Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Ahrua

Progettazione di uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 9: Tipi di Nodi

In questo ultimo articolo della serie di articoli base sull'uso dei nodi per la creazione di scenari, The Alexandrian approfondisce la natura dei nodi.

Read more...

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti sono nuovo in questo forum e da un po' di tempo sto creando un pg e il relativo background per un'ipotetica campagna, visto che sono nuovo nel mondo di d&d e sono inesperto, vorrei chiedere 2 cose:

La prima se è il posto giusto dove fare questo genere di post e la seconda è inerente al bg del mio pg dove lui vive per circa tre-quattro mesi in un villaggio di lamie, quelle serpente non quelle leonine, e praticamente si innamora di una che l'ha salvato. Ora la domanda fatidica, è possibile un tale rapporto? Cioé stare con una specie diversa quasi in tutto.

Grazie mille a chiunque voglia rispondere e se qualche anima pia vuole ascoltare le domande di un novellino gliene sarei molto grato.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 17
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Salve a tutti sono nuovo in questo forum e da un po' di tempo sto creando un pg e il relativo background per un'ipotetica campagna, visto che sono nuovo nel mondo di d&d e sono inesperto, vorrei c

Innanzitutto ringrazio tutti per le risposte, allora per lo più il mio dubbio era sui rapporti tra specie diverse che ricambiano l'amore da entrambe le parti, in quanto al personaggio mi sono fatto pr

Come han già detto altri nessun problema... però ti devo mettere in guardia su una cosa. Ben venga che tu ti metta alla prova creando un pg con bg, equipaggiamento e tutto il resto, però tieni pr

Credo che dovresti vederla con il master della campagna, anche se non credo che sia un problema così grande il fatto che un pg si innamori di qualcuno non appartenente alla sua razza 

Vedi con lui come sono le lamie nella sua ambientazione, se esistono, e come può svilupparsi questo passaggio del background del pg; in ogni caso, scusa la domanda: giocate a D&D? e per tutto ciò che riguarda il personaggio come ti regoli, per la costruzione ed il suo "uso", senza almeno il manuale del giocatore?

Link to post
Share on other sites

Ciao, non ho capito bene se la domanda riguarda solo la possibilità da parte del tuo PG di innamorarsi di una lamia, oppure se è possibile un rapporto sentimentale condiviso da entrambe le parti.
Nel primo caso credo che essendo tu a immaginare e muovere il personaggio non esiste alcuna regola che gli impedisca di innamorarsi di una creatura di una specie diversa, e se anche ci fosse potresti benissimo romperla, dopotutto le eccezioni esistono.
Nel secondo caso, consultati anche con il master, vedi cosa ne pensa, come intende le lamia nell'ambientazione che state giocando e se può essere un amore corrisposto (dico questo perché un rapporto tra un PG e un PNG potrebbe avere sviluppi interessanti e deve avere modo di valutare la situazione). Non credo sia un problema comunque.

Inoltre c''era un vecchio articolo qui sul forum che analizzava l'evoluzione della lamia nelle varie edizioni, se non ricordo male da qualche parte si parlava anche degli incroci con altre razze, tra cui gli umani, prova a dargli un'occhiata.
https://www.dragonslair.it/forums/topic/50928-enciclopedia-dei-mostri-lamia/

 

Edited by Mighty Warlock
Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Voignar said:

Credo che dovresti vederla con il master della campagna, anche se non credo che sia un problema così grande il fatto che un pg si innamori di qualcuno non appartenente alla sua razza 

Vedi con lui come sono le lamie nella sua ambientazione, se esistono, e come può svilupparsi questo passaggio del background del pg; in ogni caso, scusa la domanda: giocate a D&D? e per tutto ciò che riguarda il personaggio come ti regoli, per la costruzione ed il suo "uso", senza almeno il manuale del giocatore?

Innanzitutto ringrazio tutti per le risposte, allora per lo più il mio dubbio era sui rapporti tra specie diverse che ricambiano l'amore da entrambe le parti, in quanto al personaggio mi sono fatto prestare il manuale da una amico prima del lockdown, perciò il mio personaggio come classe e razza è pronto, anche con l'equipaggiamento, chiedevo dei rapporti perché il background del mio pg era un po'strano da questo punto di vista, per il resto non ho ancora avuto il piacere ne l'onore di partecipare un party o di avere un DM. Per cui il mio personaggio è messo momentaneamente da parte e poi chissà forse un giorno ci giocherò.

Ringrazio ancora per le risposte

 

 

 

5 hours ago, Mighty Warlock said:

Inoltre c''era un vecchio articolo qui sul forum che analizzava l'evoluzione della lamia nelle varie edizioni, se non ricordo male da qualche parte si parlava anche degli incroci con altre razze, tra cui gli umani, prova a dargli un'occhiata.
https://www.dragonslair.it/forums/topic/50928-enciclopedia-dei-mostri-lamia/

Si infatti quello è stato uno dei primi articoli che ho letto sull'argomento, solo che non viene trattato come schiavo e poi il fatto che nelle versioni è cambiata la forma delle Lamie, metà serpenti, poi metà leoni fino ad arrivare a uno sciame di insetti, inoltre parlava soprattutto di Lamia Nobili che avevano forma serpentina che mi facevano storcere un po' il naso. 

Però comunque mi ha aiutato, anche grazie ad altri articoli a farmi un idea generale di una Lamia.

Vi ringrazio ancora per la disponibilità e l'aiuto a un novellino alle prime armi

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Spaccateste ha scritto:

solo che non viene trattato come schiavo e poi il fatto che nelle versioni è cambiata la forma delle Lamie

Beh dal momento che hai detto che viene salvato immaginavo non avesse incontrato delle lamie efferate predatrici, sempre che non lo avessero tratto in salvo per farne uno schiavo ma ora hai smentito anche questa, quindi direi che è assolutamente possibile.
Sì la forma della lamia è cambiata nelle varie edizioni, non so a quale state giocando, ma più che la forma stretta del manuale conta quello che decide il master, l'aspetto, le caratteristiche e le abitudini di queste creature potrebbero essere differenti nella sua ambientazione.

Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Mighty Warlock ha scritto:

Beh dal momento che hai detto che viene salvato immaginavo non avesse incontrato delle lamie efferate predatrici, sempre che non lo avessero tratto in salvo per farne uno schiavo ma ora hai smentito anche questa, quindi direi che è assolutamente possibile.
Sì la forma della lamia è cambiata nelle varie edizioni, non so a quale state giocando, ma più che la forma stretta del manuale conta quello che decide il master, l'aspetto, le caratteristiche e le abitudini di queste creature potrebbero essere differenti nella sua ambientazione.

In effetti è una cosa che in molti dicono, anche su altri argomenti, e secondo me è giusto, tu puoi fare tutte le regole che ti pare ma l'ambientazione la decide il master. Comunque per adesso non ho né party ne DM per cui Jacal, il personaggio, rimarrà solamente nella mia testa e su qualche foglio.

Grazie a tutti per l'aiuto.😀

Link to post
Share on other sites

Confermo che non esistono regole o altro che impediscono a pg di razze diverse di amarsi o altro, ed in generale una "regola d'ora" è di lasciare quanta più libertà possibile al giocatore in fase di creazione del bg, nei limiti del senso logico e dell'ambientazione

Per giocare, potresti provare a cercare qualcosa sul forum, non è uguale ad essere tutti attorno allo stesso tavolo, ma in mancanza di altro è pur sempre un modo per giocare 

Link to post
Share on other sites

Se ti può interessare una storia interessante e non banale nei rapporti tra un umano e una Naga (che in 5E sono sostanzialmente le Lamie serpente, vs le Lamie leonine che sono chiamate appunto Lamie) è in Goblins , che è anche un ottimo Webcomics a tema D&D.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Spaccateste ha scritto:

 

la seconda è inerente al bg del mio pg dove lui vive per circa tre-quattro mesi in un villaggio di lamie, quelle serpente non quelle leonine, e praticamente si innamora di una che l'ha salvato. Ora la domanda fatidica, è possibile un tale rapporto? Cioé stare con una specie diversa quasi in tutto.

 

può esser un ottimo spunto per la storia .

nel caso ti serva :

http://www.editorifolli.it/gdr/dnd5/srd5/

Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Spaccateste ha scritto:

Ora la domanda fatidica, è possibile un tale rapporto? Cioé stare con una specie diversa quasi in tutto

Come han già detto altri nessun problema... però ti devo mettere in guardia su una cosa.

Ben venga che tu ti metta alla prova creando un pg con bg, equipaggiamento e tutto il resto, però tieni presente che non è detto che possa essere usato così come lo hai pensato e creato.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

La cosa che trovo improbabile non è il fatto che un umano possa innamorarsi di una Lamia, quanto piuttosto l'esistenza di un intero villaggio di Lamie...visto che si tratta di creature solitamente solitarie che si nascondono nelle rovine.

Link to post
Share on other sites

Forse un intero complesso di rovine.

Città volante precipitata nel deserto. Karsus anyone?

Distanti abbastanza da non darsi fastidio, vicine abbastanza da avere interazioni ogni tanto?

Link to post
Share on other sites

 

13 ore fa, Dellis ha scritto:

Forse un intero complesso di rovine.

Città volante precipitata nel deserto. Karsus anyone?

Distanti abbastanza da non darsi fastidio, vicine abbastanza da avere interazioni ogni tanto?

Si una cosa del genere.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By regleth
      Salve a tutti, sto masterizzando una campagna ambientata su Eberron in cui ho inserito una profezia riguardante il Marchio della Morte, sto cercando elementi riguardo a questo particolare Marchio del Drago ma finora non ho trovato niente che mi permetta di capire quali fossero i poteri concessi a coloro che presentavano questo particolare marchio. 
      Dunque la domanda sorge spontanea, esiste un qualunque tipo di modulo o di appendice in cui si indagano i poteri del Casato Vol?
    • By regleth
      Salve a tutti, torno di nuovo per chiedere qualcosa di cui non ho trovato informazioni, mi sto approcciando per la prima volta alle avventure per livelli decisamente alti (quindi oltre il 17° e poi fino ai livelli epici), ho però riscontrato un grosso problema, non ho trovato alcun tipo di campagna prefatta (la trama l'ho già ma vorrei avere una traccia di base da cui partire per poter strutturare le avventure). 
      Se qualcuno di più esperto e navigato potesse indicarmi una qualunque campagna già pronta in modo tale da poter iniziare a preparare questa parte che per ora mi è assolutamente oscura. 
      Il mio problema è che non ho la minima idea del livello di potere dei miei personaggi, per cui ho preparato una trama decisamente apocalittica con grandi sconvolgimenti cosmici che mi sembra adatta ma non saprei bene come bilanciare eventuali incontri e come preparare le avventure che la comporranno.
    • By Il Signore dei Sogni
      (Titolo alternativo: cenni di gnoseologia magica)
      Riflettevo qualche giorno fa sulla natura della magia e sono arrivato ad un quesito che sicuramente stuzzicherà la vostra immaginazione. Questi ragionamenti non sono necessariamente legati a d&d (anzi, sono molto estranei al modo con cui la magia è meccanicamente rappresentata in d&d), si possono fare per qualunque sistema che preveda la magia. Il problema riguarda l'azione della magia.
      Mettiamo che ci sia un incantesimo che permetta di costruire un ponte. Ora, costruire un ponte non è una questione banale. Ci sono tante cose da sapere, sulla statica, sui materiali, sui terreni etc. Un mago che quindi lancia l'incantesimo "Crea ponte", deve conoscere tutta la teoria e le operazioni da fare per costruirlo? Oppure il mago può tranquillamente avere la terza media, ed è la magia che costruisce il ponte per conto suo?
      Nel primo caso, la magia sarebbe una scorciatoia molto utile, ma il limite delle sue capacità è il limite delle conoscenze mundane del mago. un mago novizio non riuscirebbe a far meglio di una lastra di marmo che regge il passaggio dei carri, mentre il mago esperto crea il Ponte Vecchio di Firenze. I nani riescono a costruire architetture bellissime perché sono naturalmente portati per l'ingegneria edile. E' interessante notare che le conoscenze del mago sono perlopiù limitate dalle conoscenze dell'ambientazione (ma individui eccezionali potrebbero superare le conoscenze del momento). Quindi un mago in un'ipotetico medioevo fantasy non costruisce il ponte di Brooklyn perché non ne concepisce l'esistenza, ma se volesse (limiti pratici della magia a parte) potrebbe. Si potrebbe poi parlare del fatto di come l'esistenza della magia costituirebbe un freno allo sviluppo delle conoscenze "mundane" dell'ambientazione, ma questo è un altro discorso, seppur interessantissimo. Torniamo a noi.
      Nel secondo scenario, la magia in sè è un'entità in grado di comprendere meccanismi architettonici e ingegneristici per poter costruire un ponte. In questo caso la magia è definitivamente un oggetto "altro" al quale i maghi si rivolgono. Il limite "ingegneristico" della magia è il limite delle conoscenze della Magia come entità. La faccenda diventa particolarmente interessante se la magia è il frutto dell'azione di un'altra società. I limiti teorici/pratici della magia non sarebbero altro che i limiti teorici/pratici della conoscenza di un'altra società. Per esempio, una classe come lo Sha'ir, che trae i propri incantesimi dalla magia dei geni (semplifico), potrebbe costruire solo lee architetture conosciute dai geni. Possono apparire fantasmagoriche rispetto a quelle umane, ma hanno comunque un limite (che eventuali "sistemi magici" alternativi possono superare). Incantesimi lanciati con Miracolo o Desiderio ricadrebbero in questa categoria (
      La questione può essere ampliata ulteriormente fondendo i due scenari. In tal caso la magia non è altro che la "conoscenza collettiva" del mondo umano (qui il limite è la conoscenza dell'ambientazione, prima era la conoscenza del singolo mago). Personalmente, come studente di informatica, a questo punto mi sono immaginato un mainframe in cui è contenuta tutta la sapienza umana (tipo una vastissima biblioteca, ma anche qualcosa di più esotico). Tutti i maghi che lanciano l'incantesimo "Crea ponte" è come se andassero a "chiamare" tale biblioteca per recuperare le conoscenze necessarie all'incantesimo, e poi le utilizzano per costruire il ponte attraverso la scorciatoia della magia. Insomma, un'architettura client-server, dove i maghi sono i terminali. Ma questo è terreno di caccia per la fantasia del DM.
      Qual è la vostra opinione al riguardo?
    • By Tinklit
      Salve,
      ho una domanda riguardo la storia di D&D inerente l'ambientazione di Forgotten Realms;
      Ho visto che esistono sin da AD&D diversi manuali di storia e ambientazioni e volevo sapere se tutti questi manuali, fino alla quinta edizione, si possono considerare  connessi tra loro e canonici o se ci sono state rettifiche o altro?
      Grazie dell'attenzione,
      -Giuliano;
    • By Zell The Phoenix
      Ciao, inizieremo una nuova campagna in cui parteciperà da spettatore mio papà, che non ha mai giocato di ruolo, ma a cui ho creato la scheda nel caso volesse improvvisare in game. Come potrei introdurre l'ambientazione, o che cosa potrei far fare ai personaggi per attirare la sua attenzione? Di sicuro non gli interesseranno i combattimenti.
      Grazie

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.