Jump to content

Augoeides

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    421
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Augoeides last won the day on May 3 2007

Augoeides had the most liked content!

Community Reputation

14 Goblin

About Augoeides

  • Rank
    Cavaliere
  • Birthday 09/10/1983

Profile Information

  • Location
    Roma
  1. Un discorso interessante potrebbe essere quello dei punti ferita, come sappiamo in 4e i punti ferita al primo livello sono un certo ammontare fisso in base alla classe + il punteggio costituzione. Secondo me per non slegarsi troppo da questa meccanica si dovrebbe tenere il punteggio costituzione come punti ferita base (ossia quelli che avrebbe una persona normale) e ad ogni livello infimo aumentarli fino a raggiungere quelli previsti al 1° livello. Per esempio il difensori hanno 15+costituzione punti ferita al 1°livello e si sono progettati 6 livelli infimi per raggiungere il 1° livello, Se ne aggiungono 2 , 2 , 3 , 2 , 3, 3 (mettiamo che il 6 livello infimo segna il passaggio al primo livello effettivo). Vabbè è un'idea.
  2. La storia del personaggio non finisce con i suoi primi 16 anni di vita, anche la vita da avventuriero conta. Si usa il buon senso. Beninteso... per chi ce l'ha.
  3. Per alcune abilità puoi tenere presente il background e come il giocatore interpreta quel background. Per esempio per intrattenere puoi fare così: se il giocatore ha nella propria storia o durante l'avventura dimostrato interesse per imparare uno strumento puoi fare una prova di carisma o destrezza (nel caso di un virtuosismo strumentale) e assegnargli un bonus o eventualmente delle penalità. Ovviamente questo è un espediente, magari all'uscita del bardo avremo una abilità (o un intero gruppo) di abilità associate.
  4. Augoeides

    Cane?

    I poteri del mio rituale dipendono dal livello del padrone perchè sono attribuiti in base alla prova di abilità che a sua volta dipende dal livello. Comunque non è fatto con l'intento di aggiungere un chissà quale vantaggio combattivo, è solo per dare colore al mago tutto qui. Con tutto il rispetto i poteri che presenti sono un po' eccessivi secondo me.
  5. Augoeides

    Cane?

    In effetti i famigli non ci sono. Proviamo a metterci una pezza? Ovviamente è solo un abbozzo ma credo che ci si possa lavorare
  6. Ti sbagli. Gli incantesimi epici uscirono solo per la 3.0 nella 3.5 non furono reintrodotti (e infatti non uscì il manuale dei livelli epici 3.5). Al massimo era possibili usare i talenti di metamagia per superare il 9° livello di incantesimi, ma desiderio rimaneva comunque insuperato a tutti gli effetti. In termini di potere assoluto il drago vince sempre. Prova a fare uno scontro di un pg di 30 livello e un drago di 30 livello nella 4e. Letteralmente impossibile vincere. Il drago è ideato per affrontare 5 nemici alla volta di pari livello, volendo fare una stima imprecisa è forte più o meno come 4 personaggi messi assieme. Prendendo l'eccellenza, il drago rosso antico, ha più di 1000 punti ferita e un potere difensivo che farebbe impallidire qualsiasi guerriero. Semplicemente, un pg non arriverà mai a quei livelli, ed è giusto così secondo me.
  7. Anche gli gnomi della 3.x avevano +2 a costituzione e nessuno si è mai lamentato. Quando si parla di caratteristiche ricordiamoci che non sono sempre univoche. Costituzione può essere la robustezza fisica, il tono muscolare ma anche la resistenza alle malattie e la capacità di ripresa. PS: prima che finiamo off topic, quando parlo di martello più grosso di lui intendo dire un martello adatto alle sue dimensioni. Il nocciolo del discorso era un'altro.
  8. "desisderio è la più potente magia che un mago o uno stregone può lanciare.... tuttavia anche desiderio ha dei limiti" Limiti... capisci? Il più potente incantesimo della 3,5 ha dei limiti. Direi che discutere ulteriormente con qualcuno che cerca il flame a tutti i costi sia decisamente sciocco. Ne graveris me audire.
  9. Anche i mostri hanno un livello associato per determinare il loro potere oggettivo. Un coboldo di livello 1 ha lo stesso potere di un Drow di livello 1 (quando se ne trovano). Ora nell'ambientazione è piuttosto raro trovare un Drow di livello uno perchè per ragioni presumibilmente sociali o ambientali i loro livello medio si aggira intorno all'11-13 quindi ci fa strano pensare ad un Drow di primo livello come ci farebbe strano pensare ad un cucciolo di terrasque (vabbè i terrasque non hanno cuccioli ma ci siamo capiti). Ma quando si parla di livelli il discorso è che misurano un potere oggettivo. Può darsi anche che sia così, ma le cose non sono particolarmente diverse da quelle della 1° o 2° edizione dove tutto quello che non era combattimento era lasciato alla pura interpretazione. E per quello che mi riguarda è un aspetto del gioco dal quale le regole e i bonus dovrebbero tenersi ben alla larga. Giocatore - "tiro diplomazia, faccio 20 + 34di abilità = 54" DM - "Ok ma chi gli dici al drago?" Giocatore -"dammi il tuo tesoro e attaccami il lich che mi rompe le palle." (è volutamente assurdo ma serve per far capire cosa intendo quando parlo di regole che dovrebbero starsene alla larga dal roleplay) In tal senso la 3,x era troppo invadente sotto questo profilo.
  10. Ovviamente no, ma provaci tu a colpire un Terrasque con forza 10 (in genere mettere prono un avversario è un attacco di forza contro CA -in genere). un sillogismo piuttosto debole oserei dire. Chi lo dice che con la magia tutto è possbile? Tu? Tra parentesi la stessa 3.x parla di "limiti della magia", nella 4e i limiti sono più evidenti. Comunque il discorso non verte sulla potenza della magia ma quanto fosse opportuno o "bello" che potesse accadere una cosa simile. Ti pare bello che un coboldo dopato con tutta la magia disponibile risulti più forte del Drago rosso antico? Dove finisce l'alone di potenza leggendaria di un terrasque quando un umano potrebbe sollevarlo o batterlo ad una gara di braccio di ferro? Come si giustificano la supremazia dei draghi rispetto alle altre razze quando con una serie pressoché sterminata di bonus/magie/oggetti magici pure un bambino potrebbe vantare le stesse caratteristiche (incluso il soffio)?. Semplicemente "è brutto". Poi come dico sempre: se ti piaceva di più in 3.5 amen, de gustibus. Personalmente la ritengo una cosa a dir poco orrenda.
  11. Si ma sarebbe off-topic. Qui si parla di caratteristiche. PS: il paragone con ghepardo serve a far capire che nonostante l'allenamento o altri espedienti sarebbe assurdo che un umano possa battere un animale come il ghepardo in una gara di 100 metri così come era del tutto esagerato che un essere umano potesse avere la stessa forza fisica di un drago antico (o addirittura superiore) nella 3.x, una bruttura che hanno fatto bene a togliere.
  12. Non sta scritto da nessuna parte che i PG debbano essere più forti degli PNG, anzi molti mostri sono più forti dei pg a parità di livello (per esempio i "solo" monster gli "elite" monster). Il ragionamento è questo: al primo livello (indipendentemente da come ci si arriva) i personaggi hanno più o meno la stessa potenza. Un drow e un coboldo di primo livello saranno arrivati a quel traguardo in maniera diversa se vogliamo ma a partire da quel punto i personaggi sono equiparabili. Il "livello" non misura unicamente i poteri di classe ma l'oggettiva potenza del personaggio. Poi i drow e i coboldi che si incontrano in giro per il mondo non è detto che siano di primo livello, ci saranno delle tendenze a causa di fattori sociali e ambientali. Magari i drow tenderanno ad essere più forti a causa delle pressioni sociali che spingono in tal senso, i coboldi invece hanno una struttura sociale che non esige ciò, per questo sono meno temuti. Oltretutto ci sono questione di background da considerare, i drow sono malvagi e aggressivi sopratutto per questo una razza è temuta. Se fossero teneri paciocconi non farebbero paura a nessuno. "aaaah un Drow! Ora ci riempirà di coccole, scappiamo!" La differenza è che per un coboldo raggiungere il primo livello è (per la loro società) un traguardo piuttosto raro mentre per la società Drow è un obiettivo del tutto scontato, la maggior parte dei Drow (per pressioni sociali o ambientali) tende ad essere più potente del primo livello. Per esempio in una comunità di esseri umani che si è stabilita vicino ad un bosco infestato da mostri molto forti le persone sarebbero mediamente più potenti (forse anche in modo significativo) di una società umana situata in una parte meno pericolosa, questione di sopravvivenza. "Ehi gli abitanti di Vallescura sono davvero forti! La maggior parte di essi potrebbe uccidere un orso con la stessa facilità con cui i nani bevono il grog"
  13. Il discorso che ho fatto è molto semplice. Se i drow crescono nella loro società natale allora saranno costretti a diventare più forti perchè la loro cultura glielo impone, quelli che per tutte le ragioni del mondo non vi crescono invece crescono normalmente come PG. Questo ovviamente la potenza base dei Drow è pari a quella di un'altra razza. In tal caso quello che li renderebbe temibili è il loro odio viscerale per le altre razze, la loro malvagità e il loro addestramento. Mi sembra un'esagerazione, un goblin (se vogliamo considerarla una razza debole) ha semplicemente ricevuto un addestramento più lungo e intenso di un drow per ottenere una pari potenza (se vogliamo considerare il drow una razza biologicamente forte). Magari il Drow ha dovuto allenarsi solo 6 mesi mentre il goblin un anno intero. Ma poi raggiunto lo stesso livello di potere sono perfettamente uguali. L'acquisizione di nuove conoscenze e poteri a quel punto discende solo dalle esperienze fatte. Il sistema con la penalità ai PX di cui ho sentito parlare non si presta molto bene alle meccaniche di D&D. In D&D la progressione non è continua ma procede per scatti (i livelli appunto), il che implica comunque degli squilibri perché o il pg non ha ancora raggiunto il livello degli altri e quindi risulta più debole oppure lo ha raggiunto e quindi risulta più forte. Potrebbe funzionare in un gioco come gurps in cui non esiste il concetto di livello, ma non nel d20 system.
  14. A) non è equilibrato (basta mandare un altro pg non drow a fare acquisti non è verosimile. I drow vengono attaccati a vista dal momento che sono una delle razze più violente e malvagie in circolazione. Anche se nella precedente edizione era diverso in questa i Drow sono una razza potente quanto le altre (in realtà non sono stati indeboliti, sono le altre razze che sono state potenziate a confornto). Magari la loro superiorità si deve più all'addestramento che ad altro. Ma questo non cambia la sostanza, i Drow non pg rimangono personaggi pericolosi e temibili, quelli che invece faranno i personaggi partono come tutti dal primo livello alla stessa potenza degli altri. L'unica cosa che cambia davvero è che i personaggi saranno davvero equilibrati senza bisogno di mettere penalità o fare calcoli strani per avere un personaggio Drow. Ma non si sembra che le razze siano appiattite, tutt'altro, non sono mai state tanto diverse tra di loro, anche gli umani ora hanno un loro spessore.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.