Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Recommended Posts

Salve! È il mio primo post sul forum anche se sono un paio d'anni che leggo le discussioni, sono un giovane Master con 5 anni di esperienza e ho un gruppo da 3 giocatori tutti di livello 5, rispettivamente un minotauro (eberron) DuskBlade, un elfo stregone e un nano barbaro. I miei giocatori hanno poca esperienza, gli insegnato tutto io e stiamo seguendo una campagna in un mondo ideato da me. Loro sono mercenari e completano i contratti che il mondo ha da offrire. L'ambientazione è piuttosto complicata ma vi racconto l'essenziale: il mondo è stato colonizzato da pochi secoli e quindi esistono molte terre selvagge. Il contratto in questione è offerto da un grande Sultano che richiede un fiore che sboccia ogni 25 anni e loro sono incaricati del recupero del suddetto, sono qui per chiedere idee sui nemici da fargli incontrare. Premetto che nel continente in questione (esteso quanto l'Africa) c'è OGNI tipo di bioma e non ci sono civilità oltre ad una singola città senza leggi e qualche druido, il resto del mondo è completamente inospitale.

 

P.S. Vanno bene nemici di qualsiasi grado sfida, vorrei fossero i giocatori ad essere intelligenti ed evitarli.

Accetto qualsiasi Manuale ufficiale e non. Niente nemici umani (oltre ad altri mercenari inviati lì). Ci sono già draghi cromatici.

Accetto idee anche sui biomi più particolari tipo montagne volanti/foresta di sequoie/vulcani in continua eruzione.

Grazie in anticipo 🤗

Edited by BoboMaster
Link to comment
Share on other sites


Dal Manuale dei Mostri:

Spoiler

Animali crudeli vari.

Lucertola folgorante: in gruppi numerosi possono essere molto pericolose.

Worg o Barghest: in pratica lupi intelligenti, anche questi se sono in gruppo sono una sfida interessante.

Dinosauri vari, se appropriato (nel Manuale dei Mostri I e II ce ne sono parecchi).

Rugginofago: come non includere questo grande classico?

Sciame di locuste: fa molto Africa.

Ululatore: la sua capacità di lasciare spine conficcate nei nemici è interessante.

Basilisco: è proprio un GS 5 e con il suo attacco con lo sguardo è una sfida inusuale, richiede molta strategia.

Idra: maggiore il numero di teste, maggiore il GS; se il nano barbaro ha Spezzare Migliorato apprezzerà

Manticora: altro grande classico.

Wraith: ogni tanto un mostro incorporeo, per variare e mettere in crisi le solite tattiche, fa bene.

Girallon: anche questo mostro fa molto giungla selvaggia.

Tendriculos: una creatura vegetale, se ne incontrano poche invece sono una bella sorpresa.

Viverna: sfida affrontabile se è da sola, molto difficile già se sono in coppia.

Bulette: altro grande classico di D&D, lo "squalo di terra" che avanza scavando, ideale per deserti e savane.

Umber hulk: ideale nei sotterranei, la sua capacità di confondere con lo sguardo può far rivoltare un membro del gruppo contro gli altri.

Naga varie: se vuoi includere qualche nemico molto intelligente, senza per questo dover inserire una civiltà.

Destrachan: altra creatura che adoro, ideale per i sotterranei, può dar luogo a incontri molto tattici.

 

Dal Manuale dei Mostri 3:

Spoiler

Melma evocante: creatura davvero sorprendente e fuori dagli schemi, può dar luogo a molti incontri diversi.

Ragno arpione: lo adoro, la sua metodica di attacco non convenzionale è davvero simpatica, può permettergli di "catturare" lo stregone nelle retrovie.

Melma fiocco di neve: per dove fa freddo.

Melma della conflagrazione: per dove fa caldo.

Sciame di insetti delle paludi: simpaticissimi scarafaggi che attaccano in massa mentre i PG stanno guadando con l'acqua alla vita.

Zezir: nome simpatico, specie di dinosauro che sputa scintille

Scorpione stridente: altra creatura adatta ai sotterranei.

Sciame di boccioli del terrore: creatura vetgetale + sciame, all'inizio si presenta come un cadavere fiorito, un bel tocco inquietante.

 

Colgo l'occasione per congratularmi per aver portato avanti per tanti anni la carriera del master!

E per farmi pubblicità occulta invitandoti a fare un salto sul mio blog, dove potresti trovare consigli utili: sto raccogliendo piano piano tutte le cose che ho imparato col tempo ma che vorrei aver saputo all'inizio della carriera...

 

Link to comment
Share on other sites

la domanda è un po' strana perchè chi meglio di te, visto che l'ambientazione è tua, ha idea di cosa potranno trovare?🙂

comunque esistono godzillioni di tabelle che associano i tipi di terreno con tipi di mostro

Link to comment
Share on other sites

Il 7/6/2020 alle 20:36, BoboMaster ha scritto:

P.S. Vanno bene nemici di qualsiasi grado sfida, vorrei fossero i giocatori ad essere intelligenti ed evitarli.

Accetto qualsiasi Manuale ufficiale e non. Niente nemici umani (oltre ad altri mercenari inviati lì). Ci sono già draghi cromatici.

Accetto idee anche sui biomi più particolari tipo montagne volanti/foresta di sequoie/vulcani in continua eruzione.

Io più che quali mostri far loro incontrare penserei ad una narrativa un po' più profonda di "vai lì, uccidi tutto ciò che si muove, arraffa il fiore e torna indietro".

Un'idea, forse un po' scontata, ma che crea comunque un certo dilemma morale, è che il sultano voglia il fiore solo per pavoneggiarsi e dimostrare di essere il migliore, mentre il fiore proviene da una pianta magica che è venerata da una tribù di umanoidi (goblin del deserto? lucertolidi?). Oppure l'aurea di questa pianta crea un'oasi nel deserto a cui si abbeverano tutti gli animali della zona, quindi strappar il fiore vuol dire segnare la fine di tutti questi animali.

Certo poi uno scontro ci sta sempre, magari verranno attaccati da animali o umanoidi a vista che già immaginano cosa vogliono visto che saranno stati gli ultimi di molti altri, però prima di arrivare alla pianta potranno trovare indizi sulle caratterstiche della pianta. Magari poi sono tutti malvagi e non gli importa niente della pianta, ma solo del compenso, però è giusto mettere comunque una storia di contorno.

Link to comment
Share on other sites

Il 7/6/2020 alle 21:14, Bille Boo ha scritto:

 

Non so usare ancora bene il forum scusami🤣

 

Il 8/6/2020 alle 11:00, Bille Boo ha scritto:

Dal Manuale dei Mostri:

  Rivela contenuti nascosti

Animali crudeli vari.

Lucertola folgorante: in gruppi numerosi possono essere molto pericolose.

Worg o Barghest: in pratica lupi intelligenti, anche questi se sono in gruppo sono una sfida interessante.

Dinosauri vari, se appropriato (nel Manuale dei Mostri I e II ce ne sono parecchi).

Rugginofago: come non includere questo grande classico?

Sciame di locuste: fa molto Africa.

Ululatore: la sua capacità di lasciare spine conficcate nei nemici è interessante.

Basilisco: è proprio un GS 5 e con il suo attacco con lo sguardo è una sfida inusuale, richiede molta strategia.

Idra: maggiore il numero di teste, maggiore il GS; se il nano barbaro ha Spezzare Migliorato apprezzerà

Manticora: altro grande classico.

Wraith: ogni tanto un mostro incorporeo, per variare e mettere in crisi le solite tattiche, fa bene.

Girallon: anche questo mostro fa molto giungla selvaggia.

Tendriculos: una creatura vegetale, se ne incontrano poche invece sono una bella sorpresa.

Viverna: sfida affrontabile se è da sola, molto difficile già se sono in coppia.

Bulette: altro grande classico di D&D, lo "squalo di terra" che avanza scavando, ideale per deserti e savane.

Umber hulk: ideale nei sotterranei, la sua capacità di confondere con lo sguardo può far rivoltare un membro del gruppo contro gli altri.

Naga varie: se vuoi includere qualche nemico molto intelligente, senza per questo dover inserire una civiltà.

Destrachan: altra creatura che adoro, ideale per i sotterranei, può dar luogo a incontri molto tattici.

 

Dal Manuale dei Mostri 3:

  Rivela contenuti nascosti

Melma evocante: creatura davvero sorprendente e fuori dagli schemi, può dar luogo a molti incontri diversi.

Ragno arpione: lo adoro, la sua metodica di attacco non convenzionale è davvero simpatica, può permettergli di "catturare" lo stregone nelle retrovie.

Melma fiocco di neve: per dove fa freddo.

Melma della conflagrazione: per dove fa caldo.

Sciame di insetti delle paludi: simpaticissimi scarafaggi che attaccano in massa mentre i PG stanno guadando con l'acqua alla vita.

Zezir: nome simpatico, specie di dinosauro che sputa scintille

Scorpione stridente: altra creatura adatta ai sotterranei.

Sciame di boccioli del terrore: creatura vetgetale + sciame, all'inizio si presenta come un cadavere fiorito, un bel tocco inquietante.

 

Colgo l'occasione per congratularmi per aver portato avanti per tanti anni la carriera del master!

E per farmi pubblicità occulta invitandoti a fare un salto sul mio blog, dove potresti trovare consigli utili: sto raccogliendo piano piano tutte le cose che ho imparato col tempo ma che vorrei aver saputo all'inizio della carriera...

 

Grazie sei stato utilissimo darò un'occhiata al tuo blog 💪

Il 8/6/2020 alle 11:47, AVDF ha scritto:

la domanda è un po' strana perchè chi meglio di te, visto che l'ambientazione è tua, ha idea di cosa potranno trovare?🙂

comunque esistono godzillioni di tabelle che associano i tipi di terreno con tipi di mostro

C'erano alcuni nemici nel nephandum che mi attiravano moltissimo tipo il maiale enorme che mette trappole nelle foreste.

9 ore fa, KlunK ha scritto:

Io più che quali mostri far loro incontrare penserei ad una narrativa un po' più profonda di "vai lì, uccidi tutto ciò che si muove, arraffa il fiore e torna indietro".

Un'idea, forse un po' scontata, ma che crea comunque un certo dilemma morale, è che il sultano voglia il fiore solo per pavoneggiarsi e dimostrare di essere il migliore, mentre il fiore proviene da una pianta magica che è venerata da una tribù di umanoidi (goblin del deserto? lucertolidi?). Oppure l'aurea di questa pianta crea un'oasi nel deserto a cui si abbeverano tutti gli animali della zona, quindi strappar il fiore vuol dire segnare la fine di tutti questi animali.

Certo poi uno scontro ci sta sempre, magari verranno attaccati da animali o umanoidi a vista che già immaginano cosa vogliono visto che saranno stati gli ultimi di molti altri, però prima di arrivare alla pianta potranno trovare indizi sulle caratterstiche della pianta. Magari poi sono tutti malvagi e non gli importa niente della pianta, ma solo del compenso, però è giusto mettere comunque una storia di contorno.

Mi piacciono tantissimo questi spunti 😍 Grazie!

Il 8/6/2020 alle 10:55, SamPey ha scritto:

A che livello sarete quando vi sposterete nella 5?

Credo che farò prima finire la campagna e poi ne inizieremo una nella 5e, tempo che tutti comprino i manuali.

Link to comment
Share on other sites

Il 7/6/2020 alle 20:36, BoboMaster ha scritto:

P.S. Vanno bene nemici di qualsiasi grado sfida, vorrei fossero i giocatori ad essere intelligenti ed evitarli.

Accetto qualsiasi Manuale ufficiale e non. Niente nemici umani (oltre ad altri mercenari inviati lì). Ci sono già draghi cromatici.

Accetto idee anche sui biomi più particolari tipo montagne volanti/foresta di sequoie/vulcani in continua eruzione.

Grazie in anticipo 🤗

Allora a parte animali selvaggi vari ed eventuali per incontri “random” sfrutterei il discorso del “fiore che sboccia ogni 25 anni” per inserire una setta di mostri umanoidi che operano in opposizione ai PG per uno scopo non meglio identificato (sarai tu a deciderlo,che ne so il fiore serve per un rituale di evocazione)  e che pian piano introduci nel mondo di gioco 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Lyt
      Ciao a tutti, qualche giorno fa mentre parlavo con un amico mi è venuta in mente una strana idea per una ambientazione. Ora, io sto gia creando una ambientazione, per una lunga campagna futura con i miei amici, quindi credo che questa idea non vedrà mai la luce, ma ho pensato di buttare giù due righe, per chiedervi cosa ne pensate
      L'idea è semplice, si tratta di una versione alternativa del nostro mondo ambientata metà del 1400, magari con una mappa un pò rimodellata, riempita però con le razze e i mostri di D&D, basata sugli stereotipi che l'Europa medievale aveva riguardo al resto del mondo
      Il tutto ruota e nasce praticamente attorno al idea di usare una stampante di Gutenberg per creare pergamene magiche, il resto viene dopo per contestualizzare la cosa:
      Quindi gli altezzosi europei sarebbero umani e elfi, l'asia sarebbe piena di Hafling, l'America sarebbe abitata da gnomi druidi, la Russia e il nord Europa da nani, l'africa abitata da dragonidi, i paesi tra india e Arabia sarebbero invece costituiti da tefling (si, mi rendo conto che sembra che alcune razze le ho buttate li un pò a caso, ma nella mia testa hanno un senso ahahah)
      Con ovviamente alcune peculiarità: in Egitto la sfinge avrebbe la testa di un drago, il papato sarebbe costituito da chierici (con il papa come chierico livello 20), in Giappone ci sarebbero Hafling samurai, e in Cina si parlerebbe di un Gengis Khan Hafling che a cavallo di un poni aveva unificato l'asia
      Si trattano di idee assurde, ma che personalmente mi strappano un sorriso
      La storia sarebbe andata come nel nostro mondo: Carlo magno, Roma, le crociate (di paladini), e la Guerra dei cent'anni tuttora in corso, se non per queste differenze di razze e magia. L'unica vera differenza è che qui le leggende e le favole sarebbero realtà: mago merlino, i draghi, cenerentola, Sun Wukong ecc
      Sarebbe un mondo comunque più basato sul "fisico" piuttosto che sul "magico", magari anche per colpa della chiesa cristiana, che potrebbe condannare per eresia alcuni incantesimi 
       
       
      La avventura (di cui non ho ne ancora pensato ne la storia ne la trama😅) sarebbe strutturata cosi:
      (1440) Una one shot o per ogni pg o per coppie di pg, per far ambientare i giocatori, e permetterli di avere dei segreti da nascondere a gli altri (magari i pg più giovani potrebbero addirittura essere bambini)
      (1450) Una breve avventura da due o tre sessioni, con il party al completo, per farli conoscere tra di loro e darli un vero assaggio del mondo, con fight, intrighi e mostri
      (1455) PANICO, Johannes Gutenberg (umano artefice) negli anni 1453-55 ha introdotto/inventato in Europa la stampa a caratteri mobili, che però in questo mondo consente anche di creare pergamene contenenti incantesimo in breve tempo ed ad un costo ridotto (per complicare le cose permetterò a chiunque di usare le pergamene, anche se l’incantesimo non è contenuto nella lista degli incantesimi di classe del personaggio). Quindi adesso l'Europa è sconvolta da questa nuova scoperta, nascono bande criminali, rivolte, chiunque adesso può permettersi armi e incantesimi potentissimi. Al party ora riunito sarà data una missione importante, per provare a ristabilire la situazione
       
      Questo è quanto, giusto una bozza del mondo e della quest principale... il tutto senza una quest principale e senza aver approfondito nulla😅
      Che ne pensate?
    • By Le Fantome
      Anche senza scomodare Planescape e il suo immenso multiverso planare, le varie ambientazioni di D&D possono coesistere come vari pianeti di sistemi solari distanti nel tempo e nello spazio. E' una visione poetica, che personalmente prediligo e condivido.
      Ora, mi sono sempre chiesto: la Terra esiste nell'universo di D&D? Come lontano pianeta nel sistema Solare intendo.
      So che in Pathfinder non solo la Terra esiste ma, anzi, è un luogo ben noto agli abitanti di Golarion per numerosi motivi: è la patria di Baba Yaga (una delle più potenti fattucchiere del gioco), sotto l'Antartide, nella città-cadavere di R'lyeh, dimora in un sonno simile alla morte Cthulhu (una delle entità più potenti con una scheda nel gioco; vi consiglio di leggerla, fa sorridere da quanto il Grande Antico sia virtualmente invincibile), l'Egitto condivide numerose e misteriose similitudini con il regno golariano di Osirion e vi è qualche strano legame con la Francia, nella città di Parigi (ma non mi è chiaro quale).
      Anzi, addirittura secondo la cronologia di Pathfinder, la Terra non si trova attualmente nella nostra contemporaneità, ma dovrebbe essere da poco uscita dalla prima guerra mondiale, quindi si tratterebbe della Terra del primo dopoguerra.
      Adoro questa cosa, e mi chiedevo se in D&D vi siano mai stati accenni alla Terra, dato che non ricordo di aver mai letto qualcosa in merito.

      (Magia terrestre in pathfinder, un po' teatrale)
       
    • By Lyt
      Allora, qualche tempo fa avevo scritto un post chiedendo consigli su come creare un negromante, e gli incantesimi fondamentali per quest'ultimoDa allora è passato più di un mese, e non è successo nulla... la campagna deve ancora partire, dei player devono finire i pg e il master non trova il tempo di scrivere (ho il dubbio che potrebbe essere colpa dell'università🤔😂). A parte questo, non me la sento di fare troppa pressione ai player (perché credo sarebbe compito del master) e al master (anche perché è la sua prima campagna e non voglio metterli fretta), quindi mi limito a una battutina ogni tanto
      Ma in tutto questo io ho cominciato a pensare a come far evolvere il pg con l'aumento dei livelli. NON intendo fare un pg op o simili, vorrei solo qualcosa che funzioni bene, e sto approfittando di questo periodo per definire le mie idee:
      Inizierò al 5 come mago scuola della negromanzia, e arriveremo fino al 20 (Mileston) 
      Le mie stat (ottenute tirando i dadi) sono: 10 12(+2) 15 16(+1) 11 10, faccio un giovane elfo alto, aumentando destrezza e intelligenza 
      Come mago, ottengo 5 aumenti di caratteristica/talenti, a livello: 4°, 8°, 12°, 16° e 19° livello, e non so esattamente cosa farci.
      Al 4 prenderei "teletrasporto fatato", per portare l'intelligenza al 18 e per scappare con l'utilissimo "passo velato". Inoltre il mio pg di lavoro fa lo scriba e il traduttore, e conosce molte lingue, quindi ottenere il linguaggio "silvano" lo considero molto utile Al 8 potrei andare con un buon +2 a intelligenza, e arrivare cosi a 20 Al 12 pensavo a "resiliente" o sennò "incantatore da guerra", per aumentare la costituzione (e per esteso i punti ferita) e per avere vantaggio sui tiri per mantenere concentrazione Al 16 non ho idee... conoscete qualche talento utile? o potrei andare su un +2 su costituzione Al 19 le cose si fanno interessanti, dato che non mi interessa il privilegio del mago al 20, pensavo di prendere un +2 a saggezza, cosi da multiclassare chierico del crepuscolo Quest'ultimo livello in chierico mi porterebbe vari vantaggi, tra cui basilari incantesimi di cura e competenza nelle armature. Con armatura completa + scudo fisico + scudo incantesimo, avrei 25 di CA... certo stando le regole avrei un malus di 3m di movimento perché non ho forza 15 (ed eventualmente un altro malus di 3m se usiamo le regole avanzate per il peso trasportabile). Ma con "passo velato" non dovrei avere troppi problemi da questo punto di vista. Che ne pensate?
      Aggiungo che il nostro party è formato da un guerriero, un ladro e un monaco della Misericordia, più un quinto pg che non conosco. Quindi oltre al monaco non abbiamo un curatore (a meno che il pg misterioso non si riveli un healer, ma conoscendo la giocatrice... ne dubito😅). Io non ho molti problemi, grazie a incantesimi vari e privilegi posso curarmi facilmente... Ma nel caso mi accorga che un healer è necessario, al primo aumento di caratteristica potrei prendere il +2 a saggezza e multiclassare al livello dopo. Anche se cosi facendo ritardo l'arrivo degli incantesimi di livello superiore del mago.
      Avete mai giocato con un monaco della misericordia? Curano abbastanza o sono inadatta a ricoprire il ruolo di healer principale?
      Un altra via molto popolare è multiclassare artefice, ma per quanto io adori la classe, un solo livello da artefice mi sembra un po' uno spreco, senza neanche avere le infusioni
      A livello di background entrambe le classi sarebbero facilmente collegabili, il mio pg da bambino è stato cresciuto in un orfanotrofio gestito da chierici, e ora vive in una nazione fortemente religiosa. Mentre l'artefice è facilmente collegabile perché al mio pg piace scoprire e ricerca la conoscenza (e il salto da mago ad artefice è breve)
      Un altro problema è che non so come dovrei tenere gli oggetti in mano, cioè, come mago mi servono focus arcano e libro, come chierico il simbolo sacro, come artefice gli strumenti da lavoro ed eventualmente uno scudo per fare il tank, quindi? 
      Cioè il simbolo sacro può stare sullo scudo, ma il focus arcano non può essere un arma/scudo, vero? "Incantatore da guerra" fa qualcosa al riguardo? perché ammetto di avere ancora un paio di dubbi per quanto riguarda focus arcano/componenti somatiche e borsa delle componenti
       
      Grazie in anticipo
    • By Rotax91
      Ciao a tutti, 
      Sto cercando se esiste una summae o un riassunto di tutto cioè che c'è da sapere per sviluppare un'avventura nei forgotten realm, senza dover recuperare per forza tutti i manuali singolarmente; Ciò che cerco è in pratica un'infarinatura di base di tutte le varie razze, gilde, organizzazioni e luoghi principali dei forgotten realms. 
      Premetto che mi serve come linea guida per cominciare ad approfondire dagli argomenti che più mi interessano per poi continuare con tutto il resto. 
      Esiste qualcosa di simile, magari anche italiano?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.