Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XI

Oggi Robert Conley ci parla degli Incontri Generali, che serviranno a dare vita e approfondire gli aspetti della vostra sandbox che non sono legati ad un luogo in particolare.

Read more...

Sono iniziate le riprese del film di D&D

Le riprese del film di D&D sono ufficialmente iniziate.

Read more...

La WotC apre un blog su D&D

Diamo uno sguardo al funzionamento interno del Team D&D della WotC tramite le parole di uno dei suoi membri.

Read more...
By Ahrua

Progettazione Avanzata Basata sui Nodi - Parte 3: Organizzazione

Ecco il secondo articolo della serie di consigli avanzati scritti da The Alexandrian sull'utilizzo dei nodi nella progettazione dei vostri scenari.

Read more...

La WotC genera il 75% degli utili della Hasbro

La WotC continua a trainare il successo della Hasbro, fornendo tre quarti degli utili dell'ultimo trimestre della società.

Read more...

Cronache delle terre incantate


Recommended Posts


  • Replies 29
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

L'odore pungente di morte arriva prima che i miei occhi possano mettere a fuoco, un odore che fin troppo avevo imparato a conoscere.   Osservo i miei compagni mentre tentano di capire l’accaduto, Eg

La ferita di guerra alla gamba di Skondar torna a fargli male.
Qualcuno potrebbe dire che il capo degli orsi è ormai invecchiato o che non riesce più a sopportare l'umidità del mare. La realtà è che Skondar sta ripensando agli scontri di dodici anni fa. All'epoca, esattamente come in questo momento, l'uomo si trovava su una spiaggia, intento a contemplare un mare avvolto dalla nebbia, in attesa delle navi dei falchi.
Le onde si susseguono con ferocia una dopo l'altra, ma Skondar non sente il loro fragore. Nella sua mente risuonano solo gli echi dei tamburi e i canti di guerra.
Rammenta delle immagini sfocate di duelli, sangue e morte. Lui è nella mischia, ferisce e uccide degli uomini. Una spada dal nulla apre uno squarcio nella sua gamba.
Skondar riemerge bruscamente dalle sue visioni del passato mentre un'altra fitta si irradia nella sua gamba.
Alle sue spalle, la sua scorta personale attende in silenzio.
E' composta da alcuni dei migliori guerrieri del clan dell'orso. Oltre loro si trovano altri guerrieri fidati di Skondar, alcuni dei suoi parenti con i loro figli e anche diversi consiglieri.

Il verso di un falco annuncia l'arrivo di una flotta.
Un rapace emerge dalla nebbia sul mare. Vola rapidamente sulla scorta di Skondar, gira un paio di volte sopra di loro e infine si poggia sullo stendardo degli orsi.
Il vento cambia e fa gonfiare i vessilli.
Un rombo di un tamburo riecheggia dal mare. Skondar assottiglia gli occhi e avanza di un passo verso le acque grigie.
Dalla nebbia appare un teschio, color del sangue, cucito su una stoffa scura . La bandiera pirata sventola con fierezza. In pochi secondi, la sua nave perfora la nebbia e si avvicina alla spiaggia.
Dietro di lei, appare la flotta dei falchi.
Skondar sghignazza e pensa: spavaldo come al solito! Precede l'arrivo del suo signore.  

Dalle navi dei falchi provengono altri cupi suoni di tamburi. Poi il verso di un corno comunica all'intera flotta di calare le ancore. Le scialuppe vengono depositate sulle acque e i primi uomini raggiungono la costa.
Yk'Mar, signore dei falchi, viaggia a petto scoperto (come al solito). Indossa un pesante mantello di pelle di montone, alti stivali e pantaloni imbottiti. Mette piede sulla spiaggia e infine raggiunge Skondar che lo attende a braccia aperte.
I due si abbracciano, sorridono e iniziano a scherzare sul fatto che, dall'ultima volta che si erano visti, avevamo molti più capelli e molte meno rughe.
Improvvisano poi una lotta a mani nude, degna di due fanciulli intenti a giocare tra di loro.
Agli occhi di un estraneo, il signore degli orsi e il signore dei falchi potrebbero essere scambiati per fratelli. Sono molto simili nell'aspetto: alti, con la corporatura di un toro e i lunghi capelli grigi. Yk'Mar, a differenza del suo amico, sfoggia due lunghi e folti baffi d'argento, adornati con pesanti anelli d'oro sulla cui superficie sono incise delle rune askardiche.

In poco tempo l'intera flotta dei falchi scende a terra e si congiunge con il manipolo degli uomini del clan dell'orso.
Vi trovate nelle terre a nord della città Wey (capitale di Iovar, nazione alleata).
Il re Salfalior ha chiamato tutti i lord e i signori del suo regno per celebrare la nascita del suo primo figlio maschio. Nella capitale del reame (Astrel) per diversi giorni si terranno dei banchetti, feste, tornei e spettacoli.
Yk'Mar e Skondar hanno accettato l'invito del re e, come esponenti del popolo degli Askar, saranno presenti a questo evento.
Yk'Mar approfitterà della situazione per presentare sua figlia a sua maestà, ottenendo di persona il permesso reale di unirla in matrimonio al figlio del clan del lupo (ogni matrimonio tra lord o signori deve essere approvato dal re).

-.-.-

Viaggiate per qualche ora verso sud-ovest. Vi fermate al limitare di un bosco per riposarvi.
Piantate le tende e al centro dell'accampamento Yk'Mar e Skondar bevono, seduti a un tavolo, rammentato i tempi di guerra.
La figlia di Yk'Mar è con la vecchia Ciri. Per la ragazza, Ciri è la figura che più si avvicina a una madre. L'anziana la sta preparando per renderla presentabile ai lord di Astrel.
Tra i guerrieri degli orsi c'è anche Moran, l'imbattuto campione di Skondar.
Ma il signore ha vietato a Moran di partecipare ai tornei del re. Non vuole che il guerriero resti ferito (o peggio) per dei semplici giochi.

Edited by darteo
Link to post
Share on other sites

Einar

presentazione:

Un uomo sulla ventina, alto circa 180cm, porta una pelliccia grigia e pantaloni di pelle. Lunghi capelli grigi e occhi scuri con un viso molto magro.  Una cintola con attaccate due scimitarre. I movimenti molto sinuosi e leggiadri con sempre dell'acool in corpo o in mano. Fiero quartiermastro della nave con il capitano Hargar Karn e marinaio competente nell'attraversare i mari. 

 

sempre allegro e con la testa tra le nuvole non esiterà nonostante ciò a danzare sui cadaveri dei nemici.

Edited by StayM
Link to post
Share on other sites

Arnviðr Orvarson Tréskurður

 

và Shetoke, annuncia il nostro arrivo.

silenziosamente lascio andare il mio falco dalla prua della nave, e arretro verso l'albero della imbarcazione ascoltando il rullare dei tamburi e il tuono dei corni. Appena spuntiamo dalla nebbia rimango a braccia conserte, osservando i membri del Clan dell'orso attenderci sulle sponde, producendo un fischio acuto per richiamare il falco solo una volta pronti per scendere

 

@Arnviðr

Spoiler

Arnvithr è un uomo molto schivo e taciturno, di poche parole anche con i suoi amici più intimi. I suoi capelli biondo sporco e lunghi sono appena visibili sotto il pesante cappuccio grigio di pelliccia di coniglio, i suoi occhi azzurro ghiaccio contornati da profonde occhiaie e una carnagione pallida ispirano dubbi sul volerlo avvicinare.

Non è estremamente alto o imponente come diversi suoi compatrioti, ma la sua armatura di pelli animali conciate, il mantello pesante di lupo e le sue armi visibilmente intagliate a mano, fanno capire che si tratta di un cacciatore professionista con cui è meglio non rischiare.

Nonostante utilizzi arco e frecce, sapete che non è il tipo da rimanere nelle retrovie, al contrario spesso e volentieri si butta nel vivo della battaglia per perforare gli avversari fino a poterli guardare negli occhi.

 

@Sjøtåke

Spoiler

Falco di Arnvithr, appartiene a una specie endemica della nostra zona natale, caratterizzata da un piumaggio bianco e grigio

 

 

Appena scesi dalla nave mi limito a fare un cenno di rispetto verso la truppa dell'Orso per poi prepararmi al viaggio imminente.

---------

Nell'accampamento inizio a preparare della carne per un pasto veloce, rivolgendomi distrattamente ai miei compagni, Shetoke appollaiato su un trespolo vicino, con un cappuccio in testa

la marcia sembra procedere bene per ora... Teniamo lo stesso gli occhi aperti

Link to post
Share on other sites

Hargar Karn

Scendo rapidamente dalla cima del pennone della nave per avviarmi verso la prua della nave

Forza Ragazzi andiamo a salutare Skondar, sprono i miei ragazzi a fare del meglio per velocizzare la nave

Una volta arrivati scendo subito a terra con un balzo per portare i miei omaggi al capo Orso

Mi giro poi verso la nave rivolto ad Adrian Nostromo, assicurati che la nave sia ben ferma e calate il necessario per il viaggio.

Una volta pronti mi avvio con gli altri

---

Durante la sosta mi rilasso e guardo Arn

Ma di cosa ti preoccupi , gli dò una pacca su una spalla per poi sedermi vicino a lui
Con noi viaggia Moran, nessuno verrà a disturbare il nostro cammino e mi quasi allungo su un giaciglio.

Tiro fuori uno strumento a corde e comincio ad accordarlo e fare qualche nota

Signori come è stato il viaggio? la Red Mist vi ha accolto bene come sempre? dico sorridente ai miei compagni

@Hargar

Spoiler

Hargar è un ragazzo alto quasi 1,80 magro ma tonico capelli e barba marroni occhi azzurri quasi glaciali, probabilmente è la persona più strana ed eccentrica che conosciate,
è uno che ama fare baldoria e viaggiare, difficilmente non si nota la sua presenza.

Sapete che è visto appunto come persona strana dai vostri compatrioti, perchè anche se promettente nel combattimento "ha buttato via le sue capacità" per occuparsi di altro

 

Link to post
Share on other sites

Egill Skallagrímsson 

 

Seduto a cavalcioni sul  corrimano della nave, ho potuto ammirare il panorama del territorio del clan dell'orso. 

Non vedo l'ora di sbarcare. Feste, banchetti e tornei... il re dovrebbe darsi da fare più spesso con la moglie così che anche noi possiamo divertirci. 

Appena la nave si avvicina alla spiaggia e le figure degli uomini che ci attendono diventano riconoscibili, inizio a salutarli con un largo sorriso. 

Finalmente siamo arrivati.

Dico mente raccolgo le mie cose e mi appresto a scendere dalla nave.

Skondar! Tieni al sicuro vino e donne che stiamo arrivando!

---------------------------------------------------------------------

Una volta scelto il luogo per l'accampamento e piazzata la tenda, raggiungo i miei compagni piazzando una bella pacca sulla spalla di Hargar. Viaggio tranquillo, Capitano!

E mi siedo accanto a loro mentre metto qualcosa sotto i denti.

@ Egill

Spoiler

Egill è un ragazzo dalla corporatura atletica ma robusta. E' alto 1.85. Ha i capelli lunghi fino alle spalle raccolti in parte in una coda di cavallo in modo tale da lasciare la fronte scoperta. Il nastro che trattiene i capelli è di colore rosso e i suoi capi arrivano fino alle spalle confondendosi tra le ciocche bionde. Ha la barba rasata.  Gli occhi sono nocciola chiari e di forma leggermente allungata. Indossa un'armatura di cuoio nero. Gli avambracci sono protetti da dei bracciali d'arme con brunitura nera con delle incisioni. Gli stivali sono alti e con il risvolto. Lo spadone è legato alla sua schiena e sulla lama vi sono delle scanalature. 

E' un tipo amichevole, gli piace godersi la vita. E' piuttosto ribelle e indomito. 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Willhelm Hanvhgrein

@Willhelm

Spoiler

Willhelm è alto 1.83, di corporatura robusta. I suoi capelli sono biondo ramato, sono lunghi e raccolti con una treccia che scende fino alla spalla destra, nella sinistra in parte è rasato. Ha una barba non troppo lunga e ben curata. I suoi occhi sono marrone scuro. 

Aiuto i miei compagni a sistemare tende e giacigli, una volta concluso il lavoro decido di fare due passi per familiarizzare con le genti del clan dell' orso. Osservo da lontano la figlia del capoclan entrare nella tenda della vecchia Ciri. Oramai è cresciuta, chissà se quella visione si avvererà...quando e perchè. Continuo il mio cammino, osservo attentamente chi ho attorno. Prendo un boccale e lo riempio di idromele, mi siedo su una roccia, appoggio il boccale, estraggo la spada ed inizio ad affilarla. Quindi Salfalior ha deciso di fare le cose in grande , non so se sia stato saggio ad invitare tutti i Clan alla sua festa, potrebbe rivelarsi essere un grave errore. Sarà meglio tenere gli occhi aperti.

Edited by MaxEaster93
Link to post
Share on other sites

Asgor Sithis

Finalmente terra, non mi mancherà la vita marittima. I mal di mare sono solo un ricordo di un'infanzia ma la sensazione di impotenza che provo sopra una nave non mi abbandonerà mai, ogni dannata volta mi sento un topo in trappola su un pezzo di legno circondato da acque, non ci sono luoghi dove correre, fuggire o quantomeno nascondersi dal  mozzo che mi ha beccato barare a carte, diamine quell’uomo è molto più sveglio di quanto il suo aspetto lasciasse presagire.  

__________ 
 
Sono su una delle prime scialuppe che sbarcano. Quando finalmente i miei piedi toccano terra c’è già abbastanza gente per passare inosservato ma non abbastanza da rischiare di essere riconosciuto da qualcuno. 
Non sono un tipo solitario ma ho lasciato più di una bevuta non pagata, di un debito non saldato e qualche letto di troppo riscaldato, meglio evitare. 
___________ 

La sera arriva più velocemente del previsto, riesco ad arraffare al volo qualcosa da mangiare ed infilarmi nella mia tenda, le risate e i rumori dei boccali che si scontrano riecheggiano nel mio piccolo rifugio ma mi sforzo di ignorarli. 

 

 

Spoiler

Asgor: 
Un ragazzo “normale”, questa è la descrizione che più si addice ad Asgor, alto all’incirca 1.70m, i capelli corti biondi sovrastano il viso illuminato degli occhi verdi.  
Quasi sempre coperto da un mantello sotto il quale nasconde praticamente tutto il suo equipaggiamento. 
Non disegna lo stare in compagnia, anche se difficilmente si rende l’anima della festa. 

 

Link to post
Share on other sites

Sarebbe dovuto venire anche il capo dei lupi... dice Yk'Mar, rivolgendosi a Skondar ...la sua mancanza potrebbe offendere il re.
Skondar tracanna un boccale di birra, si passa il dorso della mano sulle labbra e risponde: il re non noterà l'assenza di un askaro, non siamo veri lord ai suoi occhi.
Non ricominciare con questo discorso, Yk'Mar sorride e alza gli occhi al cielo.
Il suo amico si sporge in avanti: allora perchè non abbiamo titoli come gli altri lord? Perchè non siamo sir? Siamo solo signori dei lupi, signori degli orsi e altro. Fidati, al re non interessa il nostro lignaggio.
E poi... il capo dei lupi non viaggerà mai al fianco di colui che gli ha portato via il suo primogenito
, e indica Yk'mar.
Quest'ultimo risponde: eravamo in guerra, ci stavamo uccidendo a vicenda. Quanti figli non sono più tornati a casa?! Avrò ucciso il suo primogenito, ma sto per consegnare mia figlia al suo secondo... e presto il mio primogenito raggiungerà gli Dei prima del suo vecchio. Io resterò solo mentre il capo dei lupi avrà una famiglia più ampia, solleva il boccale e propone un brindisi.
Skondar alza il suo corno per poi replicare: la guerra potrà anche esser terminata, ma il lutto resta per sempre. Lascia che il capo dei lupi covi ancora del rancore. Non c'è alcun problema se non si presenta dal re.

-.-.-.-.-

Molti dei presenti notano Hargar accordare il suo strumento.
Si siedono vicino a lui poichè gli askari sono amanti della musica. Arnviðr prepara un pasto a base di carne a pochi passi dal capitano della Red Mist. In poco tempo anche voi vi sistemate in quel punto dell'accampamento.
Alcuni bambini del clan dell'orso giocano alla guerra con i bambini del clan del falco. Si rincorrono e agitano bastoni e ramoscelli come se fossero delle spade. Vengono riproverati dalle loro madri e li avvertono di non avvicinarsi troppo a Willhelm, dato che sta affilando la propria arma.
 
La figlia del capo dei falchi, visibilmente frustrata per il viaggio (e per i suoi futuri doveri nella capitale), si avvicina a voi: passami qualcosa, dice a Egill allungando una mano verso un cosciotto di pollo.
Ma la sua mano viene agguantata dalla vecchia Ciri: le lady non si abbuffano! E la fa sedere su un tronco d'albero vicino a voi. L'anziana si siede poi alle sue spalle e inizia a districare i nodi dei suoi capelli.

Se è vero che il carattere di una donna può essere compreso semplicemente osservando i suoi gioielli, allora i vari bracciali di metallo e gli spessi anelli di Vastrill, figlia di Yk'Mar, descrivono un autentico maschiaccio.
Si tratta di una giovane di bassa statura, con gambe forti e spalle larghe. I suoi capelli, del colore dei tronchi delle betulle, sono costantemente arruffati. Ha grandi occhi espressivi di una particolare sfumatura verde.
Cara Vastrill... dice Ciri ...stai per incontrare la figlia del re. Dicono che sia delicata come un fiore e pura come l'acqua di sorgente. Non puoi presentarti a lei in questo modo, sembri un gatto di strada.
Il pettine si incastra tra i capelli di Vastrill e l'anziana deve usare tutta la sua forza per tirarlo via. Continua la sua ramanzina: inoltre devi smetterla di frequentare da sola i tuoi amici (parla di voi) cosa penseranno le persone quando ti vedono appartarti con loro? Cosa mai farai  insieme a loro?
Secondo te? Chiede Vastrill spazientita.
Oh, dillo tu a me, replica Ciri.
Vastrill alza le spalle: scopiamo... e non dico che mi faccio fottere da loro una alla volta, ma li prendo tutti insieme.
La vecchia Ciri ha imparato da tempo a non cadere nelle provocazioni della giovane: e se ti vedesse tuo padre mentre fai queste cose? Chiede con voce atona, senza far trapelare alcuna emozione.
Vastrill si morde il labbro inferiore e risponde: credo che raggiungerei prima l'orgasmo.
Ciri la sgrida e continua a rimproverarla fino a quando Yk'Mar non vi raggiunge.
Allora Hargar smette di suonare e tutti voi mettete da parte i boccali.
Il capo dei falchi vi incarica di entrare nel bosco e di raggiungere l'abitazione di un lord. Anche lui è stato invitato dal re e gli askari hanno deciso di viaggiare con lui fin nella capitale.
Vengo anch'io, esclama Vastrill e fa per alzarsi dal tronco caduto. Inutile dire che Ciri e Yk'Mar le impediscono di muoversi.

-.-.-.-.-

Tutti voi entrate nel bosco che sorge al limitare del vostro accampamento.
Si tratta di una foresta incantevole. I raggi del sole penetrano tra le chiome degli alberi ed esaltano il verde del paesaggio. Il lord che dovete incontrare si chiama Ronah.
Fu un grande consigliere di sua maestà (re Salfalior), ritirato a vita privata con i suoi tre figli e la sua figlia dopo la morte di sua moglie.
Durante la grande guerra delle Terre incantate, re Salfalior stava collezionando una sconfitta dopo l'altra contro il suo acerrimo nemico... re Harrick.
Ma la sorte cambiò improvvisamente e re Salfalior riuscì a ottenere delle importantissime vittorie.
Indebolito, re Harrick fu costretto a ritirarsi.
Allora re Salfalior marciò verso ovest per poter sferrare il colpo di grazia al suo nemico. Ma il saggio lord Ronah riuscì a intercettare un messaggio a parte delle spie di Harrick.
Il messaggio diceva: IL SOLE SORGE AD OVEST.
Re Salfalior pensò che il messaggio indicasse i movimenti di un potente lord appartenente alla casata Aster.
La casa Aster si era sempre dichiarata neutrale durante la guerra delle Terre incantate e non aveva mai partecipato a un singolo scontro. Il suo blasone è un sole che sorge.
Re Salfalior temette che Aster avesse tradito la sua promessa... e infetti furono avvistate le sue truppe ai confini occidentali dei domini del re Harrick, forse per tendere una trappola proprio a Salfalior.
Quest'ultimo decise quindi di ritardare l'attacco finale. Giunse poi un lungo e rigido inverno che rallentò ancora di più l'avanzata. A quel punto la guerra era diventata troppo dispendiosa per entrambi gli schieramenti. Si decise così di scendere ai patti e giunse la pace.
Molti pensano che lord Ronah, intercettando quel messaggio (IL SOLE SORGE AD OVEST) abbia salvato il regno.

La sua dimora consiste in una grande casa di legno di quercia.
Riuscite a vederla tra gli alberi. Si tratta di un posto da sogno, degno di qualche favola per bambini. Il pulviscolo illuminato dal sole ricorda delle polvere d'oro sospesa a mezz'aria nella foresta.
Bussate alla porta di Ronah e quando la toccate, questa si apre producendo un sinistro scricchiolio. Non era stata chiusa a chiave.
La sala d'ingresso viene rivelata a vostri occhi.
La casa di Ronah e buia e silenziosa. Dall'interno si solleva un tanfo orrendo... un odore di morte.
Oltre l'ingresso potete scorgere un'altra stanza. E lì, seduto su una sedia, giace il cadavere gonfio e grigio di colui che un tempo rispondeva al nome di lord Ronah.

Link to post
Share on other sites

Hargar
Non so come può essere ma se ci sono situazioni sconvenienti io mi ci trovo dentro... sempre..

Slaccio la bandana rossa che porto legata al braccio destro e la uso come fazzoletto per coprire naso e bocca prima di entrare nella casa cerco di vedere quanta polvere è depositata a terra per capire più o meno da quanto può essere successo il tutto e se ci sono tracce poi mi dirigo verso il cadavere.

Sicuramente avevi i tuoi nemici Lord... sussurro

Andando verso il cadavere lo esamino e mi guardo attorno.
 

Spoiler

Voglio fare un cercare per trovare possibli tracce all'entrata , poi vado sul cadavere per cercare di capire se si è suicidato o se è stato ammazzato, nel primo caso cerco un qualche messaggio che potrebbe aver lasciato altrimenti cerco di capire se c'è stato un combattimento o altro

Cercare 14


 

Link to post
Share on other sites

Arnviðr Orvarson Tréskurður

 

Mentre cucino non commento o interagisco, limitandomi a sorridere ai bambini che giocano e tutto il divertimento che mi circonda, i pensieri sulla visione avuta da ragazzo che aleggiano nella mente.

è passato così tanto tempo e ancora mi porto addosso queste preoccupazioni...

Mischio pigramente la carne a pezzi con del brodo riscaldato e lo passo a chi desidera, mentre osservo Vastrill fare perdere la testa a Ciri. Soffoco una mezza risata, ma la malinconia si impadronisce velocemente di me

magari in un'altra vita Vastrill... Se gli Dei vorranno farci trovare di nuovo... Mi basta poterti proteggere per essere soddisfatto...

vengo destato dai miei pensieri da Yk'Mar, e annuisco ascoltando il compito ricevuto

sarà fatto

Metto in spalla il necessario per il viaggio e mi comincio ad avviare verso la foresta, guardando un'ultima volta indietro

MI chiedo come mi consideri ultimamente... Sono stato molto distante, ma voglio impedire che la visione si avveri... 

-----------

Nel vedere la porta già aperta comincio a guardarmi attorno guardingo, ma è appena percepisco l'odore di morte che estraggo l'arco. Lascio libero Shetoke di appollaiarsi su un albero vicino, e urlare se vede qualcuno

Deve essere passato diverso tempo dalla morte... Il corpo è già gonfio

Sollevo una sciarpa di pelle conciata per coprire il naso e la bocca mentre mi avvicino silenziosamente al cadavere e controllo attentamente la situazione, aiutando i miei compagni

@DM

Spoiler

Sto attento all'ambiente circostante mentre analizzo il corpo: cerco cause della morte, tracce dei possibili aggressori e in generale aiuto gli altri. Mi muovo furtivamente.

Furtività +15

 

Per le ricerche usa quello che serve:

Curare +6, Ascoltare/Osservare +11, Cercare +12, Sopravvivenza +11

 

Shetoke ha Osservare +16 e Ascoltare +4

 

Link to post
Share on other sites

 

 

Einar

10 ore fa, darteo ha scritto:

Cara Vastrill... dice Ciri ...stai per incontrare la figlia del re. Dicono che sia delicata come un fiore e pura come l'acqua di sorgente. Non puoi presentarti a lei in questo modo, sembri un gatto di strada.
Il pettine si incastra tra i capelli di Vastrill e l'anziana deve usare tutta la sua forza per tirarlo via. Continua la sua ramanzina: inoltre devi smetterla di frequentare da sola i tuoi amici (parla di voi) cosa penseranno le persone quando ti vedono appartarti con loro? Cosa mai farai  insieme a loro?
Secondo te? Chiede Vastrill spazientita.
Oh, dillo tu a me, replica Ciri.
Vastrill alza le spalle: scopiamo... e non dico che mi faccio fottere da loro una alla volta, ma li prendo

rido clamorosamente alla battuta: bella questa.

-------------

Alla vista del cadavere rimango stupito. Il tanfo risulta essere sopportabile per il mio olfatto e la vista non mi spaventa poiché molti sono stati mietuti dalle mie armi.

Al che esordisco con fare molto ridicolo indicandolo:

Sicuramente non è morto oggi.

In che razza di casino ci stiamo cacciando? ho come l'impressione che questa storia non finirà bene. Almeno ho tutti i miei compagni vicino. non siamo soli, non ho nulla da temere. 

Link to post
Share on other sites

Willhelm Hanvhgrein

11 ore fa, darteo ha scritto:

Cara Vastrill... dice Ciri ...stai per incontrare la figlia del re. Dicono che sia delicata come un fiore e pura come l'acqua di sorgente. Non puoi presentarti a lei in questo modo, sembri un gatto di strada.

Ciri perdonatemi se mi permetto di dirvi che Vastrill è un' askariana, pertanto non ha bisogno di abbellimenti o "addobbi". Si deve mostrare al nostro re come una donna forte, come una vera askariana. Se il re vuole crescere le proprie figlie come fiorellini da giardino e vestirle come bambole di porcellana faccia pure, noi abbiamo il nostro stile di vita, almeno quello.

11 ore fa, darteo ha scritto:

Continua la sua ramanzina: inoltre devi smetterla di frequentare da sola i tuoi amici (parla di voi) cosa penseranno le persone quando ti vedono appartarti con loro? Cosa mai farai  insieme a loro?
Secondo te? Chiede Vastrill spazientita.
Oh, dillo tu a me, replica Ciri.
Vastrill alza le spalle: scopiamo... e non dico che mi faccio fottere da loro una alla volta, ma li prendo tutti insieme.
La vecchia Ciri ha imparato da tempo a non cadere nelle provocazioni della giovane: e se ti vedesse tuo padre mentre fai queste cose? Chiede con voce atona, senza far trapelare alcuna emozione.
Vastrill si morde il labbro inferiore e risponde: credo che raggiungerei prima l'orgasmo.

Rido alle affermazioni di Vastrill. Sono sicuro che andrai molto d' accordo con la figlia del re, scommetto che diventerete amiche per la pelle.

11 ore fa, darteo ha scritto:

Vengo anch'io, esclama Vastrill e fa per alzarsi dal tronco caduto. Inutile dire che Ciri e Yk'Mar le impediscono di muoversi.

sono già pronto a partire, alzandomi sgranchisco spalle e schiena, prima di congedarmi provoco goliardicamente Vastrill e Ciri. Purtroppo hanno ragione, non puoi venire, è un lavoro per uomini , una piccola lady rischierebbe di sporcarsi o peggio, farsi la bua.

---------------------------------------------------------------------------------------

Osservo in silenzio la scena, un lutto che il re non prenderà bene, questa non ci voleva. Che sia un' affronto di un clan nei confronti del re? apro le finestre per far uscire la puzze ed entrare un po di luce.

Da quello che sappiamo viveva con i propri figli, sembra sia morto da qualche giorno ma è meglio essere cauti, questa storia non mi piace. Estraggo lentamente la spada e mi avvicino alla porta che porta in un' altra stanza, la apro lentamente. Inizio a perlustrare le altre stanze stando attento a non lasciare tracce, intanto cerco qualche altro indizio e i probabili cadaveri dei figli del lord.

@dm

Spoiler

sopravvivenza 5 guarire 4 muoversi silenziosamente 8 ascoltare 5 osservare 5

 

Edited by MaxEaster93
Link to post
Share on other sites

Egill

Rimango sull'uscio della dimora. L'odore effettivamente è molto forte e concordo con quanto dedotto che effettivamente il lord deve essere morto da molto prima del nostro arrivo. Mi guardo intorno.

La porta era aperta al nostro arrivo. E non sembra esserci alcun rumore. 

Invece di entrare nell'abitazione guardo il terreno intorno alla casa. 

Dove sono i figli? Erano in casa con lui dopotutto... 

Faccio cenno ai miei compagni che mi dirigo a dare un'occhiata fuori ed inizio a perlustrare il perimetro facendo attenzione alle tracce nel terreno. 

Se i miei compagni non trovano nessuno dentro... i figli devono essere usciti o volontariamente o con la forza... 

 

@ dm

Spoiler

Prova di sopravvivenza per cercare tracce nel terreno

Prova di cercare per vedere se scruto qualcuno nella foresta

Prova di ascoltare per sentire se ci sono voci o lamenti

 

Link to post
Share on other sites

L'odore pungente di morte arriva prima che i miei occhi possano mettere a fuoco, un odore che fin troppo avevo imparato a conoscere.  
Osservo i miei compagni mentre tentano di capire l’accaduto, Egill con un cenno ci fa capire che sta uscendo, lo seguo.   

“Troppe cose non tornano, un suicidio? Impossibile, sarebbe stato trovato dai figli o quantomeno dalla servitù, e dove sono tutti? Se c’è una cosa che ho imparato è che nessun lord pulisce la propria merda. Questa casa dovrebbe brulicare di vita, fra figli, cuochi e squatteri di turno. 
Senza contare il cadavere lasciato così, in bella vista, chi lo ha ucciso volesse che fosse trovato. 
Prima la visione, ora questo, diamine Asgor avresti dovuto ignorare tutti ed attenerti al piano originale, quello rimanere in tenda.” 

Osservo Egill iniziare a perlustrare la zona, che abbia avuto le mie stesse impressioni? 
All’improvviso un timore mi assale.  
 
“-Egill, chi sapeva oltre noi e il capo dei falchi sapeva che saremmo venuti qui?” 
 
Inizio a sudare freddo, sotto il mantello la mia mano stringe il pugnale mentre i miei occhi cercano avidamente tutte le possibili via di fuga nella foresta. 
 
“-Dovremmo andarcene e anche presto, tanto il caro lord non andrà da nessuna parte in quelle condizioni.” Urlo al resto del gruppo. 

“Nessun bandito da quattro soldi assale ed uccide un lord, c’è qualcosa sotto, qualcosa in cui non voglio entrare.” 

 

@DM 
 

Spoiler


Prova di ascoltare per percepire rumori o voci varie (16) 
Prova di osservare per cercare tutte le vie di fughe possibili nella foresta (13

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
11 ore fa, MaxEaster93 ha scritto:

Purtroppo hanno ragione, non puoi venire, è un lavoro per uomini , una piccola lady rischierebbe di sporcarsi o peggio, farsi la bua.

Vatrill si volta di scatto verso Willhelm: fa a farti fottere, Will! Ma ridacchia mentre lo dice.

-.-.-

@tutti

Entrate cautamente nella casa di Ronah. Non vedete alcun segno di effrazione.
Il falco di Arnviðr è irrequieto. Lo vedete agitare le ali e, in alcuni momenti, sembra molto spaventato.
In base alla polvere sul suolo e allo stato di decomposizione del corpo, il lord sembra essere morto da almeno dieci giorni. Ha le labbra violacee e dei segni di corda attorno al collo. E' evidente che è stato strangolato.
In vita, lord Ronah era un uomo corpulento, alto e calvo. Una cicatrice sul volto gli aveva privato della vista a un occhio, che appariva vitreo come quello di un morto. Ora Ronah assomiglia a un grosso tubero marcescente.
Non c'è alcuna traccia dei figli o dei servitori del lord.

Egill, ancora fuori dall'abitazione, si guarda attorno... ed è allora che riesce a vederlo: un'ombra vi osserva dagli alberi. Si trova alle vostre spalle, seminascosta nella vegetazione.
Si tratta di inquietante forma solo vagamente umana, piccola e contorta. Oltre alla sua cupa sagoma non vedete alcun particolare, non siete neanche certi che possieda degli arti.
Qualcosa, magari nella sua posa o nella sua innaturale immobilità, vi spaventa.
L'ombra è a nove metri da voi e non accenna a muoversi.
Passate diversi interminabili secondi a fissare quella cosa... quando Asgor nota la presenza di altre due ombre (identica alla prima) tra gli alberi ai lati della casa.
Vi stanno circondando.

Link to post
Share on other sites

Hargar

Cosa sono..? 

Sussurro ai miei compagni, ma soprattutto indirizzato ad arn

Magari hai già visto in giro cose del genere durante qualche caccia 

Estraggo lentamente la catena, comunque non sembrano amichevoli, meglio prepararsi 

Spoiler

Azione preparata, se si avvicinano cerco di capire cosa sono poi attacco 

 

Link to post
Share on other sites

Arnviðr Orvarson Tréskurður

 

Vedere Sjøtåke così agitato non è mai un buon segno, e il suo nervosismo si trasmette a me. Quando mi rendo conto che delle creature ci stanno avvicinando faccio cenno di no con la testa a Hargar, preparando l'arco

assomigliano a creature delle leggende più che ad animali...

produco un fischio acuto per richiamare il mio falco, e farlo fermare su una finestra mentre mi avvicino e osservo le ombre attentamente

potremmo avvertire Yk'Mar mandando Shetoke con un simbolo di Ronah...

@DM

Spoiler

Conoscenza natura 7 o Arcana 7 per capire cosa sono, e se sono aggressivi li attacco.

Se gli altri approvano la mia idea strappo un pezzo di araldica dal vestito di Ronah, lo do a Sjøtåke e lo faccio volare verso il campo base

 

Link to post
Share on other sites

Asgor

La visione di quelle creature non fa che far scaturire altre domande, sotto il mantello stringo il pugnale sempre più forte, li sento che si avvicinano. 
 
 
“-Cosa sono questi esseri? Sono stati loro ad uccidere il lord oppure sono stati attirati dal sinistro odore di morte? Cosa ne avranno fatto dei figli e della servitù?” 

Faccio un respiro profondo, non è il momento delle domande, i miei occhi colgono solo tre di queste immondi esseri ma potrebbero essercene altre. Devo pensare in fretta.  
 
“-Potrei fuggire nel bosco, ci sono abbastanza aperture per poterle superare, ma se fossero più veloci di quel che sembrano? Combattere? È un’opzione ma potrebbero essere più forti del previsto e soprattutto potrebbero essercene altre nascoste in attesa. 
Pensa Asgor, pensa.” 

Vedo i miei compagni iniziare a stringere le proprie armi, si stanno preparando a combattere.  
Ma è l’opzione giusta? E se provassimo a fuggire? Troppi pochi elementi per poter prendere una decisione ora, rimane una sola opzione, prendere tempo.  
Almeno finché non ne capirò di più.  
 
“-Non fate mosse avventate, siamo stati mandati ad avvisare un Lord, non a combattere strani ed immonde creature, non buttiamo la nostra vita qui.” 
“-Io di certo non lo farò.” 

 

Spoiler

 

@DM 

Azione preparata, se si avvicinano/ingaggiano nascondersi(16) nella foresta 

 

 

Edited by Asgor
Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.