Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

Recommended Posts

Ciao a tutti, mi sono allontanato dal fantasy di D&D per presentare l'ambientazione di Cyberpunk e in particolare la sua nuova edizione Cyberpunk Red. Immagino sia conosciuta dai più tra Cyberpunk2020 e tutto l'hype creato intorno a Cyberpunk 2077 ma non si sa mai...alcuni sfegatati di D&D non si guardano mai intorno e potrebbero perdersi questo adrenalinico, cazzuto ma anche severo setting.

Oltre che dell'ambientazione nel video parlo un po' del sistema di gioco, del Jumpstart Kit e del manuale completo (attualmente solo in inglese).

Non ho avuto la fortuna di giocare a Cyberpunk2020 ma da febbraio scorso quando ho provato il Red a un evento di Needgames non me ne sono più potuto staccare!

Nella descrizione ho messo una serie di titoli per avere spunti per un'avventura in Cyberpunk, ho messo solo quelli che potevo consigliare personalmente, voi che titoli aggiungereste? Che siano film, anime, libri, etc...va bene tutto 😉
 

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 9
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

il problema, almeno con il vecchio 2020, era che quando il netrunner entra in rete gli altri possono andare a fumarsi una sigaretta

Ciao a tutti, mi sono allontanato dal fantasy di D&D per presentare l'ambientazione di Cyberpunk e in particolare la sua nuova edizione Cyberpunk Red. Immagino sia conosciuta dai più tra Cyberpunk

Leggiti le opere di William Gibson (se non vado errato è colui che ha creato il genere cyberpunk) e avrai tutta la panoramica che ti serve per capire più a fondo il gdr in questione!

Sembra veramente fighissimo e mi incuriosisce un sacco da provare! Il problema principale sarebbe che sono proprio un po a digiuno di questo genere d'ambientazione.. Dovrei leggermi qualcosa a riguardo

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Loki86 ha scritto:

Sembra veramente fighissimo e mi incuriosisce un sacco da provare! Il problema principale sarebbe che sono proprio un po a digiuno di questo genere d'ambientazione.. Dovrei leggermi qualcosa a riguardo

Leggiti le opere di William Gibson (se non vado errato è colui che ha creato il genere cyberpunk) e avrai tutta la panoramica che ti serve per capire più a fondo il gdr in questione!

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Icy Winter ha scritto:
14 ore fa, Loki86 ha scritto:

Sembra veramente fighissimo e mi incuriosisce un sacco da provare! Il problema principale sarebbe che sono proprio un po a digiuno di questo genere d'ambientazione.. Dovrei leggermi qualcosa a riguardo

Leggiti le opere di William Gibson (se non vado errato è colui che ha creato il genere cyberpunk) e avrai tutta la panoramica che ti serve per capire più a fondo il gdr in questione!

Sò che potrei attirarmi le ire dei "puristi", ma secondo me è meglio guardare film/cartoni/fumetti cyberpunk, piuttosto che affidarsi ai libri.

Premetto che ho conosciuto il genere in questo modo, prima ancora di comprare e giocare CP2020, e sono molti anni dopo ho avuto modo di leggere alcune opere di Gibson, quindi forse è per questo che il mio giudizio è "di parte".
Comunque il punto è che, nelle opere di Gibson (almeno quelle che ho letto io), c'è un certo "fatalismo di troppo" per i miei gusti: ho sempre avuto la netta sensazione che i potagonisti fossero solo degli inermi spettatori (nella migliore delle ipotesi) condannati all'insuccesso in ogni caso nonostante tutte le loro competenze e abilità (nella peggiore delle ipotesi).

  • Confused 1
Link to post
Share on other sites
Il 8/1/2021 alle 11:49, MattoMatteo ha scritto:

Sò che potrei attirarmi le ire dei "puristi", ma secondo me è meglio guardare film/cartoni/fumetti cyberpunk, piuttosto che affidarsi ai libri.

Premetto che ho conosciuto il genere in questo modo, prima ancora di comprare e giocare CP2020, e sono molti anni dopo ho avuto modo di leggere alcune opere di Gibson, quindi forse è per questo che il mio giudizio è "di parte".
Comunque il punto è che, nelle opere di Gibson (almeno quelle che ho letto io), c'è un certo "fatalismo di troppo" per i miei gusti: ho sempre avuto la netta sensazione che i potagonisti fossero solo degli inermi spettatori (nella migliore delle ipotesi) condannati all'insuccesso in ogni caso nonostante tutte le loro competenze e abilità (nella peggiore delle ipotesi).

Beh solitamente da che mondo è mondo, i libri sono sempre migliori delle loro trasposizioni sul grande schermo, sulle opere di Gibson non mi pronuncio in quanto non le ho mail lette, però da quanto ne so che il background di Cyberpunk 2020 è molto fedele ai libri, traspare sempre un certo senso di sconfitta verso le Corporazioni che praticamente hanno in mano le redini del potere e controllano tutto e tutti, per non parlare poi di Cybergeneration in cui lo dicono chiaro è tondo che ormai le Corporazioni hanno vinto sulla società!

Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Icy Winter ha scritto:

Beh solitamente da che mondo è mondo, i libri sono sempre migliori delle loro trasposizioni sul grande schermo, sulle opere di Gibson non mi pronuncio in quanto non le ho mail lette, però da quanto ne so che il background di Cyberpunk 2020 è molto fedele ai libri, traspare sempre un certo senso di sconfitta verso le Corporazioni che praticamente hanno in mano le redini del potere e controllano tutto e tutti, per non parlare poi di Cybergeneration in cui lo dicono chiaro è tondo che ormai le Corporazioni hanno vinto sulla società!

In realtà, se leggerai i romanzi di Gibson, ti renderai conto che sì, sulla carta il background è quello 1:1 ma sui temi, atmosfere e tono generale non sono così vicini.
I romanzi sono generalmente molto più psichedelici e allucinati. Le trasposizioni ludiche (videogiochi, gdr) si concentrano maggiormente sull'aspetto più "muscolare" del cyberpunk: l'azione, lo sprawl, le scazzottate, i tamarri con gli impianti, le sparatorie mentre nei romanzi sono i viaggi mentali, le IA, le droghe, i pensieri nel cyberspazio e le riflessioni filosofiche ad essere fondamentali. C'è in generale una maggiore profondità di temi che manca nelle trasposizioni ludiche.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Aranar ha scritto:

il problema, almeno con il vecchio 2020, era che quando il netrunner entra in rete gli altri possono andare a fumarsi una sigaretta

Concordo!
Altri 4 problemi che non mi sono mai piaciuti di quel sistema:

  1. la perdità di Umanità data dagli impianti cibernetici è, imho, troppo elevata; non pretendo di fare un cyborg integrale come nel manga Alita, ma anche una semplice combinazione "arto+occhio+spinotti" (con relativi accessori) rischia di far andare fuori di testa un pg con Empatia anche solo media. Per risolvere il problema avevo persino sviluppato una mia HR, in cui la Freddezza forniva una specie di "difesa" contro la perdita di Umanità (FR 1-4 = nessun vantaggio, FR 5-7 = -0,5 perdita di Umanità per impianto, FR 8-9 = -1 perdità di Umanità per impianto, FR 10 = -2 perdità di Umanità per impianto).
  2. ogni volta che fai 1 col d10 in una prova abilità, ha i un fallimento critico; per me è troppo! Anche in questo caso avevo sviluppato una HR: usare 3d6 al posto di 1d10 nelle prove di abilità, aumentando le soglia di difficoltà di 5 punti (5 diventava 10, 10 diventava 15, eccetera): si otteneva un fallimento critico solo col triplo 1 (una possibilità su 216 invece che una  su 10), e ogni dado che faceva 6 poteva essere ritirato e si sommava al totale.
  3. la mancanza di soldi, soprattutto ai bassi livelli (e, vista la letalità del sistema, sopravvivere abbastanza da diventare ricco è molto, MOLTO difficile); l'opzione di "indebitarsi con qualcuno" (governo, aziende, mafia), pur consentendo di risolvere il problema, fà si che si diventi "schiavo" di qualcuno che difficilmente sarà disposto a lasciarti andare, anche se tu dovessi riuscire a ripagare il debito (interessi compresi).
  4. l'abilità speciale "Riflessi di combattimento" dei solitari rende molto difficile per i non-solitari essere utili durante il combattimento; diciamo che, in generale, tutte le abilità speciali esclusive delle classi hanno il difetto di rendere estremamente "settario" il gioco, nel senso che solo quella classe và bene per quel tipo di azione; se da un lato ciò evita la sovrapposizione delle competenze, nel caso manchi un pg di quella classe, l'azione relativa diventa impossibile (o quasi) per il gruppo. La HR che avevo inventato era che le abilità speciali erano accessibili a tutte le classi, ma solo una di esse aveva una difficoltà di 1 (costo 1 punto per 1 incremento), mentre le altre avevano difficoltà 3/4 (costo 3/4 punti per 1 incremento).
Link to post
Share on other sites

il nostro master ci lasciava un'abilità a 10, considera che io ero un ricettatore con qualche impianto cibernetico per cui si riusciva a giocare senza troppi problemi. Sul secondo punto non me lo ricordo come punto problematico (probabilmente perché anche i fallimenti critici erano motivo di divertimento), il terzo punto rafforza l'atmosfera cupa del gioco, per il quarto punto io non sono così contrario.

Insomma, netrunner a parte, a me piaceva come sistema (molto probabilmente anche per merito del master) seppure siano taaaanti anni che non ci gioco più

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      La R. Talsorian Games ha annunciato alcuni dettagli del set introduttivo per Cyberpunk Red, la nuova edizione dell'iconico gioco di ruolo cyberpunk.
      Articolo di Abstruse del 29 Maggio
      Questa nuova edizione di Cyberpunk (il cui nome è precedente all'emissione della licenza alla CD Projekt Red per sviluppare il videogame Cyberpunk 2077) è la quarta edizione del gioco, che segue Cyberpunk 2013 (rilasciato nel 1988), Cyberpunk 2020 (rilasciato nel 1990) e Cyberpunk v3.0 (rilasciato nel 2005).

      Eccovi di seguito il comunicato stampa:
      Sulla R. Talsorian Games
      Fondata nel 1985, la R. Talsorian Games è una premiata casa produttrice di giochi di ruolo da tavolo, incluso il Gioco di Ruolo da Tavolo di The Witcher, Castle Falkenstein, la serie di Mekton e Teenagers from Outer Space. Mike Pondsmith, il fondatore della compagnia, venne incluso nella Origins Awards Hall of Fame nel 2006. Sono noti per il gioco di ruolo "Cyberpunk", che serve come prequel all'imminente videogioco Cyberpunk 2077 della CD Projekt Red.
      Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6348-Cyberpunk-Red-Jumpstart-Kit-Announced-from-R-Talsorian-Games  
      Visualizza articolo completo
       
    • By Ian Morgenvelt
      R Talsorian e Humble Bundle lanciano una nuova offerta, permettendoci di fare un salto nel 2020 delle megacorporazioni e della Matrice.
      La R Talsorian Games, la società creatrice del noto gioco di ruolo Cyberpunk, ha pubblicato un nuovo bundle sul sito Humble Bundle, che comprende buona parte dei manuali pubblicati per Cyberpunk 2020, l'incarnazione più famosa e di maggior successo del gioco. Il sistema, che probabilmente non richiede presentazioni, è basato sul d10 ed è incentrato sul creare scene cinematografiche e scontri rapidi e brutali. L'ambientazione segue tutti i canoni dei racconti e dei romanzi del genere, dalla Matrice, la rete informatica dove gli hacker combattono veri e propri scontri all'ultimo sangue, alle megacittà e gli sprawl, le loro periferie degradate. I personaggi saranno uomini e donne che cercano di sopravvivere a questo mondo duro e senza alcuna pietà, tracciando la propria via in mezzo a megacorporazioni, impianti cibernetici e pistole.

      Il Bundle è diviso in tre fasce di prezzo, che vanno da 0,85 € ad un massimo di 12,81 €, e permettono di acquistare buona parte dei manuali pubblicati dalla R Talsorian per il gioco, in formato PDF e in inglese. L'offerta è molto vantaggiosa: il valore complessivo del pacchetto più alto è di circa 500 $. 
      In particolare, con il primo livello si può ottenere:
      Blackhand's Guide Forlorn Hope Edgerunners, Inc Listen up, you primitive screwheads Maximum Metal Chromebook 1/2 Chromebook 3/4 Nel secondo, dal costo di 6,83 €, sono invece compresi:
      Cyerpunk 2020 Core Book Cyberpunk Red Jumpstart Kit  Night City Map Rache Bartmoss Brainware Blowout Night City Sourcebook Solo of Fortune Wildside Cyberpunk 2020 Data Screen Corporation Report 2020 Rache Bartmoss' Guide to the Net L'ultimo livello, infine, aggiunge:
      Firestorm: Stormfront e Shockwave Pacific Rim Sourcebook Rough Guide to the UK Rockerboy Protect and Serve Deep Space Eurosource Plus Eurotour Home of the Brave Live and Direct NeoTribes Land of the Free La cifra versata potrà essere donata ad Ablegamers, una società che lavora con le persone affette da disabilità e che studia l'uso dei videogame per l'assistenza dei propri associati.
      Link all'articolo originale: https://www.humblebundle.com/books/cyberpunk-r-talsorian-books?  
      Visualizza articolo completo
       
    • By Korben Dallas
      Salve, non ho mai giocato a giochi di ruolo cartacei ma di recente per curiosità sono voluto entrare in questo mondo e il gioco che mi ha attirato fin da subito è Cyberpunk 2020. Mi sono procurato un manuale "Cyberpunk 2020 Sul filo del Rasoio", esso è composto da 177 pagine e gli argomenti sono suddivisi in 10 capitoli, vengono spiegate molte cose, le classi, le meccaniche, la febbre del sabato sera, la morte e in ultimo il netrunner (capitolo 10). Tutto ciò è molto bello e interessante ma ho la sensazione che manchi qualcosa, mi spiego meglio: tutte le nozioni contenute preparano il giocatore ma poi cosa accade nella pratica? Il master come deve comportarsi? Quali sono le regole a cui deve attenersi? Ci sono altri manuali da consultare?
       
    • By Francesca96
      Salve a tutti,mi chiamo francesca, ( sono una principiante ) tra un pò inizio una nuova Campagna di Cyberpunk 😍 
      E ho deciso di interpretare una Roker (carattere:ribelle,schivo,orgoglioso)
      Dovrei creare un BG e mi servirebbero idee e consigli 🤗
    • By comma84
      Ciao.
      Ho fatto il master a molte campagne e a diversi tipi di gioco, e ho sempre cercato di rendere il più interessante possibile l'esperienza di gioco dei giocatori coinvolti.
      Per fare ciò utilizzo spesso espedienti quali musica di sottofondo a tema con quanto sta succedendo in gioco, narrazione al buio con solo alcune candele (molto apprezzato da tutti, soprattutto in giochi come Call of Cthulhu) e mappe stampate il più dettagliate possibile.
      Ora sto per partire con l'ennesima campagna di Cyberpunk e pensavo di inserire anche alcuni supporti visivi per rendere al meglio le descrizioni di luoghi particolari, che chiaramente non andranno a sostituire la narrazione ma solamente ad integrarla.
      Visto il tema del gioco in questione ho cominciato a reperire e catalogare immagini (foto, disegni, schizzi) tratte da "Blade Runner" e da "Il Quinto Elemento", che ben si addicono al futuro-visto dal passato nel quale è ambientato CyberPunk.
      Volevo sapere se qualcuno di voi ha già raccolto materiale simile, oppure se avete da consigliarmi altri film o fumetti (qualsiasi cosa cha abbia prodotto foto o disegni insomma) in tema.
      Sono anche curioso di sapere che tipo di trucchetti usate per caratterizzare al meglio luoghi e/o personaggi, sempre ammesso che ne utilizziate.
      Grazie,
      Ciao.
       

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.