Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Statistiche Fantasy Ground 2019

Fantasy Grounds ha rilasciato i dati sull'utilizzo dei regolamenti di GdR negli ultimi 12 mesi. D&D 5E continua chiaramente a dominare, con il 70% (in aumento dell'1%); Pathfinder 2E si è introdotto nella classifica al 6° posto, nonostante sia disponibile solo da un paio di mesi, mentre Starfinder raggiunge il 4° posto.

Vi ricordiamo che, come sempre, MoreCore è il modulo generico di default di Fantasy Ground laddove non ci sia uno specifico pacchetto di gioco corrispondente.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/fantasy-grounds-top-rpgs-last-12-months.667823/
Read more...

Tales From The Loop Gratis Per 1 Giorno

Il gioco di ruolo Tales From the Loop, creato da Simon Stålenhag e distribuito dalla Free League Publishing è basato su un fantastico sobborgo sci-fi degli anni '80 e ora può essere scaricato gratis direttamente DriveThruRPG, dove sarà presente in forma gratuita fino a venerdì 11 ottobre.

Il gioco è in lingua inglese, e tuttora non esiste una traduzione in italiano.
Riportiamo qui la descrizione del prodotto:
Il paesaggio era colmo di macchine e rottami metallici collegati all'impianto, in un modo o nell'altro. All'orizzonte vi erano sempre presenti le colossali torri di raffreddamento, con le loro ostruenti luci di colore verde. Se poggi a terra l'orecchio, potresti sentire il battito del cuore del Loop: le fusa del Gravitron, il componente principale di una magia ingegneristica, che è stato al centro degli esperimenti del Loop. La struttura era la più grande esistente al mondo del suo genere, e si diceva che le sue forze potessero piegare lo spazio-tempo stesso.
I dipinti Scifi dell'artista Simon Stålenhag che ritraggon ola la periferia svedese degli anni '80, popolata da macchine fantastiche e strane bestie, hanno ottenuto il plauso globale. Ora puoi entrare nel fantastico mondo del Loop.
In questo gioco di ruolo sulla scia di di E.T. e Stranger Things giocherai dei teenager, risolvendo misteri legati al Loop. Le regole del gioco si basano su Mutant: Year Zero, che è stato premiato con un Silver ENnie come Miglior Regolamento durante il Gencon 2015.

Caratteristiche principali:
Crea il tuo personaggio unico - incluse abilità, oggetti, orgoglio, problemi e relazioni - in pochi minuti. Esplora i segreti del Loop in due ambientazioni di gioco principali: una basata sulle Isole Svedesi Mälaren, l'altra a Boulder City, Nevada. Indaga sui misteri e supera i problemi usando regole veloci e funzionali, basate sul motore di gioco Mutant: Year Zero. Gioca i quattro scenari completi inclusi, possono essere legati insieme in una campagna denominata Le Quattro Stagioni della Folle Scienza  
Link per scaricare il manuale: https://www.drivethrurpg.com/product/210617/Tales-from-the-Loop-RPG-Rulebook?affiliate_id=31065  
Read more...

Un evento D&D al Lucca Comics & Games 2019!

Sul suo sito ufficiale la WotC ha annunciato che sarà presente al Lucca Comics & Games 2019 (la più grande manifestazione sui giochi e i fumetti in Italia) dal 30 Ottobre al 3 Novembre 2019 per promuovere in Europa la nuova avventura per D&D 5e, Baldur's Gate: Descent Into Avernus (potete trovare maggiori informazioni sul supplemento qui). Nathan Stewart, il Vice Presidente della WotC che gestisce tutto il franchise di D&D, ha dichiarato: "Dungeons & Dragons è un fenomeno globale e siamo super emozionati all'idea di portare per la prima volta ai fan presso il Lucca Comics & Games tutta l'esperienza narrativa del nostro gioco. Vogliamo che i fan di tutto il mondo inizino a giocare a D&D e interagire con la comunità (di giocatori, NdTraduttore) a Lucca è un grande passo per renderlo possibile"
Durante il periodo della fiera, dunque, saranno presenti in Italia per la WotC Joe Manganiello, Mark Hulmes e Kim Richards, che giocheranno a D&D 5e dal vivo, per la prima volta di fronte al pubblico italiano.
Tra l'1 e il 9 Novembre, inoltre, la WotC organizzerà Devil Deals (Patti con il Diavolo), una enorme avventura interattiva che porterà migliaia di partecipanti a cercare indizi per tutta Lucca e a confrontarsi con i diavoli in un dungeon realmente esistente al di sotto della città. L'evento Devil Deals ammetterà solo un numero limitato di partecipanti, dunque affrettatevi ad iscrivervi se volete partecipare: per farlo recatevi su questo sito.  I premi in palio per chi parteciperà a Devil Deals possono includere prodotti esclusivi del merchandise di D&D creati dalla WotC o dalla WizKids, così come la possibilità di incontrare i luminari di D&D (Joe Manganiello, ecc.).
Infine, per tutta la durata del Lucca Comics & Games saranno organizzate diverse campagne giocate da celebrità americane ed europee dal vivo e in streaming, e una imponente campagna di D&D Epic organizzata l'1 Novembre e a cui è possibile iscriversi qui (purtroppo sembra che le iscrizioni siano oramai già chiuse), mentre saranno disponibili per l'acquisto in fiera numerosi prodotti legati a D&D 5e.
Coloro che non avranno l'opportunità di recarsi personalmente al Lucca Comics & Games potranno seguire gli eventi organizzati dalla WotC sull'account Twitch ufficiale di D&D.
Per maggiori dettagli sui vari eventi organizzati al Lucca Comics & Games visitate il sito ufficiale della fiera.

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/events/lucca  
Read more...

I Nostri Oggetti Magici Infernali Preferiti

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Ottobre 2019
I diavoli sono noti per tentare i mortali con oggetti potenti, e l’Avernus è pieno, da parte sua, di oggetti magici che renderebbero invidioso persino un arciduca. Continuate a leggere amici, a prescindere dagli spoiler, e troverete cinque oggetti magici per i quali si potrebbero felicemente vendere le proprie anime. Beh, forse non le proprie anime, ma quelle di qualcun altro sicuramente sì. Questi sono i nostri oggetti magici preferiti di Baldur's Gate: Descent Into Avernus.

Divoratrice di Templi (Fane Eater)

Questa è l'ascia appartenente ad Arkhan il Crudele. Un'Ascia da Battaglia +3 che infligge ulteriori 2d8 punti ferita di danno necrotici (e vi guarisce dello stesso numero di tali punti ferita) non è da buttare via, ma questa ascia conosce di persona Joe Manganiello, quindi ce la rende ancora più interessante. Inoltre è soltanto utilizzabile da un Chierico o un Paladino malvagi, quindi se la maneggiate, non solo siete diventati un avventuriero malvagio, ma avete anche ucciso un leggendario PNG e fatto arrabbiare Tiamat, e per fare questo ci vuole fegato. Congratulazioni per la vostra audacia.
Scudo del Lord Nascosto (Shield of the Hidden Lord)

Questo è uno degli oggetti importanti per la trama di Descent into Avernus e potrebbe non essere mai scoperto dai PG. Il che fa parte di ciò che rende Descent in Avernus un'avventura così divertente, ma se lo otterrete potrete brandire uno scudo che è una prigione per un potente Diavolo della Fossa che sta lentamente corrompendo la sua prigione. Gargauth, un semidio nascente da un demone, esercita una notevole influenza dall'interno dello scudo. La persona in sintonia con lo scudo ottiene +2 CA e resistenza al fuoco, ma deve fare i conti con Gargauth, che possiede un'Intelligenza di 22 e un Carisma di 24, il che lo rende un formidabile alleato. Può lanciare Palla di Fuoco o Muro di Fuoco e può irradiare un'aura di terrore (ogni volta che lo scudo decide di farlo), il che lo rende un potere complicato. Inoltre corrompe lentamente tutto ciò che lo circonda, quindi buona fortuna se avrete a che fare con esso.
Elmo del Dominio sui Diavoli (Helm of Devil Command)

Finalmente giungiamo a un oggetto magico che risulta meno problematico ed e più simile a uno dei migliori oggetti di D&D di tutti i tempi, il Tridente del Comando dei Pesci, solo che questo funziona sui diavoli ed è un elmo. Potete comunicare telepaticamente con tutti i diavoli che si trovano a meno di 300 metri e sapete immediatamente persino la posizione esatta e il tipo di tutti i diavoli all'interno di quel raggio. Potete anche spendere una delle sue 3 cariche (che si ricaricano dopo 24 ore) per lanciare Dominare Mostri su un diavolo.
Naturalmente dovrete poi preoccuparvi nelle successive un 1d4 ore della probabilità del 20% di attirare un Narzugon che cavalca un Incubo. Ma questo accade solo se lo usate nei Nove Inferi - tornate di soppiatto sul Piano Materiale e sarete pronti a scontrarvi contro ogni diavolo.
La Spada di Zariel

Non potevamo non inserire la spada di Zariel, specialmente visto che si trova in primo piano nell'immagine di copertina del modulo. Peso narrativo a parte, questa spada è diabolicamente tamarra. È una spada forgiata con acciaio celeste e vi consentirà di sintonizzarvi con essa soltanto se ne siete degni. Ci piacciono le armi con una personalità, cosa possiamo dire, ma questa vi trasforma letteralmente nella versione migliore possibile di voi stessi. Quando toccate la spada e vi sintonizzate con essa, vi trasformate irreversibilmente in una versione celestiale e idealizzata di voi stessi, con alcuni grossi benefici: 
Imparate il Celestiale Ottenete resistenza ai danni necrotici e ai danni radianti Il vostro Carisma diventa 20, a meno che non sia più alto Vi crescono delle ali angeliche e ottenete una velocità di volo pari a 27 metri Ottenete Visione del Vero Ottenete vantaggio a tutte le prove di Intuizione Ottenete un nuovo tratto della personalità Quest'ultima parte è un pelo bizzarra, poiché sovrascrive i tratti della vostra personalità - ma dopo tutto siete stati cambiati. Per sempre. Ma ne vale la pena perché oltre a tutti quei benefici passivi, la spada vi consente ANCHE di fare cose piuttosto incredibili durante un combattimento. Potete emanare un'aura di luce radiante che contrasta i demoni; infliggete 2d8 danni radianti aggiuntivi se la brandite con una mano oppure 3d10 se la brandite con due mani, e le creature malvagie colpite dalla spada devono riuscire in un tiro salvezza oppure essere accecate per un turno.
Sacro Vendicatore, mangia la polvere.
Moneta dell'Anima (Soul Coin)

Quest'ultimo è l'elemento più insidioso della lista. Le Monete dell'Anima sono allo stesso tempo una valuta e un oggetto magico. Queste monete contengono le anime intrappolate di esseri umani malvagi e, mentre le anime sono dentro la moneta, potete utilizzare una delle sue 3 cariche per prosciugare i loro punti ferita oppure per fare una domanda e costringere l'anima a rispondervi. Le anime intrappolate in questo materiale possono essere liberate distruggendo la moneta, ma se la inserite in una Macchina da Guerra Infernale... potete distruggere un'anima per sempre impiegandola come combustibile. Certo è un atto malvagio, ma se volete essere sicuri che il vostro DM non riporti indietro quel malvagio ricorrente che sta portando in giro a partire dal livello 1, non c'è modo migliore per essere assolutamente sicuri che non sia solamente deceduto, ma eliminato del tutto dall'esistenza.
Tuttavia, dopo una scelta del genere non potrete più fregiarvi della nomea di brave persone.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/10/dd-magic-items-from-hell-our-favorites.html
Read more...

5 Draghi alla ricerca di un Dungeon

Articolo di J.R. Zambrano del 02 Ottobre 2019
I draghi sono tra i mostri più iconici di D&D, se non addirittura i più iconici, specie considerando che sono parte del nome del gioco. Eppure ci sono relativamente pochi dungeon in cui si trovano dei draghi. Certo si possono trovare molti draghi nelle pagine delle varie avventure pre-fatte. E se cercate con molta attenzione potete anche trovarne uno o due che hanno dimora in un dungeon, ma in generale queste bestie maestose hanno spesso mancanza di un dungeon. Ed ecco quello che vogliamo fare oggi.
Con la sponsorizzazione di un solo dungeon potrete trovare una tana per queste creature. Ciascuna di esse ha una propria rete di servitori o quest secondarie. Anche un singolo dungeon può fare la differenza, quindi per favore donate con generosità.
Essvadafex

Essvadafex è una Draghessa Verde Giovane, nonché la maestra di una gilda nota come Le Scaglie del Serpente. Essvadafex ha usurpato la posizione del leader precedente, rimpiazzandolo grazie alla sua capacità magica di mutare forma. Sotto la sua guida le Scaglie del Serpente stanno fiorendo, dedicandosi a delle macchinazioni maggiormente politiche, infiltrandosi lentamente nei piani alti del governo cittadino. Essvadafex può richiamare sul momento:
1d4 Veterani 1d6 Cultisti Fanatici 1 Ladro Esperto E quanti Malviventi reputate sensato. Tuttavia Essvadafex trova che la tana usata dai ladri sia poco adatta ad una draghessa del suo rango e ne sta cercando una nuova. Forse potete aiutarla?
Pelagrius il Senza Catene (Pelagrius the Unfettered)

Pelagrius il Senza Catene è un Drago di Bronzo Adulto che ha assunto la facciata del signore dei pirati noto come il Predone Porpora, che appare dalla nebbia e dalle leggende, ma principalmente dalle nebbie. Di recente la tana segreta di Pelagrius, una nave affondata, è stata riportata in superficie e saccheggiata da una banda di sfacciati kuo-toa mentre Pelagrius era lontano per i mari, impegnato a combattere in "stile umano" con la nave di un pirata rivale. Pelagrius ha vinto tecnicamente la battaglia, ma ha perso la nave nel frattempo. Quando è tornato alla sua tana non l'ha più trovata e ora è nella imbarazzante posizione di cercare un nuovo posto dove vivere, ed è qui che voi giocatori potete entrare in gioco e aiutarlo.
Gothralming

Gothralming è un Cucciolo di Drago Nero che governa una tribù di coboldi. Tuttavia nelle ultime settimane la tribù di coboldi è sparita, non si trova nei soliti nascondigli. Non sono nei pozzi della sofferenza, nè nei pozzi dell'agonia, nemmeno nel pozzo della disperazione. Gothralming non ha idea di cosa possa essere successo ai suoi sudditi più leali, il che è di nuovo qualcosa con cui voi avventurieri potrete dare una mano.
La tribù di Gothralming può essere trovata a godersi la bella vita nelle foreste/rovine vicine e consiste di:
2d8 Coboldi Scudo di drago (Kobold Dragonshields) 1d4 Inventori Coboldi (Kobold Inventors) 3 Coboldi Stregoni Scaglia di Drago (Kobold Dragonscale Sorcerers) Quanti Coboldi normali reputate sensato Sette Venti (Seven Winds)

Sette Venti è un Drago Blu Adulto che un tempo viveva nel deserto profondo. Di recente uno squarcio planare si è aperto e ha rovesciato uno sciame di demoni nel deserto, che però si sono trovati subito contro il Drago il cui territorio avevano invaso così poco cerimoniosamente. Sette Venti è potente, ma i demoni hanno il vantaggio dei numeri e hanno condotto una campagna di distruzione per rovinare le terre circostante, mentre Sette Venti dà loro la caccia.
Sette Venti può essere incontrato mentre combatte:
1d6 Vrocks 2 Hezrou 1 Nalfeshnee 1 Glabrezu + 1d4 Barlguras Ogni avventuriero che lo aiuterà potrà ricevere una ricompensa, specialmente se possono ripulire la casa del Drago.
Artharinox

Artharinox è un Cucciolo di Drago d'Argento, che è stato allevato da un ordine di cavalieri e chierici amichevoli. Visto che è cresciuto sentendo storie di cavalieri erranti e imprese eroiche, Artharinox è fuggito di nascosto dall'abbazia fortificata che chiamava casa e si è messo in viaggio per trovare degli esempi reali di eroismo da seguire. Naturalmente l'ordine cavalleresco è preoccupato per il suo protetto smarrito, visto che aveva giurato ad un Drago d'Argento Antico di proteggere la sua unica prole.
Artharinox è cercato da:
1d8 cavalieri che potrebbero ascoltare o meno quello che il Drago ha da dire. Artharinox cerca disperatamente delle avventure, forse i vostri giocatori possono aiutarlo in tal senso. In ogni caso, se avete un dungeon che ha bisogno di un drago potete tenere a mente uno di questi.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/10/d
Read more...
Brenno

Il Grigio Viandante - TdG

Recommended Posts

Vi trovate per svariate ragioni nel trelleborg di Siste Festning, una cinta muraria in legno su una collina di terra e torba dal perimetro circolare, nella Regione dello Jutland.

Spoiler

large.jutland.jpg.f9b933f789d59116843b8a564b3ddf92.jpg

Nella penisola e nelle isole dello Jutland regna incontrastato l’antico Clan Gjallarhon, formatosi dall’unione dei discendenti del primo Re che governò questa regione, Re Horik. La casata regnante del Clan Gjallarhon oltre ad essere famosa per la sua forza e ricchezza è entrata nella leggenda per avere edificato il Danevirke che viene chiamato “il Muro”, un complesso e ingegnoso sistema di barricate e fortificazioni che attraversa tutta la penisola, difendendola dalle incursioni del confinante Impero dei Franchi.

Molti vikingar in questo periodo prestano giuramento per entrare nella guardia del Danevirke, altri invece si trovano in questo luogo, pur facendo parte di Clan diversi, perché bloccati a causa del Fimbulvetr (Il Terribile Inverno di cui parlano le profezie).

E' un periodo difficile a Siste Festning, le strade sono gremite di molti sfollati dalle limitrofe campagne e di molti viaggiatori in cerca di rifugio dal clima avverso del grande inverno. Anche all’esterno delle mura molte persone sono accampate nella disperata speranza di avere accesso all’interno della capitale.

La regina Thorunn vi ha convocati nel Palazzo Reale, la struttura più grande presente nel complesso e situata al centro del villaggio fortificato.

@Athanatos @L_Oscuro @Pyros88 @Ricky Vee

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vigot

@descrizione

Spoiler

Vigot si presenta come un uomo grosso, alto e fiero. I suoi capelli castani sono lunghi ed intrecciati in diverse trecce che si alternano a strisce di capelli lisci. Ha occhi di un azzurro pallido ev un volto più lungo che largo. La sua barba è mantenuta corta ma mai rasata.
Non il più bello del villaggio, Vigot mostra chiaramente i segni dell'età sul suo viso, basta un'occhiata per capire che è oltre i trentanni.
Indossa una tunica verde, una solida armatura in pelle che copre busto e spalle ed mantello fatto di pelliccia d'orso per il freddo.
L'unico tratto che lo distingue dalla maggior parte dei nordici è un vistoso bracciale di bronzo con una runa rappresentante l'occhio di Odino, il simbolo del suo clan.
Porta con sé un bastone con punte di metallo su un'estremità, una fionda in pelle ed una piccola verga fatta di un legno intarsiato con simboli druidici.

Mi trovo solo in una terra a me straniera. Che strana situazione. Un giorno sono a casa a curare la mia terra ed il successivo Hrodi mi manda in missione ad investigare le voci.

Io neanche ci credevo a queste storie di luci misteriose. Sono solo storie. Ho provato a dirgli. I viaggiatori esagerano. Ma lui non ha voluto sentire ragioni, il nostro regno è cieco agli avvenimenti nella terra dei nostri alleati Gjallarhon ed ancora meno oltre al Danevirke. La scusa era che la mia esperienza con la natura ed i suoi misteri sarebbe stata utile a discernere la differenza tra racconti e realtà. Poco hanno valso le mie scuse, alla fine mi sono trovato con lo zaino pronto ed i saluti fatti.

Dopo un lungo e pericoloso viaggio nel pieno dell'inverno sono finalmente al cospetto della regina Thorunn, venuto ad aiutare nel nome del mio clan. Fortunatamente i nostri clan sono alleati, altrimenti sarebbe stato incredibilmente difficile riuscire ad orientarmi in questa terra sconosciuta.

Nonostante questo cerco di stare in disparte finché non convocato, onoro la regina con il rispetto che avrei verso il mio stesso re ed aspetto di vedere come procede l'udienza in silenzio. Intanto cerco di capire chi altro è con me, studiando volti ed equipaggiamento per cercare di capire da che clan vengano. Altri stranieri come me? Certamente molta del suo clan. Devo imparare a riconoscerli, questi uomini del sud.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eythor Thorlaksson

@Descrizione

Spoiler

Un uomo alto e magro come un chiodo, anche se le parti del corpo che fuoriescono dall'armatura rivelano fasci di nervi e una muscolatura asciutta.

Biondi capelli e occhi di ghiaccio, porta un'armatura molto elaborata e ben forgiata, indicativo della sua provenienza del ricco clan Odhinsauga.

Non porta però altri segni distintivi del clan di appartenenza...

Negli occhi, una luce di lucida follia.

IMG_20190327_095736.thumb.png.b2b4513266e562ba50a8080e9fd93a26.png

Il mio viaggio è stato lungo.

Da quando il re ha sposato quella eretica putt4na delle fiamme, ho capito che il mio posto non era più il mio clan. Troppe eminenze hanno voltato le spalle agli antichi dei, per ingraziarsi il traditore!

Vago per le terre avvolte tra le spire del serpente invernale. Il serpente delle mie visioni.

Son giunto fin qui per cercare gli dei, così che possano finalmente rivelarmi le loro intenzioni, e la regina Thorunn ha chiesto la mia presenza per chissà quale servizio. 

La regina venera gli antichi dei, quindi è possibile che parlino attraverso di essa.

Mi guardo intorno per capire chi altri ha richiamato a sé, e noto un altro Odhinsauga. Non mi sembra di riconoscerlo, ma spero proprio non sia un altro eretico.

Edited by L_Oscuro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sighvat Bjalkisson

Descrizione

Spoiler

Sighvat e' un classico uomo del nord.
Ha circa 30 anni, capelli castani, lunghi e selvaggi che spesso sono raccolti in una coda e barba lunga e folta che termina sotto il mento con due treccine.
Il suo fisico e' asciutto, ma ben scolpito, il bastone che porta con se dimostra chiaramente che non e' un classico guerriero. Torace, schiena, braccia e collo sono ricoperti da tatuaggi, la maggior parte dei quali raffiguranti rune. Raramente abbassa la testa.

Ad una prima impressione sembra una di quelle persone che non amano conversare a lungo. E' spesso taciturno e interviene solo se interpellato.

Pare tutto vero, il Fimbulvetr sta arrivando.
So che raramente i saggi sbagliano, ma quando arrivano certe voci e' sempre meglio sperare che per una volta possa succedere.

So che le due cose non sono strettamente legate tra loro, ma sin da quel giorno non mi capitano altro che sventure.
Mentre non facevo altro che passare giornate intere a pensare, a risentire nella mia testa le grida di aiuto inascoltate dei compagni, a maledirmi per le mie azioni disonorevoli, ho deciso che non posso stare un'altra volta a guardare. Se proprio devo morire, lo faro' reagendo, e spero che gli dei considereranno la mia voglia di riscatto quando arrivera' l'ora del giudizio.

Mi stringo nella pelliccia, mentre entro nel palazzo reale per sentire cosa ha da dire la regina.
Qui sono l'unico del mio villaggio e non conosco nessuno. Una volta arrivato di fronte a lei, faccio un gesto con il capo in segno di rispetto e attendo che prenda la parola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Trullson (Barbaro degli Orsi Guerrieri)

Spoiler

Bjorn è un imponente vikingr degli Orsi Guerrieri, alto 2 metri e pesante quasi due quintali per via della sua imponente costituzione nerboruta, si potrebbe quasi dire che in lui possa scorrere sangue di gigante. Ha una folta capigliatura castana e selvaggia al pari della barba che però ha il vezzo di acconciare in un'unica grossa treccia che gli arriva fin quasi allo stomaco. villoso al pari del petto e delle braccia. Addosso porta delle pesanti pellicce d'orso che usa come un mantello per coprirsi ma anche per avvolgere le proprie gambe e braccia, solo il petto viene lasciato scoperto mostrando un'intricata rete di tatuaggi tribali e di cicatrici di guerra. Con sé ha poche cose, alcuni arpioni, uno grande scudo rotondo, un grosso martello ma soprattutto una imponente scure dal lungo manico e dalla ampia testa affilata, alta quanta un uomo. In testa indossa un vistoso e rudimentale elmo composto a partire dal ampio cranio di un grande muflone di montagna rimodellato e rinforzato da inserti metallici e di cuoio. 

Mi trovo già da qualche giorno a Siste Festnig, nello Jutland, dove abbiamo attraccato di ritorno dall'ultima spedizione per razziare le terre a sud. Il bottino è stato il più magro di sempre e soprattutto il mare al ritorno è stato un inferno tempestoso, abbiamo perso diverse navi e compagni a causa delle sue insidie, altri invece si sono ammalati per l'eccessiva esposizione alle intemperie ed al freddo. Le temperature ed il clima si sono fatti sempre più rigidi ed inclementi, per me è ancora accettabile, sulla grande Montagna Bianca siamo abituati a climi assai inospitali ed alle tormente di neve, ma devo dire che la situazione si sta facendo davvero inospitale per la gente che abita a valle e lungo le coste, coltivare la terra diventerà impossibile andando avanti di questo passo ed anche uscire a pescare è sempre più difficile e rischioso ed infruttuoso a causa del mare mosso. Non posso fare a meno di chiedermi come se la stiano passando quelli del mio clan su nel loro villaggio fra le nevi e spero che quel che ho raccolto durante le razzie basti per poter mandare avanti la mia famiglia ancora per qualche tempo, anche se ora la mia famiglia sono i miei fratelli di sangue vikingr con cui razzio, non ho dimenticato le mie origini e perché sono sceso giù fino al Cielo Liquido, il mare come lo chiamiamo noi da lassù, per imbarcarmi e razziare a Sud. Alcuni dicono che questo inverno sia il Fimbulvetr stesso, io non so che pensare, anche fosse non credo che cambi molto; saremmo comunque nelle mani del destino, sotto lo sguardo giudicante degli Aesir, e dovremmo comunque vivere ogni giorno secondo i loro dettami: vivere con onore, combattere con onore, morire con onore.

La regina di Siste Festnig mi ha chiamato al suo cospetto e con me altri, sicuramente avrà da chiederci qualcosa di importante. Giungo quindi al Palazzo Reale, l'imponente casa lunga al centro del villaggio fortificato; lungo il percorso non ho potuto fare a meno di assistere al tetro spettacolo degli sfollati giunti da ogni dove, in condizioni pietose e disperate da tutta la regione per cercare riparo e cibo qui nella capitale dello Jutland. La parte più dura e berserker di me, uomo della montagna, mi dice che sono semplicemente dei deboli e che sono causa del loro stesso male, se fossero forti come noi non temerebbero i rigori dell'inverno e potrebbero comunque trovare di che sopravvivere in un modo o nell'altro, ma la parte di me che ha viaggiato, che ha visto il mondo oltre il Cielo Liquido, in qualche modo capisce che tutto questo non è solo colpa loro, quello che sta accadendo è ben oltre la capacità di qualsiasi mortale se persino gli dei stanno per essere sconfitti con l'arrivo del Ragnarok come profetizzato tanto tempo fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando giungete nella sala del trono, vedete la Regina mentre indossa una splendida veste di lino bianca in piedi in mezzo a 4 dei suoi guerrieri più fidati.

La regina del clan Gjallarhorn è bella come la primavera e più gelida del Grande Inverno stesso.

Spoiler

large.Thorunn.jpg.467c0bbacf9cfc9c771493f733f4114b.jpg

Una volta al suo cospetto vi inginocchiate dinanzi a lei, la regina congeda con un gesto della mano i suoi uomini e prende posto con grazia sul suo trono di legno.

Quando tutte le guardie sono uscite dalla sala lasciandovi soli, prende parola con tono calmo e composto:

Thorunn Horikdottir

“Due giorni fa un messaggero dal Muro è giunto al mio cospetto, così stremato da non riuscire nemmeno a proferire una frase di senso compiuto. Era così di fretta da spronare il suo destriero al punto da ucciderlo ad un giorno di strada da qui. Nessuno è stato in grado di interpretare i suoi deliri ed è morto poco dopo, ma è stato riconosciuto come un uomo d’onore, fedele al Gjallarhorn e braccio destro di mio cugino Erik, capitano della Guardia del Danevirke.

Sono turbata da questo episodio. Vi chiedo di giurarmi fedeltà e di partire immediatamente alla volta del Muro, per indagare sull’accaduto e tornare a riferirmi quanto scoprirete”.

Edited by Brenno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sighvat Bjalkisson

Affascinato dalla bellezza della Regina, provo a fare un inchino nel miglior modo possibile.
Provenendo da un piccolo villaggio, non sono molto avvezzo a queste formalita' e sicuramente i miei metodi potrebbero non risultare consoni ad un palazzo reale. Cerco quindi di muovermi il meno possibile per evitare di turbarla.

Quando Thorunn prende finalmente la parola, cio' che dice mi fa un po' riflettere.
Cosa potrebbe esserci di tanto grave al di la' del muro, se addirittura uno dei nostri soldati ha fatto sputare sangue al suo cavallo per correre da lei? Se i franchi progettano un'invasione, la vedo davvero nera: Il Fimbulvetr sta gia' mettendo a dura prova la nostra gente, questo non e' il momento ideale per una guerra.

Rimango anche parecchio perplesso sulle modalita' adottate dalla Regina per far fronte alla situazione.
Preoccupata per qualcosa che succede ai confini, lei in persona ha convocato dei perfetti sconosciuti per andare a controllare. Non so neanche come sia venuta a conoscenza della mia esistenza.
L'unico dubbio che mi viene e' che cerchi quattro malcapitati da mandare al macello, ma se cosi' fosse lo considero come una volonta' degli dei.
In ogni caso, non credo di avere altra scelta. Morte o onore, e' da mesi che devo trovare una delle due cose.
Lo giuro!
Sono le uniche parole che escono dalla mia bocca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Trullson (orso guerriero vikingr barbaro)

"Regina Horkdottir, con tutto il rispetto, ma ho giurato fedeltà ai miei fratelli di sangue e dopo di loro devo comunque la mia lealtà al capoclan del mio villaggio ed alla mia famiglia. Un uomo che faccia troppi giuramenti, non ne manterrà nessuno, così si dice e non vorrei mai che fosse detto di me." dico guardando la regina dritta negli occhi, il tono deciso ed inflessibile. "Ad ogni modo se vorrete il mio aiuto ve lo concederò, un Trullson non si tira mai indietro di fronte al pericolo ed alla possibilità di dimostrare la propria forza ed il proprio valore. Vi chiedo solo di offrire riparo ed accoglienza ai miei compagni e la loro imbarcazione fino al mio ritorno o fino a quando riterranno necessario partire, quale delle due cose accada prima."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vigot

La bellezza della regina mi incanta. Inoltre sembra una donna piena di forza e coraggio. Capisco perché i nostri popoli sono alleati se hanno donne così.

La regina parla di strane storie oltre il muro, storie ancora più assurde di quanto avevo sentito a casa. Chiaramente queste sono le storie che sono stato mandato ad indagare, è l'occasione perfetta per me.

Nel nome del re Asbjørn e dell'alleanza che unisce i nostri clan, non vi deluderò mia regina. Tornerò con risposte a questi misteri oppure non tornerò affatto! Dico, ancora scettico di queste testimonianze e certo che riuscirò dove gli esploratori hanno fallito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eythor Thorlaksson

Osservo la regina chiedere il mio operato, e soprattutto il mio giuramento.

Sento gli altri porre le giuste domande ed esporre i giusti timori.

Tiro su col naso.

Mia signora. La mia fedeltà va agli Dei, ed agli Dei soltanto. L'unico giuramento che ho fatto è a loro, e resterà l'unico che farò in vita mia.

Ciò nonostante, una visione mi ha condotto qui, e nulla accade per caso. Ogni evento è volontà degli Dei, e noi siamo chiamati a comprenderli, e ad essere loro strumento.

Il tuo clan è fedele agli Dei, e questo ti fa onore. Quindi ti basti il mio giuramento a loro, e porterò a termine l'incarico che intendi affidarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorunn Horikdottir

Pur nutrendo grande diffidenza verso i Corvi di Ghiaccio, la Regina apprezza l'immediata reazione di Sighvat, il primo del gruppo a rispondere all'appello convintamente. Thorunn non si scompone e risponde con un cenno affermativo del capo.

Dagli alleati degli Occhi di Odhinn non si aspettava altro che una risposta positiva, gli uomini di Re Asbjørn sono abili e fidati guerrieri, e considerata la gravità della situazione questa potrebbe essere un'occasione importante per rafforzare ulteriormente l'alleanza tra i due clan. A Eythor e Vigo risponde con uno dei suoi rari sorrisi.

Alle parole di Bjorn, si irrigidisce momentaneamente, spostando il peso del corpo sulla sedia, sospira guardando attentamente il possente guerriero negli occhi, prima di riprendere una posa più rilassata.

"Capisco e apprezzo la sincerità delle tue parole, uomo delle montagne. Come apprezzo il fatto che tutti voi abbiate risposto al mio appello, pur provenendo da paesi lontani. Ripongo grande fiducia nei divinatori della mia corte, e se loro hanno visto in voi i vikingar giusti per questa importante missione, significa che gli Dei hanno posato il loro sguardo su di voi e vi hanno giudicato degni della fiducia mia e di tutto il Clan Gjallarhorn. 

Ora potete alzarvi e congedarvi. Un mio servitore vi fornirà il necessario per il viaggio ed ulteriori dettagli sulla missione."

Edited by Brenno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vigot

Grazie, mia regina. Ringrazierò gli dei per il loro giusto presagio e non indugerò più di un giorno. Le dico, prendendo poi congedo per andare a parlare con questo servitore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eythor Thorlaksson, chierico

Osservo la regina per un lungo istante 

Prima di raggiungere il vostro uomo di fiducia, ditemi mia signora: voi avete ascoltato questo messaggero? Che idea vi siete fatta?

Ma soprattutto, ce ne sono stati altri, prima o dopo di lui?

Spoiler

Osservo la risposta della regina, Intuizione +5.

L'idea è capire se ci sta nascondendo qualcosa, e se invece ci dice frammenti dei deliri del messaggero, usare sempre intuizione (o altra skill) per cercare di decifrarla.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorunn Horikdottir

"Purtroppo, come ho detto, il messaggero ha solo proferito alcune parole senza senso, forse era in preda alla febbre alta. E' morto poco dopo il suo arrivo. L'unica cosa che sappiamo di lui è che era un uomo fidato di mio cugino Erik, capo delle guardie al Muro. Non era uno sprovveduto. Non abbiamo ricevuto altri messaggeri, per questo ho chiesto ai miei divinatori di trovare dei validi guerrieri da mandare in missione. Mi serve qualcuno che si rechi direttamente sul posto."

Spoiler

Intuizione: 13, ti sembra che stia dicendo il vero, senza nascondere altro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Trullson (barbaro vikingr orsi guerrieri) 

Faccio un lieve inchino alle parole delle regina e mi accommiato dirigendomi al drakkar mio e dei miei fratelli vikingr. Devo informarli della decisione che ho preso e se abbiano intenzione di aspettarmi o meno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eythor Thorlaksson, chierico

Ringrazio la regina con un inchino, e vado da questo servitore.

Forse saprà dirmi qualcosa in più.

Spesso le farneticazioni dei folli nascondono le parole degli Dei.

Mi sarebbe piaciuto essere presente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima che possiate organizzarmi al meglio, e visitare eventualmente il trelleborg di Siste Festning, un uomo fidato della Regina vi conduce verso le stalle. 

"Questi sono destrieri sellati e addestrati ai viaggi lunghi sulle nevi. Nelle sacche che vedete legate sui fianchi, la Regina vi ha messo a disposizione 20 monete d'oro a testa e razioni per circa 10 giorni. Fatene un buon uso, non sarà un viaggio facile e la selvaggina è difficile da trovare in questo periodo. Seguite il Bra Gångväg (“Il Grande Sentiero”), e arriverete dritti al Muro. Ci vogliono dai 10 ai 20 giorni di cavalcatura, a seconda di quanto vorrete andare veloci. Sappiate che la missione è molto urgente e ricordatevi che Il massimo di provviste trasportabili però riesce a coprire soltanto i primi 10 giorni, dopodiché dovrete cacciare nelle intemperie per poter sopravvivere."

Spoiler

In termini di gioco potete scegliere voi, confrontandovi, se tenere un passo lento (20g), medio (15g) o veloce (10g). 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Trullson (barbaro vikingr orsi guerrieri)

"Cosa sapete dirci dei territori da qui al Muro? Sono relativamente tranquilli anche se selvaggi oppure ci sono briganti od altri pericoli noti? Nessun insediamento, an he disabitato lungo la strada dove poterci riparare la notte?" chiedo con fare spiccio. 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eythor Thorlaksson, chierico

Gli dei ci guideranno, e se lo vorranno, ci daranno di che sfamarci! Io sarò onorato di fare sa loro tramite.

Dico con estrema convinzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vigot

Così comincia! Mi dico, ancora incredulo della folle situazione in cui mi sono trovato. Io, che avevo paura ad avventurarmi fuori di casa, ed ora sono qui ad affrontare l'ignoto.

Se c'è così tanta urgenza dico di andare veloci. E poi meno stiamo all'aperto in questo inverno meglio è, non vedo motivo di procedere piano. Aggiungo tra me e me.

Accarezzo il cavallo che mi è stato donato, cercando di fare familiarità con esso. Sono sempre stato a mio agio con gli animali, specialmente cani e cavalli, che sono più fedeli degli uomini in molte occasioni. Di certo la compagnia di questo animale mi darà forza in questo viaggio nell'ignoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.