un avversario in volo.

Pantofole del ragno: Nel caso i fondi siano pochi, con queste calzature perlomeno si può stare su soffitti o muri mentre si colpiscono i nemici, restando magari fuori dalla propria portata.

Le fonti

Draconomicon

Guida del Dungeon Master

Dungeon Master's Guide II

Manuale Completo delle Arti Psioniche

Manuale del giocatore

Player's Handbook II

Perfetto Avventuriero

Perfetto Combattente

Perfetto Sacerdote

Races of the Wild

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esempio di arciere

Manuali usati: Manuale del giocatore, Guida del Dungeon Master, Perfetto Avventuriero

Naomiel “Iron Lady” Starshunter

Elfa, Esploratrice 5°/ Barda 4°/ Arciere Arcano 10°

Umanoide Medio (Elfo)

Dadi Vita: 5d8+4d6+10d8+38 (123 pf)

Iniziativa: +9

Velocità: 9m (6 quadretti), 12m (8 quadretti) senza armatura

Classe Armatura: 30 (+8 giaco di maglia +4, +4 buckler +3, +6 Des, +2 deviazione), contatto 18, colto alla sprovvista 24

Attacco base/Lotta: +16/ +16

Attacco: Arco lungo composito gelido anatema delle aberrazioni +1 +32 a distanza (1d8+6+1d6 da freddo) o arco lungo composito gelido anatema delle aberrazioni +1 +24/+24/+24/+24 a distanza (1d8+6+1d6 da freddo) usando Tiro Multiplo o spada lunga +1 +25 in mischia (1d8+1)

Attacco completo: Arco lungo composito gelido anatema delle aberrazioni +1 +32/+27/+22/+17 a distanza (1d8+6+1d6 da freddo) o spada lunga +1 +25/+20/+15/+10 in mischia (1d8+1)

Spazio/Portata: 1,5m/1,5m

Attacchi speciali: Schermaglia (+2d6, + 1CA), Freccia Potenziata +5, Freccia Infusa, Freccia Infallibile, Freccia in Fase, Raffica di Frecce, Freccia della morte

Qualità speciali: Visione Crepuscolare, Scoprire Trappole, Tempra da Battaglia, Schivare Prodigioso, Movimento veloce, Passo Senza Tracce, Eludere, Musica Bardica, Conoscenze Bardiche, Controcanto, Affascinare, Ispirare Coraggio +1, Ispirare Competenza

Allineamento: Legale Neutrale

Tiri Salvezza: Tempra + 16, Riflessi +27, Volontà +14 (+16 contro ammaliamento).

Caratteristiche: For 10, Des 26, Cos 14, Int 14, Sag 12, Car 14

Abilità: Acrobazia +15, Artista della Fuga +30, Ascoltare +20, Camuffare +4, Concentrazione +10, Conoscenze (arcane) +10, Conoscenze (geografia) +10, Conoscenze (natura) +10, Diplomazia +12, Equilibrio +10, Intrattenere (strumenti a fiato) +19, Muoversi Silenziosamente +20, Nascondersi +13, Osservare +20, Percepire Intenzioni +8, Raggirare +7, Rapidità di Mano +15, Saltare +10, Sapienza Magica + 11, Sopravvivenza +10, Utilizzare Oggetti Magici +17

Talenti: Arma Focalizzata (Arco lungo), Tiro ravvicinato, Tiro Rapido , Tiro Preciso, Tiro multiplo, Critico Migliorato, Seguire Tracce, Arma accurata

Incantesimi da bardo conosciuti (3/3/1; tiro salvezza CD 12 + livello dell'incantesimo): 0 - evoca strumento, individuazione del magico, lettura del magico, luce, prestidigitazione, suono fantasma; 1° - cura ferite leggere, ritirata rapida, comprensione dei linguaggi; 2° - invisibilità, immagine speculare

Linguaggi: Comune, Elfico, Silvano, Orchesco

Equipaggiamento: Giaco di Maglia in Mithral +4, Buckler +3, Arco lungo composito gelido anatema delle aberrazioni +1, Guanti della Destrezza +6, Cintura della resistenza +4, Bracciali dell’arciere Superiori, Stivali Elfici, Ali del Volo, Diadema del Carisma +2, Anello di Protezione +2, Anello dell’ariete, Ocarina perfetta, 5 pergamene di ragnatela (CD 18), 5 pergamene di tempesta di ghiaccio (CD 20), Bacchetta di cura ferite moderate

Background: Naomiel è un elfa nata in una grande comunità elfica. Essa occupa una maestosa foresta abitata oltre che da animali ed elfi, anche da ogni genere di folletti (driadi,ninfe, pixie ecc..) e dalle creature fatate come gli unicorni. Gli elfi naturalmente, si preoccupano di difendere loro e la foresta dagli invasori. Secondogenita di uno degli elfi più in vista e tra i capitani dei guardiani a difesa della foresta, è stata educata dal padre, così come suo fratello, all’arte della guerra elfica. Suo fratello maggiore Tialis ha però preferito dedicarsi allo studio degli antichi tomi e dell’alta magia elfica. Così lei, spinta soprattutto dal padre, si è dedicata più al tiro con l’arco, diventando una delle esploratrici più in vista della comunità.

Mentre col passare degli anni continuava ad affinare le sue tattiche, notava sempre più con interesse che la magia arcana non veniva solo dallo studio dei tomi, ma osservava diversi cantastorie, sia solo di passaggio sia abitanti fissi della foresta, fare molto più che semplici giochetti di prestigio.

Cominciò a pensare che la padronanza con l’arco mancasse di qualcosa, e sempre più si convinse di voler imparare a manipolare la magia arcana. Grazie alla sua fama e a quella di suo padre, non fu difficile trovare qualcuno che le insegnasse: trascurano un po’ il semplice tirare con l’arco, imparò a suonare l’ocarina e a trarre dalla musica il potere di lanciare gli incantesimi. Mai avrebbe pensato che la sua padronanza con l’arco si sarebbe potuta fondere con la magia; almeno fintanto non fu contatta da una cerchia d’elite di Arcieri Arcani, che si proposero di iniziarla nelle loro cerchia, a una condizione. La strada da percorre non permetteva ripensamenti: una volta iniziato il cammino non avrebbe più potuto tornare indietro o abbandonarsi alla frivolezza che in qualche modo l’aveva presa diventando un artista musicale. La disciplina tra gli Arcieri Arcani era ferrea, ma lei ancora una volta spinta dalla volontà di raggiungere la perfezione, accettò le condizioni imposte. Ora, a solo 157 anni, è arrivata più in alto di suo padre, come secondo a comando dei guardiani della foresta. Suo padre non potrebbe essere più fiero di lei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa guida/articolo mi è sempre piaciuta, anche se ora devo ammettere che nonostante gli ottimi consigli che fornisce potrebbe essere ampliata per fornire uno spettro maggiore delle possibilità di un pg arciere.

Mi chiedo: se si dovessero fare appunti in tal senso (ovviamente che escludono lo swift hunter, visto che c'è già una guida interamente su quello), potrebbe avere senso oppure la cosa lascia il tempo che trova?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa guida/articolo mi è sempre piaciuta, anche se ora devo ammettere che nonostante gli ottimi consigli che fornisce potrebbe essere ampliata per fornire uno spettro maggiore delle possibilità di un pg arciere.

Mi chiedo: se si dovessero fare appunti in tal senso (ovviamente che escludono lo swift hunter, visto che c'è già una guida interamente su quello), potrebbe avere senso oppure la cosa lascia il tempo che trova?

per me sarebbe bello poter leggere:

-nuovi esempi di arciere

-riadattamento di eventuali classi di prestigio della 3.0 (tipo arciere dei boschi)

-classi di prestigio fatte dagli utenti

il tutto ovviamente se ben bilanciato e supervisionato dagli utenti più esperti. se c'è una cosa che posso dire di negativo su questo tipo di ruolo/personaggio è che ci sono poche classi di prestigio, per questo per me sarebbe splendido poter ad esempio vedere riadattato un arciere dei boschi in 3.5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo tra l'equipaggiamento Taulmaril, l'arco di Cattie-brie della saga di Drizzt.

Ne riporto le statistiche:

Energy Bow

Price: 22,600 gp

Body Slot: — (held)

Caster Level: 6th

Aura: Moderate; (DC 18) evocation

Activation: See below

Weight: 3 lb.

Simply drawing your fingers in the air near this finely crafted bow causes it to be strung with an arrow of glimmering energy.

Hank’s energy bow acts as a +2 composite longbow that accommodates a user of any Strength. Although unstrung, it fires arrows of pure magical force that deal 2d6 points of damage. As they are force effects, the arrows do not suffer a miss chance when used against incorporeal creatures.The bow can be used to fire normal or magic arrows, but in such cases the bow does not confer its damage due to force.When drawn, the energy bow sheds light like a torch.

In addition, Hank can use the bow to make power shots.To do so, before making attack rolls, choose a number to subtract from your attack rolls up to Hank’s base attack and add this same number to the damage dealt by the bow with any attack that hits. The penalty on attack rolls and bonus on damage rolls last until Hank’s next turn.

Prerequisites: Craft Magic Arms and Armor, magic missile.

Cost to Create: 11,500 gp, 888 XP, 23 days.

imho è un must-buy per qualsiasi arciere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi, vediamo se ho capito: crea freccie di forza da 2d6 ad ogni tiro e permette di usare una sorta di attacco poderoso, giusto?

spltting è un potenziamento, vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, splitting è un potenziamento. Ma la cosa interessante è che si adatta alla Forza del personaggio e l'effetto di forza può essere soppresso, così da rendere l'arco utile anche contro i nemici immuni agli effetti di forza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo tra i talenti importanti Fell Shot sull'Expanded Psionic Handbook. E' il naturale complemento di Manyshot: visto che il TxC con Manyshot è uno solo, si risolve il principale limite di Fell Shot (si applica solo a un attacco), e portando l'attacco contro la CA di contatto si risolve il principale problema di Manyshot (TxC basso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

solo una domanda, nell'esempio di arciere ci sono delle pergamente di ragnatela: essendo però la ragnatela un effetto e non un area non si può inserire nella freccia infusa giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Errore mio quando feci la scheda. Ricordando che colpiva un'area di 6m, non guardai se era un effetto o un incantesimo ad area. E ora mi chiedo perché l'incantesimo sia così...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Although unstrung, it fires arrows of pure magical force that deal 2d6 points of damage. As they are force effects, the arrows do not suffer a miss chance when used against incorporeal creatures.The bow can be used to fire normal or magic arrows, but in such cases the bow does not confer its damage due to force.
Non mi è chiaro, 2d6 e basta o 2d6 + i bonus di potenziamento?

Le frecce di Forza attraversano un muro di vento, o vengono deviate comunque in quanto frecce?

Share this post


Link to post
Share on other sites

2d6 è il danno base, quindi direi 2d6+i bonus.

Le frecce di forza dovrebbero attraversare senza problemi un muro di vento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le frecce di forza dovrebbero attraversare senza problemi un muro di vento.

Sicuro? Nella descrizione di muro di vento non mi pare ci sia nulla che lo lasci sottointendere, ma potrei aver detto l'ennesima baggianata :D

Wind Wall

Evocation [Air]

Level: Air 2, Clr 3, Drd 3, Rgr 2, Sor/Wiz 3

Components: V, S, M/DF

Casting Time: 1 standard action

Range: Medium (100 ft. + 10 ft./level)

Effect: Wall up to 10 ft./level long and 5 ft./level high (S)

Duration: 1 round/level

Saving Throw: None; see text

Spell Resistance: Yes

An invisible vertical curtain of wind appears. It is 2 feet thick and of considerable strength. It is a roaring blast sufficient to blow away any bird smaller than an eagle, or tear papers and similar materials from unsuspecting hands. (A Reflex save allows a creature to maintain its grasp on an object.) Tiny and Small flying creatures cannot pass through the barrier. Loose materials and cloth garments fly upward when caught in a wind wall. Arrows and bolts are deflected upward and miss, while any other normal ranged weapon passing through the wall has a 30% miss chance. (A giant-thrown boulder, a siege engine projectile, and other massive ranged weapons are not affected.) Gases, most gaseous breath weapons, and creatures in gaseous form cannot pass through the wall (although it is no barrier to incorporeal creatures).

While the wall must be vertical, you can shape it in any continuous path along the ground that you like. It is possible to create cylindrical or square wind walls to enclose specific points.

Arcane Material Component

A tiny fan and a feather of exotic origin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.