Jump to content

Chi aveva ancora qualcosa da dire?


Dusdan

Recommended Posts

Ho appena sentito su radio 2 un'ipotetica intervista a Kurt Cobain dopo la sua morte (abbastanza ben fatta) e mi e` sovvenuta la seguente domanda: quali artisti sono morti o quali gruppi si sono sciolti prima di esprimere tutta la loro vena artistica?

Un po' di miei pareri:

Kurt Cobain: credo sinceramente che avesse detto tutto. ha rivoluzionato e creato un certo tipo di musica ed era un'anima troppo in pena per sopportare ancora questo mondo.

Jim Morrison: imo parte del mito dei doors e` legato alla sua morte

John Lennon: forse non un'altra imagine, ma qualche cartuccia ce l'aveva ancora

Freddie Mercury: giusto ieri sentivo Innunendo e non mi sembra proprio un disco scritto da gente che aveva finito le idee

Soundgarden: qui non e` morto nessuno, ma dopo Superunknown (meraviglioso) e Down on the outside (in cui c'e` un netto cambiamento) mi aspettavo ancora tante cose. devo dire che all'epoca per me e` stato uno shock

Layne Staley: gli Alice in Chains sono esistiti in un periodo particolare, quello del grunge. non credo che sarebbero riusciti a reinventarsi come i Pearl Jam, probabilmente avrebbero fatto la fine degli Stone Temple Pilots. cio` non toglie che Layne fosse un grande: respect :rock:

Jeff Buckley: aveva appena cominciato e non sapremo mai che capolavori siano morti con lui.

Cliff Burton: piu` il tempo passa piu` mi convinco che i metallica abbiano cominciato a morire insieme a lui.

Altri adesso non me ne vengono in mente, dite la vostra.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 43
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un po' di miei pareri:

Kurt Cobain: credo sinceramente che avesse detto tutto. ha rivoluzionato e creato un certo tipo di musica ed era un'anima troppo in pena per sopportare ancora questo mondo.

pienamente d'accordo, ho amato moltissimo i nirvana, ma credo fossero comunque giunti al capolinea artisticamente parlando.. tra l'altro, non se sia un mito sulla morte di cobain, ma mi pare lui stesso in una delle sue ultime interviste avesse dichiarato di aver completato il suo messaggio (potrei tranquillamente sbagliarmi)..

oltre a quelli che hai detto (condivido le tue considerazioni, con un particolare accento su freddy mercury, che secondo me ne aveva ancora parecchie di cartucce), aggiungo

guns n' roses: morto steven adler, ma soprattutto uscito dal gruppo izzy, si sono anche troppo lungamente persi per strada.. ma, a mio parere, slash ha dimostrato di avere ancora molto da dire nei due album con gli snakepit (sempre a mio parere, ampiamente sottovalutati), lasciamo perdere i velvet revolver...

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Kurt Cobain: credo sinceramente che avesse detto tutto. ha rivoluzionato e creato un certo tipo di musica ed era un'anima troppo in pena per sopportare ancora questo mondo.

Sì, i Nirvana hanno fatto quello che dovevano fare. In più, aggiungo amaramente, se non fosse morto Kurt Cobain un buon 50% dei loro "fan" non ci sarebbero, e probabilmente sarebbero pressoché dimenticati.

Chiaro, sarebbe stato meglio se non fosse morto.

Jim Morrison: imo parte del mito dei doors e` legato alla sua morte

Beh, sicuramente parte della loro popolarità è dovuta alla sua morte, come per Kurt Cobain. Probabilmente si sarebbe dato alla poesia, quindi in ogni caso non sarebbero durati ancora molto.

John Lennon: forse non un'altra imagine, ma qualche cartuccia ce l'aveva ancora

Concordo, con l'aggravante Yoko Ono...

Freddie Mercury: giusto ieri sentivo Innunendo e non mi sembra proprio un disco scritto da gente che aveva finito le idee

Non avevano finito le idee, ma erano abbastanza ai ferri corti in realtà. Probabilmente le cose sarebbero finite con una scissione "alla Genesis".

Soundgarden: qui non e` morto nessuno, ma dopo Superunknown (meraviglioso) e Down on the outside (in cui c'e` un netto cambiamento) mi aspettavo ancora tante cose. devo dire che all'epoca per me e` stato uno shock

Eh, d'altronde erano parte di un fenomeno caduco.

Layne Staley: gli Alice in Chains sono esistiti in un periodo particolare, quello del grunge. non credo che sarebbero riusciti a reinventarsi come i Pearl Jam, probabilmente avrebbero fatto la fine degli Stone Temple Pilots. cio` non toglie che Layne fosse un grande: respect :rock:

Avrebbero fatto la fine di quasi tutti gli altri. ;-)

C'è da dire che in fondo Grunge era più una connotazione cronotopica che stilistica, a.k.a. un genere per modo di dire. Ecco perché i Pearl Jam ne sono usciti alla grande: hanno continuato semplicemente per la loro strada finché la gente non ha cambiato la loro classificazione.

Jeff Buckley: aveva appena cominciato e non sapremo mai che capolavori siano morti con lui.

Chissà...

Cliff Burton: piu` il tempo passa piu` mi convinco che i metallica abbiano cominciato a morire insieme a lui.

Questo sicuramente.

Aggiungo:

Jimi Hendrix: considerando la mole di musicisti che ha ispirato e in generale il suo essere innovatore, se avesse avuto il tempo di entrare nei '70 probabilmente saremmo di diversi anni più avanti nell'evoluzione (e i King Crimson sarebbero nel 2028 ;-)). Non l'ho mai considerato un modello sotto il profilo tecnico o stilistico, ma è da lì che vengono (o è lì che hanno attinto a volontà e con riconoscimento) Satriani, Vai, Malmsteen...

Frank Zappa: dando un'occhiata alla sua discografia vengono i brividi (sessanta album?), eppure sono fermamente convinto che avrebbe avuto ancora qualcosa da dire. Aveva sempre qualcosa da dire! :-D

Link to comment
Share on other sites

[i Soundgarden, ndr] Eh, d'altronde erano parte di un fenomeno caduco.
si`, ma erano in piena mutazione stilistica (senti in ordine batmotorfinger, superunknown e down on the upside, sembrano di tre gruppi diversi), e potevano tranquillamente seguire il percorso dei Pearl Jam.

c'e` da dire che cosi` adesso Matt Cameron (uno dei mie batteristi preferiti, btw) non sarebbe il batterista dei Pearl Jam, che prima di lui cambiavano piu` batteristi che mutande.

Link to comment
Share on other sites

Su Hendrix mi sento di aggiungere una cosa.

In piena guerra del Vietnam (69), quelli che non erano al fronte l'hanno potuto ascoltare a Woodstock in una versione dell'inno americano (Star Spangled Banner) che... lascio giudicare a voi.

Per me è stata una curiosità scoperta di recente...

http://www.youtube.com/watch?v=MFLy8eGtSYo

Aggiungo anche un'artista scomparsa prematuramente: Janice Joplin, anche lei come Hendrix se ne è andata a 27 anni, a 15 giorni di distanza da lui. Che voce.

Link to comment
Share on other sites

sciaf, sciaf... dorso o srile libero? :-p

Eh?!? :confused:

Per me comunque a Woodstock Hendrix 1 Who 3: se si pensa che il suo incendiare la chitarra è stato dettato (dicono) dal fatto che voleva stupire più di loro, e che loro hanno avuto lo svantaggio della prima mossa, allora si capisce che gli Who davano una pista a tutti.

Link to comment
Share on other sites

Per me comunque a Woodstock Hendrix 1 Who 3: se si pensa che il suo incendiare la chitarra è stato dettato (dicono) dal fatto che voleva stupire più di loro, e che loro hanno avuto lo svantaggio della prima mossa, allora si capisce che gli Who davano una pista a tutti.
letteralmente :-p
Link to comment
Share on other sites

It's my Generation!!! :mrgreen:

Parliamo dei Police: secondo voi è stato o non è stato positivo lo scindersi di questa formazione? Io credo che l'evoluzione di Sting sia stata possibile solo così... ma i Police potevano dare ancora qualcosa, dopo aver portato a quei livelli il regatta da blanc?

Link to comment
Share on other sites

Parliamo dei Police: secondo voi è stato o non è stato positivo lo scindersi di questa formazione? Io credo che l'evoluzione di Sting sia stata possibile solo così... ma i Police potevano dare ancora qualcosa, dopo aver portato a quei livelli il regatta da blanc?
i Police erano 20 o 30 anni avanti: se oggi un gruppo di gavanelli se ne uscisse con un disco che ha una canzone all'altezza di una qualsiasi canzone di Reggatta de Blanc ci metteremmo a gridare al miracolo, e se qualcuno pubblicasse un intero disco di quella levatura con le stesse sonorita` grideremmo al genio che rivoluziona la musica mondiale. Credo sinceramente che di piu` non potessero dare, e i dischi di Sting da solista sono stati di ottimo livello per un certo periodo.

I Pink Floyd? Si puo` chiedere ancora qualcosa a chi ha scritto

The Dark Side of the Moon

The Wall

Wish You Were Here

Ummagumma

The Piper bla bla bla ;-)

Link to comment
Share on other sites

Ci metterei anche Dave Lepard: cantante dei Crashdiet, gli astri nascenti del glam metal, suicidatosi nella sua stanza d'albergo nel 2006, a 24 anni, impiccandosi al ventilatore mentre girava :banghead:

Aveva una bellissima voce, era giovane e aveva un certo talento nello scrivere canzoni... secondo me avrebbe avuto ancora tantissimo da dire però, come in molti altri casi, probabilmente grazie anche alla sua morte improvvisa la notorietà dei Crashdiet è raddoppiata e non so se nel caso Dave non avesse fatto questa scelta, i Crashdiet sarebbero stati gli idoli indiscussi di tutti i giovani glammers del nostro tempo come lo sono ora

Link to comment
Share on other sites

Ci metterei anche Dave Lepard: cantante dei Crashdiet, gli astri nascenti del glam metal, suicidatosi nella sua stanza d'albergo nel 2006, a 24 anni, impiccandosi al ventilatore mentre girava :banghead:

Aveva una bellissima voce, era giovane e aveva un certo talento nello scrivere canzoni... secondo me avrebbe avuto ancora tantissimo da dire però, come in molti altri casi, probabilmente grazie anche alla sua morte improvvisa la notorietà dei Crashdiet è raddoppiata e non so se nel caso Dave non avesse fatto questa scelta, i Crashdiet sarebbero stati gli idoli indiscussi di tutti i giovani glammers del nostro tempo come lo sono ora

I chi????? sono l'unico a non averli mai sentiti nominare?
Link to comment
Share on other sites

i Police erano 20 o 30 anni avanti: se oggi un gruppo di gavanelli se ne uscisse con un disco che ha una canzone all'altezza di una qualsiasi canzone di Reggatta de Blanc ci metteremmo a gridare al miracolo, e se qualcuno pubblicasse un intero disco di quella levatura con le stesse sonorita` grideremmo al genio che rivoluziona la musica mondiale. Credo sinceramente che di piu` non potessero dare, e i dischi di Sting da solista sono stati di ottimo livello per un certo periodo.

Sting ha avuto la sua parabola, diciamo che si è un po' "seduto" con gli anni.

Dal vivo però mi dicono sfoderi ancora un po' di jazz. ;-)

I Pink Floyd? Si puo` chiedere ancora qualcosa a chi ha scritto

The Dark Side of the Moon

The Wall

Wish You Were Here

Ummagumma

The Piper bla bla bla ;-)

I Pink Floyd secondo me più di così non potevano fare: non oso immaginare dove sarebbero arrivati senza il freno dato dagli attriti interni.

Sarei stato curioso di sentire meglio la formazione con Syd Barrett però, peccato abbia dato di volta così presto, poveretto. :-(

I Genesis secondo me avrebbero dovuto fare ancora qualcosa con Peter Gabriel, così come in Italia la PFM avrebbe potuto evitare ancora per un po' pezzi come "Chi ha paura della notte?".

Questo parallelismo Genesis-Gabriel/PFM-Pagani mi ha sempre incuriosito, e devo dire che in entrambi i casi preferisco di gran lunga il lavoro solista dell'elemento estromesso al prosieguo della carriera del gruppo superstite.

Link to comment
Share on other sites

per quanto riguarda kurt cobain, credo che quest'ultimo fondamentalmente fosse stanco di ciò che faceva. Nelle interviste prima di morire lo faceva capire benissimo che i nirvana non lo esaltavano, troppo commerciali e legati ad un sound stereotipiato.

Fosse ancora vivo credo che sarebbe solista e suonerebbe noise tipo i sonic youth, perchè imho era quello il suo destino:bye:

Link to comment
Share on other sites

i crashdiet non hanno fatto nulla di innovativo. li ho ascoltati per un periodo (assieme agli hardcore superstar) e devo dire che si, carini, le canzoni (queen obscene tano per citarne una) sono orecchiabili.

Però da qui a piazzarli in un topo dove si parla di pink floyd, police, Queen, soundgarden, Hendrix &co mi pare alquanto esagerato.

Su Hendrix, mi sento di dire che più che la musica era il carisma a dare una pista a tutti. molte canzoni alla lunga sono ripetitive (non noiose: ripetitive). Non so quanto margine di miglioramento avrebbe pototuo avere ancora a disposizione...

Nirvana: mah... hanno dato il loro, ma erano alla frutta. L'eredità dei nirvana è stata raccolta dai foo fighters del primo cd, dal quale poi si sono evoluti trovando uno stile che sia loro caratteristico, ma non più grunge.

Che poi, come dice giustamente Aerys, il grunge è più un movimento/periodo che un genere vero e proprio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...