Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio sul futuro di D&D 5e di Luglio 2020

La Wizards of the Coast ha finalmente rilasciato il consueto sondaggio annuale dedicato al conoscere gli interessi dei giocatori, in modo da decidere le mosse da compiere nel prossimo futuro editoriale di D&D 5e. In questo nuovo Sondaggio, infatti, ci verranno fatte domande riguardanti i nostri gusti, le nostre abitudini di gioco e il materiale che vorremmo veder pubblicato o maggiormente supportato in futuro.
In particolar modo, nel Sondaggio del 2020 la WotC vuole sapere quali sono le nostre ambientazioni preferite, quanto tempo vorremmo poter dedicare al gioco se non avessimo limiti di sorta, quali sono per noi le caratteristiche che identificato un buon Dungeon Master, quali sono le risorse e i supporti di gioco da noi usati tradizionalmente e quali abbiamo utilizzato durante il Lockdown causato dal COVID-19, quali sono i game designer di D&D che conosciamo e quanto ci farebbe piacere leggere i loro nomi sui manuali, e così via.
Rispondendo al sondaggio, quindi, potrete contribuire a decidere il contenuto e la forma dei prossimi manuali di D&D. Se volete dire la vostra, rispondete al seguente sondaggio:
sondaggio sul futuro di d&d di luglio 2020
 

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/news/dd-survey-2020
Read more...

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...
Sign in to follow this  
Yukimura Sanada

Neutrale puro & Caotico neutrale

Recommended Posts

Con un mio amico mi sono trovato a discutere su questi 2 allineamenti ..... secondo lui si giocano alla stessa maniera.... ma se fosse come dice lui .... che senso avrebbe distinguerli ? Da quello che ho tirato fuori dalla descrizione sul maniale del giocatore ho ipotizzato questo esempio

i 2 pg in questione si trovano in un paese X che, ovviamente, ha delle leggi ( escludiamo casi di leggi esteme ) ... il neutrale dovrebbe accettare passivamente queste leggi e seguirle nei limiti del suo buon senso anche se potrebbe non essere daccordo su certi aspetti ( sempre che questo possa accadere) ; un CN invece, nel caso in cui queste dovesso limitare la sua libertà, le infrangerebbe ( non in maniera vistosa dato che non viene descritto come un anarchico ) e comunque terrebbe un atteggiamento di sfida verso l'autorita che tenta di imporlgiele .... se il mio ragionamento è corretto i 2 allineamenti non sono proprio ruolabili allo stesso modo .... ditemi voi se ho visto giusto o meno e soprettutto se avete esempi migliori del mio scriveteli :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

il CN fa il cavolo che vuole sempre e comunque:-D se qualcosa non gli va, non la fa,ovviamente il tutto senza sfociare nella malvagità,però se deve picchiare qualcuno lo fa senza farsi troppi problemi

il NN si limita a stare li nel mezzo...tranquillo,senza strafare...

penso;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh intanto il neutrale puro può essere due cose: qualcuno che crede nella via di mezzo di tutte le cose(come un druido) oppuro qualcuno, diciamo il classico uomo medio, che vive la sua vita più o meno rispettando le leggi e più o meno nel buon cuore

un caotico neutrale, il manuale dice bene, è semplicemente uno che fa tutto quello che gli sembra una buona idea: potrebbe accoltellare gli amici alle spalle per salvarsi la pelle, oppure salvare loro la vita

Share this post


Link to post
Share on other sites

io a grandi linee ritengo il caotico neutrale un'esasperazione del neutrale puro.

Il neutrale puro agirà sempre in base ai suoi interessi, ma non si spingerà mai oltre certi limiti.

Il caotico neutrale (detto anche caotico/bastardo o caotico/egoista) fa quel che vuole quando vuole, a prescindere da dov'è, con chi e via dicendo. Sempre che sia disposto a correre il rischio e a subirne le conseguenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io a grandi linee ritengo il caotico neutrale un'esasperazione del neutrale puro.

Il neutrale puro agirà sempre in base ai suoi interessi, ma non si spingerà mai oltre certi limiti.

Il caotico neutrale (detto anche caotico/bastardo o caotico/egoista) fa quel che vuole quando vuole, a prescindere da dov'è, con chi e via dicendo. Sempre che sia disposto a correre il rischio e a subirne le conseguenze.

non è forse questo il bello dell'interpretare un CN?

io non lo considererei un'esasperazione comunque....

Share this post


Link to post
Share on other sites

personalmente ho sempre considerato i neutrali sull'asse bene/male come , nella migliore delle ipotesi, degli individui fortemente razionali e non vincolati a concetti morali (un mago a mio parere dovrebbe essere neutrale sull'asse bene/male se interpretato come un pg all'avventura per accrescere le sue conoscenze magiche in qualsiasi campo).

Il caotico neutrale, nella migliore delle ipotesi, ti aiuta perchè si sta annoiando. Il caotico neutrale SE NE FREGA ALTAMENTE del parere del resto del gruppo.

Il caotico neutrale gioca per se stesso e basta, alla lunga potrebbe destabilizzare il gruppo.

Il mio DM(dell'avventura attuale) ad esempio, non ammette tra gli allineamenti possibili il CN in una campagna buona.

IMHO il CN ha una sola differenza rispetto ad un CM: non cerca sempre il modo più bastardo di fare qualcosa; si limita a farla nel primo che gli viene in mente.( che a volte può in modo del tutto casuale e involontario portare effetti benefici a qualcun'altro).

Estremo inteso come il limite ultimo in quanto ad allineamento per poter giocare in un gruppo coeso(se non troppo individualista da poter far parte di un gruppo stabilmente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi pare che si tenda a vedere il CN come un pazzo completo, e questo potrebbe anche essere vero, ma non è propriamente così.. un pazzo è probabilmente CN, ma non tutti i CN sono pazzi

per la maggior parte, io gioco da CN, perchè è quello che mi riesce meglio (lo sono sul serio, diciamo..)

il Neutrale puro è diverso, è l'equilibrio.. infatti nelle vecchie edizioni era l'unico allineamento del druido, pensate a questo. un Neutrale crede nell'equilibrio tra le parti, tra TUTTE le parti, e cerca di mantenerlo.

il CN è lo spirito libero, quello che vive alla giornata, che mente o è onesto a seconda delle situazioni, uno su cui puoi contare fino a un certo punto, ma che almeno non tenterà di fregarti a tutti i costi. può essere il giustiziere della notte, il nuovo robin hood o un avventuriero vagabondo.

buh, poi a me la spiegazione presente sul manuale pare (stranamente :-p) chiara, almeno per rendere l'idea, dei nove allineamenti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caotico neutrale è il caotico allo stato brado. Fa sempre la prima cosa che gli passa per la testa, è lunatico e confuso... insomma un vero pazzo furioso. Oppure può essere qualcuno che ritiene che il caos sia un ordine superiore che le nostre menti non afferrano ma lo venera come concetto filosofico supremo.

Neutrale puro invece può essere uno che crede fermamente nell'equilibrio delle forze (il sopracitato druido), oppure può essere qualcuno che non ha particolari inclinazioni etiche e morali, o qualcuno semplicemente disinteressato alla questione, per esempio uno studioso concentrato solo sui suoi studi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io il NN lo trovo particolarmente pizzoso.....non trovate...?alla fine devi star li e non puoi farti valere troppo...sei una mozzarellina insomma:-D

Forse allora ti stupirai guardando fuori dalla finestra e vedere come il 50% delle persone che passa potrebbe avere quell'allineamento

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse allora ti stupirai guardando fuori dalla finestra e vedere come il 50% delle persone che passa potrebbe avere quell'allineamento

va beh ma che c'entra dai....io sto parlando di D&D mica del mondo reale...non è paragonabile

ps.Son Cavaliere!!!!Power Up!:greenblob:greenblob:greenblob

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il neutrale puro agirà sempre in base ai suoi interessi, ma non si spingerà mai oltre certi limiti.

Beh, per come l'ho capita io il neutrale puro non agisce solo secondo i propri interessi...mi pare piuttosto un seguace di una legge cosmica di equilibrio, per cui si sposta da una parte all'altra della barricata sulla base della piega che prende la situazione...Fa un po' da contrappeso, che riequilibra le cose ogniqualvolta l'ago della bilancia si sposta...

Il personaggio che agisce sempre in base ai propri interessi, pur senza spingersi oltre certi limiti, mi pare più un CN...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello è uno dei due esempi citati nel manuale.

L'altro è una persona indecisa e/o moderata, che non compie atti estremamente buoni (non darà tutti i suoi averi ad un tempio per aiutare i bisognosi), ne estremamente malvagio (non truciderà una famiglia intera perchè non vuole pagare un albergo e vuole dormire in un letto comodo con un tetto sopra la testa).

Un neutrale agisce in una direzione estremamente buona ( cosa che di solito avviene in una campagna buona) o estremamente malvagia (cosa che di solito avviene in una campagna malvagia) solo se è convinto di poterne ricavare qualcosa a livello personale, sia questa cosa materiale o spirituale.

Idem per l'asse caotico/legale. In pratica il neutrale puro non necessariamente fa quello che vuole,ma fa sempre quello che gli conviene di più fare

Il personaggio che agisce sempre in base ai propri interessi, pur senza spingersi oltre certi limiti, mi pare più un CN...

Un caotico neutrale è schierato su uno dei due assi, quindi è portato ad avere un certo comportamento nei confronti della legge .

Mentre un neutrale puro non rischierà di incorrere in una pena infrangendo una legge (rubando un panino) a meno che non sia strettamente necessario per i suoi interessi (far evadere una persona che conosce qualcosa che mi interessa, o sotto compenso sostanzioso), un caotico neutrale ruberà il panino anche se ha solo un certo languorino, e non si farà problemi a far evadere chiunque per un motivo qualsiasi (" ehi tu, donna accusata di genocidio, ma lo sai che hai dei bellissimi occhi? Aspetta che apro la cella, così andiamo a berci qualcosa insieme :cool: " )

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un caotico neutrale è schierato su uno dei due assi, quindi è portato ad avere un certo comportamento nei confronti della legge .

Mentre un neutrale puro non rischierà di incorrere in una pena infrangendo una legge (rubando un panino) a meno che non sia strettamente necessario per i suoi interessi (far evadere una persona che conosce qualcosa che mi interessa, o sotto compenso sostanzioso), un caotico neutrale ruberà il panino anche se ha solo un certo languorino, e non si farà problemi a far evadere chiunque per un motivo qualsiasi (" ehi tu, donna accusata di genocidio, ma lo sai che hai dei bellissimi occhi? Aspetta che apro la cella, così andiamo a berci qualcosa insieme :cool: " )

comportamento più che corretto direi!:-D

scusami ma secondo me estremizzi un po il neutrale puro sai?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mentre un neutrale puro non rischierà di incorrere in una pena infrangendo una legge (rubando un panino) a meno che non sia strettamente necessario per i suoi interessi (far evadere una persona che conosce qualcosa che mi interessa, o sotto compenso sostanzioso), un caotico neutrale ruberà il panino anche se ha solo un certo languorino, e non si farà problemi a far evadere chiunque per un motivo qualsiasi (" ehi tu, donna accusata di genocidio, ma lo sai che hai dei bellissimi occhi? Aspetta che apro la cella, così andiamo a berci qualcosa insieme :cool: " )

Manuale del Giocatore

Caotico Neutrale

"Difficilmente salterà giù da un ponte quando può invece attraversarlo".

Se il panino costasse 1 moneta di rame non penso che il CN cercherebbe di rubarlo. ;)

Ok la caoticità pura, ma non tutti i CN sono stupidi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il mio voleva essere un esempio estremizzato, di certo non intendevo dire che un caotico neutrale è necessariamente un idiota.

@ Zell: la questione degli allineamenti per me è sempre stata parecchio spinosa.

Ho una visione che spesso e volentieri si discosta dalla concezione che altri hanno degli allineamenti.

Ad esempio il legale con il fatto di mentire per me non ha nulla a che fare. Mentire non è una questione di legalità o meno, è una questione di sincerità.

Infrangere una promessa o la parola data è una questione di legalità.

Che poi dichiarare il falso davanti ad un giudice sia un altro paio di maniche per me è verità assodata.

Ma proprio non vedo per quale motivo una persona legale debba per forza essere sincera sempre e comunque.

In ambito legalità nel manuale del giocatore viene anche citato un codice di condotta piuttosto che una forma di governo.

Sebbene imho una persona legale sia in linea di massima più propensa alla disciplina e all'ordine, trovo estremizzante la concezione di questo tratto della personalità come assoluto: il fatto che io sia propenso alla creazione di un sistema di leggi non vuol dire che automaticamente sosterrò un sistema che ritengo sbagliato. Sicuramente lo preferirò all'assenza di un sistema, ma questa non è ragione suff. per lottare per esso. Anzi, potrei prodigarmi per tentare di farlo modificare a seconda di quelli che sono i miei principi.

Trovo molto più coerente il discorso del codice di condotta: ognuno si da le proprie regole e le segue in maniera ferrea.

Durante i miei trascorsi da PG ho giocato più volte un monaco e mai ho dato per scontato che avrei seguito ciecamente qualsiasi ordine impartitomi dalla prima autorità legale incrociata per strada. Avevo il mio codice di condotta (ruolavo come se avessi i voti delle imprese eroiche ma senza bonus) e un forte senso dell'onore e di cameratismo nei confronti del party, ma il tutto si fermava lì.

Mi fossi trovato nella condizione di dover difendere un altro pg dalla pena di morte decretata da un signore locale l'avrei fatto senza indugio, perchè per il mio credo i compagni vengono prima di tutto, e nessun governo mi porterà mai a lasciar morire un compagno

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche a me non piace come vengono descritta l'asse legge/caos in D&D e il fatto che solo i PG legali hanno onore :\

Questa credo sia una nostra conclusione, io non ricordo d'aver visto scritto nei manuali "i legali sono persone onorevoli".

L'atteggiamento legale è quello che risponde al nostro comune concetto di onore, ma questo non significa che non ne esistano altri ( come ad esempio in una società pastorale, che in D&D sarebbe composta da "barbari", in cui è onorevole rubare ai propri nemici).

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono 2 allineamenti diversi: il neutrale puro è la bilancia tra i lbene e il male: deve mantenere l'equilibrio tra le forze.

Il caotico neutrale è istintivo e inaffidabile: c'era un mio pg he aveva fatto 1 tabella e agiva d iconseguenza. In cverte situazioni che secondo lui erano parropriate tirava 1d6 e consultava la tabella.

In mezzo a 1 battaglia capitò che tirò fuori la cena, di fronte al re del posto attaccò 1 guardia, etc.

Capisco che aveva INT 8, ma se fatto bene.... è divertente

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono 2 allineamenti diversi: il neutrale puro è la bilancia tra i lbene e il male: deve mantenere l'equilibrio tra le forze.

Il caotico neutrale è istintivo e inaffidabile: c'era un mio pg he aveva fatto 1 tabella e agiva d iconseguenza. In cverte situazioni che secondo lui erano parropriate tirava 1d6 e consultava la tabella.

In mezzo a 1 battaglia capitò che tirò fuori la cena, di fronte al re del posto attaccò 1 guardia, etc.

Capisco che aveva INT 8, ma se fatto bene.... è divertente

Quest'interpretazione degli allineamenti è imho legata troppo alla passata edizione di D&D.

Il Neutrale puro, ora come ora, non è nulla di più dell'uomo della strada. Il neutrale puro è qualcuno che fa il proprio interesse cercando di evitare, per quanto possibile, rogne eccetera. Può anche essere però una persona "attiva", ovvero qualcuno che mira al vero equilibrio.

Il Caotico Neutrale è un individualista, è una versione della persona di cui sopra con uno spiccato senso narcisistico... ma volendo si presta anche ad un'interpretazione un po' nichilistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By Pau_wolf
      Gioco da 4 sessioni con amici novizi, un misto tra online e Dal vivo (uno si collega dal PC e l'altro viene a casa mia). Però essendo solo due più master, ci piacerebbe allargare il gruppo. Giochiamo a Sarnico o a Serina, due posti abbastanza lontani tra loro, ma il master (io) viaggia dove necessario. Essendo i giocatori novizi, sto inserendo regole man mano. Ambientazione homebrew, ma a mio parere ben fatta. Accettiamo anche pg online collegati su discord. Si gioca in modalità un po' Easy essendo i giocatori inesperti
    • By aza
      In questo mese di agosto corre il 20° compleanno di D&D 3e.
      Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
      Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
      Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.

      View full article
    • By aza
      Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
      Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
      Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
    • By mugiwaranofede
      Ciao, siamo 4 giocatori e stiamo cercando un master per fare una campagna online su roll 20
    • By Tensazanghetsu
      salve il nostro master per motivi personali ha deciso di non masterare piu siamo un gruppo di 5 giocatori (4 e il master che ora gioca e basta con noi) ci serve un master, in caso si riadattano i pg alla 5 edizione
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.