Vai al contenuto

darteo

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    6.681
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    11

darteo ha vinto il 5 Maggio

I contenuti di darteo hanno ricevuto più mi piace di tutti!

3 ti seguono

Informazioni su darteo

  • Rango
    Maestro
  • Compleanno 30/09/1987

Informazioni Profilo

  • Località
    pescara
  • GdR preferiti
    d&d

Visitatori recenti del profilo

9.023 visualizzazioni del profilo
  1. darteo

    Un racconto tra le nevi (2)

    Nel registro è stato segnato il ritrovamento e l'uccisione del criminale della rissa, ma nessun cacciatore è mai venuto a riscuotere la taglia. I soldati ti rispondono che non hanno ancora inviato dei rinforzi perchè solo da pochi minuti hanno scoperto che le informazioni tardano ad arrivare (dato che gli aggiornamenti vengono fatti ogni ventiquattro ore).
  2. darteo

    Un racconto tra le nevi (2)

    @Kar - Kadaar Kala ha smesso di scrivere e vi conduce nel palazzo del conio più vicino al castello (che si tratta anche del palazzo del conio più importante di tutti). E' un grande edificio di marmo "trafficato" da pochissime persone. Biancaspina si mette in un angolo a braccia incrociate vicino all'entrata e fissa tutte le persone che entrano o escono dalla struttura. I minuti si trasformano in ore e nessuno degli uomini che incontrate può essere il vostro cacciatore: Una volta è una donna... Un'altra volta è un uomo troppo anziano... Poi un cacciatore di taglie con la barba e i capelli scuri... Poi un cacciatore troppo alto e muscoloso... Due soldati intanto stanno parlando tra di loro mentre aggiornano la bacheca con la lista dei ricercati. L'avevate già controllata e non ci sono (ad Avidhar o nei dintorni) dei criminali con una taglia significativa sulle loro teste. I due soldati però dicono qualcosa che coglie la vostra attenzione: a quanto pare sono almeno due giorni che non ricevono notizie da un posto di blocco situato a diversi chilometri a nord-ovest della città. Le notizie devono pervenire ad Avidhar ogni giorno (anche per poter aggiornare le informazioni del palazzo del conio).
  3. darteo

    Un racconto tra le nevi

    https://www.dragonslair.it/forums/topic/55151-un-racconto-tra-le-nevi-2/
  4. darteo

    Un racconto tra le nevi (2)

    @Rata – Herlan Un servitore trova Herlan mentre usciva dagli alloggi di Macaria e dice al re che è atteso dal suo alfiere. Contemporaneamente altri uomini raggiungono la stanza della strega per prendere i suoi averi e caricarli sulla carrozza che la condurrà nella sua nuova casa. Rata non ha convocato Herlan nella sala del trono, bensì nella sua stanza. Al suo interno ci sono anche Ian e Helpica. E’ proprio in questo momento che Herlan viene a conoscenza della proposta di Xandar. @Kar – Kadaar Kala recupera il pennino e prende il foglio meno rovinato che ha sulle gambe. Nel calamaio c’è ancora abbastanza inchiostro. Inizia a scrivere e questa volta sta impiegando molto tempo. La vedete spesso fermarsi e qualche volta stringere i denti e contrarre i muscoli delle braccia per la rabbia. Alla fine vi mostra ciò che ha scritto: leggete attentamente, perché non ho più intenzione di comunicare con voi. Se volete trovare il cacciatore allora recatevi in un palazzo del conio e domandate del ricercato con la taglia più grande che si trova in questa città. Sono stufa della vostra arroganza. Vi presentate a palazzo e la prima cosa che fate è darmi ordini, prendere la mia sedia senza alcun permesso, lanciarmi addosso oggetti, sputare per terra e insultarmi. Voi vitriani credete di fare quello che volete. La verità è che siete venuti qui non per darmi ordini ma per riceverli. Voi servite, che siate uomini o alleati di Herlan. Un ordine arriva e voi scattate, non il contrario. E la vostra stupidità è così grande che dilaga in idee ancora più insensate come il fatto che un cacciatore di taglie possa essere una minaccia. Una minaccia per cosa? Quanti cacciatori di taglie vivono o transitano per Avidhar in un anno? Quanti di loro uccidono e prendono parte ad atti violenti poiché il lavoro li spinge a questo? Ma più vi guardo e più capisco che sto sprecando inchiostro. Io sono Kala Sal-Legasia Biancaspina e nessuno può permettersi di trattarmi come mi avete appena trattato. Figuriamoci in casa mia. E se non riceverò la vostra richiesta di perdono nella sala del trono allora potete far ritorno a Vitra immediatamente. Io scrivo che da qui non mi muovo e voi rispondete “sissignora”. E' così che funziona. Ora levatevi dalla mia vista.
  5. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Kar - Kadaar Come segno di protesta e anche per confermare i suoi intendi (di non volersi muovere dal castello), Kala muove lentamente le mani spingendo i suoi fogli, il pennino e il calamaio d'inchiostro facendoli cadere a terra... il tutto fissandovi con aria di sfida.
  6. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Kar - Kadaar Non verrò con voi, vi ho detto che non so dove si trova il cacciatore e vi ho spiegato come raggiungere un palazzo del conio. Lasciatemi stare o chiamerò le guardie.
  7. darteo

    Un racconto tra le nevi

    Fa troppo freddo per i miei gusti... ecco cosa penso di questo luogo e come mi trovo qui. Per quanto riguarda re Herlan, non so cosa rispondere, del resto sono ancora una bambina... ecco perchè non credo vi possa farvi strada. E' facile trovare i palazzi del conio dove i cacciatori riscuotono le taglie e trovano nuovi ricercati.
  8. darteo

    Un racconto tra le nevi

    Io so che nelle città di Valang esistono dei palazzi in cui i cacciatori vanno a riscuotere le taglie e a conoscere i nuovi ricercati. Se lì non trovi il tuo uomo allora troverai indizi su chi sta cercando.
  9. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Kar – Kadaar Kala scrive: non ho la minima idea di dove possa trovarsi quest’uomo. E’ ovvio che non tornerà nella locanda della rissa quindi non so dove si è albergato. Inoltre se ha iniziato la caccia allora non lo troverete mai. Un cacciatore non deve nascondersi per avvicinarsi alla sua preda? A questo punto avete più speranze di trovare il suo obiettivo... e io non so cos'è. @Rata Non hai idea di quanti secondi sono passati nel silenzio mentre tu, Ian e Helpica fissate il pavimento della tua stanza. Tutti voi avete un’oscura tempesta nella vostra mente. Alla fine è il bardo a cedere per prima, sentendo il bisogno di riempire quel silenzio sempre più pesante: esistono molti uomini crudeli che cercano di avvicinare il prossimo con qualche accordo. Ma i più crudeli sono coloro che sanno di essere malvagi e al tempo stesso ti propongono un ottimo accordo. Ian si aspettava una vostra reazione… che non arriva. Il bardo si rende conto di aver detto solo l’ovvio. Avrà cercato di abbellirlo con la sua dialettica (magari fallendo anche in questo) ma l’ovvio resta sempre l’ovvio. Helpica vuole intervenire, glielo leggi negli occhi. Ma ogni volta che una domanda o un commento si forma nella sua mente, svanisce dopo istante. Del resto sei stato chiaro nel raccontargli la tua esperienza con Xandar… e Xandar è stato chiaro nel raccontarti il suo piano. Alla fine Ian si sbraccia e interviene di nuovo: ha ragione… riferendosi a lord Tolmei …ha ragione, lo ripete enfatizzando la semplicità e la potenza di quella parola. Si alza e inizia camminare su e giù. Il suono dei suoi passi è attutito dal tappeto. Non vivi un’intera vita passata nella guerra e raggiungere i settant’anni grazie solo alla spada. Xandar conosce i più intimi aspetti del conflitto. Ancora silenzio. Ian si volta di scatto: e dite qualcosa! Helpica è seduta sul bordo del letto. Si sporge in avanti poggiando i gomiti sulle ginocchia e intrecciando le dita davanti le labbra. Il suo cambio di posizione ha attirato la vostra attenzione. La gazza fa un breve riassunto: uccidiamo l’erede di Vitra e metà della nobiltà. In cambio Xandar ci consegna la testa di Jotna e la sua corona. La morte del re porta immediatamente alla fine della guerra tra noi, gli elfi e Valang… e viene annullato l’ordine di esecuzione su Sheya. Tutto questo… tutto questo (ripetuto con più enfasi) …in una sola notte. In una sola tragica notte. E in poco tempo ereditiamo quasi mezzo milione di soldati, il gigante e il dragone di Jotna. E utilizzeremo questa forza per sferrare un colpo micidiale su Vitra… …che si ritroverà senza eredi, senza la metà dei consiglieri e senza soldati a difendere il regno. E’… troppo facile. Dubitate della lealtà di Xandar o della semplicità con cui potremmo avere Vitra? Della seconda cosa che hai detto. Possibile che Vitra è senza difese? Bhè… ovvio che no …ogni regno lascia sempre delle guardie e dei plotoni a difendere la nazione. Ma quegli uomini non possono fermare le armate di Valang. Come puoi dirlo? Mi informo sempre di cosa succede nel mondo. Raccolgo notizie sull’andamento della guerra nel confine orientale di Swoliss. Praticamente Vitra sta concentrando quasi tutte le sue forze per conquistare quel regno. Ciò che rimane a Vitra non può arrestare un eventuale attacco di una Valang unita. E’ come bloccare una frana a mani nude. Non è possibile che Vitra non ha difese per Valang. Helpica… siamo noi le difese per Valang. Noi siamo lo scudo posto a nord dai vitriani. E Bastran? Le loro armate possono essere richiamate dai vitriani… …ma? Ma… i bastriani sono pirati, non guerrieri. Le loro forze militari sono rozze, scoordinate, indisciplinate… anche se numerose. Inoltre impiegherebbero del tempo per lasciare il fronte orientale di Swoliss, indebolendo l’assedio dei vitriani. Quanto tempo impiegherebbero a raggiungere Vitra? Non riuscirebbero ad arrivare a Vitra perché… e scusate se mi ripeto …quasi mezzo milione di soldati non possono essere fermati. E’ tutto così… armonioso …l’elemento sorpresa, la tempistica, il numero delle unità, la posizione geografica, il fianco scoperto ignorato dai vitriani. Non è “troppo semplice”… è perfettamente armonioso. Una sinfonia semplicemente perfetta, nessuna nota fuori posto. Sai perché pensi che è troppo semplice? Perché il male non è più forte del bene… è solo più semplice. E noi stiamo pensando di mettere in atto qualcosa di veramente malvagio. Qualcosa di atroce. E anche dovessimo rifiutare il piano di Xandar, nei nostri cuori lo abbiamo già pesato e abbiamo valutato che si tratta di un’ottima soluzione. In fondo siamo crudeli o è la guerra che ci ha resi così? Perché dici che è atroce? Il tradimento è il peggiore dei peccati… e noi tradiremo coloro che inviteremo in casa nostra. Se un piatto della bilancia avremo un impero e la pace… sull’altro piatto ci saranno le nostre anime e i nostri peccati impressi nella storia. Come guarderò negli occhi Nyt, la mia regina? Io adoro quella creatura… e ora stiamo pensando di avvelenare il fratello di fronte a lei, durante un rito in suo onore, per poi spiegargli che quell’omicidio darà il via a un meschino e magnifico piano per invadere la sua terra. E sapete una cosa? Mi eccita questo piano. Sono stato sempre questa persona o lo sono diventato scendendo in guerra? Se può consolarti, bardo, questo piano non vedrà mai la luce del sole. Io non consegnerò mai Kala a Xandar o ad altri uomini. Lo spirito di fratellanza per noi nunk è al di sopra di tutto. E io dovrei guardare negli occhi Kala e dirgli che l’abbiamo venduta a Xandar? Anche per un giorno… un solo giorno …dirò a Kala che è una merce di scambio? Vitra, Valang, Valshenar… niente vale come una vita di un indesiderato per noi nunk. Così facendo togli l’occasione a Kala di immolarsi per salvare la vita di Sheya. Che tu sia maledetto, Ian. Non potevi essere un guerriero? Ad ogni modo, propongono di andare dal nostro re… insieme. Non dobbiamo continuare a discutere tra di noi nella speranza di trovare una soluzione che piaccia a tutti e tre. Diremo semplicemente a Herlan cosa pensiamo su questo piano.
  10. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Herlan Il bracciale d'arme si trova su un mobile. Ora che è stato potenziato con la fiamma, il suo aspetto è cambiato. E' come se del fuoco è stato aggiunto per abbellire l'oggetto. Macaria lo ha fatto lucidare e ora sembra essere nuovo di zecca. Senti la strega alle tue spalle: tra qualche ora partirò per le terre del mio futuro marito. Una carrozza verrà a prendermi tra poco... vuoi davvero lasciarmi andare così da Laundrill?
  11. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Kar – Kadaar Kala scrive: potrei descriverlo… ma è come descrivere uno dei tanti valanghi di questa nazione: biondo e con occhi azzurri. E secondo non vedo come possa essere una minaccia un cacciatore di taglie che se ne va in giro a fare il suo lavoro. Mur risponde: Kala… con tutto il rispetto, io ti ammiro molto e hai tutta la mia stima …ma non ti abbiamo chiesto il tuo parere. @Herlan Macaria esce fuori da dietro il paravento. Come al solito veste esclusivamente di nero. A dire il vero, mio signore, ho fatto esattamente tutto quello che mi avete chiesto. Ho dato lo scudo a Lyn nel bosco ma lei non è voluta più ritornare indietro. Ha detto che non potrebbe perdonarsi se dovesse causare dei danni ad Avidhar o alle persone che vivono al suo interno. Non mi è stato possibile fermarla. Il vostro bracciale d’arme invece è da qualche parte in questa stanza. E’ coperto da un telo bianco perché volevo farvi una sorpresa. @Rata Vi manderò anche Kirana Dryaspree. Anche lei ovviamente si presenterà senza armi o altri oggetti. Almeno sarà tranquilla sapendo che potrà restare al fianco del suo protetto per tutto il tempo. Io richiedo lady Biancaspina.
  12. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Herlan Raggiungi il laboratorio di Macaria per trovarlo vuoto. La strega non si trova qui. Provi quindi nella sua stanza da letto e vedi la sua sagoma dietro un paramento mentre sta finendo di vestirsi. Entro la giornata partirà per la casa di Laudrill. @Kar – Kadaar Mut guarda Kadaar con sguardo perplesso: il re non è arrabbiato, dice. Kala intanto scrive qualcosa su un foglio e ve lo mostra: perché dovrei dare una spiegazione? E poi chi siete voi due? Mur sospira: sono i rinforzi vitriani… Kala, forse siamo partiti male. Non sei sotto interrogatorio. E vorrei ben vedere! Un interrogatorio da parte di Vitra?! Mai nella vita. Voglio solo sapere che è successo nella taverna Un cacciatore di taglie ha ucciso un ricercato e i suoi uomini hanno cercato vendetta. Io e Caster eravamo vicino al cacciatore e siamo stati coinvolti. Noi non abbiamo iniziato alcuna rissa e non l’abbiamo istigata… ci siamo solo trovati nel bel mezzo di una tempesta. E perché eravate vicino a questo cacciatore di taglie? Facevamo conoscenza. Mut avverte l’astio di Kala: ho solo un’ultima domanda. Questo cacciatore è giunto ad Avidhar solo per uccidere quel tipo? No, a dire il vero non so perché si trova qui. Il capitano commenta tra se e se: mmm… un cacciatore che si muove in una città durante il periodo di guerra… starà cercando un pesce molto grosso. @Rata Mi state chiedendo una garanzia? La prospettiva di ottenere un impero demolendo la più grande nazione inquisitoria e guerrafondaia dovrebbe farti capire che la mia lealtà mi è più conveniente di qualsiasi menzogna. Ma se non ti fidi della mia parola… fidati della mia fame di potere. Mi rendo conto però che cercate una sicurezza… ed è una saggia richiesta. Facciamo così: fino a quando non commettiamo i due omicidi, ci scambieremo un membro dei nostri consigli militari. Voi ne sceglierete uno e io ne sceglierò un altro… ma lo scambio deve ovviamente avvenire entro questi due giorni.
  13. darteo

    Un racconto tra le nevi

    Rei-Ka risponde: una carovana può portare viaggiori, mercanti o altre persone... un drago d'argento può essere solo re Herlan.
  14. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Herlan Lanci il primo pugnale e sfiora quello lanciato dalla regina, l’avevi quasi battuta. Al secondo lancio però, poco prima dell’esecuzione, Nyt si avvicina a te, si alza sulle punte e ti soffia delicatamente nell’orecchio. Perdi la concentrazione e il pugnale che lanci prende una strana piena, rimbalzando sull’armatura di un soldato. Tutti ridono e Nyt con loro. Rifiuta poi di prendere le monete d’argento al lanciatore di coltelli. Quest’ultimo le rivolge una domanda: dove avete imparato tutto ciò? Addestramento vitriano… risponde Nyt con fierezza …sono sempre stata brava con le armi da lancio e a distanza. Abbastanza brava per capire quando un coltello è sbilanciato… truccato per far perdere gli sfidanti. Il sorriso sul lanciatore di coltelli svanisce in un istante. Nyt continua: promettetemi che giocherete onestamente da ora in poi… e io e mio marito, ogni volta che potremo, torneremo a sfidarvi. Non lo dimenticherò, miei lord. L’uomo si inchina. -.-.-.- Il giorno dopo. Hai fatto preparare Aurline per il viaggio verso sud… e ovviamente Rei-Ka è riuscito a saperlo. Per questo motivo la nunk ti raggiunge nel nido del drago per rivolgerti la parola: Herlan, non partire con il drago. Quelle terre non sono controllate e una setta di folli se ne va in giro a uccidere la gente. Con Aurline sarai un facile bersaglio. @Rata Io non voglio la guerra… ma se una guerra è in atto allora devo correre al riarmo. E con ogni mezzo in mio potere farò di tutto per la gloria di Valang. Ogni – mezzo – possibile. La moralità o la pietà sono solo delle forme di inibizione. Cosa vi impedisce di passare dalla nostra parte? Chi si aspettava che eravate in grado di prendere una città? Di respingere i neri e altri attacchi? La realtà è che prima delle vostre conquiste non eravate una realtà militare. Herlan è il legittimo re di Valang… ma perché scomodare l’attuale re e far piombare Valang in una crisi del dopoguerra? Ecco perché non vi ho considerati. Ma ora che sappiamo che siete competenti, sappiamo che avete iniziato una guerra… prima non avrebbe avuto senso parlarvi. Perché considerare l’idea di seppellire l’ascia di guerra… se l’ascia non era ancora stata impugnata? Ma a quanto pare Vitra non la pensa come me. Loro sono venuti a cercarvi cinque anni fa per offrirvi un accordo. Loro sono passati subito dalla loro parte… o almeno questo è quello che vi hanno fatto credere. Lady Aurline nominò Herlan il suo cavaliere moltissimo tempo fa… eppure Vitra vi ha offerto una mano solo cinque anni fa… come mai? Permettimi di illustrarti questo scenario: da sempre Vitra vuole conquistare Eltheria ma non può partire all’attacco perché così scoprirebbe il fianco a Valang. Allora re Arson II (re di Vitra) chiama Herlan e gli lo mette al comando di un’armata per tenere re Jotna impegna. Ora Vitra può concentrare tutte le sue forze su Swoliss. E’ solo questione di tempo e la nazione cadrà… e con essa anche la sua protetta Eltheria. Voi invece finirete per conquistare Valang… a questo punto basteranno qualche goccia di veleno nel calice di re Herlan e nuovo sovrano riposerà in una bara vicino al mausoleo della sua amata Aurline. E a chi pensi che andrà la corona di Valang… se non alla regina e consorte di re Herlan? E di chi è la figlia quella regina? Aprite gli occhi… non siete alleati dei vitriani, siete una loro arma. Re Arson II con una guerra conquisterà due nazioni. Draxia e Feral verranno annesse senza problemi e Valshenar diventerà un’unica grande potenza governata dall’inquisizione di Isokrath. Ma credevate sul serio che Vitra era vostra amica? Re Arson II è il più grande timorato di Isokrath… e re Herlan è colui che ha amato lady Aurline, grande nemica di Vitra, colui che ha liberato Am’Lith, la bestia di Valang, colui che ha combattuto al fianco di Legasia Ningisa e lady Haresia, colui che ha fatto fuggire Salpaghin, colui che ha militato sotto una bandiera eltheriana… e re Arosn II lo premia dandogli un’armata e sua figlia? Volete sapere chi è il vero nemico? Allora volgete il vostro sguardo a sud. Io avevo chiamato re Herlan poiché avrebbe impiegato un giorno per raggiungermi e un altro giorno per tornare ad Avidhar… e cosa accadrà dopo un altro giorno? Xandar resta in silenzio fino a quando non comprendi il suo piano. Tra tre giorni il principe di Vitra e metà della nobiltà vitriana sarà ad Avidhar per il rito del pugnale insanguinato. Avvelena i vitriani durante la festa e unisciti alle forze di Valang. Vitra si troverà senza il suo erede al trono e con le sue armata dall’altra parte del continente. Voi siete lo scudo che protegge il fianco vulnerabile di Vitra… diventata invece il pugnale che li colpirà al cuore. Non vorresti trovarti alla testa di mezzo milione di soldati? Fallo, alfiere, e immediatamente la pace con gli elfi verrà fatta e inoltre revocheremo l’ordine di assassinare lady Sheya. Jotna presto sarà morto e metteremo Viktur al trono di Valang. re Herlan siederà sul trono di Vitra e i loro figli si uniranno in matrimonio, il nuovo nascituro fonderà una volta per tutte i due regni… e allora non avremo più una nazione ma un impero. E il nipote di Herlan e Viktur sarà imperatore di tutte le Valang.
  15. darteo

    Un racconto tra le nevi

    @Herlan Incanti i pugnali e questi si illuminano di luce candida. Immediatamente Nyt scoppia in una risata fragorosa accompagnata dalle risate dei presenti. Alla regina manca il respiro e non può far altro che indicarti. Richiama poi a se l’ampia manica del suo abito e usa la stoffa per colpirti il braccio: ho tredici anni! Riesce infine a parlare mentre le lacrime le scorrono sul volto. @kar – Kadaar Vedete Mur rilassare le spalle mentre sospira con fare sconsolato: non serve… ho già capito di chi tratta, seguitemi. Il capitano vi scorta fino al castello, passando per un mercato dove si elevano grandi risate. Almeno qualcuno si diverte in questa città, commenta Mur. Raggiungete uno dei giardini a sud del palazzo. Il capitano era convinto di trovare in questo luogo Kala. La giovane nunk è famosa anche a voi vitriani, perciò conoscete la sua fama e avete sentito parlare del suo aspetto. Con lei c’è anche un giovane valango, biondo e con occhi azzurri, che indossa un’armatura di metallo e cuoio. Qualche fiocco di neve inizia a scendere dal cielo, nonostante il sole brilli. Mur vi indica Kala e ve la presenta, poi rivolge l’attenzione al ragazzo e dice: costui invece è Caster, guardia di lady Biancaspina e campione della città di Avidhar. Finite le presentazioni, Mur guarda Kala: qualche giorno fa hai partecipato a una rissa in una taverna? Kala gesticola qualcosa e il capitano la fissa con superficialità: si… facciamo finta che non conosco il linguaggio dei segni. Biancaspina prende carta e pennino e inizia a scrivere qualcosa di molto lungo. Con sguardo privo di emozioni, la ragazzina continua e continua a scrivere. Mur inizia a tamburellare con il piede. Alla fine Kala le mostra il foglio. Ha scritto: si. Maledizione, Kala! Da quando prendi per i fondelli la gente? Da quando ho scoperto che il mondo fa schifo. Mur si volta verso di voi: “vai al fronte…” diceva il mio generale “…si rischia la vita, ma almeno non avrai quei rompico.glioni di figli adolescenti” …diceva. Il capitano alza lo sguardo verso Caster: e tu dov’eri mentre questa qui… indica Kala …faceva a botte in una taverna? Giuro su Isokrath che mai avrei creduto di dover fare questa domanda. @Caster Arthur risponde: ho deciso da solo di dargli la caccia… non è quello che fanno i cacciatori? Scegliere un obiettivo e inseguirlo?! La verità è che sono abituato a incontrare mostri come lui quindi mi reputo esperto… o meglio …mi reputo più esperto sull’argomento di tutti gli altri soldati che abitano a Valang. Posso affrontarlo e so dove di troverà… questo è il mio modo proteggere il regno a cui appartengo. Mmm… certo che ora che lo dico a voce alta mi sembra una cretinata. Il divoratore di re, come suggerisce il nome, uccide una certa categoria di persone… ma in realtà non solo i sovrani. Quel non morto uccide eredi al trono, membri di famiglie reali o anche dei nobili se questi sono in linea di successione per una corona. Re Herlan non è l’unico a rischiare il collo… pensate a lady Nyt Sa-Vin o lord Laudrill se si trova ancora qui. Non puoi non formulare nella tua mentre altri nomi la cui nobiltà è celata ad Arthur e a molti altri. L’uomo prende dal camino una brace e la mette nella lanterna della sua arma. Controlla se Lancill sta dormendo al suo interno e poi torna a rilassarsi sulla sedia. Ci sono diverse creature… ma quelle che adoro cacciare le chiamo “anomalie”. Non dovrebbero esistere… sono il frutto di qualche malignità, esperimento magico oppure sono nate sfruttando e piegando le leggi della natura. Se quelle creature poi si dimostrano un pericolo per i valanghi… allora le trovo e le uccido. Streghe e stregoni sono anomalie. Il re dei morti è un’anomalia. Tsk! Ne parlo come se fossi un esperto quando in verità non so neanche il suo aspetto. Ma immagino che un mostro con tutti quei nomignoli altisonanti dovrebbe farsi riconoscere all’istante, non trovate? Mentre finisci di parlargli, Arthur getta un piccolo rametto nel falò. Si sente il legno scoppiettare. L’uomo fissa così a lungo quelle luci che inizi a chiederti se ha sentito o no il tuo ultimo intervento. I suoi occhi sono stanchi anche se non fanno altro che fissare meravigliati quelle fiamme. E’ come se il fuoco fosse l’unica cosa rimasta al mondo per Arthur. Finalmente torna a parlare: domani tornerete al castello. Basta solo che parliate con Herlan ed entro un’ora la mia testa sarà su una lancia. Il mio segreto è più pericoloso del vostro, quindi promettiamoci di restare entrambi con la bocca chiusa. Arthur abbassa lo sguardo senza rendersi conto che i suoi occhi sono finiti sul tuo petto. Torna di scatto a vedere il fuoco: erano perfette… sussurra incredulo. -.-.-.- La mattina dopo riparti per il castello. Arthur ti dice che cambierà locanda e andrà ne “Il riposo del cavaliere”. Sai quindi dove trovarlo. Per tutto il viaggio Kala non ti guarda e ti scrive una sola volta, dicendo di voler stare in uno dei giardini interni del castello. E’ proprio lì, mentre inizia a nevicare in una giornata soleggiata, che Mur si avvicina a voi. L’uomo è accompagnato da due vitriani giunti in città da poco. Li presenta a voi, si chiamano Kar e Kadaar. Mur si rivolge poi a Kala: qualche giorno fa hai partecipato a una rissa in una taverna? Kala gesticola qualcosa e il capitano la fissa con superficialità: si… facciamo finta che non conosco il linguaggio dei segni. Biancaspina prende carta e pennino e inizia a scrivere qualcosa di molto lungo. Con sguardo privo di emozioni, la ragazzina continua e continua a scrivere. Mur inizia a tamburellare con il piede. Alla fine Kala le mostra il foglio. Ha scritto: si. Maledizione, Kala! Da quando prendi per i fondelli la gente? Da quando ho scoperto che il mondo fa schifo. Mur si volta verso di voi: “vai al fronte…” diceva il mio generale “…si rischia la vita, ma almeno non avrai quei rompico.glioni di figli adolescenti” …diceva. Il capitano alza lo sguardo verso te: e tu dov’eri mentre questa qui… indica Kala …faceva a botte in una taverna? Giuro su Isokrath che mai avrei creduto di dover fare questa domanda. @Rata Ci arriveremo… risponde Xandar con voce bassa. Il modo in cui il lord ti trafigge con lo sguardo ti fa dubitare del rispetto che gli hai mostrato per tutto il tempo. Il fatto, lord alfiere, è che voi non siete degli invasori. La sovranità del vostro re è indiscutibile. Siete venuti qui a riprendervi Valang… eppure, per farlo, la state distruggendo. Voi siete come dei padroni di casa che, rientrando nella propria dimora, la vedono occupata da degli estranei… e per riprendere casa la bruciate per far fuggire gli indesiderati ospiti. Se eravate dei barbari potevo capirlo… ma il vostro re è il vero re. Ed eccolo che brucia i figli di Valang, che sbriciola le mura delle città, che prosciuga le risorse nella terra, che strappa via dalle fattorie i contadini per metterli a lavorare nelle fucine… e ben presto dovrà disboscare le foreste per alimentare tali fucine. Io non so chi vincerà questa guerra, lord alfiere, ma il sovrano che si risulterà vittorioso si solleverà su un regno di cenere. Il suo sguardo si fa più intenso e torna in silenzio per qualche secondo. Parliamoci chiaro… lo scenario migliore per voi è quello in cui vincete la guerra, prendete Valang e solo la metà dei vostri soldati saranno morti. Solo la metà. Quanti indesiderati militano sotto il vessillo del drago? La metà di loro saranno morti a fine guerra… e questo è lo scenario migliore. Lord alfiere… è davvero necessario un simile martirio? Voi non volete questa guerra. Io non voglio questa guerra. E’ inutile, banale… addirittura ridicola. E’ il sangue e le sofferenze di così tanti uomini non possono giustificare un “qualcosa” che, a questo punto, oserei definire “un dettaglio”… ossia quale re dovrà salire sul trono… si sporge verso di te e le sue prossime parole sono ben scandite …o quale re deve continuare a stare sul trono.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.